Metodi per la diagnosi delle vene varicose

La diagnosi delle vene varicose di solito non è difficile, soprattutto nelle fasi successive della malattia. Tuttavia, per chiarire la diagnosi, è necessario contattare un istituto medico, perché solo un medico può scegliere il trattamento necessario - conservativo o operativo.

La diagnosi delle vene varicose viene effettuata sulla base dei reclami del paziente, dell'ispezione visiva delle gambe, dei metodi di ricerca strumentali e di laboratorio.

Reclami dei pazienti

Sfortunatamente, è quasi impossibile riconoscere le varici nelle prime fasi, poiché questa malattia potrebbe non manifestarsi da molto tempo. Pertanto, una persona potrebbe non essere nemmeno a conoscenza di questo.

I primi sintomi delle vene varicose nelle gambe possono essere una sensazione di pesantezza e affaticamento. Nel tempo, c'è dolore e una sensazione di calore nei muscoli del polpaccio. A volte possono esserci delle convulsioni, specialmente di notte.

Questi disturbi sono segnalati dai pazienti dopo una giornata intensa, uno sforzo fisico o una posizione prolungata sulle gambe. Dopo il riposo, questi sintomi sono significativamente ridotti o scompaiono del tutto. Tuttavia, con la progressione della malattia, appaiono sempre di più, e ci vuole più tempo per riposare in modo che scompaiano.

Come risultato dell'espansione dei capillari sottocutanei, appaiono una griglia vascolare o un asterisco. La pelle può diventare bluastra o più scura. Con la progressione della malattia, appare l'edema, specialmente la sera. Di solito sono localizzati nella zona dei piedi o delle caviglie, occasionalmente nella parte inferiore della parte inferiore della gamba. Le vene si gonfiano e cominciano a salire leggermente sopra la pelle. Le vene varicose possono formare.

Solo con la comparsa di vene varicose e vene varicose visibili i pazienti si rivolgono al medico.

Esame clinico

Un medico può avere vene varicose all'esame di un paziente che deve essere in piedi. Questo momento gioca un ruolo importante nel determinare i disturbi emodinamici.

Sulle gambe del paziente di solito ci sono teleangiectasie - vene di ragno. La pelle può essere pigmentata o avere un aspetto "laccato" negli stadi successivi della malattia.

I principali criteri diagnostici per le vene varicose sono le vene safate dilatate, gonfie, contorte sulla parte inferiore della gamba o della coscia. A seconda di questi sintomi, viene determinato lo stadio della malattia. Nelle fasi successive della malattia, i nodi varicosi possono formarsi lungo le vene.

Le vene varicose possono svilupparsi su una gamba e su entrambe allo stesso tempo. A seconda dello stadio della malattia, le vene safene espanse possono essere isolate e localizzate in un'area, ad esempio nella fossa poplitea. O piuttosto comune, con il quale si possono formare anche grandi accumuli di vene contorte e sporgenti - conglomerati.

Durante la palpazione, il medico determina necessariamente il grado di dolore, la densità, la tensione e l'elasticità dei vasi sanguigni dilatati, nonché la loro lunghezza. Valuta la temperatura della pelle sulle vene, che può essere aumentata. Se necessario, il medico può condurre test clinici e funzionali.

Il test più semplice è cambiare la posizione di una persona. Con una posizione orizzontale, le vene gonfie scompaiono e appaiono quando assume una posizione verticale.

Se una persona non è stata curata da molto tempo in un istituto medico e non è stata curata, la progressione della malattia può portare alla comparsa di ulcere trofiche.

Metodi di ricerca strumentale

La diagnosi comprende necessariamente un'ecografia duplex o una scansione Doppler dei vasi interessati. Questi metodi non richiedono una preparazione speciale per la condotta. Sono assolutamente indolori per il paziente e allo stesso tempo insolitamente informativi.

Con l'aiuto degli ultrasuoni è possibile valutare lo stato dei vasi profondi, superficiali e comunicativi. Fornisce informazioni sul funzionamento dell'apparato della valvola. Inoltre, con il suo aiuto, vengono stabilite la permeabilità vascolare, la presenza o l'assenza di coaguli di sangue lungo le vene. Quando si esegue un'ecografia dei vasi sanguigni, è possibile impostare la velocità del flusso sanguigno e la pienezza delle vene con il sangue.

Quando si esegue la diagnostica ecografica, è possibile visualizzare la nave interessata sullo schermo, determinare i limiti e l'estensione del danno. È molto importante essere in grado di identificare le vene varicose non solo sulla parte inferiore della gamba o della coscia, ma anche nell'inguine.

L'ecografia è l'unico metodo con cui è possibile stabilire la malattia nelle sue fasi iniziali.

Tuttavia, ci sono casi in cui l'ecografia potrebbe non essere sufficiente per ottenere dati completi sulla condizione delle vene degli arti inferiori. Questa necessità può insorgere quando la malattia si ripresenta, in particolare, dopo un trattamento chirurgico o altri casi difficili.

La tomografia computerizzata a spirale è un metodo di ricerca innovativo. Con esso, è possibile ricreare completamente in formato 3D il sistema circolatorio degli arti inferiori. Pertanto, il medico sarà in grado di diagnosticare la malattia nei casi più difficili. Inoltre, se il paziente esegue una tomografia computerizzata a spirale delle vene, è possibile pianificare attentamente qualsiasi operazione, anche la più complessa.

Metodi di ricerca di laboratorio

Nonostante il fatto che i metodi di ricerca di laboratorio non consentano la diagnosi delle vene varicose, possono essere utilizzati per determinare i parametri del sangue che influenzano direttamente la possibilità di complicanze.

Il primo passo è passare un esame emocromocitometrico completo. Per il numero di eritrociti e di emoglobina, è possibile determinare il grado di coagulazione del sangue. Una conta piastrinica può dirti se ci sono problemi con la coagulazione del sangue. A proposito del processo infiammatorio può indicare un aumento del livello dei leucociti nel sangue del paziente.

Non meno importante è l'esame del sangue per la coagulazione. Le vene varicose possono essere accompagnate dalla formazione di coaguli di sangue nei vasi sanguigni, quindi questa analisi è necessaria per condurre, per eliminare la possibilità di trombosi.

La tempestiva diagnosi delle vene varicose ti consentirà di prevenire la progressione della malattia e lo sviluppo di complicazioni che possono essere molto pericolose per la salute e la vita umana.

Come rilevare le vene varicose delle gambe

Tra le malattie dei vasi sanguigni delle gambe, le vene varicose sono una delle più frequenti e più sgradevoli. Una tempestiva diagnosi delle vene varicose aiuterà a prevenire pericolose complicazioni: l'inizio precoce delle misure preventive e l'uso di metodi di trattamento efficaci allevieranno il rischio di tromboflebiti e trombosi venosa. Un fattore importante per una persona è l'estetica: le vene varicose e la formazione di nodi varicosi peggiorano l'aspetto delle gambe. Con l'aiuto degli ultrasuoni e degli esami del sangue è necessario determinare in tempo utile quali cause contribuiscano all'insorgere della malattia e se vi sia il rischio di trombosi. Dopo questo, si dovrebbe iniziare immediatamente a eseguire le raccomandazioni mediche del medico.

Ragioni principali

Più spesso, le vene varicose sono geneticamente programmate. Se la famiglia ha parenti stretti con problemi alle gambe, il rischio di comparsa di vene varicose è piuttosto alto a causa della predisposizione ereditaria. Caratteristiche vascolari trasmesse solitamente ereditarie - debolezza elastica della parete, difetto delle valvole venose. È imperativo determinare quali fattori esterni provocano le vene varicose. Più spesso questi sono i seguenti motivi:

  • congestione nelle vene sullo sfondo della difficoltà meccanica del deflusso (statura prolungata sulle gambe, postura forzata, attività fisica pronunciata);
  • mancanza di attività fisica (stile di vita sedentario, rifiuto del camminare regolare, rifiuto dell'istruzione fisica e sport);
  • surriscaldamento delle gambe.

Per le donne, il principale fattore causale può essere la gestazione della gravidanza, quando l'espansione delle vene si verifica sullo sfondo di un carico pronunciato sul sistema vascolare con un aumento significativo del peso corporeo.

sintomi

Prima di tutto, è necessario prestare attenzione alle manifestazioni esterne e ai reclami tipici, che includono:

  • gravità variabile del dolore negli arti inferiori;
  • formicolio e lacrimazione, più pronunciati la sera;
  • crampi alle gambe notturni;
  • gonfiore di piedi e gambe, caratteristico della seconda metà della giornata;
  • la comparsa di difetti estetici sotto forma di cambiamenti sulla pelle e la formazione della rete venosa cianotica.

Se il gonfiore e la sensazione di distensione possono essere spiegati dall'affaticamento dopo una giornata intensa, dolore, crampi e problemi cutanei indicano una situazione grave nel sistema venoso delle gambe. È importante notare quali sintomi prevalgono in modo che il medico possa valutare con precisione le condizioni dei vasi delle gambe.

diagnostica

All'esame, il medico sarà in grado di valutare presumibilmente le condizioni delle vene e selezionare la quantità di esame. Le opzioni standard saranno i seguenti tipi di ricerca:

  • esami del sangue clinici generali;
  • valutazione obbligatoria dello stato del sistema di coagulazione del sangue mediante un coagulogramma;
  • svolgimento di test funzionali con flebotonometria;
  • Ultrasuoni dei vasi degli arti inferiori;
  • Ecografia Doppler per valutare il flusso sanguigno nel sistema venoso delle gambe in tempo reale;
  • flebografia per identificare complicate varianti della malattia.

L'analisi della coagulazione del sangue deve essere eseguita regolarmente, valutando la situazione nelle dinamiche. L'ecografia Doppler è il metodo più informativo per le vene varicose. La flebografia viene eseguita secondo le indicazioni, quando un medico ecografico non è in grado di identificare con precisione la causa principale delle vene varicose o di identificare complicanze gravi associate a trombosi venosa profonda.

Principi di trattamento

Nelle prime fasi della malattia, è abbastanza per condurre misure conservative:

  • normalizzazione dello stile di vita con rifiuto di lavorare con una lunga posizione in piedi;
  • dieta e ginnastica terapeutica;
  • l'uso di indumenti a compressione;
  • l'uso di farmaci speciali prescritti da un medico.
Secondo la testimonianza, il medico userà la scleroterapia o richiederà un intervento chirurgico per correggere le vene varicose. Per tutti i tipi di terapia, è necessario essere controllati regolarmente da un medico e sottoporsi a un esame del sangue per la coagulazione.

La diagnosi delle vene varicose inizia con l'analisi dei reclami, esame esterno e test funzionali speciali. Per valutare lo stato del sistema di coagulazione del sangue, è necessario passare un coagulogramma. L'ecografia con angiografia duplex consentirà, con un alto grado di certezza, di valutare la pervietà delle vene e le caratteristiche del flusso venoso, per identificare il rischio di trombosi e tromboembolia. In caso di corso complicato della malattia venosa, vengono utilizzati speciali studi di contrasto a raggi X. Dopo l'esame, il medico fornirà raccomandazioni sul trattamento e sul comportamento quotidiano, che devono essere rigorosamente e coerentemente effettuati. Se necessario, una delle opzioni per il trattamento chirurgico.

Diagnosi delle vene varicose: test, ecografia, test Valsavy

Molte persone tendono ad avere vene varicose. La malattia può comparire molto prima dei sintomi visibili. Si sviluppa gradualmente, è promosso da fattori quali l'aumento dello stress sui muscoli, i piedi piatti, i vestiti scomodi eccessivamente aderenti, una lunga permanenza sulle gambe. Un tale atteggiamento nei confronti del corpo aiuta a ridurre l'elasticità venosa (le pareti perdono la capacità di allungare), questo porta alla stagnazione del sangue e allo sviluppo della malattia. Come determinare le vene varicose?

Quando compaiono i primi segni della malattia, dovresti consultare immediatamente un medico e sottoporti a una diagnosi completa delle vene varicose. La prima fase del vene varicose indagine attraversa palpazione ektazirovannnyh vene (determinata dal dolore, densità, tensione, lentezza delle zone interessate di vene, presenza di edema e infiammazione). Il dottore flebologo conduce l'ispezione.

La procedura deve essere eseguita con la posizione verticale del corpo umano, per il massimo riempimento delle vene con il sangue. Si consiglia di diagnosticare le vene varicose la sera, in questo momento, le aree interessate sono meglio contouring. Durante la palpazione, esame superficiale, il medico riceve informazioni primarie sullo stato dei vasi sanguigni del paziente. Dopo un esame preliminare, la diagnosi di malattia varicosa procede al secondo stadio - ecografia.

Prove di vene varicose

Le analisi per le vene varicose sono una delle fonti più importanti di informazioni sulla malattia e consentono di determinare correttamente la diagnosi. Quali test richiedono le vene varicose?

La prima procedura necessaria - analisi del sangue a varici (in comune, biochimici, ormonali, emoglobina glicata, gruppo sanguigno e Rh, nonché per la presenza di gruppi infettive).

Vene varicose - una terribile "piaga del XXI secolo". Il 57% dei pazienti muore entro 10 anni da.

Il secondo tipo di materiale per l'analisi è l'urina del paziente. Lo scopo dello studio è quello di determinare la presenza di zucchero, emoglobina, urobelin e corpi chetonici, acetone, bilirubina, ammoniaca, nonché indicatori generali con un'analisi dettagliata.

Esistono diversi tipi di analisi della superficie:

  • Campione di gomma da tre Questo metodo viene utilizzato nel modo seguente: il paziente giace sulla schiena con un piede, e il medico stringe tre fasci vena all'inguine, sotto il ginocchio e al centro della coscia.
  • L'esempio di Pratt Questo tipo di analisi comporta la determinazione delle valvole danneggiate delle vene comunicative. Per l'implementazione di questo metodo viene utilizzata un'imbracatura, che pizzica la vena inguinale e la fascia elastica, che avvolgono la gamba del paziente dall'anca verso il basso nella posizione supina. Quindi il paziente si alza e la benda viene gradualmente rimossa.

Il test di Pratt è molto più efficace nel mostrare la presenza o l'assenza del numero necessario di vene per la circolazione del sangue. Grazie a questo tipo di analisi, il medico determina l'entità della malattia.

Ultrasuoni delle vene varicose

Il secondo stadio nella diagnosi delle vene varicose è un ultrasuono (ecografia), che consente di guardare all'interno del sistema venoso. La procedura richiede 35-45 minuti e include i seguenti tipi di esami:

  • Doppler. Durante l'esame vengono determinate le condizioni delle valvole venose e la valutazione della posizione interna delle vene. Un tema particolarmente importante dell'ecografia Doppler sono i siti superficiali e profondi delle vene (area inguinale, terzo inferiore della caviglia, fossa poplitea).
  • Angioscanning (ASA). Questo tipo di ultrasuono viene anche chiamato duplex. Condotto con la comparsa di varie complicazioni della malattia o nelle espressioni acute dei sintomi. Questo tipo di scansione contribuisce alla definizione delle complicanze e alla decisione di una diagnosi più accurata.

Durante la diagnosi, il medico elabora le informazioni ricevute, integrandole in un'opinione di esperti. L'efficacia della terapia dipende dalla correttezza della diagnosi.

Esempio Valsalva

Inizialmente, la manovra di Valsalva fu progettata per rimuovere il pus dall'orecchio medio nell'otite. Ad oggi, questo metodo ha ampliato il suo ambito. Ora viene utilizzato dai passeggeri dell'aeromobile durante la discesa e la scalata, così come i subacquei (durante l'immersione), al fine di equalizzare la pressione nei seni mascellari e nell'orecchio medio.

Secondo la ricerca, la manovra di Valsalva con le vene varicose consentirà di valutare le condizioni dell'apparato valvolare mediante compressione distale con una cuffia pneumatica. A causa del pronunciato reflusso (il movimento del fluido degli organi cavi nella direzione opposta), è possibile valutare funzionalmente le prestazioni dell'apparato valvolare del sistema venoso.

Questo metodo viene eseguito in una posizione orizzontale del corpo umano, su una superficie piana. Per 15 secondi, il paziente inala aria nel tubo che è collegato al manometro, creando una pressione fino a 40 mm. colonna di mercurio.

Se si continua il test Valsalva per le vene varicose per lungo tempo, il volume di sangue che viene restituito è notevolmente ridotto. Questo aiuta a ridurre la pressione nel cuore. È vietato praticare questo test per le vene varicose all'esterno dell'ospedale.

Ksenia Strizhenko: "Come mi sono liberato delle vene varicose sulle mie gambe in 1 settimana? Questo strumento economico fa miracoli, è normale."

Quali test sono necessari per le vene varicose

Principi di diagnosi delle vene varicose

In caso di sospette vene varicose, la diagnosi della malattia viene effettuata tenendo conto delle lamentele del paziente, dell'esame degli arti inferiori, dei dati di laboratorio e dei metodi strumentali di ricerca.

Nelle fasi iniziali delle vene varicose, le manifestazioni cliniche marcate sono generalmente assenti. Puoi essere convinto dello sviluppo della malattia e prendere misure tempestive per prevenirlo solo dopo un esame approfondito del paziente.

Nonostante il fatto che spesso la diagnosi delle vene varicose degli arti inferiori non sia in dubbio, il paziente deve sottoporsi ad un esame completo. Dopo tutto, l'occhio nudo non può vedere l'espansione delle vene profonde della gamba e della coscia, il processo infiammatorio delle pareti dei vasi sanguigni.

La scelta delle tattiche di trattamento dipende in gran parte dal tipo di malattia: primaria, secondaria o derivante, a seguito di complicazioni di altre malattie.

Esame del paziente

La fase iniziale della diagnosi delle vene varicose nelle gambe sta prendendo la storia del paziente, esaminando e palpando:

  1. Molto spesso, i pazienti vanno da un medico solo quando c'è una chiara manifestazione della malattia sotto forma di un aumento e una protrusione delle vene superficiali degli arti inferiori. Inoltre, notano pesantezza alle gambe, comparsa di edemi e vene varicose - telangiectasia. Il medico deve chiarire la presenza di fattori predisponenti al verificarsi di questa malattia.
  2. L'esame del paziente viene effettuato in una posizione eretta in buona luce. Le vene varicose sono caratterizzate dalla comparsa di vene dilatate e tortuose e dalla formazione di nodi. Nel caso della progressione della malattia vi è un'apparizione massiccia di teleangiectasia, iperemia e iperpigmentazione della pelle, così come la comparsa di ulcere e dermatiti.
  3. Con l'aiuto della palpazione è determinato dal grado di tensione dei vasi interessati, dalla loro densità e lunghezza, dalla temperatura della pelle su di essi. Questo metodo rende possibile sospettare la presenza di un trombo e un processo infiammatorio.

Test funzionali

Le vene varicose nelle gambe sono determinate da test funzionali. Recentemente, questo metodo di diagnosi è usato molto raramente a causa dell'esistenza di moderni dispositivi ad ultrasuoni, che permettono di esaminare in dettaglio la condizione dei vasi sanguigni, il grado del loro danno e altri segni della malattia. Tuttavia, non tutte le istituzioni di trattamento e profilassi sono dotate dell'attrezzatura necessaria.

I test funzionali non richiedono apparecchiature aggiuntive, possono essere eseguiti in qualsiasi momento. E soprattutto - permettono di valutare lo stato dell'apparato valvolare dei vasi sanguigni superficiali.

La diagnosi delle vene varicose viene effettuata utilizzando metodi:

  1. Esempio di Trojanov-Trendelenburg. Il paziente assume una posizione orizzontale e solleva 1 gamba con un angolo di 45 °. Molto rapidamente, le navi vengono svuotate e un laccio emostatico viene applicato al terzo superiore della coscia. In alternativa, puoi semplicemente spremere la grande vena safena con un dito. Successivamente, il paziente si alza e valuta la velocità di riempimento dei vasi sanguigni. Nel normale funzionamento dell'apparato della valvola, questo dovrebbe avvenire entro 15 secondi. Il riempimento troppo veloce è osservato quando le valvole delle vene comunicative sono insufficienti. Dopo questo, viene rimossa l'imbracatura e viene stimato il tasso di riempimento delle navi dalla coscia alla parte inferiore della gamba. Il rapido ripristino della circolazione sanguigna indica un'interruzione nel normale funzionamento dell'ostia e di altre valvole della grande vena safena. Dall'altro lato, il test viene eseguito in modo simile.
  2. Prova Gakkenbruha. L'essenza dello studio risiede nel fatto che il medico trova una fossa ovale sulla coscia: è qui che la vena safena cade nel femore. In caso di insufficienza della valvola dell'osteo, si sente il cuscinetto di sangue quando si tossisce. Un altro nome per questo sintomo è un colpo di tosse positivo.

Metodi di ricerca di laboratorio

La diagnosi per le vene varicose copre non solo gli studi dello stato funzionale dei vasi sanguigni, ma anche i test clinici generali. Questa è un'analisi generale del sangue, delle urine, dei livelli ormonali. Ma i più importanti sono indicatori della coagulabilità del sangue. Con il loro aiuto, è possibile valutare correttamente il rischio di trombosi e tromboflebiti, nonché scegliere le tattiche necessarie per un ulteriore trattamento della malattia.

Per fare questo, donare il sangue per un'analisi generale, nonché per la determinazione di antitrombina III, proteina S e C, livello di omocisteina, tempo di coagulazione, test della protrombina, test dell'indice aPTT, campione D-dimero, attività del fattore Willebrand, ecc.

Lo scopo dei test di laboratorio dipende dalle condizioni di salute del paziente e dal grado di progressione della malattia. Ciò consentirà la correzione tempestiva degli indicatori dei sistemi di coagulazione del sangue e anticoagulanti. Infatti, una delle principali complicanze della malattia delle vene varicose è la formazione di coaguli di sangue nel lume dei vasi sanguigni, che comporta un aumento del rischio non solo per la salute, ma anche per la vita del paziente.

Il gold standard per la diagnosi delle vene varicose: ecografia, doppler e angiografia

La diagnosi per le vene varicose comprende necessariamente l'uso di tecniche a ultrasuoni, con le quali è possibile vedere il sistema venoso del paziente in una fetta. L'ecografia Doppler aiuterà a valutare la natura del flusso sanguigno, lo stato delle valvole delle vene superficiali e profonde. Inoltre, si stabiliscono la pervietà dei vasi, il loro decorso anatomico e la presenza di coaguli di sangue.

Se è necessario un intervento chirurgico, il medico nota le vene profonde, che forniscono il flusso di sangue dai vasi superficiali a quelli profondi. Questo è necessario per facilitare il lavoro del chirurgo, che li benderà.

L'esame obbligatorio per le vene varicose degli arti inferiori è una tecnica ad ultrasuoni della scansione venosa duplex. Questa è una diagnosi completa che combina le capacità degli ultrasuoni e della ricerca Doppler.

La scansione delle vene duplex ad ultrasuoni è una procedura assolutamente sicura e non invasiva che non richiede un allenamento speciale. Il suo unico svantaggio è che è fatto al paziente in una posizione eretta. Per alcuni pazienti, questo può essere molto problematico, dal momento che la durata della diagnosi è di circa 30-40 minuti.

L'esame delle vene varicose con l'ecografia Doppler viene effettuato in diversi modi:

  1. Color Doppler. Utilizzato per determinare la natura del flusso sanguigno.
  2. Tecnica a onde impulsive. Permette di determinare la velocità del movimento del sangue nei vasi colpiti.
  3. Energy Doppler. Permette di vedere la pervietà dei vasi sanguigni e la direzione del flusso sanguigno.
  4. Doppler duplex e triplex. Combina diverse tecniche, espandendo le capacità diagnostiche. Forniscono grafici accurati dei cambiamenti nei parametri del flusso sanguigno. E con attrezzature moderne e software speciali, è possibile ricostruire il sistema venoso sullo schermo in un'immagine tridimensionale. Questo mostra in dettaglio la struttura anatomica e i cambiamenti strutturali nelle pareti e nei lumi dei vasi sanguigni.

L'angiografia o flebografia è un metodo per studiare le vene varicose usando una sostanza radiopaca che viene somministrata per via endovenosa. Durante lo studio viene eseguita una serie di scatti. L'angiografia consente di determinare la lunghezza dei vasi patologici, stabilire il diametro del lume e la presenza di coaguli di sangue.

Nonostante ci siano nuovi metodi per diagnosticare le vene varicose degli arti inferiori, l'angiografia continua ad essere usata, sebbene abbia alcune limitazioni. Ad esempio, un agente di contrasto può portare a una reazione allergica, quindi, prima della sua introduzione, una persona deve necessariamente effettuare un test sottocutaneo per la sensibilità al farmaco. Tuttavia, offre l'opportunità di esaminare in dettaglio lo stato dei vasi sanguigni più profondi e più superficiali.

Altri metodi di ricerca della malattia e formulazione della diagnosi

La diagnosi delle vene varicose viene effettuata con l'uso di altri metodi di ricerca: la pletismografia, la flebomanometria, la fleboscintigrafia, la tomografia computerizzata tridimensionale, ecc. Tuttavia, non vengono utilizzate tutte le volte come i metodi principali e solo nei casi in cui è necessario chiarire i dati mancanti, soprattutto prima dell'intervento chirurgico. rimozione delle vene patologiche.

La formulazione finale della diagnosi delle vene varicose degli arti inferiori viene effettuata sulla base della diagnosi.

Comprende il grado di manifestazioni esterne della malattia, il coinvolgimento nel processo patologico delle vene superficiali e profonde, i parametri dei disturbi emodinamici e la quantità di procedure diagnostiche eseguite.

La ricerca tempestiva di assistenza medica e un esame completo delle vene varicose contribuiranno a determinare le tattiche del trattamento: conservativo o operativo.

Diagnosi delle vene varicose - una revisione dei metodi moderni

La diagnosi delle vene varicose è un insieme di misure volte ad identificare i cambiamenti patologici nelle vene e nelle loro valvole. Ti permette di determinare con precisione lo stadio della malattia e sviluppare un piano di trattamento efficace. Nonostante il fatto che l'esame visivo iniziale del paziente consenta di identificare la malattia, viene effettuata una diagnosi accurata sulla base di un esame dell'hardware delle navi e degli arti.

L'importanza della diagnosi tempestiva della patologia

Avendo scoperto la malattia nelle sue fasi iniziali, è possibile prevenirne l'ulteriore sviluppo. Nella diagnosi delle vene varicose degli arti inferiori non è l'ultimo ruolo per il paziente. Ai primi sintomi della malattia, il paziente dovrebbe visitare il terapeuta e poi il flebologo. Se non lo fa, allora il disturbo continuerà a svilupparsi oltre a comportare cambiamenti irreversibili nei vasi.

Il pericolo delle vene varicose è che senza alcun quadro clinico vivido, può svilupparsi dall'età di 16 anni. Una diagnosi competente lo rivelerà anche nella fase iniziale e prenderà provvedimenti per normalizzare la condizione delle vene.

Principi di diagnosi delle vene varicose

La diagnosi per le vene varicose si basa sui reclami dei pazienti. Il medico deve esaminare gli arti inferiori per ulcere trofiche e importanti cambiamenti nei vasi. Non tutti i dottori saranno in grado di rispondere alla domanda su come riconoscere le vene varicose sulle gambe all'inizio dello sviluppo, perché nel primo stadio, le manifestazioni cliniche della malattia sono del tutto assenti. La diagnosi differenziale delle vene varicose degli arti inferiori viene effettuata sulla base dei seguenti sintomi:

  • gonfiore diffuso delle estremità;
  • la presenza di pulsazione nei vasi;
  • soffio sistolico sopra la proiezione delle vene.

Il medico deve escludere la possibilità di sviluppare vene varicose secondarie, trombosi vascolare profonda, espansione aneurismatica della grande vena safena durante la diagnosi della malattia. Tutte queste patologie rappresentano un serio pericolo per la vita del paziente e richiedono un trattamento speciale.

Esame primario del paziente

Nella diagnosi delle vene varicose, una valutazione visiva delle condizioni del paziente gioca un ruolo importante. Nel 70% dei casi, i pazienti vengono dal medico con sintomi gravi della malattia. Si lamentano della pesantezza alle gambe, dell'aspetto delle vene dei ragni. Le donne si rivolgono sempre a un flebologo prima degli uomini, perché l'aspetto delle loro gambe comincia a infastidirli. Le vene e i capillari scoppiati che entrano sotto la pelle per il gentil sesso sono inizialmente un problema estetico. La diagnosi primaria viene eseguita come segue:

  1. Il paziente si alza sul divano. Il medico può utilizzare le lampade per l'illuminazione aggiuntiva.
  2. Il flebologo inizia a ispezionare le gambe a proposito di vene contorte, la comparsa di nodi e vasi dilatati.
  3. Prodotto dalla palpazione degli arti per determinare il grado di tensione, densità e lunghezza delle vene, la temperatura della pelle sopra i vasi. Utilizzando questo metodo, è possibile identificare l'ostruzione delle vene e alterata microcircolazione del sangue.

Lo scopo dell'esame iniziale è valutare le condizioni generali del paziente. Il medico determina il tasso di circolazione del sangue, analizza le condizioni della pelle, i capelli, le unghie, i muscoli. Importanti sono gli indicatori della pressione sanguigna. Se è normale o leggermente ridotto, vale la pena parlare di una predisposizione genetica alle vene varicose.

Anamnesi - test funzionali

Le vene varicose sulle gambe possono essere determinate visivamente, ma la raccolta di informazioni sui pazienti è obbligatoria. Molti pazienti considerano superfluo questa parte del sondaggio, ma si sbagliano. Più informazioni un medico conosce su di te, più efficace è un piano di trattamento che può sviluppare. Non solo la storia familiare svolge un ruolo, ma anche i seguenti fattori:

  • tipo di attività;
  • la gravidanza;
  • attività sportive professionali;
  • lesioni del piede e della pelvi;
  • un intervento chirurgico;
  • la presenza di malattie neurologiche;
  • uso di farmaci ormonali.

Metodi di ricerca di laboratorio

I test clinici generali sono uno dei metodi per la diagnosi delle vene varicose. Questo non significa che con il loro aiuto puoi identificare accuratamente la malattia, ma ti permetteranno di conoscere lo stato della salute umana. I pazienti vengono sottoposti a un esame del sangue generale, a un esame del sangue per gli ormoni e a un test delle urine generale. In primo luogo mettere gli indicatori di coagulazione del sangue. Permettono di valutare accuratamente la possibilità di trombosi in un particolare paziente.

Il numero di test di laboratorio dipende dallo stato attuale del paziente e dal grado di progressione della malattia. Peggio è la condizione generale del corpo, più test dovranno passare. Se al paziente viene diagnosticata una tendenza a formare coaguli di sangue, gli verranno somministrati anti-coagulanti. Ma in alcuni pazienti con vene varicose, la coagulazione del sangue è normale. In tali casi, non è possibile assumere farmaci che inibiscono la sintesi della trombina.

Standard per la diagnosi della malattia

La diagnosi delle vene varicose comprende necessariamente un esame ecografico dei vasi. È effettuato per vedere le vene dall'interno. La dopplerografia consente di valutare la velocità del flusso sanguigno, il lavoro delle valvole vascolari, la pervietà e la struttura anatomica delle vene, la presenza di coaguli di sangue. L'angiografia è un metodo contrastante per esaminare le navi. Permette di identificare la trombosi venosa profonda e altre patologie pericolose per la vita del paziente.

esame ecografico

L'ecografia Doppler è una delle principali tecniche di ultrasuoni. Con il suo aiuto, è possibile vedere la struttura dell'intero sistema venoso e valutare il grado di flusso sanguigno in esso. I test a ultrasuoni non richiedono un allenamento specializzato. Il sensore si sposta semplicemente attraverso la superficie dell'arto e il medico vede lo stato delle vene sullo schermo.

Doppler

L'ecografia Doppler viene utilizzata per rilevare le malattie in una fase molto precoce. Il metodo si basa sulla scansione a ultrasuoni e sull'applicazione dell'effetto Doppler. Lo studio è tridimensionale, quindi consente di diagnosticare eventuali deviazioni nella struttura dei vasi. Non ci sono controindicazioni alla procedura. Questo metodo di indagine aiuterà a determinare:

  • velocità del flusso sanguigno;
  • la causa della violazione del flusso di sangue nelle vene.

angiografia

Esistono 3 tipi di questo metodo di esame: arteriografia, flebografia, linfografia. Con il metodo tradizionale di conduzione, oltre al contrasto, vengono utilizzate le radiografie classiche. Con il passaggio del contrasto attraverso il corpo, l'area selezionata viene rimossa usando i raggi X. Oggi, la solita macchina a raggi X viene spesso sostituita con uno scanner CT o un dispositivo di risonanza magnetica.

Metodi diagnostici fisici

Le manipolazioni diagnostiche per rilevare le vene varicose in questo caso saranno esterne. Le vene vengono trattate quando il paziente è in piedi, ma non solo vengono valutate. Il medico determina se sono presenti deformità ortopediche delle gambe / piedi, la forma del piede, la presenza / assenza di piede piatto. Una palpazione di entrambi gli arti, la valutazione dell'impulso, l'ascolto del cuore. Qualsiasi anomalia riscontrata durante uno studio fisico aiuterà a comprendere la causa dello sviluppo delle vene varicose in un particolare paziente.

Test diagnostici

Attualmente, sono usati raramente, perché l'attrezzatura nelle cliniche consente di rilevare la malattia anche nelle prime fasi. Uno dei test diagnostici più popolari è il test di Troyanov. Il paziente deve assumere una posizione orizzontale e sollevare la gamba di 45 gradi. Le navi sottostanti vengono rilasciate molto rapidamente dal sangue, e quindi un laccio emostatico viene applicato al terzo superiore della gamba. Il paziente assume quindi una posizione verticale. Se tutto va bene con le navi, saranno riempite in 15-20 secondi. Se le vene si riempiono più velocemente, la valvola viene diagnosticata al paziente. Nella posizione verticale, il laccio emostatico viene rimosso e segna il momento di riempire il sangue della gamba. Se il processo ha richiesto alcuni secondi, allora parla anche di patologia.

Un altro test diagnostico è il test di Hackenbruch. Il dottore trova una fossa ovale sul piede del paziente. Il paziente ha bisogno di tossire. Se è presente un guasto della valvola, durante la tosse sarà presente una spinta del sangue. Indipendentemente da ciò che hanno mostrato i test diagnostici, un esame dell'hardware è obbligatorio per la diagnosi delle vene varicose.

Ricerca sonografica

Con le vene varicose degli arti inferiori, è importante non solo determinare la diagnosi nel tempo, ma anche valutare le condizioni generali del flusso sanguigno. Questo obiettivo è perseguito dalla ricerca ecografica. Con l'aiuto di segnali sonori, il dispositivo riceve informazioni sullo stato dei tessuti delle vene e quindi sulla velocità del flusso sanguigno. Se disponi di attrezzature più avanzate, puoi scoprire lo stadio della malattia e scoprire le condizioni delle valvole.

Esame reovazografico

Questo metodo diagnostico viene utilizzato per gli arti superiori e inferiori. Il modo di ricerca sarà leggermente diverso. L'essenza della procedura è che sensori specializzati sono attaccati alle gambe del paziente, e quindi viene attraversata da una corrente elettrica di piccola forza. Quanto peggiore è la microcircolazione e il flusso sanguigno totale, tanto più forte è la resistenza della pelle durante questa procedura. Non è richiesta alcuna preparazione speciale per lo studio.

venografia

Questa tecnica prevede l'uso di sostanze radiopaco per determinare lo stato delle vene. Esistono più di 110 metodi di flebografia, ma il contrasto viene sempre introdotto. Prima della procedura, il paziente non deve mangiare cibo per 5-6 ore. Se si è allergici allo iodio, questa procedura non viene eseguita. La flebografia rivela le seguenti malattie:

  • trombosi venosa profonda;
  • anomalie acquisite / genetiche dei vasi sanguigni;
  • problemi nel lavoro delle valvole venose;
  • la presenza di substrati intravascolari anormali.

Scansione vene duplex

Quando l'onda sonora angiografica duplex viene riflessa dalle particelle motrici, che sono enzimi del sangue. Con questo metodo, è possibile determinare la velocità del flusso sanguigno, lo stato delle vene, la presenza di placche aterosclerotiche. Lo studio è condotto come segue:

  1. Il paziente è messo su un supporto speciale. Tutti i vestiti con i piedi devono essere rimossi.
  2. Innanzitutto, utilizzando il sensore, la vena inguinale viene esaminata, quindi viene spostata sotto per ispezionare la profonda venatura della coscia. Il paziente può sentire una leggera pressione.
  3. Il sensore viene trasferito all'articolazione del ginocchio. C'è una vena tibiale.
  4. Al paziente viene chiesto di sdraiarsi sullo stomaco e un rullo viene posizionato sotto il ginocchio. Sullo schermo, usando il sensore, vedi la vena poplitea.
  5. I sensori a bassa frequenza sono collegati al dispositivo e procedono all'ispezione di piccole imbarcazioni.

I risultati della decodifica vengono eseguiti immediatamente. Il paziente scopre immediatamente se ha qualche problema con il flusso sanguigno e se è necessario eseguire un'operazione. La procedura non viene eseguita se ci sono ferite sul corpo del paziente.

Centri e costo della diagnosi

I servizi di esame delle vene a pagamento sono offerti da varie cliniche mediche private e pubbliche. Quando si sceglie una struttura medica, la qualifica di un medico è più importante dell'hardware. Solo uno specialista competente sarà in grado di rilevare l'espansione delle varici nelle fasi iniziali. In alcune cliniche in Russia, i pazienti possono sottoporsi a una diagnosi libera della malattia:

  • Policlinico № 239, 134, 180 Mosca.
  • City Hospital №1 Engels.
  • Ospedale n. 20, policlinico n. 48 San Pietroburgo.
  • Policlinico della città №17 Krasnodar.

Ma non tutti i cittadini russi possono usufruire del privilegio di servizio gratuito. In primo luogo, è necessario avere un rinvio da un medico. In secondo luogo, un cittadino deve risiedere nella città e nella regione a cui appartiene una particolare istituzione medica. In terzo luogo, il paziente dovrà aspettare il proprio turno, perché Un sacco di persone si registrano sempre per un test della vena libera.

Con la diagnostica a pagamento, tutto è più semplice. È impegnata in molte istituzioni della Russia. Il costo medio nel paese di ultrasuoni complessi delle vene e dei vasi sanguigni è di 2000 rubli. Puoi passarlo al Centro Flebologico Regionale di Mosca o Tula, al Centro Medico Diagnostico e ad altre istituzioni. Va ricordato che il costo dell'esame varia a seconda della regione di residenza del paziente.

Diagnosi delle vene varicose degli arti inferiori: esami del sangue ed esami

La diagnosi tempestiva delle vene varicose è una delle condizioni più importanti per il successo della cura della malattia. La diagnosi gioca un ruolo particolarmente importante nella rilevazione delle vene varicose, in quanto questa malattia non può essere vista visivamente e spesso porta a gravi complicazioni.

Ad oggi, esiste un'intera gamma di procedure diagnostiche in grado non solo di rilevare la presenza di vene varicose in un paziente, ma anche di determinare l'entità del danno alle pareti venose e alle valvole, la rilevazione di alterazioni della circolazione sanguigna, la presenza di coaguli di sangue nei vasi e l'insorgenza di processi necrotici.

Tuttavia, prima di andare al sondaggio, è necessario scoprire quali metodi diagnostici sono più efficaci, come vengono effettuati, se richiedono una preparazione speciale e quanto costano in media nelle città russe? Questo non perderà tempo su metodi antiquati di analisi delle vene varicose, e quindi risparmiare tempo e denaro.

Cosa in questo articolo:

Definizioni di anamnesi

La diagnosi e il trattamento delle vene varicose è una specializzazione di un flebologo. È questo specialista a cui fare riferimento quando compaiono sintomi che indicano patologie vascolari, cioè dolore e pesantezza alle gambe, crampi nei muscoli del polpaccio, edema nell'articolazione della caviglia, comparsa di vene varicose e decolorazione della pelle.

Una corretta diagnosi delle vene varicose degli arti inferiori comprende un'intera gamma di attività. Ciò consente al medico di valutare il quadro completo della malattia, in particolare le cause della malattia, la durata della malattia, lo stadio delle vene varicose e la presenza di possibili complicanze.

Qualsiasi esame per le vene varicose degli arti inferiori inizia con una conversazione con il paziente. Durante questa conversazione, il flebologo può identificare la storia del paziente, cioè la combinazione di fattori che hanno portato allo sviluppo delle vene varicose.

I componenti principali della storia:

  1. Predisposizione genetica. Il fattore ereditario aumenta la probabilità di sviluppare vene varicose di quasi il 70%;
  2. Rischio professionale Molto spesso, la malattia varicosa colpisce i rappresentanti delle seguenti professioni: venditori, chirurghi, parrucchieri, insegnanti, cuochi, impiegati, ecc.;
  3. Gravidanza. La gravidanza è uno dei principali fattori nello sviluppo delle vene varicose nelle donne;
  4. Prendendo pillole anticoncezionali. Questi farmaci aumentano significativamente il rischio di danni al sistema venoso e, con una diagnosi confermata delle vene varicose, il loro uso può causare gravi complicanze;
  5. Fumo. Questa abitudine è una delle cause più comuni dello sviluppo non solo delle vene varicose, ma anche della trombosi e della tromboflebite;
  6. Sollevamento pesi regolare. Questo fattore è più rilevante per gli uomini che sono seriamente coinvolti nel sollevamento pesi, nel bodybuilding o nel lavoro come facchini;
  7. Operazioni sugli arti inferiori. Al giorno d'oggi, qualsiasi intervento chirurgico alle gambe dovrebbe essere accompagnato da un lungo uso di calze a compressione. Tuttavia, anche questa predisposizione a volte non aiuta ad evitare le vene varicose;
  8. Grande peso I chili in più hanno un carico enorme sugli arti inferiori, che porta all'espansione e alla deformazione delle vene;
  9. Stile di vita sedentario La mancanza di attività motoria è forse la causa principale dello sviluppo delle vene varicose.

La presenza di almeno uno dei suddetti fattori aumenta significativamente il rischio di formazione di vene varicose e complica il trattamento.

Pertanto, sulla base della loro storia medica, il medico prescrive un trattamento adeguato per il paziente, in particolare, seleziona farmaci, dieta, terapia fisica, massaggi, fisioterapia e, nei casi più gravi, il tipo di intervento chirurgico.

Test di laboratorio

I test di laboratorio non rivelano le vene varicose nei pazienti, ma forniscono importanti informazioni sul loro stato di salute. Quindi, utilizzando questo sondaggio, è possibile determinare i parametri del sangue che possono causare un aumento della permeabilità delle pareti vascolari, un aumento del lume delle vene, così come la formazione di coaguli di sangue e coaguli di sangue nei vasi.

Inoltre, studi di sangue e di urina possono fornire le informazioni necessarie sulle malattie degli organi interni, disturbi metabolici, mancanza di vitamine e minerali, ritenzione idrica nel corpo, che, accoppiata, spesso portano a gravi patologie vascolari.

La precisione del test del sangue dipende dalla corretta preparazione. Per ottenere i risultati più attendibili, è necessario 10 giorni prima che l'analisi interrompa completamente il consumo, un giorno prima della donazione di sangue, escluda dalla dieta i cibi a base di tè, caffè, grassi e cibi speziati, oltre ad astenersi da una pesante attività fisica.

  • Emocromo completo per le vene varicose. Aiuta a determinare il grado di coagulazione del sangue, la sua viscosità e fluidità, la presenza di processi infiammatori nel corpo, il livello di emoglobina e il lavoro del sistema immunitario;
  • Analisi biochimica del sangue La biochimica consente di valutare lo stato funzionale degli organi interni (rene, fegato, pancreas, cistifellea, ecc.), Determinare il livello di zucchero, colesterolo e urea nel sangue, identificare la mancanza di vitamine, macro e microelementi, stabilire violazioni di carboidrati, grassi o proteine il metabolismo;
  • Analisi clinica delle urine. Richiesto per determinare il lavoro del sistema urinario e identificare possibili malattie.

Puoi ottenere indicazioni per questi esami di laboratorio da un flebologo. Il loro costo varia notevolmente a seconda della regione della Russia.

In media, il prezzo è il seguente: analisi del sangue generale - da 200 a 330 rubli, analisi del sangue biochimica da 3300 a 3700 rubli, analisi clinica di urina da 250 a 350 rubli.

Metodi di ricerca hardware

La diagnosi moderna delle vene varicose è impossibile senza l'uso di metodi strumentali di esame. È stata l'introduzione di nuove tecnologie che hanno contribuito ad aumentare lo studio diagnostico dei pazienti con vene varicose a un livello completamente nuovo.

L'uso di dispositivi moderni ci consente di ottenere risultati di massima accuratezza, in particolare, per riconoscere la malattia varicosa nelle primissime fasi, quando altri metodi di ricerca sono inutili.

Oggi, la base per la diagnosi delle vene varicose è un esame ecografico, cioè l'angiografia duplex, che aiuta a identificare i minimi cambiamenti patologici nel sistema venoso. Inoltre, per confermare la diagnosi, il paziente potrebbe dover sottoporsi a una risonanza magnetica computerizzata o computazionale.

L'angiografia a ultrasuoni delle vene degli arti inferiori è un metodo diagnostico che viene eseguito utilizzando la radiazione ultrasonica ad alta frequenza. Questo segnale ultrasonico penetra profondamente nel tessuto umano e viene riflesso dagli oggetti in movimento, in questo caso scorre sangue, rendendo possibile valutare la condizione di vene non solo superficiali, ma anche profonde.

Negli ospedali moderni, vengono sempre più utilizzati dispositivi a ultrasuoni di nuova generazione, che aiutano a ottenere un'immagine a colori del sistema venoso umano. Questo tipo di diagnosi è chiamato triplex angioscanning ed è molto apprezzato dai medici diagnostici per la capacità di rilevare anche i minimi cambiamenti nei vasi fino a 1 mm.

Le seguenti patologie vascolari possono essere identificate con l'aiuto di ecografia angiografica:

  1. Assottigliamento anomalo o ispessimento delle pareti vascolari;
  2. Compromissione della funzionalità o completa atrofia delle valvole venose;
  3. Presenza nelle vene di coaguli di sangue di varie dimensioni;
  4. Riduzione del lume nei vasi;
  5. Vene dilatate, nodi e curve innaturali;
  6. Violazione o completa assenza di flusso sanguigno nelle vene.

L'angiografia a ultrasuoni non richiede una preparazione speciale, ma si consiglia di visitare un flebologo prima di questa diagnosi. Condurrà un esame primario e scriverà un rinvio per un esame ecografico.

Oggi, il costo della scansione ad ultrasuoni va da 2.000 a 2.700 rubli, ma a seconda della regione del paese e della clinica, i prezzi possono essere sia più alti che più bassi. Ma è importante capire che pagando questo importo, il paziente può essere sicuro della correttezza della diagnosi.

La tomografia computerizzata si riferisce alle tecniche di diagnostica delle radiazioni, il che significa che usa i raggi X. Tuttavia, l'angiografia TC ha molti vantaggi rispetto ai raggi X convenzionali, il principale dei quali è la capacità di ottenere un'immagine sia dello scheletro che dei tessuti molli.

Nella tomografia computerizzata degli arti inferiori, un agente di contrasto innocuo viene iniettato nel sistema venoso umano e quindi viene eseguita la scansione strato-a-strato delle gambe. Ciò consente di ottenere un'immagine tridimensionale degli arti malati e di identificare la presenza di vene varicose superficiali e profonde, la presenza di coaguli di sangue e altri cambiamenti patologici.

L'angiografia TC è altamente sensibile, quindi può essere utilizzata per controllare diagnosi fatte in precedenza sulla base di metodi di esame meno accurati. Ma è importante sottolineare che il costo di questo sondaggio è piuttosto alto e in media circa 10.000 rubli.

La risonanza magnetica degli arti inferiori viene eseguita in modo simile all'angiografia TC, con una differenza: con questo metodo diagnostico, non è la radiazione a raggi X che viene utilizzata, ma il campo magnetico, che è assolutamente innocuo per l'uomo.

L'angiografia con risonanza magnetica comporta anche la scansione strato per strato dei tessuti molli e la successiva costruzione di un'immagine tridimensionale delle gambe. Grazie a ciò, possono essere rilevati anche cambiamenti insignificanti nella caratteristica dei vasi nella fase iniziale della malattia varicosa.

La tomografia a risonanza magnetica è molto sicura per il paziente, quindi può essere eseguita in caso di grave esacerbazione delle vene varicose e nella prevenzione della malattia. Tuttavia, va ricordato che la risonanza magnetica è controindicata nei pazienti con protesi metalliche, come perni, piastre o bastoncelli.

Il prezzo per la risonanza magnetica degli arti inferiori è leggermente superiore a quello per l'angiografia TC ed è di circa 12.000 rubli.

Diagnostica differenziale

Per rendere al paziente una diagnosi definitiva delle vene varicose, è necessario escludere altre malattie che hanno sintomi simili. Questa è principalmente trombosi venosa acuta, aterosclerosi degli arti inferiori e linfedema.

Inoltre, questa classificazione include anche altre malattie meno evidenti, come l'osteocondrosi lombosacrale, l'osteoartrosi deformante, la cardiopatia coronarica, le cardiopatie, la miocardite, la cardiomiopatia, la neuropatia, la vasculite e molto altro. Certo, farlo a casa è impossibile, devi cercare aiuto da un flebologo.

Sulla diagnosi delle vene varicose descritte nel video in questo articolo.

Diagnosi delle vene varicose degli arti inferiori

Al fine di identificare e curare tempestivamente le vene varicose, sarà richiesta una diagnosi qualificata delle vene varicose. Grazie ai risultati della medicina moderna, non è difficile determinare il processo di sconfitta delle vene e dei capillari, l'importante è non ritardare la diagnosi e contattare immediatamente un flebologo per chiedere aiuto.

Metodi per esaminare un paziente con vene varicose

La sconfitta delle vene può apparire molto prima della comparsa del quadro clinico visibile. L'intensificazione del carico sulle gambe, una dieta malsana, cattive abitudini, uno stile di vita sedentario contribuiscono all'attivazione delle vene varicose.

La diagnosi delle vene varicose degli arti inferiori inizia con il primo stadio - l'esame delle aree danneggiate da parte del flebologo. Con la palpazione, vengono determinate lesioni dolorose, densità vascolare, tensione venosa, presenza di edema, processi infiammatori.

La procedura viene eseguita nella posizione verticale del corpo in modo che le vene si riempiano di sangue il più possibile. Si consiglia di effettuare tale procedura la sera per esaminare efficacemente le vene dopo il carico giornaliero.

La prima parte della diagnosi delle vene varicose sulle gambe comprende un'indagine dettagliata del paziente (attività sociali, attività fisica sul lavoro, a casa, reazioni allergiche, assunzione di farmaci).

I componenti principali della storia:

  • la genetica;
  • Disturbi nevralgici e ortopedici;
  • Farmaci ormonali;
  • Arti feriti;
  • la gravidanza;
  • Intervento chirurgico;
  • Cattive abitudini
  • La composizione e la dieta.
  • Attività motoria

Dopo il sondaggio e la palpazione, il medico riceve le informazioni primarie sulla salute degli arti inferiori, quindi viene eseguito il passaggio successivo: un'ecografia delle vene.

Questo metodo consente di visualizzare lo stato delle vene e dei vasi sanguigni dall'interno, per studiare le informazioni sulle deformazioni e il flusso sanguigno alterato. Lo specialista agisce con le onde sonore su varie parti del corpo, ottenendo un'immagine degli organi interni. Lo studio dura non più di 30 minuti.

Viene anche utilizzato un metodo diagnostico come l'ecografia doppler: viene determinato lo stato delle valvole delle vene e viene valutata la struttura interna del vaso sanguigno.

La scansione duplex non meno popolare è uno dei metodi moderni per diagnosticare le vene varicose. La procedura consente non solo di determinare la malattia, ma anche di seguirne il percorso.

La flebografia viene utilizzata per visualizzare la capacità del sistema venoso superficiale e profondo, viene eseguita su base ambulatoriale e non richiede il ricovero in ospedale, ha un'elevata affidabilità e affidabilità dei risultati.

Prima di passare a questo studio, è necessario superare i test per determinare le condizioni generali. Una settimana prima della diagnosi dovrà rinunciare all'alcol, non assumere farmaci che contribuiscono alla diluizione del sangue e dei vasi sanguigni dilatati.

I servizi a pagamento per la diagnosi delle vene varicose sono offerti da tali cliniche private come il Centro flebologico regionale nella città di Tula e nella Regione di Mosca. (Ultrasonografia da 1600 rubli), Mosca Centro di Flebologia (ricerca duplex da 1500 rubli), Kredexperto Mosca (diagnosi di vene varicose nelle gambe da 2500 rubli).

La diagnosi libera delle vene varicose viene effettuata in alcuni policlinici a Mosca (n. 129, n. 134, n. 180), ospedale civico n. 20 e n. 48 a San Pietroburgo, ospedale n. 1 nella regione di Saratov, Engels.

Prove di vene varicose

La diagnosi delle lesioni superficiali e interne delle vene e dei vasi sanguigni viene effettuata mediante analisi del sangue dettagliate:

  • nel complesso;
  • ormonale;
  • L'emoglobina;
  • La presenza di infezione

Il secondo tipo di materiale per la diagnosi è l'urina (definizione di zucchero, emoglobina, acetone, bilirubina, ammoniaca). Alcuni tipi di analisi della superficie sono richiesti:

  • Il test a tre bande - il paziente viene posto sulla schiena, la gamba viene sollevata, quindi con l'aiuto di tre fili si stringono le vene nella zona inguinale, sotto il ginocchio e nella parte della coscia. Se durante un brusco innalzamento della vena si fissa l'insufficienza varicosa;
  • Test di Pratt: questa diagnosi di vene varicose viene utilizzata per rilevare le valvole danneggiate dei vasi sanguigni. Durante la procedura, l'arto inferiore viene fissato con una benda elastica, la vena inguinale viene fissata con una corda, il paziente si alza e la benda viene rimossa passo dopo passo. Utilizzando l'analisi, è possibile determinare l'entità dello sviluppo della malattia;
  • Un campione di Talman: il paziente viene deposto in posizione orizzontale per alcuni minuti in modo che il carico sia sparito dalle vene, dopo che il medico tira la gamba a spirale in una spirale, dal basso verso l'alto, la distanza tra le bobine è di circa 6 cm. significa che è stato trovato un posto con valvole deboli.

I test funzionali possono essere inaccurati e quindi insieme a loro vengono utilizzati metodi strumentali (scansione, Doppler, raggi X, clearance, ecc.).

Tutte le informazioni raccolte usando i metodi descritti sopra sono analizzate, la diagnosi è istituita, la strategia di trattamento successiva per vene varicose delle estremità più basse è nominata.

Ulteriori metodi diagnostici

È possibile sottoporsi a diagnosi varicose in clinica utilizzando la fotopletismografia (un sensore con radiazione infrarossa è attaccato alla pelle del paziente, sul lato interno della tibia, e il grado di luce prodotta dipende dal grado di patologia).

Dopo che il tasso di riempire le vene di sangue è determinato, dal cuore alle navi. In una persona in buona salute, questo processo richiede più di 25 secondi e in un paziente con espansione varicosa richiede meno di 10 secondi.

Il metodo della pletismografia venosa consente di misurare il volume del sangue nelle vene delle gambe. Il dispositivo è collegato alla parte inferiore della gamba e i polsini sono utilizzati per regolare il flusso sanguigno. Se le vene sono in salute, la loro pienezza è 2,5-5 ml / 100 ml di tessuto, se malato, quindi la pienezza del loro sangue è più numerosi indicatori.

Non meno efficace ricerca - reovasografia. Consiste nell'influenzare le aree interessate dagli impulsi di corrente ad alta frequenza, sulla base della forma della curva, la natura della salita e della discesa è determinata dalle vene varicose.

Durante il test, il paziente si sdraia sul lettino, gli arti inferiori vengono disinfettati con alcol, i sensori vengono installati sui suoi piedi e viene visualizzata una serie di onde sincrone. Dalla natura dell'immagine stabilisce la diagnosi.

Metodo Valsalva

Questo test è chiamato il famoso anatomista - А.М. Valsalva, originariamente inteso per la diagnosi e il trattamento dell'otite. Oggi il test è usato molto più ampiamente.

La manovra di Valsalva aiuta a determinare le condizioni dell'apparato valvolare delle vene del sistema circolatorio. Il grande vantaggio del metodo è l'elevata efficienza dell'esame diagnostico.

Come viene eseguito il test?

Il paziente respira rapidamente e profondamente dentro e fuori, chiudendo la bocca e il naso alternativamente. Successivamente, viene misurata la performance del sistema cardiovascolare e sulla base dei dati viene formulata una conclusione sulle condizioni del paziente.

Quali indicatori possono essere ottenuti grazie alla tecnica di Valsalva:

  • Liquidazione e diametro delle vene;
  • Il valore di un coagulo di sangue nei vasi;
  • Frequenza cardiaca;
  • Pressione endovenosa e intraarteriosa.

Se si continua il test di Valsalva per un lungo periodo, senza il controllo del medico, il volume di sangue che ritorna diminuirà notevolmente, il che può portare a una diminuzione della pressione sanguigna, perdita di coscienza, fino all'arresto cardiaco.

Controindicazioni a questo metodo:

  • Malattie infettive nella fase acuta;
  • Alta temperatura corporea;
  • Infezione del sangue;
  • Attacco di cuore, ictus;
  • Disturbo della retina.

Dopo l'esame, lo specialista esamina visivamente le vene, sonda i punti doloranti, stabilisce la diagnosi. Se il test è positivo, il sistema venoso umano è a rischio. Il medico prescrive un trattamento adeguato, con la scelta di metodi complessi riguardanti le condizioni generali del paziente.

A differenza di altri metodi di diagnosi, il campione di Valsalva consente di determinare le deviazioni nel funzionamento delle valvole vascolari, per rilevare la presenza di coaguli di sangue nelle prime fasi della malattia.

La salute umana è il valore principale nella vita, e quindi prima si identifica la malattia, maggiori sono le possibilità di una sua completa eliminazione. Le vene varicose non sono un verdetto, ma un impulso per cambiare stile di vita, abitudini alimentari e rinunciare a cattive abitudini.

Articoli Su Varici