Trattamento della tromboflebite con farmaci: antibiotici, anticoagulanti, antinfiammatori non steroidei, antidolorifici, rimedi omeopatici

Thrombophlebitis è una malattia dei vasi sanguigni, in cui vi è un'infiammazione della parete interna del canale e la formazione di un coagulo di sangue - un coagulo di sangue. Molto spesso, la patologia si manifesta negli arti inferiori dei pazienti. Porta non solo dolore e disagio, ma riflette anche l'aspetto di una persona - le aree colpite diventano blu, acquisiscono una struttura irregolare.

Quando compaiono i primi segni della malattia, è importante iniziare subito il trattamento. Per eliminare i sintomi e fermare il meccanismo di sviluppo, vengono prescritti vari farmaci per la tromboflebite. Ogni paziente dovrebbe capire che l'automedicazione può solo nuocere alla salute, quindi la consultazione di un medico specialista è importante in questa materia.

Antibiotici per il trattamento della tromboflebite

Tipicamente, gli antibiotici per la tromboflebite sono prescritti per lo sviluppo di una forma purulenta della malattia o in caso di comparsa dei sintomi di malattie concomitanti. Nella fase iniziale di sviluppo della malattia, questi fondi non sono raccomandati.

La nomina di antibiotici è giustificata solo nella diagnosi di forme purulente e lesioni dell'arteria polmonare. Con le vene varicose complicate, i microrganismi patogeni penetrano nei tessuti attraverso le lesioni cutanee. La forma infettiva della malattia è difficile. In questa situazione, nessun farmaco antibatterico non può fare. Gli antibiotici per le vene varicose e le tromboflebiti contribuiranno a far fronte allo sviluppo di possibili complicanze e ad arrestare il processo infiammatorio. Per sopprimere il processo infettivo, i farmaci vengono iniettati nel sito in cui si è formato il coagulo di sangue. Pertanto, a causa dell'effetto locale delle iniezioni, la tromboflebite viene interrotta, il processo infiammatorio viene eliminato e il dolore si riduce.

Farmaci efficaci per la forma purulenta e per la tromboflebite dei polmoni:

  • amoxicillina;
  • doxiciclina;
  • tetraciclina;
  • Penicillina.

La scelta dei farmaci in questo gruppo deve essere trattata con cautela, poiché alcuni di essi possono causare un aumento dell'indice di viscosità del sangue, che aggraverà le condizioni del paziente.

Preparati per il diradamento del sangue con tromboflebiti

Gli anticoagulanti per la tromboflebite sono particolarmente efficaci perché contribuiscono ad una diminuzione della viscosità del sangue e prevengono la formazione di coaguli nel lume del canale venoso. Vi sono casi specifici in cui è indicato il trattamento farmacologico per tromboflebiti con anticoagulanti:

  1. Trombosi venosa profonda Anticoagulanti nel trattamento della tromboflebite venosa profonda - farmaci che contribuiscono all'assottigliamento del sangue e al riassorbimento di coaguli di sangue.
  2. Tromboflebiti degli arti inferiori. I farmaci per questa patologia possono migliorare l'uscita del sangue dall'arto colpito e prevenire un ulteriore sviluppo della trombosi nelle vene profonde.
  3. Forma ascendente della malattia. La ricezione di anticoagulanti è indicata in assenza della possibilità di intervento chirurgico.

Vene varicose - una terribile "piaga del XXI secolo". Il 57% dei pazienti muore entro 10 anni da.

Tale trattamento si basa sull'assunzione di eparine a basso peso molecolare. In questo caso, non è necessario utilizzare i test di coagulazione.

Farmaci usati per trattare la tromboflebite dal gruppo degli anticoagulanti:

Questi farmaci aiutano a ridurre l'attività della trombina e limitano l'azione della protrombina, che è responsabile del meccanismo di formazione dei coaguli. Quando si usano farmaci di questo gruppo, è importante controllare attentamente il dosaggio e l'indice di viscosità del sangue. Quando si verifica un'alta probabilità di sanguinamento, il farmaco viene interrotto.

Farmaci polivinici per tromboflebiti

Questo gruppo di farmaci è ampiamente usato nel trattamento di questa malattia. La composizione dei farmaci comprende enzimi attivi di origine vegetale e animale. Uno dei farmaci più comuni è Wobenzin. Il dosaggio e la natura della terapia dipendono dalla complessità della malattia. Nel decorso acuto della malattia, il decorso del trattamento è di 10 giorni, con il paziente che assume una compressa al giorno. Dopo la rimozione del processo infiammatorio e dell'edema, il farmaco viene esteso per un'altra settimana, mentre si utilizza una compressa a giorni alterni. La wobenzina è efficace contro le tromboflebiti e le vene varicose, il farmaco viene spesso prescritto a scopo profilattico dopo il parto.

Anche la nuova generazione di medicina spesso usata - Flogenzyme. La sua azione è simile alla Wobenzina, un buon effetto si ottiene con la terapia farmacologica in combinazione con antibiotici.

Antidolorifici per tromboflebiti

Anestetizzare rapidamente la tromboflebite e alleviare l'infiammazione aiuterà:

Oltre a questi agenti, vengono spesso prescritti farmaci anti-infiammatori non steroidei che hanno un effetto positivo sulla condizione dei canali sanguigni. L'obiettivo principale di questi fondi è ridurre il gonfiore e il dolore. Fermano rapidamente il processo infiammatorio.

Tra le droghe di questo gruppo è spesso usato il ketonal, che nella fase iniziale del decorso acuto della malattia viene prescritto sotto forma di candele. La tromboflebite dopo l'applicazione di Ketonal diventa meno pronunciata e dolorosa. Il corso di ammissione dura non più di 10 giorni. Anche uno dei farmaci noti usati per trattare la tromboflebite e alleviare il dolore è Diclofenac.

Preparati per il trattamento della tromboflebite degli arti inferiori

Gel e unguenti sono usati come farmaci aggiuntivi per combattere la tromboflebite sulle gambe. L'eparina è considerata l'unguento più comune. Ha effetto analgesico, anti-infiammatorio, previene lo sviluppo del processo di coaguli di sangue.

Spesso Troxevasin è usato per curare la malattia. Il farmaco contribuisce al trattamento efficace della malattia nelle fasi iniziali. Lo strumento elimina il processo infiammatorio, riduce il dolore, favorisce il riassorbimento dei coaguli e aumenta il tono dei canali del sangue.

Vitamine per tromboflebiti

Quando la tromboflebite non prende solo farmaci per sopprimere il processo patologico. Un ruolo speciale nel trattamento della malattia è assegnato alle vitamine. Particolarmente importanti in questa malattia sono le vitamine A, C, E e B6. Inoltre, calcio e magnesio sono estremamente utili. La presenza nel corpo di tutte le vitamine e oligoelementi necessari può non solo ridurre il rischio di trombosi, ma anche favorire il riassorbimento di coaguli già formati.

Quando il processo varicoso e trombotico è particolarmente importante vitamina P, che aiuta a rafforzare le pareti del canale sanguigno. Inoltre, il corpo dei pazienti affetti da questa malattia, hai bisogno di ferro, zinco e rame. Questi oligoelementi contribuiscono alla produzione di elastina, che rende i canali del sangue più elastici e forti. Di regola, ai pazienti vengono prescritti complessi multivitaminici, che contengono tutte le sostanze necessarie.

L'omeopatia è efficace per la tromboflebite?

I rimedi omeopatici possono anche essere prescritti per questa malattia dei vasi venosi. La loro azione non è mirata a trattare la malattia, ma a ripristinare l'intero corpo e programmarlo per una rapida guarigione. Per la corretta selezione di tali farmaci, il medico ha bisogno di studiare la storia medica del paziente e il suo stato psico-emotivo. Un trattamento efficace con l'omeopatia richiede un approccio individuale.

Per eliminare i sintomi della lesione trombotica dei vasi sanguigni, vengono utilizzati vari gruppi di farmaci. Un elenco completo dei farmaci è determinato individualmente, tenendo conto del grado di progressione della malattia.

Ksenia Strizhenko: "Come mi sono liberato delle vene varicose sulle mie gambe in 1 settimana? Questo strumento economico fa miracoli, è normale."

Trattamento della tromboflebite degli arti inferiori

Molte persone che si trovano di fronte a questa patologia vascolare diffusa sono interessate a sapere se la tromboflebite passa senza trattamento?

La formazione di coaguli di sangue nelle vene, la cui causa in molti casi sono anomalie dei processi di coagulazione del sangue, e alterazione della circolazione venosa senza intervento medico non scompare. Inoltre, la tromboflebite superficiale può trasformarsi nella patologia delle vene profonde e portare non solo all'insufficienza venosa cronica, ma anche a un'embolia polmonare mortale. Dovresti anche prendere in considerazione la maggiore probabilità di tali complicanze della tromboflebite come ulcera trofica. Pertanto, è imperativo trattare le tromboflebiti degli arti inferiori.

Tromboflebite standard di trattamento

La terapia farmacologica con agenti farmacologici anticoagulanti per prevenire un'ulteriore coagulazione del sangue è lo standard per il trattamento delle tromboflebiti riconosciute da flebologi europei. Tuttavia, in generale, il trattamento ottimale della tromboflebite (soprattutto superficiale) rimane controverso, come evidenziato, ad esempio, dalle revisioni Cochrane di studi clinici nel campo della flebologia.

I principali farmaci usati per ridurre la capacità del sangue di coagulare - gli anticoagulanti diretti - possono prevenire la formazione di coaguli di sangue, ma non agiscono direttamente sul coagulo di sangue che esiste nelle vene. I preparati di questo gruppo farmacologico sono utilizzati nel trattamento della tromboflebite acuta e della tromboflebite venosa profonda.

Quando le vene safene sono colpite, le iniezioni sono sempre date per le tromboflebiti. Prima di tutto, l'eparina (non frazionata) viene iniettata nel bolo della vena. Il farmaco agisce attivando l'antitrombina III, ma questa azione è molto breve. Allo stesso tempo, la trombocitopenia indotta da eparina (in quasi il 6% dei casi), che predispone alla trombosi a causa della formazione di anticorpi contro l'eparina, quando si lega alla proteina PF4 del fattore piastrinico, è nota tra gli effetti collaterali ematologici dell'eparina. Questi anticorpi attivano le piastrine, quindi la composizione del sangue deve essere monitorata. E non dovresti assumere farmaci antinfiammatori non steroidei durante il periodo di trattamento con Eparina!

Oggi, in caso di tromboflebite acuta degli arti inferiori, dal punto di vista della massima efficacia possibile e degli effetti collaterali meno pronunciati, l'uso delle cosiddette eparine a basso peso molecolare (frazionato) - Enoxaparina sodica (altri nomi commerciali Anfibra, Clexan, Hemapaxan, Lovenox), Dalteparina è considerato più giustificato (Fragmina) o Tinzaparin. Questi farmaci vengono iniettati per via sottocutanea (nella regione del peritoneo) 1-2 volte al giorno.

Aiuta a ridurre la sintesi del fattore di coagulazione II (trombina) e previene la formazione di iniezioni di trombi durante la tromboflebite con Fondaparinux (Arixtra), che viene iniettato per via sottocutanea una volta al giorno.

Non prima di 72 ore dopo la sospensione di eparina, somministrazione orale (una volta al giorno) di antagonisti della vitamina K - vengono prescritti farmaci antitrombotici del gruppo di anticoagulanti indiretti. Questi farmaci - Warfarin (Varferex) o Atsenocumarol - bloccano il fattore di coagulazione del sangue, che viene sintetizzato nel fegato con la partecipazione della vitamina K. La dose è determinata individualmente, in base ai risultati di un esame del sangue per il tempo di protrombina; il corso di trattamento convenzionale è di tre mesi.

L'aspirina per la tromboflebite delle vene superficiali in alcuni casi può essere utilizzata per diluire il sangue (l'acido acetilsalicilico inibisce l'aggregazione piastrinica); il suo dosaggio giornaliero varia nell'intervallo da 0,125 a 0,3 g I nuovi farmaci anticoagulanti comprendono Rivaroxaban (Xarelto), che dovrebbe assumere una compressa (0,01 g) una volta al giorno.

Con tromboflebiti delle vene profonde degli arti inferiori e tromboembolismo polmonare, e anche se altri farmaci non danno effetto, è necessaria una terapia più aggressiva con trombolitici: streptokinase, urochinasi o alopplasia. Quando iniettati in una vena attraverso una flebo o attraverso un catetere direttamente in un coagulo di sangue, questi farmaci sciolgono il conseguente coagulo di sangue. Il loro uso è associato al rischio di sanguinamento grave e, di norma, vengono utilizzati solo in situazioni potenzialmente letali nell'unità di terapia intensiva clinica.

Secondo esperti stranieri, i farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) non solo allevia il dolore e l'infiammazione, ma riducono anche il rischio di espansione della tromboflebite superficiale nel sistema delle vene profonde, simile alle eparine a basso peso molecolare. Diclofenac o Ketoprofen sono raccomandati più spesso (su una compressa due volte al giorno).

Antibiotici per tromboflebiti degli arti inferiori

In alcune istituzioni mediche, gli antibiotici per la tromboflebite degli arti inferiori sono ancora prescritti per tutti e la terapia empirica viene eseguita utilizzando iniezioni intramuscolari di penicillina.

Esperti dell'American Society for Infectious Diseases (IDSA) chiariscono che la tromboflebite purulenta delle vene periferiche si verifica più frequentemente nei pazienti sottoposti a cateterizzazione endovenosa, ei segni dell'infiammazione della vena sono una reazione locale, piuttosto che una risposta sistemica a un'infezione batterica. Ecco perché gli antibiotici per la forma superficiale della malattia non sono inclusi nello standard obbligatorio per il trattamento della tromboflebite nella medicina occidentale.

Ma se c'è un sospetto di infezione, e anche quando un esame del sangue ha mostrato la presenza di batteri (a causa dello sviluppo dell'infiammazione streptococcica dei vasi linfatici), i pazienti hanno immediatamente inserito un IV con Vancomicina. Sia la cephalexin che il ceftriaxone, antibiotici cefalosporinici attivi contro un'ampia gamma di microbi gram-negativi, vengono iniettati per via endovenosa.

Negli ultimi anni, i nostri medici hanno iniziato a usare meno antibiotici per le tromboflebiti degli arti inferiori: quando i pazienti hanno un focus di infiammazione, traumi aperti, diabete, malattie reumatiche o HIV.

Unguento per tromboflebiti degli arti inferiori

Con la localizzazione della patologia nelle vene safene, gli unguenti sono ampiamente usati per tromboflebiti degli arti inferiori, che dovrebbero essere applicati sulla pelle sopra il vaso danneggiato almeno due volte al giorno. Questi sono strumenti come:

  • Unguenti e gel eparina: unguento eparina, Heparin-Akrigel, Trombogel, Tromboles, Lyogel, Hepatrombin, Lioton, Viatrombe spray gel. L'uso continuo di questi unguenti è consentito per una settimana, quindi è necessaria la consultazione del flebologo. Gli unguenti contenenti eparina non sono prescritti per la tromboflebite venosa profonda.
  • 5% pomata butadion (allevia il dolore e riduce l'intensità dell'infiammazione).
  • Diclofenac unguento (e Diclac, Diclofenacol, Diklovit, ecc. Che lo contengono) alleviano il dolore e l'infiammazione).
  • gel con ketoprofenom Ketonal o Febrofid (agiscono allo stesso modo).
  • preparati a base di rutina, che aiuta a ridurre la coagulazione del sangue, allevia il gonfiore e riduce il dolore: gel 2% Venoruton (Rudoside), Troxerutina (Troxegel) e Troxevasin. Nei primi tre mesi di gravidanza, questi fondi non si applicano.

Ma l'unguento di Vishnevsky per tromboflebiti senza ulcere trofiche non è assolutamente necessario, dal momento che è un antisettico usato solo per suppurazioni esterne, oltre al catrame di betulla nella composizione dell'unguento che irrita la pelle.

Inoltre, non si dovrebbero fare impacchi caldi o con acqua calda con tromboflebiti degli arti inferiori; le compresse possono essere fredde (per ridurre il dolore).

Trattamento di ulcere per tromboflebiti degli arti inferiori

Dal punto di vista della tecnica, il trattamento delle ulcere nella tromboflebite degli arti inferiori non è molto diverso dal trattamento delle ferite aperte e deve essere effettuato secondo le regole.

In primo luogo, è necessario uccidere gli agenti infettivi, per cui scopo gli antibiotici sistemici appropriati sono prescritti dal medico, ad esempio, Clindamicina (150-300 mg 4 volte al giorno).

Le aree di necrosi devono essere liberate dal tessuto morto lavando l'ulcerazione con soluzione di furacilina, perossido di idrogeno, chimotripsina, clorexidina, dekametossina, ecc. E solo dopo l'essiccazione con un unguento di tovagliolo sterile può essere applicato all'ulcera: Levomekol, Dioxycol, Baneotsin, Streptonitol, Methyluracil, emulsione di sintesi, ecc. Inoltre, unguento Vishnevsky per tromboflebite è ancora usato per pulire l'area interessata dal pus. Tutti gli unguenti suggeriscono di vestirsi con il loro cambiamento quotidiano. Ci sono medicazioni speciali confezionate (Proteox e altri), che accelerano la guarigione delle ulcere.

E la guarigione delle ulcere nella tromboflebite inizia con gli strati basali della pelle e del tessuto sottocutaneo - attraverso la formazione di tessuto di granulazione. Se questo processo è troppo lento (a causa di insufficiente apporto di sangue ai tessuti), può essere stimolato un po '- usare i mezzi Kolocil sotto la medicazione, così come assumere un complesso di vitamine A, B1, B2 e B5.

Con una piccola area dell'ulcera, guarirà da solo. Ma con un danno significativo, potrebbe essere necessario chiuderlo con un innesto cutaneo durante la chirurgia plastica.

Trattamento chirurgico della tromboflebite degli arti inferiori

La decisione di effettuare il trattamento chirurgico di thrombophlebitis delle estremità più basse è fatta solo secondo le indicazioni seguenti:

  • quando un trombo formato nella grande vena esterna della gamba è già rilevato nella grande vena safena sulla coscia, e vi è il reale pericolo che passi attraverso la fistola safenofemorale nelle vene profonde (la cosiddetta tromboflebite ascendente);
  • quando c'è una minaccia di separazione del trombo e il trasferimento dell'embolo nell'arteria polmonare con un'alta probabilità di sovrapposizione (tromboembolia);
  • con suppurazione di un grumo di sangue e fusione della parete del vaso in cui ha aderito, con lo sviluppo di un ascesso;
  • se diversi grumi di sangue si trovano nelle vene profonde della gamba o della coscia;
  • a condizione che il paziente non accetti trattamenti conservativi con anticoagulanti;
  • se lo sviluppo della tromboflebite si verifica sullo sfondo dell'oncologia.

Nella moderna chirurgia vascolare, il trattamento chirurgico della tromboflebite acuta degli arti inferiori comprende:

  • legatura (crosssectomy) della vena esterna, sia sopra il trombo o nell'area della fistola safeno-femorale;
  • trombectomia endovascolare (pulizia endoscopica delle vene con un catetere);
  • parziale sovrapposizione del lume della nave colpita mediante lampeggio o bloccaggio;
  • flebectomia (rimozione della vena interessata);
  • impianto endovascolare di un filtro di IVC metallico temporaneo o permanente all'interno della vena cava inferiore (eseguito solo con un alto rischio di tromboembolia polmonare per ritardare i grandi coaguli fino al collasso o nella trombosi acuta prossimale della vena profonda).

L'ultimo metodo è stato introdotto negli Stati Uniti nel 2003. Durante questo periodo, secondo la FDA, nel 35,6% dei pazienti operati, il filtro IVC non poteva essere tenuto nel sito di installazione; Il 7,6% ha avuto una perforazione della vena; Il 15,8% ha sviluppato embolia polmonare (nonostante il filtro).

Il trattamento della tromboflebite con un laser viene utilizzato per chiudere il lume della vena (obliterazione) e impedire al coagulo di entrare nella circolazione sistemica. Questa manipolazione viene eseguita con il metodo endoscopico.

Altri metodi di trattamento della tromboflebite degli arti inferiori

La compressione di vasi con una benda a maglia o una maglieria a compressione speciale è lo standard per il trattamento delle tromboflebiti delle estremità inferiori in tutto il mondo. Tale pressione esterna aiuta a normalizzare il transito venoso del sangue e migliora il benessere dei pazienti. I medici selezionano la classe richiesta di prodotti di compressione: Classe 1 - 18-22 mm Hg. v.; Grado 2 - 23-32 mm Hg. v.; Grado 3 - 34-46 mm Hg. v.; Grado 4 - oltre 49 mm Hg. Art. Qualsiasi tricot speciale viene indossato subito dopo il risveglio mattutino, in posizione prona.

Dopo il periodo acuto di tromboflebite, vengono prescritte procedure fisioterapeutiche: UHF, elettroforesi o iontoforesi (con eparina e altri farmaci), terapia magnetica, ecc. Il massaggio regolare per tromboflebiti degli arti inferiori è controindicato, ma si possono prescrivere sedute di massaggio pneumatico dell'hardware per alleviare l'edema delle gambe forti.

L'Hirudoterapia per la tromboflebite è stata usata a lungo e con successo e allevia il dolore e la tensione costante nelle gambe. E grazie all'irudina - un enzima anticoagulante della saliva della sanguisuga, che gli consente di nutrirsi di sangue - il loro uso ha l'effetto della trombolisi, cioè il riassorbimento graduale dei coaguli. A proposito, puoi usare un gel a base di irudina - Hirudoven.

L'omeopatia per il trattamento della tromboflebite delle gambe offre preparati Varipulsum (con arnica, licopodio, zolfo e zinco), Venopulsaninum e Plebohamum. E per il trattamento delle ulcere trofiche, ci sono tali mezzi per ridurre la suppurazione, come Arnica, Lachesi e Hepar sulfuris. La fisioterapia, cioè la ginnastica con tromboflebiti degli arti inferiori (ovviamente, quando la fase acuta passa), suggerisce un allenamento leggero, ad esempio, misurando la camminata per brevi distanze.

Ginnastica con tromboflebite degli arti inferiori

La posizione base per eseguire gli esercizi consigliati è sdraiata. Di solito iniziano con lo "scarico" delle gambe, per cui viene posizionato un cuscino in modo che non vengano posizionati solo i piedi, ma anche una parte della gamba.

In tale posizione, alternativamente, è necessario fare movimenti con i piedi "in se stessi - da se stessi" (lentamente); poi piegati e apri le dita dei piedi.

Il prossimo esercizio è di flettere alternativamente le gambe alle articolazioni del ginocchio. Dopo questo complichiamo il compito: la gamba piegata al ginocchio deve essere tirata fino alla gabbia toracica (senza sollevare la testa). Ogni esercizio delle gambe viene eseguito 5-6 volte.

E quando si esegue il seguente esercizio, la gamba piegata al ginocchio e vicino al petto dovrebbe essere raddrizzata; poi piegati nuovamente al petto e raddrizzali orizzontalmente (con ciascuna gamba 5 volte).

Per una tregua, puoi sdraiarti per un minuto con le gambe raddrizzate (i piedi e le gambe rimangono sulla pedana). E ancora esercizio per i piedi: movimenti di rotazione simultanei verso, e poi - in direzioni opposte.

Ora devi prendere il cuscino da sotto i piedi, piegare le gambe alle ginocchia e bloccare il cuscino tra loro, che devi comprimere e sbloccare 10-12 volte, tendendo i muscoli della coscia. E l'ultimo esercizio in posizione prona è la famosa "bicicletta".

Ci sediamo, abbassando lentamente le gambe sul pavimento, e in questa posizione è necessario semplicemente piegare e piegare le gambe alle ginocchia (alternativamente con ciascuna gamba).

Ci alziamo anche lentamente, e nella posizione in piedi iniziamo a rotolare sui piedi dal tallone alla punta e viceversa (12-15 volte).

Trattamento popolare della tromboflebite degli arti inferiori

Per la maggior parte, il trattamento popolare della tromboflebite offre un mezzo per guarire le ulcere sulle gambe. Quindi, per il lavaggio delle ulcerazioni, si consiglia di utilizzare un decotto di foglie di fiori di piantaggine o calendula; per asciugare le ulcere umide - trattarlo con una soluzione di allume bruciato, propoli o mummia (3 g per mezzo bicchiere di acqua bollita).

Si propone inoltre di trattare le tromboflebiti con soda - sotto forma di impacchi con patate crude grattugiate (per essiccare l'ulcera). E per la superficie di serraggio adatta all'olio di olivello spinoso, mescolata con poche gocce di oli essenziali di tea tree, geranio o erba di San Giovanni.

Il trattamento della tromboflebite con aloe vera consiste nell'irrigazione dell'ulcera con linfa fresca della pianta, nonché nell'applicazione di medicazioni inumidite con la ferita.

Con la tromboflebite viene comunemente usato il trattamento a base di erbe, i cui decotti dovrebbero essere usati sotto forma di compresse e lozioni. E 'l'amaro assenzio (contiene antibiotico naturale Chamazulene e cisteolo antisettico) e cicoria comune (pulisce i focolai purulenti dovuti al glicoside dell'antibin). Contribuisce alla rigenerazione della radice di consolida maggiore danneggiata (sotto forma di lozioni con decotto - 15 g per 200 ml di acqua). Le radici del colorante più folle sono ricche di acidi carbossilici fenolici e agrifoni antracene, che presentano anche proprietà antibatteriche.

L'infusione d'acqua dei medici del trifoglio ha da tempo consigliato l'uso interno (due volte al giorno, 100-150 ml): questa pianta contiene cumarina lattone e dicumarina, che prevengono la coagulazione del sangue.

E la tintura di alcol dalla pelle dei frutti di ippocastano può rallentare l'aggregazione delle piastrine del sangue - a causa della presenza di esculina e di fraxina nella sua composizione. Basta prendere 15 gocce due volte al giorno. La corteccia di salice bianco, che contiene glicosidi fenolici come salicina e salicortina, ha anche proprietà anticoagulanti. In realtà, più di 120 anni fa, l'Aspirina era sintetizzata dalla corteccia di salice.

Rame nel trattamento della tromboflebite

Il rame nel trattamento della tromboflebite è suggerito per essere usato con l'aiuto di... una moneta di rame o una piccola piastra di rame che dovrebbe essere messa nelle scarpe in modo che il metallo tocchi il tallone quando cammina. Come, tutti i sintomi della malattia vanno via da questo. Il meccanismo di azione di una moneta di rame sulla formazione di coaguli di sangue nelle vene delle gambe o sul rafforzamento della circolazione venosa non è tenuto a spiegare.

È noto che con la partecipazione del rame si verificano la formazione di globuli rossi e la produzione di emoglobina che porta ossigeno. Ma con la tromboflebite, un fattore importante è la condizione delle pareti vascolari, cioè una produzione sufficiente di elastina (tropoelastina) che forma i loro tessuti fibrosi. Per la sintesi di questa proteina, è necessario un catalizzatore per la reticolazione degli amminoacidi - un peptide lisil ossidasi extracellulare, contenente nella sua complessa struttura ciclica una metalloproteina con lo ione attivo Cu + 2.

Naturalmente, il rame della moneta sotto il tallone non entrerà nel corpo! Ma per ricostituire le "riserve di rame" aiuterà il cibo. Dai prodotti a base di erbe, i più ricchi contenuti di Cu sono semi di sesamo, zucca, girasole, lino e coriandolo; noci, foreste e pinoli; arachidi e tutti i legumi; grano saraceno, miglio e avena; champignon e aglio (quasi in quantità uguali), ecc.

A proposito di quali altri prodotti sono considerati utili in questa patologia, vedere più avanti nella sezione Dieta per tromboflebiti degli arti inferiori.

Trattamento di thrombophlebitis in sanatorio

È utile per la circolazione del sangue venoso e per il recupero generale per continuare il trattamento della tromboflebite nei sanatori: tre mesi dopo la stabilizzazione della condizione con la forma superficiale della malattia e non prima di sei mesi dopo la tromboflebite delle vene profonde.

A questo scopo, sono adatti gli stabilimenti balneari-resort di un profilo vascolare e cardiologico, così come molte località balneologiche multi-profilo, dove c'è acqua minerale e fanghi di idrogeno solforato, anidride carbonica e acque di radon.

Con questa patologia, il trattamento balneologico sotto forma di bagni o l'adozione di procedure idriche in corpi idrici e piscine aperte contribuisce alla normalizzazione dell'emodinamica, aumenta il tono vascolare e migliora il lavoro dell'intero sistema circolatorio.

La principale condizione per il trattamento efficace della tromboflebite nei sanatori è la guarigione delle ulcere trofiche delle gambe. E con le località tromboflebite purulente sono controindicati.

Il trattamento di tromboflebite è effettuato, tali sanatori come:

  • "Sinyak" (regione di Transcarpazia, distretto di Mukachevo, s.Tinyak), conosciuta al di fuori dell'Ucraina per la sua unica origine di acqua di idrogeno solforato.
  • sanatori. Pirogov (Odessa, St. Limannaya), dove il trattamento viene effettuato con fango terapeutico e salamoia Kuyalnik Liman.
  • "Khmilnyk" (regione Vinnytsia, Khmilnyk, Kurortnaya str., 2), dove ci sono acque minerali di radon e fango di torba.
  • Lazurny (regione di Zaporozhye, Berdyansk, Boulevard centrale, 4a) offre trattamento con acqua minerale di cloruro di sodio e fango di solfuro di fango.
  • Il sanatorio clinico "Avangard" (regione di Vinnitsa, Nemirov, Shevchenko str., 16) è noto per il metodo brevettato di pneumopressione volumetrica sul sistema venoso, grazie al quale viene ripristinata la troficità dei tessuti vascolari.
  • Il sanatorio Eisk (Russia, Territorio di Krasnodar, Yeisk, Kommunarov str., 41) è specializzato in peloiodoterapia e bagni minerali.
  • Victoria Sanatorium (Stavropol Territory, Essentuki, Pushkin Street, 22).
  • "Tarkhany" (territorio di Stavropol, Pyatigorsk, via K. Marx, 14).
  • "Primavera" (territorio di Stavropol, Pyatigorsk, Gagarin Boulevard, 2).
  • il complesso di sanatori multi-profilo-resort "Svetlana" (Territorio di Krasnodar, Sochi, Kurortniy Prospect, 75).

Dieta per tromboflebiti degli arti inferiori

Non esiste una dieta speciale destinata ai pazienti con tromboflebite. Ma questo non significa che non ci siano alimenti indesiderabili nella dieta per questa malattia.

Gli specialisti dell'Academy of Nutrition and Dietetics (USA) osservano che una dieta per la tromboflebite degli arti inferiori è in linea di principio impossibile. Questa patologia richiede la limitazione dell'assunzione di cibo della principale vitamina di coagulazione del sangue - vitamina K.

Questa vitamina vitale ha tre modificazioni: K1 (fillochinone), K2 (menachinone) e K3 (menadione).

La nostra principale fonte di coagulazione vitaminica è il cavolo rosso (qualsiasi specie). Verdure a foglia verde (lattuga, spinaci, prezzemolo, basilico, coriandolo) sono la fonte più ricca di vitamina K1, che fornisce la capacità di coagulazione del sangue.

La vitamina K2 aiuta a prevenire l'indurimento delle arterie, che è un fattore comune nello sviluppo delle malattie cardiovascolari, e mantiene anche il calcio nelle nostre ossa, proteggendo contro l'osteoporosi. Questa vitamina è abbondante nei pesci (sardine, tonno e salmone) e gamberetti. Ma la sua presenza in carne, latticini e uova dipende da cosa alimenta la mucca o il pollo: solo mangiare erba fresca assicura la presenza di vitamina K2 nei prodotti animali.

Nella medicina ayurvedica per migliaia di anni il diradamento del sangue ha usato la curcuma, che contiene la curcumina, che agisce come un agente antipiastrinico. E secondo l'European Journal of Nutrition, il trattamento delle tromboflebiti degli arti inferiori può essere effettuato anche con anticoagulanti naturali, utilizzando cibi che contengono molti derivati ​​dell'acido salicilico: zenzero, pepe di cayenna, aglio, cipolla, paprika, timo, aneto, origano, uva e ciliegia, lamponi e mirtilli rossi, fragole e mirtilli rossi, oltre agli agrumi.

Uso antibiotico per tromboflebiti

Gli esperti non hanno alcun consenso sul fatto che gli antibiotici dovrebbero essere utilizzati nel trattamento della tromboflebite.

Alcuni medici credono non solo che possono essere dispensati, ma anche che possono complicare le condizioni del paziente.

Altri, al contrario, considerano la loro prescrizione obbligatoria e prescrivono farmaci antibatterici immediatamente dopo la diagnosi.

  • Tutte le informazioni sul sito sono solo a scopo informativo e NON SONO A manuale per l'azione!
  • Solo il MEDICO può fornirti la DIAGNOSI ESATTA!
  • Ti invitiamo a non fare auto-guarigione, ma a registrarti con uno specialista!
  • Salute a te e alla tua famiglia!

raccomandazioni

Durante il periodo che è accompagnato da un trattamento antibiotico, l'uso di bevande alcoliche è severamente proibito. Quando l'alcol viene consumato, tutti gli effetti terapeutici degli antibiotici vengono livellati sotto l'influenza dell'alcol etilico e il trattamento diventa inutile.

Deve essere moderatamente coinvolto nello sport. Uno stile di vita sedentario, come l'esercizio fisico eccessivo, dovrebbe essere evitato. Le lezioni possono essere iniziate solo dopo aver consultato un medico, mentre i tipi consentiti di esercizio includono il nuoto in piscina, passeggiate, esercizi ginnici.

Si consiglia di indossare sempre biancheria intima a compressione. Un posto dove dormire dovrebbe essere sistemato in modo che gli arti siano in una posizione rialzata.

Dopo che l'infezione è stata eliminata, le sanguisughe possono essere trattate in aggiunta al trattamento principale.

Durante il periodo di trattamento il paziente deve attenersi rigorosamente alla dieta. La dieta dovrebbe essere il più ricca possibile di fibre: cereali e pane integrale, verdura e frutta. È utile per questi pazienti usare noci, biancospino, olio di lino.

Per aiutare a rafforzare la parete venosa, si consiglia di assumere complessi multivitaminici e prodotti ricchi di magnesio e calcio

Trattamento antibiotico per tromboflebiti

La coagulazione del sangue può verificarsi nel periodo postpartum o dopo l'intervento chirurgico. Inoltre, questa condizione può svilupparsi a seguito di ipotermia o lesioni.

In alcuni casi, la tromboflebite può verificarsi come complicanza dopo un infarto o ictus, infezione e perdita di sangue di grandi dimensioni.

Indipendentemente dalla causa della malattia, si deve tenere presente che non ci sono batteri patogeni nella nave trombizzata. Pertanto, l'uso di agenti antimicrobici non porterà sollievo.

Alcuni farmaci antibatterici non sono solo inefficaci, ma comportano anche un rischio potenziale, poiché conducono alla coagulazione (ispessimento) del sangue, il che aggraverà solo il processo di trombosi.

Il trattamento della malattia nella fase iniziale può avvenire con l'aiuto dei seguenti farmaci:

  • Per l'applicazione topica, viene utilizzato unguento eparina o Troxevasin. È possibile utilizzare anche compressioni con questi preparati.
  • Anticoagulanti - mezzi, la cui azione è volta a diluire il sangue. Utilizzato per prevenire un'ulteriore crescita dell'istruzione trombotica.
  • Per ridurre il gonfiore e il dolore vengono utilizzati farmaci antinfiammatori non steroidei. Ad esempio, Ketoprofen, Diclofenac.
  • Per rafforzare la parete vascolare sono prescritti derivati ​​della rutina - Troxevasin, Troxerutina.
  • Per eliminare gonfiore e infiammazione, aumentare l'immunità e accelerare la distruzione di un coagulo di sangue, vengono utilizzati i preparati di polienzima (Wobenzym).
  • Flebotoniki.
  • Disagregazione (Aspirina).
  • Indossare indumenti a compressione e visitare la fisioterapia.
  • In alcuni casi, gli antibiotici possono essere prescritti per l'infiammazione delle vene superficiali non varicose. Questa opzione può essere, per esempio, unguento con eritromicina. Anche i blocchi di novocaino-penicillina sono caratterizzati da un'elevata efficienza.

La forma settica procede sullo sfondo di complicate vene varicose, allo stesso tempo i microbi patogeni penetrano in profondità nei tessuti attraverso ulcere trofiche e altre lesioni della pelle. In tali casi, le compresse di tromboflebite convenzionali non risolveranno il problema.

La forma infettiva della malattia è molto difficile. Lo sviluppo di molte complicazioni è possibile: flemmone dell'arto, metastasi purulente nei reni, nei polmoni, nel cervello. Il quadro clinico è rappresentato da forte dolore, febbre, iperidrosi, brividi. Segni di infiammazione sono fortemente pronunciati sull'arto colpito.

Se viene eseguito un trattamento inadeguato (o completamente assente), in 1,5-2 mesi le navi non possono più svolgere le loro funzioni. L'intervento chirurgico diventa una necessità.

Il trattamento della tromboflebite purulenta comporta la nomina di antibiotici ad ampio spettro che distruggono la maggior parte dei germi.

Posso essere nominato:

  • la penicillina;
  • Augmentin;
  • doxiciclina;
  • tetraciclina;
  • amoxicillina.

Nei casi di tromboflebite purulenta, la possibile reazione di coagulazione del sangue non è più di tale importanza.

I farmaci antibatterici vengono somministrati sotto forma di infiltrazione o iniezione a grandi dosi nella fibra venosa, in modo che il farmaco agisca localmente. Inoltre, i farmaci possono essere somministrati per via intramuscolare.

Tuttavia, nella maggior parte dei casi, l'uso di droghe non è sufficiente per il recupero. Il più spesso ha effettuato l'apertura dell'ascesso e l'escissione della vena. Dopo di ciò, il trattamento antibiotico e anticoagulante è già applicato.

Arti inferiori

Il trattamento classico generalmente accettato della tromboflebite è la terapia basata sull'uso di anticoagulanti. Allo stesso tempo, il miglior regime di trattamento per la tromboflebite non è stato determinato.

Anticoagulanti: il principale gruppo di farmaci usati in questa diagnosi. Sono in grado di prevenire i coaguli di sangue, ma non influenzano il coagulo di sangue formato nella nave. Questi farmaci sono prescritti per la forma acuta di tromboflebite e malattia delle vene profonde.

Per le lesioni sottocutanee, il farmaco viene iniettato. L'eparina viene iniettata nella vena, ma è caratterizzata da una breve durata d'azione.

Sui sintomi e sul trattamento della tromboflebite degli arti superiori, spiegheremo il collegamento.

Inoltre, un effetto collaterale del suo utilizzo è la probabilità di trombocitopenia. Pertanto, quando si utilizza l'eparina, è imperativo monitorare la composizione del sangue e non usare farmaci antinfiammatori non steroidei.

Nella forma acuta della malattia, è più consigliabile usare eparine a basso peso molecolare: Enoxaparina sodica, Dalteparina, Tinzaparina. Ciò è dovuto al rapporto ottimale tra efficienza e probabilità di effetti collaterali. I farmaci vengono somministrati per via sottocutanea 1-2 volte al giorno. Fondaparinux può anche essere iniettato per via sottocutanea.

Dopo aver interrotto la somministrazione di eparina, non prima di 72 ore dopo, è consentita la somministrazione di coagulanti indiretti, che sono anche caratterizzati dall'azione antitrombotica. Farmaci Warfarin e Atsenokumarol prevengono la coagulazione del sangue.

La durata del trattamento è di 3 mesi, il medico imposta il dosaggio del farmaco in base ai risultati degli esami del sangue. L'aspirina può essere utilizzata per assottigliare il sangue e nuovi farmaci - Rivoroxaban.

Se i farmaci non danno l'effetto desiderato, è necessaria una terapia più seria con farmaci trombolitici: Streptochinasi, Urokinase, Alteplaza. I farmaci vengono iniettati attraverso un contagocce in una vena o direttamente in un coagulo di sangue, dissolvendolo. Questo metodo è abbastanza pericoloso, c'è una probabilità di sanguinamento, quindi è usato solo in unità di terapia intensiva.

Il trattamento viene effettuato anche con l'uso di farmaci anti-infiammatori non steroidei, che non solo eliminano il dolore, ma riducono anche il rischio di diffusione di tromboflebiti. Il diclofenac e il ketoprofene più comunemente usati.

La medicina occidentale non ritiene necessario utilizzare farmaci antibatterici per la lesione superficiale delle vene. Gli antibiotici sono prescritti solo nei casi in cui viene rilevata l'infezione. Si possono usare vancomicina, cefalossina o ceftriaxone.

Di recente, questo standard è seguito dalla medicina domestica: gli antibiotici sono prescritti solo nei casi in cui vi è una lesione aperta, HIV, diabete, malattie reumatiche o un focus di infiammazione.

Con la sconfitta delle vene safene si usa l'unguento, che dovrebbe essere applicato 2 volte al giorno.

Questi possono includere i seguenti farmaci:

  • Unguenti e gel contenenti eparina: unguento eparina, Liogel, Lioton e altri. La durata di uso continuo non deve superare i 7 giorni. Dopo questo periodo, è necessaria la consultazione di un flebologo. Con la patologia delle vene profonde, questi unguenti non vengono utilizzati.
  • Al fine di alleviare e alleviare l'infiammazione, viene usato il 5% di unguento per butadion.
  • Con lo stesso scopo Diclofenac può essere nominato.
  • I gel hanno un effetto simile: Ketonad e Febrofid.
  • I farmaci contenenti rutina riducono la coagulazione del sangue, riducono il dolore e il gonfiore. Questi includono gel Venoruton e Troxevasin. Questi fondi non si applicano nel primo trimestre di gravidanza.

L'uso della biancheria intima da compressione è obbligatorio per la tromboflebite e il medico seleziona una classe di compressione in base all'estensione della lesione.

Il trattamento delle ulcere con tromboflebite viene effettuato in più direzioni. Innanzitutto, è necessario eliminare l'infezione, quindi vengono utilizzati farmaci antibatterici.

Per rimuovere le cellule morte, lavare le aree interessate con perossido di idrogeno, clorexidina, ecc. E dopo l'asciugatura, applicare una benda di garza con Levomekol o Baneocin. L'unguento di Vishnevsky può essere usato per eliminare il pus.

Se il processo di guarigione delle ulcere procede molto lentamente, allora può essere accelerato applicando alle medicazioni del tessuto dell'area colpita con Kolocil applicato. Inoltre, l'assunzione di vitamine B, A aiuterà la guarigione precoce.Se l'area della lesione è grande, potrebbe essere necessario chiuderla con un innesto cutaneo.

L'intervento chirurgico per tromboflebiti degli arti inferiori viene utilizzato nei seguenti casi:

  • con tromboflebite ascendente;
  • con la probabilità di separazione di un coagulo di sangue e il suo ingresso nell'arteria polmonare con la sua ulteriore sovrapposizione;
  • con lesione purulenta del trombo e sviluppo di un ascesso;
  • quando diversi grumi di sangue si trovano nelle vene profonde;
  • in assenza dell'efficacia del trattamento conservativo;
  • nei casi in cui la tromboflebite si sviluppa sullo sfondo dell'oncologia.

Le cause principali della migrazione della tromboflebite e le sue conseguenze sono descritte qui.

Puoi scoprire come trattare la tromboflebite cronica da qui.

I seguenti metodi fisioterapeutici possono essere utilizzati durante il processo di recupero:

  • UHF;
  • elettroforesi / iontoforesi;
  • terapia magnetica, ecc.

Le sessioni di Hirudotherapy contribuiranno al riassorbimento dei coaguli di sangue.

Come sbarazzarsi di tromboflebiti degli arti inferiori con i farmaci?

I farmaci per la tromboflebite degli arti inferiori sono generalmente prescritti da un flebologo. La tromboflebite è un processo patologico in cui si verificano coaguli di sangue nelle vene delle gambe, restringendo il lume dei vasi sanguigni.

La malattia può manifestarsi in forme acute, subacute o croniche. La trombosi può interessare sia le vene superficiali che profonde degli arti inferiori, il processo infiammatorio può essere purulento o non purulento.

La tromboflebite è un processo patologico in cui si verificano coaguli di sangue nelle vene delle gambe, restringendo il lume dei vasi sanguigni.

Cause di tromboflebite

La trombosi venosa delle gambe può svilupparsi sotto l'influenza di tre fattori principali:

  • danno alle pareti dei vasi sanguigni;
  • flusso sanguigno lento;
  • aumento della coagulazione del sangue.

Il processo infiammatorio è raramente accompagnato da infezioni. Se ciò accade, la tromboflebite viene definita purulenta. La trombosi in questo caso è accompagnata da un'infiammazione delle pareti dei vasi sanguigni. Thrombophlebitis in futuro può verificarsi in diversi modi. Quando il trattamento viene avviato nel tempo, il trombo si ferma, l'infiammazione delle pareti vascolari diminuisce. La vena vuota è compressa, il flusso sanguigno in esso si ferma. Questo riduce il rischio di separazione di un coagulo di sangue.

Se il processo infiammatorio non può essere fermato, il coagulo di sangue si allenta, con il risultato che parti di esso possono essere strappate. Una grave complicazione della tromboflebite è il tromboembolismo polmonare. Se un coagulo di sangue inizia a crescere, distrugge le valvole dei vasi sanguigni, penetrando nelle vene più profonde.

I primi segni della forma acuta della malattia sono gonfiore e dolore nell'area colpita. Il processo patologico può iniziare nelle vene delle cosce, delle gambe o dei piedi. In questo caso, il paziente lamenta debolezza generale e dolore alle gambe.

Il processo patologico può iniziare nelle vene delle cosce, delle gambe o dei piedi. In questo caso, il paziente lamenta debolezza generale e dolore alle gambe.

La trombosi si verifica il più delle volte sullo sfondo di malattie oncologiche, disturbi ormonali, allergie e disturbi neurotrofici. Molto spesso la tromboflebite si verifica durante la gravidanza. La ragione di questo sono gli squilibri ormonali nel corpo di una donna e il flusso di sangue lento.

I principali sintomi della tromboflebite degli arti inferiori

Nelle prime fasi della malattia, ci sono dolori nella zona delle vene colpite, un aumento a breve termine della temperatura corporea, compattazione notevole di varie dimensioni, gonfiore e arrossamento della pelle. Con la sconfitta delle vene profonde, la temperatura può salire a 40 gradi, il paziente avverte un forte dolore alle gambe, appare un grave edema. Quando la forma purulenta del processo infiammatorio può verificarsi flemmone.

Per identificare questa malattia, il medico prima esamina il paziente e prescrive tutti i test necessari. Quindi vengono eseguiti l'ecografia, la radiografia, l'esame radioisotopico, il coagulogramma.

La complicanza più grave della tromboflebite è la flemmatologia blu, che colpisce tutte le vene degli arti inferiori. Il forte dolore alle gambe è combinato con un edema forte che si sviluppa rapidamente. In questo caso, la gamba può aumentare di volume più volte. Altre complicanze includono vene varicose, anemia, infezione purulenta, cancrena degli arti inferiori, ulcere trofiche. Per qualsiasi tromboflebite, c'è il pericolo di un frammento di un coagulo di sangue e il suo entrare nei grandi vasi del cuore, polmoni, cervello e occhi.

Trattamento della tromboflebite degli arti inferiori

Il trattamento della malattia, ovviamente, inizia con la nomina di farmaci. Alcuni medici prescrivono antibiotici ai pazienti. Questo di solito viene fatto quando un'infezione batterica si unisce alla malattia sottostante. Tuttavia, nelle prime fasi della trombosi, non è necessario prendere antibiotici, perché all'inizio si procede in modo asettico. Alcuni tipi di antibiotici possono peggiorare le condizioni del paziente, poiché contribuiscono a un aumento della coagulazione del sangue. Gli antibiotici danno un effetto positivo in caso di forme purulente della malattia. I farmaci ad ampio spettro distruggono la maggior parte dei tipi noti di microrganismi patologici. Più comunemente, gli antibiotici a base di penicillina e tetraciclina sono prescritti per la tromboflebite.

Più comunemente, gli antibiotici a base di penicillina e tetraciclina sono prescritti per la tromboflebite.

Per eliminare rapidamente l'infezione, il farmaco viene somministrato per via sottocutanea a grandi dosi. Pertanto, il farmaco agisce direttamente sul sito di infezione. Mentre si assumono antibiotici non si può bere alcolici, perché l'alcol neutralizza l'effetto dei farmaci. Uno stile di vita sedentario aggrava il decorso della malattia, quindi i medici raccomandano il nuoto, esercizi terapeutici. Evitare il bisogno di pesanti sforzi fisici e indossare scarpe scomode. Durante il sonno, le gambe devono essere mantenute leggermente sollevate.

Gli anticoagulanti hanno un pronunciato effetto positivo nel trattamento della tromboflebite. Riducono il sangue e bloccano la crescita dei coaguli di sangue. Indicazioni per l'uso di anticoagulanti sono: blocco delle vene profonde, sindrome post-trombotica. Gli anticoagulanti sono anche usati per la tromboflebite ascendente come alternativa alla chirurgia.

Oltre ai suddetti farmaci, il flebologo può prescrivere farmaci antinfiammatori non steroidei che alleviano gonfiore e dolore.

Più spesso usato per questo scopo ketonal. Queste compresse consentono di affrontare i primi sintomi della malattia nel più breve tempo possibile. Un altro FANS comunemente prescritto è diclofenac. Si consiglia di assumere questi farmaci per non più di 10 giorni. I farmaci a base di polienzima sospendono l'infiammazione e promuovono il riassorbimento dei coaguli di sangue. I derivati ​​delle rutine rinforzano le pareti dei vasi sanguigni, alleviano l'infiammazione. Molto spesso vengono prescritti in combinazione con farmaci anti-infiammatori non steroidei. Devono essere assunti in piccole dosi per 2-3 settimane. Disaggregati (ad esempio, l'aspirina) distruggono il componente piastrinico, portando ad un aumento della coagulazione del sangue. In piccole dosi, questi farmaci possono essere presi per la prevenzione.

Per il trattamento topico della tromboflebite vengono utilizzati pomate a base di eparina.

Per il trattamento topico della tromboflebite vengono utilizzati pomate a base di ispanolo ed eparina. Aiutano ad alleviare il dolore e l'infiammazione, a ridurre la viscosità del sangue. L'estere nicotinico contribuisce all'espansione dei vasi superficiali e alla penetrazione più profonda dei componenti attivi. L'unguento viene applicato con uno strato sottile sulle aree interessate più volte al giorno. Per il miglior effetto, dopo l'applicazione dell'unguento si consiglia di applicare una benda. Una benda con unguento viene applicata alla gamba, coperta con carta oleata e messa su una calza elastica. Il corso del trattamento con questi farmaci è di 14 giorni.

Metodi tradizionali di trattamento della tromboflebite

Un buon effetto dà l'infusione di verbena officinalis. 1 cucchiaio. Un cucchiaio di erba viene versato con un bicchiere di acqua bollente, insistendo durante il giorno. Si consiglia di assumere il farmaco durante il giorno in piccole porzioni. Come trattamento locale, puoi usare foglie di lillà. Un buon effetto è dato dal bagno con losanga palustre. 200 grammi di erba insistono in un secchio d'acqua. I piedi sono immersi nell'infusione risultante prima di coricarsi per mezz'ora. Un cucchiaio di ortica essiccata viene versato con un bicchiere di acqua bollente, infuso per un'ora e filtrato. Brodo preso prima dei pasti per 2 cucchiai. cucchiaio.

Un buon effetto dà l'infusione di verbena officinalis, che allevia il gonfiore ed elimina il dolore.

Buon effetto e dare impacchi con bodyagi. 2 cucchiai. cucchiai di bodyagi versare 0,5 litri di acqua bollente, insistere per circa 2 ore. I pazienti con tromboflebite possono sostituire il tè normale con un decotto di carote che impediscono la formazione di coaguli di sangue. Pulire i piedi con aceto di sidro di mele aiuta a diluire i coaguli di sangue e comprime le vene malate. L'Hirudotherapy è un trattamento efficace per la tromboflebite acuta, specialmente se il paziente ha un'intolleranza agli anticoagulanti.

Non dimenticare la ginnastica speciale. Piedi girevoli giornalieri orizzontalmente o su e giù. Strappa i talloni dal pavimento, in piedi sulle dita dei piedi, quindi abbassali bruscamente. L'esercizio deve essere eseguito almeno 3 volte al giorno. Indossa speciali calze a compressione, mentre alza le gambe. Molto utile per la doccia tromboflebite.

Particolare attenzione in questa malattia dovrebbe essere data alla nutrizione.

Includere nella vostra dieta frutta e verdura fresca, oltre a cannella e zenzero. Evitare cibi ricchi di grassi e carboidrati. Non è consigliabile mangiare cibi affumicati, legumi, ribes nero, cinorrodi. La dieta ha lo scopo di eliminare i prodotti contenenti vitamina K che neutralizzano gli effetti dei farmaci usati nel trattamento di questa malattia.

Antibiotici per le vene varicose e tromboflebiti

Il paziente deve essere consapevole del fatto che durante il trattamento è severamente vietato consumare bevande alcoliche, poiché gli antibiotici non agiscono più. Durante il trattamento, si raccomanda un esercizio moderato. Esercizi utili in piscina, ginnastica e passeggiate. Tuttavia, dovrebbero essere avviati solo dopo aver consultato un medico. È necessario indossare costantemente uno speciale indumento a compressione e durante il sonno, le gambe devono essere in posizione rialzata. Dopo che l'infezione che ha causato la trombosi è stata eliminata, il medico può prescrivere una terapia con l'aiuto delle sanguisughe. Il paziente deve seguire la dieta. Dovresti mangiare cibi ricchi di fibre. Utili anche le noci, l'olio di lino e il biancospino.

Antibiotici nella fase iniziale della tromboflebite

Per la tromboflebite degli arti inferiori nella fase iniziale, se è accompagnata da infezione, il medico prescrive la terapia con farmaci antimicrobici. Molto spesso, la tromboflebite si osserva con le vene varicose. Il sangue può coagularsi dopo l'intervento chirurgico e dopo il parto o in seguito a lesioni e ipotermia. Coaguli di sangue possono verificarsi dopo un ictus o un attacco di cuore, una grande perdita di sangue o una malattia infettiva passata. Quando si prescrivono farmaci antibatterici, il medico deve tenere conto del fatto che non vi sono batteri patogeni nel vaso con coaguli di sangue. Pertanto, gli antibiotici non portano sempre sollievo al paziente.

Molti antibiotici non solo non danno il risultato atteso, ma possono anche diventare pericolosi, causando un aumento della coagulazione del sangue. Questo alla fine porterà alla formazione di nuovi coaguli di sangue. Molto spesso, i seguenti farmaci sono utilizzati nella fase iniziale della tromboflebite:

  • comprime con Troxevasin ed eparina unguento, è possibile applicare questi farmaci ai siti di lesione con coaguli di sangue;
  • per prevenire ulteriori coaguli di sangue, si usano anticoagulanti - anticoagulanti;
  • Diclofenac e Ketoprofen sono prescritti come farmaci che riducono il dolore e il gonfiore;
  • Troxerutin o Troxevasin è stato prescritto per rafforzare le pareti dei vasi sanguigni;
  • i farmaci a base di polienzima sono usati per rafforzare il sistema immunitario e accelerare la distruzione dei coaguli di sangue esistenti;
  • fisioterapia e l'uso costante di indumenti speciali a compressione;
  • gli antibiotici sono prescritti nei singoli casi in cui il processo infiammatorio si verifica in vene superficiali non varicose, ad esempio viene prescritto un unguento con eritromicina.

Qualsiasi trattamento dovrebbe iniziare solo dopo che il chirurgo ha fatto una diagnosi accurata e ha prescritto la terapia.

Trattamento per tromboflebite infettiva

I farmaci antibatterici sono sicuramente prescritti se viene diagnosticata una tromboflebite infettiva. Tale diagnosi viene solitamente eseguita quando le vene varicose sono in esecuzione. Il paziente forma ulcere trofiche e batteri patogeni penetrano attraverso di loro in profondità nei tessuti. Il trattamento convenzionale, che è prescritto per la tromboflebite, in tali casi diventa inutile.

La tromboflebite infettiva è molto più pesante del solito, poiché possono verificarsi delle complicanze, come le metastasi al cervello, ai reni e al fegato. Il paziente ha una forte febbre, brividi, dolore e sudorazione. Sulla gamba interessata è chiaramente visibile un forte processo infiammatorio. In questa malattia, il trattamento deve essere immediatamente prescritto, poiché dopo un paio di mesi le navi cessano di svolgere le loro funzioni, sarà necessario un intervento chirurgico urgente.

Nelle tromboflebiti infettive, i medici sono generalmente prescritti farmaci antibatterici ad ampio spettro, poiché possono distruggere la maggior parte dei tipi di batteri patogeni. I seguenti antibiotici sono prescritti:

  • doxiciclina;
  • amoxicillina;
  • la penicillina;
  • tetraciclina;
  • Augmentin.

In caso di tromboflebite purulenta infettiva, gli antibiotici vengono prescritti indipendentemente dal loro effetto sulla coagulabilità del sangue, poiché le conseguenze saranno molto più difficili, persino fatali.

Gli antibiotici vengono iniettati direttamente nella lesione sotto forma di infiltrazioni o iniezioni nel tessuto attorno alle vene.

Questo viene fatto per garantire che il farmaco agisca in determinati luoghi e rapidamente. Sono anche prescritte iniezioni intramuscolari.

Nella maggior parte dei casi di tromboflebite infettiva, anche la terapia farmacologica antibatterica non è abbastanza efficace. Pertanto, viene utilizzato un intervento chirurgico in cui viene aperto l'ascesso risultante e il vaso ferito viene asportato. Dopo l'operazione, vengono prescritti farmaci che fluidificano il sangue e antibiotici.

Il trattamento antibiotico moderno differisce?

In alcuni ospedali, gli antibiotici sono prescritti per chiunque sia stato diagnosticato con tromboflebite, indipendentemente dal fatto che ci siano batteri patogeni. Nella medicina occidentale non sono richiesti antibiotici per il trattamento della tromboflebite. Sono usati se c'è il sospetto di una malattia infettiva. È necessario un esame del sangue per confermare o confutare la presenza di infezione nel corpo. In questo caso, ai pazienti viene prescritta la vancomicina, che viene somministrata per via endovenosa sotto forma di una flebo. Il paziente viene iniettato per via endovenosa con farmaci antibatterici ad ampio spettro, come Ceftriaxone o Cephalexin.

Anche gli esperti domestici negli ultimi anni sono diventati meno propensi a prescrivere antibiotici per la tromboflebite. Sono usati se i pazienti hanno pronunciato focolai di infiammazione grave negli arti inferiori, ci sono lesioni aperte, malattie reumatiche, diabete o virus dell'immunodeficienza umana.

È importante che la tromboflebite consulti immediatamente un medico, poiché con le forme avanzate si possono formare ulcere trofiche attraverso cui i batteri patogeni possono entrare nei vasi. Con questa malattia, non puoi prescrivere farmaci da solo. Il trattamento è prescritto solo da un medico dopo che il paziente ha subito l'esame necessario.

Articoli Su Varici