Vene varicose durante la gravidanza

Il momento migliore - la gravidanza - può provocare una malattia molto sgradevole - malattia varicosa (insufficienza venosa cronica). Secondo le statistiche, il 20-30% delle donne dopo la prima gravidanza compaiono nelle vene varicose. Con le gravidanze successive, questa percentuale cresce inesorabilmente e raggiunge il 40-60% nella seconda gravidanza e fino all'80% nella terza. Di norma, le vene varicose dovute alla gravidanza si verificano più spesso nelle persone predisposte alla malattia. In molte donne, le prime manifestazioni delle vene varicose sono visibili anche prima dell'inizio della "posizione interessante".

Visivamente, i problemi con le vene possono sembrare "vene del ragno" e "vermi". Nel primo caso parliamo di piccoli vasi traslucidi, simili alla ragnatela. Hanno un colore blu o viola, ma non salgono sopra la superficie della pelle. "Vermi" è, al contrario, un'estensione delle vene principali. Di regola, allo stesso tempo, si osserva il loro rigonfiamento. Tali vene, a volte con il diametro di un dito, hanno un colore blu-verde. Ma le vene varicose non sono solo un difetto estetico. Questa malattia, estremamente pericolosa per le sue complicanze. Tra questi sono i più comuni: tromboflebiti, ulcere trofiche, sanguinamento. La più pericolosa è la formazione di un grumo di sangue, che può staccarsi e creare una minaccia immediata per la vita della madre e del bambino.

Che cosa sono le vene varicose? I sintomi della malattia

Il meccanismo di formazione delle vene varicose durante la gravidanza è il seguente: il sangue lungo il canale delle arterie viene "pompato" negli arti inferiori, ma viene trattenuto lì, poiché le vene sono parzialmente schiacciate e non possono fornire un flusso sanguigno sufficiente. Di conseguenza, c'è ristagno di sangue venoso, che diffonde le vene dall'interno.

Gli stadi iniziali delle vene varicose sono quasi asintomatici per la donna - esteriormente viene rilevata solo una leggera deformità delle vene. In questo caso, entro la fine della giornata, possono comparire edemi che scompaiono completamente al mattino. Di regola, l'edema è accompagnato da una sensazione di pesantezza, gambe "nalitoste", stanchezza.

In uno stato più trascurato, possono verificarsi spasmi gastrocnemici. Fondamentalmente, si preoccupano delle donne incinte di notte. Inoltre, la malattia è aggravata da forti dolori alle gambe e prurito della pelle, aggravati anche durante la notte.

La fase successiva nello sviluppo delle vene varicose è una significativa deformazione delle vene. In questo caso, le vene sporgono sopra la pelle, sono dilatate, a volte fantasiosamente arcuate. Vale la pena notare che in alcuni casi (anche con una grave deformazione delle vene) una donna può non avere sensazioni spiacevoli o dolorose. Allo stesso tempo, i sottili cambiamenti agli occhi possono spesso essere combinati con sintomi di dolore gravi.

Di norma, le cause dell'insorgenza o peggioramento di questa malattia durante la gravidanza sono: alterazione ormonale del corpo (che porta ad un indebolimento della parete venosa), aumento del volume del sangue nelle vene (a seguito del quale aumenta significativamente il carico sulle vene), pressione dell'utero e del feto in crescita, aumento di peso donna incinta Inoltre, anche le caratteristiche individuali del corpo della donna, in particolare l'elasticità delle pareti del vaso, il sottosviluppo o anche la completa assenza di valvole venose, hanno un effetto.

Spesso durante la gravidanza non ci sono solo vene varicose degli arti inferiori, ma anche vene varicose delle grandi labbra, della vulva o dell'ano (emorroidi). Se non trattate in tempo, le ampie vene varicose vulvare possono portare a una rottura della vena, provocando così un sanguinamento fatale.

Vene varicose durante la gravidanza: trattamento efficace

Gravidanza - un miracolo che attende ogni donna con impazienza. Tuttavia, con esso ci sono molti problemi diversi. Le vene varicose durante la gravidanza sono una di queste.

Vene varicose - una malattia delle vene

Vene varicose - è l'espansione delle vene, in cui si formano i nodi, il flusso sanguigno è disturbato. La maggior parte della malattia colpisce persone con peso elevato, anziani, donne in gravidanza, nonché coloro che hanno funzioni compromesse del cuore, del fegato, degli organi genitali (STDs - tricomoniasi, ureaplasmosis, funghi). Tra i pazienti con vene varicose, le donne costituiscono una grande parte, dal momento che lo sfondo ormonale ha un effetto speciale sulla permeabilità e l'elasticità dei vasi. Qualsiasi fluttuazione degli ormoni può causare vene varicose. Molto spesso, la malattia "attacca" le vene alle gambe. Una persona che trascorre molto tempo sulle sue gambe è più suscettibile alle vene varicose. Inoltre, la malattia può comparire su altre parti del corpo - sulle mani, sui genitali, sull'inguine. Soprattutto questi luoghi sono affetti da vene varicose durante la gravidanza.

cause di

Ci possono essere diversi motivi per cui le vene perdono la loro elasticità:

  1. Predisposizione genetica. Se qualcuno della famiglia soffriva di vene varicose, le probabilità di ottenere questo disturbo "ereditato" sono molto alte.
  2. Varie lesioni delle vene.
  3. Disturbi ormonali, fallimenti (menopausa, gravidanza).
  4. Sovrappeso.
  5. Malattie del fegato, del retto (frequente stitichezza).
  6. Stile di vita sedentario e sedentario.
  7. Lavoro in piedi, durante il quale aumenta il carico sulle gambe e, di conseguenza, sulle vene.
  8. Anomalie venose congenite.
  9. Sollevamento pesi costante

La malattia venosa soffre la maggior parte della popolazione adulta del pianeta. Soprattutto ci sono vene varicose durante la gravidanza. Il trattamento della malattia dipenderà quindi dalla sua complessità e dai rischi per il feto e la madre.

I sintomi delle vene varicose

Il sintomo principale, parlando dello sviluppo della malattia - le vene sul corpo diventano più visibili. Tuttavia, poche persone prestano immediatamente attenzione a questo. Ricordare la malattia è spesso quando le vene si gonfiano sopra la superficie della pelle. Questo fenomeno è accompagnato da dolore e gonfiore, cambiamenti nella pelle. Diventa più scuro, appaiono macchie di pigmento. Può verificarsi secchezza A volte ci sono ferite che non guariscono da molto tempo.

Le vene varicose sono accompagnate da prurito, una sensazione di pesantezza e stanchezza nella zona del piede. Se le vene varicose si manifestano durante la gravidanza all'inguine, il sintomo principale viene esteso alle labbra e alla formazione dei noduli. Inoltre osservato gravità, dolore durante la deambulazione e l'esercizio. Dopo il parto, la malattia può improvvisamente scomparire, proprio come è apparsa. Tuttavia, è necessario consultare un medico. Dopo tutto, le vene varicose a volte complicano il processo del parto.

Utero varicoso durante la gravidanza

La causa principale delle vene varicose nelle future madri sono i cambiamenti ormonali. Con l'avvento della vita, tutti gli sforzi del corpo della donna sono finalizzati a fornire al feto i nutrienti necessari per la sua crescita. Tutte queste sostanze vengono consegnate insieme al sangue nelle vene. Così, il flusso di sangue nel corpo di una donna incinta aumenta, e quindi aumenta il carico sulle navi. Quindi, origina le vene varicose.

Soprattutto le donne con predisposizione genetica soffrono di questa malattia. Allo stesso tempo, una malattia può apparire ovunque: sulle gambe, sulle braccia, sugli organi genitali interni ed esterni. Le vene varicose pelviche durante la gravidanza sono un fenomeno comune. I principali sintomi della malattia sono il dolore nel basso addome, l'ipersensibilità dei genitali, i rapporti dolorosi, la minzione del problema. Ignorare le vene varicose è altamente indesiderabile, in quanto potrebbero esserci controindicazioni al parto naturale. Tuttavia, il trattamento radicale dovrà anche aspettare. L'unica via d'uscita è la terapia farmacologica e indossare biancheria intima speciale a compressione. Quelle donne che hanno vene varicose uterine rilevate durante la gravidanza dovrebbero essere sintonizzate su un taglio cesareo, poiché a volte il sanguinamento uterino può svilupparsi, a volte con esito fatale, durante il travaglio indipendente.

Trattamento delle vene varicose

Naturalmente, per trattare le vene varicose durante la gravidanza è più difficile. Questo perché puoi usare solo farmaci che non sono sempre efficaci. Oltre ai farmaci, i flebologi (medici che si occupano di malattie venose) raccomandano:

  • Camminare lunghe passeggiate.
  • Prendi una posizione prona con le gambe sollevate.
  • Doccia contraria
  • Mangia giusto ed equilibrato.
  • Abbandona bagni caldi, saune e bagni.
  • Indossare biancheria intima da compressione è un modo molto efficace per trattare le vene varicose.
  • Utilizzare come pomate speciali, creme, gel.

Se si riscontrano vene varicose durante la gravidanza, il trattamento deve iniziare immediatamente. È possibile che la malattia scompaia prima del parto, o almeno i suoi sintomi diminuiranno.

I principali metodi di trattamento delle vene varicose:

  1. Laser. Le esplosioni di energia compattano la vena e la riportano al suo stato precedente.
  2. Flebectomia. Rimozione chirurgica delle vene varicose in anestesia generale.
  3. Venoekstraktsiya. Chirurgia, durante la quale la vena malata viene rimossa e al suo posto viene inserito un filo flessibile.
  4. Endoscopia. Utilizzato in casi gravi. Questa è un'operazione durante la quale viene eseguita un'incisione e inserita una telecamera. Valutando la situazione dall'interno, lo specialista sceglie la tattica del trattamento.
  5. Scleroterapia. Trattamento delle vene varicose per iniezione.

Tutti questi metodi di trattamento, di regola, non sono prescritti a donne incinte. Usali solo dopo il parto.

Se le vene varicose si verificano durante la gravidanza, uno stile di vita corretto e sano sarà l'unica salvezza. Bene, chi, se non la futura madre, dovrebbe saperlo?

Complicazioni delle vene varicose

Le vene varicose non sono una malattia così terribile se viene eseguito un trattamento tempestivo. Ma se si rinuncia, possono sorgere le seguenti complicazioni:

  1. Ulcere trofiche di vene. Queste sono ferite che non guariscono da molto tempo a causa di alterazioni del flusso di sangue attraverso le vene. La malattia appare negli stadi avanzati delle vene varicose e porta a dolori lancinanti.
  2. Tromboflebite. Infiammazione delle vene, accompagnata dalla formazione di coaguli di sangue. La causa della malattia è il lento deflusso del sangue. Questo fenomeno è particolarmente pericoloso per le future madri. Un trombo può bloccare l'alimentazione della placenta, con conseguente sviluppo dell'insufficienza placentare. Pertanto, le vene varicose durante la gravidanza richiedono un monitoraggio e un'osservazione precisi.
  3. Insufficienza venosa cronica - oscuramento della pelle, costante affaticamento e pesantezza alle gambe, anche dopo il riposo. La malattia può essere accompagnata da eczema e dermatite. La malattia progredisce lentamente, interessando tutte le grandi aree.

Non portare il tuo corpo in tali stati aiuterà una semplice prevenzione delle vene varicose.

Misure preventive

Molte mamme in attesa sono interessate alla domanda: "Se le vene varicose compaiono durante la gravidanza, cosa fare?" La risposta corretta è effettuare una prevenzione tempestiva:

  1. Dimentica la posizione di leg-up in posizione seduta.
  2. Non abusare di prodotti dannosi contenenti colesterolo.
  3. Mantenere il peso ad un certo livello.
  4. Sbarazzarsi di vestiti stretti, costrittivi e scomodi.
  5. Lo stesso dovrebbe essere fatto con le scarpe. In nessun caso dovrebbe essere una taglia più piccola.
  6. Evitare la stitichezza
  7. Mangia più verdure fresche e frutta.
  8. Se sei impegnato nel lavoro in piedi, trova il tempo per un riposo di quindici minuti.
  9. Se sei sedentario, fai due ore di cammino.
  10. Indossare collant o calze a compressione.
  11. Ridurre al minimo l'alcol e il caffè.
  12. Smetti di fumare.

Metodi tradizionali di trattamento

La saggezza popolare nel trattamento delle vene varicose può essere utilizzata sia come metodo indipendente che come metodo aggiuntivo.

Le ricette mediche possono essere suddivise in compresse e decotti.

  • Aglio. Diluire 1-2 aglio (tritato) e olio vegetale. Impose sulle vene doloranti per la notte.
  • Kalanchoe. Le foglie del fiore insistono sull'alcol per tre settimane. Pulire le vene colpite con la lozione risultante.
  • Purè di patate crude - il miglior rimedio contro l'affaticamento e il gonfiore delle gambe.
  • Ortica. Un cucchiaio di erbe secche versare 300 ml di acqua bollente e insistere. Bere 0,5 tazze 3 volte al giorno.
  • Noce moscata. Sciogliere una cucchiaiata di noce moscata in polvere in 200 ml di acqua bollente e aggiungere miele. Bere un'ora al giorno prima dei pasti. Lo strumento più efficace anche nelle ultime fasi delle vene varicose.

Quando le vene varicose compaiono durante la gravidanza, i metodi tradizionali di terapia sono la migliore medicina!

Usando erbe e infusi, dovresti sempre consultare un medico. Fitoterapia domestica, sebbene si sia dimostrata efficace nel trattamento di molte malattie, ma a volte può far male.

Vene varicose e parto

Certamente, una leggera dilatazione delle vene non è ancora un'indicazione per il taglio cesareo. Con le vene varicose sulle gambe, saranno la soluzione le speciali calze a compressione che vengono applicate prima del parto.

Ma se venissero trovate vene varicose durante la gravidanza all'inguine, l'immagine sarà diversa. Il fatto è che durante il parto una donna può avere le lacrime, che spesso danneggiano le vene varicose. E questo causa sanguinamento e infezioni. Pertanto, con le vene varicose degli organi pelvici, i capricci naturali sono più spesso respinti.

Si raccomanda che la futura gestante venga esaminata da un flebologo, che fornirà raccomandazioni per la consegna.

Vene varicose

Molte dopo la nascita le vene varicose passano da sole. Tuttavia, se ciò non accade, è il momento di curare la malattia. Il rischio per il feto è sparito, quindi puoi usare tutte le possibili terapie. Uno dei più semplici e più efficaci è la scleroterapia, durante la quale il farmaco viene iniettato nella vena malata con un ago sottile. La procedura viene eseguita in anestesia. Dopo il suo completamento, non ci sono cicatrici e cicatrici.

Dovresti anche continuare a indossare indumenti a compressione e fare escursioni. Ora sarà più divertente camminare, perché con te c'è un bambino appena nato!

conclusione

Vene varicose - una malattia in cui le vene perdono la loro fermezza ed elasticità. Un'enorme influenza sulla malattia ha ormoni. Eventuali fluttuazioni degli ormoni possono influire negativamente sulle gambe (il sito principale di attacco delle vene varicose).

Molte mamme in attesa sono interessate a perché le vene varicose compaiono durante la gravidanza, come trattare una malattia in modo da non danneggiare se stessi e le briciole? La terapia migliore è lo stile di vita giusto e sano, camminando nell'aria fresca e nella biancheria intima da compressione. È meglio astenersi dalle donne in gravidanza dall'assumere farmaci e interventi chirurgici.

Vene varicose durante la gravidanza

Più spesso, parlando di vene varicose, intendiamo le vene varicose degli arti inferiori. Ora questo termine è proposto per sostituire la definizione di "Insufficienza venosa cronica" o "CVI", ma la maggior parte dei medici e dei pazienti usa abitualmente la stessa terminologia.

Circa il 20-30% delle donne incinte si trova di fronte al fatto che le vene dei ragni o gli asterischi sono apparsi sulle loro gambe e quindi le vene sporgenti visibili negli arti inferiori. Le manifestazioni cliniche senza sintomi esterni di varicosi sono presenti fino all'80% delle donne durante la gravidanza.

Vene varicose - una malattia delle vene, che si manifesta nell'espansione del lume delle vene, la formazione di rigonfiamento della parete vascolare, una diminuzione dell'elasticità e resistenza vascolare. Allo stesso tempo, anche l'apparato valvolare delle vene viene interrotto, il che porta a una violazione dell'unidirectionality del flusso sanguigno, vi è un'errata distribuzione di sangue, ristagno, che espande ulteriormente il lume delle vene.

Nel tempo, se non trattata, le vene acquisiscono una tortuosità patologica, aumentano di lunghezza (poiché l'elasticità è ridotta) e l'apporto di sangue agli arti inferiori viene disturbato.

I fattori predisponenti nella popolazione sono: predisposizione genetica, aumento del carico statico sugli arti inferiori (lavoro associato alla condizione prolungata: chirurghi, assistenti di volo, commessi, parrucchieri, ecc.), Bassa attività fisica, obesità e uso di biancheria e calze inadeguati (tondo e stretto, spremere gomma).

Fattori di rischio per le donne prima della gravidanza: indossare scarpe con i tacchi alti (sopra gli 8 cm), soprattutto con una scarpa scomoda; ceretta a caldo e altri tipi di depilazione a caldo; frequenti procedure termiche (bagno, bagni caldi e impacchi di vapore); frequenti fluttuazioni di peso, improvviso aumento di peso o perdita di peso; stare al sole, solarium.

Le donne incinte aggiungono ulteriori fattori di rischio.

- Cambia i livelli ormonali. L'aumento del livello di progesterone è necessario e fisiologicamente condizionato, perché questo ormone mantiene l'utero nel tono normale e gli impedisce di contrarsi. Ciò impedisce l'aborto e quindi il parto prematuro.

L'effetto positivo del progesterone sull'utero è dovuto al fatto che rilassa i muscoli lisci (involontari) dell'utero. Ma l'azione del progesterone non è selettiva, l'ormone agisce su tutte le strutture di organi del corpo che contengono elementi della muscolatura liscia.

Le vene contengono le pareti: endotelio (strato interno), strato di tessuto connettivo molle, muscolatura liscia e strati esterni densi. Lo strato muscolare è costantemente in uno stato più rilassato, la resistenza e l'efficienza del flusso inverso di diminuzioni di sangue. Inoltre, il progesterone agisce sul tessuto connettivo, sotto la sua azione, il tessuto diventa più friabile e flessibile, ed è disarmato.

E tutto questo insieme: uno strato muscolare indebolito, una parete di tessuto connettivo lasso e ristagno causano l'espansione delle vene. Per confronto, nelle arterie il secondo strato è denso, fibroso, quindi le arterie sono molto meno suscettibili agli effetti del progesterone.

- L'utero in crescita gradualmente comprime le vene pelviche, causando l'ostruzione del flusso sanguigno e un aumento della pressione endovenosa in esse.

- Aumento del carico sugli arti. Le donne incinte inevitabilmente aumentano di peso, quindi aumenta il carico sugli arti inferiori. Se anche una donna ha un lavoro in piedi, il rischio aumenta ancora di più.

- Aumento del volume ematico circolante (BCC). La formazione di un nuovo sistema temporaneo nel corpo della futura madre porta ad un aumento del volume del sangue. Il sistema "madre - placenta - feto" o il terzo circolo di circolazione sanguigna può contenere dal 30 al 70% in aggiunta al volume iniziale.

L'aumento del BCC è anche fisiologicamente causato (apporto di sangue adeguato al complesso placentare), ma le donne vengono trasferite in modi diversi. E se ci sono altri fattori di rischio (obesità, ipertensione, stile di vita sedentario), aumenta la possibilità di sviluppare vene varicose.

- La placenta previa è una condizione ostetrica patologica in cui la placenta si sovrappone completamente o parzialmente all'area dell'OS interno. La placenta previa è una condizione multifattoriale per le proprie ragioni. Per quanto riguarda il nostro argomento attuale, la placenta previa può causare disordini circolatori nel letto vascolare del bacino, il che porta a un alterato flusso sanguigno nelle vene femorali e oltre.

- Stitichezza in donne in gravidanza. La stitichezza aumenta la pressione intra-addominale, specialmente durante lo sforzo. Questo fattore di rischio può essere prevenuto o minimizzato se si esegue la prevenzione della stitichezza.

I sintomi delle vene varicose durante la gravidanza

- sensazione di pienezza agli arti inferiori, più pronunciata la sera e dopo uno sforzo prolungato,
- bruciore e disagio lungo le vene,
- crampi (di solito i muscoli del polpaccio e del piede),
- gonfiore delle gambe di sera, passando o diminuendo al mattino,
- la formazione di vene sporgenti, vene visibili sulle gambe e sopra (questo è un processo avanzato).

Quindi, nel tempo (se non si curano le vene varicose dopo il parto e l'allattamento), la nutrizione dei tessuti viene disturbata, la pelle della parte inferiore delle gambe diventa più densa e scura, si manifestano focolai di distrofia e possono formarsi ulcere cicatrizzanti difficili.

Complicazioni delle vene varicose:

- la tromboflebite è una complicazione infiammatoria delle vene varicose, che richiede un trattamento immediato,
- complicanze tromboemboliche (separazione di un coagulo di sangue e il suo decorso lungo il flusso sanguigno con il flusso sanguigno, le conseguenze potrebbero essere imprevedibili).

Diagnosi delle vene varicose

Un flebologo è un medico che si occupa dei problemi delle vene e del loro trattamento. La consultazione di un flebologo è necessaria per la selezione del trattamento (farmaco e non farmacologico) e per decidere se consultare un chirurgo vascolare.

Un chirurgo vascolare è un medico impegnato nel trattamento chirurgico delle malattie delle arterie e delle vene.

Esami richiesti:

- Ultrasuoni dei vasi degli arti inferiori. L'ecografia dei vasi sanguigni aiuta a determinare il grado di danno venoso, la vitalità dell'apparato valvolare, la direzione del flusso sanguigno, la presenza di ristagni e piccoli e grossi coaguli di sangue nel lume delle vene. Sulla base dell'ecografia competente delle vene, vengono determinate le indicazioni per il trattamento chirurgico e la prescrizione di farmaci per fluidificare il sangue.

- KLA. Nell'analisi generale del sangue, siamo interessati alla presenza di una risposta infiammatoria (formula di leucocitosi e leucociti) e alla quantità e qualità degli elementi di coagulazione del sangue (piastrine).

- Coagulazione. Un coagulogramma è un termine generico per una serie di test per la coagulazione del sangue. Secondo la testimonianza, potrebbe essere necessaria una definizione: INR, APTT, PTI, PTV, fibrinogeno, D - dimero, RFMK. Quando si prescrive una terapia per fluidificare il sangue, il coagulogramma viene ripetuto (alcuni indicatori, diversi indicatori per diversi farmaci).

Trattamento delle vene varicose durante la gravidanza:

1. La maglieria a compressione è il primo passo nel trattamento delle vene varicose, nonché un'efficace prevenzione e supporto postoperatorio. La maglieria a compressione è progettata per ridurre la congestione in alcune aree del letto vascolare, riducendo il gonfiore, riducendo il disagio (dolore, dolore, bruciore) e prevenendo l'ulteriore sviluppo della malattia.

La maglieria a compressione è di tipi diversi, si tratta di calze a compressione, calze, collant. I prodotti a compressione sono fatti di materiali elastici e resistenti all'usura (nylon, lycra, microfibra) utilizzando una tecnologia senza cuciture.

Ci sono diversi gradi di compressione, secondo questo principio, la biancheria è divisa in maglieria preventiva, medica e ospedaliera. La maglieria ospedaliera è utilizzata solo in ospedali specializzati.

La maglieria medica e preventiva può essere acquistata presso la farmacia generale e le farmacie specializzate in ortopedia. Attenzione, la confezione di collant o calze vale sempre il grado di compressione. Acquisire tali prodotti dovrebbe essere solo su consiglio di un medico, è possibile acquistare a vostra scelta troppo debole o, al contrario, un forte grado di compressione. E il prezzo della maglieria è di circa 1000 rubli e oltre.

I livelli di 8-15 mm Hg appartengono ai gradi di compressione profilattici. e 15-20 mm Hg. Questi gradi di compressione sono utilizzati in assenza di malattie venose sottostanti per la prevenzione delle vene varicose nelle donne in gravidanza. Soprattutto se il lavoro di una donna incinta è associato a una lunga permanenza in posizione eretta.

Il grado terapeutico di compressione inizia da 20 - 30 mm Hg. e sopra. Usato per trattare le vene varicose in donne in gravidanza, può essere usato quando si viaggia o quando si deve camminare o stare in piedi per un lungo periodo (anche se le donne incinte dovrebbero evitare tali situazioni, se possibile).

Anche i prodotti di compressione da indossare vengono eseguiti secondo le regole. Indossare calze / collant sdraiati al mattino (non c'è ancora edema), il prodotto è quasi fuori e comincia a consumarsi, come se rotolasse sulla gamba e gradualmente raddrizzasse le pieghe. Per tirare la maglia a compressione non può essere, questo porta ad una rottura graduale dei fili retrattili e indebolimento della compressione.

La maglieria a compressione non può essere lavata in acqua calda e con un risciacquo (ammorbidisce i fili rammollenti), stirare, candeggiare e asciugare sulla batteria, usando un asciugacapelli o al sole. Questo bucato viene lavato delicatamente a mano e asciugato, steso su una superficie dura.

La maglieria a compressione viene indossata dalla mattina presto alla sera, solo con questa modalità si ottiene l'effetto clinico desiderato. Rimuovere le calze anche bisogno di sdraiarsi per evitare un netto trabocco delle vene.

2. I venotonici sono farmaci che agiscono sulla parete venosa. L'effetto tonico-venoso è ottenuto grazie al fatto che il diosmina (il principio attivo della maggior parte dei venotonici) allunga il tempo di azione della norepinefrina sulla parete venosa. La norepinefrina aumenta il tono e la densità, ha un effetto vasocostrittore, previene l'espansione delle vene e il ristagno.

Quando la gravidanza è permessa diosmina, è il principale ingrediente attivo di farmaci come Phlebodia, Phlebof, Vazoket, Diosmin. L'uso di questi farmaci è consentito con l'II trimestre e solo come prescritto da un medico (ostetrico-ginecologo o flebologo).

Ognuno di questi farmaci prende 1 etichetta. 1 volta / giorno e annullare 2-3 settimane prima della consegna per evitare un aumento del rischio di sanguinamento nella placenta o nel primo periodo postparto. Quando salti una o più compresse, dovresti continuare a usare il farmaco nel solito dosaggio.

3. Trattamento locale. La ricezione di farmaci sistemici (diosmin) è consentita solo dal secondo trimestre, ma puoi aiutarti da solo. se le vene varicose esistevano già prima della gravidanza o si tratta di una malattia comune con parenti stretti, allora è possibile, partendo dalle prime fasi, combinare calze a compressione e preparazioni locali.

Approvato per l'uso:

- applicare troxevasin (troxerutin, troxivene) alle aree interessate 1 - 2 volte al giorno e lasciare asciugare completamente. Questi farmaci di solito hanno un colore giallo e possono macchiare vestiti e biancheria intima. Pertanto, è meglio usarli di notte e indossare calze o calze a compressione dalla mattina alla sera.

- I gel eparinici (lioton, hepatrombin, thrombless, lavenum) sono consentiti durante la gravidanza e successivamente durante l'allattamento. Applicarli sulle aree interessate, lasciare fino a completo assorbimento. Applicare 1-2 volte al giorno, la ricezione a lungo termine è possibile, ma solo dopo aver consultato un medico.

Prevenzione delle vene varicose durante la gravidanza:

In questo caso, le attività elencate saranno utili sia per chi non ha e non ha avuto vene varicose (per la prevenzione della sua insorgenza), sia per chi ha una storia di vene varicose, storia familiare gravata o chirurgia venosa (per la prevenzione di recidiva o peggioramento flusso di processo).

cibo

Il nostro compito è prevenire la stitichezza. Nutrizione per costipazione e tendenza alla stitichezza, leggerai nel nostro articolo "Stitichezza durante la gravidanza".

Raccomandazioni generali per una buona alimentazione sono le stesse di tutte le donne in gravidanza: carne magra e pesce, verdura, frutta, bacche, oli vegetali, cereali, noci, semi, latte e latticini a basso contenuto di grassi (fino al 5%), tè leggero, acqua minerale.

Prodotti consigliati: succo di pomodoro, frutti di mare, limone, aglio, olivello spinoso, uva, mirtilli, pere, mele, riso integrale, pasta di grano duro, pane di segale e crusca, crusca moderata e cereali. L'eccessivo consumo di crusca e farina d'avena può rendere difficile l'assorbimento del calcio a causa dell'alto contenuto di acido fitico.

Limite: cibi fritti, eccessivamente piccanti, carboidrati semplici (zucchero, dolciumi e bevande zuccherate, soprattutto gassate).

È anche necessario utilizzare una quantità sufficiente di fluido utile, se non ci sono altre controindicazioni.

Prevenzione dell'eccessivo aumento di peso

Le linee guida nutrizionali di cui sopra hanno due obiettivi: aumentare il flusso sanguigno (cibi raccomandati) e prevenire un eccessivo aumento di peso e / o un aumento di peso non uniforme. Presta attenzione alla distribuzione uniforme dei pasti durante il giorno, non gorgogliare la notte.

Attività fisica

La gravidanza non è una malattia, ma una condizione fisiologica di una donna. Pertanto, l'esercizio deve essere obbligatorio. Consigliato: passeggiate lente a piedi, nuoto in acque sicure (se non ci sono controindicazioni), ginnastica per donne incinte (normale e con fitball - una palla di gomma morbida per il fitness).

Ci sono speciali esercizi semplici che aiutano a "disperdere" la stasi nelle vene, specialmente se hai un lavoro sedentario.

Ginnastica per donne incinte con vene varicose

- Sedersi su una sedia, piegare le ginocchia, le braccia in giù. Alzati quando inspiri, siediti quando espiri.
- Stare nella posizione di "larghezza delle spalle" e piegare alternativamente le ginocchia, senza sollevare i piedi dal pavimento.
- Seduto su una sedia, eseguire movimenti rotatori e rotanti con i piedi.
- Stare lentamente in piedi sulle dita dei piedi e anche lentamente andare giù, sincronizzare il movimento con l'inspirazione e l'espirazione.
- Cammina alternativamente sulle dita dei piedi e sui talloni e poi sulle superfici interne ed esterne del piede.
- Stai con le gambe divaricate, concentrati su una gamba. e ruotare il secondo, partendo dal piede, quindi collegando la parte inferiore della gamba.
- Movimenti arbitrari in un ritmo confortevole alla musica, dopo tutti gli esercizi, balla e sentirai. che le gambe riposavano e la gravità diminuiva.

Terapia posizionale

Come in molti altri casi (bruciore di stomaco nelle donne in gravidanza, ernia dell'esofago, ecc.), La terapia posizionale aiuta a migliorare la qualità della vita. Alternare una posizione seduta con una posizione reclinata con le gambe sollevate, non sedersi su una gamba. Sulla sedia, la posizione più innocua sarà quella in cui ci si siede sul bordo stesso, solo i glutei toccano la sedia, la superficie posteriore delle cosce non è compressa. Prova e ti abituerai gradualmente a sederti così, e nel terzo trimestre non è consigliabile sedersi in un modo diverso.

Dormi sulla tua sinistra, mettendo un cuscino sotto la pancia (il solito non molto pieno o speciale a forma di ferro di cavallo per le donne incinte). Questa posizione per dormire è buona non solo perché è comoda per una donna. In questa posizione, la pressione dell'utero su molti vasi localizzati retroperitonealmente diminuisce, così, viene migliorato il deflusso dagli arti inferiori e l'afflusso di sangue ai reni e all'utero. Oltre alla prevenzione delle vene varicose, la postura sul lato sinistro aiuta a evitare l'ipertonicità dell'utero.

Evitare i fattori provocatori.

Elimina i bagni caldi (questo è irto non solo dei problemi con le vene), calze e gambaletti con un elastico da spremere, indossando pantaloni attillati, indossando scarpe strette e scomode e tacchi alti.

Vestiti e scarpe

Le scarpe dovrebbero avere un piccolo tallone costante e, se possibile, un sottopiede anatomicamente adatto - un collo del piede. Anche le scarpe completamente senza tallone sono sbagliate, quando si indossano scarpette da ballo o mocassini, il carico sul tallone aumenta e viene creato un bilanciamento del corpo sbagliato.

L'abbigliamento non dovrebbe avere aree di trascinamento, ma non dovrebbe essere troppo lento. Aderenza ideale, densamente uniforme che non vincola il movimento, ma allo stesso tempo supporta uno stomaco.

Bagno e doccia

Se possibile, utilizzare una doccia a contrasto, se non per tutto il corpo, quindi per gli arti inferiori. Non andare agli estremi, il contrasto non dovrebbe essere radicale, porterà inevitabilmente ad un aumento del tono dell'utero. L'alternanza di acqua calda e fredda va bene. La sera, sciacquare alternativamente almeno la parte inferiore delle gambe, quindi assumere una posizione con un piede sollevato e le sensazioni sporgenti si indeboliranno notevolmente.

Puoi anche usare i pediluvi con acqua fresca e sale. Il sale aiuta a ridurre leggermente il gonfiore dei piedi e a raffreddare i toni dell'acqua.

massaggio

Il massaggio viene eseguito con movimenti morbidi e regolari dal basso verso l'alto. È meglio combinare il massaggio con i gel antivaricosi (lioton, troxevasin), questo migliora l'effetto terapeutico.

Trattamento chirurgico

1. Sclerosi venosa. Questo metodo di trattamento comporta l'introduzione nel lume di una vena di una sostanza sclerosante che incolla le pareti della nave e rimuove completamente il suo lume. Il recupero del deflusso di sangue avviene attraverso vasi collaterali (vasi affiliati e paralleli). Durante la gravidanza, il metodo è usato raramente.

2. La flebectomia è la rimozione di una vena in tutto o in parte. L'operazione viene eseguita in anestesia generale e viene eseguita per motivi di salute. Se la minaccia alla vita della madre, per esempio, è un coagulo di sangue ampio e instabile nel lume di una nave che rischia di staccarsi e causare complicanze tromboemboliche.

3. Interventi endovascolari. Si tratta di interventi che comportano la manipolazione all'interno della nave, ad esempio la rimozione di un coagulo di sangue dal lume del vaso (se tecnicamente possibile). Nelle donne in gravidanza viene effettuata per motivi di salute.

prospettiva

La prognosi per la vita è favorevole. Nel caso della tromboflebite, la prognosi peggiora e c'è il rischio di complicanze tromboemboliche, è necessario un intervento urgente da parte di un chirurgo vascolare.

Al momento, la medicina ha raggiunto il successo in molte aree, sono stati sviluppati preparati sicuri e misure preventive. Se ti fidi del tuo medico, segui i suoi consigli e la tua gravidanza sarà al sicuro. Abbi cura di te e sii sano!

Gravidanza e vene varicose

Trattamento delle vene varicose

I medici sanno che quasi nessuna gravidanza è completa senza prescrivere almeno alcune pillole. E anche se stiamo parlando di vitamine "innocue", le donne in gravidanza hanno domande naturali: perché hai bisogno di prendere medicine e quanto è sicuro per il futuro bambino? In questa sezione parleremo di prodotti medici che di solito vengono prescritti alle future mamme.

Julia Sakharova
Farmacologo clinico, Mosca

Ogni donna vuole avere un bell'aspetto. Pertanto, le future madri sono spesso rattristate da difetti estetici alle gambe che compaiono negli ultimi stadi della gravidanza sotto forma di un aumento del pattern vascolare, delle "stelle" e delle piccole vene sulle gambe. Amici e conoscenti spesso danno a una donna incinta una diagnosi di "varici" in questo caso (e di solito hanno ragione). Possono anche consigliare mezzi per combattere questa malattia, che una volta li ha aiutati. Ma non correre in farmacia, cari futuri mamme! Non tutte le medicine raccomandate dai conoscenti sono consentite per una donna incinta. Oggi cercheremo di capire come trattare le vene varicose o, come lo chiamano i medici, l'insufficienza venosa cronica, le vene varicose.

Le vene varicose osservate nel 20-40% delle donne incinte. Sfortunatamente, questa malattia si verifica spesso durante la gravidanza: su 15-20% dei pazienti con patologia venosa, 2/3 sono donne e nel 60-80% dei casi la malattia è associata alla gravidanza. Molto spesso, le vene varicose si sviluppano non solo nelle donne che hanno precedentemente sofferto di forme lievi di questa malattia, ma anche in sane, a prima vista, in attesa di madri. La ragione di ciò è questa: il feto, situato nell'utero, con il suo peso schiaccia le vene (cavità inferiore e iliaca), che passano nella cavità addominale. Di conseguenza, vi è un ostacolo al flusso sanguigno di ritorno, che comporta un aumento della pressione venosa e, di conseguenza, una violazione dell'elasticità delle pareti dei vasi venosi delle gambe. Il rallentamento del flusso sanguigno nelle vene varicose delle gambe crea condizioni ottimali per la formazione di coaguli di sangue e può portare a trombosi venosa - blocco delle vene. Questa situazione è la causa dello sviluppo o esacerbazione delle vene varicose. Questo processo è più suscettibile alle donne con un'eredità gravata, le cui madri hanno anche vene varicose. Inoltre, un aumento della quantità di ormone progesterone può portare ad un indebolimento delle pareti vascolari. Di conseguenza, si verifica insufficienza venosa.

Cosa possiamo raccomandare a una donna incinta nella lotta contro le vene varicose per proteggere se stessa e il suo bambino non nato dall'impatto negativo dei farmaci presi?

Ricorda che la futura madre dovrebbe essere trattata solo da un medico, poiché solo lui può determinare il meccanismo della malattia e selezionare il farmaco ottimale. Le donne incinte con diagnosi di "varici" sono meglio osservate nei centri specializzati. Fai un rinvio a un flebologo o chirurgo da un ostetrico-ginecologo che ti sta osservando.

È il flebologo che ti dirà quale metodo di trattamento conservativo durante la gravidanza allevierà la tua condizione. Può prescriverti farmaci che possono migliorare la circolazione sanguigna, ridurre la permeabilità della parete vascolare, prevenire la formazione di coaguli di sangue. DOXI-HEM è uno di questi farmaci sistemici (per uso interno). Questo farmaco non può essere utilizzato nei primi 3 mesi di gravidanza.

I preparati topici includono HEPATROMBII (gel e unguento), disponibile in dosi di 30.000 e 50.000 UI. Il trattamento inizia con l'uso di GEPATROMBIN 50 000. Con il miglioramento della condizione, continuare il trattamento con HEPATROM-BINOM 30 000. Unguento o gel viene applicato con uno strato sottile sulla superficie interessata 2-3 volte al giorno. HEPATROMBIN può essere usato per qualsiasi periodo di gravidanza, ma solo con visite regolari dal medico, poiché solo lui può valutare la necessità del suo appuntamento ed efficacia. Se necessario, il trattamento con DOXYCHEM e HEPATROMBINOM può essere combinato (l'efficacia del trattamento aumenta in questo caso).

Nella terapia complessa è possibile aggiungere il cosiddetto fleboton - compresse con effetto venotonico, veno-rinforzante (DETREMEX, GINKOR-FORT, VENORUTON, ENDOTELON, ESCU-ZAN, DOXIUM, ecc.). DETRALEKS è stato riconosciuto come il farmaco preferito per il trattamento della malattia varicosa durante la gravidanza, ma a causa della mancanza di dati sulla penetrazione del farmaco nel latte, non è raccomandato per le madri che allattano. VENORUTON è controindicato per l'uso nel primo trimestre di gravidanza, ma può essere usato durante l'allattamento. L'uso di EN-DOTELONA, ESKUZANA, DOXIUM durante i periodi di gravidanza e l'allattamento al seno è controindicato.

Insieme ai farmaci flebotropici per la malattia delle gambe varicose, vengono utilizzati preparati di altri gruppi farmaceutici. Questi possono essere:

  • farmaci anti-infiammatori non steroidei (IBUPROFEN, Diklofemak e altri - in unguenti e gel) e, se necessario, antibiotici;
  • farmaci contenenti eparina (ESSAVEN-GEL, LIOTON 1000-GEL, ecc.);
  • preparati enzimatici (VOBENZIM, FLOGENZIM);
  • farmaci che normalizzano la coagulazione del sangue (PENTOXIFILIN, ASPIRIN, DIPIRIDAMOL (KURAITIL), derivati ​​dell'acido nicotinico, ecc.)

L'uso di questi farmaci durante la gravidanza e l'allattamento al seno è estremamente limitato, sono nominati secondo le indicazioni rigorose del medico curante, poiché influenzano tutti lo sviluppo del feto e la formazione di organi e tessuti e l'assunzione incontrollata durante la gravidanza può portare a deformità e / o sottosviluppo di organi. E i farmaci che influenzano le proprietà reologiche del sangue (la sua fluidità e coagulazione) dovrebbero essere utilizzati anche sotto il controllo della coagulazione del sangue per evitare emorragie ed emorragia. È per questi motivi che dovrebbero essere usati con cautela, sotto la supervisione di un flebologo. Dovrebbe essere messo in guardia contro l'uso insensato di alcuni tipi di terapia: solo una ragionevole combinazione di essi può essere la chiave del successo nel trattamento dell'insufficienza venosa. Un trattamento adeguato consente un tempo abbastanza breve (di solito 3-4 settimane) per ottenere una compensazione del flusso sanguigno venoso ed eliminato le manifestazioni cliniche delle complicanze.

Una varietà di unguenti e gel penetra in profondità limitata e, nel migliore dei casi, può influenzare i vasi intracutanei senza intaccare altri organi e sistemi, che sono spesso una delle cause delle vene varicose. Inoltre, sebbene in una dose minima, quando penetrano sotto la pelle, vengono assorbiti nella circolazione sistemica e quindi possono interessare il feto, che non è stato studiato in quasi tutti i gel e gli unguenti.

Ricorda: se, quando usi gel e unguenti, noti un forte rossore nell'area della vena varicosa, si sente un forte dolore, la temperatura è aumentata, c'è un battito cardiaco accelerato o mancanza di respiro - chiama immediatamente un'ambulanza! Questo è il primo segno di una lesione infiammatoria di una vena - tromboflebite.

In generale, le vene varicose o l'insufficienza venosa cronica non rappresentano una controindicazione alla gravidanza: è solo un motivo per essere più attenti alla salute. Non cercare di nascondere vene doloranti sotto una gonna lunga o pantaloni - meglio andare dal medico e dopo un po 'di tempo con un trattamento adeguato capirai che le vene varicose possono essere sconfitte.

Maglia a compressione

Il modo migliore per prevenire la progressione delle vene varicose e allo stesso tempo prevenire la trombosi è la fasciatura con bendaggio elastico e la compressione (compressione) della maglieria.

Indossare calze o piedi fasciatura dovrebbe essere la mattina senza alzarsi dal letto. Indossare calze (o bendaggio elastico) è necessario tutto il giorno. Questi fondi devono essere combinati con l'uso di farmaci anti varicosi.

La maglieria a compressione assomiglia a normali calzamaglie da donna, gambaletti, ma molto densi in certi punti, grazie ai quali impediscono l'espansione delle vene. Se usati correttamente, ogni paio di tali "indumenti da lavoro" viene indossato meno di sei mesi. La cosa più importante è che non disturba affatto il solito modo di vivere della donna. Hai solo bisogno di indossare calze o collant a compressione - dimenticateli, perché la maglieria a compressione è comoda, non interferisce con il movimento, le gambe "respirano" liberamente.

Il costo di tale maglieria varia da 30 a 100 USD per una coppia Il grado di compressione è scelto dal medico. Si noti che è misurato in millimetri di mercurio e non in "denas".

I collant convenzionali di supporto, che sono più spesso venduti in farmacia, spremono il piede in modo uniforme e non forniscono la corretta distribuzione della compressione, mentre la maglieria medica fornisce supporto nelle aree giuste. Se prendiamo la massima pressione (nell'area della caviglia, dove l'edema si verifica più spesso) per il 100%, il ginocchio avrà il 70% e l'area di pressione minima (40%) sarà l'anca.

È molto importante iniziare a usare tali mutandine il prima possibile, meglio prima della gravidanza, poi avrai le vene sane nel momento cruciale della vita. E la stessa gravidanza sarà più facile. Naturalmente, la prevenzione dovrà continuare dopo il parto, specialmente se si hanno già le vene varicose.

Vene varicose

[Ads-pc-1]
[Ads-mob-1]
Tra le malattie che colpiscono il sistema vascolare, le più comuni sono le vene varicose.

La varicità si riferisce ai disturbi, la cui tendenza è trasmessa geneticamente, e, maschio, questo vale anche per la femmina.

Tuttavia, tra i pazienti affetti da vene varicose, il 70% sono donne in età fertile. E, nella maggior parte dei casi, la prima espansione della rete venosa si rivela durante la gravidanza.

Che cosa sono le vene varicose

La malattia delle vene varicose è un processo irreversibile che colpisce i vasi venosi, attraverso i quali il sangue scorre dagli arti inferiori al cuore. C'è un cambiamento patologico nella loro forma (allungamento, espansione), assottigliamento delle pareti dei vasi sanguigni, formazione di noduli venosi.

Le vene varicose non sono solo un difetto estetico. Il suo pericolo è che, a causa della deformazione della struttura anatomica dei vasi venosi, la loro funzione di trasmissione sia disturbata, il sangue ristagna nei loci della lesione delle vene varicose. La pressione del sangue nelle vene nelle aree interessate aumenta più volte, compaiono nuovi frammenti varicosi.

Nei casi avanzati, la funzionalità compromessa del sistema venoso porta a complicazioni associate alla formazione di coaguli di sangue nei vasi sanguigni, alterazione della coagulazione del sangue.

La formazione di coaguli di sangue, a sua volta, può essere la causa di situazioni potenzialmente letali per un paziente con rischio di morte.

Cause delle vene varicose durante la gravidanza

Più della metà delle donne che soffrono di manifestazioni di vene varicose, ha ricevuto questa diagnosi per la prima volta durante il periodo di gestazione. Ci sono diversi motivi per questo:

  • eredità sfavorevole, vale a dire: una violazione genetica dell'elasticità del tessuto connettivo, compresa la componente delle pareti venose, debolezza delle valvole venose;
  • sintesi degli ormoni "gravidanza", che influenza il tono della muscolatura liscia degli organi interni, compreso il tono rilassante delle pareti venose;
  • il volume crescente di sangue circolante durante la gravidanza, che aumenta la pressione nel letto venoso e causa lo stiramento delle sue pareti;
  • il rapido aumento di peso della futura mamma in un breve periodo di tempo, che crea un insolito carico eccessivo sulla parte inferiore del corpo, specialmente sulle gambe e, di conseguenza, sulle vene;
  • il deterioramento del deflusso di sangue dalla parte inferiore del corpo a causa della compressione delle vene femorali, cave inferiori e iliache da parte dell'utero in crescita;
  • aumento fisiologico della coagulazione del sangue nelle donne in gravidanza, per ridurre la perdita di sangue durante il parto, che crea i prerequisiti per la formazione di coaguli di sangue, ecc.
  • restrizione dell'attività motoria di una donna durante la gravidanza per propria volontà o forzatamente, su raccomandazione di un medico o per lavoro "sedentario", che influenza la velocità del flusso sanguigno.

sintomi

La gravità dei segni di ingrossamento della vena patologica dipende dal grado della malattia.

In un primo momento, i sintomi della malattia non causano molto disagio al paziente, tuttavia, nel tempo, le manifestazioni delle lesioni venose diventano sempre più vividi e dolorose.

Sintomi iniziali delle vene varicose:

  • l'apparizione di un pattern circoscritto vascolare luminoso sulla zona interessata (più spesso, sul polpaccio, sotto le ginocchia, sulla superficie esterna delle cosce), che non provoca sensazioni dolorose durante la palpazione;
  • pesantezza nella parte del corpo interessata dopo uno sforzo, una posizione prolungata, seduta, che, tuttavia, passa dopo il riposo;
  • crampi episodici durante la notte.

Nelle seguenti fasi della malattia iscriviti:

  • gonfiore delle parti del corpo interessate;
  • cambiamento visivo del pattern venoso, protrusione delle vene, comparsa di "nodi" venosi evidenti;
  • cambiamenti nella condizione della pelle nella zona interessata: comparsa di segni esterni di invecchiamento, prurito, pigmentazione, ingorgo, ecc.;
  • dolore, sensazione di "diffusione" in aree di formazioni venose patologiche in qualsiasi posizione del corpo;
  • comparsa di ulcere trofiche, ecc.

Tali segni permettono di accertare le vene varicose, senza ulteriori esami.

L'uso di metodi diagnostici diagnostici approfonditi può essere necessario per determinare la natura della malattia, il suo grado e nelle prime fasi delle vene varicose, per escludere alcune altre patologie con sintomi simili.

Dove si verificano le vene varicose più spesso?

La violazione del flusso di sangue attraverso i canali della rete venosa quasi sempre, prima di tutto, colpisce gli arti inferiori, causando cambiamenti nel pattern venoso sulle gambe.

Durante la gravidanza, la malattia varicosa delle gambe è spesso associata a una lesione delle vene degli organi pelvici, labbra, organi genitali interni, ecc.

Vene varicose degli arti inferiori

I cambiamenti nel corpo di una donna, nel periodo di attesa del bambino, nel complesso, influenzano negativamente lo stato dell'intero sistema venoso.

A causa delle caratteristiche anatomiche della sua struttura, il sistema dei canali venosi nelle gambe reagisce alla ristrutturazione più acuta. Soprattutto se c'erano segni di insufficienza venosa prima dell'inizio della gravidanza.

In questo caso, una malattia varicosa degli arti inferiori può progredire con lo sviluppo della gravidanza, assumendo forme pericolose di patologia venosa.

La varicità nelle gambe, di norma, precede le patologie delle vene degli organi pelvici, le labbra, che sono anche soggette a stress speciale durante la gravidanza. Questo rapporto facilita la diagnosi della malattia e, con i reclami appropriati da parte del paziente, consente di scegliere una direzione per ulteriori ricerche: ultrasuoni, Doppler, scansione duplex, ecc.

Vene varicose del bacino

Le vene varicose del bacino sono difficili da differenziare dalle malattie ginecologiche di natura infiammatoria e da altre patologie con sintomi simili, vale a dire: dolore nella regione addominale, forte scarico dalla vagina, disagio durante l'intimità con un partner e dopo, difficoltà a urinare, ecc..

Il fatto è che le manifestazioni esterne della patologia delle vene degli organi pelvici, ad esempio, durante la deformazione del pattern venoso delle ovaie, delle vene varicose, della vagina, possono essere osservate da un medico solo su un esame ginecologico o utilizzando metodi diagnostici hardware.

Solo a volte le manifestazioni cosmetiche delle vene varicose del bacino sotto forma di "rete" vascolare, "noduli" possono essere evidenti nella zona dei glutei, del perineo, delle cosce.

Pertanto, la malattia può procedere in modo latente per un lungo periodo e, di conseguenza, assumere forme complicate.

I cambiamenti patologici progressivi nel sistema venoso pelvico portano allo sviluppo di tali effetti come il sanguinamento uterino, l'infiammazione degli organi interni, la trombosi, ecc.

Labbra varicose

L'inguine varicoso nell'inguine o sulle labbra genitali nelle donne in gravidanza non è raro. Inoltre, con ogni gravidanza successiva, aumenta il rischio di vene varicose.

Molto spesso, dopo il parto, le vene tornano visivamente alla normalità in breve tempo. Tuttavia, se i sintomi della malattia sono stati rilevati una volta durante il periodo di gestazione, quindi, la volta successiva, le sue manifestazioni, di norma, progrediscono notevolmente.

Nel tempo, le vene dilatate brutto rigonfiamento, pendono giù, uniscono prurito, secchezza, gonfiore delle labbra, dolore, sensazione di "gonfio".

Sensazioni spiacevoli durante la minzione, la defecazione, dopo il rapporto sessuale, dopo una prolungata seduta continua, quando si cammina, sono particolarmente pronunciate in caso di varicose perineo.

Cosa fare con le vene varicose o le direzioni principali del trattamento

Nel periodo della gravidanza, i metodi radicali di trattamento delle vene varicose sono estremamente indesiderabili, vengono utilizzati solo per motivi vitali. Pertanto, per combattere le vene varicose durante questo periodo, vengono prese misure per alleviare i sintomi della malattia, migliorare il flusso sanguigno e fermare la progressione delle vene varicose, per così dire, "vivi per partorire".

Il complesso delle misure terapeutiche per una donna incinta con patologia venosa è determinato da un flebologo, tenendo conto della gravità dei sintomi, della storia e dell'età gestazionale.

Stili di vita per le vene varicose

La condizione delle vene e la velocità del flusso sanguigno sono fortemente influenzate dallo stile di vita della futura madre. Pertanto, in caso di vene varicose, al paziente verranno fornite raccomandazioni sull'organizzazione delle sue attività quotidiane e dieta:

  • aderenza ad un adeguato esercizio fisico: nuoto, camminare a un ritmo confortevole, eseguire esercizi terapeutici;
  • indossare lingerie, collant e calze da calze a compressione;
  • assegnazione obbligatoria nella routine giornaliera di tempo per il riposo giornaliero nella posizione "sdraiata"; è desiderabile posizionare le gambe sopra la testiera;
  • rifiuto di fare bagni caldi, visitare bagni, saune, ecc.;
  • restrizione di cibi fritti, grassi, salati, cibi affumicati, ecc., che causano ritenzione di liquidi nel corpo;
  • controllo rigoroso della conformità con l'aumento di peso durante la gravidanza.

Medicina tradizionale

Nelle fasi iniziali delle vene varicose durante la gravidanza, l'uso di farmaci antivaricosi basati sui doni della natura può fornire un aiuto concreto nella lotta contro le manifestazioni della malattia:

  • avvolgere il cono del luppolo

Preparare 1 cucchiaio grande di materie prime con 1 tazza di acqua bollente, cuocere a vapore in un bagno d'acqua per 20 minuti. 3 cucchiai. l. decotto e 500 ml. mescolare il latte acido, mettere un tessuto o una garza vuota, mettere sulla zona interessata, avvolgere in carta, fissare per 20 minuti.

  • un impacco a base di fiori o foglie di ippocastano.

Preparare come descritto sopra, indossare la notte.

  • vassoi con aggiunta di decotti e infusi di coni di luppolo e ippocastano;
  • unguenti olio a base di ippocastano, fiori di calendula, camomilla, ecc.

Trattamento farmacologico

Se le vene varicose nella futura madre acquisirono stadi avanzati, i cambiamenti nei principi dell'attività vitale e l'uso di rimedi erboristici potrebbero non essere sufficienti.

Poi c'è la necessità del trattamento della malattia varicosa consentita da farmaci farmaceutici in gravidanza - venotonikami (flebotonica).

La scelta di un gruppo specifico di fondi per il paziente, a seconda del grado della malattia e della durata della gravidanza, rimane per il dottore-flebologo. In genere, questo è:

  • Rimedi per le vene varicose per esposizione locale: unguenti, gel, creme, supposte (rettale), come, ad esempio, Venoruton, Troxevasin, Lioton,

Unguento eparina, ecc. La scelta di tali prodotti è preferibile fino alla dodicesima settimana di gravidanza, quando gli effetti sistemici sul corpo dei farmaci sono indesiderabili.

  • Preparati di azione generale: compresse, capsule, pillole e altri mezzi presi per via orale.

Preparati a base di Dosmin (Diosmin, Phlebodia, ecc.), Hesredredin (Detralex, Venarus, ecc.), Troxerutin (Troxerutin, Troxevasin, ecc.) Sono considerati efficaci. ).

In caso di necessità urgente, per motivi medici (ad esempio, con lo sviluppo di tromboflebiti, ecc.) Prima della 30a settimana di gravidanza, è possibile il trattamento chirurgico delle vene varicose.

Nascite con vene varicose

La scelta delle tattiche di consegna per le vene varicose dipende dalla posizione delle aree venose interessate, dallo stadio della malattia, dalla gravità dei sintomi e dalla condizione della donna al momento del ricovero in ospedale.

All'ammissione al reparto maternità, una donna diagnosticata con "vene varicose" deve essere in intimo a compressione. Con le vene varicose degli arti inferiori sono necessarie delle calze speciali o l'imposizione di bende elastiche sulle gambe.

Se una donna incinta ha ipercoagulabilità del sangue a causa di vene varicose, quindi prima del parto è prescritta anticoagulanti e agenti antipiastrinici (disaggregati) per la prevenzione della trombosi. La terapia disaggregata iniziata nel travaglio viene mantenuta nel periodo postpartum.

Dopo il parto, le donne con vene varicose si raccomandano di alzarsi presto, anche dopo taglio cesareo, per il rapido recupero e il miglioramento della circolazione sanguigna.

prevenzione

Poiché le vene varicose sono ragionevolmente considerate una malattia prevalentemente femminile, le semplici misure preventive raccomandate da tutte le potenziali madri ridurranno significativamente il rischio di sviluppare questa malattia durante la gravidanza:

  • Impegnarsi per l'attività motoria, come una via di salvezza dalle vene varicose.

Qualsiasi esercizio regolare di tutto il corpo a un ritmo confortevole migliora la circolazione sanguigna. Le mamme in grande aspettativa mostrano passeggiate lente, nuoto in qualsiasi momento, ginnastica per donne incinte.

Nelle scarpe con i tacchi alti (sopra i 5 cm), le gambe subiscono un carico non fisiologico e la circolazione sanguigna è disturbata. Pertanto, è consigliabile indossare scarpe comode durante la settimana, che forniscono un leggero rialzo del piede.

  • Evitare seggiolini in piedi prolungati.

La permanenza statica a lungo termine in posizione seduta o in piedi porta a un deterioramento della circolazione sanguigna, specialmente nelle gambe e negli organi della pelvi, edema. Pertanto, con il lavoro "sedentario", lunghi viaggi nel trasporto, voli, è necessario effettuare ogni 45 minuti per migliorare la circolazione sanguigna. cinque minuti di riscaldamento.

  • Indossare abiti per adattarsi.

Quando si sceglie un guardaroba, anche nelle prime fasi della gravidanza, si dovrebbe evitare abiti stretti e stretti e biancheria intima, tagliare la gomma nella pelle e così via.

  • Controllare l'aumento di peso.

Il peso eccessivo crea uno stress eccessivo su tutti gli organi, compresa una maggiore pressione sui vasi venosi. Pertanto, le mamme in attesa, in particolare con una predisposizione alla malattia varicosa, devono limitare l'aumento di peso nel range normale, sia al di fuori della gravidanza che durante la gestazione.

  • Alle prime "campane" di una violazione del flusso sanguigno venoso (gambe "pesanti", edema degli arti inferiori, comparsa di "stelle" vascolari, ecc.), Una donna dovrebbe visitare un flebologo per ottenere raccomandazioni sull'uso di medicinali, rimedi popolari.

L'esecuzione di appuntamenti medici aiuterà a fermare la progressione della malattia.

Le vene varicose gravi riducono significativamente la qualità della vita e durante la gravidanza possono causare lo sviluppo di complicazioni e il verificarsi di situazioni critiche per la vita della madre e del bambino.

Pertanto, se la gestante ha una predisposizione ereditaria alla malattia delle vene o se i sintomi delle vene varicose sono già apparsi, questo dovrebbe essere portato all'attenzione del medico, e le raccomandazioni a loro assegnate dovrebbero essere seguite attentamente.
[Ads-pc-2]
[Ads-mob-2]

Articoli Su Varici