Una revisione completa del varicocele negli uomini: cause, diagnosi, trattamento

Da questo articolo imparerai: una descrizione del varicocele negli uomini, i motivi del suo aspetto, i sintomi, i metodi diagnostici e le opzioni di trattamento.

Il varicocele è un'espansione patologica delle vene (vene varicose) del cordone spermatico dei testicoli, che porta a una ridotta circolazione del sangue in essi. Spesso combinato con altre lesioni del sistema venoso, ad esempio con emorroidi. Più precisamente: il plesso uviforme (o, in modo diverso, lozovidnoe) del cordone spermatico è interessato.

Questa è una delle malattie diagnosticate più frequentemente in circa il 35% degli uomini. Nella maggior parte dei casi, il varicocele si trova negli uomini in età riproduttiva e negli adolescenti durante la pubertà.

In caso di patologia, per diverse ragioni (caratteristiche anatomiche, anomalie congenite della struttura del sistema venoso), il normale funzionamento delle valvole venose - le pieghe semilunari situate sul lato interno della vena, che impediscono il riflusso del sangue e ne prevengono il ristagno - viene interrotto.

Con l'esposizione prolungata alle gambe, più un intenso sforzo fisico nelle vene del plesso pisiforme aumenta la pressione. Esso, associato alla cessazione o alla completa cessazione del funzionamento delle valvole, porta all'espansione delle vene, il cui risultato è la stagnazione del sangue nello scroto.

La stagnazione, la mancanza di ossigeno influenzano negativamente le cellule di Leydig e Sertoli. I primi sono responsabili della produzione di testosterone, il secondo - per la maturazione degli spermatozoi. Di conseguenza, l'infertilità si sviluppa, che è la principale minaccia a questa patologia, sebbene la malattia stessa non sia pericolosa per la vita e alcune persone non hanno nemmeno sintomi.

Il varicocele viene più spesso diagnosticato con il lato sinistro (fino al 95-98% dei casi), meno spesso (non più del 12%) bilaterale, estremamente raramente (fino all'8%) di lato destro. L'urologo-andrologo, il flebologo o il chirurgo si occupa dell'identificazione e dell'eliminazione della malattia negli adulti e del chirurgo dei bambini nei ragazzi adolescenti. Un'operazione eseguita tempestivamente elimina completamente la patologia e la funzione riproduttiva viene rapidamente ripristinata.

Tipi e gradi di varicocele

A seconda della causa della malattia è primaria (indipendente) e secondaria (sintomatica).

I gradi di varicocele variano nei sintomi e nella gravità delle vene varicose:

Che cosa è il varicocele negli uomini: il pericolo di questa malattia e come trattarla

Il varicocele è uno dei più sgradevoli e pericolosi per le malattie della salute maschile associate alle vene varicose.

Con questa malattia, le vene si trovano nei testicoli, spesso sul lato sinistro.

In assenza di cure mediche tempestive, la malattia porta quasi sempre alla sterilità, quindi è importante sapere tutto sul varicocele negli uomini - che cos'è, che cosa è pericoloso, come viene manifestato e trattato.

Informazioni generali

Il varicocele è caratterizzato da un'alimentazione testicolare alterata, che determina un graduale processo di atrofia. I vasi venosi allargati situati intorno ai testicoli interferiscono con la normale termoregolazione di questa parte del corpo maschile. Si verifica il surriscaldamento

Molto spesso, le vene varicose si sviluppano a sinistra. Secondo gli esperti, questo è dovuto alla differenza nel venoso a destra e a sinistra. La vena che si estende dal testicolo sinistro è molto più lunga di quella destra. La pressione in essa è più alta, e quindi la probabilità di sviluppare vene varicose è più alta qui.

Il varicocele in sé non rappresenta un particolare pericolo per la vita di un uomo, ma spesso porta alla sterilità maschile. Quasi la metà dei pazienti ha una ridotta produzione di spermatozoi e la percentuale di pazienti che soffrono di infertilità è maggiore e più a lungo ne soffre.

Secondo le statistiche dell'OMS, il varicocele si verifica nel 15-17% degli uomini. Questi numeri possono variare in base al luogo di residenza e all'età. Questa malattia si verifica nel 19,3% degli adolescenti di età compresa tra 14-15 anni. Nel servire nell'esercito, le vene varicose si verificano nel 5-7% dei giovani.

I sintomi della malattia sono osservati nel 35% degli uomini maturi sottoposti a ecografia. Quasi tutta questa malattia colpisce il testicolo sinistro. Sul lato destro, le vene varicose si verificano solo nel 3-8% degli uomini, su entrambi i testicoli - 2-12%.

Perché ho bisogno di un coagulogramma durante la gravidanza e che tipo di analisi? Scopri tutto sul nostro sito!

Dovrei prendere un cardiofrequenzimetro con una fascia toracica, quali sono le sue caratteristiche e quali modelli sono più popolari? Diremo qui.

Che cosa è un buon cardiofrequenzimetro senza un sensore del torace? Come sceglierlo correttamente? Scoprilo subito!

Cause e fattori di rischio

Gli esperti non hanno ancora identificato con precisione le cause delle vene varicose. A giudicare dal fatto che spesso si verifica negli adolescenti, c'è un'ipotesi nella natura ereditaria della malattia, in cui vi è una carenza di tessuto connettivo nel corpo. Con la loro carenza, la valvola venosa si sviluppa male, a causa della quale il flusso inverso di sangue attraverso la vena viene interrotto.

Un'altra causa di varicocele è considerata una maggiore pressione nella cavità addominale. Il più delle volte è associato ad alterata attività intestinale (costipazione) ed eccessivo sforzo fisico. La circolazione del sangue può essere compromessa dallo sviluppo di tumori maligni nel sistema urogenitale.

Ulteriori informazioni sulle cause del varicocele da un articolo separato.

classificazione

La malattia si sviluppa in quattro fasi:

  1. Al primo stadio, le vene varicose non sono visibili e possono essere rilevate solo con Doppler o ultrasuoni.
  2. Il secondo stadio è caratterizzato da un aumento delle dimensioni delle vene, che può essere determinato dal tocco mentre si trova in posizione eretta.
  3. Nella terza fase, le vene sono già espanse a tal punto che sono facili da tastare in qualsiasi posizione.
  4. Nella quarta fase, le vene allargate sono visibili ad occhio nudo.

Pericolo e complicazioni

La principale complicazione delle vene varicose è l'infertilità maschile, risultante da una violazione della termoregolazione dei testicoli e dalla cessazione della produzione di spermatozoi.

Altri rischi possono essere: violazioni nel lavoro delle valvole cardiache, fimosi e piedi piatti - tutti questi problemi indicano una mancanza di tessuto connettivo nel corpo.

Le vene varicose a volte indicano la presenza di tumori maligni. Pertanto, ai primi segni di malattia, è necessario consultare un medico e prendere tutti gli esami necessari.

Sintomi della malattia testicolare

All'inizio del suo sviluppo, il varicocele procede quasi senza sintomi. È possibile identificare il varicocele dal dolore nel testicolo e nello scroto, che aumenterà con il progredire della malattia.

Ci sono dolori di natura trascinante e possono verificarsi non solo nello scroto e nei testicoli, ma anche nell'intera area dell'inguine. A volte si può notare un aumento della dimensione dello scroto, nonché il suo prolasso sulla parte del testicolo interessato.

I dolori solitamente peggiorano durante il cammino, durante il sollevamento pesi e durante i rapporti sessuali. Se la malattia è nelle prime fasi dello sviluppo, il dolore scompare dopo che la persona si è sdraiata e riposata. Allo stadio 3 o 4, il dolore è quasi incessante e non dipende dall'attività fisica del paziente.

Quando contattare un medico e al quale

Devi andare in ospedale con il minimo segno di varicocele - se ci sono dolori nello scroto o nei testicoli, specialmente dopo l'esercizio, o quando stai cercando di allargare le vene sui testicoli. Identificare le vene varicose presso l'urologo o il flebologo.

diagnostica

È facile diagnosticare questa malattia. All'esame, il flebologo scopre la storia della malattia, la durata dei sintomi e la probabilità di lesioni alla regione lombare.

In alcuni casi, il medico determinerà le vene dilatate mediante ispezione visiva del paziente o mediante palpazione della zona interessata. A volte il testicolo affetto da vene varicose diventa più piccolo, la sua elasticità è ridotta.

La palpazione viene eseguita in diverse posizioni del paziente: in piedi, sdraiato e durante lo sforzo.

Se in posizione eretta o tesa le vene non vengono rilevate, allora le vene varicose sono più probabili in uno stadio di sviluppo.

Se le vene sono visibili ad occhio nudo, possiamo parlare di stadi più gravi della malattia.

Per escludere la presenza di tumori, l'ecografia dello spazio retroperitoneale e dei reni è necessariamente eseguita. Se si sospetta una trombosi dei vasi sanguigni, è prescritta la TC o la RM.

Come ulteriore metodo diagnostico, possono essere prescritti ecografia scrotale, termografia, termometria o ecografia Doppler. Per determinare il corretto corso del trattamento, a volte viene prescritta la venografia renale-testicolare o flebografia testicolare. Se viene presa una decisione riguardo all'intervento chirurgico, di solito viene indicata la venografia anterograda. È effettuato non solo prima dell'operazione, ma anche durante esso, così come dopo trattamento chirurgico.

Se i globuli rossi sono sopra la norma nel test del sangue, cosa significa? Dovrei preoccuparmi e in che caso? Diremo tutto!

Scopri come scegliere un misuratore di pressione sanguigna automatico per uso domestico e utilizzarlo correttamente. Questo articolo ti aiuterà

Quale monitor della pressione sanguigna al polso è più adatto per le persone anziane e come scegliere il dispositivo giusto, lo diremo qui.

Metodi di trattamento

Il varicocele può essere completamente curato solo con la chirurgia. Se la malattia è agli stadi iniziali dello sviluppo, l'operazione può essere evitata con l'aiuto di diete speciali, riduzione dell'attività fisica e normalizzazione dell'attività intestinale. Se la malattia ha già raggiunto stadi gravi, solo l'intervento chirurgico aiuterà.

Le operazioni per i testicoli varicose sono più spesso di due tipi: nel primo caso la vena dilatata viene ligata o rimossa, nel secondo caso la sostanza sclerosante viene introdotta nella vena attraverso una puntura nella coscia, sospendendo in tal modo il flusso sanguigno nella nave interessata.

Scopri di più sul maschio varicocele e sulla necessità di trattarlo da questo video:

prevenzione

Osservando alcune misure preventive, è possibile ridurre al minimo il rischio di sviluppo e di varicocele ricorrente:

  • mangia bene, mangia cibo che influisce favorevolmente sull'intestino, prendi vitamine;
  • evitare pesanti sforzi fisici;
  • durante i rapporti sessuali utilizzare misure di protezione.

Poiché la malattia è spesso una malattia ereditaria, i medici dovrebbero essere esaminati regolarmente fin dall'inizio dell'adolescenza. Con il rilevamento e la diagnosi tempestivi, il varicocele può essere curato senza intervento chirurgico.

Varicocele: sintomi e trattamento

Varicocele - sintomi principali:

  • sudorazione
  • Dolore ai testicoli
  • infertilità
  • impotenza
  • Esercizio dolore
  • Inconveniente quando si cammina
  • Stretching scrotale da parte della lesione
  • Ingrandimento scrotale
  • Prolasso testicolare
  • La formazione di mazzi di vene
  • Bruciore nello scroto
  • Asimmetria della metà interessata dello scroto

Il varicocele è un cambiamento nelle vene nella regione del cordone spermatico, che si forma a causa dell'esposizione alle vene varicose e si verifica in combinazione con la violazione del deflusso di sangue venoso dal testicolo. Il varicocele, i cui sintomi si manifestano come dolore arcuato e tirante, gravità e disagio localizzati nello scroto, così come la dilatazione venosa visibile, spesso si verifica a causa di infiammazione e rottura, che è accompagnata da emorragia nello scroto.

Sullo sfondo della forma progressiva della malattia, il testicolo colpito diminuisce di dimensioni, la spermatogenesi è interessata e la menopausa precoce maschile e l'infertilità iniziano a svilupparsi.

Descrizione generale

Per quanto riguarda la malattia in esame, l'Organizzazione mondiale della sanità ha i propri dati, in base ai quali, ne consegue che l'incidenza del varicocele tra gli uomini è osservata in circa il 17% dei casi. Variazioni significative nell'incidenza della malattia possono essere osservate a seconda della posizione geografica, così come l'età degli uomini. Ad esempio, circa il 19,3% dei casi di varicocele è presente negli adolescenti, mentre il limite di età indica la presenza di questa malattia nei ragazzi già dal 5 al 7%.

Abbastanza spesso, il decorso della malattia è caratterizzato dall'assenza di sintomi, motivo per cui, di conseguenza, gli uomini non si affrettano a fornire loro un'adeguata assistenza medica. Un'ecografia determina la presenza di segni della malattia in questione nel 35% dei casi negli uomini che hanno raggiunto la pubertà. In questo caso, la stragrande maggioranza dei casi indica una forma sinistra di varicocele, causata dalle differenze anatomiche che i sistemi venosi hanno sul lato destro e sinistro. Lo sviluppo della forma destra del varicocele è rilevante nel 3-8% dei casi, bilaterali, che vanno dal 2 al 12%.

Classificazione del varicocele

In base alle caratteristiche di cui sopra della malattia, assegnare la sua classificazione corrispondente:

  • a seconda del lato della lesione:
    • lato sinistro varicocele;
    • varicocele giusto;
    • varicocele bilaterale.
  • secondo le caratteristiche dell'eziologia:
    • varicocele primario;
    • varicocele sintomatico;
    • varicocele funzionale (spesso definito come varicocele secondario).
  • a seconda delle caratteristiche del reflusso venoso:
    • in combinazione con reflusso renotestilico;
    • in combinazione con il reflusso del test helper;
    • in un complesso con una forma mista di reflusso.
  • a seconda del grado (I, II, III);
  • a seconda della combinazione della malattia nella vena renale con ipertensione:
    • in combinazione con la sindrome da ipertensione venosa renale;
    • senza sindrome da ipertensione venosa renale.
  • a seconda della definibilità della malattia attraverso l'uso di metodi fisici:
    • subclinica;
    • clinica.

In accordo con gli stadi dell'espansione delle vene nel plesso del plesso in combinazione con i cambiamenti inerenti al trofismo del testicolo, si distinguono le seguenti fasi della malattia:

  • Stadio I - le manifestazioni delle vene varicose sono contrassegnate solo dalla palpazione, che viene eseguita quando il paziente è teso ad adottare una posizione verticale del corpo;
  • Stadio II: le vene dilatate sono determinate visivamente, non ci sono cambiamenti nella consistenza e nella dimensione dei testicoli;
  • Stadio III: la dilatazione dello pterigio dei muscoli è pronunciata, il testicolo è di dimensioni ridotte, anche la sua struttura è interessata.

In rari casi, la possibilità di transizione da uno stadio all'altro.

Cause del varicocele

Lo sviluppo della malattia in esame è dovuto al fatto che le valvole nelle vene, che nello stato normale impediscono il flusso sanguigno nella direzione opposta, "falliscono" o funzionano, ma non sono abbastanza buone per ottenere risultati adeguati. Di conseguenza, vi è un aumento della pressione nelle vene (ad esempio, quando il corpo è in posizione verticale o come risultato di stress fisico), la pressione viene trasmessa nella direzione opposta, provocando così una graduale espansione del volume della nave venosa. Di conseguenza, il corso del processo patologico in questa forma porta all'espansione delle vene che circondano il cordone spermatico.

Come altra causa del varicocele, si distinguono anche le caratteristiche delle relazioni anatomiche che si formano tra l'arteria mesenterica superiore e la vena renale, che formano le "pinzette" aorto-mesenteriche.

Nel tempo, l'esposizione a una maggiore pressione porta ad un aumento delle dimensioni delle vene, della loro espansione e allungamento. Basandosi sulla forza che hanno le pareti delle vene di ogni persona, così come sulla base dell'entità dell'effetto della pressione venosa, lo stretching può raggiungere diversi gradi.

La rete venosa testicolare circostante diventa sempre più grande, con manifestazioni pronunciate della malattia che in alcuni casi portano al fatto che il testicolo diventa come se fosse immerso in una spugna costituita da vasi venosi. Un tale tipo di "cuscino" dai vasi che circondano il testicolo porta alla perdita della funzione termostatica dello scroto, motivo per cui il testicolo non viene raffreddato. Pertanto, la temperatura ridotta richiesta per la produzione di spermatozoi è assente, a seguito della quale viene determinata la soppressione della normale spermatogenesi. Considerando tutte le caratteristiche sopra descritte del decorso della malattia, si può notare che, secondo gli esperti, il varicocele è uno dei principali fattori che causano infertilità negli uomini.

Tra i fattori che provocano infertilità negli uomini, quindi, ci sono:

  • Un aumento della temperatura del testicolo agli indici di temperatura corporea (nello stato normale, la temperatura dei testicoli è inferiore alla temperatura corporea, che determina, quindi, indici normali per il decorso della spermatogenesi);
  • Ipossia del testicolo (cioè la sua carenza di ossigeno, ischemia);
  • Casting nella direzione opposta dai reni e dalle ghiandole surrenali di componenti biologicamente attivi;
  • L'accumulo nei tessuti dei radicali liberi del testicolo, che agiscono come i veleni delle cellule più forti e, di conseguenza, lo danneggiano.

Oltre ai suddetti fattori influenzanti, il varicocele può anche apparire come risultato di debolezza congenita, che è generalmente caratterizzata dalla parete vascolare, mentre la forma congenita della malattia si manifesta principalmente per questo motivo. È interessante notare che quasi sempre uno dei parenti del paziente è di fronte a estremità varicose, con difetti della valvola cardiaca, piedi piatti, fimosi e altri tipi di manifestazioni che indicano il fallimento del tessuto connettivo. Spesso le malattie elencate sono correlate tra loro.

Varicocele: sintomi

Per quanto riguarda i sintomi caratteristici del varicocele, è determinato sulla base del grado di espansione che le vene hanno subito. Lo stadio I è caratterizzato dall'assenza di qualsiasi sintomo, la definizione di dilatazione varicosa viene eseguita a caso durante un esame fisico.

Per quanto riguarda le caratteristiche dello stadio II, è caratterizzato dalla presenza di reclami da parte dei pazienti sulle sensazioni del dolore localizzate nell'area dello scroto e la gravità delle loro manifestazioni può variare in modo significativo. In alcuni casi, c'è un inconveniente durante la deambulazione, a volte è possibile il verificarsi di dolori acuti e la loro natura li rende in gran parte simili ai dolori nevralgici.

Ci può essere una maggiore sudorazione, può verificarsi una sensazione di bruciore nello scroto. Spesso, i pazienti con diagnosi di varicocele sono affetti da compromissione della funzione sessuale. Un esame fisico determina le vene dilatate che raggiungono il polo inferiore, discendendo dal testicolo sottostante. Nella zona interessata, il testicolo scende, il che porta a un'asimmetria della metà interessata dello scroto e al suo abbassamento.

La malattia di stadio III è caratterizzata da una perdita di associazione tra esercizio e dolore. In questo caso, il dolore diventa un fenomeno permanente per il paziente e questa manifestazione non scompare nemmeno durante il sonno. L'esame esterno determina la presenza di molteplici gruppi di vene. Oltre a questo, un aumento delle dimensioni dello scroto, la gravità dell'asimmetria inerente ad esso in una malattia, diventa un fenomeno reale.

Diagnosi del varicocele

La diagnosi di varicocele avviene abbastanza spesso solo sulla base dell'esame congiuntamente alla palpazione del plesso uviforme (che ha l'aspetto corrispondente al nome) quando il paziente assume una posizione eretta. La palpazione ad un livello più distinto viene eseguita utilizzando una manovra di Valsalva (ovvero, un test di sforzo, che implica un aumento della pressione attraverso la cavità addominale, che si traduce in un aumento del riempimento di sangue dei testicoli).

Con un aumento significativo delle vene e senza dubbio sulla diagnosi, non sono necessari ulteriori esami.

Con un lieve grado di manifestazione della malattia in questione, è necessario, in questo caso, condurre un'ecografia dello scroto o della sua ecografia Doppler. Questi metodi di indagine sono necessariamente eseguiti in posizione prona e in posizione eretta, altrimenti non ha senso.

In aggiunta a quanto sopra, la diagnosi di varicocele richiede anche uno spermogramma e viene eseguita almeno due volte, con un intervallo tra le procedure di 4-12 settimane. L'astinenza sessuale per lo sperma è necessaria per un periodo di 2-7 giorni.

Varicocele: trattamento

Simile alle vene varicose, in cui la localizzazione della patologia si concentra sulle gambe, con varicocele, l'unico modo efficace è un'operazione che può essere eseguita in una qualsiasi delle forme esistenti.

Dato il fattore che la malattia stessa non è pericolosa e, di norma, i sintomi durante il suo decorso non infastidiscono il paziente, la soluzione appropriata è eliminare la necessità di un intervento chirurgico quando si rileva varicocele in un uomo adulto.

L'operazione obbligatoria diventa nei seguenti casi:

  • in presenza di forti dolori nel testicolo;
  • in caso di infertilità maschile, che è sorta sullo sfondo di una diminuzione della motilità, della qualità e del numero di spermatozoi;
  • in presenza di un difetto estetico nell'area scrotale dello scroto;
  • c'è un arresto nella crescita del testicolo colpito dalla malattia, che è particolarmente rilevante nel corso della pubertà del paziente.

In generale, si può notare che la questione della stretta connessione tra varicocele e infertilità oggi è piuttosto controversa, poiché, in effetti, la necessità dell'intervento operativo è contestata.

Un certo numero di specialisti in questo senso è dell'opinione che, come misura preventiva della successiva infertilità, sia necessario un intervento chirurgico nel caso dell'incidenza di bambini / adolescenti indipendentemente dalla situazione e dallo stadio di sviluppo della malattia, poiché la formazione di sangue nei testicoli porta a danni irreversibili all'epitelio spermatogenico, che Secondo questa caratteristica, in nessuna circostanza e trattamento non viene ripristinato, causando, quindi, alcuni problemi nella sfera riproduttiva.

Nel frattempo, ci sono accuse sul fatto che il varicocele non è la causa della sterilità, inoltre, la chirurgia per questa malattia è necessaria solo quando una sindrome del dolore pronunciata e sottosviluppo del testicolo sul lato interessato, cioè, con indicazioni specifiche per la chirurgia

Uno sguardo più attento alla malattia nel contesto della possibile infertilità può essere un punto interessante. In particolare, viene presa in considerazione una domanda riguardante i cambiamenti nella spermatogenesi, che era in uno stato depressivo prima dell'intervento chirurgico.

Per questo motivo, è stato condotto uno studio che è durato circa 2 anni considerando 986 casi di malattia, accompagnati da problemi di fertilità. Sono stati analizzati i risultati dopo l'operazione in un numero specificato di pazienti con diagnosi di varicocele. Come si è scoperto, dopo circa il 70%, sono state migliorate le caratteristiche qualitative degli spermatozoi, mentre nel 53% dei casi le mogli degli uomini testati erano in stato di gravidanza. È anche noto che gli uomini con varicocele, che hanno rifiutato l'intervento chirurgico, solo nel 10-15% dei casi diventano padri.

Per quanto riguarda i metodi operativi della terapia oggi utilizzati, essi comprendono chirurgia a cielo aperto e chirurgia a mini-accesso, chirurgia endoscopica e rivascolarizzazione testicolare microchirurgica.

Quando viene esaminato da uno specialista, la cosa principale è determinare i motivi che hanno provocato il varicocele, perché in alcuni casi l'aspetto della malattia è causato da un tumore al rene. In presenza di sintomi caratteristici del varicocele, è necessario consultare un urologo e un flebologo.

Se pensi di avere il Varicocele e i sintomi caratteristici di questa malattia, i medici possono aiutarti: andrologo, flebologo, urologo.

Suggeriamo inoltre di utilizzare il nostro servizio di diagnostica online delle malattie, che seleziona le possibili malattie in base ai sintomi inseriti.

La diagnosi di varicocele? Che cos'è e come appare nella foto? Tutto sulle vene varicose negli uomini

Malattia - varicocele negli uomini - che cos'è?

Il varicocele è un'espansione patologica del cordone spermatico, che forma un plesso uviforme.

La malattia è caratterizzata da una violazione del flusso di sangue dall'area testicolare.

Nelle prime fasi del varicocele non è pericoloso, ma nel suo sviluppo può portare a infertilità e necrosi dei tessuti.

L'articolo riflette le informazioni complete sulle vene varicose sui testicoli negli uomini, nonché una foto di come appare la malattia.

Descrizione del maschio varicocele

Quindi varicocele - che cos'è? Un altro nome per la malattia è le vene varicose del cordone spermatico.

Le ragioni principali di questa patologia sono:

  • Debolezza genetica delle pareti venose.
  • Il restringimento del lume delle vene a causa di lesioni o piegamento dei vasi.
  • Malattie infiammatorie degli organi pelvici.
  • Lunga astinenza dai rapporti sessuali
  • Sovraccarico fisico.
  • Violazione della vena renale.
  • Stile di vita sedentario, fumo, mancanza di attività fisica.
  • Disturbi delle feci prolungati.

Puoi leggere di più sulle cause della malattia qui.

La malattia del varicocele negli uomini si verifica principalmente all'età di 15-25 anni, cioè durante la crescita attiva del corpo e la formazione del sistema riproduttivo. Negli adolescenti, i genitali (compresi i testicoli) stanno aumentando attivamente di dimensioni, il che aumenta la probabilità di sviluppare le loro patologie. Sul passaggio del servizio militare nell'esercito durante la malattia è descritto qui. Nell'infanzia è anche possibile la comparsa della malattia.

È possibile praticare sport e come - racconteremo in questo materiale.

La diagnosi di varicocele viene effettuata dopo un esame. I principali metodi diagnostici in urologia sono:

  1. Semplice palpazione
  2. Esempio Valsalva.
  3. Scroto all'ultrasuono
  4. Ecografia Doppler.

Il codice varicocele per ICD-10 è 186.1. Nell'ambito di questa classificazione, si distinguono le seguenti fasi del varicocele, ognuna delle quali corrisponde a una certa serie di sintomi:

  • Nel primo stadio, le vene varicose sui genitali negli uomini, non ha manifestazioni esterne e non vengono rilevate durante la semplice palpazione.

L'unica opportunità di conoscere Variccele è un'ecografia Doppler o ecografica, oltre alla palpazione durante la manovra di Valsalva. Il paziente non avverte disagio.

  • Nel secondo stadio, il varicocele del cordone spermatico non ha manifestazioni esterne, ma può essere diagnosticato durante la semplice palpazione nella posizione eretta del paziente.
  • Grandi vene sui testicoli degli uomini, dicono, del terzo stadio. I contorni del plesso uviforme varicoso sono chiaramente visibili, la malattia è facilmente diagnosticata dalla palpazione sia in posizione eretta che sdraiata.

    L'uovo interessato aumenta di dimensioni, la sua temperatura aumenta. Un uomo avverte una sensazione di bruciore all'inguine e altri disturbi, la funzione sessuale è disturbata.

  • Il quarto grado non è sempre assegnato come fase separata nello sviluppo della malattia ed è una forma trascurata del terzo stadio del varicocele.

    Nella foto varicocele negli uomini:

    Maggiori informazioni sulle manifestazioni della malattia possono essere trovate qui.

    Metodi per il trattamento delle vene varicose

    L'unico modo affidabile per trattare il varicocele testicolare negli uomini è la chirurgia. I metodi conservativi aiutano solo a prepararsi all'operazione e accelerano il recupero dopo di esso, possono anche rallentare la progressione della malattia quando è temporaneamente impossibile utilizzare metodi operativi.

    Per questi scopi, vengono presi antiossidanti (complessi vitaminici), venoprotettori (Detralex, Eskuzan), potenziatori della circolazione del sangue (Agapurin, Tocopherol).

    Esistono tre tipi di operazioni tradizionali:

    1. Operazione Ivanisevich. Richiede l'anestesia locale. Nella regione iliaca viene praticata un'incisione attraverso la quale penetrano nelle vene con uno strumento. Le navi sono legate, quindi l'incisione viene suturata.

    Questo tipo di intervento è altamente traumatico, il recupero dura 3 settimane. Il rischio di recidiva della malattia è alto - circa il 40%.

  • Operazione Marmara. In questo tipo di intervento, le vene del plesso uviforme sono drogate attraverso l'inguine. Il metodo ha un breve periodo di recupero e una bassa probabilità di recidiva.
  • L'operazione Palomo è una versione migliorata del metodo di Ivanissevich, che si distingue per un sito di incisione più elevato.
  • Tra le tecniche chirurgiche minimamente invasive, la chirurgia laparoscopica è la più efficace.

    Per la sua presa nella parete addominale sono presenti alcune punture, attraverso le quali sono inseriti il ​​laparoscopio e gli strumenti chirurgici.

    Il laparoscopio mostra sul monitor un'immagine dell'interno del testicolo e consente di fasciare le vene del plesso erboso con la massima precisione. L'operazione dura 20-40 minuti.

    Conseguenze delle vene varicose negli uomini

    Le vene dilatate del cordone spermatico interrompono il naturale funzionamento dei testicoli e provocano una serie di disturbi nel loro lavoro.

    L'effetto negativo del varicocele sulla funzione riproduttiva è quello di aumentare la temperatura dei testicoli. Lo sperma sano si forma ad una temperatura di 32 gradi, anche un leggero aumento peggiora la qualità delle cellule germinali.

    Il varicocele con uno sviluppo trascurato può portare alla completa sterilità.

    Le vene varicose prolungate sui testicoli negli uomini portano al fatto che i tessuti circostanti che circondano i vasi infiammati iniziano a essere percepiti dal sistema immunitario come estranei. In questi casi, il corpo inizia a distruggere il tessuto testicolare e gli spermatozoi, provocando l'infertilità immunitaria.

    Se gli uomini non sono trattati con varicocele, cosa succederà? Se non trattata, la sintesi del testosterone nei testicoli diminuisce.

    L'atrofia testicolare è l'ultimo stadio della malattia. È caratterizzato dalla perdita completa delle sue funzioni da parte del corpo e dalla scomparsa del dolore e di altre sensazioni spiacevoli in esso.

    Ci sono malattie con sintomi tipo varicocele?

    L'edema testicolare è una malattia simile nell'aspetto a 2-3 stadi del varicocele.

    Ma il meccanismo del suo sviluppo è diverso.

    Quando l'idropisia accumula il fluido tra le membrane del corpo, a causa di ciò che aumenta di dimensioni.

    Se con il varicocele il testicolo aumenta di 1,5-2 volte, poi con l'idrocele, l'ingrandimento dell'organo può essere grande.

    Esiste una connessione tra prostatite e varicocele? Esiste una netta causalità tra l'allargamento della vena varicosa e la prostatite. La probabilità di sviluppare questa malattia aumenta in presenza di congestione negli organi pelvici.

    La probabilità di sviluppo di patologia con varicocele bilaterale è particolarmente alta.

    Maggiori informazioni sulle complicazioni descritte qui e in questo articolo hanno parlato della probabilità di recidiva dopo il trattamento chirurgico della malattia.

    conclusione

    Ora sai quali sono le vene varicose sui testicoli. Sebbene il varicocele dei testicoli non sia una malattia potenzialmente letale, il suo trattamento non può essere posticipato. E qui troverete informazioni sulle vene varicose.

    Infertilità, aumento del rischio di prostatite, ridotta sintesi degli ormoni sessuali - questi effetti iniziano a manifestarsi in 2-3 fasi della malattia e peggiorano significativamente la qualità della vita di un uomo.

    Malattia testicolare negli uomini varicocele

    Il varicocele è una vena varicosa del cordone spermatico. È osservato principalmente negli uomini di età compresa tra 17 e 30 anni, ma può anche essere osservato in età precoce: in 10 anni si trova nel 6% dei ragazzi e nell'adolescenza soffrono fino al 16%.

    Si trova più spesso a sinistra (fino al 50-90%), il varicocele bilaterale fino a 17 anni è osservato nel 10%, oltre 17 - nel 48% dei casi e la dilatazione unilaterale delle vene a destra è di circa il 2%. Questa caratteristica è spiegata dal fatto che, appena a sinistra, la vena spermatica viene diretta nella vena renale quasi perpendicolarmente. Il varicocele del lato destro si sviluppa più spesso a causa dell'insorgenza di un tumore o di un altro volume che interrompe il deflusso venoso dal testicolo.

    Come regola generale, il varicocele è combinato con altre manifestazioni della malattia varicosa - la presenza di emorroidi, vene varicose degli arti inferiori.

    Sfondo storico

    In generale, il varicocele è conosciuto fin dall'antichità: ad esempio, Ippocrate lo descriveva come "una congestione di nero alcalino, sangue denso".

    A poco a poco, nel mondo della medicina arriva la consapevolezza che senza un trattamento adeguato, il varicocele può portare alla sterilità, il che rende urgente la ricerca dei mezzi più efficaci di trattamento.

    Nell'antichità, come trattamento, le vene spermatiche venivano bloccate direttamente attraverso la pelle dello scroto con una pinza, bruciate con un ferro caldo o il paziente veniva castrato. Attualmente, ci sono circa 120 tipi di metodi più popolari di trattamento chirurgico per varicocele. Inoltre, nelle fasi iniziali della malattia, il trattamento conservativo è ampiamente praticato.

    Tipi di varicocele (classificazione)

    Anche se ci sono molte classificazioni di varicocele, ci concentreremo sul più comune.

    Primario e secondario

    Le vene varicose del midollo possono manifestarsi da sole (essere primarie, idiopatiche) o essere il risultato di altre malattie (varicocele secondario).

    Il varicocele primario di solito procede fino a quando un certo punto è quasi asintomatico, ma nella maggior parte dei casi è la causa principale dell'infertilità maschile in tutto il mondo.

    Gradi di varicocele di Lopatkin

    Questa classificazione è stata proposta nel 1978 ed è ancora utilizzata da molti urologi, in quanto è abbastanza semplice e facile da capire:

    1. Grado I - le vene varicose vengono rilevate solo con l'aiuto di sentire il cordone spermatico (palpazione) mentre si tende il paziente in posizione eretta.
    2. Grado II: le vene varicose sono visibili, ma le dimensioni e la consistenza del testicolo non cambiano.
    3. Grado III: si osserva una diminuzione del testicolo, le vene del plesso creepiforme vengono significativamente ingrandite, la consistenza del testicolo viene modificata.

    Classificazione del varicocele tenendo conto dei disturbi circolatori

    Nel 1980, Coolsaet propose di classificare il varicocele per quanto riguarda i disturbi circolatori nel sistema venoso del testicolo (emodinamica):

    1. Tipo 1: il sangue di lancio nel testicolo proviene dalla vena renale.
    2. Tipo 2: il sangue nella vena del testicolo viene gettato dall'iliaco.
    3. Tipo 3 - una combinazione di tipi №1 e №2.

    Classificazione del varicocele secondo l'OMS

    Grado I - le vene varicose non sono visibili, le vene non sono palpabili allo stato normale, ma sono determinate durante lo sforzo.

    Grado II: le vene dilatate non sono visibili, ma sono ben palpate.

    Grado III: le vene sono dilatate, i loro plessi sono facilmente palpabili e ben visibili attraverso lo scroto.

    Sintomi di varicocele

    Dati i sintomi clinici, distinguere il corso del varicocele:

    2. Con i seguenti sintomi:

    • dolore,
    • spermatogenesi compromessa,
    • varicocele ricorrente,
    • infertilità
    • varie complicazioni.

    Cause del varicocele

    Sebbene il varicocele sia conosciuto fin dall'antichità, gli esperti trovano ancora difficile nominare le ragioni esatte della sua comparsa. Con lo sviluppo della scienza e l'emergere di nuove opportunità per metodi di ricerca non invasivi, sono stati ottenuti nuovi dati, consentendo una comprensione più approfondita di alcuni punti nello sviluppo del varicocele, ma l'intera questione rimane aperta.

    Fattori meccanici

    Molti ricercatori moderni tra i principali fattori predisponenti e le cause dello sviluppo del varicocele notano l'aumento della pressione nelle vene del cordone spermatico a causa di:

    • spremitura delle vene del cordone con un sacco erniario, tumore, un retto traboccante di masse fecali (per costipazione cronica);
    • aumentare la pressione intra-addominale nella diarrea cronica, tensione prolungata dei muscoli addominali (in questo caso, il deflusso nella vena cava inferiore viene ostacolato e si forma una congestione);
    • spostamento verso il basso del testicolo sinistro, combinato con insufficiente funzione cremaster;
    • lungo andare in bicicletta, a cavallo;
    • posizione di lunga data;
    • lesioni scrotali;
    • compressione parziale della vena renale da parte dell'aorta e dell'arteria mesenterica superiore (le cosiddette "pinzette");
    • violazione della vena renale a sinistra del suo tronco aggiuntivo;
    • altri fattori meccanici.

    Fattori anatomici

    I fattori predisponenti più significativi nello sviluppo del varicocele sono i seguenti:

    • angolo retto di fusione delle vene testicolare e renale a sinistra;
    • insufficienza valvolare o sua mancanza nella vena testicolare sinistra;
    • una dimensione più lunga della vena testicolare a sinistra che a destra.

    Predisposizione genetica

    Lo sviluppo del varicocele contribuisce a:

    • debolezza congenita della parete vascolare,
    • la presenza di vene varicose,
    • piedi piatti,
    • difetti della valvola cardiaca
    • fimosi,
    • fenomeni di insufficienza totale del tessuto connettivo.

    Altri fattori

    Un certo ruolo è giocato da:

    • masturbazione con iperemia costante degli organi genitali maschili,
    • disturbi vegetativi
    • gonorrea,
    • altre malattie sessualmente trasmissibili,
    • condizioni e malattie che portano a una diminuzione dei livelli di testosterone.

    Sintomi di varicocele

    asintomatica

    Per lungo tempo, il varicocele può essere completamente asintomatico, sviluppandosi lentamente e lentamente. In questo caso, viene rilevato quando esaminato da un urologo per un altro motivo (ad esempio, durante un esame fisico). Di regola, asintomatico durante le fasi iniziali della malattia.

    Sintomi tipici del varicocele

    Primo stadio

    Sebbene in questa fase il più delle volte non ci siano lamentele, tuttavia, alcuni pazienti possono essere disturbati:

    • disagio nello scroto,
    • tirando dolore ai testicoli, inguine con maggiore attività fisica, deambulazione, eccitazione sessuale e scomparsa in posizione prona.

    Secondo stadio

    Osservato tutti i sintomi del primo stadio, che sono più pronunciati. Sono uniti da:

    • aumento del dolore con irradiazione verso il basso dell'addome durante l'esercizio,
    • l'aspetto del dolore nei reni,
    • sviluppo della nevralgia n. spermatici,
    • diminuzione della funzione sessuale.

    Terzo stadio

    I sintomi principali sono aggravati, il dolore è disturbato anche a riposo. È in questa fase che si sviluppa spesso l'infertilità.

    Negli adolescenti, le lamentele sulla dimensione dello scroto e la sua asimmetria vengono alla ribalta.

    Altri sintomi di varicocele

    Di norma, i pazienti si lamentano di:

    • cedimento dello scroto, aumentando durante la camminata nella stagione calda,
    • sensazione di pesantezza all'inguine e allo scroto,
    • dolore sordo, fastidioso, lancinante o bruciore del cordone spermatico, che si estende alla regione lombare, perineo, pene, basso addome e coscia.

    Poiché questi fenomeni si aggravano stando in piedi o camminando, e indebolendosi in posizione orizzontale o nel caso in cui lo scroto sia sollevato, molti pazienti abbassano le mani nella tasca dei pantaloni e cercano di mantenere lo scroto impercettibilmente in posizione verticale e preferiscono anche sciogliersi.

    • debolezza sessuale
    • un cambiamento delle dimensioni del testicolo sul lato della lesione,
    • scroto prurito,
    • incontinenza di notte,
    • minzione frequente.

    Nei casi più gravi può verificarsi:

    • debolezza generale
    • perdita di appetito
    • pianto,
    • irritabilità,
    • perdita di peso
    • infertilità,
    • cambiamenti caratteristici dello sperma,
    • fenomeni di depressione.

    diagnostica

    Durante la conversazione, il medico chiarisce i reclami, la storia della malattia, effettua un esame urologico e, se necessario, nomina un esame supplementare.

    Reclami e storia della malattia

    • La presenza / assenza di dolore, disagio o pesantezza nello scroto.
    • Se c'è un aumento del dolore durante una prolungata posizione eretta, camminando, intenso sforzo fisico, eccitazione sessuale e il loro indebolimento a riposo o quando si alza lo scroto.
    • Con la vita sessuale regolare: la durata della mancanza di gravidanza del partner senza una protezione adeguata.
    • Prescrizione dell'esistenza di varicocele.
    • Malattie posticipate: uretrite, prostatite, MST, parotite, lesioni perineali e scrotali, interventi chirurgici, ecc.
    • La presenza di intossicazione cronica.
    • Caratteristiche dello sviluppo sessuale e della vita sessuale (l'inizio della vita sessuale, l'età delle prime contaminazioni, eccessi sessuali, comparsa di peli pubici, crescita della barba, cambiamenti nella voce, caratteristiche del primo anno di convivenza con un partner, ecc.).
    • Pericoli professionali e presenza di fattori che provocano o predispongono allo sviluppo del varicocele: ad esempio, radiazioni radioattive, contatto con disolfuro di carbonio, insetticidi, esposizione al microonde.

    Secondo vari autori, lo sviluppo del varicocele in molti casi era preceduto da gonorrea, lesioni meccaniche (sportive, industriali o di trasporto), ipotermia o surriscaldamento.

    Sintomi rilevati durante una visita medica

    1. Espansione delle vene in posizione eretta, così come durante lo sforzo. Attualmente, viene utilizzato un campione Valsavy modificato per questo scopo: al paziente viene chiesto di inalare e filtrare. Le vene dilatate sono palpabili o visibili a occhio nudo.

    2. Sulla palpazione: la presenza di piccole aree compattate di vene obliterate, modificando le dimensioni del testicolo, a seconda del palco.

    3. Test di Segond positivo: in posizione supina, l'anello esterno viene premuto nell'inguine del paziente, e quindi viene chiesto di alzarsi - con varicocele, le vene si riempiono.

    Inoltre, il medico può identificare i segni di alcune altre malattie che hanno portato o sono associate al varicocele: ad esempio, un'ernia inguinale, un tumore.

    Metodi diagnostici di laboratorio e strumentali

    1. Ultrasuoni del testicolo. È il metodo più informativo per determinare le sue dimensioni e identificare varie patologie di questo organo. Molto spesso, questo studio viene eseguito in combinazione con un dispositivo Doppler che consente di visualizzare i vasi dello scroto e rilevare il ritorno del sangue venoso (il cosiddetto reflusso), un aumento del diametro delle vene durante il test Valsawa, nonché la loro pronunciata tortuosità.

    2. Flebografia delle vene spermatiche. Con l'aiuto di questo tipo di ricerca, è possibile distinguere il varicocele primario da quello sintomatico, ma attualmente non è praticamente usato (di regola l'ecografia è sufficiente).

    3. Spermogram. Se nelle fasi iniziali del varicocele praticamente non differisce dalla norma, si possono osservare i seguenti cambiamenti:

    • riducendo il numero di spermatozoi attivi,
    • una diminuzione del numero o completa assenza di sperma nello sperma,
    • mancanza di sperma
    • la presenza di molti spermatozoi morti.

    4. Il calcolo del tasso di fertilità di Farris, che normalmente dovrebbe essere più di 200. Per questo, il volume di eiaculato viene moltiplicato per il numero di spermatozoi (milioni / ml) e per la percentuale di spermatozoi mobili.

    5. Studio del livello degli ormoni sessuali: testosterone, FGS, prolattina, estradiolo, ormone luteinizzante. Utilizzato nel caso di diagnosi differenziale di infertilità maschile con varicocele.

    6. Urografia. Aiuta ad identificare le malattie comorbili: prolasso renale, idronefrosi, anomalie del sistema urinario.

    7. Nefroscintigrafia dinamica o angiografia isotopica indiretta, scintigrafia testicolare. Questi studi di radioisotopi aiutano a studiare lo stato funzionale dei reni, i testicoli prima e dopo l'intervento chirurgico, nonché l'emodinamica nei vasi del plesso uviforme.

    Trattamento conservativo del varicocele

    Più di interesse storico, come nella maggior parte dei casi risulta essere inefficace. Tuttavia, gli urologi nel grado iniziale della malattia e il decorso asintomatico possono nominare:

    • L'esclusione dell'attività fisica di un certo tipo: lunga camminata, sollevamento pesi, danza, equitazione, ciclismo.
    • Prevenzione dell'aumento della pressione addominale: lotta contro costipazione, flatulenza.
    • Scopo venotonikov, farmaci vasocostrittori.
    • Regolazione della funzione sessuale.
    • Doccetta regolare dello scroto con acqua fredda per migliorare la funzione cremasterica.
    • Indossare una sospensione speciale (molti pazienti non sopportano questo a causa del verificarsi di disagio).
    • Fisioterapia tonificante
    • Rifiuto di alcol.
    • Nuoto sistematico, compreso l'open water, sport invernali.

    Trattamento chirurgico del varicocele

    Ad oggi, il trattamento chirurgico del varicocele è il più efficace.

    Indicazioni e controindicazioni

    Indicazioni per la chirurgia:

    • Nelle prime fasi del varicocele in assenza di efficacia del trattamento conservativo.
    • Indipendentemente dallo stadio della malattia: la presenza di dolore persistente.
    • Cambiamenti nella densità e nella struttura del testicolo.
    • Diminuzione della funzione sessuale.
    • Cambiamenti sullo sperma.
    • Infertilità.
    • Disabilità dovuta al varicocele.
    • Vene dilatate, controindicate per il servizio militare.
    • Con un forte effetto di varicocele sulla psiche del paziente.

    Controindicazioni

    Sono relativamente arbitrari, in quanto possono variare a seconda del metodo specifico di intervento chirurgico. Spesso le seguenti sono controindicazioni alla chirurgia:

    • asintomatico per il primo grado della malattia;
    • varicocele secondario a causa di neoplasie o processi infiammatori di altri organi;
    • condizione generale grave del corpo.

    Chirurgia del palcoscenico moderno

    L'obiettivo principale di qualsiasi intervento chirurgico per varicocele è l'intersezione delle vene dilatate, dirigendosi verso il plesso uviforme e partecipando alla re-iniezione di sangue.

    Oggi, ci sono quattro tipi principali di operazioni per varicocele:

    1. Legatura e successiva escissione di vasi testicolari: operazioni di Ivanissevich, Kondakov, Palomo, Bernardi, nonché tecniche retroperitoneoscopiche e laparoscopiche.
    2. Radiografia endovascolare: embolizzazione, scleroterapia, coagulazione endovascolare.
    3. Sovrapposizione di varie anastomosi vascolari: testicolare prossimale o spermatico, epigastrico, testicolare e suphalic.
    4. Tecniche di microchirurgia che utilizzano la tecnologia ottica e eseguite dall'accesso nell'area dell'inguine.

    Operazione Palomo

    Durante questa operazione, le arterie e le vene spermatiche vengono esposte e quindi vengono ligate e intersecate. Modifica: preservazione della pervietà dei vasi linfatici, che riduce significativamente la probabilità di sviluppo di complicanze postoperatorie: epididimite, idrocele ed edema scrotale.

    Operazioni di Ivanissevich e Bernardi

    L'operazione Ivanisevich è un classico della chirurgia tradizionale, utilizzata negli studi pediatrici e negli adulti. La sua essenza è la legatura nel reparto retroperitoneale della vena testicolare. Il tasso di recidiva negli adulti è di circa il 25%, e nella pratica pediatrica - fino al 40%. L'operazione di Bernardi viene eseguita quasi nello stesso modo, tuttavia, con legatura dell'arteria testicolare e un po 'più bassa (complicanze tipiche sono l'atrofia testicolare, l'idrocele).

    Occlusione endovascolare delle vene testicolari

    In primo luogo, la vena femorale viene perforata a destra, un conduttore flessibile di metallo è inserito in esso e un catetere viene inserito attraverso di esso, dirigendo quest'ultimo nella vena cava inferiore e quindi nella vena surrenale sinistra. Successivamente, eseguire una flebografia selettiva e la successiva occlusione del vaso sotto lo scarico di collaterali che vanno alla colonna vertebrale, ai reni e nello spazio retroperitoneale. Quindi, come controllo, viene eseguita nuovamente una radiografia con un agente di contrasto.

    A seconda del tipo di agente usato per bloccare il lume venoso, ci sono:

    • Embolizzazione meccanica da spirali di Gianturko-Andersen-Wallace, palloncino siliconico, ivalon seal, cianocrilati, occludermes metallici.
    • Scleroterapia retrograda transfemorale con agente sclerosante (ad esempio trombovar, varicocida, etosclerolo, soluzione ipertonica di glucosio con monoetanolamide).
    • Embolizzazione combinata - mongolfiera o spirali di occlusione con scleroterapia.
    • Occlusione usando soluzioni fisiche.
    • Elettrocoagulazione mediante elettrodo monopolare.
    • Introduzione del contrasto caldo.

    L'indurimento e l'embolizzazione delle vene sono spesso accompagnate da un evento relativamente frequente di varicocele ricorrente (fino al 20%).

    Anastomosi microchirurgiche

    Ci sono operazioni per la formazione di anastomosi:

    • spermatoepigastralnogo,
    • testikulosafennogo,
    • testicolare-iliaca.

    L'essenza di questi interventi chirurgici è che un nuovo vaso è effettivamente creato per normalizzare la circolazione sanguigna, e il varicose dilatato - sono legati. Praticamente tutte queste tecniche implicano la presenza di uno speciale microscopio chirurgico, con il quale il chirurgo pone una sutura vascolare.

    Tecniche laparoscopiche

    Queste tecniche sono utilizzate come alternativa ai soliti metodi classici di funzionamento del varicocele. In questo caso, metti i fermagli sulla vena spermatica o legala. Può anche essere usata la coagulazione laparoscopica.

    • malattie purulente acute
    • tumore,
    • precedente laparoscopia (a seconda delle circostanze).
    • infertilità,
    • dolore allo scroto,
    • ricaduta,
    • violazione della spermatogenesi.

    Complicanze postoperatorie

    Di norma, le complicazioni sono relativamente rare. Complicazioni specifiche associate all'embolizzazione o alla legatura della vena spermatica sono molto rare nel caso di tecniche laparoscopiche e microchirurgiche.

    Linfostasi scrotale

    Questa è una complicanza precoce dopo l'intervento chirurgico, quando la metà sinistra dello scroto inizia a gonfiarsi. Nella maggior parte dei casi, scompare gradualmente e si verifica in molti pazienti trattati per varicocele. La prevenzione della linfostasi viene promossa indossando per i primi 5 giorni dopo l'intervento una sospensoria speciale che supporta lo scroto.

    Atrofia o ipotrofia del testicolo

    L'atrofia è la complicazione più terribile di questa operazione e può essere osservata dopo alcuni tipi di scleroterapia e operazioni classiche. È abbastanza raro, ma operazioni di questo tipo non possono essere utilizzate durante l'infanzia e nei giovani, poiché tale complicazione può essere una tragedia per un giovane per il resto della sua vita.

    La ripresa del dolore

    Dolore sordo, costante, dolorante dopo un intervento chirurgico per lungo tempo, preoccupante per circa il 5% dei pazienti. Sono in parte dovute alla linfostasi nascosta, l'assenza di un plesso uviforme espanso, che ha svolto il ruolo di cuscino ammortizzante, non è stata diagnosticata in tempo e prostatite, orchite, ecc., Che è diventata acuta dopo l'intervento chirurgico. Di solito questo dolore scompare dopo l'assunzione di terapia anti-infiammatoria e antibatterica.

    hydrocele

    Immediatamente dopo l'intervento chirurgico, è piuttosto raro, ma in vari gradi la ritenzione idrica si osserva in più del 50%. Tuttavia, questo è solo un extra di 2-3 ml, che scompare completamente dopo 6 o 12 mesi dopo l'intervento chirurgico.

    Varicocele ricorrente

    Le ricadute più comuni di varicocele si verificano negli adolescenti e nei bambini a causa di caratteristiche strutturali di una certa età. Negli adulti, la frequenza di recidiva del varicocele è molto più bassa.

    Complicazioni dopo tecniche chirurgiche endovascolari

    • Allergia al contrasto entrato.
    • Sindrome del dolore
    • Perforazione dei vasi sanguigni.

    Complicazioni con laparoscopia

    In pratica non si verificano, tuttavia, si verificano quando lo spazio addominale o retroperitoneale è pieno di aria. Complicazioni infettive possono essere osservate, molto raramente - sanguinamento.

    Prevenzione del varicocele

    A causa del fatto che ci sono ancora discussioni sulle cause del varicocele, non si parla di una seria prevenzione di questa malattia.

    Attualmente, la maggior parte delle raccomandazioni degli esperti è la seguente:

    1. All'età di 19-20 anni, sottoporsi a un esame urologico obbligatorio da un urologo per eventuale varicocele.
    2. Regolarmente 1 volta in sei mesi per eseguire l'auto-esame e la palpazione dei genitali. In caso di eventuali modifiche è necessario consultare un medico.
    3. Nel caso dei primi segni di varicocele, è necessario abbandonare l'alcol, fare regolarmente sesso, evitare malattie trasmesse per via sessuale. Inoltre, è importante eliminare la congestione nella piccola pelvi, trattare tempestivamente la prostatite, l'orchite, l'epididimite.
    4. Come profilassi dell'infertilità, è moderno su cui operare.

    Articoli Su Varici