Una revisione completa del varicocele negli uomini: cause, diagnosi, trattamento

Da questo articolo imparerai: una descrizione del varicocele negli uomini, i motivi del suo aspetto, i sintomi, i metodi diagnostici e le opzioni di trattamento.

Il varicocele è un'espansione patologica delle vene (vene varicose) del cordone spermatico dei testicoli, che porta a una ridotta circolazione del sangue in essi. Spesso combinato con altre lesioni del sistema venoso, ad esempio con emorroidi. Più precisamente: il plesso uviforme (o, in modo diverso, lozovidnoe) del cordone spermatico è interessato.

Questa è una delle malattie diagnosticate più frequentemente in circa il 35% degli uomini. Nella maggior parte dei casi, il varicocele si trova negli uomini in età riproduttiva e negli adolescenti durante la pubertà.

In caso di patologia, per diverse ragioni (caratteristiche anatomiche, anomalie congenite della struttura del sistema venoso), il normale funzionamento delle valvole venose - le pieghe semilunari situate sul lato interno della vena, che impediscono il riflusso del sangue e ne prevengono il ristagno - viene interrotto.

Con l'esposizione prolungata alle gambe, più un intenso sforzo fisico nelle vene del plesso pisiforme aumenta la pressione. Esso, associato alla cessazione o alla completa cessazione del funzionamento delle valvole, porta all'espansione delle vene, il cui risultato è la stagnazione del sangue nello scroto.

La stagnazione, la mancanza di ossigeno influenzano negativamente le cellule di Leydig e Sertoli. I primi sono responsabili della produzione di testosterone, il secondo - per la maturazione degli spermatozoi. Di conseguenza, l'infertilità si sviluppa, che è la principale minaccia a questa patologia, sebbene la malattia stessa non sia pericolosa per la vita e alcune persone non hanno nemmeno sintomi.

Il varicocele viene più spesso diagnosticato con il lato sinistro (fino al 95-98% dei casi), meno spesso (non più del 12%) bilaterale, estremamente raramente (fino all'8%) di lato destro. L'urologo-andrologo, il flebologo o il chirurgo si occupa dell'identificazione e dell'eliminazione della malattia negli adulti e del chirurgo dei bambini nei ragazzi adolescenti. Un'operazione eseguita tempestivamente elimina completamente la patologia e la funzione riproduttiva viene rapidamente ripristinata.

Tipi e gradi di varicocele

A seconda della causa della malattia è primaria (indipendente) e secondaria (sintomatica).

I gradi di varicocele variano nei sintomi e nella gravità delle vene varicose:

Che cosa è il varicocele negli uomini: il pericolo di questa malattia e come trattarla

Il varicocele è uno dei più sgradevoli e pericolosi per le malattie della salute maschile associate alle vene varicose.

Con questa malattia, le vene si trovano nei testicoli, spesso sul lato sinistro.

In assenza di cure mediche tempestive, la malattia porta quasi sempre alla sterilità, quindi è importante sapere tutto sul varicocele negli uomini - che cos'è, che cosa è pericoloso, come viene manifestato e trattato.

Informazioni generali

Il varicocele è caratterizzato da un'alimentazione testicolare alterata, che determina un graduale processo di atrofia. I vasi venosi allargati situati intorno ai testicoli interferiscono con la normale termoregolazione di questa parte del corpo maschile. Si verifica il surriscaldamento

Molto spesso, le vene varicose si sviluppano a sinistra. Secondo gli esperti, questo è dovuto alla differenza nel venoso a destra e a sinistra. La vena che si estende dal testicolo sinistro è molto più lunga di quella destra. La pressione in essa è più alta, e quindi la probabilità di sviluppare vene varicose è più alta qui.

Il varicocele in sé non rappresenta un particolare pericolo per la vita di un uomo, ma spesso porta alla sterilità maschile. Quasi la metà dei pazienti ha una ridotta produzione di spermatozoi e la percentuale di pazienti che soffrono di infertilità è maggiore e più a lungo ne soffre.

Secondo le statistiche dell'OMS, il varicocele si verifica nel 15-17% degli uomini. Questi numeri possono variare in base al luogo di residenza e all'età. Questa malattia si verifica nel 19,3% degli adolescenti di età compresa tra 14-15 anni. Nel servire nell'esercito, le vene varicose si verificano nel 5-7% dei giovani.

I sintomi della malattia sono osservati nel 35% degli uomini maturi sottoposti a ecografia. Quasi tutta questa malattia colpisce il testicolo sinistro. Sul lato destro, le vene varicose si verificano solo nel 3-8% degli uomini, su entrambi i testicoli - 2-12%.

Perché ho bisogno di un coagulogramma durante la gravidanza e che tipo di analisi? Scopri tutto sul nostro sito!

Dovrei prendere un cardiofrequenzimetro con una fascia toracica, quali sono le sue caratteristiche e quali modelli sono più popolari? Diremo qui.

Che cosa è un buon cardiofrequenzimetro senza un sensore del torace? Come sceglierlo correttamente? Scoprilo subito!

Cause e fattori di rischio

Gli esperti non hanno ancora identificato con precisione le cause delle vene varicose. A giudicare dal fatto che spesso si verifica negli adolescenti, c'è un'ipotesi nella natura ereditaria della malattia, in cui vi è una carenza di tessuto connettivo nel corpo. Con la loro carenza, la valvola venosa si sviluppa male, a causa della quale il flusso inverso di sangue attraverso la vena viene interrotto.

Un'altra causa di varicocele è considerata una maggiore pressione nella cavità addominale. Il più delle volte è associato ad alterata attività intestinale (costipazione) ed eccessivo sforzo fisico. La circolazione del sangue può essere compromessa dallo sviluppo di tumori maligni nel sistema urogenitale.

Ulteriori informazioni sulle cause del varicocele da un articolo separato.

classificazione

La malattia si sviluppa in quattro fasi:

  1. Al primo stadio, le vene varicose non sono visibili e possono essere rilevate solo con Doppler o ultrasuoni.
  2. Il secondo stadio è caratterizzato da un aumento delle dimensioni delle vene, che può essere determinato dal tocco mentre si trova in posizione eretta.
  3. Nella terza fase, le vene sono già espanse a tal punto che sono facili da tastare in qualsiasi posizione.
  4. Nella quarta fase, le vene allargate sono visibili ad occhio nudo.

Pericolo e complicazioni

La principale complicazione delle vene varicose è l'infertilità maschile, risultante da una violazione della termoregolazione dei testicoli e dalla cessazione della produzione di spermatozoi.

Altri rischi possono essere: violazioni nel lavoro delle valvole cardiache, fimosi e piedi piatti - tutti questi problemi indicano una mancanza di tessuto connettivo nel corpo.

Le vene varicose a volte indicano la presenza di tumori maligni. Pertanto, ai primi segni di malattia, è necessario consultare un medico e prendere tutti gli esami necessari.

Sintomi della malattia testicolare

All'inizio del suo sviluppo, il varicocele procede quasi senza sintomi. È possibile identificare il varicocele dal dolore nel testicolo e nello scroto, che aumenterà con il progredire della malattia.

Ci sono dolori di natura trascinante e possono verificarsi non solo nello scroto e nei testicoli, ma anche nell'intera area dell'inguine. A volte si può notare un aumento della dimensione dello scroto, nonché il suo prolasso sulla parte del testicolo interessato.

I dolori solitamente peggiorano durante il cammino, durante il sollevamento pesi e durante i rapporti sessuali. Se la malattia è nelle prime fasi dello sviluppo, il dolore scompare dopo che la persona si è sdraiata e riposata. Allo stadio 3 o 4, il dolore è quasi incessante e non dipende dall'attività fisica del paziente.

Quando contattare un medico e al quale

Devi andare in ospedale con il minimo segno di varicocele - se ci sono dolori nello scroto o nei testicoli, specialmente dopo l'esercizio, o quando stai cercando di allargare le vene sui testicoli. Identificare le vene varicose presso l'urologo o il flebologo.

diagnostica

È facile diagnosticare questa malattia. All'esame, il flebologo scopre la storia della malattia, la durata dei sintomi e la probabilità di lesioni alla regione lombare.

In alcuni casi, il medico determinerà le vene dilatate mediante ispezione visiva del paziente o mediante palpazione della zona interessata. A volte il testicolo affetto da vene varicose diventa più piccolo, la sua elasticità è ridotta.

La palpazione viene eseguita in diverse posizioni del paziente: in piedi, sdraiato e durante lo sforzo.

Se in posizione eretta o tesa le vene non vengono rilevate, allora le vene varicose sono più probabili in uno stadio di sviluppo.

Se le vene sono visibili ad occhio nudo, possiamo parlare di stadi più gravi della malattia.

Per escludere la presenza di tumori, l'ecografia dello spazio retroperitoneale e dei reni è necessariamente eseguita. Se si sospetta una trombosi dei vasi sanguigni, è prescritta la TC o la RM.

Come ulteriore metodo diagnostico, possono essere prescritti ecografia scrotale, termografia, termometria o ecografia Doppler. Per determinare il corretto corso del trattamento, a volte viene prescritta la venografia renale-testicolare o flebografia testicolare. Se viene presa una decisione riguardo all'intervento chirurgico, di solito viene indicata la venografia anterograda. È effettuato non solo prima dell'operazione, ma anche durante esso, così come dopo trattamento chirurgico.

Se i globuli rossi sono sopra la norma nel test del sangue, cosa significa? Dovrei preoccuparmi e in che caso? Diremo tutto!

Scopri come scegliere un misuratore di pressione sanguigna automatico per uso domestico e utilizzarlo correttamente. Questo articolo ti aiuterà

Quale monitor della pressione sanguigna al polso è più adatto per le persone anziane e come scegliere il dispositivo giusto, lo diremo qui.

Metodi di trattamento

Il varicocele può essere completamente curato solo con la chirurgia. Se la malattia è agli stadi iniziali dello sviluppo, l'operazione può essere evitata con l'aiuto di diete speciali, riduzione dell'attività fisica e normalizzazione dell'attività intestinale. Se la malattia ha già raggiunto stadi gravi, solo l'intervento chirurgico aiuterà.

Le operazioni per i testicoli varicose sono più spesso di due tipi: nel primo caso la vena dilatata viene ligata o rimossa, nel secondo caso la sostanza sclerosante viene introdotta nella vena attraverso una puntura nella coscia, sospendendo in tal modo il flusso sanguigno nella nave interessata.

Scopri di più sul maschio varicocele e sulla necessità di trattarlo da questo video:

prevenzione

Osservando alcune misure preventive, è possibile ridurre al minimo il rischio di sviluppo e di varicocele ricorrente:

  • mangia bene, mangia cibo che influisce favorevolmente sull'intestino, prendi vitamine;
  • evitare pesanti sforzi fisici;
  • durante i rapporti sessuali utilizzare misure di protezione.

Poiché la malattia è spesso una malattia ereditaria, i medici dovrebbero essere esaminati regolarmente fin dall'inizio dell'adolescenza. Con il rilevamento e la diagnosi tempestivi, il varicocele può essere curato senza intervento chirurgico.

varicocele

Varicocele - alterazioni varicose nelle vene del cordone spermatico, accompagnate da una violazione del deflusso venoso dal testicolo. Si manifesta come dolore tirante e arcuato, sensazione di disagio e pesantezza nello scroto, dilatazione visibile delle vene. Può verificarsi infiammazione o rottura di vasi varicosi con emorragia nello scroto. Il progressivo varicocele porta ad una diminuzione delle dimensioni del testicolo colpito, alterazione della spermatogenesi, sviluppo della menopausa precoce e infertilità.

varicocele

Il varicocele è una malattia causata dalle vene varicose del cordone spermatico. Di per sé, il varicocele non minaccia la vita del paziente e, di norma, non gli causa molta preoccupazione. Il pericolo principale del varicocele è che la malattia può portare allo sviluppo dell'infertilità maschile. Quando si analizza l'eiaculato, la spermatogenesi alterata è determinata nel 20-70% dei pazienti con varicocele. Vi sono prove di una correlazione tra il grado di alterazione della produzione di spermatozoi e la durata della malattia. In alcuni casi, il varicocele è accompagnato da dolore di varia intensità.

Secondo l'OMS, il 15-17% degli uomini soffre di varicocele. L'incidenza della malattia può variare notevolmente a seconda dell'età e del luogo di residenza. All'età di 14-15 anni, il varicocele è rilevato nel 19,3% degli adolescenti, mentre nel servizio militare, nel 5-7% dei giovani. Spesso, il varicocele è praticamente asintomatico e gli uomini non cercano aiuto medico. Quando si eseguono gli ultrasuoni, i segni del varicocele sono determinati nel 35% degli uomini che hanno raggiunto la pubertà. Nel numero traumatico di pazienti, viene rilevato il varicocele sinistro, che è dovuto alle differenze anatomiche nei sistemi venosi del testicolo a sinistra ea destra. A destra, le vene varicose della corda spermatica si sviluppano nel 3-8% dei pazienti, su entrambi i lati - nel 2-12%.

Cause del varicocele

La causa dello sviluppo del varicocele potrebbe non essere un buon lavoro delle valvole venose del cordone spermatico. Le valvole venose, che normalmente impediscono il riflusso del sangue, con un carico maggiore (tensione fisica, posizione verticale del corpo) non sopportano la pressione aumentata. A causa della maggiore pressione, le vene si espandono gradualmente, formando nodi venosi simili a tumori.

Gli studi moderni condotti nel campo della flebologia hanno identificato diverse cause del varicocele primario (idiopatico): tessuto connettivo insufficiente che forma la parete venosa, sottosviluppo o cambiamenti nell'apparato valvolare regionale (vene del testicolo e del cordone spermatico) e vene principali periodo prenatale.

Alcune caratteristiche anatomiche possono causare un aumento della pressione nel sistema delle vene renali. L'ipertensione venosa causa il fallimento delle valvole della vena del testicolo. Una soluzione si sviluppa gradualmente, nei pazienti viene rilevato un flusso di sangue inverso dalla vena renale nella vena del testicolo e da lì al plesso uviforme. Come fattore scatenante che porta allo sviluppo del varicocele, un aumento della pressione intra-addominale con tensione prolungata della parete addominale anteriore (costipazione, intenso sforzo fisico, costante posizione eretta) può agire.

Il varicocele secondario (sintomatico) è una complicazione del processo del volume nei reni, nel bacino o nello spazio retroperitoneale. In questo caso, la causa dello sviluppo della malattia diventa un ostacolo al normale deflusso di sangue dalle vene del cordone spermatico.

Classificazione del varicocele

Si distinguono i seguenti gradi di varicocele:

  • 0 gradi. I segni palpabili di varicocele non sono definiti. Le vene varicose vengono rilevate solo quando si eseguono studi strumentali (Doppler, ultrasuoni).
  • 1 grado. In posizione supina, le vene non sono palpabili, in posizione eretta la dilatazione delle vene è determinata dalla palpazione.
  • 2 gradi. La palpazione in posizione supina e in posizione eretta sono determinate vene dilatate.
  • 3 gradi. La dilatazione del cordone spermatico e del testicolo è visibile a occhio nudo.

Sintomi di varicocele

La gravità delle manifestazioni cliniche del varicocele dipende dal grado delle vene varicose. A 0 e 1 stadio della malattia, i sintomi del varicocele sono assenti. Le vene varicose vengono in genere rilevate durante un esame di routine.

Nella fase 2 del varicocele, i pazienti lamentano dolore allo scroto. La gravità del dolore può variare considerevolmente. Un certo numero di pazienti ha notato solo l'inconveniente durante la deambulazione, alcuni pazienti hanno dolori acuti, somiglianti a natura nevralgica. Forse una maggiore sudorazione, una sensazione di bruciore nello scroto. Molti pazienti con varicocele si lamentano di disfunzione sessuale. Durante l'esame fisico è determinata dall'espansione delle vene, raggiungendo il polo inferiore del testicolo e scendendo al di sotto di esso. Il testicolo sul lato interessato viene abbassato, con conseguente asimmetria e cedimento della metà dello scroto.

Allo stadio 3 del varicocele scompare la connessione tra dolore e attività fisica. I dolori diventano costanti, disturbano i pazienti a riposo e di notte. Un esame esterno ha rivelato numerosi grappoli di vene. Lo scroto aumenta, la sua asimmetria diventa più pronunciata.

Diagnosi di varicocele

Nella maggioranza assoluta dei casi, la diagnosi di varicocele non è difficile per un flebologo. Il paziente viene intervistato per determinare le circostanze dello sviluppo e la durata della malattia. Prestare attenzione a possibili lesioni della regione lombare.

In alcuni casi, con l'esame esterno sono stati rilevati nodi uviformi ingranditi. La palpazione è determinata dalle tortuose e morbide vene vermiglie del plesso uviforme. In alcuni pazienti, il testicolo sul lato interessato diminuisce di dimensioni e diventa flaccido.

Con il varicocele, l'esame della palpazione è necessariamente eseguito in posizione orizzontale, verticale e durante lo sforzo (quando si esegue una manovra di Valsalva). Se le vene dilatate a destra non sono determinate quando si sta in piedi e si tende, è molto probabilmente un varicocele primario. L'espansione delle vene con varicocele bilaterale o destro che rimane in posizione orizzontale può indicare un processo sintomatico.

Per escludere formazioni voluminose che causano il varicocele sintomatico, è necessaria l'ecografia dei reni e lo spazio retroperitoneale. La trombosi vascolare, così come le malattie che portano allo sviluppo del varicocele secondario, possono essere rilevate mediante risonanza magnetica o TC. Ai pazienti che hanno raggiunto la maggiore età viene prescritto lo spermogramma (analisi eiaculata). Spesso con varicocele vengono rilevati astenozoospermia (diminuzione dell'attività) e oligospermia (diminuzione del numero) di spermatozoi.

Termometria, ecografia scrotale, Doppler, termografia e reografia sono metodi diagnostici facoltativi. Tuttavia, l'uso di ultrasuoni e dopleroscopia viene spesso utilizzato per identificare il varicocele subclinico. Per determinare la tattica del trattamento, vengono eseguiti studi di contrasto: venografia testicolare renale retrograda, flebografia del testicolo transcrotale. In alcuni casi, la venografia anterograda viene eseguita prima, durante e dopo l'intervento chirurgico.

Trattamento varicocele

Quando il varicocele secondario è necessario per trattare la malattia sottostante. In caso di varicocele primario 0 e 1, il trattamento chirurgico non è richiesto. Sono in corso misure per eliminare il ristagno della pelvi (limitazione dell'attività fisica, prevenzione della stitichezza cronica, ecc.). A volte i pazienti anziani hanno un effetto positivo quando indossano un sospensore. Con il varicocele di grado 2, accompagnato da dolore intenso e malattia di grado 3, è necessario un trattamento chirurgico.

Indicazioni per il trattamento chirurgico del varicocele:

  • sindrome del dolore;
  • astenozoospermia e oligospermia;
  • ritardo della crescita dei testicoli sul lato colpito durante la pubertà;
  • difetto cosmetico

Esistono tre gruppi di interventi chirurgici per varicocele: elevazione testicolare, embolizzazione varicocele e escissione venosa.

L'escissione delle vene può essere eseguita dall'accesso sottogengivale (all'entrata del canale inguinale), inguinale (nel canale inguinale) o retroperitoneale (all'uscita del canale inguinale). Negli ultimi anni, con interventi di varicocele, microchirurgia e laparoscopia della legatura delle vene dilatate vengono sempre più effettuati, permettendo di ridurre significativamente la percentuale di complicanze e recidive. In alcuni casi, bambini e adulti ottengono buoni risultati con l'occlusione endovascolare della vena testicolare.

Prevenzione del varicocele

Un buon effetto nelle fasi iniziali del varicocele in alcuni casi può essere ottenuto eliminando il ristagno negli organi pelvici. Si consiglia ai pazienti di limitare lo sforzo fisico a lungo termine, normalizzare le feci, eliminare l'alcol, assumere vitamine, avere una vita sessuale regolare, normalizzare il lavoro e riposare.

Varicocele: sintomi e trattamento

Varicocele - sintomi principali:

  • sudorazione
  • Dolore ai testicoli
  • infertilità
  • impotenza
  • Esercizio dolore
  • Inconveniente quando si cammina
  • Stretching scrotale da parte della lesione
  • Ingrandimento scrotale
  • Prolasso testicolare
  • La formazione di mazzi di vene
  • Bruciore nello scroto
  • Asimmetria della metà interessata dello scroto

Il varicocele è un cambiamento nelle vene nella regione del cordone spermatico, che si forma a causa dell'esposizione alle vene varicose e si verifica in combinazione con la violazione del deflusso di sangue venoso dal testicolo. Il varicocele, i cui sintomi si manifestano come dolore arcuato e tirante, gravità e disagio localizzati nello scroto, così come la dilatazione venosa visibile, spesso si verifica a causa di infiammazione e rottura, che è accompagnata da emorragia nello scroto.

Sullo sfondo della forma progressiva della malattia, il testicolo colpito diminuisce di dimensioni, la spermatogenesi è interessata e la menopausa precoce maschile e l'infertilità iniziano a svilupparsi.

Descrizione generale

Per quanto riguarda la malattia in esame, l'Organizzazione mondiale della sanità ha i propri dati, in base ai quali, ne consegue che l'incidenza del varicocele tra gli uomini è osservata in circa il 17% dei casi. Variazioni significative nell'incidenza della malattia possono essere osservate a seconda della posizione geografica, così come l'età degli uomini. Ad esempio, circa il 19,3% dei casi di varicocele è presente negli adolescenti, mentre il limite di età indica la presenza di questa malattia nei ragazzi già dal 5 al 7%.

Abbastanza spesso, il decorso della malattia è caratterizzato dall'assenza di sintomi, motivo per cui, di conseguenza, gli uomini non si affrettano a fornire loro un'adeguata assistenza medica. Un'ecografia determina la presenza di segni della malattia in questione nel 35% dei casi negli uomini che hanno raggiunto la pubertà. In questo caso, la stragrande maggioranza dei casi indica una forma sinistra di varicocele, causata dalle differenze anatomiche che i sistemi venosi hanno sul lato destro e sinistro. Lo sviluppo della forma destra del varicocele è rilevante nel 3-8% dei casi, bilaterali, che vanno dal 2 al 12%.

Classificazione del varicocele

In base alle caratteristiche di cui sopra della malattia, assegnare la sua classificazione corrispondente:

  • a seconda del lato della lesione:
    • lato sinistro varicocele;
    • varicocele giusto;
    • varicocele bilaterale.
  • secondo le caratteristiche dell'eziologia:
    • varicocele primario;
    • varicocele sintomatico;
    • varicocele funzionale (spesso definito come varicocele secondario).
  • a seconda delle caratteristiche del reflusso venoso:
    • in combinazione con reflusso renotestilico;
    • in combinazione con il reflusso del test helper;
    • in un complesso con una forma mista di reflusso.
  • a seconda del grado (I, II, III);
  • a seconda della combinazione della malattia nella vena renale con ipertensione:
    • in combinazione con la sindrome da ipertensione venosa renale;
    • senza sindrome da ipertensione venosa renale.
  • a seconda della definibilità della malattia attraverso l'uso di metodi fisici:
    • subclinica;
    • clinica.

In accordo con gli stadi dell'espansione delle vene nel plesso del plesso in combinazione con i cambiamenti inerenti al trofismo del testicolo, si distinguono le seguenti fasi della malattia:

  • Stadio I - le manifestazioni delle vene varicose sono contrassegnate solo dalla palpazione, che viene eseguita quando il paziente è teso ad adottare una posizione verticale del corpo;
  • Stadio II: le vene dilatate sono determinate visivamente, non ci sono cambiamenti nella consistenza e nella dimensione dei testicoli;
  • Stadio III: la dilatazione dello pterigio dei muscoli è pronunciata, il testicolo è di dimensioni ridotte, anche la sua struttura è interessata.

In rari casi, la possibilità di transizione da uno stadio all'altro.

Cause del varicocele

Lo sviluppo della malattia in esame è dovuto al fatto che le valvole nelle vene, che nello stato normale impediscono il flusso sanguigno nella direzione opposta, "falliscono" o funzionano, ma non sono abbastanza buone per ottenere risultati adeguati. Di conseguenza, vi è un aumento della pressione nelle vene (ad esempio, quando il corpo è in posizione verticale o come risultato di stress fisico), la pressione viene trasmessa nella direzione opposta, provocando così una graduale espansione del volume della nave venosa. Di conseguenza, il corso del processo patologico in questa forma porta all'espansione delle vene che circondano il cordone spermatico.

Come altra causa del varicocele, si distinguono anche le caratteristiche delle relazioni anatomiche che si formano tra l'arteria mesenterica superiore e la vena renale, che formano le "pinzette" aorto-mesenteriche.

Nel tempo, l'esposizione a una maggiore pressione porta ad un aumento delle dimensioni delle vene, della loro espansione e allungamento. Basandosi sulla forza che hanno le pareti delle vene di ogni persona, così come sulla base dell'entità dell'effetto della pressione venosa, lo stretching può raggiungere diversi gradi.

La rete venosa testicolare circostante diventa sempre più grande, con manifestazioni pronunciate della malattia che in alcuni casi portano al fatto che il testicolo diventa come se fosse immerso in una spugna costituita da vasi venosi. Un tale tipo di "cuscino" dai vasi che circondano il testicolo porta alla perdita della funzione termostatica dello scroto, motivo per cui il testicolo non viene raffreddato. Pertanto, la temperatura ridotta richiesta per la produzione di spermatozoi è assente, a seguito della quale viene determinata la soppressione della normale spermatogenesi. Considerando tutte le caratteristiche sopra descritte del decorso della malattia, si può notare che, secondo gli esperti, il varicocele è uno dei principali fattori che causano infertilità negli uomini.

Tra i fattori che provocano infertilità negli uomini, quindi, ci sono:

  • Un aumento della temperatura del testicolo agli indici di temperatura corporea (nello stato normale, la temperatura dei testicoli è inferiore alla temperatura corporea, che determina, quindi, indici normali per il decorso della spermatogenesi);
  • Ipossia del testicolo (cioè la sua carenza di ossigeno, ischemia);
  • Casting nella direzione opposta dai reni e dalle ghiandole surrenali di componenti biologicamente attivi;
  • L'accumulo nei tessuti dei radicali liberi del testicolo, che agiscono come i veleni delle cellule più forti e, di conseguenza, lo danneggiano.

Oltre ai suddetti fattori influenzanti, il varicocele può anche apparire come risultato di debolezza congenita, che è generalmente caratterizzata dalla parete vascolare, mentre la forma congenita della malattia si manifesta principalmente per questo motivo. È interessante notare che quasi sempre uno dei parenti del paziente è di fronte a estremità varicose, con difetti della valvola cardiaca, piedi piatti, fimosi e altri tipi di manifestazioni che indicano il fallimento del tessuto connettivo. Spesso le malattie elencate sono correlate tra loro.

Varicocele: sintomi

Per quanto riguarda i sintomi caratteristici del varicocele, è determinato sulla base del grado di espansione che le vene hanno subito. Lo stadio I è caratterizzato dall'assenza di qualsiasi sintomo, la definizione di dilatazione varicosa viene eseguita a caso durante un esame fisico.

Per quanto riguarda le caratteristiche dello stadio II, è caratterizzato dalla presenza di reclami da parte dei pazienti sulle sensazioni del dolore localizzate nell'area dello scroto e la gravità delle loro manifestazioni può variare in modo significativo. In alcuni casi, c'è un inconveniente durante la deambulazione, a volte è possibile il verificarsi di dolori acuti e la loro natura li rende in gran parte simili ai dolori nevralgici.

Ci può essere una maggiore sudorazione, può verificarsi una sensazione di bruciore nello scroto. Spesso, i pazienti con diagnosi di varicocele sono affetti da compromissione della funzione sessuale. Un esame fisico determina le vene dilatate che raggiungono il polo inferiore, discendendo dal testicolo sottostante. Nella zona interessata, il testicolo scende, il che porta a un'asimmetria della metà interessata dello scroto e al suo abbassamento.

La malattia di stadio III è caratterizzata da una perdita di associazione tra esercizio e dolore. In questo caso, il dolore diventa un fenomeno permanente per il paziente e questa manifestazione non scompare nemmeno durante il sonno. L'esame esterno determina la presenza di molteplici gruppi di vene. Oltre a questo, un aumento delle dimensioni dello scroto, la gravità dell'asimmetria inerente ad esso in una malattia, diventa un fenomeno reale.

Diagnosi del varicocele

La diagnosi di varicocele avviene abbastanza spesso solo sulla base dell'esame congiuntamente alla palpazione del plesso uviforme (che ha l'aspetto corrispondente al nome) quando il paziente assume una posizione eretta. La palpazione ad un livello più distinto viene eseguita utilizzando una manovra di Valsalva (ovvero, un test di sforzo, che implica un aumento della pressione attraverso la cavità addominale, che si traduce in un aumento del riempimento di sangue dei testicoli).

Con un aumento significativo delle vene e senza dubbio sulla diagnosi, non sono necessari ulteriori esami.

Con un lieve grado di manifestazione della malattia in questione, è necessario, in questo caso, condurre un'ecografia dello scroto o della sua ecografia Doppler. Questi metodi di indagine sono necessariamente eseguiti in posizione prona e in posizione eretta, altrimenti non ha senso.

In aggiunta a quanto sopra, la diagnosi di varicocele richiede anche uno spermogramma e viene eseguita almeno due volte, con un intervallo tra le procedure di 4-12 settimane. L'astinenza sessuale per lo sperma è necessaria per un periodo di 2-7 giorni.

Varicocele: trattamento

Simile alle vene varicose, in cui la localizzazione della patologia si concentra sulle gambe, con varicocele, l'unico modo efficace è un'operazione che può essere eseguita in una qualsiasi delle forme esistenti.

Dato il fattore che la malattia stessa non è pericolosa e, di norma, i sintomi durante il suo decorso non infastidiscono il paziente, la soluzione appropriata è eliminare la necessità di un intervento chirurgico quando si rileva varicocele in un uomo adulto.

L'operazione obbligatoria diventa nei seguenti casi:

  • in presenza di forti dolori nel testicolo;
  • in caso di infertilità maschile, che è sorta sullo sfondo di una diminuzione della motilità, della qualità e del numero di spermatozoi;
  • in presenza di un difetto estetico nell'area scrotale dello scroto;
  • c'è un arresto nella crescita del testicolo colpito dalla malattia, che è particolarmente rilevante nel corso della pubertà del paziente.

In generale, si può notare che la questione della stretta connessione tra varicocele e infertilità oggi è piuttosto controversa, poiché, in effetti, la necessità dell'intervento operativo è contestata.

Un certo numero di specialisti in questo senso è dell'opinione che, come misura preventiva della successiva infertilità, sia necessario un intervento chirurgico nel caso dell'incidenza di bambini / adolescenti indipendentemente dalla situazione e dallo stadio di sviluppo della malattia, poiché la formazione di sangue nei testicoli porta a danni irreversibili all'epitelio spermatogenico, che Secondo questa caratteristica, in nessuna circostanza e trattamento non viene ripristinato, causando, quindi, alcuni problemi nella sfera riproduttiva.

Nel frattempo, ci sono accuse sul fatto che il varicocele non è la causa della sterilità, inoltre, la chirurgia per questa malattia è necessaria solo quando una sindrome del dolore pronunciata e sottosviluppo del testicolo sul lato interessato, cioè, con indicazioni specifiche per la chirurgia

Uno sguardo più attento alla malattia nel contesto della possibile infertilità può essere un punto interessante. In particolare, viene presa in considerazione una domanda riguardante i cambiamenti nella spermatogenesi, che era in uno stato depressivo prima dell'intervento chirurgico.

Per questo motivo, è stato condotto uno studio che è durato circa 2 anni considerando 986 casi di malattia, accompagnati da problemi di fertilità. Sono stati analizzati i risultati dopo l'operazione in un numero specificato di pazienti con diagnosi di varicocele. Come si è scoperto, dopo circa il 70%, sono state migliorate le caratteristiche qualitative degli spermatozoi, mentre nel 53% dei casi le mogli degli uomini testati erano in stato di gravidanza. È anche noto che gli uomini con varicocele, che hanno rifiutato l'intervento chirurgico, solo nel 10-15% dei casi diventano padri.

Per quanto riguarda i metodi operativi della terapia oggi utilizzati, essi comprendono chirurgia a cielo aperto e chirurgia a mini-accesso, chirurgia endoscopica e rivascolarizzazione testicolare microchirurgica.

Quando viene esaminato da uno specialista, la cosa principale è determinare i motivi che hanno provocato il varicocele, perché in alcuni casi l'aspetto della malattia è causato da un tumore al rene. In presenza di sintomi caratteristici del varicocele, è necessario consultare un urologo e un flebologo.

Se pensi di avere il Varicocele e i sintomi caratteristici di questa malattia, i medici possono aiutarti: andrologo, flebologo, urologo.

Suggeriamo inoltre di utilizzare il nostro servizio di diagnostica online delle malattie, che seleziona le possibili malattie in base ai sintomi inseriti.

Cos'è il varicocele pericoloso e come trattarlo?

Il varicocele maschile è una malattia del cordone spermatico e del testicolo, manifestata nell'espansione del plesso venoso (uviforme) di questi organi. Di conseguenza, il deflusso venoso del sangue viene disturbato, il che causa una serie di disturbi nel sistema riproduttivo maschile. La patologia è una delle più comuni in andrologia moderna. Secondo le statistiche, tutti i gruppi di età sono malati, tuttavia, gli adolescenti sono più spesso malati. Il varicocele rappresenta fino al 15% di tutte le malattie del sistema riproduttivo maschile. Inoltre, l'espansione del plesso uviforme si verifica nel 40% degli uomini che soffrono di infertilità e nell'80% è stabilita come causa di infertilità secondaria. Le statistiche spiegano se il varicocele influisce sulla potenza. Più spesso la malattia si sviluppa sul lato sinistro a causa della localizzazione alterata della vena testicolare sinistra.

motivi

La causa principale del varicocele è l'aumento della pressione nel sistema del plesso uviforme, che si verifica a causa di una serie di fattori:

  1. Costante sforzo fisico pesante;
  2. Malattie che portano ad un aumento della pressione intra-addominale (ostruzione intestinale, flatulenza, stitichezza);
  3. Trombosi delle vene renali, risultante da una violazione della struttura delle pareti delle vene;
  4. Compressione delle vene renali, che si sviluppa a seguito di nefroptosi, trauma, anomalie congenite della struttura dei vasi sanguigni;
  5. Violazione delle valvole della vena.

A rischio sono gli uomini che abusano di alcol, fumo, conducono uno stile di vita sedentario. Di conseguenza, c'è un ristagno di sangue nei vasi e l'espansione delle vene del plesso uviforme.

Il varicocele può svilupparsi come una malattia secondaria a causa delle vene varicose degli arti inferiori. C'è anche il concetto di varicocele sintomatico, che si origina a causa di cambiamenti nella localizzazione della vena cava inferiore, derivanti da tumori del rene destro. La predisposizione ereditaria al varicocele non è scientificamente provata.

Varicocele può anche verificarsi improvvisamente, che si verifica negli uomini anziani con neoplasie maligne dei reni.

sintomi

Negli uomini, i sintomi possono essere completamente assenti nella fase iniziale della malattia o durante l'intero processo. Se i segni compaiono, si manifestano con le seguenti modifiche:

  • Dolore o disagio nello scroto, nell'inguine e nell'addome inferiore, nella natura tirante o dolorante, è localizzato sul lato interessato;
  • Aumento del dolore durante l'esercizio, sollevamento pesi o rapporti sessuali;
  • Cambiamenti esterni che si manifestano sotto forma di atrofia testicolare, un cambiamento delle dimensioni di una metà dello scroto, la sua omissione o restringimento;
  • Pattern venoso pronunciato sulla pelle dovuto alle vene dilatate.

Al fine di ridurre il dolore, un uomo ha bisogno di giacere sulla schiena, che porta a un deflusso di sangue dal plesso uviforme.

I segni del varicocele non sono patognomonici e in alcuni casi è difficile sospettare la malattia secondo il quadro clinico. La disfunzione erettile o eiaculazione non si verifica. La condizione generale dell'uomo non è infranta.

Le conseguenze, se non trattate, portano alla comparsa di nuovi sintomi associati all'atrofia testicolare. La libido scompare, i capelli cambiano e l'aumento di peso a causa di uno squilibrio degli ormoni sessuali. Può cambiare comportamento. L'infertilità è la manifestazione più terribile e in alcuni casi irreversibile di ciò che è pericoloso per il varicocele.

diagnostica

Una volta sospettato il varicocele, per confermare la diagnosi prescrivere un piano di indagine. La ricerca oggettiva è obbligatoria:

  1. Durante l'esame in un uomo negli stadi successivi della malattia, è possibile vedere visivamente le vene dilatate senza ulteriori manipolazioni.
  2. Nelle prime fasi della posizione eretta, il medico chiede all'uomo di sottoporre a tensione i muscoli addominali. Ciò porta all'espansione delle vene e alla protrusione dei vasi interessati attraverso la parete addominale anteriore.
  3. Esame dei testicoli e palpazione dello scroto. Il varicocele è caratterizzato dall'asimmetria dello scroto e dalla riduzione delle dimensioni di uno dei testicoli. Viene anche determinata una diminuzione della densità del testicolo sul lato interessato.

I metodi di ricerca di laboratorio non sono informativi. Non ci sono cambiamenti nell'analisi generale del sangue e nella biochimica sono possibili variazioni nel livello di proteinogramma e colesterolo, che indica una possibile causa di varicocele. Assegna lo sperma, che determina lo stato dello sperma, come con il varicocele, il numero di cellule germinali vive e mobili può essere ridotto.

Dai metodi strumentali, l'ecografia viene assegnata insieme al doppler. Questo studio mostra lo stato dei vasi del plesso uviforme e la possibilità che il sangue passi attraverso le vene. L'ecografia Doppler è un metodo di esame, dopo il quale è possibile effettuare una diagnosi finale - varicocele. Puoi applicare la venografia, che mostra lo stato delle vene genitali.

Metodi di operazione

Con il varicocele negli uomini, l'operazione viene eseguita per rimuovere le vene dilatate del plesso uviforme. Tipi di chirurgia:

  • Operazione Ivanisevich;
  • Operazione Palomo;
  • Operazione Bitka;
  • Operazione microchirurgica di Marmara.

Nell'operazione di Ivanisevich viene eseguito un tipico approccio inguinale di 4-6 cm di lunghezza Dopo una dissezione strato per strato della parete addominale anteriore, i muscoli obliqui e trasversali vengono diluiti sui lati e il peritoneo viene spostato di lato. Una volta che una vena è stata trovata, viene separata dal tessuto più vicino, bloccata e incrociata. Quindi la ferita viene suturata a strati. L'operazione Palomo si distingue per il fatto che oltre alla vena, anche l'arteria testicolare si incrocia.

Durante l'intervento chirurgico, i tagli attraverso il tipico approccio inguinale tagliano la parete del canale inguinale. Oltre alla vena testicolare, viene anche ligata la grande vena safena, dopo la quale si forma un'anastomosi tra le vene testicolari e grandi safene. L'operazione è completata la chirurgia plastica del canale inguinale. La ferita viene suturata a strati.

L'operazione Marmara con varicocele, la cui tecnica è leggermente diversa da altri interventi, viene eseguita molto più spesso. Il suo vantaggio è l'accesso minimo alle vene allargate - non più di 2 cm.

Questi interventi sono condotti in modo aperto. Allo stato attuale dello sviluppo della medicina per ridurre il trauma, raccomandano di eseguire un intervento endoscopico. Ha un certo numero di caratteristiche distintive. La laparoscopia del varicocele viene sempre eseguita in anestesia generale, che assicura il massimo rilassamento dei muscoli addominali. Inoltre, le incisioni per l'inserimento degli strumenti non sono fatte più di 1,5 cm, il che porta all'assenza di cicatrici pronunciate dopo l'intervento chirurgico. Dopo l'intervento, il paziente è in ospedale per non più di 2 giorni e il rischio di complicanze è minimo.

Se viene diagnosticato il varicocele, il trattamento senza chirurgia è inefficace e viene prescritto solo agli uomini che hanno controindicazioni per la chirurgia. Queste controindicazioni includono:

  1. Malattie infettive e infiammatorie acute nel corpo;
  2. Anemia con una causa non specificata;
  3. Grave condizione del paziente.

La rimozione del varicocele deve essere eseguita in un ospedale specializzato da chirurghi esperti.

Non dovresti mai cercare modi per curare il varicocele a casa. L'autoterapia e la mancanza di consultazione con il chirurgo possono portare a infertilità completa, irreversibile e a disturbi da altri organi e sistemi.

Recupero dopo l'intervento chirurgico

La riabilitazione dopo l'intervento chirurgico ha le seguenti indicazioni:

  • Ripristino della condizione generale dell'uomo;
  • Ripristino della funzione sessuale e trattamento dell'infertilità;
  • Ripristino dell'attività professionale.

Immediatamente dopo l'operazione, una fasciatura speciale di supporto viene applicata al paziente per ridurre il disagio. Se ci sono sensazioni spiacevoli - vengono prescritti farmaci anti-infiammatori non steroidei.

Il periodo di recupero dopo l'intervento dipende dalla scelta dell'intervento. Se l'operazione è stata eseguita tramite accesso aperto, la riabilitazione è da 1 a 2 settimane. Ciò è dovuto al rischio di conseguenze dopo l'intervento chirurgico. Per ripristinare l'attività professionale può essere 1-2 settimane dopo la dimissione dall'ospedale, tuttavia, il lavoro non dovrebbe essere associato con il lavoro fisico pesante, per quanto possibile lo sviluppo di recidive. La funzione sessuale viene ripristinata un mese dopo, ma il sesso è permesso una settimana dopo l'operazione.

Se è stata eseguita la laparoscopia, il periodo di riabilitazione in ospedale è di 2 giorni, dopodiché il paziente viene dimesso. Ma è consentito iniziare il lavoro solo dopo 2 settimane. Si consiglia inoltre di modificare l'attività professionale se fosse collegata a un intenso sforzo fisico. Indipendentemente dalla scelta della chirurgia, si raccomanda che i pazienti visitino regolarmente un urologo per un anno per prevenire una ricaduta. In tutti i casi, il sollevamento di pesi o il lavoro fisico è consentito solo sei mesi dopo l'operazione.

Le complicazioni dopo l'intervento sono presto e tardi. I primi includono sanguinamento, processi infettivi o mancata guarigione di una ferita postoperatoria. Da tardo - adesioni, limfostasis, hypotrophy o atrofia dei testicoli.

Il dolore nel testicolo dopo l'intervento può indicare lo sviluppo di complicanze:

  1. Processo di infezione (orchite o epididimite);
  2. Linfostasi (ristagno della linfa);
  3. Atrofia testicolare

Ma il dolore non sempre indica lo sviluppo di complicazioni. In alcuni casi, sono una conseguenza dell'operazione e lo scarico del corpo dopo l'anestesia. Normalmente, il dolore è notato solo sul lato affetto e non è accompagnato da altri disturbi. Una complicazione è indicata dall'aggiunta di ulteriori sintomi.

Una diminuzione delle dimensioni dei testicoli indica ipotrofia o atrofia. Gonfiore dello scroto e dell'inguine sono segni di linfostasi.

Può essere riutilizzato?

Il varicocele è una malattia in cui rimane il rischio di recidiva anche dopo una cura completa e di successo. Secondo le statistiche, la malattia si ripresenta nel 25% dei casi. Cause del re-varicocele:

  • Flusso sanguigno residuo nel plesso uviforme a causa di un arresto incompleto durante l'operazione;
  • Patologia nel sistema vascolare, a seguito della quale si sviluppano ulteriori vene e testicoli del cordone spermatico;
  • Lo scarico delle clip che erano sovrapposte alle vene;
  • Errore durante il trattamento chirurgico, in conseguenza del quale non erano legate le vene del testicolo e del cordone spermatico, ma le vene del grasso sottocutaneo.

Studi scientifici dimostrano anche che il tempo dell'operazione influenza il rischio di recidiva. Il precedente varicocele è stato diagnosticato e l'operazione è stata eseguita, maggiore è il rischio di recidiva di malattia. Anche nei bambini, il tasso di recidiva del varicocele è superiore a quello dei maschi adulti. Ciò è dovuto al sottosviluppo del sistema vascolare nell'infanzia e alla sua graduale formazione man mano che il bambino cresce.

I sintomi del re-varicocele sono gli stessi della prima manifestazione della malattia.

Se dopo l'operazione di varicocele il testicolo sinistro fa male, è necessario consultare un medico, in quanto il dolore può essere un segno di recidiva.

Il trattamento dipende dalla prestazione dello sperma. La terapia è la stessa che con il varicocele primario - la chirurgia.

La ricorrenza è molto rara.

Varicocele negli uomini - che cos'è? Foto, sintomi e metodi di trattamento

Il varicocele è una delle più comuni malattie del sistema riproduttivo maschile, caratterizzata da vene varicose nel cordone spermatico e testicolo. Con lo sviluppo della patologia, la funzione testicolare è compromessa, nello scroto si verificano sensazioni dolorose.

Spesso la malattia porta alla sterilità maschile. Secondo le statistiche, fino al 17% degli uomini soffre di varicocele. La più grande percentuale di pazienti appartiene all'età di 14-15 anni, quando gli adolescenti sviluppano caratteristiche sessuali secondarie e iniziano la spermatogenesi.

Cause della malattia

La patologia può essere causata da diversi motivi. La malattia ha molti meccanismi di sviluppo, il che spiega la complessità del suo trattamento e le frequenti ricadute.

  • violazione congenita dell'elasticità delle pareti vascolari;
  • aumento della pressione nella vena renale a causa di stenosi o altre malattie;
  • un cambiamento nella compressione della vena renale in cui cade la vena sinistra del testicolo: nella posizione eretta, si verifica un flusso ematico inverso nei vasi, che porta alla varicosi della vena ovarica; quindi, i bambini hanno più spesso una forma della malattia a sinistra;
  • assenza o insufficienza congenita dell'apparato valvolare della vena testicolare, che porta all'incapacità fisica di dirigere il flusso venoso verso l'alto;
  • caratteristiche dello sviluppo fetale e posizione anatomica dei vasi venosi.

La forma secondaria della malattia si verifica in tumori maligni dei reni e altri organi della pelvi e della cavità addominale.

La malattia viene diagnosticata quando esaminata da un urologo. Il suo carattere è chiarito con l'aiuto di ulteriori metodi di ricerca, dopo di che il chirurgo decide sulla necessità di un intervento chirurgico.

statistica

Secondo l'OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) il varicocele si verifica negli uomini nel 15-17% dei casi. Ciò rivela un'ampia gamma di frequenza di occorrenza a seconda della regione e dell'età dei soggetti. Tuttavia, quando esaminato con l'uso di ultrasuoni, il varicocele si trova nel 35% degli uomini in età riproduttiva.

Durante la coscrizione, il 5-7% dei giovani viene diagnosticato con varicocele, e la più alta incidenza si verifica all'età di 14-15 anni - 19,3%. Di regola, varicocele si verifica solo su un lato - a sinistra (80-98%). Ciò è dovuto a un diverso afflusso delle vene dei testicoli a destra e a sinistra.

Il varicocele bilaterale si verifica nel 2-12% dei casi, mentre il varicocele sul lato destro si verifica solo nel 3-8% dei casi.

Classificazione del varicocele

  • Grado I: le vene dilatate nello scroto non sono visibili e non palpabili, ad eccezione della loro espansione durante la manovra di Valsalva;
  • Grado II: le vene dilatate nello scroto non sono visibili, ma sono facilmente palpabili;
  • Grado III: ingrossamento del plesso venoso attraverso la pelle dello scroto ed è facilmente palpabile

La classificazione Lopatkina N. A. (1978), utilizzata principalmente attualmente) - è più semplificata e tiene conto della gravità del varicocele e dei cambiamenti nel testicolo trofico:

  • Grado I - vene varicose rilevate solo dalla palpazione quando si sforzano un paziente in una posizione eretta del corpo;
  • Grado II: le vene dilatate sono visivamente determinate, le dimensioni e la consistenza del testicolo non vengono modificate;
  • Grado III - grave dilatazione delle vene del plesso uviforme, riduzione del testicolo e variazione della sua consistenza.

B.L. classificazione Coolsaet (1980) - contiene criteri emodinamici per l'espansione delle vene del cordone spermatico.

  • Tipo 1 - reflusso dalla vena renale nel testicolo;
  • Tipo 2 - reflusso dalla vena iliaca al testicolo;
  • Tipo 3: una combinazione dei primi due tipi.

Classificazione L.Dubin e R.Amelar (1978) - varicocele è diviso in tre gradi:

  • Grado I - le vene varicose sono determinate solo quando si esegue un campione di Valsalva;
  • Grado II - le vene non sono visibili durante l'esame esterno dello scroto, ma sono palpabili senza eseguire uno stress test;
  • Grado III: le vene varicose sono visibili dopo l'ispezione.

Classificazione Isakova Yu. F. (1977) - fermamente affermata nella pratica chirurgica pediatrica; Oltre alla gravità del varicocele, valuta il suo effetto sulla troficità del testicolo.

  • Grado I - varicocele visibilmente impercettibilmente, ma chiaramente determinato dalla palpazione, specialmente durante lo stress;
  • Grado II - i nodi varicosi sono chiaramente determinati visivamente, ma le dimensioni e la consistenza del testicolo non vengono modificate;
  • Grado III - sullo sfondo delle vene varicose pronunciate, si notano una diminuzione e testicoli testicoli.

sintomi

Il varicocele di solito si forma durante la pubertà e non progredisce ulteriormente. Nella maggior parte dei casi, procede senza sintomi evidenti e viene rilevato agli esami profilattici (vedi foto).

Le manifestazioni di gradi gravi di varicocele includono i seguenti segni:

  1. Pain. Di solito, i pazienti si lamentano di dolore sordo e dolente allo scroto. Può anche variare dal disagio e una sensazione di pesantezza durante la deambulazione, al dolore acuto e grave, così come alla sensazione di bruciore nei testicoli. Il dolore può aumentare durante il giorno a causa dell'aumento della pressione nelle vene colpite, specialmente quando fa caldo o dopo l'esercizio, così come se il paziente deve stare seduto o in piedi per un lungo periodo. Di solito il dolore si attenua quando il paziente giace sulla schiena.
  2. Atrofia testicolare Alcuni pazienti lamentano disfunzioni sessuali. Quando il testicolo viene rilasciato sul lato affetto, si possono osservare asimmetria e cedimenti dello scroto, oltre a una diminuzione della dimensione dei testicoli.
  3. Cambiamenti nel disegno venoso. Con il progredire della malattia, le vene dilatate possono essere osservate con un esame di routine.
  4. Problemi di fertilità Esiste un legame tra varicocele e infertilità o insufficienza riproduttiva. Altri segni di varicocele possono essere una diminuzione del numero di spermatozoi, una diminuzione della loro mobilità o un aumento del numero di spermatozoi deformati. Non si sa esattamente quale contributo il varicocele contribuisca a questi problemi, ma la teoria generale dice che in questo stato la temperatura dei testicoli aumenta, il che influenza la produzione di sperma.

La rilevazione del gonfiore nello scroto, la variazione delle dimensioni dei testicoli e la presenza di diversi tipi di dolore sono un segnale per l'immediato intervento medico, poiché questi sintomi possono essere causati non solo dal varicocele, ma anche da altre malattie più gravi.

Che aspetto ha il varicocele?

La foto sotto mostra come la malattia si manifesta negli uomini.

1, 2, 3, 4 gradi di varicocele

Il varicocele, a seconda di quanto fortemente le vene del testicolo e del cordone spermatico sono dilatate, è diviso in 4 gradi di sviluppo:

La transizione da uno stadio di varicocele ad un altro è molto rara.

complicazioni

Se consideriamo la struttura delle cause dell'infertilità maschile, il varicocele è il principale fattore che causa l'infertilità:

  • Il 60% dei pazienti con varicocele nota una violazione della funzione spermatogenica dei testicoli,
  • nel 40% degli uomini intervistati per infertilità, si trova varicocele.

Pertanto, il trattamento del varicocele deve essere diretto principalmente alla prevenzione e al trattamento dell'infertilità maschile.

Come trattare il varicocele?

Trattamento varicocele solo chirurgico, le principali indicazioni per questo:

  • alterata qualità dello sperma
  • disagio o dolore allo scroto,
  • aspetto esteticamente insoddisfacente dei genitali,
  • atrofia testicolare.

Nessun metodo popolare aiuterà a sbarazzarsi delle vene varicose dei testicoli - lozioni, unguenti e decotti di piante medicinali sono assolutamente inutili.

Chirurgia del varicocele

Un'operazione pianificata per varicocele può essere eseguita in diversi modi:

  1. Operazione Laparaskopicheskaya. Il chirurgo esegue 3 piccole incisioni nella cavità addominale e inserisce in esse attrezzature microscopiche con una macchina fotografica e strumenti chirurgici. Entrando nell'operazione, le vene e l'arteria del testicolo sono isolate, le parentesi graffe di titanio sono applicate alle vene, o sono legate con un filo chirurgico. Effettuare l'operazione in anestesia generale. La durata dell'operazione è di circa 40 minuti. Questa è una tecnica efficace e sicura.
  2. Sclerosi venosa scheletrica (chirurgia endovascolare a raggi X). Una puntura femorale viene perforata nell'inguine, un catetere viene inserito in questa puntura, che viene fatto avanzare nella vena cava inferiore, quindi il catetere viene spostato nella vena renale sinistra e quindi nel vaso interessato. Una vena irritata è riempita con una sostanza sclerosante, che assicura la cessazione del flusso sanguigno attraverso la nave interessata.La frequenza delle recidive è elevata. Questa operazione è raccomandata per il trattamento del varicocele bilaterale.
  3. Chirurgia tradizionale aperta (intervento di Ivanissevich). Viene eseguito utilizzando l'anestesia locale. Il più antico metodo di trattamento, che ora è considerato inefficace. Il medico fa un'incisione di 3-5 cm di lunghezza, quindi inizia a lavorare sulla vena danneggiata - è legata o intersecata. Questa operazione è associata ad un aumentato rischio di recidiva (fino al 40%). Una versione aggiornata dell'operazione secondo Ivanisevich è l'intervento di Palomo (la vena in questo caso è legata nel tessuto retroperitoneale).

In generale, tutti i metodi sopra menzionati dell'intervento chirurgico si distinguono per una piccola perdita di sangue e un rapido recupero durante il periodo di riabilitazione. I pazienti sono in ospedale per un tempo molto breve e poi inviati ad un ricovero ambulatoriale. Il recupero completo avviene solo dopo 30 giorni.

Complicanze postoperatorie

Di norma, le complicazioni sono relativamente rare. Complicazioni specifiche associate all'embolizzazione o alla legatura della vena spermatica sono molto rare nel caso di tecniche laparoscopiche e microchirurgiche.

  1. Linfostasi dello scroto. Questa è una complicanza precoce dopo l'intervento chirurgico, quando la metà sinistra dello scroto inizia a gonfiarsi. Nella maggior parte dei casi, scompare gradualmente e si verifica in molti pazienti trattati per varicocele. La prevenzione della linfostasi viene promossa indossando per i primi 5 giorni dopo l'intervento una sospensoria speciale che supporta lo scroto.
  2. Atrofia o ipotrofia del testicolo. È la più terribile complicazione di questa operazione e può essere osservata dopo alcuni tipi di scleroterapia e operazioni classiche. È abbastanza raro, ma operazioni di questo tipo non possono essere utilizzate durante l'infanzia e nei giovani, poiché tale complicazione può essere una tragedia per un giovane per il resto della sua vita.
  3. La ripresa del dolore. Dolore sordo, costante, dolorante dopo un intervento chirurgico per lungo tempo, preoccupante per circa il 5% dei pazienti. Sono in parte dovute alla linfostasi nascosta, l'assenza di un plesso uviforme espanso, che ha svolto il ruolo di cuscino ammortizzante, non è stata diagnosticata in tempo e prostatite, orchite, ecc., Che è diventata acuta dopo l'intervento chirurgico. Di solito questo dolore scompare dopo l'assunzione di terapia anti-infiammatoria e antibatterica.
  4. Idrocele. Immediatamente dopo l'intervento chirurgico, è piuttosto raro, ma in vari gradi la ritenzione idrica si osserva in più del 50%. Tuttavia, questo è solo un extra di 2-3 ml, che scompare completamente dopo 6 o 12 mesi dopo l'intervento chirurgico.
  5. Varicocele ricorrente Le ricadute più comuni di varicocele si verificano negli adolescenti e nei bambini a causa di caratteristiche strutturali di una certa età. Negli adulti, la frequenza di recidiva del varicocele è molto più bassa.

Le complicazioni con la laparoscopia non si riscontrano praticamente, tuttavia, si verificano quando lo spazio addominale o retroperitoneale si riempie di aria. Complicazioni infettive possono essere osservate, molto raramente - sanguinamento.

prevenzione

Per ridurre l'espansione delle vene del cordone spermatico, a volte è sufficiente eliminare la congestione negli organi pelvici, pertanto, misure preventive efficaci per la malattia includono:

  • normalizzazione delle feci;
  • eliminazione di stress fisico prolungato;
  • vita sessuale regolare;
  • evitare l'alcol e il fumo;
  • attività fisica e sport;
  • riposo sufficiente;
  • nutrizione e vitamine equilibrate.

Come conseguenza dell'applicazione di tali misure, in alcuni casi la dilatazione delle vene diminuisce, la malattia non progredisce.

Articoli Su Varici