Malattie croniche e acute delle vene degli arti inferiori

Le statistiche mostrano che le malattie delle vene degli arti inferiori stanno diventando rapidamente più giovani, e ogni decimo scolaro è già stato diagnosticato per 13 anni. Tale aumento delle malattie del sistema venoso è associato a uno stile di vita sedentario, a carichi statici prolungati, sovrappeso.

Vene varicose

Le malattie vascolari degli arti inferiori sono causate da un indebolimento del tono delle pareti delle vene superficiali e dal fallimento delle valvole venose. Violazione delle valvole - una delle ragioni principali per lo sviluppo delle vene varicose, questo è ostacolato dal deflusso del sangue, il lume delle vene si espande, le valvole delle valvole sono deformate, ispessite e accorciate.

Fattori per lo sviluppo delle vene varicose:

  • ereditarietà;
  • in sovrappeso;
  • il fumo;
  • le donne si ammalano più spesso;
  • vecchiaia

sintomi

Una vena di ragno appare sulle gambe, le vene diventano sinuose e luminose, espandendosi. Ci sono gonfiore delle gambe e delle caviglie, la sera le gambe sono "ronzanti" e pesanti. Le vene varicose possono iniziare improvvisamente, dopo intenso sforzo fisico o nel calore, dopo una prolungata posizione eretta sulle gambe. La pelle delle gambe diventa lucida, pigmentata. Alla fine della giornata, le gambe si stancano, c'è dolore e una sensazione di bruciore. Di notte, il paziente viene torturato con convulsioni.

Diagnosi e trattamento

Il flebologo conduce l'esame del paziente, esegue la scansione duplex, la venografia a contrasto. Il trattamento è prescritto in base allo stadio della malattia venosa e alle condizioni del paziente. Nelle fasi iniziali ricorrono a metodi conservativi di trattamento: prescrivono pomate, pillole, terapia fisica, prescrivono la biancheria intima da compressione. Il terzo e il quarto stadio della malattia sono trattati con metodi chirurgici.

tromboflebite

La tromboflebite (dalle parole "trombo" e "flebite" - infiammazione di una vena) è caratterizzata dalla formazione di un trombo nella parte infiammata della vena. L'aspetto di un coagulo di sangue può provocare lesioni, contusioni alla gamba, somministrazione endovenosa prolungata di farmaci. I coaguli di sangue si formano più spesso nello spazio vicino alla parete della valvola. L'aterosclerosi è uno dei fattori scatenanti per lo sviluppo della tromboflebite. Fattori che portano al verificarsi di un coagulo di sangue:

  1. infiammazione della parete venosa (flebite);
  2. aumento della coagulazione del sangue;
  3. significativo deterioramento del flusso sanguigno.
  • in sovrappeso;
  • il fumo;
  • diabete mellito del primo e secondo tipo;
  • vecchiaia (oltre 50 anni);
  • ipertensione

sintomi

L'esordio della malattia spesso non ha sintomi chiari. Il paziente avverte pesantezza alle gambe, si stanca rapidamente, periodicamente ci sono dolori ai muscoli del polpaccio e gonfiore degli arti inferiori. Sensazione di debolezza alle gambe, pelle secca, dita dei piedi fredde, tutti questi sintomi indicano disturbi circolatori. Più tardi, la persona inizia a zoppicare mentre cammina, lungo le vene nel dolore appaiono, non cessando nemmeno a riposo. La malattia può essere acuta, con un forte aumento della temperatura e un dolore insopportabile nella zona delle vene colpite.

La diagnosi

La diagnosi è fatta sulla base dell'ispezione. Alla palpazione delle vene visibili, il medico nota le aree dolorose, la natura dei cambiamenti nella pelle. Viene prescritto un esame del sangue per la coagulazione, viene determinato il grado di coagulazione del sangue. Specificare la diagnosi di scansione triplex e venografia radiopaca.

trattamento

A seconda della posizione, della severità della malattia e delle condizioni generali del paziente, viene eseguita la terapia ambulatoriale o l'ospedalizzazione. Trattate con cura la tromboflebite limitata. Assegna anticoagulanti, angioprotettori, farmaci antinfiammatori. Se nelle grosse vene è presente un coagulo di sangue o se vi è un aumento del rischio di formazione di un coagulo di sangue, si esegue il ricovero obbligatorio e il trattamento tempestivo.

Trombosi venosa profonda

La rottura dello strato interno della parete venosa può portare a trombosi venosa profonda. Il fattore dannoso può essere di natura infettiva, chimica, allergica o meccanica. La probabilità di formazione di trombi aumenta con l'aumento della coagulazione del sangue e una diminuzione della velocità del flusso sanguigno. Una causa di trombosi è la stagnazione nelle vene degli arti inferiori. Una bassa attività fisica, una prolungata permanenza in una posizione, specialmente con una lunga posizione sulle gambe, ostacolano notevolmente la circolazione sanguigna nelle gambe.

In medicina esiste persino la terminologia "thrombophlebitis televisiva" e "sindrome della classe economica" (associata ai voli a lungo raggio). In questi casi, la permanenza prolungata di una persona in una posizione invariata con le gambe piegate rallenta il deflusso del sangue e provoca malattie delle vene profonde. La trombosi delle vene profonde può verificarsi quando si usano contraccettivi ormonali, malattia di Buerger.

sintomi

Indipendentemente dal sito di trombosi, l'arto si gonfia, compare la cianosi, il dolore inarcato, l'aumento della temperatura della superficie della pelle. Nel corso delle vene, si avverte un forte dolore, sebbene sia mantenuta la mobilità delle articolazioni. I sintomi della trombosi venosa profonda della gamba non sono evidenti. Sono espressi nel dolore dei muscoli del polpaccio, gonfiore alla caviglia, aumento del dolore quando si cammina.

La trombosi venosa profonda è molto intensa: il deflusso del sangue è parzialmente o completamente ostruito, il volume e le cosce e le gambe aumentano, le vene safene si espandono, la cianosi si osserva sulla pelle, la temperatura sale a 38 o C. che una persona ha subito una trombosi è indicata da collaterali venosi brillanti nel basso addome, nella coscia e nella parte inferiore della gamba.

Diagnosi e trattamento

Il flebologo sulla base dell'esame e campioni speciali alogeni che utilizzano una benda elastica costituiscono una conclusione sulle condizioni del paziente. Assegna la scansione duplex, la flebografia, l'ecografia delle vene, la reovasografia degli arti inferiori. Quando si sceglie un trattamento, prendere in considerazione la gravità della malattia, le condizioni del paziente, la localizzazione della trombosi. L'obiettivo principale del trattamento è prevenire la diffusione della trombosi e l'insorgenza di tromboembolismo polmonare, un fenomeno in cui le arterie polmonari sono bloccate.

Il trattamento viene eseguito in ospedale. Nelle fasi iniziali della malattia, al paziente viene prescritto riposo a letto, prescritto: anticoagulanti, fibrinolitici e trombolitici, disaggregati. Condurre un intervento chirurgico se esiste una minaccia per la vita del paziente.

Utile a dosi ambulanti, sport. È necessario escludere i tipi associati al carico sul piede. È vietato la sauna, il bagno, i massaggi, le procedure termali.

Ulcere trofiche

Se la circolazione del sangue negli arti inferiori è compromessa, la pelle ne risente. Il sangue venoso stagnante provoca l'inizio dell'infiammazione. La pigmentazione è aumentata sulla pelle, il tessuto sottocutaneo viene compattato, si verifica l'eczema e quindi l'ulcera trofica.

sintomi

Il paziente avverte forti dolori, crampi, particolarmente frequenti di notte, le sue gambe diventano gonfie, prurito e brividi compaiono. La temperatura sulla zona interessata aumenta. Anche lo strato di grasso sottocutaneo è interessato. Al centro della lesione, l'epidermide inizia a esfoliare. Se non si inizia il trattamento in questa fase, le condizioni del paziente peggioreranno, la ferita più piccola causerà una crosta.

trattamento

Il trattamento delle ulcere trofiche complesse, comporta:

  • diminuzione della pressione venosa;
  • maglieria a compressione della terza classe di compressione;
  • antidolorifici, farmaci antibatterici;
  • trattamento dell'insufficienza venosa, nomina di fleboprotettori, antistaminici, antibiotici;
  • innesti di pelle, chirurgia.

Se l'ulcera non viene trattata, possono svilupparsi eczema microbico o erisipela, elefantiasi e sepsi letale.

flebopatia

Il termine "flebopatia" indica la presenza di una stasi ematica nel sistema venoso senza segni clinici di malattia, la "sindrome delle gambe stanche" si verifica durante uno sforzo fisico intenso, le fluttuazioni dei livelli ormonali, la malattia è spesso associata alla gravidanza. Un modello venoso chiaro appare su tutta la superficie della gamba o su un'area separata della pelle, la vena safena della tibia è dilatata e sul lato interno della coscia si formano nodi bluastri. Alla fine della giornata, appaiono gonfiore e pesantezza nelle gambe.

La malattia può verificarsi a causa di una violazione del flusso di sangue nella posizione verticale di una persona (ortostatica), determinata da fattori ereditari, causata dall'assunzione di farmaci ormonali. Uno dei principali segni della malattia è il gonfiore delle gambe nella stagione calda.

Sintomi, diagnosi

Il paziente sente pesantezza nelle gambe entro la fine della giornata, le gambe e le caviglie si gonfiano, e di notte ci sono i crampi. Durante l'esame, tutti gli indicatori principali non si discostano dai valori normali, non si nota alcuna interruzione del sistema venoso sul monitor durante un esame ecografico.

trattamento

Trattare la malattia dovrebbe essere nelle fasi iniziali. È necessario aumentare l'attività fisica, eseguire esercizi terapeutici per le gambe. Una doccia a contrasto, pediluvi, preparati a base di erbe che migliorano la circolazione sanguigna aiuteranno ad alleviare l'affaticamento. Si consiglia di utilizzare fleboprotectors, indossare biancheria intima di compressione. Per evitare che la malattia si sviluppi nelle vene varicose, dovresti visitare un medico, rivedere il tuo stile di vita e iniziare il trattamento.

La salute umana e la qualità della vita sono determinate per molti aspetti dallo stato del suo sistema vascolare. Non puoi ignorare la malattia! La profilassi tempestiva e il trattamento consentono di continuare a lavorare e camminare facilmente.

Revisione completa delle varici nelle gambe: cause, trattamento, prognosi

Da questo articolo imparerai: quali sono le vene varicose sulle gambe, quali sono i principali segni esterni di patologia. Cause, sintomi e possibili complicanze. Metodi di trattamento della malattia

Le vene varicose nelle gambe sono chiamate patologie vascolari croniche, a seguito delle quali si sviluppano deformità (allungamento, espansione) dei vasi sanguigni e insufficienza delle valvole intravascolari.

Clicca sulla foto per ingrandirla

Cosa succede nella patologia? Il normale apporto di sangue agli arti fornisce un intero sistema di vasi sanguigni (profondi e superficiali). Il sangue dal cuore alle estremità arriva senza difficoltà (dall'alto verso il basso), la corrente inversa (dal basso verso l'alto) fornisce una contrazione del cuore e un sistema di valvole venose che "bloccano" il fluido tra le contrazioni, impedendogli di muoversi nella direzione opposta.

Per varie ragioni (predisposizione ereditaria, eccesso di peso durante la gravidanza, insufficienza ormonale), le pareti venose sono tese, deformate, perdono elasticità, il lume della nave in questo posto aumenta. Ciò comporta una chiusura insufficiente delle valvole vicine, alterazione del flusso sanguigno, stasi del sangue. A causa della stagnazione, la deformazione nel tempo si aggrava sempre di più, si formano un nodo varicoso, un cappio, una curva delle vene superficiali della gamba.

Nelle fasi iniziali, la patologia è asintomatica o dà l'aspetto di un cosiddetto reticolo reticolare (nella forma di una rete sottile), asterischi vascolari blu-viola, chiaramente visibili attraverso la pelle. Con tali manifestazioni, la malattia è considerata innocua, non peggiora la prognosi, non complica la vita del paziente.

Le fasi tardive delle vene varicose nelle gambe sono pericolose per le sue complicanze. A causa di una violazione della permeabilità della parete vascolare e della comparsa di ostruzioni nel percorso del flusso sanguigno, i coaguli di sangue iniziano a formarsi nelle vene danneggiate, che alla fine chiudono il lume della nave. Si sviluppa tromboflebite (infiammazione di un vaso bloccato da un trombo), viene disturbato l'apporto di sangue ai tessuti circostanti, che porta alla necrosi delle aree cutanee e alla formazione di ulcere trofiche. In questa fase, la malattia limita fortemente l'attività locomotoria del paziente e altera temporaneamente la qualità della vita (un'ulcera trofica guarisce per circa 3 mesi).

Le vene varicose non possono essere completamente curate. I metodi chirurgici possono ottenere un effetto a lungo termine e la scomparsa delle vene deformate superficiali, ma nel tempo la malattia può riapparire (nell'80% dei casi ciò accade).

I pazienti con vene varicose nelle gambe sono trattati e controllati da un flebologo, che sono sottoposti a angiosurgeons.

Qualche parola sul meccanismo di sviluppo della patologia

Le vene varicose appaiono non solo a causa della debolezza delle pareti vascolari e dell'insufficienza delle valvole venose. Il terzo collegamento attivo nel sistema del movimento del sangue dal basso verso l'alto (dagli arti al cuore) è la contrazione muscolare delle gambe e delle cosce, o la pompa muscolare.

Normalmente, queste contrazioni comprimono leggermente i vasi sanguigni, assicurando il movimento del sangue attraverso i vasi dalla parte inferiore della gamba e dalla coscia verso la piccola pelvi.

Quando i muscoli sono indeboliti o rilassati (ipodynamia, stile di vita sedentario), la pompa muscolare non funziona in modo efficace, il flusso sanguigno verso la piccola pelvi rallenta, la pressione nei vasi profondi aumenta e sotto la sua influenza il sangue entra nel sistema venoso superficiale.

Insieme all'insufficienza valvolare e alla debolezza delle pareti vascolari, l'indebolimento della pompa muscolare crea condizioni favorevoli per lo sviluppo delle vene varicose.

Le cause della patologia

Le principali cause delle vene varicose nelle gambe:

  1. Predisposizione ereditaria
  2. Debolezza delle pareti vascolari e dell'apparato valvolare.

Le seguenti malattie e condizioni contribuiscono all'indebolimento della parete vascolare e dell'insufficienza valvolare:

  • cambiamenti ormonali (durante la gravidanza, la menopausa);
  • sollevamento pesi;
  • il carico sugli arti inferiori a causa dell'obesità (con obesità);
  • mancanza di esercizio;
  • processi infiammatori cronici (pyelonephritis, reumatismo);
  • malattia epatica cronica (epatite, cirrosi);
  • disordini metabolici (iperlipidemia);
  • lesioni e compressione (compressione) degli arti inferiori;
  • assunzione di contraccettivi ormonali;
  • aumento della pressione intra-addominale (tumore degli organi addominali).

I fattori che aumentano la probabilità delle vene varicose sono l'età (nel 60% della malattia compare dopo 45 anni) e il sesso (negli uomini 2 volte in meno rispetto alle donne).

Sintomi caratteristici

La varicità nelle gambe ha diversi segni esterni caratteristici.

Malattie vascolari dei piedi: cosa sono e come trattarli?

Secondo le statistiche mondiali dell'Organizzazione mondiale della sanità, le malattie del sistema cardiovascolare sono la causa più comune di morte. Inoltre, nel tempo, questo gruppo di malattie è sempre più diagnosticato in gruppi precedentemente protetti - i giovani, la popolazione rurale. In generale, il termine "malattie del sistema cardiovascolare" si riferisce a un vasto elenco di disturbi cardiaci e vascolari combinati in un singolo complesso. Una parte importante in questa lista è occupata da malattie delle navi delle gambe.

Queste malattie includono anche una lista di disturbi. E molti di loro inizialmente procedono quasi senza dolore per una persona. A questo proposito, è meglio scoprire da soli quali sono i principali sintomi delle malattie vascolari delle gambe che possono segnalare un grave malfunzionamento nel corpo.

Le principali malattie delle navi degli arti inferiori

aterosclerosi

foto: aterosclerosi del piede

L'aterosclerosi dei vasi della gamba è una malattia cronica delle arterie che può verificarsi a causa di un metabolismo lipidico improprio, con il risultato che il colesterolo si deposita sulle pareti dei vasi. Successivamente, a causa del gran numero di tali placche, le lacune nelle arterie si restringono, fino a completare il blocco. Questa malattia è il principale precursore e provocatore della malattia coronarica.

I sintomi che manifestano questo disturbo sono i seguenti:

  1. Dolore ai muscoli del polpaccio quando si cammina,
  2. Aumento del dolore quando si sale le scale, si corre, si esercita,
  3. Zoppia periodica
  4. La cancrena secca può verificarsi nelle zone più colpite.

endoarterite

L'endarterite è un'altra malattia che si sviluppa lentamente, interessando principalmente le arterie degli arti inferiori. È caratterizzato da una contrazione impercettibile delle navi per completare la distruzione, cioè il blocco. Di conseguenza, si verifica la necrosi dei tessuti, che sono privi di afflusso di sangue.

  • Affaticamento degli arti inferiori
  • Piedi di raffreddamento prolungati
  • crampi,
  • Dolori acuti alle gambe,
  • Claudicatio intermittente.

Vene varicose

Vene varicose, o vene varicose, come viene chiamato colloquialmente. Una malattia che colpisce le vene delle gambe. Quando si verifica, la flessibilità delle vene viene persa, vengono estratte, urtando. Ciò è dovuto alla rottura del funzionamento delle valvole venose, a seguito della quale si verifica un flusso di sangue inverso nelle vene.

Questa malattia si sviluppa lentamente, spesso nel corso degli anni, accumulando gradualmente i sintomi, che in un complesso possono essere definiti "la malattia delle gambe pesanti":

  1. Espansione delle vene safene, visibili agli occhi,
  2. Sensazione di pesantezza alle gambe,
  3. Aumento dell'affaticamento degli arti inferiori
  4. Sangue che brucia
  5. Crampi nei muscoli del polpaccio, soprattutto di notte,
  6. Gonfiore alle gambe, ai piedi e alle caviglie.

Il pericolo non sono tanto le vene varicose, quanto le manifestazioni e le complicanze dell'insufficienza venosa che si manifestano sullo sfondo del suo sviluppo o tromboflebite.

Ostruzione vascolare

L'ostruzione acuta delle arterie delle estremità è una malattia che si verifica sullo sfondo di cambiamenti nelle pareti dell'arteria, così come altre malattie vascolari - emboli, trombosi. Un'altra causa del suo verificarsi potrebbe essere una lesione dell'arteria o della sua compressione. I sintomi di questa malattia sono:

  • L'insorgenza di gravi e improvvisi dolori agli arti,
  • Spasmo dell'arteria sia nell'arto danneggiato che in quello sano.

Occlusione venosa profonda

Il blocco venoso acuto è una malattia caratterizzata dalla presenza di coaguli di sangue (trombo) nelle vene, prevalentemente delle gambe. Questa malattia si verifica nel 10-20% della popolazione mondiale. I suoi sintomi sono i seguenti:

  1. Il gonfiore a sviluppo rapido dell'arto,
  2. La temperatura aumenta nella zona danneggiata del corpo,
  3. dolore,
  4. Il verificarsi della contrazione arteriosa.

Trombosi venosa safena

L'occlusione del sistema venoso superficiale è di solito una malattia satellitare delle vene varicose. Sintomi tipici:

  • arrossamento,
  • Infiltrarsi lungo la vena in cui si è verificato un coagulo di sangue,
  • Dolore all'arto danneggiato.

Questa è una lista delle patologie più comuni dei vasi delle gambe. Un elenco completo delle malattie a cui gli arti inferiori sono sproporzionatamente più, tuttavia una diagnosi accurata in ogni caso può essere effettuata solo da un flebologo specialista. Ma se il dolore alle gambe comincia ad infastidire sempre di più ed è accompagnato da almeno uno dei sintomi sopra descritti, questo è già un chiaro segnale che l'aiuto del medico è urgentemente necessario. Se i vasi nelle gambe sono costantemente doloranti, indica certamente lo sviluppo di una di queste malattie.

Trattamento di navi di gamba: attività principali

Quando diagnostica una qualsiasi delle malattie dei vasi degli arti inferiori, il medico prescrive una terapia complessa. Le disposizioni generali di questa terapia sono attività come:

  1. Esercizi fisici progettati per regolare il deflusso del sangue dagli arti inferiori.
  2. L'imposizione e l'uso regolare di bende elastiche di compressione - il rafforzamento delle bende elastiche, l'uso di calze a compressione.
  3. L'uso di gel tonificanti per rafforzare le pareti delle vene e delle arterie.
  4. Gli impacchi di vodka sono spesso usati come agenti antinfiammatori.
  5. Bevi molta infusione di erbe.

Il trattamento farmacologico, operativo o di altro tipo dei vasi delle gambe, oltre a queste misure di fortificazione, è prescritto dal medico individualmente, in base alla diagnosi, allo stadio, alla complessità della malattia, alle caratteristiche del corpo del paziente e ad altri fattori. Allo stesso modo, vengono selezionati i principali farmaci che verranno trattati.

Medicina tradizionale nel trattamento dei vasi sanguigni

Il trattamento farmacologico è il modo più affidabile per affrontare la malattia. Ma i rimedi popolari possono venire in soccorso in una situazione in cui i vasi nelle gambe fanno male. Molto spesso, questi strumenti sono progettati per combattere le vene varicose, ma altre malattie vascolari saranno in loro potere.

  • La radice di tarassaco è lo strumento principale nella lotta contro le vene varicose. Viene raccolto, essiccato e aggiunto al cibo in forma secca. Il tasso di consumo di varicosio è di due radici al giorno, e nel caso della malattia anche il diabete, il dosaggio deve essere raddoppiato.
  • Molti gel di vena contengono estratto di ippocastano. Per il trattamento, è necessario preparare una tintura alcolica di frutta di castagno in proporzione: 50 grammi di frutta per 0,5 litri di vodka. Deve essere infuso per due settimane, quindi prendere 30-40 gocce 3 volte al giorno.
  • Come rimedio esterno per i processi infiammatori nei vasi delle gambe, puoi usare la madre e la farfara. Le sue foglie sono usate nelle medicazioni, che dovrebbero essere fatte di notte per 10 giorni. Un effetto simile è anche famoso per le foglie verdi superiori del cavolo bianco.
  • Un altro mezzo per le compresse - prezzemolo. Il suo brodo dovrebbe essere combinato con il latte in un rapporto 1: 2 e questo liquido dovrebbe essere usato come base per un impacco.

Tutti questi rimedi popolari sono buoni a modo loro. Solo tu hai bisogno di capire che è improbabile che sia possibile curare completamente le malattie delle navi degli arti inferiori solo con il loro aiuto. Sono buoni per alleviare i sintomi dolorosi, alleviare gonfiori, gambe stanche, e quindi è meglio usarli e medicine dalla categoria della medicina tradizionale allo stesso tempo.

Prevenzione delle malattie del piede

Un modo importante per evitare ulteriormente le malattie dei vasi delle gambe è la loro tempestiva prevenzione. Il complesso di tali misure preventive non solo può aiutare ad evitare queste spiacevoli malattie, ma anche a rafforzare il sistema cardiovascolare dell'intera persona. Cosa è necessario per questo?

Corretta alimentazione Ciò significa: frazionale, equilibrato, tempestivo. Particolarmente importante per le navi - non mangiare troppo di notte. Come risultato di tale nutrizione entro la notte, la coagulazione del sangue aumenta in modo significativo, il che porta alla formazione di coaguli di grumi.

Raccomandiamo di studiare: raccomandazioni dettagliate sulla nutrizione per la prevenzione dell'aterosclerosi.

Uno stile di vita mobile e passeggiate regolari all'aria aperta prevengono il verificarsi di coaguli, ristagni nel sistema circolatorio e aiutano tempestivamente e saturano completamente le cellule con l'ossigeno, il che contribuisce ad aumentare l'elasticità delle navi.

Vestiti e scarpe comodi. Spremere a causa di vestiti stretti, scarpe, indossare regolarmente tacchi alti - tutto questo provoca infiammazione dei vasi delle gambe. È meglio cercare di scegliere il tuo guardaroba in termini di dimensioni e praticità per evitare problemi con i tuoi piedi in futuro.

Assunzione di vitamina La vitamina C aiuta ad aumentare l'elasticità dei vasi sanguigni, la vitamina K aumenta la loro forza e allo stesso tempo aiuta a ridurre la loro permeabilità, e la vitamina C contribuisce alla produzione di collagene, che restituisce il tono ai tessuti indeboliti, tra cui comprese le pareti dei vasi sanguigni.

Quindi, le malattie vascolari degli arti inferiori sono un fenomeno che si trova spesso tra la popolazione moderna di diverse età e appartenenza sociale, non solo è possibile ma necessario per combatterli. Oltre alle principali misure mediche che sono prescritte da un flebologo quando si manifestano i sintomi della malattia, la medicina tradizionale verrà in soccorso nel complesso per il rapido recupero delle navi. Con l'osservanza di misure preventive, come il mantenimento di uno stile di vita sano e il consumo del complesso vitaminico necessario, il rischio di ammalarsi con uno qualsiasi degli elenchi di malattie delle navi degli arti inferiori sarà ridotto al minimo.

Quali sono le vene varicose nelle gambe: foto, sintomi della malattia e tattiche di trattamento

Le vene varicose degli arti inferiori (VIRVNA) si riferiscono al tipo di malattie che non solo causano molte sensazioni spiacevoli per una persona, ma possono anche danneggiare seriamente l'aspetto.

Nel frattempo, questa malattia è una condizione patologica pericolosa che porta a gravi lesioni del sistema circolatorio. Più spesso, le persone soffrono di vene varicose della mezza età, 30-40 anni.

Caratteristiche generali e cause delle vene varicose

In una persona sana, il sangue venoso sale dalle gambe al cuore sotto l'influenza della pressione, che nel suo stato normale è abbastanza per vincere la gravità. Con le violazioni di questo meccanismo, il corpo è costretto ad aumentare la pressione per spingere il sangue verso l'alto.

Come risultato di questo processo, si verifica un'insufficienza valvolare, che è caratterizzata dal flusso di sangue nelle vene superficiali da quelle profonde. Quando la pressione all'interno dei vasi aumenta, le loro pareti perdono elasticità, si allungano e si esauriscono, il che porta alla formazione di noduli sottocutanei visibili di colore bluastro.

Cause dello sviluppo delle vene varicose:

  • Aumento dei livelli di progesterone nel corpo di una donna. Questo ormone ha un effetto negativo sullo stato delle pareti venose e delle valvole, rendendole deboli e non protette.
  • Patologia congenita delle valvole o delle pareti venose, mancanza di tessuto connettivo, scarsa pervietà delle vene profonde, predisposizione genetica.
  • Neoplasie, localizzate sulle gambe, nella cavità addominale.
  • Lesioni agli arti inferiori.
  • Malattie del sistema endocrino.
  • Tromboflebite.
  • Malattia articolare - osteoporosi, artrite reumatoide, ecc.
  • Uso a lungo termine di farmaci contraccettivi ormonali.
  • Stile di vita sedentario, che spesso porta a processi stagnanti nelle gambe.
  • Aumento della pressione intra-addominale. Di solito si verifica con una malattia polmonare o con costipazione frequente.
  • Sovrappeso.
  • Indossare abiti e scarpe aderenti.
  • La presenza nella dieta di grandi quantità di cibi ipercalorici e grassi, la mancanza di fibre di origine vegetale.
  • Fumo, uso frequente di alcol.

Durante la gravidanza, VRVNK si verifica soprattutto frequentemente, poiché durante questo periodo si verificano cambiamenti globali nei livelli ormonali, così come un aumento del peso corporeo.

Gli uomini soffrono di questa malattia se il loro stile di vita è associato a un intenso lavoro fisico oa lunghi soggiorni in piedi - operatori di macchine, facchini, ecc. Le vene varicose possono verificarsi a seguito di alcune attività sportive.

Sintomi e primi segni

Gambe varicose con i seguenti sintomi:

  • l'aspetto del dolore alle gambe: con le vene varicose durante la deambulazione, il dolore è pulsante e caldo, in uno stato di riposo - rottura;
  • crampi durante la notte;
  • cambiamenti visibili nella pelle delle gambe - macchie scure, noduli, gonfiore, pelle secca;
  • sensazione di pesantezza nelle gambe - come se stessero scoppiando dall'interno; succede principalmente la sera, dopo la giornata di lavoro;
  • ispessimento delle vene nelle gambe, appaiono chiaramente sulla superficie della pelle.

I sintomi dell'insorgenza e della progressione delle vene varicose sulle gambe sono presentati nella foto sotto, a seconda del loro stadio e condizione del paziente, il trattamento è prescritto.

Il trattamento tardivo è molto pericoloso con VRVNK. Se questa malattia non viene trattata, può portare alla deformazione della struttura muscolare nelle gambe, alla distruzione della massa ossea e ai cambiamenti irreversibili nel tegumento cutaneo.

Durante la progressione, le vene varicose saranno accompagnate da fenomeni come la formazione di eczema estensivo e la comparsa di ulcere trofiche non cicatrizzanti, che possono trasformarsi in cancrena. Le conseguenze possono essere le più tristi - l'amputazione delle gambe, l'avvelenamento del sangue e persino la morte. Ma il più grande pericolo è la possibilità di un coagulo di sangue che può staccarsi e condurre alla morte.

Quando contattare un medico e al quale

A causa dell'alto rischio di complicazioni causate dal trattamento ritardato della SIRS, è necessario contattare un istituto medico ai primi segni della malattia - gonfiore alle gambe, sensazione di scoppio, dolore e altri. I flebologi sono impegnati nella diagnosi delle vene varicose e nei casi difficili - angiosurgeon.

diagnostica

Nelle fasi iniziali, RVNC non è molto pronunciato. Le persone cancellano i dolori alle gambe e altri sintomi di stanchezza, duro lavoro o età. Un medico viene consultato solo quando ci sono già cambiamenti significativi nelle gambe: vene o nodi densi e rigonfi.

Ma nella maggior parte dei casi, il medico non si limita a un singolo esame visivo e prescrive ulteriori esami:

  1. Flussometria ad ultrasuoni o doplerometria, che consente di rilevare la velocità del flusso sanguigno e il riempimento delle vene.
  2. Nelle fasi iniziali del VIRVN, sono prescritti Perthes, Sheinis, Troyanov, Pretta e altri, che indicano lo sviluppo delle vene varicose.
  3. Flebomanometria, che misura la pressione all'interno delle vene.
  4. Scansione della vena, i cui risultati possono determinare le condizioni delle valvole e delle pareti venose.
  5. Venografia. Questa procedura consiste nel mantenere un mezzo di contrasto all'interno delle vene seguito dalla diffrazione dei raggi X.
  6. Ecoscleroterapia - lo sclerosante viene iniettato nelle vene, quindi vengono scansionati.
  7. Termografia: esame mediante radiazione infrarossa.
  8. Flebografia calcolata.
  9. Fleboscintigrafia: esame dei linfonodi e delle vene mediante radionuclidi.
  10. Photoplethysmography - esame utilizzando fotodiodi.

Immediatamente tutti i tipi di test non vengono mai prescritti. In genere, le vene varicose sono abbastanza facili da diagnosticare con uno o due metodi, che il medico determina in base alle condizioni del paziente.

Trattamenti per gli arti inferiori

I seguenti metodi sono inclusi nel complesso trattamento per le vene varicose degli arti inferiori:

  • conservatore;
  • scleroterapia;
  • chirurgica.

prudente

I metodi conservativi di trattamento delle vene varicose sulle gambe sono efficaci solo nelle fasi iniziali della malattia. Per migliorare le condizioni delle pareti venose e delle valvole, possono essere prescritti i seguenti farmaci per le vene varicose:

  • Venotonics - Venoruton, Endotelon, Tribenol, Eskuzan, Detralex, Glevenol, Ascorutin, Vazobral, Anavenol, Phlebodia-600. Questi farmaci migliorano l'elasticità delle pareti venose, ripristinano la struttura dei tessuti, aumentano la circolazione sanguigna nelle gambe.
  • Anticoagulanti - Hirudina, Aspirina, Eparina, Fenindione, Lioton 1000. Questi farmaci riducono la coagulazione del sangue, prevenendo così la formazione di coaguli di sangue.
  • Crema e unguento con effetto venotonico - Essaven, Troxevasin, Venitan.
  • Agenti antipiastrinici - Trombonil, Curantil o Persantina. Questi fondi contribuiscono al "riassorbimento" dei coaguli di sangue.

Se le ulcere trofiche sono già state formate, per combatterli, utilizzare droghe come: Preductal, Anginin, Trental.

Oltre alla terapia farmacologica, può essere prescritto di indossare biancheria intima da compressione (come sceglierla?), Una dieta speciale che esclude cibi affumicati, fritti e grassi, oltre a un esercizio moderato: ciclismo, jogging o camminata normale.

In ogni fase della malattia è necessario limitare le visite ai bagni e alle saune e non prendere il sole, perché i raggi ultravioletti possono avere un effetto negativo sulle condizioni del paziente.

scleroterapia

Questo metodo di trattamento degli asterischi varicosi sulle gambe è che un ago viene iniettato nella vena colpita con un ago, che ha un effetto sclerotico. In questo caso, le pareti venose si attaccano e il sangue nella nave smette di muoversi.

Intervento chirurgico

L'operazione delle vene varicose degli arti inferiori è prescritta per i segni pronunciati della malattia quando minaccia la salute e la vita del paziente. La chirurgia per le vene varicose è di diversi tipi:

  • Nella gamba vengono praticate 3 incisioni attraverso le quali viene asportata la vena colpita.
  • Estrusione di una vena malata attraverso un'incisione con successiva legatura delle vene vicine.
  • Legatura della vena interessata nell'area della valvola.
  • Rimozione completa di vene varicose, vene e ulcere trofiche. Questo è il tipo più difficile di chirurgia, che è prescritto solo nei casi più gravi.

Le vene varicose degli arti inferiori sono una malattia estremamente grave, i cui sintomi sono presenti nel 40% degli adulti. Se non si inizia a trattare la griglia varicosa sulle gambe in tempo, la malattia può portare a una completa perdita di capacità lavorativa. Solo seguendo le istruzioni mediche e un approccio competente al trattamento è possibile prevenire una serie di complicazioni gravi da questa malattia.

video

Una breve digressione e descrizione di questa malattia sono presentate nel video:

Vene varicose

Le vene varicose degli arti inferiori, chiamate anche malattie varicose, si manifestano come un'espansione delle vene superficiali delle gambe, che accompagna la violazione del flusso sanguigno e il fallimento delle valvole.

Quando le vene varicose delle gambe si formano espansione delle pareti delle vene del tipo a forma di borsa. In questa condizione, un aumento della lunghezza delle vene, la loro tortuosità tortuosa,
guasto della valvola. Attualmente, le vene varicose sono molto comuni: si verifica in circa il 17-25% delle persone.

In giovane età, prima della pubertà, questa malattia si sviluppa in entrambi i sessi con la stessa frequenza. Tuttavia, nelle donne in età adulta, le vene varicose sono osservate due volte più spesso degli uomini. Un quadro simile può essere spiegato da significativi cambiamenti ormonali durante l'inizio delle mestruazioni, durante il parto. Di conseguenza, il tono delle vene è indebolito, si espandono e si verifica una violazione della circolazione venosa.

Cause delle vene varicose delle gambe

Oggi gli esperti tendono a supportare molte teorie che suggeriscono il motivo per cui le vene varicose si sviluppano nelle gambe. Ma, tuttavia, parlando della causa principale di questa malattia, si dovrebbe notare la violazione dell'apparato valvolare. Di conseguenza, le valvole ostacolano il movimento del sangue nella direzione opposta. Pertanto, solo il flusso di sangue al cuore ha luogo. La funzionalità insufficiente delle valvole delle vene può verificarsi a causa di trombosi, insufficienza valvolare congenita, debolezza delle pareti delle vene e altre cause.

In caso di insufficienza delle valvole delle vene in una persona che si è alzata in piedi, il sangue precipita sotto l'influenza della gravità. Quando si cammina, c'è una contrazione dei muscoli della gamba che circondano le vene profonde. Di conseguenza, le vene vengono svuotate e si verifica un aumento della pressione venosa. Di conseguenza, il sangue entra nelle vene superficiali, si allungano e si manifestano le vene varicose.

Ci sono anche una serie di fattori che influenzano direttamente la progressione delle vene varicose. Nelle donne, le vene varicose si sviluppano spesso come conseguenza della gravidanza. Durante questo periodo, il volume di sangue nel corpo femminile aumenta in modo significativo. L'utero crescente sta premendo pesantemente sulle vene che escono dalle gambe. Inoltre, durante la gravidanza, lo stato della parete venosa è influenzato da cambiamenti ormonali nel corpo. In molti casi, le vene varicose durante la gravidanza sono reversibili, cioè, dopo la nascita, scompare gradualmente.

Molto spesso, le vene varicose degli arti inferiori si manifestano in persone che, nel corso del lavoro, devono resistere per molto tempo. Un altro fattore di rischio per le vene varicose è l'obesità: nelle persone obese vi è un aumento della pressione intra-addominale e, di conseguenza, delle vene varicose.

Spesso anche le vene si dilatano nelle persone soggette a sforzi regolari. Questo accade nella stitichezza cronica, tosse, adenoma prostatico e altre condizioni. Le vene varicose a volte possono essere una conseguenza della chirurgia sulle gambe.

Un altro fattore che predispone alle vene varicose è l'età di una persona. Di norma, nel tempo, le valvole e le pareti delle vene invecchiano. Di conseguenza, l'elasticità è persa e le vene sono allungate.

Le vene varicose si verificano spesso in pazienti con trombosi venosa profonda con anomalie congenite dei vasi sanguigni.

Dati i fattori che hanno direttamente influenzato lo sviluppo della malattia, è consuetudine distinguere tra le vene varicose primarie e secondarie.

I sintomi delle vene varicose

Prima di tutto, i sintomi visibili delle vene varicose nelle gambe sono la formazione di una rete di vene sottili sulla pelle delle gambe. Tali manifestazioni si verificano principalmente nei fianchi. Tale rete varicosa è la più facile da considerare nelle persone che soffrono di cellulite. A volte è la cellulite diventa una sorta di precursore delle vene varicose. Spesso, i depositi di grasso nella cellulite comprimono i vasi venosi e, di conseguenza, il flusso sanguigno è complicato e si manifestano vene varicose.

Le reti capillari sulle gambe, che appaiono all'inizio delle vene varicose, sono chiamate teleangectasie. Tuttavia, va notato che tali manifestazioni esterne possono essere segni di vene varicose e una manifestazione di un processo infiammatorio temporaneo.

In alcuni casi, il gonfiore delle gambe indica l'insorgenza di vene varicose. Tuttavia, questo sintomo può essere un sintomo di altre malattie (insufficienza cardiaca, urolitiasi dei reni). Pertanto, in questo caso è impossibile parlare chiaramente dello sviluppo della vena varicosa prima che venga stabilita la diagnosi.

Il sintomo delle vene varicose spesso diventa anche una manifestazione di dolore alle gambe. Il dolore può essere acuto e avere segni di trazione. Il più delle volte con vene varicose dolore nei polpacci. Succede principalmente nel pomeriggio, dopo un certo carico sulle gambe.

Quindi, una persona che osserva l'aspetto di una griglia capillare, manifestazioni periodiche di dolore ed edema, dovrebbe consultare un medico e gli studi necessari.

Spesso, le vene varicose danno al paziente un certo disagio cosmetico. Ma oltre a questo, può provare una sensazione di pesantezza alle gambe, di notte ci possono essere delle convulsioni, i cambiamenti trofici stanno gradualmente comparendo sulle gambe.

Visivamente, la malattia varicosa può manifestarsi anche asterischi non particolarmente evidenti di piccoli vasi e nodi e plessi molto grandi, che sono particolarmente evidenti quando il paziente è in posizione eretta.

Se viene effettuata la palpazione delle vene, viene determinata la loro consistenza elastica ed elastica, facilmente comprimibili. Ciascuno dei nodi delle vene varicose può avere una temperatura più elevata rispetto ad altre aree. Se una persona assume una posizione orizzontale, la tensione delle vene diminuisce e i nodi diventano meno pronunciati.

Se durante lo sviluppo di una malattia una persona non pensa a come trattare le vene varicose, la malattia progredisce e gradualmente la sensazione di affaticamento, il peso costante delle gambe e la sensazione di gonfiore nei loro tessuti si uniscono ai sintomi descritti, a volte possono verificarsi convulsioni. Se compaiono edemi, scompaiono dopo una lunga notte di riposo.

Complicazioni delle vene varicose delle gambe

Molto spesso, la tromboflebite acuta delle vene superficiali appare come una complicazione della malattia varicosa. A volte, a causa del danno, si verifica una rottura del nodo varicoso e sanguinamento. Quando il sangue viene versato da un nodo che è scoppiato, è possibile una significativa perdita di sangue.

Inoltre, a causa di un aumento della pressione nel sistema venoso, il flusso sanguigno arterioso rallenta. A causa di ciò, possono svilupparsi ipossia e conseguente privazione di ossigeno. A causa dello sviluppo di tale stato, le gabbie dei tessuti possono morire, il che è un processo pericoloso per il corpo. A causa della forte stagnazione del sangue nelle vene, si accumulano tossine nei tessuti.

Le complicanze di questa malattia si trasformano anche in vasi ostruiti con coaguli di sangue, malnutrizione nei tessuti delle gambe, comparsa di pigmentazione e oscuramento della pelle.

A poco a poco, lo strato di grasso sottocutaneo diventa più denso, la dermatite, le ulcere venose appaiono. In casi molto rari, tali ulcere degenerano in tumori maligni.

Se la malattia continua per un lungo periodo, allora la persona può successivamente sviluppare un'insufficienza venosa cronica.

Ma la complicazione più pericolosa delle vene varicose è l'embolia polmonare. Questa malattia è irta di morte.

Diagnosi delle vene varicose delle gambe

È relativamente facile diagnosticare questa malattia. Lo specialista deve condurre l'esame e l'interrogatorio del paziente, studiando la storia. Nel processo di ricerca aggiuntiva, viene determinata la condizione delle valvole venose principali e comunicative e viene valutato anche il livello di pervietà delle vene profonde. Esistono numerosi campioni diversi che consentono di valutare le condizioni delle vene e il grado di sviluppo della malattia.

Se un paziente ha vene varicose non complicate, nella maggior parte dei casi non vengono utilizzati metodi diagnostici strumentali.

Trattamento delle vene varicose

Il trattamento conservativo delle vene varicose è principalmente prescritto a coloro che hanno chiare controindicazioni alla chirurgia.

Inoltre, tale trattamento è indicato in presenza di un paziente con vene varicose minori, che è un difetto esclusivamente cosmetico. L'obiettivo della terapia conservativa è anche quello di prevenire un'ulteriore progressione di questa malattia. A tal fine, si raccomanda ai pazienti di applicare il bendaggio delle gambe affette da vene varicose, bendaggio elastico. Inoltre, viene mostrata la maglieria a compressione per le vene varicose. Le persone che hanno la tendenza alle vene varicose o soffrono già di questa malattia dovrebbero regolarmente mettere i piedi sulla pedana per tutto il giorno, riposando così per alcuni minuti. Ci sono anche esercizi speciali per gambe e piedi, finalizzati all'attivazione della pompa muscolo-venosa. Questa è un'estensione e una flessione periodiche nelle articolazioni della caviglia e del ginocchio.

Il paziente deve fare attenzione a non consentire l'affilamento della parte inferiore della gamba e delle cosce con articoli da toilette diversi, in quanto ciò può impedire in modo significativo il flusso di sangue venoso.

Con l'aiuto della compressione elastica, è possibile attivare il flusso sanguigno nelle vene profonde, prevenire l'edema, ridurre la quantità di sangue nelle vene safene, promuovere i processi metabolici e la microcircolazione del corpo.

Ma per ottenere risultati positivi, è importante bendare correttamente la gamba. Questo processo deve essere fatto al mattino, non ancora alzarsi dal letto. Il bendaggio inizia dalle dita dei piedi alla coscia, con una leggera tensione della benda dovrebbe essere sentito. Nel processo di bendaggio assicurati di catturare il tallone e la caviglia. La benda ad ogni giro intorno all'arto dovrebbe coprire la metà precedente. Acquista solo un bendaggio elastico certificato e una maglia a compressione.

Il trattamento delle vene varicose significa anche indossare scarpe comode, che dovrebbero avere un tacco basso e una suola dura. Non stare in piedi a lungo, non sottoporlo a stress fisico, rimanere a lungo in ambienti con alte temperature e umidità. In un sogno, è desiderabile mantenere le gambe in una posizione elevata.

I pazienti devono limitare l'uso di liquidi e sale, cercare di eliminare l'eccesso di peso. Per il trattamento delle vene varicose, periodicamente è necessario assumere farmaci diuretici, agenti che migliorano il tono delle vene. Inoltre, se indicato, al paziente può essere prescritto un farmaco che stimola la microcircolazione nei tessuti. La terapia per le vene varicose può anche includere farmaci anti-infiammatori non steroidei.

Se un paziente ha una forma non complicata della malattia, gli vengono mostrate le classi di terapia fisica. Nuoto molto utile, altre procedure per l'acqua, pediluvi con acqua calda, che aggiungono il 5-10% di soluzione di cloruro di sodio.

Molto spesso, i metodi di trattamento locali sono usati nel trattamento delle vene varicose. Ma tale trattamento deve essere usato in combinazione con altri metodi medici. Rimedi locali per le vene varicose prodotti sotto forma di gel, unguenti, creme. L'eparina o componenti venoattivi sono presenti nella maggior parte di questi farmaci. Gli unguenti per le vene varicose contribuiscono alla normalizzazione del tono delle pareti delle vene, possono correggere le violazioni del drenaggio linfatico e della microcircolazione. In alcuni preparati locali nella composizione ci sono diversi ingredienti attivi. Oltre a eparina, rutina e D-pantenolo sono inclusi in alcuni di essi.

Se nel processo di vene varicose è l'adesione di un'infezione secondaria, è consigliabile utilizzare agenti esterni con antibiotici o antisettici.

Sin dai tempi antichi, l'irudoterapia per le vene varicose è stata utilizzata per il trattamento. L'uso di sanguisughe che producono irudina, permette di assottigliare il sangue, favorisce il riassorbimento dei coaguli di sangue, elimina le vene dei ragni e i nodi varicosi. Inoltre, l'irudoterapia per le vene varicose può ridurre il dolore alle gambe, per superare il gonfiore. Tuttavia, è importante utilizzare l'irudoterapia nelle primissime fasi della malattia varicosa. Questo trattamento non deve essere usato per persone con emofilia, anemia, ipotensione, donne in gravidanza.

Tuttavia, un metodo radicale di trattamento delle vene varicose è un intervento chirurgico. È effettuato allo scopo di eliminare il reflusso venoso-venoso. Tale operazione non viene eseguita quando il paziente ha malattie concomitanti di polmoni, sistema cardiovascolare, reni e fegato. È impossibile eseguire una tale operazione per le donne incinte, così come per le persone che soffrono di malattie purulente. Le moderne tecnologie consentono l'uso di apparecchiature endoscopiche per tale operazione.

Se una persona ha espanso solo piccoli rami, è consentita la scleroterapia. Tale operazione comporta l'introduzione nella vena di una soluzione sclerosante per l'adesione delle pareti venose. Dopodiché, in altri segmenti delle vene si ripetono le iniezioni, mentre si ottiene la completa obliterazione delle vene.

Quando le vene varicose sono anche utilizzate terapia combinata, in cui la rimozione di grandi tronchi di vene alterate e scleroterapia di piccoli rami. Dopo l'intervento chirurgico, i pazienti sono invitati a continuare a indossare una benda elastica per 8-12 settimane.

Trattamento delle vene varicose delle gambe con metodi popolari

Oltre ai metodi standard di trattamento, le ricette della medicina tradizionale, utilizzate per il trattamento delle vene varicose, portano un buon effetto. Il trattamento delle vene varicose con rimedi popolari può essere praticato in parallelo con la terapia tradizionale.

Con le vene varicose, l'uso di una doccia massaggio porta un buon effetto. Questo massaggio può essere eseguito nel corso della doccia quotidiana. I getti d'acqua dovrebbero semplicemente essere diretti verso quelle aree dove sono visibili le manifestazioni delle vene varicose. Il massaggio inizia con getti caldi, ma con il tempo l'acqua dovrebbe diventare sempre più fredda. È inoltre possibile applicare un massaggio contrastante, alternando acqua calda e fredda. È importante che un tale massaggio finisca con getti freddi. Se il massaggio viene eseguito correttamente, le aree della pelle che hanno subito il massaggio diventano rosse. Dopo un tale massaggio, massaggia i piedi e applica su di essi un unguento o un gel curativo.

Con le vene varicose, si raccomanda anche di avere bagni medicinali a base di decotti di erbe. Tali bagni non dovrebbero essere caldi. Un buon effetto è dato al mattino con l'uso di un bagno di infusione di bardana, foglie di betulla, ortica. Per preparare una tale infusione, dovresti prendere un cucchiaino di erbe tritate e versare un litro di acqua bollente. L'infusione dovrebbe durare per diverse ore. Il bagno dura circa 290 minuti. Per migliorare il tono dei vasi, è efficace utilizzare lo stesso bagno dall'infusione di erbe da raccogliere di ortica, camomilla, melissa e origano.

Prevenzione delle vene varicose delle gambe

La prevenzione delle vene varicose comprende una serie di misure volte a prevenire i segni di malattia. È utile per ogni persona tenere le gambe sollevate di tanto in tanto, fare delle pause durante il lavoro sedentario e non indossare la biancheria intima. Un buon metodo per la prevenzione delle vene varicose è una doccia di contrasto, l'inclusione nella dieta di prodotti che sono buoni per il sangue, l'attuazione di alcuni esercizi fisici. Ai primi segni di vene varicose dovrebbe consultare un medico per prevenire la progressione della malattia.

Articoli Su Varici