Cause delle vene varicose, i suoi sintomi e le caratteristiche di eliminazione

Vene varicose - una delle più antiche malattie di tutti che sono noti all'umanità.

Ne è menzionata la citazione negli scritti di Avicenna, Ippocrate, Paracelso e altri leggendari guaritori, e lo scienziato italiano Marcello Malpigi lo ha dedicato a studiare per molti anni.

La patologia può colpire qualsiasi organo in cui ci sono grandi vene (stomaco, esofago, testicoli maschili), ma il più delle volte ci sono vene varicose degli arti inferiori. Parliamo delle cause delle vene varicose nelle gambe, dei metodi di diagnosi e di eliminazione.

Su vene varicose degli arti inferiori

Le vene varicose sono una dilatazione irreversibile delle vene a causa di un malfunzionamento delle valvole coinvolte nel meccanismo circolatorio degli arti inferiori. Con la normale contrazione e rilassamento muscolare, si muove vigorosamente verso l'alto dalla valvola alla valvola, ma quando la vena si espande, le valvole smettono di chiudersi e il deflusso sanguigno rallenta, portando a una varietà di sintomi clinici.

Secondo le statistiche, ogni decimo uomo e ogni terza donna di età compresa tra 30 e 40 anni soffrono dei sintomi delle vene varicose sulle gambe. Tra i principali paesi in termini di prevalenza della patologia vi sono i paesi sviluppati dell'Europa, dove viene diagnosticato nel 30-40% della popolazione; più raramente, vene varicose si trovano in Africa e in Asia (circa lo 0,1%).

Perché compaiono i fattori di rischio

Le cause esatte dello sviluppo della malattia non sono note, ma la maggior parte degli esperti è incline alla teoria ereditaria: le persone che hanno casi di dilatazione varicosa in famiglia sono a rischio. Anche i fattori che innescano lo sviluppo della patologia includono:

  • identità sessuale. Le donne sono più soggette a varici rispetto agli uomini - questo è dovuto al crescente carico venoso durante la gravidanza e il parto, così come l'uso di farmaci ormonali;
  • cattive abitudini e eccesso di peso. Il fumo, l'abuso di cibi grassi e l'alcol hanno un impatto negativo sul processo di circolazione del sangue nel corpo, aumentano il carico sulle vene e possono causare disturbi corrispondenti;
  • condizioni di lavoro Le persone che, per la natura della loro professione, sono costrette a stare in piedi o sedute immobili per un lungo periodo (parrucchieri, commessi, camerieri, impiegati) soffrono di questa malattia più spesso di altre;
  • esercizio eccessivo Un'altra categoria di persone a rischio di sviluppare vene varicose è quella che è impegnata in un intenso lavoro fisico o in alcuni sport di forza (ad esempio, sollevamento pesi);
  • vestiti o scarpe scomode. Anche gli indumenti e le scarpe con tacco alto e aderente contribuiscono al deterioramento del flusso sanguigno venoso.

classificazione

Molto spesso (nel 75-80% dei casi) la malattia colpisce il tronco e i rami della grande vena safena, nel 5-10% - il piccolo sottocutaneo, e nel 7-10% dei pazienti entrambe le vene sono coinvolte nel processo.

  • discendente - il processo si diffonde dall'alto verso il basso attraverso la grande vena femorale, a partire dalla sua bocca;
  • ascendente - la malattia inizia con il piede ed è causata da un malfunzionamento dell'apparato della valvola venosa profonda.

gruppi:

  • patologia sottocutanea o intracutanea, non gravata da scarica venosa;
  • segmentario con reflusso nelle vene perforanti e superficiali;
  • comune con il reflusso venoso (attraverso le vene superficiali e perforate);
  • dilatazione con reflusso attraverso le vene profonde.

Secondo il grado di insufficienza venosa, ci sono quattro fasi principali delle vene varicose:

  • 0 - i sintomi della malattia possono essere presenti, ma non è determinato da metodi diagnostici;
  • I - edema transitorio, sindrome delle "gambe pesanti", l'aspetto di una vena ragno sono caratteristici di questo stadio;
  • II - la comparsa di edema persistente, che compare di sera, scolorimento della pelle, eczema;
  • III - la presenza di ulcere trofiche, inclusa la non guarigione.

Pericolo e complicazioni

Il rischio per la salute e la vita del paziente non è la malattia stessa, ma le complicazioni che provoca. Questi includono la malnutrizione della pelle, che può causare ulcere trofiche e erisipela, nonché la complicanza più pericolosa, la tromboflebite. Porta a un aumento dei coaguli di sangue, con conseguente coaguli di sangue, rottura delle pareti venose, può disturbare il funzionamento degli organi interni e nei casi più difficili, causare la morte del paziente.

sintomi

I primi sintomi della malattia sono la pesantezza e la stanchezza alle gambe, che di solito compaiono la sera e diminuiscono in posizione prona. Le vene assumono una tinta bluastra e si stagliano sulla superficie della pelle, appaiono "vene del ragno" (una rete di capillari dilatati traslucidi attraverso la pelle), con un segno caratteristico che il disegno venoso scompare se gli arti sono sollevati più in alto (per esempio, messi su una sedia).

Nel tempo, le vene varicose diventano più pronunciate, appare una sorta di piccoli noduli o grandi conglomerati.

I sintomi spiacevoli sono aggravati e disturbati dai pazienti anche di notte, il gonfiore dei tessuti molli appare molto spesso nella zona dei piedi, delle gambe e delle caviglie, così come una sensazione di pienezza alle gambe e crampi nei muscoli del polpaccio.

In assenza di un trattamento adeguato, le vene varicose progrediscono, la pelle diventa secca, le fasce e appaiono macchie scure e successivamente ulcere trofiche. Con lo sviluppo della tromboflebite, le vene diventano rosso vivo, a forma di cordone e dolorosamente compattate durante la palpazione.

Quando dovrei vedere un dottore?

Molte persone ignorano i primi segni delle vene varicose, scrivendole alla normale stanchezza. Ciò complica notevolmente il trattamento della malattia e può portare alle conseguenze più gravi, pertanto il flebologo deve essere consultato immediatamente dopo l'insorgenza dei sintomi della malattia - costante sensazione di affaticamento e pesantezza alle gambe, scolorimento delle vene e della pelle, edema, asterischi vascolari e t.d.

diagnostica

La diagnosi di "varici degli arti inferiori" viene effettuata dopo un esame completo, che include:

  • emocromo completo - dal numero di eritrociti, piastrine, leucociti e livello di emoglobina è possibile giudicare i disturbi emorragici e la presenza di infiammazione;
  • l'ultrasuono è il metodo più efficace per identificare i vasi interessati e le sezioni delle vene;
  • la reovasografia viene effettuata per determinare l'insufficienza di afflusso di sangue ai tessuti (il cosiddetto indice eografico), sulla base del quale è possibile determinare lo stadio della malattia;
  • flebografia, durante la quale un agente di contrasto viene iniettato nelle vene, dopo di che viene valutato lo stato del sistema venoso mediante una macchina a raggi X;
  • test fisiologici (test di Troyanov-Trendelenburg, test di Hackenbruch) forniscono l'opportunità di giudicare il funzionamento dell'apparato valvolare delle vene superficiali.

trattamento

Nelle fasi iniziali delle vene varicose, può essere combattuto con metodi conservativi: assunzione di farmaci, uso di unguenti e gel, uso di biancheria intima da compressione, esercizio moderato. Per la correzione di difetti estetici i pazienti possono essere raccomandati interventi chirurgici mini-invasivi o trattamenti laser.

Previsioni e misure preventive

Poiché le vene varicose sono un processo irreversibile, in questo caso non è necessario parlare di recupero completo. Ma con una diagnosi tempestiva, un trattamento adeguato e una prevenzione, i pazienti possono completamente sbarazzarsi di sintomi spiacevoli e condurre una vita piena.

Tra le misure preventive delle vene varicose figurano uno stile di vita sano, un'alimentazione corretta e il rifiuto delle cattive abitudini. Le persone che sono costrette a rimanere nella stessa posizione per un lungo periodo si consiglia di evitare di attraversare gli arti, di volta in volta per fare semplici esercizi, piegare e piegare le gambe e fare un leggero massaggio per migliorare la circolazione sanguigna.

Le donne che seguono un codice di abbigliamento di moda o di lavoro e indossano costantemente scarpe con il tacco alto dovrebbero cambiarle di volta in volta per scarpe più comode.

Lo stesso vale per i vestiti scomodi, perché anche l'intimo può causare una violazione della circolazione sanguigna e la comparsa di vene varicose sulle gambe delle donne.

Le vene varicose degli arti inferiori oggi sono considerate una malattia diffusa, a cui spesso non viene data particolare importanza.

È molto importante ricordare che tale disattenzione per la salute delle proprie gambe può costare a una persona non solo capacità lavorative, ma anche vita, mentre nelle fasi iniziali della varicità può essere corretta con i metodi più semplici.

Sintomi delle vene varicose (vene varicose) sulle gambe

Le vene varicose sono più comunemente colpite dalle donne, per molte ragioni. La malattia ha diverse fasi di sviluppo, a ciascuna delle quali i sintomi delle vene varicose sono diversi. Nella fase iniziale, sono completamente assenti, i pazienti sono disturbati solo da violazioni di natura estetica.

Che cosa sono le vene varicose?

Le vene varicose (vene varicose) sono un processo patologico caratterizzato da lume dilatato delle vene e alterato deflusso venoso del sangue dalle gambe. Il sistema venoso ha valvole speciali, grazie alle quali il sangue scorre in una direzione (in alto) e non ristagna nelle gambe. La rottura di queste valvole porta a invertire il flusso sanguigno, causando il ristagno del sangue venoso negli arti inferiori e lo sviluppo di sintomi di dilatazione delle varici.

Video: vene varicose e il meccanismo del suo verificarsi nel programma di Malysheva "Per vivere in salute!"

Segni di vene varicose

Di norma, molti di noi presentano vene varicose sotto forma di vene blu dilatate, gonfie e sporgenti nelle gambe. Questa visione si riferisce realmente alla malattia, ma questa condizione è osservata in caso di malattie gravemente trascurate. Inoltre, una tale manifestazione di vene varicose è accompagnata da dolore, pesantezza e affaticamento, gonfiore delle gambe e dei piedi. Portare lo sviluppo della malattia a uno stato simile non ne vale la pena, perché i nodi varicosi provocano trombosi e frequenti infezioni. In questo contesto, vi è spesso un'infiammazione dei vasi sanguigni, che è spesso complicata da coaguli di sangue (tromboflebiti). Lungo il corso dei tronchi venosi, si forma la compattazione dolorosa sotto forma di corde, la pelle perde la sua elasticità e il colore, diventando denso e marrone scuro. Il minimo danno può causare un'ulcera. Con le vene varicose, una donna di 40 anni può diventare disabile.

Stage di vene varicose

Le vene varicose di stadio I - la completa assenza di disturbi, riguardano solo le violazioni estetiche;

Fase II delle vene varicose: si manifesta una sensazione di pesantezza, distensione, convulsioni notturne;

Stadio III delle vene varicose - gonfiore dei piedi e delle gambe, alterazioni della pelle (condensa sulla pelle e nel tessuto sottocutaneo, pigmentazione);

Stadio IV delle vene varicose - violazione del trofismo tissutale, ulcerazione.

I sintomi delle vene varicose

Curvatura, allungamento delle vene dilatate che sporgono al di sopra della superficie della pelle.

Modifiche della pelle. In un primo momento, questa è semplicemente pelle eccessivamente secca, quindi compaiono aree pigmentate, alle quali si uniscono presto dermatiti di varia natura, eczema e ulcere trofiche.

Pain. Il dolore può essere causato da vari motivi, e la sua natura può essere diversa - è dolore caldo e palpitante, dolore mentre cammina, dolore e dolori alle gambe di natura generale, prurito nel tessuto muscolare e crampi durante la notte, dolore lungo i tronchi venosi.

Gonfiore. Si estendono principalmente all'area dei piedi e delle gambe.

Sensazione di pienezza e pesantezza alle gambe.

Per ogni fase dello sviluppo della malattia varicosa è caratterizzata dai suoi sintomi. Nella fase iniziale (quando il flusso patologico del sangue inizia nelle vene profonde e comunicative), la malattia stessa è difficile da diagnosticare come tale, perché la sua caratteristica principale (vene varicose) è assente. Allo stesso tempo, a volte l'affaticamento manifestato, una sensazione di pesantezza e dolore non significativo alle gambe, possono anche essere sintomi della fase iniziale dello sviluppo di tali malattie come l'osteocondrosi lombare, i piedi piatti, le malattie delle arterie. In questa situazione, i pazienti devono visitare uno specialista in vasi, un flebologo e un altro neurologo, osteopata, chirurgo. Per una diagnosi accurata, sono prescritti ecografia e flebografia.

Di solito, una donna inizia a suonare l'allarme quando i vasi sanguigni sottili iniziano a risplendere chiaramente sotto la pelle delle cosce o delle gambe, o appaiono improvvisamente brutti striature rosse o bluastre o disegni e il loro aspetto non è necessariamente accompagnato da disagio. Inoltre, il pattern vascolare sulla pelle è migliorato, la pelle cambia, diventa bluastra e poco attraente. Nella speranza di liberarsi di uno spiacevole difetto estetico, le donne visitano uno specialista.

Video: Come non perdere i primi sintomi delle vene varicose nel programma "Altre notizie"

Solo l'aspetto del sintomo principale della malattia - i nodi varicosi sporgenti (o nodo) sulla superficie interna delle gambe o delle cosce, inizia a suggerire una donna all'idea che lei non stia bene con le vene. Ma il momento è già mancato, la malattia si sviluppa e progredisce. Una lunga permanenza sulle gambe per un giorno o una lunga camminata causa la comparsa di altri sintomi delle vene varicose: stanchezza, pesantezza, sensazione di scoppio, di solito nella zona del polpaccio, dolore nella zona delle vene dilatate di natura acuta o dolorante. Questi sintomi della malattia si aggiungono edema (nel tardo pomeriggio, al passaggio del mattino) e crampi notturni dei muscoli del polpaccio. Inizialmente, tali sintomi si verificano periodicamente e passano dopo un buon riposo. La speranza per il recupero non ne vale la pena, la malattia in assenza di trattamento progredisce. In generale, ricorda che se le vene varicose si sono manifestate, non può essere curata per sempre, puoi solo prevenire le complicazioni sviluppando e ritardando o prevenendo un intervento chirurgico, il che, tra l'altro, non è una garanzia per sbarazzarsi della malattia per sempre, ma produce un effetto a lungo termine.

Man mano che la malattia si sviluppa, tutti i sintomi di cui sopra cominciano ad apparire più spesso e sono più acuti, e le vene intradermiche arricciate blu scuro che sporgono sopra la pelle delle gambe e dei piedi sotto forma di grappoli d'uva appaiono ulteriormente e diventano più comuni. Il dolore si inarca, si sente la febbre, il gonfiore diventa un evento comune.

Inoltre, i cambiamenti nella pelle si uniscono ai sintomi della malattia, diventa eccessivamente secca, diventa di colore scuro e i disturbi trofici (eczema che non guarisce da molto tempo, ulcere) cominciano a essere osservati un po 'più tardi. Il dolore in questa fase diventa insopportabile. La malattia è considerata molto trascurata, il trattamento delle vene varicose nelle gambe in questo caso è solitamente di natura operativa. Quale tecnica verrà applicata, il phlebologist e il chirurgo vascolare decideranno in ogni caso individualmente. I metodi di trattamento non chirurgici sono utilizzati nelle prime fasi dello sviluppo delle vene varicose senza cambiamenti significativi della pelle.

Cause delle vene varicose nelle gambe

  1. Predisposizione genetica.
  2. Sesso del paziente.
  3. Gravidanza.
  4. Accettazione di farmaci ormonali e contraccettivi.
  5. Eccessivo esercizio intenso o frequente.
  6. Professione, che implica lavoro da seduti o da tempo in piedi sui suoi piedi.
  7. Non una dieta sana.
  8. Sovrappeso, obesità.
  9. Indossare abiti e scarpe scomode e aderenti.
  10. L'inattività fisica.
  11. Debolezza congenita della parete vascolare
  12. Disturbi immunitari ed endocrini.
  13. Violazioni dell'apparato valvolare del sistema venoso.
  14. Violazioni del flusso sanguigno.

Quando dovrei vedere un medico immediatamente?

Se compaiono i seguenti sintomi, dovresti consultare immediatamente un medico:

  1. Se il dolore alla gamba è aumentato, è impossibile alzarsi, mentre la pelle è calda al tatto.
  2. Se il respiro affannoso è apparso improvvisamente, non c'era abbastanza aria, è apparsa la debolezza.
  3. Se il sangue fuoriesce da un'area della pelle interessata.

Conseguenze delle vene varicose sulle gambe

Dermatite ed eczema.

La malattia infiammatoria si verifica sullo sfondo del ristagno del sangue venoso negli arti inferiori. Appare sulla pelle sotto forma di lesioni arrossanti che presentano bordi irregolari e sono accompagnate da un forte prurito, oltre alla comparsa di piccole crepe e bolle.

Ulcera trofica

Si presenta sullo sfondo dell'eczema ed è caratterizzato dall'apparizione sul piede di una singola ferita dolorosa che non guarisce da molto tempo, in fondo alla quale può verificarsi il pianto. La pesantezza nelle gambe aumenta, il paziente non può sopportare a lungo.

Tromboflebite acuta.

È espresso in infiammazione del muro di una vena varicosa, accompagnato dalla formazione di un trombo nel suo lume. La malattia è caratterizzata da dolore severo in qualsiasi posizione, arrossamento, febbre, sigilli lungo le navi localizzate per via sottocutanea. A volte i coaguli di sangue si dissolvono, ma più spesso accade che il lume della vena si sovrapponga completamente, creando il rischio di obliterazione e indurimento della vena colpita.

Con l'ulteriore progressione della malattia, vengono creati prerequisiti per lo sviluppo della varicotromboflebite ascendente e della lebotrombosi, quest'ultima colpisce il sistema delle vene profonde, causando il tromboembolismo dell'arteria polmonare. Se non trattato, è possibile interrompere il deflusso di sangue e lo sviluppo di cancrena.

Vene varicose rotte.

Manifestato da gravi emorragie, richiede un intervento medico immediato.

Che cosa sono le vene varicose pericolose

Vene varicose - l'espansione delle pareti venose, accompagnata da gravi violazioni nel corpo umano. La malattia può manifestarsi all'età di 30 anni, le vene varicose sono più spesso diagnosticate nelle donne.

Il sistema vascolare è progettato per pompare il sangue dagli organi alle valvole cardiache. La stessa varicità non fa male alla salute. Se una persona ha vene varicose per lungo tempo, il sangue in alcune aree ristagna, causando in seguito la comparsa di coaguli di sangue. La forma trascurata della malattia si manifesta esternamente sotto forma di vene fortemente gonfie.

Di norma, la causa della malattia sta nella predisposizione genetica. Sono noti diversi fattori che possono scatenare l'insorgenza della malattia:

  • Lavoro forzato a trascorrere la maggior parte del tempo in una posizione seduta o in piedi;
  • Costante indossare pesi;
  • Malattia che causa complicazioni alle gambe;
  • Uso prolungato di ormoni;
  • la gravidanza;
  • Mancanza di attività

I suddetti fattori sono considerati provocatori comuni della malattia, le fonti sono allocate molto di più. A seconda dello stile di vita e delle caratteristiche individuali di una persona, la dilatazione varicosa si manifesta in età media o avanzata. Le pareti dei vasi sanguigni sono significativamente indebolite, causando sintomi esterni della malattia.

Primi segni di malattia

Le vene varicose non si manifestano simultaneamente. Non tutti sono pronti a venire nello studio del medico, sentendosi un po 'a disagio, secondo i pazienti, le deviazioni. A rischio sono:

  • La gente della razza bianca, le vene varicose nelle persone dalla pelle scura sono estremamente rare;
  • Per le donne, la caratteristica è quella di apparire sempre come un ago, ma il costante uso di pantaloni troppo stretti, cinture strette e tacchi alti si trasforma in apparenza di vene varicose;
  • Uomini e donne con cattive abitudini: fumare, bere alcolici;
  • Le persone che non ricevono una normale porzione di fibra;
  • Le vene varicose nelle donne appaiono più spesso che negli uomini.

Per lungo tempo, le vene varicose si manifestano esclusivamente come un difetto esterno, che preferiscono combattere con i cosmetici. Il pericolo della malattia sta nella progressione, mentre i pazienti stanno cercando di rimuovere i difetti visibili.

A poco a poco, una persona con le vene varicose inizia spesso a sentire stanchezza e pesantezza alle gambe, riconosciuta come un segnale di allarme aggiuntivo.

Di norma, i pazienti iniziano a preoccuparsi del loro stato di salute solo quando le loro gambe si gonfiano. La pelle inizia a brillare come lacca, tagli o lividi minori guariscono per un tempo estremamente lungo. Uno stato simile del corpo indica che il corpo ha esaurito tutte le risorse possibili per combattere la malattia e che è necessaria un'assistenza medica urgente.

Quanto prima vengono applicati i metodi di diagnosi e di trattamento efficaci, maggiori sono le possibilità di prevenire il verificarsi di complicanze.

Complicazioni delle vene varicose

La maggior parte delle persone con insufficienza venosa presta attenzione ai cambiamenti esterni, senza pensare a ciò che è pericoloso con le vene varicose. L'atteggiamento frivolo nei confronti della malattia minaccia l'emergere di gravi complicazioni:

  • Flembit - è caratterizzato dalla comparsa di processi infiammatori sul lato interno dei vasi. La pelle diventa rossastra, ogni tocco provoca dolore. Quando diverse vene si infiammano nello stesso momento, le condizioni del paziente peggiorano drammaticamente. Se il tempo non inizia il trattamento, la malattia si sviluppa in tromboflebite.
  • Come risultato della tromboflebite, si formano sigilli di sangue - coaguli di sangue. Per stabilire una diagnosi accurata, vengono utilizzati angiografia ecografica, reovasografia, ecografia. Forte arrossamento e compattazione esternamente visibili nell'area della vena infiammata, la malattia è accompagnata da un leggero aumento della temperatura. Mortalmente pericoloso se si formano coaguli di sangue nelle vene profonde. Per evitare un risultato letale, è necessario un intervento chirurgico immediato.
  • La trombosi è una complicanza della malattia varicosa che è difficile da identificare. I coaguli di sangue si formano nelle vene profonde senza processi infiammatori. È possibile sospettare il verificarsi di un coagulo di sangue da segni esterni. Ad esempio, le vene colpite si gonfiano molto, nel luogo in cui si forma un coagulo di sangue, la pelle diventa rossa con una tinta bluastra.

Per evitare conseguenze disastrose, si consiglia ai pazienti con insufficienza venosa di prendersi seriamente cura della propria salute, per essere esaminati da un flebologo. È stato prescritto di visitare regolarmente il medico, con il minimo cambiamento in peggio, eseguire con urgenza ulteriori ricerche.

Cosa succede alle vene

Per capire il pericolo delle vene varicose, cerca di capire cosa succede alle navi a causa di una malattia. Se il trattamento appropriato non viene preso, le pareti dei vasi si espandono gradualmente, le vene infiammate si impoveriscono e diventano sottili, saldandosi alla pelle. Tali processi minacciano la vita del paziente, anche un piccolo danno alla pelle provoca la rottura dei vasi sanguigni, causando un'emorragia abbondante.

Un ulteriore pericolo delle vene varicose è che la malattia influisce notevolmente sul funzionamento delle principali valvole venose. Piccole valvole si chiamano valvole: i dispositivi si aprono quando il sangue scorre nel cuore, quindi si chiudono immediatamente in modo che il sangue non ritorni nell'ordine inverso.

Quando le vene aumentano in modo significativo, le speciali lembi permettono al sangue di fluire indietro, le tasche si allungano e diventano sottili. Se non agisci, non sostenere il sistema venoso, i lembi allungati si rompono, la normale circolazione sanguigna si rompe.

L'unico modo per riportare il paziente alla vita normale in questo caso è un metodo mini-invasivo per trattare le vene varicose.

Metodi per trattare le complicanze delle vene varicose

Le complicazioni che sono caratterizzate dall'apparizione di processi infiammatori, sono trattate con farmaci non steroidei che possono avere effetti anti-infiammatori, sono disponibili sotto forma di unguenti o compresse.

Se il medico durante l'esame ha trovato nelle vene superficiali coaguli di sangue appena formati di dimensioni insignificanti, il medico prescrive anticoagulanti.

Oltre al trattamento con farmaci, il paziente deve applicare quotidianamente una benda elastica sulle zone interessate delle gambe o indossare prodotti appositamente progettati da calze a compressione. Si consiglia di fare piccole passeggiate più spesso, la vita sedentaria porta alla formazione di nuovi coaguli di sangue.

Recentemente, la scleroterapia è diventata molto popolare - un metodo di trattamento con l'aiuto di iniettare droghe nelle vene per chiudere il lume.

Nei casi complessi e avanzati che non possono essere trattati, le vene infiammate vengono rimosse con l'aiuto della chirurgia. Dopo la rimozione delle vene superficiali soggette a dilatazione varicosa, il flusso sanguigno non viene disturbato. Le vene profonde sono più coinvolte nel sistema circolatorio e le vene superficiali pompano il 10% del sangue totale. Pertanto, il periodo postoperatorio passa senza complicazioni, i vasi profondi assumono le funzioni delle vene superficiali.

Vene varicose - una malattia complessa, caratterizzata da esaurimento delle pareti delle vene. La malattia si manifesta negli organi esposti a grandi carichi, causando gravi complicazioni.

Ora, le vene varicose si trovano spesso nelle donne dai 30 anni di età e molto meno spesso negli uomini dall'età di 35 anni. Per prevenire l'insorgenza della malattia, gli operatori sanitari raccomandano l'uso di prodotti di compressione durante i carichi pesanti sulle gambe.

Vene varicose: trattare o non trattare

Molte persone considerano le vene varicose un problema estetico, perché si può convivere con essa per molti anni senza avvertire alcun peggioramento. Questa opinione è errata e talvolta pericolosa. Perché la varicosi deve essere trattata e come farlo correttamente?

Qual è la pericolosa malattia varicosa?

Per molti, le vene varicose sono semplicemente brutte, le vene sporgenti nelle gambe. Nel frattempo, se questa malattia viene ignorata, può portare a gravi conseguenze e persino disabilità. Secondo i ricercatori, dal 10 al 30% dei casi di vene varicose finisce nella disabilità.

Ma c'è quella che viene chiamata "buone notizie". In una fase precoce, le vene varicose sono facilmente curabili e se successivamente si visita regolarmente un medico e si effettuano esami preventivi, è possibile evitare le recidive. E nel corso degli anni per mantenere la bellezza e la salute dei piedi.

Cosa scegli? La risposta è ovvia.

Che cosa sono le vene varicose?

Le vene varicose - una malattia delle vene, nessun altro vaso non è interessato. Si verifica se vengono creati i prerequisiti per lo stiramento eccessivo delle pareti venose. Ad esempio, in piedi o seduti, carichi statici prolungati sulle gambe, inclusi sport, sovrappeso, predisposizione ereditaria e altri. Mentre il sangue scorre attraverso le vene delle gambe, superando la forza di gravità, il lavoro dei muscoli degli arti inferiori è necessario per il normale flusso sanguigno. Loro, essendo ridotti, svolgono un ruolo di una pompa particolare. Se ci sediamo o ci riposiamo tutto il giorno, i muscoli non si contraggono e il movimento del sangue rallenta. Questo porta alla formazione della stasi venosa.

Un ruolo importante nella formazione delle vene varicose degli arti inferiori è anche giocato dalla condizione delle valvole. Questi sono speciali "lembi" che si trovano all'interno della vena e impediscono il flusso inverso del sangue dall'alto verso il basso. Se le valvole non si chiudono ermeticamente, allora il corretto movimento del sangue si rompe. Di conseguenza, le pareti della vena sono ancora più tese e aumenta il rischio di sviluppare malattie infiammatorie delle vene.

Cosa succede se le vene varicose non vengono trattate?

"Se non si cura la malattia varicosa, allora le gambe diventeranno brutte e si feriranno di volta in volta", tale visione erronea può essere spesso sentita da coloro che non hanno vene varicose o sono molto debolmente espressi. Anche se.

Secondo gli esperti, se non vedi vene blu contorte sulle gambe, questo non significa che non hai vene varicose. Le vene del ragno, i capillari blu che appaiono sulla pelle possono anche indicare la presenza di vene varicose degli arti inferiori. E prima inizia il trattamento, più efficace sarà.

Il secondo punto importante: la gravità delle vene con le vene varicose non sempre indica chiaramente lo stadio della malattia. Le caratteristiche congenite delle vene, come la profondità, il volume dei lumi, lo spessore delle pareti, influenzano la rapidità e la misura in cui si manifestano le manifestazioni esterne della malattia. In ogni caso, solo il flebologo dopo un'ecografia delle vene può dire il grado di sviluppo delle vene varicose.

La mancanza di trattamento delle vene varicose minaccia una serie di conseguenze spiacevoli.

  • La malattia progredirà costantemente. Le vene varicose non vanno via da sole, quindi, senza una terapia adeguata, la condizione delle vene peggiorerà gradualmente. E questo significa che il dolore, il gonfiore e le convulsioni aumenteranno. A poco a poco, questi spiacevoli sintomi diventeranno permanenti.
  • Può svilupparsi tromboflebite Lo stiramento della parete venosa e la stasi del sangue creano i prerequisiti per la formazione di un coagulo di sangue - un coagulo di sangue nel lume del vaso. Le conseguenze della tromboflebite sono ben note: è la completa chiusura del lume della vena e dei disturbi circolatori, o la separazione di un coagulo di sangue e il blocco di altre navi, fino alle arterie polmonari.
  • Un'altra spiacevole complicazione delle vene varicose - ulcera trofica. Ogni violazione della circolazione del sangue prima o poi porta alla malnutrizione dei tessuti circostanti. Ecco perché una ferita non cicatrizzante può formarsi su un arto affetto da vene varicose. Se non trattate, le ulcere trofiche non si cicatrizzano completamente e possono portare alla cancrena.

Stai ancora pensando se trattare le vene varicose? Ne vale la pena.

Cosa dovrebbe essere fatto per trattare le vene varicose?

Per curare efficacemente le vene varicose, è necessario fare alcuni passi.

Passaggio 1

Contatta una clinica specializzata. Le malattie venose sono raccomandate per essere trattate da un flebologo. Solo questi specialisti prenderanno in considerazione tutte le caratteristiche della struttura delle vene e offriranno il miglior trattamento completo. La monografia non sempre porta a una completa liberazione dalla malattia.

Passaggio 2

Passa attraverso lo studio ecografico. Questo è il "gold standard" della diagnostica delle vene, che viene utilizzato in tutto il mondo. Questo è l'unico modo per valutare il vero stato delle navi.

Passaggio 3

Completa il trattamento raccomandato per intero. I medici di solito costituiscono un programma completo. Può includere, ad esempio, un trattamento laser (EVLK) per la rimozione di vene grandi e scleroterapia per la rimozione di vasi più piccoli. Non trascurare nessuna di queste procedure: è nel complesso che si ottiene la completa rimozione di tutte le vene colpite e il rischio di recidiva è marcatamente ridotto.

Passaggio 4

Segui tutte le raccomandazioni dei medici. Al momento del trattamento e nel periodo successivo, verrai dimesso con una maglieria a compressione, che devi assolutamente indossare. La compressione aiuta a stabilire il flusso di sangue venoso e aumenta anche l'efficacia delle procedure mediche.

Passaggio 5

Prendi la profilassi regolarmente. Una visita a un flebologo ogni sei mesi aiuterà a evitare le recidive delle vene varicose.

I redattori ringraziano il Centro di Flebologia per l'aiuto nella preparazione del materiale.

L'elenco delle possibili complicanze dovute alle vene varicose delle gambe

Vene varicose - un processo patologico, che è caratterizzato da un aumento del lume dei vasi, garantendo il deflusso del sangue, assottigliamento delle loro pareti e deformità fino alla formazione di nodi e lacune. Per ragioni anatomiche, la malattia si trova più spesso nelle vene degli arti inferiori.

I segni esterni delle vene varicose non sono un problema esclusivamente estetico: gli "asterischi" vascolari, le vene scure sporgenti sono solo sintomi di disturbi circolatori che sono pieni di conseguenze per la salute e pericolose per la vita.

Il meccanismo di sviluppo delle vene varicose sulle gambe

Il meccanismo di sviluppo delle vene varicose è associato ad una diminuzione della funzionalità delle valvole venose. Sono soggetti ad elevati carichi meccanici, quindi, sotto l'influenza di fattori genetici, sovratensioni ormonali, infiammazione dei tessuti degli arti inferiori e dello stress, indeboliscono e non impediscono il riflusso del sangue. L'infiammazione si verifica sullo sfondo di ristagno associato ad alta viscosità del sangue, ipodynamia o prolungata permanenza in posizione eretta o seduta.

La pressione del volume di sangue in eccesso sulle pareti delle vene le deforma, privando la funzionalità della parete venosa muscolare e nervosa, che assicura il suo tono stabile. La stasi del sangue, la sovradistensione dei vasi e l'infiammazione delle loro pareti spesso portano alla formazione di gruppi di cellule del sangue che bloccano il lume delle vene.

Le vene varicose nelle gambe, quindi, non sono un problema superficiale associato a danni meccanici al vaso sottocutaneo oa fenomeni transitori, ma un disturbo circolatorio più profondo che si è sviluppato in un paziente incline alla malattia sotto l'influenza di fattori di rischio.

La terapia farmacologica della malattia è finalizzata a:

  • tonificare le pareti vascolari;
  • rimozione di infiammazione;
  • diradamento del sangue;
  • prevenzione dei coaguli di sangue.

In assenza di un trattamento adeguato, il pericolo di vene varicose degli arti inferiori può diventare una realtà per ciascuno dei pazienti con questa malattia.

Nell'80% dei casi, le donne soffrono di vene varicose nelle gambe. La cosa principale che le vene varicose pericolose nelle donne è la probabilità di uno sviluppo precoce della malattia a causa di salti ormonali durante la pubertà o la gravidanza. Durante la gestazione, è possibile solo la terapia risparmiante senza un effetto teratogeno. Il carico aggiuntivo sulle gambe, la mancanza di un trattamento intensivo e il carico durante i tentativi possono stimolare l'aggravamento della malattia.

Cosa minaccia le vene varicose?

Di regola, tromboflebite e altre conseguenze pericolose delle vene varicose si verificano al 3 ° stadio di insufficienza venosa. Sintomi di stadi avanzati dell'insufficienza vascolare:

  • costante pesantezza alle gambe;
  • gonfiore;
  • oscuramento della pelle alle caviglie.

Disturbi circolatori degli arti provocano dermatiti, eczemi, infiammazioni cutanee.

La teleangiectasia è la meno pericolosa conseguenza dell'insufficienza venosa. La condizione è caratterizzata dall'apparizione di "griglie" vascolari e "stelle", che sono accompagnate da gonfiore, gambe stanche, aspetto regolare di intorpidimento e crampi notturni nei polpacci. Il difetto estetico è uno dei motivi per cui le donne si rivolgono più spesso a flebologi nelle prime fasi delle vene varicose. Nel tentativo di mantenere le gambe belle, i pazienti si prendono cura della loro salute.

Sanguinamento sottocutaneo e lacrime venose

Thrombophlebitis - trombosi sullo sfondo di infiammazione della parete venosa e ristagno di sangue nella nave dilatata. Per la malattia sviluppata è caratterizzata da ispessimento e tenerezza della palpazione (palpazione) della nave colpita, così come arrossamento della pelle intorno al trombo. La tromboflebite si sviluppa in circa il 25% dei pazienti con diagnosi di vene varicose. I coaguli di sangue che si trovano nelle vene superficiali hanno un basso rischio di distacco con danni alla salute, ma nel caso di un trombo che si muove lungo la nave sottocutanea o perforata, è necessario ricovero immediato.

La trombosi venosa profonda è molto più pericolosa delle vene varicose e delle tromboflebiti. I coaguli di sangue formati in vasi profondi degli arti inferiori sono in grado di lacerare e bloccare l'arteria polmonare, che è fatale. I sintomi caratteristici della trombosi venosa profonda sono un grave gonfiore dell'arto, che si verifica in breve tempo, e un forte dolore arcuato nel muscolo gastrocnemio o femore. La diffusione del processo patologico nei vasi profondi degli arti inferiori può essere osservata nelle ultime fasi delle vene varicose.

Un'ulcera trofica è un difetto profondo nel derma, che si forma negli stadi successivi a causa di alterazioni del flusso sanguigno negli strati superficiali della pelle. È una ferita lunga e dolorosa, difficile da trattare.

Le vene varicose degli arti inferiori sono tra i fattori di rischio per lo sviluppo di una patologia simile in altri vasi degli organi pelvici di uomini e donne.

Misure terapeutiche contro gli effetti delle vene varicose

Il trattamento delle complicanze delle vene varicose nelle gambe, di norma, inizia con la terapia farmacologica della malattia primaria.

Per ridurre la deformazione dei vasi sanguigni che si espandono a seguito di una diminuzione del tono, vengono prescritti venotonici basati su esperidina, diosmina, esculina e altri principi attivi. Nomi commerciali delle droghe:

Per l'infiammazione delle pareti venose, i farmaci del gruppo di FANS (farmaci anti-infiammatori non steroidei) - Indomethacin, Diclofenac, ecc. - sono prescritti sotto forma di compresse e gel. L'assunzione orale di FANS è raccomandata per le tromboflebiti.

La riduzione della viscosità del sangue si ottiene usando unguenti topici con componenti anticoagulanti (per esempio, unguento con eparina o crema di Hepatrombin G) e somministrazione orale di derivati ​​della rutina e metilxantina, che hanno proprietà anagiometriche (per esempio, Ascorutina, Troxevasin, Trental).

Le manifestazioni superficiali delle vene varicose nelle gambe (compresa la teleangiectasia) vengono eliminate dalla scleroterapia (incollando le pareti della nave colpita con una preparazione speciale). La procedura non causa danni significativi alla salute e non viola il flusso sanguigno, perché durante la riabilitazione, le funzioni delle vene superficiali vengono trasferite a vasi profondi.

Nella trombosi venosa profonda sono prescritti il ​​riposo a letto, la somministrazione endovenosa di anticoagulanti (eparina, traxiparina) e antiaggreganti (metilxantina) con controllo della viscosità del sangue. Il trattamento chirurgico per trombosi di vasi profondi e tromboflebiti (inclusa la grande vena safena) è indicato se vi è un alto rischio di bloccare l'arteria polmonare.

Il trattamento delle ulcere venose ha lo scopo di stimolare la guarigione delle ferite e la terapia della malattia primaria.

Misure preventive

La prevenzione delle complicazioni delle vene varicose include tali misure:

  • indossare biancheria intima a compressione;
  • esercizio terapeutico;
  • eliminazione della lunga seduta e in piedi;
  • selezione di scarpe con un tacco da 2,5 a 6 cm;
  • l'arricchimento della dieta con fibre e fonti di vitamine B1, C, E e P;
  • rispetto delle norme sull'acqua (2,5 l);
  • contrastanti procedure idriche;
  • rifiuto dei contraccettivi ormonali (l'effetto dei COC sul corpo femminile include un aumento del rischio di trombosi);
  • metodi popolari (impacchi, bagni, ecc.).

La diagnosi precoce delle vene varicose, il trattamento tempestivo adeguato e la riduzione dell'influenza dei fattori di rischio prevengono lo sviluppo di complicanze della malattia. L'uso di metodi chirurgici minimamente invasivi in ​​alcuni casi elimina non solo i problemi estetici, ma anche la probabilità di esacerbazione del processo patologico.

Cosa sono le vene varicose pericolose: tipi e conseguenze

Che cosa sono le vene varicose

Le vene varicose o le vene varicose sono chiamate lesioni della parete venosa, che si espande e si ricopre di strati trombotici. Questo processo porta alla formazione di nodi varicosi e trombolie parietali, che possono causare un blocco completo del lume venoso. Simili insuccessi nel sistema circolatorio possono portare a conseguenze fatali sotto forma di infarto, ictus o trombosi mesenterica (blocco dei vasi sanguigni del mesentere).

Circa il 10% della popolazione mondiale ha questa malattia, con la maggior parte dei casi che si verificano nelle donne con più di 30 anni. Le categorie di rischio comprendono le seguenti categorie di popolazione:

  1. Le persone con la pelle bianca Le vene varicose non sono quasi mai state trovate tra i rappresentanti della razza negroide.
  2. Le donne nel periodo di portare un bambino. Durante la gravidanza, l'utero, aumentando di dimensioni, crea un carico aggiuntivo sui vasi della piccola pelvi e degli arti inferiori, che possono scatenare la malattia.
  3. Pazienti con compromissione del sistema endocrino.
  4. Persone che conducono uno stile di vita sedentario e poco movimento. Lo stesso vale per quelle professioni che richiedono una posizione lunga o seduta: baristi, chirurghi, parrucchieri, autisti, cassieri, ecc.
  5. Le persone che nella vita di tutti i giorni indossano indumenti stretti e scomodi che distruggono il normale processo di circolazione sanguigna schiacciando i vasi sanguigni in qualsiasi parte del corpo.
  6. Persone obese
  7. Quelli la cui dieta quasi elimina l'uso di cibi ricchi di fibre.
  8. Forti fumatori e amanti delle bevande alcoliche

Classificazione delle vene varicose

Per molte persone, le vene varicose sono associate a motivi ornati sulla pelle dei polpacci e delle cosce, a frequenti gonfiori e dolore alle gambe. Tuttavia, le vene varicose possono essere localizzate non solo nella regione degli arti inferiori. Per capire quanto possano essere pericolose le conseguenze delle vene varicose, è necessario sapere in quali parti del corpo può svilupparsi e in quale forma.

Le vene varicose possono interessare tutte le vene del corpo umano. La malattia può svilupparsi:

  1. Nei vasi degli arti inferiori in un percorso discendente o ascendente. Nel primo caso, il processo patologico inizia alla bocca della vena safena. Le vene varicose ascendenti nelle gambe si sviluppano da una lesione delle vene nei piedi, il motivo per cui è il funzionamento improprio delle valvole vascolari.
  2. Negli arti superiori. Di norma, questa localizzazione della malattia è un'anomalia congenita, che si manifesta con un gran numero di fistole e aneurismi. In alcuni casi, le cause della patologia sulle mani sono la trombolisi delle vene succlavia o ascellare.
  3. Nel campo degli organi genitali esterni, perineo, glutei. Le emorroidi sono anche un tipo di vene varicose nel retto.
  4. Nella zona addominale. Ad esempio, le vene varicose possono influenzare l'esofago.
  5. Negli organi pelvici. Nelle donne può verificarsi un'espansione patologica dei vasi gonadici o dei plessi venosi intrapelvic. Negli uomini, il processo patologico può svilupparsi sullo sfondo di un'altra malattia - il varicocele.

A seconda della forma delle aree colpite, si distingue una forma di malattia varicosa capillare, a forma di corda e a forma di sacchetto. Esiste anche una classificazione basata sul grado di progressione della patologia. Secondo lei, la malattia può essere:

  • Sottotitoli o intradermici.
  • Con l'assenza di scarica veno-venosa.
  • Segmentale o plurale.

Ogni tipo di vene varicose, creando ostruzioni nel flusso sanguigno in una specifica area del corpo, può essere pericoloso per il funzionamento del sistema circolatorio di tutto l'organismo.

Quale pericolo porta le vene varicose progressive

Il pericolo di vene varicose si trova in complicazioni che possono svilupparsi se il trattamento non viene avviato nel tempo. Ciò che è terribile vene varicose sulle gambe, quindi queste sono condizioni patologiche che sono sorte a seguito della sua progressione:

  1. Il processo infiammatorio delle pareti venose - flebiti.
  2. Thrombophlebitis - la formazione di coaguli di sangue sulla parete venosa sullo sfondo della sua infiammazione.
  3. Formazione di trombi
  4. Embolia polmonare
  5. Vari edema, ulcera trofica, infiammazione della pelle sopra i nodi venosi.

Vale la pena notare che queste condizioni patologiche non si formano nel corso degli anni. Il loro sviluppo potrebbe richiedere non più di pochi giorni. Ecco perché è così importante consultare un flebologo e sottoporsi a un trattamento ai primi sintomi della malattia varicosa.

Gli effetti delle vene varicose sulle gambe e su altre parti del corpo sono deplorevoli.

Infiammazione della parete venosa

L'infiammazione delle pareti venose, o flebiti, si verifica come una complicazione delle vene varicose. Nella maggior parte dei casi, questa patologia si verifica in qualsiasi vaso, situato direttamente sotto la pelle.

Il primo segno che una persona sviluppa la flebite è il dolore doloroso sordo nella zona interessata. Alla palpazione della pelle sopra la nave infiammata, si può sentire il sigillo, che, quando viene toccato, inizia a ferire.

Spesso, la pelle stessa inizia a fare male alla vena. Diventa rosso e caldo al tatto. Se le cause e le conseguenze dell'aggravamento della flebite si sono sviluppate, l'area della pelle sopra l'area interessata diventa scarlatta e calda. Il paziente ha dolore quando tocca l'area infiammata ed esegue movimenti con l'arto.

A causa del grave assottigliamento della parete venosa, può sfondare, causando sanguinamento sottocutaneo. Quindi, al posto del rossore della pelle, appariranno delle macchie marroni. Dopo alcuni giorni, le macchie scompariranno, ma ci sono casi in cui rimangono sulla pelle del paziente per tutta la vita.

Sviluppo della tromboflebite

Ignorare i sintomi della flebite e la mancanza di trattamento può dar luogo a tromboflebiti. In questo caso il malessere, i brividi, la mancanza di appetito saranno aggiunti alla sindrome del dolore. Il rischio di coaguli di sangue nelle vene è 5 volte superiore rispetto alle arterie. E nei vasi venosi degli arti inferiori, la formazione di trombi si verifica tre volte più spesso che in altre vene del corpo.

Spesso il trombo non è attaccato completamente alla parete vascolare, ma solo una piccola parte di essa. Nel processo di circolazione del sangue, un trombo può separarsi dalla parete venosa e spostarsi verso il muscolo cardiaco. Un coagulo di sangue nell'arteria polmonare può essere istantaneamente fatale. Questi casi sono relativamente rari, ma non dovresti escluderli e ignorare il trattamento della malattia.

Trombosi delle vene degli arti inferiori

Che cosa sono le vene varicose pericolose nelle donne, quindi sta facendo funzionare la tromboflebite, che può dare origine alla trombosi. In questa condizione, la formazione di trombi inizia nel lume delle vene profonde. Il pericolo della patologia è grande. Ciò è dovuto all'elevata probabilità di morte del paziente, poiché le vene profonde si collegano direttamente con il muscolo cardiaco e attraverso di esso con l'arteria polmonare.

La trombosi si sviluppa nei vasi dei muscoli del polpaccio. Quindi, le sue prime manifestazioni cliniche: edema improvviso delle gambe alle caviglie, la sensazione di gonfiore dei muscoli delle gambe, che aumenta al momento della loro tensione. I coaguli di sangue possono formarsi nelle vene della cavità addominale. In questo caso, gonfiore e dolore si verificano lungo l'intera lunghezza degli arti inferiori.

A volte il paziente può lamentare dolore alla gamba destra, mentre la malattia colpisce la gamba sinistra o viceversa. Il trattamento della trombosi consiste nel prevenire il passaggio di un coagulo di sangue attraverso il flusso sanguigno. Per questo, possono essere applicati metodi radicali.

Tromboembolismo dell'arteria polmonare

Se così fosse accaduto che il trombo formato si separasse dal muro venoso e si spostasse sul lato dell'arteria polmonare, iniziò lo sviluppo del tromboembolismo e il trombo stesso fu trasformato in tromboembolia. Nell'arteria polmonare, il tromboembolo ostruisce il lume, che riduce notevolmente il numero di globuli rossi che trasportano atomi di ossigeno nell'atrio sinistro. Più grande è la dimensione di un tromboembolus, più difficili sono le conseguenze del processo patologico.

Se ciò accade, il paziente avverte un dolore acuto al petto, inizia a tossire, appare mancanza di respiro, respiro affannoso. Se un coagulo di sangue sufficientemente grande penetra nell'arteria polmonare, la persona può morire sul posto.

La formazione di edema e ulcere trofiche

Oltre alle complicazioni di cui sopra, le vene varicose possono provocare vari tipi di edema. Con le vene varicose degli arti inferiori distinguono il latte e il gonfiore blu. L'edema lattiginoso si verifica quando un coagulo di sangue ostruisce le vene profonde. Questo nome si è gonfiato per due motivi:

  • si verifica più spesso nelle donne nei primi giorni dopo la nascita del bambino;
  • quando gonfiore, la pelle diventa bianco latteo, mentre le gambe iniziano ad espandersi in basso e a dolere.

Ciò che è pericoloso nelle vene varicose degli arti inferiori, è la formazione di edema blu. Lui, come il gonfiore del latte, porta al gonfiore delle gambe, ma in questo caso, la pelle diventa blu-nera. La ragione è la stagnazione, che porta alla mancanza di ossigeno nei tessuti. In questo caso, la pelle del piede diventa fredda.

Se non si inizia un trattamento urgente, l'edema andrà a parti del corpo in buona salute. In questo caso, l'edema sarà accompagnato dalla formazione di ulcere trofiche con contenuti purulenti. Apparendo una volta, un'ulcera trofica può rimanere sul corpo umano per il resto della tua vita. Le cause scatenanti portano alla formazione di cancrena.

Sii attento alla tua salute e ricorda che prevenire è meglio che curare.

Pericolo di vene varicose nelle gambe

Cosa sono le vene varicose pericolose: tipi e conseguenze

Vene varicose nel nostro tempo - un fenomeno frequente. Le donne, notando una caratteristica rete di vasi gonfiati sulle loro gambe, chiedono se le vene varicose sono pericolose per le condizioni generali del corpo e come proteggersi dallo sviluppo di questa patologia.

Che cosa sono le vene varicose

Le vene varicose o le vene varicose sono chiamate lesioni della parete venosa, che si espande e si ricopre di strati trombotici. Questo processo porta alla formazione di nodi varicosi e trombolie parietali, che possono causare un blocco completo del lume venoso. Simili insuccessi nel sistema circolatorio possono portare a conseguenze fatali sotto forma di infarto, ictus o trombosi mesenterica (blocco dei vasi sanguigni del mesentere).

Circa il 10% della popolazione mondiale ha questa malattia, con la maggior parte dei casi che si verificano nelle donne con più di 30 anni. Le categorie di rischio comprendono le seguenti categorie di popolazione:

  1. Le persone con la pelle bianca Le vene varicose non sono quasi mai state trovate tra i rappresentanti della razza negroide.
  2. Le donne nel periodo di portare un bambino. Durante la gravidanza, l'utero, aumentando di dimensioni, crea un carico aggiuntivo sui vasi della piccola pelvi e degli arti inferiori, che possono scatenare la malattia.
  3. Pazienti con compromissione del sistema endocrino.
  4. Persone che conducono uno stile di vita sedentario e poco movimento. Lo stesso vale per quelle professioni che richiedono una posizione lunga o seduta: baristi, chirurghi, parrucchieri, autisti, cassieri, ecc.
  5. Le persone che nella vita di tutti i giorni indossano indumenti stretti e scomodi che distruggono il normale processo di circolazione sanguigna schiacciando i vasi sanguigni in qualsiasi parte del corpo.
  6. Persone obese
  7. Quelli la cui dieta quasi elimina l'uso di cibi ricchi di fibre.
  8. Forti fumatori e amanti delle bevande alcoliche

Classificazione delle vene varicose

Per molte persone, le vene varicose sono associate a motivi ornati sulla pelle dei polpacci e delle cosce, a frequenti gonfiori e dolore alle gambe. Tuttavia, le vene varicose possono essere localizzate non solo nella regione degli arti inferiori. Per capire quanto possano essere pericolose le conseguenze delle vene varicose, è necessario sapere in quali parti del corpo può svilupparsi e in quale forma.

Le vene varicose possono interessare tutte le vene del corpo umano. La malattia può svilupparsi:

  1. Nei vasi degli arti inferiori in un percorso discendente o ascendente. Nel primo caso, il processo patologico inizia alla bocca della vena safena. Le vene varicose ascendenti nelle gambe si sviluppano da una lesione delle vene nei piedi, il motivo per cui è il funzionamento improprio delle valvole vascolari.
  2. Negli arti superiori. Di norma, questa localizzazione della malattia è un'anomalia congenita, che si manifesta con un gran numero di fistole e aneurismi. In alcuni casi, le cause della patologia sulle mani sono la trombolisi delle vene succlavia o ascellare.
  3. Nel campo degli organi genitali esterni, perineo, glutei. Le emorroidi sono anche un tipo di vene varicose nel retto.
  4. Nella zona addominale. Ad esempio, le vene varicose possono influenzare l'esofago.
  5. Negli organi pelvici. Nelle donne può verificarsi un'espansione patologica dei vasi gonadici o dei plessi venosi intrapelvic. Negli uomini, il processo patologico può svilupparsi sullo sfondo di un'altra malattia - il varicocele.

A seconda della forma delle aree colpite, si distingue una forma di malattia varicosa capillare, a forma di corda e a forma di sacchetto. Esiste anche una classificazione basata sul grado di progressione della patologia. Secondo lei, la malattia può essere:

  • Sottotitoli o intradermici.
  • Con l'assenza di scarica veno-venosa.
  • Segmentale o plurale.

Ogni tipo di vene varicose, creando ostruzioni nel flusso sanguigno in una specifica area del corpo, può essere pericoloso per il funzionamento del sistema circolatorio di tutto l'organismo.

Quale pericolo porta le vene varicose progressive

Il pericolo di vene varicose si trova in complicazioni che possono svilupparsi se il trattamento non viene avviato nel tempo. Ciò che è terribile vene varicose sulle gambe, quindi queste sono condizioni patologiche che sono sorte a seguito della sua progressione:

  1. Il processo infiammatorio delle pareti venose - flebiti.
  2. Thrombophlebitis - la formazione di coaguli di sangue sulla parete venosa sullo sfondo della sua infiammazione.
  3. Formazione di trombi
  4. Embolia polmonare
  5. Vari edema, ulcera trofica, infiammazione della pelle sopra i nodi venosi.

Vale la pena notare che queste condizioni patologiche non si formano nel corso degli anni. Il loro sviluppo potrebbe richiedere non più di pochi giorni. Ecco perché è così importante consultare un flebologo e sottoporsi a un trattamento ai primi sintomi della malattia varicosa.

Gli effetti delle vene varicose sulle gambe e su altre parti del corpo sono deplorevoli.

Infiammazione della parete venosa

L'infiammazione delle pareti venose, o flebiti, si verifica come una complicazione delle vene varicose. Nella maggior parte dei casi, questa patologia si verifica in qualsiasi vaso, situato direttamente sotto la pelle.

Il primo segno che una persona sviluppa la flebite è il dolore doloroso sordo nella zona interessata. Alla palpazione della pelle sopra la nave infiammata, si può sentire il sigillo, che, quando viene toccato, inizia a ferire.

Spesso, la pelle stessa inizia a fare male alla vena. Diventa rosso e caldo al tatto. Se le cause e le conseguenze dell'aggravamento della flebite si sono sviluppate, l'area della pelle sopra l'area interessata diventa scarlatta e calda. Il paziente ha dolore quando tocca l'area infiammata ed esegue movimenti con l'arto.

A causa del grave assottigliamento della parete venosa, può sfondare, causando sanguinamento sottocutaneo. Quindi, al posto del rossore della pelle, appariranno delle macchie marroni. Dopo alcuni giorni, le macchie scompariranno, ma ci sono casi in cui rimangono sulla pelle del paziente per tutta la vita.

Sviluppo della tromboflebite

Ignorare i sintomi della flebite e la mancanza di trattamento può dar luogo a tromboflebiti. In questo caso il malessere, i brividi, la mancanza di appetito saranno aggiunti alla sindrome del dolore. Il rischio di coaguli di sangue nelle vene è 5 volte superiore rispetto alle arterie. E nei vasi venosi degli arti inferiori, la formazione di trombi si verifica tre volte più spesso che in altre vene del corpo.

Spesso il trombo non è attaccato completamente alla parete vascolare, ma solo una piccola parte di essa. Nel processo di circolazione del sangue, un trombo può separarsi dalla parete venosa e spostarsi verso il muscolo cardiaco. Un coagulo di sangue nell'arteria polmonare può essere istantaneamente fatale. Questi casi sono relativamente rari, ma non dovresti escluderli e ignorare il trattamento della malattia.

Trombosi delle vene degli arti inferiori

Che cosa sono le vene varicose pericolose nelle donne, quindi sta facendo funzionare la tromboflebite, che può dare origine alla trombosi. In questa condizione, la formazione di trombi inizia nel lume delle vene profonde. Il pericolo della patologia è grande. Ciò è dovuto all'elevata probabilità di morte del paziente, poiché le vene profonde si collegano direttamente con il muscolo cardiaco e attraverso di esso con l'arteria polmonare.

La trombosi si sviluppa nei vasi dei muscoli del polpaccio. Quindi, le sue prime manifestazioni cliniche: edema improvviso delle gambe alle caviglie, la sensazione di gonfiore dei muscoli delle gambe, che aumenta al momento della loro tensione. I coaguli di sangue possono formarsi nelle vene della cavità addominale. In questo caso, gonfiore e dolore si verificano lungo l'intera lunghezza degli arti inferiori.

A volte il paziente può lamentare dolore alla gamba destra, mentre la malattia colpisce la gamba sinistra o viceversa. Il trattamento della trombosi consiste nel prevenire il passaggio di un coagulo di sangue attraverso il flusso sanguigno. Per questo, possono essere applicati metodi radicali.

Tromboembolismo dell'arteria polmonare

Se così fosse accaduto che il trombo formato si separasse dal muro venoso e si spostasse sul lato dell'arteria polmonare, iniziò lo sviluppo del tromboembolismo e il trombo stesso fu trasformato in tromboembolia. Nell'arteria polmonare, il tromboembolo ostruisce il lume, che riduce notevolmente il numero di globuli rossi che trasportano atomi di ossigeno nell'atrio sinistro. Più grande è la dimensione di un tromboembolus, più difficili sono le conseguenze del processo patologico.

Se ciò accade, il paziente avverte un dolore acuto al petto, inizia a tossire, appare mancanza di respiro, respiro affannoso. Se un coagulo di sangue sufficientemente grande penetra nell'arteria polmonare, la persona può morire sul posto.

La formazione di edema e ulcere trofiche

Oltre alle complicazioni di cui sopra, le vene varicose possono provocare vari tipi di edema. Con le vene varicose degli arti inferiori distinguono il latte e il gonfiore blu. L'edema lattiginoso si verifica quando un coagulo di sangue ostruisce le vene profonde. Questo nome si è gonfiato per due motivi:

  • si verifica più spesso nelle donne nei primi giorni dopo la nascita del bambino;
  • quando gonfiore, la pelle diventa bianco latteo, mentre le gambe iniziano ad espandersi in basso e a dolere.

Ciò che è pericoloso nelle vene varicose degli arti inferiori, è la formazione di edema blu. Lui, come il gonfiore del latte, porta al gonfiore delle gambe, ma in questo caso, la pelle diventa blu-nera. La ragione è la stagnazione, che porta alla mancanza di ossigeno nei tessuti. In questo caso, la pelle del piede diventa fredda.

Se non si inizia un trattamento urgente, l'edema andrà a parti del corpo in buona salute. In questo caso, l'edema sarà accompagnato dalla formazione di ulcere trofiche con contenuti purulenti. Apparendo una volta, un'ulcera trofica può rimanere sul corpo umano per il resto della tua vita. Le cause scatenanti portano alla formazione di cancrena.

Sii attento alla tua salute e ricorda che prevenire è meglio che curare.

Raccomandiamo articoli correlati.

  • Cosa fa il rossore della pelle delle gambe con le vene varicose
    • Rossore della pelle come primo segno di vene varicose
    • Progressione della malattia
    • Localizzazione e comportamento delle macchie rosse
  • Perché le vene varicose riducono le gambe e cosa fare in caso di spasmo
    • Perché le vene varicose riducono le gambe
    • Cosa fare per alleviare o prevenire i crampi
  • Cause delle vene varicose nelle donne, negli uomini e negli adolescenti
    • Cambiamenti nell'apparato della valvola
    • Cosa porta allo sviluppo delle vene varicose
    • Le cause delle vene varicose nelle donne

Per non auto-medicare, consultare uno specialista.

Salute congiunta

Sai perché alcune persone sviluppano insufficienza venosa, mentre altre no? Sembra che abbia le stesse condizioni di lavoro e di vita, ma solo alcune persone hanno vene dilatate. Farò una domanda in modo diverso - cosa è più interessante per te: conoscere la causa della malattia o come curarla? Oggi parleremo di quanto pericolosa varicosità sulle gambe e come affrontare le complicazioni di questa malattia.

Il problema è che così tante persone fraintendono la capacità delle vene varicose di danneggiare una persona. Sia materiale che morale. Vale la pena pensare e adottare questa conoscenza.

Cause di difficoltà di deflusso del sangue

Quindi, gli scienziati sono impegnati nelle cause della debolezza della parete venosa, lascia che esaminino l'apparato valvolare delle vene e le sue caratteristiche. Ti ricorderò le condizioni in cui il flusso di sangue attraverso le vene delle gambe è ostacolato:

  • attività professionale, quando le persone sono costrette a stare in piedi in un posto per molto tempo: camerieri, cuochi, parrucchieri;
  • lo stesso vale per i lavoratori sedentari: impiegati, sarti, funzionari governativi, autisti, ecc.;
  • qualsiasi compressione delle vene pelviche. Ad esempio, nelle donne in gravidanza, sono fortemente compressi dall'utero in crescita. Negli atleti, gli esercizi addominali intensivi, gli esercizi nei simulatori, dove devi stare sdraiato sullo stomaco, possono peggiorare la condizione;
  • dal momento che stiamo parlando di atleti, è impossibile non dire sul sollevamento pesi - gli atleti a volte trascinano diverse tonnellate di ferro per allenamento. Il lavoro con il sollevamento pesi non è necessariamente legato allo sport, in linea di principio, è un duro lavoro fisico;
  • Eredità "cattiva" - dove fare a meno. Se una madre o una nonna ha insufficienza venosa, allora molto probabilmente hai anche i prerequisiti per il suo sviluppo.

Come si sviluppa la malattia e quali complicanze portano le vene varicose?

Ecco come appare la tromboflebite - la pelle sopra una vena convessa è rossa e calda.

Dirò subito quali sono le vene varicose pericolose. Questo disturbo è insidioso perché il suo sviluppo inizia impercettibilmente: le gambe diventano gonfie verso sera, c'è una sensazione di distensione, stanchezza alle gambe, a volte i muscoli riducono i crampi. Di solito nessuno presta attenzione a questo - penserai, perché così tanto è successo in un giorno, naturalmente, le tue gambe si stancano, certo, si gonfiano un po ', ma così, probabilmente, tutti...

Più lontano le zampe cominciano ad apparire le vene dilatate, brillano attraverso la pelle, sporgono sotto forma di nodi. Qui, molti stanno già iniziando a preoccuparsi, soprattutto le donne, perché agli uomini non interessa particolarmente la bellezza delle gambe e delle cosce. Ma a questo punto si deve già correre da un medico: un chirurgo vascolare o un flebologo (un medico che cura le vene).

La pelle sopra le vene può cambiare colore, diventare più scura, perché il "cibo" è rotto, in latino - trofico, i tessuti intorno alla vena.

In futuro, può portare a ulcere trofiche. A proposito, le ulcere trofiche nel diabete non sono correlate alle vene varicose, c'è un altro meccanismo e trattamento.

Quindi, abbiamo scoperto quale fosse il pericolo delle gambe varicose. I medici distinguono tali complicazioni di questa malattia:

  1. Ulcere non cicatrizzate, che sono chiamate trofiche.
  2. La tromboflebite è una condizione in cui si formano coaguli di sangue nelle vene, intasare il lume. Quando questa nave è infiammata.
  3. Trombosi - la formazione di coaguli di sangue all'interno della nave, che porta a una violazione del flusso di sangue dall'estremità inferiore.
  4. Bleeding. Molti saranno sorpresi qui, ma questa è una frequente complicazione di una malattia trascurata. La pelle sopra la vena varicosa diventa più sottile, il minimo taglio può provocare gravi emorragie.

Ho già scritto sui metodi di trattamento delle complicanze, ma non ho parlato di ulcere trofiche nel diabete, per questo è necessario leggere sul diabete.

Ora ascolta come viene trattata una complicanza pericolosa - trombosi venosa profonda. Flebologo, chirurgo vascolare, specialista principale della Baltic Vein Clinic, Ints Udris dice:

Potresti anche essere interessato a questi articoli:

Come trattare le flebiti delle estremità inferiori Come trattare correttamente le vene varicose Come trattare correttamente le vene varicose Come trattare le vene varicose sulle gambe

Quali sono le vene varicose pericolose sulle gambe e come trattarle?

contenuto

Oggi, il 25% della popolazione mondiale è incline alla malattia delle vene varicose nelle gambe. E contrariamente alla credenza popolare che questo è solo un difetto estetico che è molto facile da eliminare in un salone di bellezza, è necessario sapere cosa è pericoloso con le vene varicose.

Questa malattia può non solo influenzare la qualità della vita umana, ma anche diventare una minaccia diretta alla sua esistenza. Non sono nemmeno le vene varicose a essere pericolose, ma le complicanze che possono causare processi patologici nei vasi che si verificano in questa malattia. Un trattamento tempestivo non solo eliminerà le manifestazioni esterne, ma migliorerà anche il benessere.

Ricordiamo che le nostre vene sono progettate per fornire sangue verso l'alto per la sua ossigenazione. A causa della dilatazione delle varici, le pareti dei vasi venosi perdono la loro elasticità, diventano più sottili, la loro pressione aumenta e il funzionamento delle valvole venose è disturbato. Di conseguenza - la stasi del sangue, la formazione di vene varicose, nodi, edema, coaguli di sangue.

La causa di questa patologia è chiamata ereditarietà. Ma se qualcuno nella tua famiglia soffre di vene varicose, allora non erediterai questa malattia nel 100% dei casi, ma riceverai solo una predisposizione al suo verificarsi sotto determinati fattori.

E le cause reali della malattia sono le seguenti:

  1. Cambiamenti ormonali nel corpo, che spiega la maggiore incidenza di morbilità tra le donne. Il periodo di maturazione ormonale, l'istituzione del ciclo mensile, la gravidanza, il parto, l'allattamento al seno, la menopausa - in questo momento, i cambiamenti e i fallimenti dei livelli ormonali sono più pronunciati. Anche affetto da contraccettivi ormonali.
  2. Infiammazione del sistema genito-urinario e degli organi pelvici. Tali patologie sono anche più sensibili alle donne.
  3. Esercizio eccessivo I carichi statici sulle gambe sono grandi. E se una persona solleva grandi pesi, a volte aumentano, il che porta alla distruzione dei vasi sanguigni.
  4. Ipodinia associata a lavoro sedentario e stile di vita sedentario. I vasi sanguigni negli arti inferiori si indeboliscono, il loro tono diminuisce e, di conseguenza, il sistema venoso è disturbato.
  5. Caratteristiche fisiologiche del corpo, aumento dell'indice di massa corporea, alimentazione scorretta, cattive abitudini.

Molte di queste cause dipendono direttamente dallo stile di vita di una persona, il che consente di concludere che noi stessi possiamo provocare l'insorgenza della malattia.

Primi sintomi

Il pericolo delle vene varicose è che spesso non prestiamo attenzione ai sintomi, che indicano le fasi iniziali dei processi patologici nei vasi degli arti inferiori.

I sintomi più frequenti e comuni delle vene varicose degli arti inferiori, che, purtroppo, non diventano la ragione per il rinvio tempestivo di uno specialista, sono:

  • sensazione di pesantezza e stanchezza alle gambe, specialmente alla fine della giornata, anche con un leggero sforzo fisico;
  • crampi, specialmente di notte;
  • leggero dolore e formicolio alle dita dei piedi;
  • sensazione di pienezza nei muscoli del polpaccio o della coscia;
  • cambiando l'aspetto della pelle - pelle innaturalmente lucida; modello bluastro al posto del rigonfiamento delle vene superficiali; reticolo o vene del ragno;
  • tubercoli sporgenti al posto dell'aumento della vena e della formazione dei nodi;
  • gonfiore, che viene successivamente accompagnato da sensazioni dolorose.

Tutti questi sono segni di vene varicose, che dovrebbero allertare e costringerli a consultare un flebologo per un consiglio e la nomina di un trattamento adeguato al fine di evitare complicazioni.

Complicazioni delle vene varicose

Complicazioni: questo è esattamente ciò che è pericoloso per le vene varicose e non solo. Dopo tutto, le vene varicose possono essere osservate in tutti gli organi del corpo.

  • La teleangiectasia è un caratteristico pattern vascolare sotto forma di "asterischi", "reticolati" o "ragni" che hanno un colore rosso o bluastro. L'eliminazione di difetti estetici visibili non porterà a una cura, perché i processi patologici nei vasi non si fermano. Questa "prima rondine" richiede l'attenzione immediata per l'aiuto. Dopotutto, tutte le fasi successive saranno molto più difficili e più difficili per il corso.
  • Trombosi: presenza di un coagulo di sangue (coagulo di sangue) nel lume delle vene prevalentemente profonde. Questa condizione è caratterizzata da edema grave nel sito di un coagulo di sangue, dolore durante la palpazione, arrossamento e talvolta pelle blu. Una complicazione è pericolosa in quanto se viene rimosso un trombo, può verificarsi tromboembolismo polmonare - una minaccia diretta alla vita del paziente.
  • Le emorroidi sono un'altra manifestazione delle vene varicose dell'anello emorroidario. Patologia, che colpisce molte donne, specialmente durante la gravidanza e il parto.
  • Thrombophlebitis - la formazione di coaguli di sangue nelle vene safene. La pelle sul sito della formazione patologica si gonfia, fa molto male quando viene premuto, diventa bluastra o rossa. In questo caso, solo una cosa può calmarsi un po '- spesso i coaguli di sangue delle vene superficiali non hanno la capacità di staccarsi. Tuttavia, se il coagulo sale la vena, l'ospedalizzazione dovrebbe essere immediata.
  • Le ulcere trofiche si verificano a causa del povero afflusso di sangue alla pelle. Nelle fasi iniziali della pelle diventano di colore scuro, con il tempo formano ulcere che non guariscono a lungo. Il rischio di cambiamenti trofici sta nel fatto che le vene superficiali infiammate sembrano "crescere insieme", che è piena di sanguinamento grave, anche a causa di danni minori alla pelle.
  • Espansione delle vene dell'utero - in particolare vene varicose femminili, che possono accompagnare la gravidanza. Spesso questa è una manifestazione locale di una malattia comune. In questa posizione, una donna non può assumere determinati farmaci per paura dell'intossicazione fetale. Pertanto, avendo una storia di vene varicose, ogni donna incinta dovrebbe essere sotto controllo speciale non solo da un ostetrico-ginecologo, ma anche da un flebologo.

Un tempestivo rinvio ad uno specialista aiuterà ad evitare complicazioni e fermare lo sviluppo della patologia nelle prime fasi.

Articoli Su Varici