Tromboflebite venosa profonda degli arti inferiori - foto, sintomi e trattamento

L'infiammazione delle pareti del profondo, sotto lo strato muscolare, le vene nelle gambe con la contemporanea formazione di coaguli di sangue in esse è chiamata tromboflebite delle vene profonde degli arti inferiori. Questa patologia è una complicazione della malattia varicosa.

Le statistiche dicono che il più delle volte la tromboflebite degli arti inferiori si verifica nelle donne. I medici associano questo fatto indossando scarpe scomode e usando contraccettivi ormonali. La gravidanza può anche provocare la comparsa di tromboflebiti.

A seconda della natura del flusso, si distinguono forme acute, subacute e croniche di tromboflebiti.

motivi

Perché si verifica la tromboflebite e che cos'è? La tromboflebite delle vene profonde degli arti inferiori è un processo infiammatorio, una complicazione della malattia varicosa (il suo stadio successivo con un atteggiamento negligente nei confronti di se stessi). Questa zona è infiammata a causa della formazione di un coagulo di sangue. Abbastanza spesso, questa malattia è unilaterale: solo uno stinco o una coscia è interessato.

Fattori che contribuiscono alla malattia:

  • predisposizione genetica;
  • in piedi o seduti in modo prolungato;
  • riposo a letto rigoroso per lungo tempo;
  • una storia di vene varicose;
  • tendenza ad aumentare la coagulazione del sangue;
  • malattie oncologiche;
  • periodo di gestazione;
  • in sovrappeso;
  • anziani e anziani.

Le tromboflebiti possono anche essere classificate in base alla forma del flusso:

  1. La tromboflebite acuta si sviluppa molto rapidamente, in poche ore;
  2. La tromboflebite cronica si sviluppa in modo impercettibile e graduale e raramente si verificano periodi di esacerbazione;
  3. La migrazione della tromboflebite colpisce più vasi contemporaneamente. Nuovi focolai di infiammazione compaiono regolarmente, ma scompaiono completamente col tempo, senza lasciare traccia.

Va ricordato che questo disturbo è estremamente pericoloso, perché due cose brutte possono accadere a un paziente: un blocco di un vaso sanguigno e la separazione di un coagulo di sangue e il successivo trasferimento nel flusso sanguigno. Le conseguenze di tali fenomeni possono essere fatali per una persona.

sintomi

Nella tromboflebite delle vene profonde degli arti inferiori, i sintomi e il trattamento sono correlati. Nella maggior parte dei casi, il paziente ha i seguenti segni:

  1. Dolore alla gamba in cui si sviluppa la tromboflebite. Spesso la temperatura dell'arto malato è inferiore a quella sana.
  2. La temperatura corporea aumenta fortemente, a volte il segno del termometro può raggiungere i 40 gradi.
  3. Si manifesta gonfiore dell'arto inferiore.
  4. La pelle è pallida, la pelle diventa tesa, tesa.

La localizzazione della trombosi può anche essere diversa: shin, caviglia, anca. Occasionalmente, la malattia si sviluppa senza sintomi visibili - questo porta a una forte complicazione e, in futuro, a una morte inaspettata.

Tromboflebiti: foto

Come la tromboflebite venosa profonda degli arti inferiori sembra, offriamo per la visualizzazione di foto dettagliate delle manifestazioni cliniche.

diagnostica

Prima di trattare la tromboflebite delle vene profonde degli arti inferiori, è necessario effettuare una diagnosi competente. Il medico ti chiederà di spogliarsi ed esaminare il lato interno ed esterno di ogni gamba da un piede all'altro. Allo stesso tempo possono essere identificati tali segni della malattia:

  • gonfiore delle vene superficiali;
  • gonfiore del piede e della gamba;
  • blueness della pelle nei siti selezionati;
  • zona dolorosa lungo la vena;
  • ipertermia (febbre) delle singole aree cutanee.

A volte il quadro clinico della TVP non consente di effettuare una diagnosi semplicemente identificando i sintomi e i segni della malattia. In questi casi, vengono utilizzati metodi diagnostici più complessi:

  1. L'ecografia è un metodo per rilevare i coaguli di sangue nel lume delle vene profonde delle gambe. L'ecografia doppler duplex più comunemente utilizzata, con la quale è possibile identificare i coaguli di sangue e valutare la velocità e la direzione del flusso sanguigno nei vasi.
  2. D-dimero è una sostanza rilasciata nel sangue durante la degradazione (riassorbimento) di un coagulo di sangue. Al suo livello normale, è altamente probabile che non vi sia trombosi nel corpo del paziente e non è necessario un ulteriore esame (ecografia delle vene). Va tenuto presente che un D-dimero elevato nel sangue non sempre indica in modo affidabile la TVP, dal momento che il suo livello può aumentare dopo un intervento chirurgico, una lesione o durante la gravidanza. Per confermare la diagnosi viene effettuato un esame aggiuntivo.
  3. Tomografia computerizzata: un metodo utilizzato per la diagnosi di TVP è piuttosto raro. Per rilevare i coaguli di sangue nei vasi, il contrasto viene iniettato per via endovenosa, e quindi vengono prese una serie di immagini a raggi X, che vengono elaborate da un computer per ottenere un'immagine dettagliata.
  4. La venografia è un metodo di imaging dei vasi introducendo un agente di contrasto nelle vene del piede. Contrasto con il flusso di sangue nelle vene profonde e si alza nella gamba, può essere rilevato utilizzando i raggi x. Questo metodo consente di identificare i coaguli di sangue nei vasi sanguigni, quando il test del sangue per il D-dimero e gli ultrasuoni non hanno potuto confermare o smentire la TVP.

Complicazioni di TVP

La complicazione più pericolosa della TVP è l'embolia polmonare. Se un embolo distaccato è piccolo e blocca un'arteria di diametro ridotto, molto spesso non causa alcun sintomo.

Se un coagulo di sangue copre una nave abbastanza grande nei polmoni, può sviluppare:

  1. Mancanza di respiro e mancanza di respiro
  2. Dolore al petto o disagio.
  3. Tosse con scarico di sangue.
  4. Battito cardiaco accelerato o non ritmico.
  5. Diminuzione della pressione sanguigna, svenimento, confusione.
  6. Aumento dell'ansia o del nervosismo.

Se si riscontrano questi sintomi, è necessario consultare immediatamente un medico.

Trattamento della tromboflebite venosa profonda

Quando compaiono sintomi di tromboflebite venosa profonda degli arti inferiori, il trattamento può essere sia conservativo che chirurgico, tenendo conto delle caratteristiche individuali dell'organismo e del decorso della malattia.

I principi della terapia conservativa sono i seguenti punti:

  1. Creazione di piedi doloranti.
  2. La posizione elevata dell'arto.
  3. È obbligatorio prescrivere anticoagulanti nel trattamento della tromboflebite, che scioglie il trombo e previene la formazione di nuovi coaguli. Questi includono compresse di warfarin ed eparina o iniezioni di fraxiparina. Con il loro uso, gli indicatori emostatici sono monitorati obbligatoriamente.
  4. Miglioramento della microcircolazione (la pentossifillina è prescritta a questo scopo).
  5. Utilizzare anche antidolorifici, antinfiammatori, antibatterici, soluzioni che migliorano le proprietà reologiche (fluide) del sangue (reopolyglukine), vitamine e antiossidanti.
  6. Unguenti, gel possono ridurre l'infiammazione, alleviare il dolore, ridurre il livello di coagulazione del sangue. Ma con la tromboflebite delle vene profonde degli arti inferiori, sono inefficaci, pertanto vengono prescritti farmaci in pillole e iniezioni.
  7. Il prossimo oggetto per il trattamento di un paziente con una diagnosi di tromboflebiti degli arti inferiori è l'uso di calze a compressione e movimenti attivi. Con l'uso del bendaggio elastico, i sintomi di trombosi profonda sono significativamente ridotti: gonfiore e dolore. Solitamente vengono utilizzate calze con compressione da 23 a 32 mm Hg e la lunghezza viene regolata in base all'argomento della trombosi. Quindi, un paziente con tromboflebiti delle vene femorali e dei vasi pelvici richiede calze fino alle pieghe inguinali, con una costante usura, indipendentemente dalla posizione della causa della malattia, si consigliano calze al ginocchio.

La terapia combinata di questi metodi in combinazione con i movimenti attivi porta grandi risultati. Riduce significativamente l'intensità del dolore e del gonfiore. La progressione del processo di trombosi contribuisce alla ipo e all'adynamia. Pertanto, si consiglia al paziente di camminare prima dell'apparizione del dolore alle gambe, se non ci sono controindicazioni.

fisioterapia

Esistono diversi metodi di trattamento fisioterapico utilizzati nella TVP delle gambe.

  1. UHF - sotto l'influenza di campi elettrici ad alta frequenza nelle aree colpite ha stimolato il flusso linfatico, la circolazione sanguigna, i processi di rigenerazione in generale.
  2. Elettroforesi: i farmaci vengono iniettati attraverso la pelle utilizzando una corrente elettrica.
  3. Magnetoterapia: sotto l'influenza di un campo magnetico, le caratteristiche del sangue sono migliorate.
  4. Le applicazioni di paraffina sono utili in caso di minaccia di formazione di ulcere trofiche. La tecnica non è utilizzata in tromboflebite acuta.

L'Hirudoterapia (terapia della leech) può essere utilizzata anche per tromboflebite acuta delle vene profonde degli arti inferiori.

operazione

Il trattamento chirurgico della tromboflebite delle vene profonde degli arti inferiori viene effettuato con l'inefficacia della terapia farmacologica, alto rischio di complicanze emboliche e trombosi ascendente. Per fare questo, è possibile utilizzare la chirurgia aperta e endovascolare.

  1. I filtri Cava sono installati in una vena durante i coaguli di sangue galleggianti. L'impianto di un filtro cava è indicato per i pazienti con controindicazioni all'uso di anticoagulanti. La vena cava inferiore è il principale vaso principale attraverso il quale il sangue si muove dagli arti inferiori, gli organi interni della cavità pelvica e la cavità addominale, al cuore e ai polmoni. Pertanto, in caso di trattamento medico inefficace della trombosi, potrebbe essere raccomandato di impiantare il filtro nella vena cava inferiore per prevenire lo sviluppo di tromboembolia (migrazione del trombo attraverso la vena cava inferiore). Un filtro nella vena cava inferiore viene solitamente inserito attraverso la vena femorale, ma può anche essere iniettato attraverso la vena cava superiore (collo e sistema delle estremità superiori).
  2. La cucitura della vena cava inferiore viene eseguita se non è possibile impiantare un filtro. Così come con più coaguli di sangue o recidiva della malattia. In questo caso, una "clip" (morsetto speciale) viene applicata alla zona interessata della nave e cucita. Ciò consente di bloccare parzialmente il canale, lasciando un certo spazio per il flusso sanguigno. Lo svantaggio è il deterioramento del flusso di sangue dalle vene dell'arto inferiore.

Dopo l'intervento chirurgico (uno di questi), si dovrebbe indossare una fascia di compressione o calze. In questo caso, i primi tre giorni non sono consentiti, in generale, per rimuoverli, poiché esiste un'alta probabilità di formazione di nuovi phlebolith.

Nutrizione e dieta

La nutrizione per la tromboflebite non impone restrizioni severe. Ma devi seguire alcune regole. Il menu dovrebbe contenere prodotti che rinforzano i vasi sanguigni e impediscono la coagulazione del sangue:

  • cipolle e aglio;
  • varie verdure: pomodori, carote, barbabietole;
  • frutta secca e secca: fichi, albicocche secche, uva passa;
  • pesce e frutti di mare;
  • cavolo di mare;
  • latticini: ricotta, kefir, yogurt;
  • cereali: cereali e chicchi germinati;
  • bacche: mirtilli rossi, mirtilli rossi, uva, olivello spinoso;
  • meloni: cocomeri, meloni;
  • oli vegetali: semi di lino, oliva;
  • spezie: zenzero, cannella, peperoncino.

Limitare il consumo di alimenti che danneggiano i vasi sanguigni o aumentano la coagulazione del sangue:

  • grassi animali: strutto, burro;
  • caffè forte;
  • carne, soprattutto in forma fritta e affumicata (i piatti a base di carne possono essere mangiati 2-3 volte a settimana);
  • forti brodi di carne;
  • piatti in salamoia;
  • legumi: fagioli, piselli;
  • banane, rosa selvatica e ribes nero;
  • cottura, muffin, pasticceria;
  • bevande alcoliche

Evitare prodotti contenenti vitamina K coinvolti nella coagulazione del sangue:

  • spinaci;
  • broccoli;
  • fegato di maiale e manzo;
  • cavolo verde;
  • crescione.

Come trattare la tromboflebite a casa?

Il trattamento domiciliare è possibile se la malattia non è andata oltre la tibia e non c'è pericolo che un trombo entri nel sistema venoso profondo. Solo un medico può determinarlo, quindi consulta uno specialista prima di iniziare l'autotrattamento.

Se la malattia inizia in modo acuto, osserva il riposo a letto, assicurati che la gamba sia sollevata. Per migliorare l'effetto, combinare i metodi tradizionali di trattamento con la terapia farmacologica locale.

Trattamento locale:

  1. Unguenti contenenti eparina: gel di Lioton, Hepatrombin. Migliorano la circolazione sanguigna, espellono il fluido che ristagna nei tessuti e prevengono la crescita di un coagulo di sangue. Applicare sulla zona interessata 2-3 volte al giorno.
  2. Unguento con farmaci anti-infiammatori non steroidei: unguento Indometacina, Deep-relif, Indovazin. Alleviare il dolore, alleviare efficacemente l'infiammazione. Utilizzare una piccola quantità di farmaco 3-4 volte al giorno. Il corso del trattamento non deve superare i 10 giorni.
  3. Unguento con rutozidom: Venoruton, Rutozid. Migliorano le condizioni del muro venoso, riducono il gonfiore e riducono il dolore. Applicare 2 volte al giorno, una piccola quantità di gel sfregato fino a completo assorbimento. Dopo il miglioramento, un unguento o gel viene utilizzato una volta al giorno.

prevenzione

Le misure preventive sono le seguenti:

  • indossare scarpe comode e vestiti che non comprimono la zona degli arti;
  • rifiuto di cattive abitudini;
  • fare sport;
  • perdita di peso;
  • riposo, soprattutto per le gambe, si consiglia di dormire a volte con le gambe sollevate e fare un massaggio.

Quindi, la tromboflebite non può essere trattata alla leggera, dal momento che le complicanze di questa malattia possono essere molto gravi. È importante rifiutare l'auto-trattamento e iniziare a seguire il consiglio dei medici. Questo aiuterà a continuare ad essere una persona fisicamente attiva.

prospettiva

Molti pazienti dopo il primo episodio di TVP sviluppano una ricaduta della malattia. La frequenza del ri-sviluppo della malattia dipende dal trattamento:

  • Senza l'uso della terapia anticoagulante per 3 mesi, il tromboembolismo venoso si sviluppa nel 50% dei pazienti.
  • Durante la terapia anticoagulante, il rischio di recidiva durante l'anno è di circa l'8%.
  • Il rischio di ricomparsa di coaguli di sangue riduce l'uso di calze a compressione.

La probabilità di embolia polmonare dipende dalla localizzazione dei coaguli di sangue - maggiore è il loro aumento nelle vene della gamba, maggiore è il pericolo. Senza trattamento per embolia polmonare, circa il 3% dei pazienti con decesso per TVP.

Tromboflebite congestizia negli arti inferiori

Le vene varicose sono scomparse in 1 settimana e non appaiono più.

Le malattie del sistema vascolare si sviluppano spesso per molti anni e comportano conseguenze piuttosto gravi per una persona. Una delle patologie più insidiose è la tromboflebite degli arti inferiori: può causare disabilità e persino la morte se un coagulo di sangue si separa dalla parete del vaso ed entra nelle arterie vitali con flusso sanguigno.

Caratteristiche della malattia

Malattia delle gambe - tromboflebite - copre il sistema venoso degli arti inferiori. Questa patologia si verifica prevalentemente dopo i 45 anni di età, ma ultimamente è stata sempre più registrata nelle giovani donne, meno spesso negli uomini. La tromboflebite degli arti inferiori è un'infiammazione della parete venosa e la formazione di un trombo che ostruisce completamente o parzialmente la nave. Poiché la causa più comune della malattia sono le vene varicose, a un paziente viene spesso diagnosticata la varicotromboflebite. I principali sintomi della patologia sono dolore, gonfiore delle gambe, indurimento della vena, arrossamento.

Coaguli di sangue nelle vene possono auto-dissiparsi, che, per la maggior parte, è caratteristico della tromboflebite delle vene superficiali (vene safeniche). Tuttavia, anche la sconfitta delle vene esterne può fluire nel processo infiammatorio più profondo attraverso i vasi. Se un paziente ha una tromboflebite venosa profonda, c'è un alto rischio di sviluppare una complicazione: la separazione di un coagulo di sangue e il suo ingresso nel flusso sanguigno verso altri organi. La complicanza più grave è l'embolia polmonare (embolia polmonare), che spesso porta alla morte. Nella pratica medica, la sconfitta delle vene profonde interne è spesso chiamata flebotrombosi, sebbene la patogenesi - la formazione di un coagulo di sangue sulla parete infiammata della vena - sia la stessa in entrambi i tipi di malattia.

La classificazione dei tipi di tromboflebiti in base al tipo di flusso è la seguente:

  1. tromboflebite acuta;
  2. tromboflebite cronica;
  3. tromboflebite subacuta;
  4. esacerbazione di tromboflebite cronica.

Per la natura dei processi che si verificano, le tromboflebiti delle gambe possono essere:

  • purulento (settico);
  • purulenta.

A causa della presenza di tromboflebiti è classificato nei seguenti tipi:

  • congestizia - dovuta alla compressione delle vene con tessuti edematosi;
  • infiammatorio, compreso post-iniezione, post-traumatico, infettivo, allergico;
  • emostatico - innescato da una malattia della coagulazione del sangue o cancro;
  • ulcerativa - associata a gravi disturbi del trofismo tissutale.

Per il tipo di connessione di un coagulo di sangue con un muro di una vena, la tromboflebite può essere la seguente:

  1. occlusivo: il lume del vaso è bloccato da un coagulo di sangue, il flusso sanguigno si rompe, un coagulo di sangue può crescere contro il muro della vena;
  2. parietale - cresce insieme al muro della vena, ma il lume nel vaso rimane parzialmente non chiuso;
  3. Galleggiante - un grande trombo (lungo fino a 20 cm), che è pericoloso a causa della possibilità di separazione dal muro della vena, in quanto è collegato a esso in modo approssimativo.

Secondo la prevalenza del processo di trombosi è:

  1. locale - che interessa solo un'area di un arto;
  2. migrante - capace di manifestarsi in diverse vene degli arti inferiori simultaneamente o in tempi diversi.

cause di

Nonostante il fatto che fattori e cause simili possano innescare lo sviluppo di patologie, non si verifica in ogni persona che è esposta all'influenza patogena. Il fatto è che per l'emergere della tromboflebite è necessario combinare tre gruppi di fattori nel corpo: la triade di Virchow:

  1. Danni al muro venoso, in risposta ai quali appare un grumo di sangue. Poiché le vene safene sono ferite più spesso, la tromboflebite di questa localizzazione è più comune. Come un intervento chirurgico, contusione, lesioni, ustioni, iniezione del catetere e del catetere e una malattia infettiva può danneggiare la vena. Tutti questi fenomeni portano a un cambiamento nella parete del vaso e all'emergere della necessità di "sigillare" il difetto.
  2. Flusso sanguigno ridotto. Particolarmente spesso si osserva un rallentamento della velocità del movimento del sangue in pazienti a riposo a letto, dopo una prolungata compressione della gamba, ad esempio con gesso. Flusso sanguigno lento si verifica nell'insufficienza cardiaca, nelle vene varicose, nell'insufficienza linfovena cronica, nelle donne in gravidanza.
  3. Aumento della coagulazione del sangue. A volte è ereditaria e si sviluppa anche in connessione con malattie esistenti - infezioni gravi, disidratazione, oncopatologia, malattie del sangue. Spesso il sangue si addensa in risposta al trattamento e all'assunzione di molti farmaci. La patologia nel periodo postoperatorio è molto diffusa, soprattutto quando si esegue un intervento chirurgico nelle vene.

L'eziologia della malattia include l'impatto di tutti e tre i gruppi di queste condizioni, un tipo di cui colpisce più pronunciato. Di conseguenza, un processo infiammatorio inizia in una certa parte della vena, si forma un coagulo di sangue e si sviluppa tromboflebite. Per la maggior parte, in un primo momento, la malattia non è purulenta, ma se ci sono germi all'esterno o nel flusso sanguigno, un processo purulento può unirsi.

La malattia può andare in due modi nel suo sviluppo. Più spesso, la crescita di un coagulo di sangue e l'infiammazione del vaso si arresta spontaneamente, la vena si attenua e il coagulo di sangue saldamente saldato alla parete interna. Il rischio che un coagulo di sangue si stacchi è minimo. Ma quando il processo infiammatorio progredisce, il trombo diventa fluttuante - fluttuante, che è attaccato solo a un'estremità della vena. Tale instabilità di un coagulo di sangue minaccia la sua separazione ed embolia in qualsiasi vaso del corpo.

I fattori di rischio che esacerbano la probabilità di sviluppare una malattia sono molti. Spesso c'è tromboflebite durante la gravidanza e nel periodo postpartum, quando il sangue sullo sfondo dei cambiamenti ormonali diventa più denso, appare l'edema. Altri fattori di rischio includono abuso di fumo, bagno e sauna, vecchiaia, frequenti viaggi in aereo, seduta, ipodynamia, aborto e assunzione di contraccettivi ormonali.

Le aree colpite delle vene degli arti inferiori sono diverse. La tromboflebite è in grado di coprire l'area di tali vene:

  • grandi e piccole vene safene;
  • vena femorale;
  • vena poplitea;
  • vene profonde della gamba;
  • vene del piede;
  • vene pelviche e iliache.

Gruppi di rischio per tromboflebiti

A rischio sono molte persone, di seguito sono le principali categorie:

  1. Uomini sopra i 40 anni. Negli uomini, a differenza delle donne, dopo i 40 anni, il sistema di controllo della coagulazione del sangue inizia a peggiorare. Ecco perché dopo questa età molti di loro sono raccomandati a prendere farmaci per fluidificare il sangue.
  2. Le persone sono sovrappeso. Rischio circa 10 volte maggiore di formazione di trombi nell'obesità. Inoltre, il rischio è maggiore in presenza di colesterolo in eccesso nel sangue, con l'abuso di cibi grassi e malsani.
  3. Persone che conducono uno stile di vita sedentario. Lavorare in ufficio, guidando porta al ristagno di sangue negli arti inferiori. Solo gli sport e uno stile di vita attivo aiuteranno a evitare problemi.
  4. Le persone che praticano alcol senza misura. Essa provoca "attaccatura" delle piastrine, disidratazione del corpo e aumenta notevolmente il rischio di tromboflebite.
  5. Persone che soffrono di vene varicose e insufficienza venosa cronica. Queste malattie compromettono il flusso sanguigno nei vasi degli arti inferiori e contribuiscono alla trombosi.
  6. I fumatori. La nicotina costringe i vasi sanguigni, che provoca la trombosi venosa degli arti inferiori.
  7. Persone stressate Sovraccarico emotivo, stress causa il rilascio di adrenalina nel sangue, di conseguenza, il lavoro dei vasi è seriamente disturbato.
  8. Le donne incinte, così come le donne con più di 35 anni, assumono contraccettivi ormonali. Entrambe queste condizioni addensano il sangue, quindi sono fattori di rischio per la trombosi.

Tra le altre cose, gli scienziati osservano che più spesso la tromboflebite appare nelle persone più corte di 1,60 cm e oltre 1,90 cm.

I sintomi della malattia

La tromboflebite acuta delle vene superficiali delle gambe si verifica più spesso improvvisamente, a volte per nessuna ragione apparente, o dopo una lesione agli arti, dopo il parto. Lo stato di salute del paziente può, in generale, rimanere normale, ma spesso la temperatura corporea aumenta, ci sono brividi e malessere. La clinica della forma acuta di patologia è la seguente:

  • dolore, lacrimazione, pesantezza lungo la vena;
  • a volte - irradiazione del dolore al piede, al ginocchio, all'anca;
  • limitazione del movimento della gamba;
  • arrossamento localizzato, che con il progredire della malattia, può diventare più significativo in termini di dimensioni;
  • ipertermia distrettuale;
  • corda visivamente notevole, a forma di cordone, dolente alla palpazione;
  • con concomitanti vene varicose - la densità, il dolore delle vene e dei nodi dilatati;
  • un aumento delle vene safene di diametro;
  • edema dell'arto inferiore nell'area della trombosi (con tromboflebite venosa superficiale);
  • un aumento graduale delle dimensioni della parte sporgente.

Con la tromboflebite migratoria, possono essere identificati diversi focolai di trombosi, che si verificano simultaneamente o sequenzialmente. La tromboflebite cronica può essere riconosciuta durante un'esacerbazione, che manifesta segni simili a quelli sopra descritti per la forma acuta della malattia. Di solito la patologia dà le sue manifestazioni a lungo, per molti anni. Al di fuori della riacutizzazione, i sintomi possono essere completamente assenti, ma a volte il paziente ha prurito alla pelle - l'area della vena più afflitta da patologie graffia, crampi notturni, zone iperpigmentate compaiono sulla pelle delle gambe. I luoghi preferiti per la localizzazione della tromboflebite sono la metà inferiore della coscia, le parti superiori della parte inferiore della gamba e la zona della piega inguinale. Nella tromboflebite subacuta, i sintomi della malattia sono implicitamente espressi. Il dolore nella vena può essere lieve e generalmente i sintomi generali sono assenti. Vene su palpazione dolorosa, in qualche modo compattata.

La tromboflebite delle vene superficiali non è pericolosa quanto la patologia delle vene profonde. Un modo particolarmente sfavorevole di sviluppare la malattia è la tromboflebite ascendente, che copre le vene profonde o si diffonde prossimalmente. La malattia procede se si sovrappone a vene varicose con insufficienza valvolare e lesione delle vene perforanti. Più alta è la zona dell'infiammazione della vena, più difficile si sviluppa il processo. I principali sintomi della tromboflebite venosa profonda sono i seguenti:

  • dolore acuto e acuto;
  • aumento del dolore durante l'abbassamento delle gambe;
  • sensazione di gonfiore dei muscoli del polpaccio;
  • gonfiore pronunciato dell'intero arto;
  • stretching, lucentezza, cianosi della pelle del piede e della gamba;
  • dolore muscolare quando spremuto a mano;
  • arrossamento, ipertermia delle gambe;
  • coprendo la gamba con una rete di vene gonfie;
  • la comparsa di edema sotto gli occhi;
  • aumento della temperatura corporea.

Si osserva anche un flusso severo con la sconfitta della parte iliaco-femorale della vena principale. Quando un trombo è attaccato vagamente al muro di una vena, può essere staccato e sviluppare una condizione sfavorevole alla vita: il tromboembolismo.

Possibili complicazioni

Un trombo all'interno della nave tende ad aumentare di dimensioni. A volte un coagulo di sangue diventa così grande da sovrapporsi completamente alla vena e provoca lo sviluppo dell'insufficienza venosa acuta. In questo caso, c'è un forte dolore alla gamba, gonfiore all'istante, e l'arto è in grado di aumentare di dimensioni di 2-3 volte. Una improvvisa compromissione della circolazione sanguigna attraverso le vene principali senza un trattamento urgente può portare allo sviluppo della cancrena venosa, che richiederà l'amputazione dell'arto. La complicanza più grave sono le flemma, durante le quali si verifica la trombosi di tutte le vene di un arto.

Anche la prognosi della tromboflebite cronica degli arti inferiori è grave. Il blocco parziale di una vena o di più vene provoca lo sviluppo dell'insufficienza venosa cronica, che porta alla carenza di ossigeno nei tessuti e all'emergenza di ulcere trofiche ed elefantiasi. Quando un processo infettivo è attaccato alle pareti delle vene e dei tessuti circostanti, in assenza di cure di emergenza, possono svilupparsi complicanze settiche, fino a includere la contaminazione del sangue. Solo un precedente intervento medico e la fornitura di terapie di alta qualità per la tromboflebite possono prevenire tali conseguenze.

C'è una complicanza ancora più grave: l'aspetto di un grumo di sangue fluttuante e la sua separazione. Con il flusso sanguigno, questo coagulo si diffonde attraverso il sistema venoso, e ogni movimento può essere pericoloso per una persona, perché le contrazioni dei muscoli provocano l'arresto di un coagulo di sangue in qualsiasi parte del sistema circolatorio. Molto spesso c'è un blocco dell'arteria polmonare, accompagnato da insufficienza respiratoria e arresto cardiaco.

La manutenzione è

La diagnosi si basa sui reclami del paziente, sull'anamnesi e su numerosi esami strumentali e di laboratorio. Donare il sangue dovrà scoprire il grado di ispessimento. Per fare questo, si raccomanda di eseguire la biochimica e completare la conta ematica per la concentrazione piastrinica e l'indice di protrombina, coululogramma. I metodi diagnostici strumentali hanno lo scopo di chiarire la dimensione e la posizione di un trombo, nonché il rischio del suo embolo. Vengono utilizzati i seguenti metodi di ricerca:

  1. Ultrasuoni delle vene degli arti inferiori con scansione Doppler;
  2. flebografia radiopaca;
  3. studio del radioisotopo del sistema venoso;
  4. Risonanza magnetica con contrasto;
  5. Radiografia del torace (con sospetta embolia polmonare).

Di solito, è possibile eseguire un esame ecografico e del sangue per fare una diagnosi di "tromboflebiti delle vene superficiali". Per la trombosi venosa profonda, si consiglia la flebografia - un metodo di indagine invasivo più accurato. Nelle fasi iniziali, è possibile determinare la tromboflebite delle vene degli arti inferiori con l'aiuto di test fisici che consentono di rilevare tali sintomi:

  1. Sintomo Bishard: quando si preme all'interno del tallone o della gamba si verifica un aumento del dolore alla gamba.
  2. Sintomo Opittsa-Ramines - dopo aver applicato un bracciale di un tonometro sopra il ginocchio e forzando l'aria oltre 50 unità. c'è dolore lungo la vena colpita. Quando l'esposizione cessa, il dolore si attenua immediatamente.
  3. Sintomo di Homans - un forte dolore durante la rotazione del piede.
  4. Il sintomo di Mosè - quando si stringe lo stinco con il braccio dai lati, non c'è dolore, quando si schiaccia in direzione antero-posteriore - appare.
  5. Il sintomo di Lovenberg - dopo la posizione del polsino del tonometro sulla tibia e la forzatura dell'aria fino a 80 unità. c'è un forte dolore acuto.

Metodi di trattamento

Il primo soccorso per la forma acuta della malattia, che copre le vene profonde o superficiali, comporta un rigoroso riposo a letto, che è prescritto per prevenire la separazione di un coagulo di sangue e un'embolia polmonare. Al piede viene data una posizione elevata sul pneumatico, che contribuisce all'anestesia, aiuta ad alleviare il gonfiore e migliora il deflusso venoso. Se non ci sono controindicazioni da parte dei reni e del cuore, vengono fornite raccomandazioni per aumentare il regime di bere a 2-3 litri al giorno per assottigliare il sangue. Quando la malattia è subacuta, i pazienti possono girare a letto, sedersi, rilasciare la gamba dalla stecca per 20-30 minuti. Le procedure termiche e le impacchi caldi, che sono mostrati solo per la forma cronica di patologia senza esacerbazione, sono severamente proibiti. Dopo aver rimosso il pneumatico, la compressione viene effettuata sulle gambe - indossando bende, biancheria intima (calze, collant, calze), bende elastiche.

In ospedale, la patologia dovrà essere trattata nel suo corso acuto e la minaccia di tromboembolia. In altri casi, è possibile trattare con tromboflebiti a casa. Il trattamento farmacologico della tromboflebite degli arti inferiori ha lo scopo di impedire che il processo si diffonda nelle vene più profonde, riducendo il rischio di tromboembolia, sopprimendo l'infiammazione e prevenendo il ripetersi della malattia. Farmaci anti-infiammatori nominati immediatamente - Diclofenac, Ibuprofen, Nise, Ketoprofen, ecc. Inoltre, per ridurre il dolore nella loro alta gravità e ottimizzare la circolazione del sangue, vengono fatte iniezioni - blocco procaina lombare per 5-6 giorni.

La medicina conservativa prevede il seguente regime di trattamento per qualsiasi forma di patologia senza chirurgia:

  1. preparati per rafforzare le pareti delle vene (venotonics) - Troxevasin, Detraleks, Phlebodia;
  2. farmaci per prevenire un'ulteriore crescita del trombo (agenti antipiastrinici) - Aspirina, Cardiomagnile;
  3. compresse e iniezioni per il riassorbimento di trombi (trombolitici) - eparine a basso peso molecolare, durante le quali è necessario monitorare regolarmente la conta ematica;
  4. farmaci per lisi di emergenza di trombi (fibrinolitici) - urochinasi, streptokinase, tripsina;
  5. unguento per sciogliere un coagulo di sangue nelle vene sottocutanee - Lioton, eparina;
  6. con un unguento anti-infiammatorio - Gel chetonico, Diclofenac;
  7. antibiotici per eliminare il processo di infezione per tromboflebite purulenta o alta temperatura corporea - Ceftriaxone, Cefixime.

L'Hirudotherapy è utilizzato nella forma acuta della patologia venosa. È anche necessario mettere le sanguisughe se ci sono controindicazioni alla terapia anticoagulante. Hirudin da una sanguisuga medica entra nel sangue, riduce la sua viscosità, aiuta a sciogliere il coagulo di sangue, riduce il vasospasmo. Di metodi non tradizionali, l'omeopatia è anche popolare, ma la sua efficacia è alta solo con l'uso a lungo termine, che è possibile solo durante la tromboflebite cronica senza esacerbazioni.

La fisioterapia è prescritta, di regola, solo in caso di lesione cronica delle vene superficiali. Può includere UHF, magnetoterapia, massaggio, trattamento laser, Solux, radiazione infrarossa, ozono terapia, ecc. Secondo la testimonianza di alcuni pazienti, si raccomanda il trattamento di sanatorio-resort, ma solo con la remissione a lungo termine della tromboflebite cronica senza gravi disturbi trofici.

Indicazioni per la chirurgia per tromboflebiti - mancanza di risultati da terapia conservativa, alto rischio di trombosi. La rimozione delle vene con coaguli di sangue (flebectomia, trombectomia), o le loro sezioni individuali. I moderni metodi di trattamento chirurgico includono l'installazione di trappole - filtri cava che vengono iniettati attraverso una puntura nella vena e si aprono in esso, impedendo al coagulo di migrare nel flusso sanguigno. Sfortunatamente, il filtro può coagularsi da solo, causando un grave gonfiore e aumentando il rischio di diffusione della trombosi alla seconda gamba. Una complicazione è la malattia post-trombotica e lo sviluppo delle ulcere trofiche. Le tecniche chirurgiche che aiuteranno a curare la patologia comprendono anche la vena della vena, la rimozione delle vene superficiali, la chirurgia di bypass, lo stenting, la scleroterapia, le operazioni laser e radiochirurgiche.

Terapia di rimedi popolari

Il trattamento esterno con la medicina tradizionale è raccomandato solo per tromboflebite subacuta e cronica. Se i rimedi casalinghi sono associati a qualsiasi esposizione al calore, è severamente vietato utilizzarli durante la fase acuta della malattia. La terapia tromboflebite con rimedi popolari può includere le seguenti ricette:

  1. Assumere 10 g di ortica, foglie di piantaggine, corteccia di salice bianco, frutti di castagno, radice di Althea, foglie di lampone, fiori di camomilla e ruta medicinale. Preparare 2 cucchiai della raccolta di 600 ml di acqua bollente, lasciare in un thermos durante la notte. Bevi 100 ml di infusione tre volte al giorno per 1 mese.
  2. Versare 200 g di erba di palude essiccata in un secchio, versare acqua bollente (5-7 litri). Insisti, avvolgi un secchio, poi fai un pediluvio prima di andare a letto. Ripeti il ​​trattamento per 5-7 giorni.
  3. Prendi una foglia di cavolo, sbattila con un martello. Lubrificare con olio vegetale, fissarlo sulla gamba interessata per tutta la notte. Ripeti fino al recupero.
  4. Acquista aceto di mele di alta qualità. Di notte, lubrificare delicatamente i loro piedi e strofinarli al mattino con un corso di 1 mese.
  5. Diluire 100 g di sale marino e 2 cucchiai di soda in 10 litri di acqua, fare un pediluvio per 15 minuti. Ripeti ogni giorno 10 giorni.
  6. Unire la ricotta e il miele in parti uguali, eseguire una benda medica con questa miscela sull'area della tromboflebite, tenerla per almeno 2 ore. Ripeti tutti i giorni fino al recupero.
  7. Mescolare il grasso d'oca fuso (100 gr.) E la tintura di propoli (2 cucchiai), mescolare accuratamente e conservare in frigorifero. Spalmare questa crema sulle zone interessate delle gambe due volte al giorno per 14 giorni.

Va ricordato che tali erbe come l'ortica, la consolida maggiore, il calamo come monoterapia non dovrebbero essere utilizzate a causa del rischio di aumento della coagulazione del sangue, ma nelle raccolte può fare un buon lavoro con la trombosi venosa.

Nutrizione, esercizi e raccomandazioni

Le basi della dieta per la tromboflebite dovrebbero essere cibi sani e alimenti di origine vegetale. È necessario limitare seriamente il sale nella dieta, in modo da non provocare la comparsa di edemi, di rinunciare a carne grassa, cottura dolce, torte alla crema, cibo in scatola, carni affumicate. Limoni, aglio, pesce di mare, fiocchi d'avena, semi di girasole, barbabietole, cipolle contribuiscono al diradamento del sangue. Il calcio è necessario per preservare la salute dei vasi sanguigni, quindi la nutrizione dovrebbe includere ricotta, kefir, sesamo e altri alimenti ricchi di questo elemento. La viscosità del sangue aumenta gli alimenti con un'elevata presenza di vitamina K - banane, mango, spinaci, cavoli, fegato, quindi è meglio astenersi dal loro consumo durante l'esacerbazione della malattia.

Il paziente dopo la cessazione dei coaguli di sangue dovrebbe iniziare a praticare sport, ma per praticare solo l'esercizio moderato e approvato dal medico. Questo è fitness, ginnastica, esercizi al mattino. È utile praticare il camminare, fare le forbici, andare in bicicletta, fare esercizi con la betulla, camminare sulle dita dei piedi, ruotare i piedi, allargare le gambe, ecc. Ma durante l'esacerbazione tutti i carichi sono severamente vietati, in quanto aumentano il rischio di coaguli di sangue.

Altri consigli per la tromboflebite:

  • indossare solo scarpe comode;
  • scegliere abiti larghi e non rigidi;
  • non sedersi a lungo in una posizione;
  • allenati a salire le scale invece di prendere l'ascensore più spesso;
  • dormi con i piedi su una collina o un cuscino speciale per i tuoi piedi;
  • indossare calze a compressione, donne incinte - solo partorire con speciali calze elastiche;
  • al mattino fare una doccia a contrasto con l'acqua per le gambe.

Prevenzione delle malattie

La misura più importante per prevenire la comparsa di un coagulo di sangue è quella di monitorare la condizione delle vene in caso di vene varicose e l'insufficienza linfovena di un coagulo di sangue, che, se necessario, deve essere trattato in anticipo con un intervento chirurgico. Dovresti condurre uno stile di vita attivo per prevenire processi stagnanti nelle gambe. Per la prevenzione, è anche importante smettere di fumare, prodotti nocivi, mantenere l'igiene, indurire, perdere peso se si ha un eccesso di peso. Se sei soggetto a trombosi, dovresti fare esercizi speciali ed esercitare calze a compressione.

Sei uno di quei milioni di donne alle prese con le vene varicose?

E tutti i tuoi tentativi di curare le vene varicose sono falliti?

E hai già pensato a misure radicali? È comprensibile, perché le gambe sane sono un indicatore di salute e un motivo di orgoglio. Inoltre, è almeno la longevità dell'uomo. E il fatto che una persona protetta dalle malattie venose sembri più giovane è un assioma che non richiede prove.

Pertanto, ti consigliamo di leggere la storia del nostro lettore Ksenia Strizhenko su come ha guarito il suo pianto Leggi l'articolo >>

Trattamento della tromboflebite degli arti inferiori. Cause, diagnosi

Molti sanno in prima persona che dolore alle gambe. Ma questo potrebbe essere il primo segno di una malattia così grave come la tromboflebite. La prevalenza di questa patologia negli ultimi anni è aumentata in modo significativo e, dato che questa malattia è molto pericolosa, se non si inizia il trattamento per la tromboflebite degli arti inferiori nel tempo, il caso può finire in disabilità e persino nella morte.

patogenesi

Affinché la malattia si sviluppi, alcuni cambiamenti devono verificarsi nell'organismo sotto l'influenza di fattori interni o esterni. Le principali cause della malattia tromboflebite, ha descritto Rudolf Virchow (triade Virchow). Questi includono:

  • una diminuzione della velocità con cui il sangue scorre attraverso la vena;
  • aumento della coagulazione del sangue;
  • cambiamenti nella struttura strutturale della parete del vaso.

Sotto l'influenza di questi cambiamenti, un processo infiammatorio inizia in una parte specifica della vena, che porta alla formazione di un coagulo di sangue. Un coagulo di sangue può essere localizzato sia nel lume del vaso, bloccandolo (endoflebitite), sia all'esterno della parete vascolare (peripofleite) Secondo la natura dell'infiammazione, le tromboflebiti semplici e purulente sono classificate e profonde e superficiali dalla localizzazione del fuoco.

Tipi di tromboflebiti

Il più comune è la tromboflebite superficiale degli arti inferiori. Di norma, si verifica come una complicazione delle vene varicose, nonché a causa di insufficienza venosa. Con una tale malattia come le vene varicose, la tromboflebite può essere ripetuta più volte, progredendo e causando complicanze così gravi come la sepsi, l'embolia polmonare, la trombosi delle vene sottostanti. La trombosi venosa profonda è una patologia più pericolosa che superficiale. Nonostante il quadro clinico inespressivo all'esordio della malattia (il dolore e i sintomi di intossicazione nelle prime fasi di questa patologia non siano quasi espressi), le complicanze si verificano molto più spesso. L'edema e una chiara decolorazione sullo sfondo di un'assenza quasi totale di dolore e interruzione del benessere indicheranno tromboflebiti. La foto mostra un'immagine tipica con la sconfitta delle vene profonde.

Fattori di rischio

Tra questi fattori puoi specificare:

  • gravidanza e parto (specialmente con taglio cesareo);
  • il fumo;
  • età avanzata;
  • l'obesità;
  • voli frequenti e lunghi, viaggi;
  • assumere farmaci che influenzano il sistema di coagulazione;
  • storia delle vene varicose;
  • fratture complesse;
  • chirurgia addominale.

Spesso, la tromboflebite è il risultato di prolungato riposo a letto forzato. Questa situazione potrebbe essere successiva a complesse fratture o interventi chirurgici. Allo stesso tempo, oltre a rallentare il flusso sanguigno, diminuisce il normale carico muscolare, che crea i presupposti per il ristagno del sangue. I giovani che non hanno ferite, ma che devono trascorrere molto tempo stando fermi o seduti, sono a rischio di contrarre questa malattia.

Sintomi di tromboflebite venosa superficiale

La tromboflebite acuta degli arti inferiori, i cui sintomi sono determinati principalmente dal dolore e dal gonfiore lungo il vaso interessato, inizia gradualmente. C'è un aumento della temperatura fino a 39 gradi, i pazienti si lamentano di grave debolezza, affaticamento, brividi. Nel tempo, il dolore si intensifica. Possono occupare una posizione specifica, in base al piede, allo stinco, alla coscia o essere comuni. Al di sopra della vena, le strisce rosse sono chiaramente visibili e puoi facilmente sondarle. La pelle sopra l'area interessata si gonfia, aumentando il volume delle gambe di pochi centimetri. Visivamente, ha una sfumatura più scura, bluastra, tesa e iperemica. Al tatto la temperatura sopra l'area interessata è molto più calda del tessuto circostante. Spesso, la tromboflebite delle vene superficiali va a vasi più profondi.

Sintomi di tromboflebite venosa profonda

In questo caso, i segni di tromboflebite all'inizio della malattia non sono espressi. La malattia inizia con disagio all'arto interessato, crampi, piccolo gonfiore. Come la formazione di un grumo di sangue, la condizione peggiora. La temperatura sale a 39-40 gradi, il gonfiore aumenta. La pelle diventa lucida, pallida, con una tinta bluastra. Il dolore aumenta drammaticamente, prende un carattere scoppiante. Tutti questi segni indicano chiaramente tromboflebiti degli arti inferiori. I sintomi stanno aumentando Dopo alcuni giorni, sulla superficie della gamba interessata appare una rete vascolare espansa: si sviluppa una circolazione collaterale. Il paziente cerca di dare alla gamba una posizione sollevata. In questo modo, il dolore e lo "scoppio" sono in qualche modo ridotti. L'intensità del dolore aumenta con il movimento nell'articolazione della caviglia, così come con un respiro profondo e tosse. Se il processo infiammatorio si diffonde ulteriormente e la vena poplitea è coinvolta, l'edema colpisce anche l'articolazione del ginocchio. Allo stesso tempo, anche la sua mobilità diventa estremamente limitata e dolorosa.

Nota: se il deterioramento si è verificato in breve tempo, cioè la temperatura si è alzata improvvisamente, si sono manifestati dolori acuti e gonfiore dell'arto, e la pelle ha assunto una colorazione bluastra, quindi non cercare di auto-trattare la tromboflebite degli arti inferiori con unguenti o altri mezzi. Questo può innescare un coagulo di sangue. In tale situazione, è necessario contattare urgentemente gli specialisti, ed è meglio chiamare un'ambulanza.

Thrombophlebitis: diagnosi

Per uno specialista esperto non è difficile diagnosticare la tromboflebite. La foto spiega appieno perché. Questa patologia presenta segni esterni piuttosto caratteristici: dopo aver esaminato il paziente e individuato dolore, gonfiore, scolorimento della pelle sulla zona interessata, uno specialista può diagnosticare con certezza.

Per confermare la diagnosi di tromboflebite oggi sviluppato molti metodi di diagnostica funzionale. Il più comune e informativo è l'ecografia, combinata con l'ecografia Doppler. Il metodo non è invasivo, cioè non richiede di violare l'integrità della pelle. Oltre a valutare le condizioni delle pareti venose e dei tessuti circostanti, consente di determinare dove si trova un coagulo di sangue, la lunghezza dell'area interessata e la natura della trombosi.

Test funzionali

Oltre alla diagnostica mediante vari dispositivi, esistono numerosi test funzionali che consentono di determinare la tromboflebite delle vene nelle prime fasi. Questi includono i seguenti sintomi:

  • cm Bishard: se si preme il dito sulla superficie interna del tallone o della gamba, il dolore si intensifica;
  • cm Opittsa-Raminesa - il polsino del tonometro è sovrapposto sopra il ginocchio e l'aria è forzata fino al segno "50"; se il sospetto di tromboflebite è giustificato, allora c'è un forte dolore lungo la nave colpita, che immediatamente passa dopo che la pressione sull'arto è ridotta;
  • sm Homansa: dolore acuto nella parte inferiore della gamba quando si prova a ruotare il piede;
  • cm Mosè - lo stinco spremere le mani prima dai lati e poi nella direzione antero-posteriore, mentre se la spremitura laterale è indolore, la pressione simultanea davanti e dietro sarà dolorosa;
  • sm Lowenberg - quando forzare l'aria nel polsino del tonometro, situato nel mezzo della parte inferiore della gamba sopra l'80, provoca un forte dolore.

Trattamento della tromboflebite degli arti inferiori

Il metodo di trattamento è sviluppato prendendo in considerazione la forma della malattia, lo stato delle navi, la posizione e la natura della trombosi. La tromboflebite venosa profonda è trattata in ambiente ospedaliero. Di norma, si tratta di una terapia conservativa, il cui scopo è prevenire il tromboembolismo, ridurre l'infiammazione e ripristinare la pervietà della nave. La patologia delle vene superficiali viene spesso trattata in regime ambulatoriale. Le indicazioni per il ricovero sono considerate forme ascendenti di tromboflebiti delle grandi e piccole vene safeniche.

Nel periodo acuto, il paziente deve aderire rigorosamente al riposo a letto, l'arto interessato deve essere in una posizione elevata.

  1. A livello locale - prima di alleviare i sintomi dell'infiammazione di un impacco con l'unguento di Vishnevsky (eparina, butadion), dopo di loro l'arto viene fasciato con una benda elastica.
  2. La terapia antiincendiaria è condotta - "Butadion", "Reopirin". È anche possibile l'uso topico di unguenti contenenti FANS (diclofenac, gel di nurofen).
  3. Anticoagulanti (eparina) e agenti trombolitici (Fibrinolisina) sono usati per sciogliere i coaguli di sangue. I farmaci vengono utilizzati solo in ospedale, la dose viene scelta rigorosamente individualmente.
  4. Vasodilatatori e antispasmodici completano anche con successo il trattamento delle vene. La tromboflebite spasma le pareti dei vasi colpiti e farmaci come No-shpa, Angiotrophin, Nikoshpan, Eufillin lo impediscono.
  5. Per combattere l'edema grave, vengono usati diuretici - Lasix, Ipotiazide.

La chirurgia deve curare la tromboflebite?

L'operazione è di solito una misura di emergenza. Il più spesso è effettuato nelle situazioni seguenti:

  • in forma acuta ascendente di infiammazione delle vene superficiali sottocutanee con la posizione di un coagulo di sangue nella parte centrale o nella parte superiore della coscia;
  • con la minaccia del tromboembolismo;
  • quando un coagulo di sangue si scioglie per essudato purulento;
  • storia di attacchi acuti di tromboflebite;
  • la separazione di un grumo di sangue e la minaccia di danni alle vene profonde.

Le controindicazioni alle operazioni sono:

  • processi infiammatori (erisipela, eczema);
  • malattie cardiache;
  • la gravidanza;
  • forme gravi di vene varicose.

Le operazioni con tromboflebite, di regola, sono a basso impatto e eseguite sotto anestesia spinale. I seguenti tipi di interventi chirurgici sono i più comuni:

  • installazione di filtri - un filtro metallico, che ha la forma di una clessidra o di un ombrello, è posto all'interno della nave, passa attraverso il sangue, fermando i coaguli di sangue;
  • cucitura di una vena - la vena cava inferiore è cucita, se è impossibile installare un filtro, a volte viene montata una clip, che restringe il lume della nave in modo incompleto, lasciando piccoli canali per il flusso di sangue;
  • trombectomia - un catetere viene inserito nel lume del vaso, attraverso il quale il trombo viene schiacciato o rimosso.

Fisioterapia per tromboflebiti

Insieme ai metodi conservativi o chirurgici di trattamento e per migliorare i loro risultati, vengono utilizzati effetti fisioterapeutici. Tuttavia, può perseguire diversi obiettivi. Pertanto, le sedute UHF, l'elettroforesi con farmaci anti-infiammatori, la terapia magnetica ad alta frequenza hanno effetti anti-infiammatori. Al fine di ridurre la trombosi, viene utilizzata la terapia magnetica a bassa frequenza, l'introduzione di anticoagulanti mediante elettroforesi. La darsonvalutazione aiuterà a ripristinare il normale flusso sanguigno.

Buoni risultati in tromboflebiti e dà l'uso di sanguisughe. Sostanze che entrano nel flusso sanguigno quando mordono, hanno effetto analgesico, anti-infiammatorio e prevengono la coagulazione del sangue e la formazione di coaguli. Le sanguisughe sono messe da parte un centimetro sul lato della vena interessata, posizionandole su uno schema a scacchiera su entrambi i lati della nave a una distanza di cinque centimetri l'una dall'altra.

Ricette popolari nel trattamento della trombosi

Ci sono molte opzioni su come trattare la tromboflebite. Il trattamento dei rimedi popolari ha molti vantaggi. Anche se non si tiene conto del fatto che queste ricette sono state testate dalle generazioni precedenti, che hanno confermato la loro efficacia, allora le sostanze naturali utilizzate per la loro preparazione non hanno quegli effetti collaterali che sono analoghi sintetici. In questo caso, i prodotti delle api sono considerati indispensabili.

  1. La tintura di api Podmor allevia perfettamente il dolore e l'infiammazione, riduce il gonfiore. Per la sua preparazione, è necessario prendere una manciata di ape primaverina (individui morti) e riempirli di vodka (per una manciata - 0,5 l). Insistere per due settimane, quindi filtrare e applicare come impacchi, imponendoli per mezzo a due ore.
  2. Anche un significativo sollievo porta a comprimere il miele. Per questo, il miele viene applicato su un tovagliolo o una foglia di cavolo e applicato sulla zona interessata.
  3. Un altro dei prodotti di scarto delle api - propoli - ha anche molte qualità preziose. Macinando, mescolando con burro in un rapporto di 3:10 e riscaldando per 15 minuti, riceverai una massa che può essere usata come un'applicazione o come un unguento per una malattia come la tromboflebite.

Il trattamento dei rimedi popolari riconosce l'uso efficace di altri prodotti. Uno di loro è grasso d'oca. Può essere utilizzato sia in forma pura che con l'aggiunta di erbe. Per preparare un unguento con consolida maggiore o calendula, 30 g di erbe tritate vengono mescolate con 100 g di grasso e riscaldate per 15 minuti. La miscela viene filtrata e posta in un contenitore di vetro, utilizzando secondo necessità. Conservare l'unguento in frigorifero.

Quando la tromboflebite utilizza efficacemente non solo compresse o unguenti, preparati secondo le ricette più diffuse. Una grande influenza sulle navi ha l'uso di varie infusioni che migliorano la circolazione sanguigna, rafforzano la parete vascolare e alleviano l'infiammazione.

  • 2 cucchiai di coni di luppolo versare due tazze di acqua bollente e immergere in un bagno d'acqua per quindici minuti, lasciare in infusione per mezz'ora, prendere mezzo bicchiere prima dei pasti per 20 giorni;
  • Un cucchiaio di corteccia di quercia viene versato con un bicchiere d'acqua e fatto bollire per 25 minuti, infuso per un'ora e filtrato, preso in un cucchiaio quattro volte a stomaco vuoto per due settimane;
  • foglie di trifoglio e trifoglio in parti uguali vengono mescolate e preparate 2 cucchiaini. miscele di 300 ml di acqua bollente, insistono 30 minuti. e assumere 100 ml dopo i pasti tre volte al giorno al mese.

Un altro noto mezzo di medicina tradizionale, che si è dimostrato nel trattamento della tromboflebite, è l'ippocastano. Per la preparazione di tinture usate sia i fiori che i frutti di questa pianta. Inoltre, il succo fresco di fiori ha proprietà medicinali, che si consiglia di prendere ogni giorno, 25 gocce fino a tre volte al giorno. Per insistere sul fatto che l'ippocastano necessita di cinquanta grammi di frutta versare cinquecento millilitri di vodka e lasciarlo per due settimane al buio, scuotendo regolarmente il contenitore. Tintura pronta a prendere 30 gocce quattro volte al giorno per 4 settimane.

Queste ricette abbastanza semplici ma efficaci renderanno il trattamento della tromboflebite degli arti inferiori più accessibile ed efficace.

Articoli Su Varici