Quale medico cura le vene varicose nelle gambe, nell'esofago e in altri organi

Da questo articolo imparerai: che medico tratta le vene varicose nelle gambe, nelle vene del bacino piccolo e in altri organi, cosa fa esattamente.

Le vene varicose sono vene varicose. Può verificarsi non solo sulle gambe o sulle braccia. Anche le vene del bacino piccolo, del torace, dell'esofago e della cavità addominale possono espandersi.

  • Poiché l'espansione delle vene è una malattia vascolare, è necessario contattare il medico appropriato. Si chiama flebologo. Questo è un dottore la cui specialità è la patologia delle vene. Tratta le vene varicose di tutte le vene: sia sulle gambe, sia sulle braccia e nelle vene varicose degli organi interni.
  • Se non ci sono flebologi nella tua clinica, puoi contattare un angiologo. Questo è uno specialista di un profilo più ampio - è impegnato nel trattamento delle malattie di qualsiasi vaso (sia le vene che le arterie e i capillari).
  • Se non sei sicuro di avere le vene varicose, contatta il tuo medico locale o il medico di famiglia con i reclami, e ti darà un rinvio a un flebologo o ad un angiologo se necessario.
  • Se viene prescritta un'operazione, sarà eseguita da un flebologo (vena chirurgo) o un angiosurgeon (chirurgo vascolare).
  • Se vivi in ​​una piccola città o villaggio, e non ci sono specialisti di navi nella tua struttura medica, l'unica via d'uscita è quella di consultare un medico generico o un feldsher per un esame primario. Tuttavia, per un trattamento serio, devi comunque andare da un flebologo, da un angiologo o da un chirurgo vascolare.

Come un dottore rileva una malattia

In primo luogo, ascolterà i tuoi reclami e raccoglierà informazioni su di te per scoprire se sei a rischio. Il medico dovrà sapere:

  • chi hai lavorato in passato e qual è il tuo lavoro ora;
  • eri incinta, com'era la gravidanza e il parto;
  • I tuoi parenti hanno qualche malattia vascolare?
  • hai cattive abitudini;
  • Hai uno stile di vita attivo?
  • come mangi;
  • Hai sofferto di malattia vascolare prima del trattamento?

Puoi preparare le risposte a queste domande in anticipo, in modo da non pensare a lungo a un ricevimento specializzato.

Successivamente, il medico condurrà un esame primario. Se hai le vene varicose delle estremità, le apprezzerà visivamente, le sentirà, misurerà la pressione e il polso sulle gambe o sulle braccia.

Se i vasi profondi sono interessati, le vene varicose non possono essere rilevate durante l'esame iniziale. Pertanto, per una diagnosi accurata, nonché per determinare se un'operazione è necessaria, vengono prescritte le scansioni della vena duplex. Permette di vedere le condizioni delle pareti venose e delle valvole, per valutare quanto la malattia interferisce con la normale circolazione.

Cosa fa il dottore dopo?

Dopo aver ricevuto i risultati dell'esame, lo specialista può assegnarti:

  1. Mezzi per uso esterno (unguento, crema, lozione).
  2. Compresse per migliorare la condizione dei vasi sanguigni (angioprotectors).
  3. Abbigliamento di compressione speciale (esempio: calze a compressione).
  4. Fisioterapia.
  5. Chirurgia per indurire o rimuovere le vene colpite.

Durante il periodo di trattamento lo specialista monitora il decorso della malattia. Occorrerà sottoporsi periodicamente a ispezione e sottoporsi a una scansione venosa duplex ripetuta. Questo è necessario per valutare l'efficacia della terapia e decidere come pianificare ulteriori trattamenti.

Scegliere un dottore

Se il trattamento non dà risultati positivi per un lungo periodo, rivolgersi a un altro medico con i risultati di tutti gli esami a cui si è sottoposto prima e dopo la terapia. Potrebbe essere necessario contattare una clinica privata o un flebologo familiare - dopo tutto, trovare un buon dottore non è facile. E il risultato del trattamento dipende direttamente dalla sua professionalità.

Anche se vai in una struttura sanitaria pubblica, non essere pigro e conoscere quante più informazioni possibili sul medico che ti riceverà. Per fare questo, chiedi ai tuoi amici un problema simile o leggi le recensioni su Internet (nei forum delle città puoi trovare spesso discussioni di medici di cliniche pubbliche e private). E a volte basta ascoltare anche le persone in fila nell'ufficio di un particolare flebologo per capire se andare da questo dottore o meglio cercare un altro specialista.

Quale medico dovrebbe essere consultato per le vene varicose?

Con la comparsa di dolore, gonfiore, rete vascolare sulle gambe, la persona è sola con il problema: dove trattare la malattia e quale medico cura le vene varicose? Nella clinica di distretto più vicina, apprende che il ricevimento di pazienti affetti da una malattia delle vene degli arti inferiori è condotto da un flebologo. Non è sempre possibile che un medico di una specializzazione così ristretta pratichino gratuitamente le cliniche distrettuali, in questo caso può essere somministrato un chirurgo vascolare (angiosurgeon).

Comprendi i termini

Un chirurgo vascolare è un medico che ha superato la specializzazione pertinente e si occupa di consulenza, diagnosi, terapia, prevenzione e riabilitazione delle patologie vascolari chirurgiche (arteriose e venose).

Angiosurgeon - vedi chirurgo vascolare.

Un angiologo è un medico che si occupa del trattamento terapeutico e chirurgico delle malattie vascolari.

Angiologia (Chirurgia Vascolare) - una sezione di chirurgia che studia le malattie dei vasi sanguigni: arterie e vene

Un flebologo è un chirurgo vascolare specializzato in malattie veneree.

La flebologia è una sezione della chirurgia vascolare (angiosurgia).

Quali malattie tratta un flebologo?

Un medico flebologo diagnostica le malattie delle vene, raccomanda il trattamento. Armato di flebologia, la scienza del sistema venoso umano, diversi tipi di trattamento conservativo della patologia venosa.

  1. Trattamento farmacologico
  2. Fisioterapia.
  3. Correzione di dieta e stile di vita.
  4. Biancheria intima di compressione
  5. Terapia a radiofrequenza (obliterazione a radiofrequenza (RFO) o abliterazione a radiofrequenza (RFA)).
  6. Hirudotherapy.

Il medico sviluppa un programma di trattamento individuale. L'intervento chirurgico è prescritto solo in casi estremi e trascurati.

Alla prima ammissione, il flebologo conduce un esame e prescrive una ricerca. Per un esame completo delle condizioni delle vene è ricorso all'uso del metodo di ecografia Doppler e scansione duplex, tomografia computerizzata e studi di contrasto a raggi X dei vasi sanguigni. Fare un quadro completo della gravità della malattia consentirà esami del sangue biochimici e clinici, emostasiogramma.

Che cosa tratta il flebologo medico:

  1. Vene varicose
  2. Bacino varicoso
  3. Anomalie vascolari congenite.
  4. Stelle vascolari
  5. Trombosi di vene interne profonde.

Quale istituzione medica chiedere aiuto?

Nelle istituzioni mediche e policliniche multidisciplinari della città, lo staff comprende specialisti - angiologi che trattano i vasi del sistema circolatorio - arterie, vene, vasi capillari, vasi del sistema linfatico. Per ottenere un appuntamento gratuito con uno specialista, è necessario visitare il GP locale. Rilascerà un rinvio per un'ispezione gratuita. Un angiologo esamina i pazienti con patologie vascolari e prescrive il trattamento. Si raccomanda il trattamento chirurgico e il riferimento a un chirurgo vascolare quando il trattamento conservativo fallisce.

È possibile contattare uno dei centri medici o il dipartimento dei servizi a pagamento dell'ospedale, che impiega specialisti per le malattie vascolari, e iscriversi per un appuntamento pagato con un flebologo. Tali centri esistono ora in ogni città.

Un chirurgo vascolare praticante ha trattamenti non chirurgici. Quindi nella fase iniziale delle vene varicose si utilizza la scleroterapia, che consente, senza alterare le vene sane, di rimuovere i segmenti venosi estesi. Angiosurgia, altrimenti - chirurgia vascolare, ha richiesto il ramo della medicina. Le malattie vascolari dovute a uno stile di vita sedentario stanno diventando più giovani. La cattiva ecologia e il cibo malsano contribuiscono.

Ogni giorno, il chirurgo vascolare tratta la patologia vascolare, esegue operazioni che riportano la gente alla vita attiva.

Quando dovrei prendere una decisione veloce?

Le vene varicose attraversano quattro fasi del suo sviluppo. Nel quarto stadio della malattia, il paziente è tormentato da un forte dolore, è difficile per lui camminare, ogni passo è dato con tensione. Le tibie si gonfiano, i nodi serpentini delle vene sporgono da sotto la pelle, formano ulcere trofiche. I pazienti spesso perdono tempo e invece di rivolgersi a un flebologo nelle prime fasi della malattia, si auto-meditano e ricorrono ai tradizionali metodi di trattamento.

Le vene varicose in fase iniziale sono trattate in modo non invasivo. È necessario fissare un appuntamento con un flebologo se compaiono i sintomi:

  • Pesantezza nelle gambe.
  • L'aspetto delle vene visibili dopo l'esercizio.
  • Edema transitorio appare sulle gambe.
  • Bruciore e dolore.

L'esame professionale nel centro di flebologia o nella clinica distrettuale più vicina determinerà l'entità della malattia e prescriverà il trattamento ottimale.

Chirurgo vascolare Sergey Makarov per condividere l'esperienza nel trattamento delle vene varicose:

Quale medico cura le vene varicose

Avendo notato una piccola rete di piccoli vasi bluastri sui loro piedi, molte persone si chiedono che tipo di specialista medico dovrebbe essere indirizzato a questo. Impariamo ciò che è di competenza di un medico impegnato nel trattamento delle vene varicose.

Cosa fa un flebologo?

Questa malattia, come altre patologie venose, viene curata da un flebologo. È a lui che bisogna andare quando vede una griglia vascolare in piedi. Un flebologo è un medico di stretta specializzazione, le cui funzioni comprendono la prevenzione, la diagnosi e il trattamento di tutte le patologie delle navi venose. Si consiglia di visitarlo almeno una volta all'anno, anche senza segni di vene varicose. A proposito, questo è esattamente ciò che fanno le donne francesi, le cui gambe, anche in età avanzata, non soffrono della presenza di una griglia vascolare. Hanno una visita a un flebologo è la stessa tradizione di auto-cura, così come le visite dal parrucchiere. Questo specialista identifica i problemi venosi nella fase iniziale e propone misure preventive se il paziente ha una propensione genetica alle malattie vascolari.

Quando hai bisogno di sbrigarti dal flebologo?

Non puoi posticipare la visita a questo specialista quando noti questi sintomi:

  1. Estrema stanchezza degli arti dopo aver camminato, sensazione di pesantezza.
  2. Gonfiore su di loro.
  3. Polpacci muscolari. Appaiono spesso di notte.
  4. Bruciore agli arti inferiori.
  5. "Stelle" vascolari o vasi sporgenti sulla pelle di un colore bluastro.

Vene varicose spesso caratterizzate da arti. Lì i suoi sintomi sono visibili a tutti. Ma oltre alle gambe, ci sono anche vene varicose degli organi pelvici: l'utero, l'esofago, le labbra, nelle donne. È difficile identificarli in modo indipendente: questo è il compito del flebologo. Ma un indizio può servire:

  1. Dolore addominale, sensazione pesante.
  2. Forte scarica dai genitali.
  3. Gonfiore delle vene inguinali, loro protrusione.
  4. Dolore durante e dopo il rapporto sessuale.
  5. Dolore, dando il sacro, lombare.
  6. Violazione del ciclo mestruale, vale a dire l'aumento della sua durata con scarse secrezioni.

Come puoi vedere, i sintomi di cui sopra possono essere caratteristici di altre malattie, per esempio, ginecologiche. Pertanto, solo un flebologo è in grado di confermare o smentire la diagnosi delle vene varicose pelviche.

Sulla diagnosi delle vene

Questo fa parte dei doveri professionali di un flebologo.

Per identificare le vene varicose, vengono utilizzate le sue complicanze, metodi diagnostici di laboratorio e hardware.

La prima categoria include:

  1. Determinazione dell'utilità funzionale del fibrinogeno, sua quantità.
  2. Tempo di protrombina, cioè velocità e attività della coagulazione del sangue.
  3. Impostazione dell'indice di protrombina.
  4. Determinazione del tempo di trombina, cioè della velocità di transizione del fibrinogeno in fibrina.

I metodi di diagnostica hardware sono:

  1. Ecografia Doppler dei vasi sanguigni.
  2. Ultrasuono triplex
  3. Flebostsintigrafiya.
  4. Venografia. Questo è uno studio che viene eseguito iniettando una sostanza radiopaca in una vena.
  5. Flebomanometriya. La cosiddetta misurazione della pressione negli arti inferiori.

I risultati di tutti gli studi precedenti consentono al flebologo di stabilire una diagnosi accurata per i pazienti.

Quali tipi di trattamento utilizza un flebologo?

Sulla base della diagnosi, dell'età del paziente, della presenza di altre malattie in lui, il medico seleziona uno di questi tipi di trattamento:

  1. Conservatore. Questa nomina di prodotti interni e medicinali.
  2. Terapia di compressione Indossare bende, collant, l'uso di cuscini in lattice è parte di un trattamento completo della malattia.
  3. Fisioterapia.
  4. Esercizio terapeutico
  5. Scleroterapia. Viene utilizzato quando il paziente si rivolge in ritardo al flebologo e le vene necessitano di misure radicali di trattamento. L'essenza della scleroterapia è l'introduzione di sostanze in vasi che "incollano" insieme e quindi vengono rimossi dal sistema circolatorio.
  6. Chirurgia. È fatto da un flebologo o chirurgo vascolare, scegliendo autonomamente il metodo di intervento, a seconda dello stadio di sviluppo della malattia e delle condizioni del paziente.

Quindi, se ti importa della tua salute, allora il flebologo dovrebbe essere visitato almeno una volta all'anno per un esame di routine.

Medico per le vene varicose: chi contattare?

Quando si trovano piccole proiezioni venose sulle gambe, poche persone hanno fretta di vedere un medico. Molte persone pensano che le vene varicose non siano una malattia mortale e non si dovrebbe prestare attenzione. Pertanto, "battere le campane" inizia dopo che il problema peggiora, quando appaiono grosse protuberanze sulle gambe, le vene vengono bloccate e la persona praticamente perde la capacità di camminare.

Ciò solleva la questione di quale medico tratta le vene varicose o chi contattare? Ognuno a modo suo cerca una risposta: va in clinica, fa un giro di medici, passa il tempo e arriva allo specialista giusto. Gli utenti avanzati di Internet possono trovare facilmente la risposta in una rete aperta.

Andiamo dal dottore

Flebologo - chiamato un dottore di una specialità specializzata che cura le vene varicose. Ma per arrivare alla reception, ci sono almeno due modi.

È importante! Non è consigliabile iniziare il trattamento delle vene varicose a casa senza consultare un medico!

terapista

Prenditi cura della tua salute e rispondi ai cambiamenti nel tuo corpo nel tempo. Ai primi sintomi della malattia, contatta il tuo medico. Il medico prescriverà esami del sangue e delle urine per aiutarti a vedere le condizioni generali del corpo.

Quali sintomi dovrebbero andare dal medico:

  • sensazione di dolore alle gambe dopo il lavoro;
  • apparvero le prime strisce;
  • dolore dalla lunga camminata;
  • crampi notturni;
  • prurito nei muscoli.

Attenzione! Se le vene non sono fatte, ma i sintomi sono già osservati - questa è una ragione per andare in un istituto medico!

Il medico generico prescriverà un rinvio a un flebologo che si occuperà del trattamento immediato.

chirurgo

Il secondo modo può mostrare il più breve, a prima vista. Su esso vanno quelli che hanno mancato il trattamento tempestivo al dottore e la malattia avanza. Vene gonfie e dilatate, apparivano nodi varicosi, far andare una persona direttamente dal chirurgo. Come risultato dell'esame e del test, il medico prescrive un intervento chirurgico, perché in tali casi il trattamento non è più possibile.

Dopo il tempo trascorso in ospedale, il paziente deve fissare un appuntamento con un flebologo. Ciò è necessario per prevenire l'ulteriore diffusione della malattia, per prendere misure preventive di trattamento sotto supervisione, per ricevere consulenza di esperti, ecc.

Perché una persona non consulta un medico

Ci sono diversi motivi per cui le persone non vanno in ospedale ai primi segni e sintomi delle vene varicose. Uno dei più comuni è la paura. All'inizio della malattia, che può essere facilmente prevenuta con un trattamento preventivo, la paura arresta la persona.

Attenzione! Quando le vene varicose non sono raccomandate per automedicare! Fare riferimento agli esperti.

Di cosa hanno paura le persone:

  • paura dell'ignoto. Molte persone non sanno che il trattamento delle vene varicose inizia con un esame ecografico. Sulla base dei suoi risultati, viene redatto un quadro generale dello stato delle vene interne, vengono apprese la pervietà vascolare e il funzionamento delle valvole.
  • paura di salire sul tavolo operatorio. L'intervento chirurgico si verifica nei casi gravi (secondo le statistiche, è il 10% dei pazienti), quando c'è una minaccia per la vita del paziente o i metodi di trattamento non producono l'effetto desiderato. In altri casi, le vene varicose sono trattate con unguenti, farmaci, usare la biancheria intima di compressione, è possibile utilizzare rimedi popolari per il trattamento, ecc.

Il prossimo motivo per cui le persone non vanno dal medico non è sapere quale medico tratti le vene varicose sulle gambe. Ma come hanno detto prima, questo è un flebologo e ora sai chi contattare. Raccogliere informazioni sul medico: esperienza di lavoro, disponibilità di un certificato di professionalità, ottenere recensioni dei pazienti. Forse il flebologo è un'associazione di professionisti medici o pubblica articoli scientifici. Questo aiuterà a determinare la scelta del medico curante e ad andare audacemente alla reception.

Spesso puoi sentire la scusa: "Non ho soldi!". Oggi la medicina offre diverse opzioni di trattamento: cliniche private e strutture mediche pubbliche a basso costo. Se con le vene varicose si va in un policlinico nel proprio luogo di residenza, non si riceveranno trattamenti e consigli meno qualificati rispetto a quelli privati. Inoltre, non sarà necessario pagare per l'ammissione, i test iniziali, ecc., Il che farà risparmiare denaro sul trattamento. Inoltre, l'aggravamento delle vene varicose ne ricava una maggiore quantità di denaro, quindi non aspettare con il dottore.

Attenzione! Le vene varicose sono pareti indebolite del sistema vascolare, quindi il trattamento può durare a lungo, sia per il ripristino delle navi malate che per la prevenzione di quelle sane.

Chi è a rischio

Consideriamo chi è a rischio, perché questa categoria di persone dovrà anche sapere quale medico sta curando le vene varicose. Ricorda che questa malattia può comparire sia negli uomini che nelle donne.

Fai attenzione! Leggi sul trattamento delle vene varicose negli uomini e qual è la differenza dal trattamento delle vene varicose nelle donne nei nostri articoli.

  1. Predisposizione ereditaria Un'indagine su pazienti con vene varicose ha rivelato che l'80% dei pazienti soffriva di genitori, nonni e così via.In altre parole, le persone che hanno una predisposizione genetica per le vene varicose sono a rischio. In questo caso, non è consigliabile posticipare la visita al medico ai primi sintomi.
  2. Lavoro. Le vene varicose possono essere acquisite se la persona ha un lavoro sedentario o è associata alla necessità di stare in piedi a lungo. A rischio possono includere varie professioni - dagli impiegati agli impiegati, i conducenti e i banchieri. Le complicazioni iniziano a causa dell'incapacità delle vene di superare la costante pressione idrostatica.
  3. Gravidanza o eccesso di peso. Abbastanza spesso, le vene varicose sono osservate nelle donne in gravidanza, dal momento che il peso aggiuntivo del bambino aumenta il carico sulle gambe. Per misure preventive, visitare un flebologo per un consiglio per alleviare la pressione nelle vene. Questa categoria comprende persone in sovrappeso che sono incoraggiate a prendere un appuntamento e registrarsi presso un medico. Seguendo tutte le sue raccomandazioni, è possibile proteggersi dal problema delle vene varicose.

E in conclusione

Ora sai che tipo di medico tratta le vene varicose, sono stati in grado di superare tutte le paure e hanno ricevuto abbastanza informazioni sul corso del trattamento - in modo da poter andare tranquillamente in un istituto medico! Ricorda che il trattamento tempestivo e la prevenzione del trattamento aiuteranno a evitare molti problemi con le vene varicose in futuro.

Quale medico cura le vene varicose

Home> Trattamento> Scopri quale medico curare per le vene varicose nelle gambe? Sarà sufficiente contattare uno specialista?

Scopri quale medico curare per le vene varicose nelle gambe? Sarà sufficiente contattare uno specialista?

Spesso ci sono situazioni in cui una persona avverte un malfunzionamento nel corpo, ma non sa dove ea quale medico rivolgersi. E spesso ci sono domande simili: a quale dottore trattare per le vene varicose nelle gambe?

La situazione può essere notevolmente semplificata se conosci la patologia della tua malattia.

Se le gambe cominciavano a gonfiarsi e le vene cominciavano ad apparire, allora è necessario un flebologo per diagnosticare e prescrivere il trattamento.

Medici che curano le vene nelle gambe

Vediamo che tipo di medico tratta le vene varicose sulle gambe, e quali esperti adiacenti possono partecipare al trattamento?

Una malattia delle vene è studiata da una scienza chiamata flebologia. Da qui il nome dei medici che trattano le vene nelle gambe - flebologi. Sono specializzati in patologie venose. Non solo fanno la diagnosi, ma forniscono anche un trattamento minimamente invasivo.

Nei casi più gravi, se le azioni del flebologo non sono sufficienti, ricorrono all'aiuto di medici di un'altra specializzazione. Si occupano anche di malattie vascolari, ma in un modo diverso.

Insieme ai flebologi lavorano chirurghi vascolari. Questi sono specialisti della medicina clinica che risolvono molte domande sulla malattia vascolare. A seconda del funzionamento dei vasi sanguigni, prescrivono non solo metodi terapeutici conservativi, ma anche radicali.

Anche gli angiologi sono coinvolti nel trattamento. Questa è una specializzazione correlata di flebologi, ma gli angiologi preferiscono il trattamento conservativo e farmacologico.

La malattia varicosa è spesso accompagnata da complicanze. Anche se i flebologi svolgono il ruolo principale nel trattamento, in questi casi sono coinvolti chirurghi vascolari, dermatologi e fisioterapisti.

Nei casi gravi della malattia, un chirurgo vascolare avvia il trattamento, che prescrive le seguenti procedure:

  1. Scleroterapia. È usato per piccole vene varicose delle gambe.
  2. Echosclerotherapy. Rimozione delle vene, controllata da uno scanner speciale.
  3. Funzionamento con tecnologia minimamente invasiva.

Gli specialisti di questo profilo possono ripristinare le navi colpite dalla chirurgia gravitazionale.

Quindi, abbiamo scoperto quale medico tratta le vene varicose sulle gambe, e ora parliamo un po 'dei sintomi.

Chi e quali sintomi dovrebbero essere affrontati?

In una fase iniziale, le vene varicose sono trattate con un metodo non invasivo. Devi visitare un flebologo se compaiono i seguenti sintomi:

  • pesantezza alle gambe;
  • dopo l'esercizio appaiono le vene gonfie;
  • gonfiore appare sulle gambe;
  • dolore alle gambe e sensazione di bruciore;
  • di notte ci sono le convulsioni.

L'intervento del flebologo è necessario in presenza di fattori favorevoli a questa malattia:

  • la gravidanza;
  • età avanzata;
  • in sovrappeso;
  • una serie di cattive abitudini;
  • ereditarietà.

Inoltre, un fattore speciale che accelera i processi negativi nelle vene, sono le pareti deboli dei vasi sanguigni nei pazienti.

Metodi di trattamento flebologo

Uno specialista di questo profilo diagnostica e prescrive il trattamento. Esistono i seguenti tipi di trattamento della patologia venosa:

  1. Trattamento farmacologico
  2. Fisioterapia.
  3. Dieta.
  4. Maglieria a compressione.
  5. Terapia a radiofrequenza
  6. Hirudotherapy.

Le persone che sono suscettibili allo sviluppo delle vene varicose, si raccomanda di visitare regolarmente un flebologo.

Di solito un flebologo collabora con uno specialista nella diagnosi dell'ecografia.

Oltre all'ecografia, il flebologo prescrive altre procedure diagnostiche:

  1. Venografia. cioè una radiografia del sistema venoso.
  2. Flebomanometria: lo studio delle vene profonde.
  3. Scansione duplex
  4. Phleboscintigraphy - diagnostica isotopica.

Sulla base dei risultati dell'esame, il medico calcola il regime di trattamento e raccomanda le necessarie procedure mediche.

Dove andare?

È preferibile effettuare il trattamento in una clinica specializzata di flebologia con attrezzature moderne e medici esperti che curano le vene varicose degli arti inferiori.

Puoi contattare la tua clinica se hai un flebologo. Ma gli specialisti di questa professione non sempre giustificano le aspettative dei pazienti, dal momento che possono solo prescrivere un'ecografia, prescrivere farmaci e inviare test. Ma per sbarazzarsi delle vene ferite, hai bisogno di un chirurgo.

A quale medico curerà le vene varicose in una clinica gratuita? Nelle istituzioni mediche multidisciplinari ci sono sempre angiologi. Questi specialisti trattano le navi. Il rinvio ad un ricevimento gratuito è dato da un terapeuta. Ci sono, ovviamente, uffici di servizi a pagamento.

Quindi, ora sai se hai vene varicose sulle gambe a cui il medico deve consultare. E se noti i primi sintomi, dovresti immediatamente cercare un aiuto qualificato.

Il trattamento indipendente dei rimedi popolari è inefficace e accelera solo lo sviluppo della malattia. Assicurati di prendere in considerazione il fatto che le vene varicose sono una malattia piuttosto grave, quindi lo specialista deve essere altamente qualificato.

Flebologo: doveri, caratteristiche della diagnosi e del trattamento

Impegnato nel trattamento e nella diagnosi delle malattie venose

Spesso i pazienti sono preoccupati per la domanda: quale medico dovrebbe essere trattato per le vene varicose? Le vene varicose, così come tutte le altre malattie e patologie delle vene sono curate da un flebologo. Pertanto, per eventuali problemi medici relativi alle navi, è necessario contattarlo.

Un flebologo è un medico strettamente specializzato la cui competenza include la diagnosi, il trattamento e la prevenzione di eventuali patologie venose. Dovrebbe essere visitato regolarmente, anche in assenza di segni visibili della malattia, dal momento che lo specialista è in grado di identificare il problema al più presto possibile e iniziare un trattamento tempestivo, o suggerire adeguate misure preventive con suscettibilità alle malattie venose. In generale, è ottimale che tu abbia il tuo flebologo personale, a cui andrai regolarmente ad un appuntamento: il medico, che tiene d'occhio le condizioni delle tue vene, sarà in grado di rilevare rapidamente i minimi cambiamenti in esse.

Quando hai bisogno di "correre" dal dottore

Devi andare dal medico senza indugio se ti accorgi di uno o più dei seguenti sintomi:

  • Pesantezza alle gambe, grave stanchezza delle gambe dopo aver camminato.
  • Gonfiore alle gambe.
  • Spasmi dei muscoli gastrocnemio, particolarmente spesso manifestati durante la notte.
  • Dolore e bruciore alle gambe.
  • L'aspetto di "stelle" vascolari o vasi di colore rosso o blu che sono chiaramente visibili sotto la pelle.
  • Inondazioni delle vene.

Questo è l'aspetto di una venatura.

Oltre alle vene varicose, anche le vene varicose dell'utero e della piccola pelvi, gli organi genitali esterni, l'esofago possono svilupparsi nelle gambe. Qui i sintomi saranno in qualche modo diversi, e dovresti anche prestare attenzione a loro:

  • Il peso e il dolore nell'addome.
  • Scarico abbondante dai genitali.
  • Rigonfiamento e gonfiore delle vene inguinali.
  • Sensazioni dolorose prima, durante e dopo il rapporto sessuale.
  • Dolore che si estende alla regione lombare e sacrale, aggravato prima delle mestruazioni.
  • Violazioni del ciclo mestruale: un aumento della durata del ciclo, una mestruazione lunga e scarsa.

Tutti questi sintomi non sono specifici e possono essere manifestazioni di una malattia completamente diversa, ma solo un flebologo può eliminare completamente le vene varicose.

Procedure diagnostiche

Non appena consultate il vostro medico, il flebologo condurrà una gamma completa di misure diagnostiche per identificare la malattia, determinarne lo stadio e la localizzazione e prescrivere un trattamento efficace.

Per l'individuazione delle vene varicose e delle sue complicanze, vengono utilizzati metodi diagnostici di laboratorio e strumentali (hardware).

Diagnosi moderna delle vene con vene varicose

  • Determinazione della quantità e utilità funzionale del fibrinogeno.
  • Tempo di protrombina (l'analisi consente di impostare il tasso di coagulazione del sangue e l'attività dei fattori di coagulazione).
  • Determinazione dell'indice di protrombina (rapporto tra il plasma del tempo di protrombina del paziente e il tempo di protrombina del plasma di controllo).
  • Tempo di trombina (determinazione della velocità di transizione del fibrinogeno in fibrina sotto l'influenza della trombina).

Ecco come appare un coagulo di sangue

  • Ultrasuono triplex
  • Ecografia Doppler dei vasi sanguigni.
  • La fleboscintigrafia è un metodo minimamente invasivo e molto accurato per la valutazione del flusso sanguigno venoso.
  • La flebografia è un esame radiografico eseguito con l'introduzione di una sostanza radiopaca in una vena.
  • La flebomanometria è uno studio dinamico della pressione nelle vene delle gambe.

Sulla base dei risultati di questi studi, il flebologo fa una diagnosi accurata.

Tipi di trattamento

A seconda del tipo e della gravità delle vene varicose, nonché delle condizioni del paziente, il flebologo sceglie uno dei seguenti tipi di trattamento:

  • Trattamento conservativo Un flebologo prescrive l'assunzione di alcuni farmaci, per bocca o per via topica.
  • Terapia di compressione Indossare biancheria intima speciale a compressione, bende, l'uso di pastiglie di lattice.
  • Fisioterapia e fisioterapia.

Esercizi per la prevenzione delle vene varicose e coaguli di sangue

  • La scleroterapia è l'introduzione nella vena di una sostanza speciale che "attacca" il vaso e lo rimuove dal sistema generale di flusso sanguigno. È usato per trattare le vene varicose. Un flebologo esegue la scleroterapia solo dopo un esame completo e in assenza di controindicazioni al paziente (ad esempio, una reazione allergica al farmaco somministrato).
  • Trattamento chirurgico delle vene varicose utilizzato dal flebologo del chirurgo: flebectomia e miniflebectomia, nonché EVLK (coagulazione laser endovasale). Tutti questi metodi sono volti a rimuovere le vene varicose e ad escluderle dal normale flusso sanguigno. Il chirurgo flebologo sceglie il metodo in base allo stato dei vasi e all'organismo nel suo insieme, nonché sullo stadio di sviluppo della malattia.

Dopo la diagnosi completa del paziente, il flebologo sceglie il trattamento.

Spesso i primi tre tipi di trattamento del flebologo combinano e prescrivono una terapia complessa al paziente. Dal momento che il trattamento conservativo complesso non dà risultati immediati e talvolta richiede una correzione nel corso della terapia, un phlebologist personale sarà l'opzione migliore per il paziente - dovresti essere sotto la supervisione di un medico e consultarti, perché più a lungo il dottore ti guarda, più ne sa caratteristiche del tuo corpo e le sfumature del decorso della malattia. Di conseguenza, più efficacemente ti tratta.

Quando si sceglie un metodo chirurgico di trattamento, il chirurgo flebologo è guidato dallo stato delle vene del paziente, dalle condizioni generali del suo corpo e dallo stadio della malattia. E prende una decisione su un intervento chirurgico solo dopo un esame dettagliato del paziente.

Ora sai quale medico devi contattare dopo aver scoperto i primi segni delle vene varicose. E se avete ancora tali segni, è necessario andare dal medico senza indugio al fine di prevenire lo sviluppo di gravi complicazioni della malattia. E ancora meglio se hai un flebologo personale, a cui applichi una volta ogni sei mesi per un esame di routine.

Quale medico cura le vene varicose

Vene varicose - una malattia che si verifica abbastanza spesso. Stile di vita non salutare, attività professionali e problemi di salute determinano l'aspetto delle vene varicose. Le donne hanno maggiori probabilità di avere problemi alle vene a causa delle peculiarità della struttura delle pareti venose, nonché a causa di disturbi ormonali (gravidanza, menopausa). Gli uomini spesso sperimentano anche vene varicose, di solito a causa del lavoro associato a lungo tempo, sollevamento pesi, o, al contrario, uno stile di vita inattivo.

Non solo uno stile di vita sedentario porta alle vene varicose. La ragione potrebbe essere una predisposizione genetica, un'interruzione del sistema endocrino, sovrappeso, disturbi metabolici e nelle donne - indossare scarpe con i tacchi alti.

Le vene varicose si manifestano con vene bluette sporgenti nelle gambe. Oltre al difetto estetico, che rovina notevolmente l'aspetto delle gambe, le vene varicose si manifestano con dolore e pesantezza alle gambe, crampi notturni e gonfiore. Inoltre, la malattia può avere gravi conseguenze, come sanguinamento venoso e trombosi.

Dopo la comparsa dei primi sintomi, dovresti consultare immediatamente un medico. Le vene varicose di primo grado possono essere trattate molto rapidamente e facilmente, con l'aiuto di terapia farmacologica, ginnastica terapeutica e l'uso di calze a compressione. I gradi successivi vengono trattati con metodi moderni, come la scleroterapia (una procedura in cui le pareti delle vene sono incollate insieme a una sostanza speciale) e la flebectomia (rimozione della vena dilatata attraverso una puntura microscopica), il laser e altri metodi. E quale medico tratta le vene varicose?

Chi cura le vene varicose?

Con segni di vene varicose sulle gambe, è necessario contattare un flebologo o un chirurgo vascolare. Questo è uno specialista che esamina e tratta i problemi vascolari dilatati.

La flebologia (dalla "vena" greca) studia la struttura del sistema venoso, le sue funzioni, nonché i metodi di trattamento, la prevenzione delle malattie venose e i metodi di esame diagnostico.

È possibile prenotare un appuntamento con un flebologo sia presso la clinica distrettuale sia presso una clinica privata. Prima di iniziare il trattamento, è necessario conoscere il grado delle vene varicose e vedere in che condizioni si trovano le vene. Per fare questo, un flebologo dopo un sondaggio e l'esame delle gambe ti assegnerà un esame diagnostico, o più precisamente:

  • Scansione vene duplex. Uno dei metodi più affidabili per l'esame delle vene delle gambe. Oltre alla condizione delle vene, è possibile vedere la presenza di trombosi.
  • Venografia contrasto. La venografia aiuta a determinare la condizione delle vene, così come se c'è un coagulo di sangue o neoplasma. Una sostanza speciale di un colore contrastante viene iniettata nel sangue, il che rende possibile determinare con precisione la condizione delle vene sulla radiografia.

Esame del sangue del paziente

  • Analisi biochimica del sangue
  • Quali problemi vascolari sono trattati da un flebologo:
  • Vene dilatate del bacino
  • Espansione varicosa degli arti superiori e inferiori.
  • Vene varicose reticolari
  • Vene varicose interne
  • Trombosi.
  • Patologie congenite delle vene.
  • Trattamento delle vene varicose

    Dopo la diagnosi, il phlebologist prescrive un trattamento completo efficace. Può essere conservativo e chirurgico. Il primo tipo include:

    • La nomina di farmaci mirati a rafforzare le pareti dei vasi sanguigni. Oltre ai farmaci, il medico ti consiglierà di assumere determinati complessi vitaminici e integratori alimentari.

    Farmaci nel trattamento

  • Correzione di dieta e stile di vita. Rifiuto delle cattive abitudini e nomina di esercizi terapeutici. Esercizi speciali aiuteranno a migliorare la circolazione del sangue, rafforzare il corsetto muscolare e il tono generale del corpo.
  • Indossare maglieria a compressione, golf, calza, se le vene degli arti superiori sono espanse, quindi guanti e maniche. Puoi anche usare bende di compressione. Tale maglieria aiuta a rafforzare le vene e il corretto flusso sanguigno.
  • Massaggio pneumatico O massaggio sotto vuoto, utilizzando un dispositivo speciale. Questo massaggio migliorerà la circolazione sanguigna, allevia il dolore e una sensazione di pesantezza alle gambe.
  • Hirudotherapy. Terapia Leech. L'Hirudin, prodotto dalle sanguisughe, diluisce il sangue, prevenendo il verificarsi di coaguli di sangue. Il metodo della medicina alternativa, che viene sempre più prescritto dai medici dei metodi tradizionali di trattamento.
  • Scleroterapia. Questo è un metodo di trattamento delle vene varicose, in cui una speciale schiuma viene iniettata nelle vene dilatate, che incolla le pareti delle vene dilatate.

    Trattamento della vena laser

  • Trattamento laser Metodo moderno e molto efficace di trattamento delle vene varicose, che viene effettuato in anestesia locale.
  • Il trattamento chirurgico viene eseguito molto raramente, nel caso in cui i metodi precedenti non hanno dato un risultato positivo. Questi includono:

    • Operazione fistola sapheno-femorale.
    • Rimozione della grande vena safena.
    • Flebectomia.
    • Plasty di vene profonde.

    Dove andare per un consiglio?

    Per fissare un appuntamento con un flebologo per un esame, è necessario contattare un poliambulatorio multidisciplinare. Per venire ad un appuntamento gratuito, devi prima contattare il tuo medico locale. Lui, a sua volta, dopo l'ispezione, ti darà un rinvio a un flebologo gratuitamente.

    Se non hai il tempo di aspettare che il flebologo ti possa ricevere nella direzione, puoi visitare una clinica privata multidisciplinare retribuita o un centro medico specializzato in malattie vascolari. Oggi, in ogni città ci sono flebologi in connessione con l'aumento della domanda di tali specialisti. E proprio per questo, la medicina moderna offre costantemente nuovi metodi efficaci per il trattamento delle vene varicose, senza dolore, incisioni e riabilitazione a lungo termine.

    Non ignorare i sintomi delle vene varicose non appena inizi a osservarti:

    • Sensazione pesante alle gambe alla fine della giornata.
    • Inondazioni delle vene, dopo l'attività fisica e l'esercizio.
    • Le cosce si gonfiano quasi ogni sera.
    • La sensazione di bruciore, dolore, prurito alle gambe.
    • Crampi alle gambe durante la notte.

    Nelle prime fasi, le vene varicose sono facilmente curabili. La tua salute è nelle tue mani, consulta gli specialisti in modo tempestivo per evitare complicazioni.

    Quale medico cura le vene varicose?

    Quando una persona ha sintomi di malattia, si chiede quale medico tratti le vene varicose sulle sue gambe. Un numero di medici sono impegnati nella diagnosi e nella terapia della malattia. Aiutano a riconoscere la malattia, a fare la diagnosi corretta, a prescrivere un trattamento, a prevenire complicazioni.

    Quale specialista contattare per primo?

    È abbastanza facile per un adulto decidere la domanda su quale medico contattare per risolvere il problema. Il primo è visitare il tuo terapeuta. Un medico di medicina generale ti aiuterà a capire a quale dottore andare se hai le vene varicose nelle gambe e se vale la pena visitare uno specialista strettamente focalizzato. La situazione può svilupparsi dopo aver preso un medico di famiglia come segue:

    • Il terapeuta comprende che non vi è alcun motivo di preoccupazione dopo l'esame, prescrive il trattamento, chiede di osservare i sintomi. Se le condizioni del paziente peggiorano, le medicine prescritte dal terapista non apportano alcun miglioramento, lo specialista consiglia di andare con un varicose stretto a un medico con un focus ristretto;
    • Il medico comprende che ci sono complicazioni alle gambe, il paziente ha una fase iniziale delle vene varicose, prescrive un rinvio a un chirurgo vascolare o flebologo in modo che possano prescrivere il trattamento necessario e condurre una serie di studi. Spesso nella clinica c'è uno dei medici elencati, quindi al paziente potrebbe essere chiesto di sottoporsi a un controllo senza appuntamento. Nelle piccole città, un chirurgo vascolare e un flebologo ricevono in una clinica speciale o in un ospedale regionale. Quindi è richiesto un referral obbligatorio dal terapeuta;
    • Se il medico di famiglia dopo l'esame rivela che non vi è alcun problema, ma il paziente pensa in modo diverso (a causa del dolore prevalente la sera e l'affaticamento della gamba) e desidera consultare un altro medico, può ricorrere a frequenti cliniche e centri medici. In questo caso, non è richiesto alcun rinvio, ma dovrai pagare per l'ispezione. È meglio rivolgersi immediatamente al flebologo. Questo è un dottore che cura le vene varicose in qualsiasi momento. Aiuterà a capire la causa della malattia, a fare la ricerca necessaria. Se il medico decide che è necessario un intervento chirurgico, indirizzerà il paziente al chirurgo vascolare.

    Per ottenere una consulenza gratuita dal medico che cura le vene varicose sulle gambe, dovresti venire all'appuntamento con il terapeuta e chiedere un rinvio.

    Chi cura le vene varicose?

    Quasi il 90% degli ospedali ha uno specialista strettamente focalizzato che cura le vene varicose. Questo è un flebologo. Comprende le patologie delle vene, consiglia la prevenzione delle vene varicose, aiuta a capire se è necessaria l'assistenza chirurgica. Il nome della specialità deriva da una scienza chiamata flebologia. Esamina le malattie delle vene, varie patologie e complicanze che sono associate con loro.

    flebologo

    Un flebologo dopo l'esame raccomanda che il paziente si sottoponga alla ricerca necessaria. Si tratta di un'ecografia delle vene e dei vasi degli arti inferiori, esame Doppler (se indicato), test generali. Secondo i risultati del test, il medico fa una diagnosi e decide sul trattamento.

    Con una leggera dilatazione delle vene, il flebologo consiglia di bere un ciclo di farmaci chiamati venotonici, che stimolano una corretta circolazione sanguigna, aiutano a migliorare le condizioni dei vasi, migliorano il tono e l'elasticità. Oltre al trattamento, possono essere necessari unguenti e creme di azione venotonica, nonché fisioterapia (in assenza di controindicazioni).

    Se un paziente ha una grave lesione alle gambe, o la malattia è moderata, il flebologo può raccomandare l'uso costante di calze elastiche, prendendo la venotonica, i farmaci concomitanti che aiutano a prevenire lo sviluppo di complicazioni, il trattamento locale con unguenti e creme. Se questo trattamento non aiuta, il medico consiglia di consultare un chirurgo vascolare.

    Chirurgo vascolare

    Il medico aiuta a far fronte alla patologia già in via di sviluppo, per risolvere il problema dell'assistenza operativa al paziente. Un chirurgo vascolare dovrebbe essere contattato quando ci sono chiari segni di una malattia, come ad esempio:

    • Stelle rosse o bluastre ai piedi di qualsiasi posizione;
    • Linee chiare di vasi e vene, sporgenti o sporgenti sulla superficie del derma;
    • Gambe eccessivamente gonfie;
    • Forte dolore alle gambe;
    • Vene ingrossate e gonfie.

    Nelle piccole città, uno specialista così ristretto come un flebologo potrebbe essere assente. In questo caso, il paziente può chiedere consiglio a un chirurgo vascolare. Questo medico diagnosticherà e prescriverà un regime di trattamento.

    Il medico tratta la malattia in una fase grave quando è necessario un intervento chirurgico. Esegue chirurgia e rimuove le vene cattive. Dopo l'operazione, si raccomanda l'osservazione da un flebologo e un cardiologo.

    cardiologo

    È necessario un medico per consultare tutti i pazienti con vene varicose. La varicità è inestricabilmente legata all'intero sistema cardiovascolare, quindi il rischio di complicanze cardiache è elevato.

    Le vene varicose sono indicative di un flusso sanguigno anormale, quando il sangue scorre in avanti e indietro (sbagliato) direzione attraverso i vasi, le vene. Ciò provoca un malfunzionamento del muscolo cardiaco, dovrà lavorare di più per tenere il passo con il doppio lavoro. Spesso il medico fa una diagnosi deludente per le persone che soffrono di vene varicose, parlando di tromboflebiti o trombosi venosa. È consigliabile che tali pazienti assumano farmaci per tutta la vita che fluidificano il sangue e aiutano il muscolo cardiaco a lavorare nel ritmo corretto.

    Oltre ai principali medici coinvolti nel trattamento delle vene varicose nelle gambe, ci sono un certo numero di specialisti altamente mirati che sono inclusi nel trattamento delle complicazioni o della riabilitazione. Questi includono fisioterapisti, rianimatori (se il paziente è in terapia intensiva a causa di complicanze delle vene varicose), riabilitatori (impegnati nel ripristino dell'attività fisica), dermatologi (in caso di infezioni concomitanti, ulcere trofiche).

    Rivolgendosi a un terapeuta, un flebologo o un chirurgo vascolare, il paziente sarà in grado di sottoporsi a un trattamento per le vene varicose. Se necessario, lo specialista ti dirà quale ulteriore consultazione è necessaria.

    Che medico tratta le vene varicose oggi?

    Dopo aver esaminato le informazioni di seguito, scoprirai quale medico è necessario contattare dopo aver trovato le vene varicose.

    Quando dovrei vedere un dottore?

    Le vene varicose hanno molti sintomi caratteristici. Il segno più evidente dell'insorgere della malattia può essere chiamato gonfiore e vene varicose. I pazienti hanno nodi varicosi. Avendo notato sintomi di questo tipo, il paziente dovrebbe contattare immediatamente un flebologo - questo è il medico specializzato nel trattamento di questa malattia.

    Le restanti manifestazioni di vene varicose potrebbero non essere così pronunciate. Ad esempio, in molti pazienti le vene non sporgono, ma la sera le gambe si sentono pesanti, le lunghe passeggiate causano dolore, i muscoli prurito durante la notte, sono angusti.

    Quale medico cura le vene varicose

    Vivi alla grande! Tutto sulle vene varicose

    Quale medico cura le vene varicose

    Quale medico cura le vene varicose

    Vivi alla grande! Tutto sulle vene varicose

    Quale medico cura le vene varicose

    Le manifestazioni di cui sopra sono anche segni di vene varicose, e prima il paziente si consulta con il flebologo, maggiore è la probabilità di una pronta guarigione. In assenza di tale specialista nel luogo di residenza, è possibile contattare un chirurgo o un terapeuta e seguire le sue ulteriori istruzioni, ma è preferibile un ricorso a un flebologo.

    È importante capire che le vene varicose rientrano nella categoria delle malattie croniche e quanto prima la lotta inizia con essa, maggiori sono le possibilità di una ripresa di successo. Inoltre, anche dopo il trattamento, il paziente deve essere periodicamente controllato da un medico.

    Prima consultazione

    Il compito principale della prima consultazione è determinare la specializzazione del medico, che può aiutare in modo efficace un singolo paziente. Ad esempio, nelle cliniche di flebologia, i reparti di insufficienza venosa cronica di solito funzionano (i pazienti "pesanti" vanno qui) e i dipartimenti di linfologia.

    I pazienti senza gravi manifestazioni e complicanze sono esaminati da un flebologo.

    Inoltre, possono essere raccomandate consultazioni con un dermatologo e un traumatologo. In generale, tutto è determinato dalle ragioni che hanno portato alla comparsa della malattia varicosa, nonché dall'intensità della sua manifestazione.

    Cosa succede dopo la consultazione iniziale?

    Durante l'esame iniziale, un flebologo e uno specialista ecografico stanno lavorando con il paziente. In pratica, ogni flebologo qualificato possiede i metodi della diagnostica ecografica, ma in molti casi è preferibile lavorare con uno specialista strettamente qualificato.

    Mentre lo specialista ecografico esamina il paziente, il flebologo esegue un esame visivo, intervista il paziente e, dopo aver ricevuto i risultati degli ultrasuoni, fornisce il quadro più completo della malattia, che consente di valutare chiaramente le condizioni del particolare paziente.

    Durante l'esame iniziale, uno specialista ecografico sta lavorando con il paziente.

    Molto spesso, durante gli esami iniziali, vengono identificati ulteriori fattori aggravanti che richiedono l'intervento di un dermatologo, neuropatologo, ortopedico e altri specialisti.

    Le misure diagnostiche elencate nella maggior parte dei casi sono sufficienti. Ma se durante l'ecografia e gli esami esterni non è possibile ottenere tutte le risposte necessarie, il paziente verrà inviato per ulteriori esami. La necessità di questo si pone in non più del 2-3% dei casi: nella maggior parte delle situazioni, la diagnosi può essere ottenuta all'interno di una clinica, equipaggiata con attrezzature moderne. L'ecografia qualificata ha una natura multi-livello. Spesso i pazienti arrivano alla reception, sospettando nelle sue vene varicose. In questo caso, una semplice ecografia doppler dei vasi sanguigni è sufficiente per la diagnosi - uno studio in cui viene valutata la condizione delle vene e delle valvole.

    Insieme a questo, quando si individuano le vene varicose in combinazione con le complicazioni associate, la dopplerografia da sola è indispensabile.

    In tali situazioni, ricorrono all'angiografia ad ultrasuoni, una procedura diagnostica più complessa, i cui risultati valutano lo stato e le dimensioni dei vasi, i parametri del flusso sanguigno, le caratteristiche della parete e la presenza di coaguli di sangue.

    In pratica, oltre il 70% dei pazienti deve sottoporsi a un esame dettagliato per ottenere uno specialista il più possibile completo sulla situazione.

    Procedura dopo gli esami diagnostici

    Le caratteristiche del trattamento sono determinate principalmente dalla diagnosi. Ci sono diverse opzioni:

    1. Trattamento chirurgico È usato in casi molto avanzati con la sconfitta di grandi vene e la rilevazione di complicanze correlate. Se c'è la possibilità di guarire senza un intervento chirurgico, al paziente verrà raccomandata una terapia alternativa.
    2. Scleroterapia. Le vene danneggiate sono incollate insieme. Per fare questo, hanno iniettato una droga speciale. La procedura non richiede più di 5-10 minuti, dopodiché il paziente viene rilasciato sulla sua attività.

    Il secondo metodo di trattamento è efficace solo in forme lievi di vene varicose, quando la lesione colpisce vasi sanguigni non troppo grandi. Relativamente recentemente, è apparsa una tecnica perfezionata denominata "spumeggiante scleroterapia eco". Il punto è questo: il lume della vena colpita viene riempito con il farmaco sotto forma di schiuma, il vaso viene incollato e le vene varicose cessano di assomigliare.

    Ulteriori metodi usati principalmente per gravi complicazioni includono la coagulazione laser, il cui meccanismo d'azione si basa sull'uso di un raggio laser. Le vene non sono incollate insieme, ma "fermentate": una speciale luce guida viene introdotta nel lume, fornendo un raggio laser alle pareti della nave interessata. La tecnica è una delle più moderne ed efficaci.

    Inoltre, il trattamento viene applicato secondo il metodo dell'obliterazione a radiofrequenza, per molti aspetti simile al trattamento laser: un conduttore viene inserito attraverso una puntura nel lume della vena del paziente e la nave viene prodotta. L'unica differenza è che le funzioni di "saldatura" in questo caso non vengono dirette al raggio laser, ma alla radiazione elettromagnetica.

    È impossibile dare una risposta univoca riguardo a quale dei metodi considerati sia il migliore: l'efficacia di ciascun metodo è determinata dalle caratteristiche individuali di un particolare paziente.

    In questo caso, le opzioni di trattamento esistenti possono essere utilizzate in un complesso. Ad esempio, il trattamento chirurgico di grandi vene viene spesso praticato in concomitanza con la scleroterapia di piccoli vasi.

    La durata della terapia è in media 2-4 settimane, a seconda del metodo scelto e delle condizioni del particolare paziente. È importante che il paziente si consulti regolarmente con il medico e segua le sue raccomandazioni. Nel processo di trattamento, il paziente deve rispettare una serie di restrizioni:

    • non andare in sauna ed escludere in generale qualsiasi riscaldamento delle gambe;
    • indossare indumenti speciali a compressione;
    • ridurre al minimo lo sforzo fisico.

    La vita dopo il trattamento con le vene varicose

    Dopo il completamento del trattamento, il paziente dovrà visitare periodicamente il medico per monitorare le sue condizioni e determinare tempestivamente la ricaduta. La frequenza dei viaggi in clinica e le specificità delle azioni terapeutiche intraprese in futuro dipendono dalle condizioni del paziente: più la malattia era trascurata, più le procedure aggiuntive per fissare l'effetto avrebbero dovuto essere rimandate.

    In questo momento, come notato, tutto è puramente individuale. Nelle forme più lievi delle vene varicose, la decisione di ripetere i viaggi in ambulatorio nella maggior parte dei casi è presa dal paziente se ha dubbi sulla sua condizione.

    Dopo l'intervento chirurgico per la rimozione delle vene di grandi dimensioni, è meglio fare una visita di follow-up da un medico secondo la sua raccomandazione, di solito 6-12 mesi dopo l'intervento chirurgico.

    Le pazienti in stato di gravidanza devono prestare particolare attenzione e attenzione alle loro condizioni: durante questo periodo, le vene varicose spesso progrediscono, accompagnate da un aumento del rischio di coaguli di sangue.

    Le pazienti in stato di gravidanza devono prestare particolare attenzione e attenzione alle loro condizioni: durante questo periodo, le vene varicose spesso progrediscono, accompagnate da un aumento del rischio di coaguli di sangue.

    Consulta un medico in tempo e sii sano!

    Articoli Su Varici