Insufficienza vascolare venosa degli arti inferiori

Le vene varicose sono scomparse in 1 settimana e non appaiono più.

Secondo studi recenti, la patologia dell'insufficienza venosa degli arti inferiori ha cominciato a manifestarsi in persone abbastanza giovani e questo fenomeno è osservato abbastanza spesso. Se un precedente gonfiore, vene varicose e altri segni di vene varicose erano caratteristici delle persone anziane, quindi la mancanza di esercizio fisico, una cattiva alimentazione e altri fattori di rischio hanno reso questo problema ancora attuale. Dato che l'insufficienza venosa ha molte più cause e prerequisiti per il suo verificarsi, tutti hanno bisogno di apprendere le specifiche della patologia.

Caratteristiche della malattia

Il sistema circolatorio delle vene degli arti inferiori è rappresentato da vene profonde (90%), vene superficiali (10%). Tra loro ci sono perforanti o vene comunicative. Tutte le vene hanno un apparato valvolare, che è responsabile di far passare il sangue da un lato e impedirne il ritorno (flusso retrogrado). Se la salute delle arterie e del sistema cardio-venoso non viene disturbata, il flusso sanguigno è normale e il tono delle pareti delle vene non viene modificato, quindi dopo che il sangue è stato rilasciato, le valvole si chiudono e non consentono il ritorno del flusso. Quando si verifica un guasto in uno dei collegamenti della catena, si verifica un reflusso di sangue, con conseguente ristagno negli arti inferiori. Leggi anche le cause della congestione venosa cerebrale.

Se le valvole delle vene perdono la capacità di funzionare correttamente, si sviluppa l'insufficienza valvolare delle vene. Successivamente, si verificano violazioni dell'attività del sistema linfatico, si verifica insufficienza venosa-linfatica. Poiché la malattia si sviluppa in modo cronico, lentamente ma costantemente progredendo e portando a un cambiamento patologico della circolazione sanguigna delle estremità, si parla di insufficienza venosa cronica (CVI). In assenza di un trattamento adeguato, la patologia dà gravi complicazioni associate al fallimento del tessuto trofico della caviglia o dell'intero arto - erisipela, ulcere trofiche.

Oltre all'insufficienza venosa cronica, la classificazione dei tipi di patologia include l'insufficienza acuta meno comune, ma anche più pericolosa, del sistema venoso. La malattia si manifesta con un forte blocco dei vasi profondi e profondi dell'arto, a causa della quale vi è una rapida violazione del deflusso del sangue venoso. L'insufficienza venosa acuta è spesso causata da traumi o trombosi acuta. Non si verifica nelle vene superficiali, ma è in grado di infettare solo le vene profonde.

Per quanto riguarda l'epidemiologia dell'insufficienza venosa, oltre il 25% della popolazione adulta (dai 18 anni in su) ha determinati stadi di CVI. Ma con un esame più dettagliato e il coinvolgimento nella diagnosi annuale delle condizioni delle navi, il CVI, secondo il flebologo, si troverà in ogni seconda persona. Attualmente, circa il 10% delle persone soffre di grave insufficienza venosa, il 4% ha già ulcere trofiche. Una situazione così sfavorevole è dovuta alla frivolezza del problema, come molti pensano erroneamente, e un appello in ritardo per chiedere aiuto. Nelle donne, la patologia si sviluppa molto più spesso che negli uomini, ma negli ultimi anni questo "squilibrio" ha iniziato a appianare.

Cause di insufficienza venosa

Nonostante il fatto che le malattie delle vene possono coprire qualsiasi parte del corpo, anche il cervello, causando disturbi della circolazione cerebrale, è negli arti inferiori che si sviluppa CVI. La malattia è direttamente correlata alla posizione eretta di una persona, perché il carico sul sistema venoso delle estremità in questa situazione sarà massimo. Con la partecipazione dei seguenti fattori di rischio, l'insufficienza venosa si presenta molto più frequentemente:

  • eredità sfavorevole;
  • elevati livelli di estrogeni;
  • gravidanze multiple;
  • parto difficile;
  • aborto;
  • assunzione di contraccettivi ormonali;
  • lavorare in posizione eretta;
  • lavoro d'ufficio senza allenamento per le gambe;
  • stile di vita sedentario;
  • costipazione;
  • sollevamento pesi;
  • l'obesità;
  • frequente surriscaldamento;
  • vecchiaia (a causa della mancanza di collagene e di un'influenza prolungata di fattori avversi).

Spesso, CVI è considerato identico alle vene varicose. Infatti, l'insufficienza del sistema venoso si verifica quasi sempre con le vene varicose - vene varicose patologiche, ma CVI può svilupparsi sullo sfondo di altre malattie e disturbi:

  • malattia post-trombotica;
  • anomalie congenite delle vene (sindrome di Klippel-Trenone, sindrome di Parker-Weber-Rubashov)
  • lesioni;
  • flebotrombosi;
  • trombosi e tromboflebiti;
  • varie flebopatie funzionali.

La classificazione dell'insufficienza venosa dovuta al suo verificarsi è la seguente:

  1. congenita;
  2. idiopatico con eziologia poco chiara;
  3. secondaria a causa di vene varicose, trombosi e altre malattie, nonché lesioni.

L'estensione e i segni della malattia

Molto spesso in flebologia, viene utilizzata la classificazione dell'insufficienza venosa in base al suo grado di sviluppo:

  1. Grado zero - i sintomi della malattia sono assenti, ma non si osserva la piena salute delle vene. Iniziano le violazioni dal lato delle valvole e dalla parete venosa.
  2. Primo grado - dolore alle gambe, pesantezza, gonfiore di natura transitoria, a volte - crampi durante la notte. Asterischi vascolari - le teleangectasie possono essere evidenti.
  3. Il secondo grado - gonfiore delle gambe diventa persistente, appare iperpigmentazione, i sintomi della lipodermatosclerosi, eczema sono secchi o in lacrime.
  4. Il terzo grado - le ulcere trofiche sono osservate - aperte o guarite.

È necessario considerare più in dettaglio i sintomi principali d'insufficienza venosa, che il più spesso succedono e progrediscono in un paziente. Nella fase iniziale, la patologia si manifesta con segni clinici abbastanza diversi, ma, di regola, una persona cerca aiuto non a causa di una condizione grave, ma a causa di un difetto estetico pronunciato - grandi vene a ragnatela. È anche molto inquietante per una persona quando la prima fase dell'insufficienza venosa inizia a diventare pesante nelle gambe dopo la giornata lavorativa, salendo le scale, altri carichi.

Un po 'meno convulsioni sono osservate con CVI, ma ancora in alcuni pazienti possono raggiungere una gravità significativa durante la notte. Ciò porta all'insonnia persistente e persino alla depressione. I medici notano che anche con tali manifestazioni, non ci possono essere chiari sintomi di vene varicose sotto forma di vene allargate, il che fa pensare al paziente la frivolezza del problema e ritardare la visita dal medico.

Gonfiore del piede e della parte inferiore della gamba è un sintomo molto comune di CVI. Di solito sono evidenti la sera, ma nelle prime fasi della patologia anche un semplice riposo con le gambe sollevate o un sonno notturno salva completamente il paziente dall'edema.

Successivamente, il gonfiore diventa regolare, duraturo o permanente. Sono completati da bruciore e distensione alle gambe, spesso con dolore, dolori e dolori.

Altri possibili segni di insufficienza venosa degli arti inferiori:

  • pallore e pelle secca dei piedi;
  • sensazione di intorpidimento, gattonando sulle gambe;
  • estremità fredde;
  • sensazione periodica di calore, calore intenso;
  • iperpigmentazione;
  • perdita di capelli;
  • costante affaticamento, pesantezza e disagio;
  • prurito della pelle dei piedi.

Durante la gravidanza, l'insufficienza venosa, di regola, progredisce e intensifica i sintomi all'inizio del terzo trimestre. Tutte le manifestazioni della malattia nelle donne in gravidanza sono più elevate entro la fine della giornata e quando si passa da una stanza fredda a una calda. In tutti i pazienti con CVI, esiste il rischio di insufficienza venosa acuta sullo sfondo della trombosi. I suoi segni - un forte gonfiore, la sfumatura cianotica della pelle dell'arto, un modello ben visibile delle vene, un forte dolore lungo i grandi vasi. Questa condizione richiede una diagnosi e un trattamento urgenti, quindi il paziente deve chiamare rapidamente la squadra dell'ambulanza.

Possibili complicazioni

Quando un trattamento errato o non iniziato in tempo di CVI può minacciare varie complicazioni. I sintomi di precedenti gravi malattie possono essere un forte dolore alla vena, dolore quando si tocca la gamba, eritema della pelle, visivamente notevole dilatazione delle vene nelle cosce, perineo, pelle blu, arrossamento della pelle. Il CVI non trattato in modo particolarmente frequente è complicato nelle donne in gravidanza, così come nelle donne in gravidanza, che trascurano il consiglio di un medico per quanto riguarda l'uso di calze a compressione.

Complicazioni sgradevoli e talvolta molto pericolose dell'insufficienza venosa possono essere le seguenti:

  • infiammazione della parete venosa - flebiti;
  • trombo di vene ostruite con successiva infiammazione - tromboflebite;
  • infiammazione del tessuto lungo la periferia delle vene - periphlebitis;
  • ulcere trofiche;
  • erisipela della pelle;
  • pyoderma;
  • sanguinamento dalle vene infiammate;
  • sindrome da insufficienza cardiaca;
  • maggiore allergizzazione del corpo dovuta all'accumulo di metaboliti nel corpo;
  • tromboembolismo degli arti;
  • embolia polmonare.

L'ultima complicanza menzionata spesso comporta un esito fatale, e una malattia semplice e apparentemente completamente malsana - insufficienza venosa degli arti inferiori - può portare ad essa.

La manutenzione è

La diagnosi si basa su dati provenienti dall'esame e dall'anamnesi sulla base dei reclami del paziente. Oltre all'esame esterno, la palpazione degli arti inferiori è obbligatoria per il paziente per richiedere l'esame strumentale e la diagnosi di laboratorio del problema. A seconda della fase della patologia e dei suoi sintomi, è possibile raccomandare i seguenti tipi di esami:

  1. Ultrasuoni con vene Doppler degli arti inferiori. Permette di valutare la condizione delle vene - profonda e principale sottocutanea, situata sugli arti inferiori. La scansione duplex (ecografia Doppler) aiuterà a identificare la velocità del flusso sanguigno nelle vene, i parametri della parete venosa, il grado di consistenza delle valvole, le aree di reflusso, la presenza di coaguli di sangue e altri indicatori necessari.
  2. Linfografia. Viene prescritto per gravi violazioni del flusso linfatico e per la comparsa di edema forte, diffondendoli nell'area dell'anca.
  3. Lo studio dell'emostasi (analisi del fibrinogeno, coaulogramma, indice di protrombina, aggregazione piastrinica, ecc.). Necessario valutare la densità del sangue e identificare il rischio di coaguli di sangue.
  4. Analisi del sangue generale Dopo aver analizzato il livello di emoglobina, eritrociti, piastrine, il medico può formulare una conclusione sulla viscosità del sangue e sul lavoro del sistema di coagulazione del sangue. Se i leucociti sono elevati nel test, questo può indicare una fase di infiammazione attiva nel sistema venoso.
  5. Venografia. Questo metodo di esame è chirurgico, viene eseguito in ospedale, in quanto comporta l'introduzione di un catetere nella vena e portandolo nell'area di localizzazione del problema. Dopo l'iniezione di un mezzo di contrasto nel vaso, viene effettuata una radiografia, che consente un esame dettagliato della condizione delle vene.

Le fasi iniziali della malattia possono essere diagnosticate solo con dispositivi ad ultrasuoni ad alta risoluzione, quindi, se si sospetta una forma asintomatica di insufficienza venosa, è meglio contattare cliniche moderne e specialisti qualificati.

Per differenziare l'insufficienza venosa dovrebbero essere associati a malattie renali, trombosi venosa profonda, linfedema, malattia coronarica, difetti cardiaci, insufficienza arteriosa cronica, cuore polmonare cronico, alcune malattie del fegato, artrosi.

Metodi di trattamento

Spesso, al paziente viene chiesto di rimuovere la vena del problema utilizzando la chirurgia classica o la scleroterapia. Ma questo approccio è utile solo per le vene varicose e l'insufficienza venosa cronica è un processo sistemico che deve essere trattato con un approccio integrato. L'obiettivo del trattamento è di ripristinare completamente o parzialmente l'attività del sistema venoso e degli organi linfatici degli arti inferiori, nonché di prevenire il ripetersi della malattia.

La durata del trattamento farmacologico può essere di 2-4 mesi e i cicli devono essere ripetuti secondo le istruzioni del medico. In parallelo, i metodi non farmacologici sono necessariamente applicati, lo stile di vita cambia. I farmaci per il trattamento dell'insufficienza venosa sono i seguenti:

  1. agenti flebotropici per l'aumento del tono vascolare - Antistax, Detralex, Verorus, Phlebodia, Escusan; Maggiori informazioni sul trattamento della flebotrombosi degli arti inferiori
  2. medicinali topici con effetto tonificante e rassodante - Lioton, unguento eparina, ginkor, venobene;
  3. farmaci anti-infiammatori di azione esterna e sistemica per alleviare i sintomi della malattia - Diclofenac, Meloxicam, Fenalgon, unguento al butadione, unguento all'indometacina;
  4. agenti antipiastrinici per ispessimento del sangue - Aspirina, Dipiridamolo, Clopidogrel;
  5. glucocorticosteroidi locali per eczema e dermatite - Akriderm, unguento all'idrocortisone; Per saperne di più sul trattamento degli unguenti da dermatite varicosa.
  6. unguenti antibiotici, antisettici per il trattamento delle superfici delle ferite, ulcere trofiche, focolai infiammatori secondari - Clorexidina, Miramistina, unguento alla tetraciclina, unguento di eritromicina;
  7. Antibiotici sistemici per complicanze settiche gravi - Ciprofloxacina, ampicillina.

Flebotonica (venotonica) è la base della terapia farmacologica per la CVI. Nella fase iniziale della malattia, a volte sono sufficienti per migliorare significativamente la condizione delle vene. In una situazione più difficile, è necessario correggere i disturbi del flusso sanguigno, eliminare il processo infiammatorio, sciogliere i coaguli di sangue e assottigliare il sangue, migliorare il flusso della linfa, guarire le ulcere trofiche, ecc. Ecco perché è meglio iniziare la terapia al più presto. Scopri se è possibile sciogliere i coaguli di sangue con l'aceto

La prevenzione della progressione dell'insufficienza venosa e il modo di prevenire gravi complicanze sta indossando la maglieria a compressione. Calze e collant per scopi speciali, selezionati dal medico, aiuteranno a distribuire correttamente la pressione nella direzione dal piede alla coscia. L'intimo a compressione riduce il gonfiore, riduce il diametro delle vene, aumenta la velocità del flusso sanguigno nelle vene, riduce l'intensità del reflusso venoso.

Se il trattamento conservativo era inefficace, il medico decide sull'intervento chirurgico. Anche le indicazioni per la chirurgia sono complicanze dell'insufficienza venosa, tra cui trombosi e sanguinamento, ulcere a lunga durata, un grave difetto estetico. Il tipo e la portata dell'operazione dipenderanno direttamente dalla gravità del processo patologico e dallo stadio della malattia. Questi tipi di interventi sono usati:

  • Operazione Troyanova-Trendelenburg;
  • Operazione Linton-Coquette;
  • L'operazione di Babcock;
  • miniflebektomiya;
  • stripping.

Gli ultimi due tipi di operazioni sono le moderne modificazioni dei classici tipi di flebectomia e vengono eseguiti attraverso una piccola puntura, quindi cicatrici e cicatrici non vengono osservate dopo l'intervento. Trattamento spesso usato e minimamente invasivo delle gambe con laser, scleroterapia.

In caso di insufficienza venosa acuta, è necessario chiamare con urgenza un medico o un'ambulanza. Prima del suo arrivo, puoi fare un impacco freddo sulla gamba con un panno immerso in acqua ghiacciata o applicando il ghiaccio attraverso uno straccio. Dopo che il paziente è stato ricoverato in ospedale, gli vengono somministrati preparati di eparina, pomate riassorbibili e altri farmaci necessari. L'automedicazione in questo caso è severamente vietata per ingaggiare!

Terapia di rimedi popolari

Il trattamento di rimedi popolari può essere uno strumento eccellente per un paziente con insufficienza venosa. Non solo aiuterà a rallentare il processo patologico all'inizio della malattia, ma migliorerà anche il lavoro dei farmaci conservativi in ​​qualsiasi fase del CVI. Le ricette utili per il paziente sono le seguenti:

  1. Prendi un cucchiaino di foglie di corteccia e nocciola. Versare la materia prima con un bicchiere di acqua bollente, lasciare per 2 ore. Filtrare, bere 1/3 tazza tre volte al giorno a stomaco vuoto.
  2. Macinare 50 g di foglie di Kalanchoe, versarvi sopra 250 ml di vodka, lasciare al buio per 7 giorni. Quindi strofinare delicatamente questa tintura nelle aree dolenti delle gambe prima di coricarsi.
  3. Preparare 200 g di corteccia di montagna con mezzo litro di acqua bollente, mettere in un thermos, lasciare per 10 ore. Prendi un'infusione di 30 ml prima dei pasti tre volte al giorno.
  4. Collegare un cucchiaino di radice di valeriana, infiorescenze di luppolo, foglie di menta piperita, foglie di guardia a tre foglie. Versare 1,5 cucchiai della raccolta di 400 ml di acqua bollente, lasciare per un'ora. Bere 40 ml tre volte al giorno a stomaco vuoto.
  5. Gli aghi sminuzzati del chilogrammo producono 5 litri di acqua bollente. Fai una buona insistenza. Prendi i pediluvi, ma non riscaldare troppo l'acqua.

Prevenzione delle malattie

Le persone che, a causa di malattie esistenti o fattori di rischio, hanno tutte le probabilità di avere un'insufficienza venosa, dovrebbero prestare molta attenzione alla prevenzione della patologia. Per questo è necessario:

  • camminare di più;
  • fare esercizi mattutini, riscaldamento regolare per le gambe in ufficio;
  • abbandonare gli sport di potenza e lo sforzo fisico pesante;
  • rinunciare a saune, bagni, bagni caldi, se hai già vene varicose o tromboflebiti;
  • non abusare di lettini abbronzanti e di esposizione al sole;
  • perdere peso;
  • mangiare bene, mangiare più cibi vegetali;
  • prendere un multivitaminico;
  • ridurre la quantità di sale nella dieta;
  • prevenire la stitichezza;
  • indossare maglieria a compressione con un leggero grado di compressione.

Sei uno di quei milioni di donne alle prese con le vene varicose?

E tutti i tuoi tentativi di curare le vene varicose sono falliti?

E hai già pensato a misure radicali? È comprensibile, perché le gambe sane sono un indicatore di salute e un motivo di orgoglio. Inoltre, è almeno la longevità dell'uomo. E il fatto che una persona protetta dalle malattie venose sembri più giovane è un assioma che non richiede prove.

Pertanto, ti consigliamo di leggere la storia del nostro lettore Ksenia Strizhenko su come ha guarito il suo pianto Leggi l'articolo >>

Insufficienza valvolare delle vene: come manifestato, le principali forme della malattia

La bassa attività fisica, la presenza prolungata del corpo in una posizione, la patologia congenita dei canali del sangue e altri fattori negativi spesso portano all'insufficienza del deflusso nei vasi venosi.

L'insufficienza venosa è una patologia associata a funzionalità compromessa delle valvole dei canali sanguigni. Tra gli anziani, questa malattia è comune. La causa principale dell'insufficienza venosa valvolare è la perdita di funzionalità endoteliale che riveste la superficie interna dei vasi.

Quando la trombosi dei canali del sangue viene osservata ostruzione delle loro lacune. Durante il trattamento, il diametro del lume viene ripristinato e le valvole vengono distrutte. Ciò impedisce il ripristino del flusso sanguigno normale.

L'insufficienza della valvola provoca una forma acuta della malattia. La sintomatologia della malattia è diversa e può manifestarsi con la presenza di uno o più segni. I pazienti di solito soffrono di dolore e pesantezza agli arti inferiori, gonfiore delle gambe, presenza di una rete vascolare pronunciata, cianosi, mancanza di elasticità della pelle e crampi notturni alle gambe. La gravità di questi sintomi dipende dallo stadio di progressione.

L'insufficienza valvolare delle vene può diffondersi ai vasi sottocutanei, profondi e perforanti. Inoltre, l'insufficienza delle valvole delle vene perforanti, BPV (grande sottocutaneo) è molto più comune della sconfitta dei canali del sangue profondo.

Insufficienza della valvola venosa profonda

L'insufficienza delle valvole venose profonde provoca un aumento della pressione sanguigna sulle pareti dei vasi degli arti inferiori. Da questo, la sostanza biologica penetra gradualmente attraverso le pareti dei canali del sangue nei tessuti adiacenti, causando gonfiore e compattazione. Il gonfiore porta alla compressione dei vasi più piccoli della parte inferiore della gamba e della caviglia, causando la loro ischemia, che successivamente porta alla formazione di ulcere.

Vene varicose - una terribile "piaga del XXI secolo". Il 57% dei pazienti muore entro 10 anni da.

Il ruolo dell'insufficienza valvolare profonda nella formazione di un processo patologico cronico è innegabile. Fallimento primario delle valvole dei canali venosi profondi, così come i fattori che causano le vene varicose spesso portano a CVI.

Una delle forme di questa malattia è la violazione della funzionalità delle navi sura. La malattia ha un quadro clinico vago. L'edema degli arti in questa forma è praticamente assente. Nella diagnosi, c'è dolore che si verifica quando i muscoli dei polpacci sono schiacciati, il disagio quando il piede è piegato.

La clinica di insufficienza delle vene surali è sfocata, la diagnosi può essere confermata solo utilizzando metodi aggiuntivi. Il trattamento consiste nella somministrazione di eparine a basso peso molecolare e l'uso di calze a compressione. I pazienti sono incoraggiati a muoversi di più e devono essere controllati regolarmente da un flebologo.

Insufficienza valvolare delle vene safene

Con lo sviluppo della malattia il più delle volte ha osservato la distruzione delle valvole del grande canale sottocutaneo. Come risultato della patologia, si verifica la formazione di un reflusso verticale. Secondo gli ultrasuoni, tutte le valvole delle autostrade sottocutanee possono essere compromesse, compresa la valvola di riposo, situata nel GSV.

Se la funzione della valvola ostale è compromessa, c'è una fuoriuscita di sangue dall'anca alla più grande linea sottocutanea. Il flusso di sangue dal bacino ai vasi sottocutanei porta alla formazione di reflusso verticale. Questa patologia è spesso diagnosticata dagli ultrasuoni.

Insufficienza venosa perforante

Le navi perforanti sono comunicazioni tra i canali del sangue profondo e sottocutaneo, così come le strutture di comunicazione che collegano le autostrade sottocutanee maggiori e minori. L'insufficienza valvolare delle vene perforanti e il tronco degli affluenti forma un reflusso sanguigno orizzontale, che può essere eliminato solo chirurgicamente.

Le vene perforanti insufficientemente diagnosticate dell'insufficienza della gamba. Ciò è causato da una violazione dell'equilibrio fisiologico dei muscoli e dei tessuti elastici, nonché delle strutture di collagene. La stasi prolungata del sangue porta ad un ispessimento delle vene perforanti della gamba. Il guasto delle valvole non fornisce un deflusso e il sangue viene scaricato nella rete vascolare sottocutanea.

I sintomi della malattia consistono in protrusione dei canali del sangue, comparsa di edema, gravità e dolore. La pelle sul sito dell'area patologica si addensa e si scurisce. In assenza di un tempestivo intervento terapeutico, le ulcere iniziano a formarsi.

A causa della trascuratezza dell'insufficienza valvolare delle vene perforanti della parte inferiore della gamba, si può sviluppare tromboflebite. Il pericolo di questa forma di patologia è l'assenza di sintomi visibili. Identificare la malattia consente solo la diagnostica strumentale.

Ksenia Strizhenko: "Come mi sono liberato delle vene varicose sulle mie gambe in 1 settimana? Questo strumento economico fa miracoli, è normale."

Insufficienza valvolare degli arti inferiori

Il trattamento dell'insufficienza valvolare degli arti inferiori inizia con la determinazione della causa dello sviluppo della malattia. È interessante notare che hanno iniziato a diagnosticare questa malattia anche negli adolescenti. I medici considerano l'ipodynamia e una dieta malsana come uno dei motivi del suo sviluppo prematuro. Successivamente, parleremo delle varietà di insufficienza venosa e di come liberarsi di questa malattia.

Essenza e caratteristiche dell'insufficienza venosa

Molti medici credono che le patologie delle navi venose siano presenti in ogni persona. La ragione di questo fenomeno sta nel fatto che il sangue nelle vene deve costantemente superare la forza di gravità. La sua azione è migliorata dalla camminata verticale. Il sistema vascolare di qualsiasi persona è costituito da autostrade sottocutanee (10%) e vasi profondi (90%). Sono le vene profonde che formano la base del flusso sanguigno. Per lo stesso motivo, la paura del panico delle persone prima di rimuovere i vasi dilatati a causa delle vene varicose è irragionevole, dal momento che la fornitura di sangue, al contrario, è normalizzata.

Lo sviluppo dell'insufficienza venosa è accompagnato da un anormale movimento del sangue verso la parte inferiore del corpo, vale a dire nelle gambe. Questo processo provoca l'allungamento delle pareti vascolari e la rottura delle valvole. In condizioni normali, la valvola si chiude quando viene estratto il sangue. Quando una persona sviluppa insufficienza, la valvola cessa di contenere sangue. Comincia a filtrare.

cause di

Il fallimento delle valvole delle vene degli arti inferiori richiede un trattamento immediato, ma il problema è che l'eziologia del suo sviluppo non è del tutto chiara. Cause comuni che influenzano l'aspetto dei disturbi vascolari includono la presenza di eccesso di peso, mancanza di attività fisica e eccessivo stress sulle vene. Talvolta le interruzioni ormonali associate allo sviluppo del corpo o della gravidanza diventano un catalizzatore per lo sviluppo della malattia. Le potenziali cause di insufficienza venosa includono:

  • cambiamenti legati all'età nel corpo;
  • problemi nel tratto gastrointestinale (stitichezza);
  • ipertensione;
  • assumere farmaci che influenzano la viscosità del sangue e i livelli ormonali.

Sintomi e manifestazioni di patologia

La malattia si manifesta in modo simile alle vene varicose. Il paziente lamenta una sensazione di peso costante nelle gambe e gonfiore. Il paziente ha vene varicose sulle gambe. Con il progredire della malattia, la sindrome del dolore viene aggiunta a queste manifestazioni. A causa della malnutrizione, la pelle assume un colore biancastro-giallastro. Alcuni pazienti hanno convulsioni. Molto spesso, i pazienti li incontrano durante la notte, causando affaticamento cronico. Se una valvola è insufficiente, una persona può manifestare i seguenti sintomi:

  • perdita di capelli sulle gambe;
  • forte prurito della pelle;
  • un'improvvisa sensazione di intorpidimento delle membra;
  • temperatura eccessivamente bassa delle gambe;
  • un'improvvisa sensazione di calore.

Le caratteristiche della manifestazione della malattia dipendono direttamente dallo stadio del fallimento. In alcuni pazienti, la malattia può svilupparsi nel corso degli anni, quindi non prestano attenzione ai sintomi presenti. All'esame obiettivo, un chirurgo visivo può notare segni di insufficienza venosa durante una valutazione visiva delle condizioni del paziente, ma è meglio se il paziente stesso va da un flebologo con edema frequente delle gambe e non trasmette una sensazione di pesantezza agli arti.

Diagnosi di insufficienza venosa

Nel determinare la malattia, il ruolo di reclamo del paziente e i risultati dell'esame svolgono un ruolo. Oltre a una valutazione visiva delle condizioni dei vasi degli arti inferiori, sarà necessaria la diagnostica di laboratorio e l'esame hardware delle gambe. Il medico valuta le condizioni generali del paziente e quindi dà la direzione dei test necessari. Ai metodi hardware per la diagnosi di insufficienza valvolare includono:

  • Ecografia Doppler;
  • venografia;
  • linfografia.

Obbligatorio è un esame emocromocitometrico completo. Sulla base degli indicatori delle piastrine, dell'emoglobina, degli eritrociti, il flebologo può fare una conclusione sugli indicatori della viscosità del sangue. Se deviano fortemente dalla norma, il paziente viene inviato per valutare l'emostasi. Questa procedura aiuterà a determinare la probabilità di coaguli di sangue in un particolare paziente.

Tipi di malattia

Quando si tratta di problemi nel funzionamento delle valvole, i medici parlano dell'insufficienza venosa acuta e cronica. La malattia può anche essere funzionale e linfatica. L'insufficienza acuta delle vene è considerata la più pericolosa per la vita. È caratterizzato dall'occlusione completa della nave. Lo sviluppo della forma cronica della malattia con trattamento tempestivo può essere completamente interrotto.

cronico

L'insufficienza circolatoria cronica caratterizza la sconfitta delle vene safeniche. Se non trattata, continua a progredire, il che può portare alla sconfitta delle vene profonde e alla disabilità del paziente. La malattia è accompagnata da edema nella parte inferiore della gamba. Colpisce non solo i muscoli della gamba, ma anche le caviglie. Nella seconda fase della malattia, i capelli del paziente iniziano a cadere, c'è una violazione della pigmentazione dei tessuti. Nella terza fase dell'insufficienza cronica, il paziente si trova di fronte a ulcere e disturbi trofici.

acuto

Quando la vena è bloccata, c'è un forte disturbo nel flusso sanguigno. I medici chiamano questa condizione insufficienza vascolare acuta. Questa condizione è pericolosa per 2 motivi. In primo luogo, si sviluppa sempre nelle vene profonde, che è molto cattivo in sé, perché Forniscono al corpo il 90% del sangue. In secondo luogo, la malattia si sviluppa più spesso sotto l'influenza di lesioni alle gambe. Sulla base di ciò, si può affermare che la nave è danneggiata o pizzicata.

La malattia è accompagnata da un forte dolore agli arti. Quando cerchi di alzarti o muovere il piede, il dolore aumenterà. Se sospetti un'insufficienza venosa acuta, dovresti chiamare immediatamente un'ambulanza. Alleviare le condizioni del paziente sarà in grado di comprimere a freddo. Per loro usano un tessuto naturale denso. È immerso in acqua fredda e quindi applicato alla zona interessata. Questa manipolazione deve essere ripetuta per almeno 60 minuti. Qualsiasi farmaco prima dell'arrivo di un'ambulanza non può essere preso.

lymphovenous

Questo tipo di malattia colpisce circa il 40% di tutte le persone di mezza età. La malattia manifesta forma leggera e grave. Come suggerisce il nome, nei pazienti con questa malattia è ostacolata non solo il flusso di sangue, ma anche la linfa. Questa malattia viene trattata con farmaci, ma la chirurgia con questo tipo di malattia raramente dà un effetto positivo.

funzionale

Una caratteristica distintiva di questa forma di insufficienza è che si manifesta in persone con vene completamente sane. Più spesso, la ragione per il suo aspetto è una persona alta, la presenza di peso in eccesso e preparazioni ormonali. Chirurghi, insegnanti, parrucchieri e altri specialisti, che devono restare in piedi a lungo, devono affrontare l'insufficienza funzionale. Il trattamento è per lo più conservativo. I pazienti assumono medicinali, indossano calze a compressione in modo che la malattia non influenzi le vene.

Forme di guasto della valvola

Questa malattia è difficile da rilevare nella fase acuta. Un paziente può soffrire di un sintomo o affrontare l'intero spettro delle manifestazioni della malattia. La classificazione standard dell'insufficienza venosa cronica (insufficienza venosa cronica) comprende i seguenti tipi di malattia:

  • insufficienza venosa profonda;
  • insufficienza venosa safena;
  • perforazione dell'insufficienza venosa.

Molto spesso soffrono di vasi sottocutanei e perforanti. Le vene profonde sono raramente colpite. I medici in questi casi parlano di una forma secondaria della malattia.

Insufficienza venosa profonda

Questa patologia si trova in pazienti con predisposizione genetica alle vene varicose. Le pareti vascolari delle gambe subiscono un'alta pressione costante. Il sangue inizia a filtrare attraverso le vene ad altri tessuti adiacenti, causando gravi gonfiori e la comparsa di aree compattate. Anche le navi più piccole soffrono di questa malattia, perché i tessuti gonfiati iniziano a premere su di loro. Il trattamento per l'insufficienza venosa profonda è spesso conservativo. Si consiglia ai pazienti di spostarsi di più e applicare un unguento a base di eparina.

Insufficienza venosa safena

Molto spesso, questo tipo di malattia è diagnosticato nei pazienti. Le valvole sottocutanee della valvola sono distrutte, che è accompagnata da riflusso verticale. Numerosi studi confermano che assolutamente tutte le valvole possono soffrire a causa di malattia. Il sangue può fluire nell'anca e una grande linea sottocutanea. La malattia è facilmente rilevabile tramite ultrasuoni.

Insufficienza venosa perforante

Le navi perforanti interconnettono vene profonde e safene. L'insufficienza valvolare di questo segmento del sistema circolatorio è accompagnata da reflusso ematico orizzontale. È possibile eliminare questa patologia solo con l'aiuto di un'operazione. Molto spesso la malattia si sviluppa nelle gambe.

La mancanza di vene perforanti è accompagnata dalla distruzione di muscoli, collagene e tessuti elastici. Di conseguenza, il sangue inizia a ristagnare e le navi sono compattate. A causa del fatto che le valvole non funzionano bene, il flusso di sangue è disturbato. Il fluido entra nella griglia vascolare sottocutanea, che porta a dolore, rigonfiamento delle vene e una sensazione di pesantezza. La malattia è accompagnata da ulcere trofiche e tromboflebiti.

Valori di deficienza delle valvole

È necessario iniziare a curare una malattia sin dai primi sintomi, ma raramente i pazienti vedono un medico così rapidamente. Più spesso il paziente arriva quando le valvole sono gravemente danneggiate e non rispondono bene alle loro funzioni. Formalmente, ci sono 4 gravità della malattia. La loro descrizione dettagliata è presentata nella tabella sottostante.

Metodi di trattamento

Ci sono vari trattamenti per l'insufficienza valvolare delle gambe nelle gambe. Sfortunatamente, usare l'operazione per sbarazzarsi della malattia non funzionerà. La rimozione delle vene è efficace se sono danneggiate dalle vene varicose, ma i problemi con le valvole rimarranno con voi. L'obiettivo principale del trattamento è la normalizzazione del lavoro delle valvole vascolari. Questo può essere ottenuto nei seguenti modi:

  • assumere farmaci che normalizzano il trofismo tissutale e la composizione del sangue;
  • eseguire esercizi specializzati per le gambe;
  • normalizzare il cibo;
  • ricorrere a metodi fisioterapici;
  • rimuovere chirurgicamente vene fortemente danneggiate.

I metodi per trattare una malattia dipendono direttamente dalla salute di un particolare paziente. La terapia compressiva non è adatta a tutti, così come l'uso di anticoagulanti. Se il medico lo consente, puoi utilizzare le tisane per normalizzare la tua condizione.

farmaci

Le basi del trattamento farmacologico sono farmaci che migliorano il flusso sanguigno nei tessuti e aiutano a ripristinare l'elasticità dei vasi sanguigni. I medici prescrivono spesso farmaci antinfiammatori ai pazienti, che non solo aiutano ad alleviare il dolore, ma anche a ridurre l'edema complessivo degli arti. Quando il sangue è ispessito, i pazienti devono assumere Aspirina e altri agenti antipiastrinici. Più spesso, ai pazienti vengono prescritti i seguenti farmaci:

Il tipo di farmaci prescritti dipende dalle condizioni del paziente. In caso di ulcere trofiche, vengono prescritti preparati esterni con antisettici, che accelerano la guarigione delle ferite. Per i pazienti con dermatite ed eczema, i medici raccomandano l'uso di glucocorticosteroidi locali. Assolutamente tutti i pazienti hanno prescritto flebotonie.

Terapia magnetica

Come suggerisce il nome, questo trattamento di fisioterapia si basa sull'uso di campi magnetici. Si ritiene che un tale impatto riduca la viscosità del sangue, elimina dolori articolari, ecc. Il paziente è posto in un apparato speciale (magnetoturbotron) che genera campi magnetici. Durante la procedura, impostare le caratteristiche del campo magnetico individualmente per ciascun paziente. Il corso del trattamento è di 10-15 sessioni. I medici raccomandano di seguire la procedura contemporaneamente.

Terapia di compressione

Questo metodo di trattamento si basa sull'aumento della pressione ambientale attorno alle vene. La terapia compressiva migliora il deflusso venoso, normalizza il funzionamento delle valvole vascolari, riduce la viscosità del sangue, riduce la quantità di liquido interstiziale e rimuove l'edema. Tale trattamento aiuta a sbarazzarsi dei crampi alle gambe, promuove la guarigione delle ulcere trofiche. La terapia di compressione include:

  • indossare una maglieria speciale;
  • l'uso del bendaggio elastico;
  • procedure hardware per la creazione di compressione variabile.

È conveniente per i pazienti usare la maglieria a compressione nella vita di tutti i giorni. Indossarlo è semplice come le calze o le calze normali. Tutti i prodotti sono progettati in base alla struttura anatomica delle gambe, in modo da non causare disagio se indossati. I prodotti a compressione possono essere profilattici e terapeutici. Il loro aspetto è determinato dal medico. Come prevenzione delle complicazioni nell'insufficienza valvolare e in assenza di fondi per l'acquisto di maglieria a compressione, è possibile trattare con bendaggi elastici. Le regole per applicare una benda sono le seguenti:

  1. Il rotolo è sempre filato.
  2. Il piede inizia a sollevarsi dalle dita dei piedi.
  3. Il tallone dovrebbe essere avvolto strettamente attorno alla benda.
  4. I rilievi speciali sono posizionati sulle aree piatte delle gambe e sui rilievi delle caviglie per prevenire la formazione di piaghe da decubito.
  5. Verso l'anca, la pressione si indebolisce, non aumenta.
  6. Se il bendaggio è eseguito correttamente, le punte delle dita diventeranno blu nella posizione prona, ma quando camminerai, restituiranno il loro colore naturale.

L'effetto di compressione con l'aiuto di dispositivi speciali è mostrato in caso d'insufficienza di valvola progressiva. Compressione pneumatica più frequente. Gli apparecchi dello stesso tipo possono essere acquistati per uso domestico. La compressione del mercurio viene utilizzata se il paziente ha una grave forma di fallimento, accompagnato da disturbi trofici nei tessuti.

Rimedi popolari

La terapia a base di erbe è considerata aggiuntiva. Di per sé, per aiutare a far fronte al fallimento della valvola, non può, ma può eliminare alcuni dei sintomi spiacevoli di questa malattia. Le persone che soffrono di questa malattia, i guaritori sono invitati a prendere un decotto di corteccia di cenere di montagna. Per prepararlo servono 200 grammi di prodotto secco e 1 litro di acqua bollente. La corteccia viene posta in un thermos, versare del liquido, lasciare in infusione per 10 ore. Il brodo risultante viene assunto 30 ml / giorno, 3 volte al giorno. I seguenti rimedi sono considerati efficaci:

  • Infuso di corteccia e foglie di nocciola. 1 cucchiaino da tè di ciascun tipo di materia prima viene miscelato, quindi vengono versati 250 ml di acqua bollente. Prendete il brodo risultante 75 ml 3 volte al giorno.
  • Pediluvio di conifere 1 chilogrammo di aghi tritati viene versato con 5 litri di acqua bollente. La soluzione dovrebbe infondere per 1-2 ore. Applicare la miscela per i bagni. La temperatura del fluido non dovrebbe essere troppo alta.

Esercizio per la malattia

Lo scopo principale dell'educazione fisica nell'insufficienza valvolare è la normalizzazione del flusso sanguigno nei vasi. Ciò è facilitato dalla solita camminata sul posto e dalle gambe oscillanti. Sedersi su una sedia può imitare i passi sul posto. Il movimento dovrebbe iniziare dal tallone. Esercizi "Bicicletta" e "Forbici" contribuiscono alla normalizzazione del flusso sanguigno nei vasi. Con il loro aiuto, puoi anche liberarti di una piccola pancia. I medici raccomandano che i pazienti si impegnino in una corsa facile.

Conseguenze e complicazioni

Una delle complicanze comuni dell'insufficienza valvolare sono i cambiamenti trofici nella pelle. Ci sono diversi momenti negativi qui. In primo luogo, eliminare completamente le ulcere non funzionerà fino a quando il flusso sanguigno non viene ripristinato. In secondo luogo, virus, batteri e altri microrganismi dannosi possono penetrare le lesioni trofiche della pelle nel corpo. La complicazione più pericolosa è la trombosi, accompagnata da un embolo. Un coagulo di sangue attraverso il sistema circolatorio può raggiungere l'arteria polmonare, portando a tromboembolismo. Le possibili complicanze dell'insufficienza valvolare includono:

  • dermatiti;
  • erisipela della gamba;
  • la formazione di coaguli di sangue nelle vene profonde e superficiali.

prevenzione

Le persone che hanno una predisposizione genetica alle malattie vascolari dovrebbero camminare di più all'aria aperta. Camminare contribuisce al deflusso naturale del sangue dagli arti. Aiuta a evitare gonfiori e pesantezza nelle gambe durante il riscaldamento regolare. Anche in ufficio, non sedersi costantemente al computer. Si consiglia ai medici di eseguire esercizi leggeri, o almeno di camminare in ufficio ogni 2-3 ore. Le misure di prevenzione includono:

  • indossare maglieria terapeutica con un leggero grado di compressione;
  • prendere multivitaminici;
  • mangiare grandi quantità di cibi vegetali;
  • normalizzazione del peso corporeo;
  • riducendo la quantità di sale consumata.

I medici raccomandano che le persone con insufficienza valvolare si astengano da gravi sforzi fisici. Non vale la pena che questi pazienti vengano coinvolti nell'abbronzatura, perché L'ultravioletto influenza negativamente non solo la condizione della pelle, ma anche le condizioni dei vasi. In presenza di vene varicose, è necessario abbandonare il bagno, la sauna e i bagni caldi. Dovrebbero essere sostituiti con una doccia che ha un effetto tonificante su tutto il corpo.

Insufficienza valvolare del trattamento degli arti inferiori

Secondo studi recenti, la patologia dell'insufficienza venosa degli arti inferiori ha cominciato a manifestarsi in persone abbastanza giovani e questo fenomeno è osservato abbastanza spesso. Se un precedente gonfiore, vene varicose e altri segni di vene varicose erano caratteristici delle persone anziane, quindi la mancanza di esercizio fisico, una cattiva alimentazione e altri fattori di rischio hanno reso questo problema ancora attuale. Dato che l'insufficienza venosa ha molte più cause e prerequisiti per il suo verificarsi, tutti hanno bisogno di apprendere le specifiche della patologia.

Caratteristiche della malattia

Il sistema circolatorio delle vene degli arti inferiori è rappresentato da vene profonde (90%), vene superficiali (10%). Tra loro ci sono perforanti o vene comunicative. Tutte le vene hanno un apparato valvolare, che è responsabile di far passare il sangue da un lato e impedirne il ritorno (flusso retrogrado). Se la salute delle arterie e del sistema cardio-venoso non viene disturbata, il flusso sanguigno è normale e il tono delle pareti delle vene non viene modificato, quindi dopo che il sangue è stato rilasciato, le valvole si chiudono e non consentono il ritorno del flusso. Quando si verifica un guasto in uno dei collegamenti della catena, si verifica un reflusso di sangue, con conseguente ristagno negli arti inferiori. Leggi anche le cause della congestione venosa cerebrale.

Se le valvole delle vene perdono la capacità di funzionare correttamente, si sviluppa l'insufficienza valvolare delle vene. Successivamente, si verificano violazioni dell'attività del sistema linfatico, si verifica insufficienza venosa-linfatica. Poiché la malattia si sviluppa in modo cronico, lentamente ma costantemente progredendo e portando a un cambiamento patologico della circolazione sanguigna delle estremità, si parla di insufficienza venosa cronica (CVI). In assenza di un trattamento adeguato, la patologia dà gravi complicazioni associate al fallimento del tessuto trofico della caviglia o dell'intero arto - erisipela, ulcere trofiche.

Oltre all'insufficienza venosa cronica, la classificazione dei tipi di patologia include l'insufficienza acuta meno comune, ma anche più pericolosa, del sistema venoso. La malattia si manifesta con un forte blocco dei vasi profondi e profondi dell'arto, a causa della quale vi è una rapida violazione del deflusso del sangue venoso. L'insufficienza venosa acuta è spesso causata da traumi o trombosi acuta. Non si verifica nelle vene superficiali, ma è in grado di infettare solo le vene profonde.

Per quanto riguarda l'epidemiologia dell'insufficienza venosa, oltre il 25% della popolazione adulta (dai 18 anni in su) ha determinati stadi di CVI. Ma con un esame più dettagliato e il coinvolgimento nella diagnosi annuale delle condizioni delle navi, il CVI, secondo il flebologo, si troverà in ogni seconda persona. Attualmente, circa il 10% delle persone soffre di grave insufficienza venosa, il 4% ha già ulcere trofiche. Una situazione così sfavorevole è dovuta alla frivolezza del problema, come molti pensano erroneamente, e un appello in ritardo per chiedere aiuto. Nelle donne, la patologia si sviluppa molto più spesso che negli uomini, ma negli ultimi anni questo "squilibrio" ha iniziato a appianare.

Cause di insufficienza venosa

Nonostante il fatto che le malattie delle vene possono coprire qualsiasi parte del corpo, anche il cervello, causando disturbi della circolazione cerebrale, è negli arti inferiori che si sviluppa CVI. La malattia è direttamente correlata alla posizione eretta di una persona, perché il carico sul sistema venoso delle estremità in questa situazione sarà massimo. Con la partecipazione dei seguenti fattori di rischio, l'insufficienza venosa si presenta molto più frequentemente:

  • eredità sfavorevole;
  • elevati livelli di estrogeni;
  • gravidanze multiple;
  • parto difficile;
  • aborto;
  • assunzione di contraccettivi ormonali;
  • lavorare in posizione eretta;
  • lavoro d'ufficio senza allenamento per le gambe;
  • stile di vita sedentario;
  • costipazione;
  • sollevamento pesi;
  • l'obesità;
  • frequente surriscaldamento;
  • vecchiaia (a causa della mancanza di collagene e di un'influenza prolungata di fattori avversi).

Spesso, CVI è considerato identico alle vene varicose. Infatti, l'insufficienza del sistema venoso si verifica quasi sempre con le vene varicose - vene varicose patologiche, ma CVI può svilupparsi sullo sfondo di altre malattie e disturbi:

  • malattia post-trombotica;
  • anomalie congenite delle vene (sindrome di Klippel-Trenone, sindrome di Parker-Weber-Rubashov)
  • lesioni;
  • flebotrombosi;
  • trombosi e tromboflebiti;
  • varie flebopatie funzionali.

La classificazione dell'insufficienza venosa dovuta al suo verificarsi è la seguente:

  1. congenita;
  2. idiopatico con eziologia poco chiara;
  3. secondaria a causa di vene varicose, trombosi e altre malattie, nonché lesioni.

L'estensione e i segni della malattia

Molto spesso in flebologia, viene utilizzata la classificazione dell'insufficienza venosa in base al suo grado di sviluppo:

  1. Grado zero - i sintomi della malattia sono assenti, ma non si osserva la piena salute delle vene. Iniziano le violazioni dal lato delle valvole e dalla parete venosa.
  2. Primo grado - dolore alle gambe, pesantezza, gonfiore di natura transitoria, a volte - crampi durante la notte. Asterischi vascolari - le teleangectasie possono essere evidenti.
  3. Il secondo grado - gonfiore delle gambe diventa persistente, appare iperpigmentazione, i sintomi della lipodermatosclerosi, eczema sono secchi o in lacrime.
  4. Il terzo grado - le ulcere trofiche sono osservate - aperte o guarite.

È necessario considerare più in dettaglio i sintomi principali d'insufficienza venosa, che il più spesso succedono e progrediscono in un paziente. Nella fase iniziale, la patologia si manifesta con segni clinici abbastanza diversi, ma, di regola, una persona cerca aiuto non a causa di una condizione grave, ma a causa di un difetto estetico pronunciato - grandi vene a ragnatela. È anche molto inquietante per una persona quando la prima fase dell'insufficienza venosa inizia a diventare pesante nelle gambe dopo la giornata lavorativa, salendo le scale, altri carichi.

Un po 'meno convulsioni sono osservate con CVI, ma ancora in alcuni pazienti possono raggiungere una gravità significativa durante la notte. Ciò porta all'insonnia persistente e persino alla depressione. I medici notano che anche con tali manifestazioni, non ci possono essere chiari sintomi di vene varicose sotto forma di vene allargate, il che fa pensare al paziente la frivolezza del problema e ritardare la visita dal medico.

Successivamente, il gonfiore diventa regolare, duraturo o permanente. Sono completati da bruciore e distensione alle gambe, spesso con dolore, dolori e dolori.

Altri possibili segni di insufficienza venosa degli arti inferiori:

  • pallore e pelle secca dei piedi;
  • sensazione di intorpidimento, gattonando sulle gambe;
  • estremità fredde;
  • sensazione periodica di calore, calore intenso;
  • iperpigmentazione;
  • perdita di capelli;
  • costante affaticamento, pesantezza e disagio;
  • prurito della pelle dei piedi.

Durante la gravidanza, l'insufficienza venosa, di regola, progredisce e intensifica i sintomi all'inizio del terzo trimestre. Tutte le manifestazioni della malattia nelle donne in gravidanza sono più elevate entro la fine della giornata e quando si passa da una stanza fredda a una calda. In tutti i pazienti con CVI, esiste il rischio di insufficienza venosa acuta sullo sfondo della trombosi. I suoi segni - un forte gonfiore, la sfumatura cianotica della pelle dell'arto, un modello ben visibile delle vene, un forte dolore lungo i grandi vasi. Questa condizione richiede una diagnosi e un trattamento urgenti, quindi il paziente deve chiamare rapidamente la squadra dell'ambulanza.

Possibili complicazioni

Quando un trattamento errato o non iniziato in tempo di CVI può minacciare varie complicazioni. I sintomi di precedenti gravi malattie possono essere un forte dolore alla vena, dolore quando si tocca la gamba, eritema della pelle, visivamente notevole dilatazione delle vene nelle cosce, perineo, pelle blu, arrossamento della pelle. Il CVI non trattato in modo particolarmente frequente è complicato nelle donne in gravidanza, così come nelle donne in gravidanza, che trascurano il consiglio di un medico per quanto riguarda l'uso di calze a compressione.

Complicazioni sgradevoli e talvolta molto pericolose dell'insufficienza venosa possono essere le seguenti:

  • infiammazione della parete venosa - flebiti;
  • trombo di vene ostruite con successiva infiammazione - tromboflebite;
  • infiammazione del tessuto lungo la periferia delle vene - periphlebitis;
  • ulcere trofiche;
  • erisipela della pelle;
  • pyoderma;
  • sanguinamento dalle vene infiammate;
  • sindrome da insufficienza cardiaca;
  • maggiore allergizzazione del corpo dovuta all'accumulo di metaboliti nel corpo;
  • tromboembolismo degli arti;
  • embolia polmonare.

L'ultima complicanza menzionata spesso comporta un esito fatale, e una malattia semplice e apparentemente completamente malsana - insufficienza venosa degli arti inferiori - può portare ad essa.

La manutenzione è

La diagnosi si basa su dati provenienti dall'esame e dall'anamnesi sulla base dei reclami del paziente. Oltre all'esame esterno, la palpazione degli arti inferiori è obbligatoria per il paziente per richiedere l'esame strumentale e la diagnosi di laboratorio del problema. A seconda della fase della patologia e dei suoi sintomi, è possibile raccomandare i seguenti tipi di esami:

  1. Ultrasuoni con vene Doppler degli arti inferiori. Permette di valutare la condizione delle vene - profonda e principale sottocutanea, situata sugli arti inferiori. La scansione duplex (ecografia Doppler) aiuterà a identificare la velocità del flusso sanguigno nelle vene, i parametri della parete venosa, il grado di consistenza delle valvole, le aree di reflusso, la presenza di coaguli di sangue e altri indicatori necessari.
  2. Linfografia. Viene prescritto per gravi violazioni del flusso linfatico e per la comparsa di edema forte, diffondendoli nell'area dell'anca.
  3. Lo studio dell'emostasi (analisi del fibrinogeno, coaulogramma, indice di protrombina, aggregazione piastrinica, ecc.). Necessario valutare la densità del sangue e identificare il rischio di coaguli di sangue.
  4. Analisi del sangue generale Dopo aver analizzato il livello di emoglobina, eritrociti, piastrine, il medico può formulare una conclusione sulla viscosità del sangue e sul lavoro del sistema di coagulazione del sangue. Se i leucociti sono elevati nel test, questo può indicare una fase di infiammazione attiva nel sistema venoso.
  5. Venografia. Questo metodo di esame è chirurgico, viene eseguito in ospedale, in quanto comporta l'introduzione di un catetere nella vena e portandolo nell'area di localizzazione del problema. Dopo l'iniezione di un mezzo di contrasto nel vaso, viene effettuata una radiografia, che consente un esame dettagliato della condizione delle vene.

Per differenziare l'insufficienza venosa dovrebbero essere associati a malattie renali, trombosi venosa profonda, linfedema, malattia coronarica, difetti cardiaci, insufficienza arteriosa cronica, cuore polmonare cronico, alcune malattie del fegato, artrosi.

Metodi di trattamento

Spesso, al paziente viene chiesto di rimuovere la vena del problema utilizzando la chirurgia classica o la scleroterapia. Ma questo approccio è utile solo per le vene varicose e l'insufficienza venosa cronica è un processo sistemico che deve essere trattato con un approccio integrato. L'obiettivo del trattamento è di ripristinare completamente o parzialmente l'attività del sistema venoso e degli organi linfatici degli arti inferiori, nonché di prevenire il ripetersi della malattia.

La durata del trattamento farmacologico può essere di 2-4 mesi e i cicli devono essere ripetuti secondo le istruzioni del medico. In parallelo, i metodi non farmacologici sono necessariamente applicati, lo stile di vita cambia. I farmaci per il trattamento dell'insufficienza venosa sono i seguenti:

  1. agenti flebotropici per l'aumento del tono vascolare - Antistax, Detralex, Verorus, Phlebodia, Escusan; Maggiori informazioni sul trattamento della flebotrombosi degli arti inferiori
  2. medicinali topici con effetto tonificante e rassodante - Lioton, unguento eparina, ginkor, venobene;
  3. farmaci anti-infiammatori di azione esterna e sistemica per alleviare i sintomi della malattia - Diclofenac, Meloxicam, Fenalgon, unguento al butadione, unguento all'indometacina;
  4. agenti antipiastrinici per ispessimento del sangue - Aspirina, Dipiridamolo, Clopidogrel;
  5. glucocorticosteroidi locali per eczema e dermatite - Akriderm, unguento all'idrocortisone; Per saperne di più sul trattamento degli unguenti da dermatite varicosa.
  6. unguenti antibiotici, antisettici per il trattamento delle superfici delle ferite, ulcere trofiche, focolai infiammatori secondari - Clorexidina, Miramistina, unguento alla tetraciclina, unguento di eritromicina;
  7. Antibiotici sistemici per complicanze settiche gravi - Ciprofloxacina, ampicillina.

Flebotonica (venotonica) è la base della terapia farmacologica per la CVI. Nella fase iniziale della malattia, a volte sono sufficienti per migliorare significativamente la condizione delle vene. In una situazione più difficile, è necessario correggere i disturbi del flusso sanguigno, eliminare il processo infiammatorio, sciogliere i coaguli di sangue e assottigliare il sangue, migliorare il flusso della linfa, guarire le ulcere trofiche, ecc. Ecco perché è meglio iniziare la terapia al più presto. Scopri se è possibile sciogliere i coaguli di sangue con l'aceto

La prevenzione della progressione dell'insufficienza venosa e il modo di prevenire gravi complicanze sta indossando la maglieria a compressione. Calze e collant per scopi speciali, selezionati dal medico, aiuteranno a distribuire correttamente la pressione nella direzione dal piede alla coscia. L'intimo a compressione riduce il gonfiore, riduce il diametro delle vene, aumenta la velocità del flusso sanguigno nelle vene, riduce l'intensità del reflusso venoso.

Se il trattamento conservativo era inefficace, il medico decide sull'intervento chirurgico. Anche le indicazioni per la chirurgia sono complicanze dell'insufficienza venosa, tra cui trombosi e sanguinamento, ulcere a lunga durata, un grave difetto estetico. Il tipo e la portata dell'operazione dipenderanno direttamente dalla gravità del processo patologico e dallo stadio della malattia. Questi tipi di interventi sono usati:

  • Operazione Troyanova-Trendelenburg;
  • Operazione Linton-Coquette;
  • L'operazione di Babcock;
  • miniflebektomiya;
  • stripping.

Gli ultimi due tipi di operazioni sono le moderne modificazioni dei classici tipi di flebectomia e vengono eseguiti attraverso una piccola puntura, quindi cicatrici e cicatrici non vengono osservate dopo l'intervento. Trattamento spesso usato e minimamente invasivo delle gambe con laser, scleroterapia.

In caso di insufficienza venosa acuta, è necessario chiamare con urgenza un medico o un'ambulanza. Prima del suo arrivo, puoi fare un impacco freddo sulla gamba con un panno immerso in acqua ghiacciata o applicando il ghiaccio attraverso uno straccio. Dopo che il paziente è stato ricoverato in ospedale, gli vengono somministrati preparati di eparina, pomate riassorbibili e altri farmaci necessari. L'automedicazione in questo caso è severamente vietata per ingaggiare!

Terapia di rimedi popolari

Il trattamento di rimedi popolari può essere uno strumento eccellente per un paziente con insufficienza venosa. Non solo aiuterà a rallentare il processo patologico all'inizio della malattia, ma migliorerà anche il lavoro dei farmaci conservativi in ​​qualsiasi fase del CVI. Le ricette utili per il paziente sono le seguenti:

  1. Prendi un cucchiaino di foglie di corteccia e nocciola. Versare la materia prima con un bicchiere di acqua bollente, lasciare per 2 ore. Filtrare, bere 1/3 tazza tre volte al giorno a stomaco vuoto.
  2. Macinare 50 g di foglie di Kalanchoe, versarvi sopra 250 ml di vodka, lasciare al buio per 7 giorni. Quindi strofinare delicatamente questa tintura nelle aree dolenti delle gambe prima di coricarsi.
  3. Preparare 200 g di corteccia di montagna con mezzo litro di acqua bollente, mettere in un thermos, lasciare per 10 ore. Prendi un'infusione di 30 ml prima dei pasti tre volte al giorno.
  4. Collegare un cucchiaino di radice di valeriana, infiorescenze di luppolo, foglie di menta piperita, foglie di guardia a tre foglie. Versare 1,5 cucchiai della raccolta di 400 ml di acqua bollente, lasciare per un'ora. Bere 40 ml tre volte al giorno a stomaco vuoto.
  5. Gli aghi sminuzzati del chilogrammo producono 5 litri di acqua bollente. Fai una buona insistenza. Prendi i pediluvi, ma non riscaldare troppo l'acqua.

Prevenzione delle malattie

Le persone che, a causa di malattie esistenti o fattori di rischio, hanno tutte le probabilità di avere un'insufficienza venosa, dovrebbero prestare molta attenzione alla prevenzione della patologia. Per questo è necessario:

  • camminare di più;
  • fare esercizi mattutini, riscaldamento regolare per le gambe in ufficio;
  • abbandonare gli sport di potenza e lo sforzo fisico pesante;
  • rinunciare a saune, bagni, bagni caldi, se hai già vene varicose o tromboflebiti;
  • non abusare di lettini abbronzanti e di esposizione al sole;
  • perdere peso;
  • mangiare bene, mangiare più cibi vegetali;
  • prendere un multivitaminico;
  • ridurre la quantità di sale nella dieta;
  • prevenire la stitichezza;
  • indossare maglieria a compressione con un leggero grado di compressione.

Caratteristiche della malattia

Insufficienza venosa - una violazione del reflusso, cioè il flusso inverso di sangue al muscolo cardiaco. Per chiarire come si sviluppa la malattia, è necessario scoprire l'essenza del flusso di sangue.

Le vene nel corpo umano sono divise in profondità e superficiali. Sono collegati con l'aiuto di vene comunicative o perforanti. Le vene comunicanti hanno valvole, il cui compito è quello di passare il sangue che si muove verso il muscolo cardiaco e, allo stesso tempo, creare ostacoli al flusso retrogrado. Con insufficienza venosa, il sangue nei vani inferiori ristagna e preme contro le pareti, espandendole. Per questo motivo, le valvole non possono funzionare normalmente e sfiatare, anche se devono scorrere verso l'alto.

Alcuni decenni fa, si riteneva che l'insufficienza venosa colpisse le persone in età pensionabile. Recentemente, tuttavia, la malattia è sempre più presente nei giovani e persino negli adolescenti.

Il seguente video parlerà delle peculiarità di una malattia come l'insufficienza venosa degli arti inferiori:

Classificazione e forme

La classificazione principale della malattia dell'insufficienza venosa distingue 3 forme, a seconda delle vene colpite:

  • Insufficienza venosa cronica degli arti inferiori o CVI. Appare nella maggior parte dei casi. Sviluppato nella vena safena.
  • Vista della valvola Si manifesta nella perforazione della vena.
  • Fallimento acuto. Si trova in una nave profonda del tronco.

Di tutte le forme, l'insufficienza venosa acuta è poco conosciuta, poiché è estremamente rara. Parlano anche della forma funzionale in cui compaiono i segni della malattia senza disturbi patologici delle vene.

L'insufficienza venosa cronica è classificata dal CEAP. La prima lettera indica le manifestazioni cliniche della malattia. Se il paziente non si lamenta di nulla, allora la malattia è classificata come asintomatica (A), se ci sono lamentele, quindi come sintomatica (S), e i sintomi sono anche contrassegnati da punti:

  • 0 in assenza di sintomi;
  • 1 in presenza di telangiectasia, cioè piccoli vasi dilatati;
  • 2 con anormale dilatazione venosa;
  • 3 con gonfiore;
  • 4 con iperpigmentazione;
  • 5 con un'ulcera guaritrice;
  • 6 con ulcera attiva;

La lettera "E" - l'eziologia della malattia, che può essere:

  1. congenita;
  2. primario con origine oscura;
  3. secondaria, associata a traumi o malattie post-trombotiche;

"A" - la posizione anatomica della patologia:

  1. superficiale, che comprende vasi grandi e piccoli delle gambe;
  2. profondo, che comprende le vene cave inferiori, profonde e muscolose delle gambe;
  3. perforato, situato nelle gambe e nelle cosce.

"P" - il principale meccanismo della malattia, espresso in:

  1. riflusso, localizzato nelle vene principali e piercing;
  2. ostruzione, che può verificarsi in forma acuta e cronica.

Insufficienza venosa cronica degli arti inferiori (foto)

Il grado di insufficienza venosa degli arti inferiori

Ci sono anche diversi gradi di insufficienza venosa cronica:

  • Primo grado Si manifesta con sintomi generali come gonfiore.
  • Il secondo L'iperpigmentazione può formare, le vene diventano ben distinguibili.
  • Terzo. La malattia aumenta, c'è atrofia della pelle, ulcere.

Altri sintomi di diversa gravità possono verificarsi in diversi stadi della malattia. Circa le cause di insufficienza venosa, continua a leggere.

cause di

Nella forma congenita dell'insufficienza venosa, le cause si trovano nelle patologie che si sono manifestate durante lo sviluppo fetale. La base delle forme acquisite sono meccanismi comuni. I fattori che aumentano il rischio di sviluppare una carenza includono:

  1. la presenza di peso in eccesso;
  2. sollevare oggetti pesanti;
  3. lavoro consistente nel sedersi a lungo o in piedi;
  4. grande nat. carico;
  5. malattie del cuore e dei vasi sanguigni, per esempio, ipertensione;
  6. età oltre 50 anni;
  7. l'adolescenza;
  8. l'uso di farmaci ormonali, compresi i contraccettivi;

C'è una connessione tra la malattia e la gravidanza e il parto, che è associata a salti ormonali e carichi sufficienti. Successivamente, ti parleremo dei sintomi e dei metodi di trattamento dell'insufficienza venosa degli arti inferiori.

sintomi

Nelle prime fasi dell'insufficienza venosa delle gambe, i sintomi principali sono simili alle vene varicose. I pazienti parlano di pesantezza e dolore alle gambe, gonfiore, accompagnato da un significativo aumento della gamba interessata. Inoltre, la malattia si manifesta in:

  1. deterioramento della pelle, che diventa sottile e secca;
  2. la formazione di lesioni purulente;
  3. crampi, peggio di notte;

Con lo sviluppo della malattia i sintomi peggiorano.

Più in dettaglio sui sintomi di insufficienza venosa delle gambe dirà il seguente video:

diagnostica

La diagnosi di insufficienza venosa nelle fasi iniziali è possibile solo con l'aiuto di studi sull'hardware. Il più comune è l'ecografia, che aiuta a trovare le vene patologiche. Inoltre, è prescritto un paziente sottoposto a visita medica:

  • Esami del sangue per valutare la condizione.
  • X-ray.
  • CT e RM.
  • Ecografia Doppler.

trattamento

Le principali misure terapeutiche sono una combinazione di terapie terapeutiche e farmacologiche. Le medicine sono selezionate sulla base delle finanze e delle condizioni del paziente.

In casi particolarmente avanzati, è prescritto un intervento praticabile.

terapeutico

Il principale metodo terapeutico - indossare calze a compressione. Le calze a compressione aiutano a distribuire uniformemente la pressione sanguigna sulle gambe. Insieme con questo massaggio e l'esercizio terapeutico sono mostrati.

medicazione

Il trattamento farmacologico mira a migliorare l'elasticità delle pareti venose, migliorandone il tono. Per questo paziente è prescritto:

  • Flebotonica come Escuzane, Glevenol e altri.
  • Drenaggio linfatico del tipo Veruton e Troxevasin.
  • Farmaci che migliorano la microcircolazione e il flusso sanguigno, per esempio, Trental.
  • Farmaci antiossidanti (Emoxipina).
  • Farmaci antiallergici, come Clemastin.
  • Farmaci anti-infiammatori come Diclofenac.
  • Disagregazione, la più semplice delle quali è Aspirina.

I suddetti farmaci possono essere utilizzati per qualsiasi forma di carenza.

Se il paziente ha la malattia iniziata alla formazione di ulcere e pustole, prescrivere antibiotici e agenti antibatterici dal gruppo di fluorochinoli, cefalosporine e altri. Poiché l'insufficienza venosa è spesso accompagnata da dolore e infiammazione, al paziente possono essere prescritti pomate per interrompere i sintomi, ad esempio:

  1. butandioico;
  2. indometacina;
  3. eparoide (riduce la coagulazione del sangue);
  4. eparina (riduce il rischio di coaguli di sangue);
  5. Lioton (con cautela, come spesso è accompagnato da allergie);
  6. Venobene (previene i coaguli di sangue, aiuta la rapida rigenerazione della pelle);

Il trattamento farmacologico viene effettuato in combinazione con misure terapeutiche per una maggiore efficacia.

Altri metodi

In rari casi, quando la terapia convenzionale non ha effetto, o la malattia viene avviata alle ulcere, al paziente viene prescritto un intervento chirurgico. Allo stesso tempo, la vena interessata viene rimossa o bloccata in modo che il sangue non sia sano.

Insieme ai metodi tradizionali possono essere utilizzati rimedi popolari per migliorare la condizione delle vene e alleviare i sintomi del dolore. Tali possono essere tinture di ippocastano, coni di luppolo e altre erbe.

Più in dettaglio sui metodi di trattamento dell'insufficienza venosa delle gambe, il chirurgo vascolare dirà nel seguente video:

Prevenzione delle malattie

Nelle misure preventive per prevenire l'insufficienza venosa, ci sono tre regole da seguire: mantenere uno stile di vita sano, visite regolari a un flebologo e stretta osservanza delle sue istruzioni.

Se consideriamo il problema in dettaglio, possiamo fare diverse regole:

  • Regola l'attività muscolare. Non sovraccaricare, mentre si fanno carichi moderati.
  • Regola la tua dieta e guarda il peso. Prestare attenzione al prodotto con fibre e grandi gruppi di vitamine.
  • Prendere vitamine sintetiche lungo la strada.
  • Non abusare dei bagni e delle saune, dei lettini abbronzanti e delle scottature solari al sole, poiché questo espande le vene.
  • Si sottopongono regolarmente a un corso di massaggio anticellulite, ma con il permesso del medico curante.

È importante rispettare le regole dietetiche generali. Cioè, per rifiutare cibi grassi che aumentano il colesterolo, cibi piccanti e salati.

complicazioni

Il trattamento prematuro dell'insufficienza venosa porta al suo trabocco in una forma cronica e dilatazione varicosa, che aggrava i sintomi gravi. La complicazione più seria e probabile è la formazione di ulcere trofiche dolorose.

Un'altra complicanza pericolosa è la flebite, cioè l'infiammazione delle vene con la comparsa di coaguli di sangue. In uno stato trascurato, i coaguli di sangue si diffondono più in profondità, possono staccarsi dal muro venoso e raggiungere l'arteria polmonare con il sangue. Una volta nell'arteria, i coaguli di sangue lo ostruiscono, causando un infarto. Un attacco di cuore può essere fatale per il paziente. È possibile prevenire complicazioni se si seguono le istruzioni del flebologo con responsabilità.

prospettiva

Con diagnosi e trattamento tempestivi, la prognosi è favorevole: oltre il 90% dei pazienti conserva la propria capacità lavorativa. È importante ricordare che è impossibile curare l'insufficienza venosa fino alla fine e se il mancato rispetto delle misure preventive è alto il rischio di recidiva. La mancanza di assistenza competente porta al deterioramento nel 100% dei casi e in meno del 50% dei decessi dovuti a complicanze.

Qual è l'insufficienza venosa degli arti inferiori

L'insufficienza venosa degli arti inferiori è al primo posto nella prevalenza tra le patologie vascolari. Più spesso le donne ne soffrono, e in totale, secondo le statistiche, è interessato quasi un terzo della popolazione adulta. Quando per varie ragioni, anche a causa di un aumento dello stress, le valvole venose che regolano il processo di circolazione sanguigna sono interrotte, un flusso costante di sangue inizia negli arti inferiori verso il basso, contro il movimento verso l'alto al cuore, compare il primo sintomo: una sensazione di gambe pesanti.

Se la malattia si sviluppa, la pressione sulle pareti dei vasi aumenta costantemente, il che porta al loro assottigliamento. Si possono formare blocchi di vene e, se non viene avviata una terapia tempestiva, ulcere trofiche dei tessuti che circondano i vasi venosi. I sintomi delle vene varicose si manifestano - edema degli arti inferiori, crampi notturni, un chiaro pattern venoso vicino alla superficie della pelle.

sintomi

I sintomi dell'insufficienza venosa dipendono dalla forma in cui procede: acuta (AIV) o cronica (CVN), gravità, stadio della malattia. Il WHF degli arti inferiori si sviluppa rapidamente, accompagnato da forte dolore, gonfiore e sanguinamento del pattern venoso sulla pelle. I principali sintomi di CVI degli arti inferiori sono:

  • sensazione sistematica di pesantezza alle gambe;
  • crampi muscolari durante la notte e durante il riposo;
  • gonfiore;
  • ipo-o iperpigmentazione della pelle, dermatite venosa;
  • ulcere trofiche, secchezza, arrossamento della pelle;
  • vertigini, svenimento.

motivi

Il gruppo medico di cause, cioè malattie e condizioni che causano l'insufficienza venosa cronica degli arti inferiori, sono malattie che interrompono il funzionamento del sistema di pompa venoso-muscolare:

  • flebotromboz;
  • tromboflebite;
  • anomalie congenite del sistema vascolare;
  • lesioni e gravi danni agli arti inferiori.

Esistono fattori secondari, cosiddetti non modificanti, che non sono la causa del verificarsi di QHV e CVI, ma sono a rischio, possono contribuire allo sviluppo della malattia o peggiorare le condizioni del paziente. Questi includono:

  • predisposizione genetica alla malattia;
  • genere - le donne soffrono di CVI in media tre volte più spesso degli uomini, a causa di un livello più alto dell'ormone estrogeno;
  • gravidanza, attività lavorativa - aumento del carico sui vasi venosi, c'è un cambiamento nei livelli ormonali nel corpo della donna;
  • età avanzata;
  • in sovrappeso;
  • bassa attività motoria;
  • regolare duro lavoro fisico, sollevamento pesi.

forma

L'insufficienza venosa degli arti inferiori delle forme acute e croniche si distingue (c'è anche insufficienza venosa del cervello). L'AOD si forma in conseguenza della sovrapposizione delle vene profonde degli arti inferiori, durante la trombosi o le lesioni alle gambe. I vasi sottocutanei non sono interessati. Il sintomo principale di AIV è il dolore intenso, che si ferma dopo l'applicazione di un impacco freddo, poiché il freddo riduce il volume di sangue nei vasi.

Il CVI, al contrario, colpisce le vene localizzate vicino alla superficie della pelle, pertanto è accompagnato da alterazioni degenerative e della pigmentazione della pelle - macchie di pigmento, ulcere trofiche. Se si ritarda con il trattamento, diventa inevitabile l'insorgenza di tali anomalie di vasi come la piodermite, la formazione di coaguli di sangue e la patologia del traffico delle articolazioni della caviglia.

Classificazione di CVI

Esiste un sistema di classificazione internazionale per l'insufficienza venosa del CEAP. Secondo questo sistema, ci sono tre fasi di CVI:

  • CVI di 1 grado - accompagnato da dolore, gonfiore, sindrome convulsiva, il paziente è disturbato da una sensazione di pesantezza alle gambe;
  • CVI Grade 2 - accompagnato da eczema, dermatosclerosi, iperpigmentazione;
  • CVI grado 3 - ulcere trofiche sulla pelle degli arti inferiori.

diagnostica

Per chiarire il quadro clinico della malattia, stabilire una diagnosi accurata e assistere, dopo un esame esterno, il medico invia al paziente i seguenti test:

  • Ultrasuoni degli arti inferiori;
  • analisi generale e biochimica del sangue;
  • venografia.

Trattamento dell'insufficienza venosa degli arti inferiori

La violazione del deflusso venoso degli arti inferiori, chiamata insufficienza venosa, viene trattata con l'aiuto di una terapia complessa, tra cui:

  • eliminazione dei fattori di rischio;
  • terapia farmacologica;
  • correzione dell'attività fisica del paziente con l'aiuto di ginnastica medica;
  • fisioterapia;
  • un intervento chirurgico;
  • metodo di compressione elastica.

farmaci

Il meccanismo di trattamento di CVI con farmaci viene sviluppato a seconda dello stadio di sviluppo della malattia. Al primo grado di scleroterapia CVI viene utilizzato - iniezione endovenosa del farmaco, che riduce significativamente il flusso di sangue nella parte deformata della nave. Durante il secondo grado, viene utilizzato il trattamento con farmaci che aumentano il tono generale dei vasi venosi e regolano la circolazione dei tessuti adiacenti. In questo caso, i risultati principali sono raggiunti solo per 3-4 mesi di trattamento e la durata totale del corso è di 6-8 mesi.

Al terzo stadio, il paziente necessita di un trattamento complesso dei principali sintomi e complicanze. Farmaci prescritti di spettro generale e unguenti per uso locale. Nel corso della terapia complessa, è necessario prescrivere flebotonie, farmaci antinfiammatori non steroidei, anticoagulanti, agenti antipiastrinici e antistaminici. I preparati per uso esterno sono selezionati dal gruppo di medicinali contenenti corticosteroidi.

È importante assegnare le corrette procedure fisioterapiche e la selezione di un complesso di ginnastica terapeutica. Nella maggior parte dei casi, sono assegnati;

  • elettroforesi;
  • balneoterapia;
  • corrente diadinamica.

Le ulcere trofiche associate al terzo stadio, sono un tipo molto pericoloso di malattie della pelle, sono piene di una serie di gravi complicanze e l'insorgenza di infezioni. Al paziente viene prescritto un riposo a letto, una terapia antibiotica a lungo termine, un trattamento igienico locale regolare con antisettici. Per accelerare il processo, si consiglia di utilizzare prodotti contenenti antisettici vegetali naturali - propoli, olivello spinoso - e indossare maglie mediche.

Rimedi popolari

Nelle fasi iniziali dell'insufficienza venosa degli arti inferiori e come misura preventiva, le persone usano rimedi popolari per migliorare la circolazione sanguigna e ridurre il dolore. Dalla malattia aiuti:

  • infuso di ippocastano;
  • olio di camomilla;
  • tintura spiritica di una rue fragrante;
  • tintura d'argento;
  • Comprime dal cardo - un fango ordinario;
  • avvolge con siero di latte;
  • tintura di spirito Kalanchoe.

Per la prevenzione dell'insufficienza venosa degli arti inferiori, è importante seguire una dieta dietetica - per rifiutare cibi fritti e grassi. Si raccomanda di mangiare cibi che hanno proprietà anticoagulanti:

Terapia di compressione

Il trattamento mediante compressione elastica comporta due punti principali: indossare la biancheria intima di compressione (fortemente consigliata per le donne incinte) e fasciare gli arti inferiori con una benda elastica. Con l'aiuto della terapia compressiva, un miglioramento significativo nella condizione di un paziente con insufficienza venosa degli arti inferiori si ottiene nei modi seguenti:

  • diminuire il gonfiore;
  • ripristino della normale pompa muscolare-valvola;
  • miglioramento della microcircolazione tissutale e dell'emodinamica venosa.

Le bende perdono la loro elasticità dopo diversi lavaggi, quindi dovrebbero essere sostituite in media una volta ogni due o tre mesi e alternate con calze o mutande a compressione. Il bendaggio compressivo degli arti inferiori viene eseguito secondo le seguenti regole:

  • prodotto prima del sollevamento;
  • fasciatura delle gambe verso l'alto dalla caviglia alla metà della coscia;
  • il bendaggio dovrebbe essere stretto, ma non si dovrebbero avvertire dolore e spremitura.

Intervento chirurgico

Quando un paziente viene chiamato per uno stadio tardivo di sviluppo dell'insufficienza venosa degli arti inferiori, il medico può prescrivere il seguente tipo di intervento chirurgico:

  • scleroterapia;
  • irradiazione laser;
  • flebectomia;
  • abelyatsiyu.

prevenzione

Come prevenzione dell'insufficienza venosa, i fattori di rischio vengono ridotti mantenendo uno stile di vita attivo, regolando le abitudini alimentari, smettendo di fumare e alcol, scarpe scomode e vestiti stretti. Se c'è una predisposizione genetica in presenza di una storia medica, si raccomanda di sottoporsi a un esame ecografico profilattico delle vene per rilevare sintomi patologici e trattamento tempestivo dell'insufficienza venosa.

Tipi di insufficienza venosa degli arti inferiori

L'insufficienza venosa degli arti inferiori, così come i suoi sintomi e il trattamento, continuano ad essere studiati dai medici. Regolarmente ci sono nuove tecniche che ti permettono di affrontare rapidamente la malattia. Anche se prima di selezionare l'opzione appropriata specialista conduce un esame dettagliato. Attraverso di essa può rilevare un certo tipo di malattia.

  • Fallimento cronico;
  • Guasto della valvola;
  • Fallimento acuto.

In tutti e tre i casi vengono usati i farmaci. Attraverso di essi è possibile rimuovere rapidamente la manifestazione dei cambiamenti per ripristinare il normale flusso sanguigno. Prima di studiarlo, dovresti familiarizzare con la descrizione dettagliata di ciascuna specie.

Fallimento cronico

L'insufficienza venosa cronica degli arti inferiori è considerata praticamente sicura, ma questo è un errore comune. Si sviluppa nel tempo, quindi non viene rilevato immediatamente. Solo un esame dettagliato fornisce un'immagine accurata, che consente di comprendere le cause della formazione di una malattia grave.

CVI è un problema serio. Il suo sviluppo è accompagnato dalla formazione di ulcere trofiche, e dopo di loro di solito devono affrontare nuovi disturbi. Sono una conseguenza della circolazione anormale del sangue nelle gambe, che porta a complicazioni. I medici sono invitati a visitare l'esame ai primi sospetti, in modo da non aggravare la situazione.

Guasto della valvola

Raramente i medici trovano insufficienza venosa valvolare delle vene perforanti. Si verifica in un piccolo numero di pazienti, ma è anche una grave patologia del sistema muscolo-scheletrico. In questo caso, si verifica la sovrapposizione delle vene sottocutanee, che non solo interrompe il flusso sanguigno corretto, ma in alcuni casi porta al movimento nella direzione opposta.

Il trattamento delle valvole venose rimane uno dei processi più complicati. Il corso della medicazione rimane parte di un recupero a lungo termine delle gambe, che si verifica con esercizi speciali. Altrimenti, non è possibile sottoporsi a una riabilitazione completa, che influisce negativamente sul movimento di una persona.

Fallimento acuto

L'insufficienza vascolare acuta è la manifestazione più importante di una malattia grave. Un forte blocco delle vene porta a gravi conseguenze, in particolare, alcune forme di trombosi. Lo sviluppo avviene in breve tempo, quindi solo i singoli pazienti possono essere esaminati in tempo. Altrimenti, i medici devono fare affidamento sui sintomi comuni.

L'insufficienza acuta delle vene degli arti inferiori scorre rapidamente in altre malattie. Le medicine sono utilizzate per la cura, ma dopo di esse è necessaria una lunga riabilitazione. Quindi il paziente dovrà rimanere in ospedale per un lungo periodo.

Sintomi di insufficienza venosa degli arti inferiori

I segni della malattia non sono così difficili da rilevare. Per fare questo, una persona dovrebbe costantemente badare a se stesso, il che gli permetterà di andare in clinica per un esame tempestivo. Altrimenti, il corso del trattamento diventerà più complicato e aumenterà anche il periodo di riabilitazione. Ciò che più chiaramente mostra la mancanza di gambe della valvola?

  • Sensazioni di dolore;
  • intorpidimento;
  • Gambe modificate;
  • gonfiore;
  • l'infiammazione;
  • Dermatite.

Dopo aver elencato i segni principali, è necessario passare alla loro considerazione dettagliata. Una persona dovrebbe essere ben consapevole di ciò che dovrà affrontare. In precedenza, "l'età della malattia" di solito passava lontano in 40 anni, e ora si trova anche negli adolescenti. Per questo motivo, i ricercatori continuano a cercare le migliori tecniche utilizzate nelle grandi cliniche.

Sensazioni di dolore

Il dolore è il problema più comune per i pazienti. All'inizio non sono marcati, dal momento che sono più come una maggiore fatica degli arti. Vengono rimossi con unguenti convenienti e fumanti, quindi le persone non prestano attenzione alle possibili conseguenze.

Più tardi, il dolore aumenta. A poco a poco, sfociano in un dolore intollerabile e acuto, che segna chiaramente il disturbo circolatorio. Di solito, questo problema è affrontato da persone che trascorrono molto tempo in piedi. Ciò riguarda non solo il duro lavoro fisico quotidiano, ma anche le faccende domestiche quotidiane. Quindi, con l'età, le sofferenze compaiono nelle casalinghe.

intorpidimento

Intorpidimento è un segno luminoso dell'inizio della malattia. Il motivo è l'indebolimento del flusso sanguigno, che interrompe il lavoro del tessuto muscolare. Non riceve la giusta quantità di ossigeno, quindi non tollera alcun carico.

Il torpore si manifesta il più delle volte nel periodo serale, quando una persona sta vivendo il peso più grave che ha dovuto affrontare durante il giorno. Un problema simile non può essere ignorato usando agenti profilattici. Altrimenti, dovrai andare in clinica per un trattamento a lungo termine.

Modifica del piede

La modifica patologica delle gambe deve essere annotata immediatamente. Appare nelle fasi successive, quando è impossibile fare a meno del trattamento ospedaliero. La causa della formazione di irregolarità diventa un blocco dei vasi sanguigni che può portare alla trombosi. In tali situazioni, è impossibile abbandonare il sondaggio, poiché senza il controllo è impossibile identificare con precisione il problema.

Modifica delle gambe: il motivo che costringe immediatamente va a uno specialista. Le conseguenze del ritardo diventano critiche, perché possono persino trasformarsi nel movimento inverso del sangue, che porterà a una violazione del ritmo cardiaco. Questi casi sono rari, ma non puoi dimenticarli.

gonfiore

L'edema è solitamente attribuito alla fatica o alla gravidanza. Questo sintomo comune viene sempre giudicato male, portando a un trattamento tardivo. La pratica medica suggerisce quanto sia importante un esame in tali situazioni.

La comparsa di edema è un accumulo di liquido sotto la pelle che riflette al meglio il flusso sanguigno anormale. Quando questo accade una volta, una persona non può preoccuparsi, ma se la situazione si ripete regolarmente, è meglio consultare una clinica. L'ispezione in eccesso e la consulenza di esperti non fanno male, quindi non ritardare il viaggio.

infiammazione

L'infiammazione degli arti inferiori è un sintomo importante. Inizia a causa del ristagno di sangue, quindi indica immediatamente problemi gravi. Inoltre, la malattia inizia a svilupparsi rapidamente e si diffonde, quindi in questa fase non è più necessario indugiare.

Il processo infiammatorio è indebolito da vari farmaci, ma eliminano solo il sintomo. La vera malattia continua a persistere, aggravando gradualmente la situazione. I pazienti vengono spesso a pazienti con sintomi simili, quando il recupero di uno stato normale è complicato.

dermatite

Dermatite - un sintomo laterale che si verifica durante la stasi del sangue. Varie eruzioni cutanee non vanno confuse con le allergie, che raramente compaiono sugli arti inferiori. Una causa frequente rimane precisamente la circolazione del sangue, quindi è impossibile fare a meno della consultazione.

L'eruzione cutanea è di solito vicino alle vene. Questa sfumatura offre un ulteriore suggerimento, che viene notato dagli esperti. Riconoscono facilmente la malattia dopo un esame preliminare, che garantisce l'eliminazione tempestiva della malattia.

Trattamento dell'insufficienza venosa

Il trattamento dell'insufficienza venosa degli arti inferiori viene effettuato in diversi modi. Alcuni medici raccomandano la ginnastica nelle fasi iniziali, ma è più adatto per la riabilitazione. La massima efficienza è data da preparazioni separate.

Nella clinica dopo l'esame, il paziente viene inviato a uno specialista, che fa rapidamente il miglior corso di trattamento. Per fare questo, applicare strumenti comuni, ben noti a tutti i medici. E sono venduti in tutte le farmacie, quindi non ci sono problemi con l'eliminazione della malattia.

medicina

Se si stanno prendendo in considerazione farmaci prescritti da specialisti, è possibile selezionare un elenco di grandi dimensioni. Indica quante varietà offrono le farmacie, quindi le ricette cliniche raramente diventano le stesse. Quali sono i nomi più comuni?

  • Flebotons (Ginkor, Antistax, Fort, Detralex);
  • Antinfiammatorio (diclofenac o meloxicam);
  • Disagregazione (aspirina, dipiridamolo, clopidogrel);
  • Antiossidanti (Emoxilin);
  • Antistaminici (Clemensin, Promestasin).

Quando le persone scoprono i primi sintomi, cercano di andare in farmacia da soli e ottenere un rimedio adatto. In questi casi, il parere del farmacista sarà insufficiente, poiché una cura completa viene eseguita solo nel complesso. Separatamente, i fondi hanno poca efficienza, quindi, di conseguenza, devi ancora andare in clinica.

Articoli Su Varici