Vene varicose alle gambe: sintomi e trattamento

Le vene varicose nelle gambe non sono solo un problema estetico che causa preoccupazione alle persone circa la loro attrattiva, ma anche una malattia pericolosa che richiede un trattamento adeguato e l'osservanza delle misure preventive.

Le cause delle vene varicose sono numerose: da uno stile di vita sedentario, sovraccarico fisico a disturbi ormonali, debolezza congenita delle pareti dei vasi sanguigni, gravidanza. Cosa succede durante le vene varicose? Con le vene varicose degli arti inferiori, perdono la loro normale elasticità e sotto la pressione del sangue si stirano.

Le valvole nelle vene allo stato normale sono certe serrature e quando il sangue le attraversa, si chiudono e consentono il flusso inverso di sangue. Se le valvole non funzionano correttamente, il sangue può scorrere liberamente verso il basso, con conseguente ristagno di sangue.

A questo proposito, le vene non sopportano la pressione, si espandono, le valvole non sono più in grado di chiudere il grande lume... tutto ciò provoca l'emergere della fase iniziale delle vene varicose (vedi foto).

motivi

Perché nascono le vene varicose e che cos'è? I principali fattori di rischio per lo sviluppo della malattia sono la predisposizione genetica e il genere. A causa dell'amore per i tacchi alti, l'adattamento ormonale durante la gravidanza e l'assunzione di contraccettivi, le donne diventano vittime delle vene varicose due volte più degli uomini.

Lo sviluppo della malattia contribuisce a:

  1. Eredità. Non è la malattia in sé ad essere ereditata, ma la struttura geneticamente determinata delle vene: i tessuti connettivi deboli delle pareti venose, le valvole venose congenite difettose. Ecco perché le vene varicose possono essere osservate nelle persone giovani, sane e attive (indipendentemente dal sesso) e persino nei bambini. Secondo gli scienziati, la predisposizione genetica è il principale fattore che porta alle vene varicose delle gambe.
  2. Cambiamenti ormonali. A causa della natura del corpo nelle donne, i periodi di interruzione ormonale sono causa di ristagno del sangue. Per loro, i periodi più pericolosi sono la pubertà, la gravidanza, tempo dopo la nascita. Anche pericoloso è il momento in cui arriva la menopausa. Questa categoria di genere di pazienti si rivolge a medici 2-3 volte più spesso. Negli organi femminili non ci sono abbastanza ormoni chiamati estrogeni. Invece, prevalgono i cosiddetti ormoni del corpo luteo. Si ritiene che abbia un effetto rilassante sui muscoli. Ciò contribuisce all'espansione delle vene.
  3. Uno stile di vita sedentario, sedentario, o un lavoro che richiede una lunga durata, contribuisce allo sviluppo delle vene varicose.
  4. Età. Col passare del tempo, le valvole e le pareti delle vene diventano più sottili, il che porta alla rottura del loro lavoro.
  5. L'obesità. L'eccesso di peso porta ad un aumento del carico sulle vene delle gambe.

Le vene varicose secondarie si verificano con lesioni alle gambe, difetti cardiaci, anomalie del fegato e della milza. In questo caso, prima di tutto eseguire il trattamento appropriato della malattia primaria.

palcoscenico

Ci sono 3 fasi della progressione dei sintomi nello sviluppo delle vene varicose.

  1. Fase di compensazione. Non ci sono lamentele. All'esame, le vene varicose sono osservate su una o due gambe.
  2. Fase di sub-integrazione. Se visto sulle gambe vene varicose pronunciate visibili. I pazienti lamentano una sensazione di pienezza, parestesia ("pelle d'oca") nella regione delle gambe, crampi notturni. C'è un leggero gonfiore di piedi, caviglie e gambe la sera. Al mattino, il gonfiore scompare.
  3. Stadio di decompensazione. La dermatite e l'eczema sono associati ai sintomi elencati. I pazienti sono preoccupati per il prurito della pelle. La pelle diventa secca, lucida, saldamente saldata al tessuto sottocutaneo. Emorragie minori e la successiva deposizione di emosiderina causano iperpigmentazione.

La stessa varicosi non è considerata una malattia molto grave, ma se si è già sviluppata, non andrà mai via da sola, e ancor più, progredirà, portando a tutti i tipi di complicazioni che rappresentano il pericolo maggiore.

Segni di

I primi segni che indicano l'inizio dello sviluppo delle vene varicose:

In fasi successive, si può notare l'apparizione delle vene a ragno sulla pelle, sulle vene sporgenti e sui vari sigilli, che indicano il ristagno nei vasi.

I sintomi delle vene varicose nelle gambe

In diversi stadi delle vene varicose, i sintomi possono essere diversi - da piccole "stelle" vascolari asintomatiche a manifestazioni gravi e dolorose.

È possibile sospettare lo sviluppo della fase iniziale in base ai seguenti sintomi:

  • l'aspetto del dolore alle gambe, una sensazione di calore e talvolta una sensazione di bruciore nelle vene delle gambe;
  • pesantezza alle gambe;
  • la sera, gli edemi appaiono sulle gambe;
  • crampi alle gambe iniziano di notte;
  • vene dilatate;
  • la pelle di uno stinco diventa di colore scuro, i consolidamenti appaiono, le ulcere trofiche sono possibili.

Trovando in te stesso qualsiasi segno primario, è necessario iniziare immediatamente il trattamento delle vene varicose - i sintomi stessi non scompariranno.

Foto varicosa: fase iniziale

A mano a mano che la malattia si presenta, offriamo la visione di foto dettagliate delle vene varicose sulle gambe nella fase iniziale.

diagnostica

Al fine di diagnosticare le vene varicose degli arti inferiori e prescrivere il trattamento appropriato, lo specialista offrirà al paziente di sottoporsi ad un esame completo, compresi vari metodi.

  1. La scansione duplex (ecografia delle vene) è il metodo più informativo per diagnosticare le vene varicose delle gambe, dando l'opportunità di farsi un'idea del grado di ingrandimento della vena, della direzione del flusso sanguigno attraverso le vene e della loro pervietà, e anche di rilevare la presenza di coaguli di sangue (coaguli di sangue).
  2. Venografia a contrasto, che è un metodo di indagine che consente di rilevare le vene dilatate e conoscere il loro grado di pervietà per il sangue.

Solo un flebologo altamente qualificato può diagnosticare vene varicose profonde.

effetti

Le vene varicose complicate sono accompagnate dalla formazione di trombosi e infiammazione della vena, ulcere trofiche e disturbi della pelle. Queste complicazioni si manifestano nei cambiamenti del colore della pelle delle gambe, arrossamento, scurimento e pelle blu.

Inoltre caratterizzato da gonfiore persistente della caviglia, particolarmente forte quando si cammina o in piedi. Nella zona dei polpacci, il dolore si verifica quando si cammina, il dolore lungo la vena tortuosa, l'indurimento della pelle e la formazione di ulcere di varie dimensioni su di esso.

prevenzione

Se hai una tendenza alla malattia, seguendo le raccomandazioni contribuirà a rallentare la sua progressione:

  1. Indossa scarpe comode senza tacchi o tacchi bassi.
  2. Con carichi, puoi fare bendaggi alle gambe o indossare maglieria medica, ma solo dopo aver consultato un medico.
  3. Non stare in piedi e non stare seduti a lungo in un posto solo: muoviti, riscaldati, cambia la posizione del tuo corpo più spesso.
  4. Non fare bagni caldi, soprattutto al mattino - è meglio sostituirli con una doccia calda con una doccia fredda finale.
  5. Smettere di fumare, che peggiora le condizioni dei vasi sanguigni.

La prevenzione principale è un'attività fisica moderata: nuoto, camminata, ciclismo, ricarica.

Durante la gravidanza

La gravidanza aumenta significativamente il rischio di sviluppare vene varicose degli arti inferiori, questo è facilitato dai seguenti motivi:

  1. Gli ormoni che circolano nel sangue durante la gravidanza aumentano l'elasticità della parete venosa e contribuiscono al ristagno del sangue venoso nelle gambe.
  2. L'aumento della pressione intra-addominale nella tarda gravidanza complica l'uscita del sangue attraverso le vene delle gambe.
  3. Le vene varicose che si sono manifestate durante la gravidanza, possono completamente passare dopo il parto, o progredire ulteriormente, a seconda dei singoli fattori (ereditarietà, presenza di altri fattori che contribuiscono).

Trattamento delle vene varicose nelle gambe

Con le vene varicose sulle gambe, il trattamento non può essere una necessità medica se i sintomi non sono problematici.

Tuttavia, alcune persone potrebbero voler essere curate per le vene varicose per ragioni estetiche, perché non sono contente del loro aspetto.

Esaminiamo i principali metodi che aiuteranno a sbarazzarsi di questo problema.

  1. Scleroterapia. Questo metodo di trattamento è applicato sia indipendentemente sia in combinazione con procedure conservative. La sua essenza sta nel fatto che una preparazione speciale che lo riempie viene inserito in una vena con un ago sottile o una siringa, quindi la vena scompare completamente. Le sessioni si svolgono una volta alla settimana, da 3 a 6 sessioni di questo tipo. Il metodo consente di evitare cicatrici e cicatrici.
  2. Trattamento non chirurgico Se le vene varicose si trovano nella fase iniziale e se non causa troppi inconvenienti, si consigliano calze elastiche compressive. Sono indossati durante le attività quotidiane. Aiutano a comprimere le vene, impedendo loro di allungare e limitare qualsiasi disagio o dolore.
  3. Il trattamento farmacologico delle vene varicose allevia i sintomi, riduce il gonfiore e il dolore, rallenta il processo di sviluppo, ma non è in grado di fermare completamente la malattia e riparare le vene danneggiate. I seguenti farmaci sono usati nel trattamento farmacologico: "Venitan", "Venoplant", "Heparoid", "Ascorutical Forte", "Venza", "Hepatrombin", "Eskuzan", "Troxerutin", ecc.
  4. Sulla superficie cutanea può essere utilizzato il trattamento laser delle vene varicose nelle gambe. Con l'aiuto di un piccolo lampo di luce laser nel muro di una vena, il processo di indurimento si sviluppa e la vena varicosa scompare, come se fosse stata rimossa.

L'attività fisica svolge un ruolo importante nel trattamento e nella prevenzione: camminata, ginnastica, nuoto ed esercizi in acqua (tranne per gli esercizi sportivi con un grande carico sulle gambe - tennis, sollevamento pesi, salto).

preparazioni venotoniki

L'azione di questi farmaci è finalizzata a migliorare il tono della muscolatura liscia delle pareti dei vasi sanguigni, che consente loro di mantenere la loro elasticità e normalizzare la circolazione del sangue nelle aree colpite.

  1. Detraleks. Il farmaco ha un effetto venotonico dovuto alla composizione a base di derivati ​​di flavonoidi. Questa è una delle sostanze strutturali più efficaci per la creazione della venotonica.
  2. Phlebodia - compresse prodotte dalla società Innothera Chouzy (Francia), contengono 600 mg di diosmina come principio attivo. L'effetto aumenta con l'aumentare del dosaggio. Comprovata capacità di ridurre le proprietà tensili dei vasi venosi e dei capillari, aumento del flusso sanguigno dalla periferia, riduzione della permeabilità vascolare.
  3. Exusan - un farmaco basato sulla sostanza "Escina", che viene estratto dalla castagna. Il farmaco è disponibile sotto forma di gocce, così come sotto forma di compresse per uso interno. Questo farmaco ha un ampio spettro di azione ed è raccomandato per combattere varie malattie.

Molti dei venotonici sono farmaci complessi. L'effetto, che si ottiene con il loro uso, si applica non solo alle vene, ma anche a tutti i vasi del nostro corpo.

Come trattare i rimedi popolari delle vene varicose

Ci sono un numero enorme di metodi per trattare le vene varicose sulle gambe con rimedi popolari, sia per uso esterno che interno. I seguenti sono i più comuni:

  1. I fiori di ippocastano (50 grammi) sono necessari per versare 500 grammi di alcol, quindi lasciare in infusione per 14 giorni, agitando la bottiglia ogni giorno. Passare la tintura attraverso la rete e mangiare un cucchiaio, con acqua, tre volte al giorno prima dei pasti. Come trattare una settimana: prenditi una pausa per due settimane. Quindi il trattamento può ricominciare daccapo.
  2. L'infusione di ortica essiccata è usata per le vene varicose. Le foglie schiacciate secche di una pianta vengono versate in un thermos 1/2 litro di acqua bollente, aspirato per 30-40 minuti, filtrato e preso 1/3 di tazza 3 volte al giorno 1 ora dopo un pasto.
  3. Comprime di pomodori Pomodoro finemente tritato, vai alla benda, garza e applicato al punto dolente. Per comodità, puoi legarti con un elastico o altra benda. Tale impacco tiene una vena per 2 ore, quindi cambia in una nuova, e quindi in totale 3 volte. La comodità di questo impacco è che può essere ripetuta ogni giorno.
  4. Tintura di olio di noci: tritare le noci acerbe, versare in una ciotola di vetro, versare l'olio d'oliva e insistere in un luogo soleggiato per 40 giorni. Macchie di grasso finite per la tintura del grasso. Il corso del trattamento è lungo, come con l'uso di Kalanchoe.

Oltre ai rimedi popolari, molti pazienti con vene varicose completano la terapia con una ginnastica speciale - gli esercizi di Mikulin ti permettono di sentire un miglioramento significativo.

Cause e trattamento delle vene varicose

Le vene varicose (così come le vene varicose, le vene varicose) implicano un processo patologico caratterizzato da una lesione delle vene più spesso degli arti inferiori, accompagnata da un assottigliamento delle loro pareti, un aumento del diametro del lume e la formazione dei cosiddetti "nodi". L'inizio del trattamento delle vene varicose all'inizio della malattia evita l'intervento chirurgico e la prevenzione previene lo sviluppo di complicazioni.

Cause delle vene varicose

In genere, le vene varicose colpiscono gli arti inferiori, possono svilupparsi nel corso degli anni e persino decenni. Vene varicose (vene varicose) sulle gambe - è sempre una violazione del funzionamento delle valvole delle vene e del flusso sanguigno. Il flusso sanguigno corretto è caratterizzato dal movimento del sangue attraverso le vene delle gambe dal basso verso l'alto (la forza opposta di attrazione). In molti modi, questo processo è possibile a causa del lavoro delle valvole venose che impediscono il flusso inverso del sangue. Disturbi nel funzionamento di queste valvole portano ad alterazioni del flusso sanguigno venoso e come conseguenza dello stiramento delle vene. Attraverso tali vene, il sangue inizia a fluire in modo caotico, spesso ristagnando nelle vene delle gambe. A causa della notevole pressione che si verifica su questo sfondo, le pareti vascolari non resistono, si espandono e si assottigliano. Allo stesso tempo le vene dilatate ad occhio nudo sono visibili sotto la pelle sotto forma di nodi. Spesso, la formazione di trombi si verifica a causa del flusso di sangue più lento nelle vene dilatate. La violazione dei processi di nutrizione della pelle porta alla comparsa di ulcere trofiche.

Ci sono molte ragioni per lo sviluppo delle vene varicose sulle gambe:

  1. Predisposizione genetica (fattori che predispongono alla malattia sono ereditati - debolezza congenita delle pareti venose e dell'apparato valvolare, perdita di elasticità).
  2. Circolazione del sangue compromessa sullo sfondo della stitichezza, indossando scarpe strette, fumo, mancanza di attività fisica.
  3. Accettazione di farmaci ormonali (pillole monofasiche anticoncezionali con un'alta dose di estrogeni portano ad un ispessimento del sangue).
  4. Aumento della pressione venosa, provocata dall'obesità, dalla gravidanza, dallo stile di vita sedentario (lavoro sedentario), da carichi verticali costanti (lavoratori, in piedi tutto il giorno in piedi).
  5. Cambiamenti ormonali nella vecchiaia.

Queste cause possono anche portare a un anormale flusso sanguigno patologico attraverso le vene degli arti inferiori - reflusso o flusso di sangue inverso dalle vene più profonde alle vene superficiali. Questi stessi fattori contribuiscono all'aggravamento della malattia in futuro.

Video: cause delle vene varicose in "Live Healthy!" Di Malysheva

I sintomi delle vene varicose

  • dilatazione delle vene safene;
  • sensazione di bruciore o calore lungo le vene degli arti inferiori;
  • sensazione di pesantezza alle gambe;
  • gonfiore dei tessuti molli degli arti inferiori alla sera (area dei piedi, caviglie, gambe);
  • crampi notturni nei muscoli del polpaccio;
  • oscuramento e ispessimento della pelle delle gambe;
  • dolore lungo le vene;
  • ulcere trofiche.

In ogni paziente, i sintomi delle vene varicose possono essere diversi, ma un punto rimane lo stesso - una sensazione di pesantezza alle gambe, che viene anche chiamata "sindrome delle gambe pesanti". Molto spesso, il complesso sintomatico è più pronunciato la sera, così come durante il caldo estremo.

Se la malattia è iniziata, la pelle delle gambe è diventata una sfumatura bluastra e il paziente non riceve alcun trattamento in questa fase, l'iperpigmentazione della pelle e la lipodermatosclerosi non vengono osservate raramente, le ulcere trofiche si sviluppano in casi più gravi.

Il pericolo non è la stessa varicosi, ma la complicazione che si sviluppa sullo sfondo: tromboflebite (infiammazione della parete interna della vena), che porta alla formazione di coaguli di sangue. I coaguli di sangue spesso bloccano il lume della vena (flebotrombosi) e possono anche fuoriuscire e entrare nei polmoni. A causa delle gravi complicanze delle vene varicose, la morte è stata osservata tra i pazienti.

Diagnosi delle vene varicose nelle gambe

Se ti trovi nei sintomi sopra, o almeno in alcuni di essi, dovresti contattare immediatamente un flebologo o un chirurgo vascolare. Dalla tempestività del rilevamento della malattia dipende dalla natura del trattamento, nonché dalla prevenzione dello sviluppo di complicanze.

Per la diagnosi delle vene varicose prescrivono i seguenti studi.

  1. Vene ad ultrasuoni o scansione duplex: valutazione della pervietà e dilatazione delle vene, direzione del flusso sanguigno e determinazione della presenza di coaguli di sangue nelle vene.
  2. La venografia a contrasto è una valutazione dello stato delle vene, che determina la presenza di tumori e coaguli di sangue ricostruendo l'esatto "getto" delle vene del paziente su una radiografia. Di solito questo metodo è sostituito da ultrasuoni, dal momento che quest'ultimo è considerato più semplice da implementare.

Quando hai bisogno di vedere un medico immediatamente

Se si verificano i seguenti sintomi, la visita dal medico dovrebbe essere immediata:

  1. La comparsa di dolore acuto negli arti inferiori in qualsiasi movimento. Allo stesso tempo, la gamba sembra gonfia e molto densa, la pelle sembra bruciare.
  2. Sensazione di debolezza, accompagnata da mancanza di respiro, sensazione di mancanza di ossigeno.
  3. Il sangue cominciò a filtrare da una vena malata.

Trattamento delle vene varicose

Il metodo di trattamento delle vene varicose viene scelto tenendo conto dell'età del paziente, della negligenza della malattia, della presenza di complicanze. I metodi di trattamento possono essere di natura conservativa o medica.

Trattamento conservativo delle vene varicose.

Il trattamento non chirurgico viene applicato nella fase iniziale di sviluppo della malattia, quando non ci sono complicazioni. I metodi conservativi includono l'uso di farmaci specializzati (angioprotettori, anticoagulanti, venotonici, farmaci antinfiammatori non steroidei sotto forma di compresse, unguenti e gel), che contribuiranno ad alleviare il dolore, oltre a prevenire le complicanze.

Di grande importanza nel trattamento delle vene varicose è il ripristino del tono della parete vascolare. Questo può essere fatto con l'aiuto di strumenti speciali, tra cui si distingue la moderna preparazione ad alta purezza Flebof. Il prodotto del produttore nazionale non contiene coloranti, non ha un guscio di pellicola, senza conservanti, motivo per cui il diosmina attivo viene assorbito più velocemente, riducendo al minimo la probabilità di reazioni allergiche.

Il trattamento non chirurgico delle vene varicose prevede inoltre l'uso di biancheria intima da compressione, l'aderenza ad una dieta speciale, uno sforzo fisico sistematico (una serie di esercizi terapeutici).

Queste misure riducono l'insufficienza venosa, prevenendo lo sviluppo di tromboflebiti. Inoltre, il medico in aggiunta alle suddette misure di trattamento delle vene varicose può prescrivere un corso di drenaggio linfatico manuale o hardware, le procedure migliorano il deflusso del sangue dagli arti inferiori, riducendo il gonfiore. L'effetto della procedura non è a lungo termine.

Trattamento delle sanguisughe delle vene varicose.

Il trattamento con le sanguisughe è un metodo abbastanza efficace per trattare le vene varicose. Entrando nella vena malata, la saliva delle sanguisughe, a causa del contenuto di irudina (eparina naturale), favorisce la fluidificazione del sangue e previene la formazione di coaguli di sangue. Oggi i farmaci vengono creati sulla base dell'irudina, grazie alla quale è possibile evitare il "contatto con le sanguisughe".

Trattamento moderno non chirurgico delle vene varicose sulle gambe.

Scleroterapia.

La scleroterapia è il metodo non chirurgico più efficace per trattare le vene varicose. Durante la procedura, il medico inietta una preparazione speciale nel lume della nave malata, provocando l'incollaggio delle sue pareti e ulteriormente (per 1,5 anni) il loro riassorbimento. Il solito corso terapeutico nella fase delle vene del ragno include da 3 a 6 procedure per ogni gamba. Il risultato sarà evidente dopo 2-8 settimane, durante le quali può verificarsi dolore, un leggero ematoma formicolio, che passerà gradualmente. Il farmaco iniettato in ciascun caso viene selezionato individualmente, quindi il rischio di complicanze è minimo. Durante il periodo di trattamento, il paziente deve indossare calze a compressione.

L'efficacia della scleroterapia nel trattamento delle vene varicose può essere paragonata alla chirurgia classica, è inferiore solo alle più moderne tecniche - la coagulazione laser endovenosa, che è causata dalla comparsa di una scleroterapia a "schiuma", nonché conducendo una procedura sotto il controllo di una lampada a ultrasuoni o traslucida. Tutto questo a volte ha ridotto il numero di effetti collaterali.

La scleroterapia può essere eseguita utilizzando uno scanner a ultrasuoni, quindi la procedura è chiamata echoscleroterapia. L'uso aggiuntivo dello scanner consente al medico di controllare completamente il movimento dell'ago nella vena e la distribuzione del farmaco.

Se il farmaco viene iniettato nella vena modificata sotto forma di micropene, la procedura si chiama scleroterapia a schiuma. A causa del contatto ravvicinato dei micropeni con le pareti venose, il metodo ha un'alta efficienza. Spostando il sangue dalla nave, i microfeni promuovono una più rapida adesione e una funzione di blocco.

Coagulazione laser endovasale o endovenosa.

Uno dei metodi moderni e meno traumatici per trattare le vene varicose sulle gambe. L'impatto del raggio laser sulla vena danneggiata viene effettuato in anestesia locale. I risultati sono evidenti un mese dopo la procedura. Il metodo è piuttosto costoso.

La terapia farmacologica delle vene varicose sulle gambe è ben integrata con i rimedi popolari, che non solo aumentano il tono e l'elasticità delle pareti venose, ma prevengono anche un ulteriore sviluppo della malattia. Le ricette della medicina tradizionale con uso regolare aiutano a curare i casi gravemente trascurati della malattia (ulcere della pelle, trombosi).

Prima di trattare, è importante identificare la causa della malattia, contattare un medico, non stringere e non aspettare complicazioni (ulcere cutanee, trombosi), iniziare il trattamento il più presto possibile, finché lo spessore delle vene sulla superficie supera i 5 mm ei nodi non sono più di 7 mm. Durante il corso della terapia, si raccomanda di indossare vestiti e scarpe che non ostacolino il movimento, di abbandonare lo sforzo fisico pesante e l'abitudine di vomitare le gambe.

Metodi moderni di trattamento chirurgico delle vene varicose

In assenza del risultato desiderato a causa del trattamento conservativo delle vene varicose, è necessario un intervento chirurgico. La chirurgia è un metodo radicale di cura di una malattia, durante la quale viene rimossa una vena alterata. Oggi è fatto in anestesia tumescente (anestesia locale da una miscela di anestetici naturali). I vantaggi del metodo sono che il paziente può lasciare la clinica due ore dopo l'operazione, non ci sono ematomi postoperatori, è più facilmente tollerabile, non c'è intossicazione, come durante l'operazione in anestesia generale.

Flebectomia: attraverso apposite punture, viene eseguita la rimozione delle vene malate per normalizzare il flusso sanguigno attraverso le vene profonde. La chirurgia in alcuni casi è preferibile alla scleroterapia. Tra i vantaggi, vi è un rapido recupero del paziente, piccole cicatrici e l'effetto ottenuto viene mantenuto per anni.

Short stripping - elimina solo la parte modificata della vena attraverso due piccoli tagli. Pre-determina la posizione e l'estensione della vena interessata. Con questo metodo, il tessuto molle del paziente non soffre, vi è un rapido recupero, l'assenza di dolore dopo l'operazione.

Dissezione endoscopica delle vene - con questo metodo, il medico inserisce un endoscopio nella vena interessata utilizzando una piccola dimensione, che dà l'opportunità di ottenere dati sullo stato interno della vena varicosa, la lunghezza dell'area interessata, nonché di controllare le sue azioni con precisione mentre taglia la sezione delle vene, riducendo al minimo la lesione.

Prevenzione delle vene varicose nelle gambe

  1. Restrizioni alla sauna, bagni caldi, lunga permanenza al sole (tutto ciò porta ad una diminuzione del tono venoso e del ristagno di sangue).
  2. Più attività motoria (corsa moderata, nuoto, camminata, aerobica in acqua, ciclismo, sci).
  3. Controlla il tuo peso.
  4. Rifiuto di vestiti stretti e aderenti e scarpe strette e anguste.
  5. Sbarazzati dell'abitudine di sedere "a piedi".
  6. Evitare la stitichezza (mangiare correttamente, seguire il regime di bere).
  7. Distribuire uniformemente il carico sulle gambe (non sedersi o sostare a lungo in una posizione).
  8. Doccia contraria e doccia fredda.
  9. Indossare biancheria intima da compressione per le persone a rischio (donne incinte, con predisposizione ereditaria, lavoratori che hanno un lavoro sedentario o il cui lavoro è associato a un grave sforzo fisico o alla necessità di passare tutto il giorno in piedi).
  10. Esercizio terapeutico

Durante il trattamento delle vene varicose, qualsiasi esercizio è vietato, solo per scopi di prevenzione.

Video: esercizi preventivi per le vene varicose.

Dieta per le vene varicose

  1. Limitare il cibo salato, piccante e affumicato.
  2. Rifiuto di alcol.
  3. Restrizione dei prodotti a base di carne
  4. Arricchendo la dieta con frutta e verdura fresca, prodotti che rinforzano le pareti dei vasi sanguigni (carote, olio d'oliva, noci, rosa selvatica, tè verde, chicchi di grano germogliato, legumi, cipolle verdi).
  5. Uso quotidiano di aceto di sidro di mele (per un bicchiere d'acqua 2 cucchiaini.).

Se ti trovi nei primi segni delle vene varicose, contatta immediatamente uno specialista. Le persone a rischio (coloro che hanno fattori predisponenti) e quelle con una predisposizione ereditaria alle vene varicose sono invitati a visitare un flebologo ogni due anni con un esame ecografico obbligatorio.

Trattamento delle vene varicose

Le vene varicose nelle gambe sono una malattia cronica caratterizzata da alterazione del flusso sanguigno, che aumenta la pressione sulle vene. I vasi sanguigni sono dotati di valvole che consentono al sangue di fluire solo in modo che non ristagni negli arti inferiori. Quando il lavoro delle valvole viene disturbato, il flusso sanguigno diventa caotico, dopo di che si verifica lo sviluppo delle vene varicose sulle gambe e il trattamento in questo caso deve essere effettuato immediatamente. Questo non è solo un problema estetico dell'uomo, ma anche una minaccia alla salute e persino alla vita.

Modi per trattare le vene varicose nelle gambe

Le vene varicose iniziano con la comparsa di una "ragnatela" o di vene a ragno sulla pelle delle gambe, una gravità e un rigonfiamento periodicamente degli arti inferiori. A volte una persona ha abbastanza riposo, così che i primi segni di vene varicose passano. Questa è la trappola: il paziente si rivolge al medico per il trattamento quando le vene varicose sono già in esecuzione e è necessario un intervento chirurgico.

Se sentite pesantezza alle gambe, gonfiore, dolore mentre camminate, allora dovreste sapere di avere lo stadio iniziale delle vene varicose da trattare. I principali segni delle vene varicose:

  • gonfiore persistente delle gambe nella parte inferiore della gamba o della coscia;
  • tensione della pelle sulla parte inferiore delle gambe;
  • decolorazione della pelle (macchie rosse, scurimento);
  • dolore pronunciato nei polpacci, peggio quando si cammina;
  • vene doloranti alla palpazione;
  • formazione di ulcere trofiche.

Trattamento esterno: creme, unguenti e gel

Con le vene varicose, il danno si verifica dapprima sui vasi sanguigni superficiali e poi su quelli profondi, causando il ristagno del sangue. Nelle prime fasi della malattia, i farmaci per il trattamento delle vene varicose nelle gambe sono efficaci: gel, unguenti e creme. Sono attivamente utilizzati nella terapia domiciliare delle vene varicose e applicati direttamente all'area della rete vascolare due volte al giorno. A seconda dell'effetto desiderato, questi farmaci sono divisi in gruppi:

  1. A base di eparina Prevenire il ristagno del sangue venoso, avere un effetto risolutivo. Il più comune: "Lioton 1000", "Dolobene", "Unguento eparina".
  2. Sulla base di componenti naturali (iglitsy, ippocastano, droga donica). Allevia il dolore in caso di vene varicose croniche, rinforza i vasi sanguigni e allevia l'affaticamento delle gambe durante la gravidanza. Popolare: "Venitan", "Reparil-gel", "Troxevazin".
  3. Farmaci non steroidei che prevengono l'infiammazione. Sono usati per il trattamento di trombosi e tromboflebiti: "Voltaren", "Fastum-gel", "Dikloren".
  4. Sulla base di ormoni che hanno un antistaminico, effetto anti-infiammatorio in caso di vene varicose: Celestoderma, Flucinar, Sinaflan.

Trattamento farmacologico delle vene varicose

Nel trattamento delle vene varicose, un componente importante è il trattamento farmacologico. I principali tipi di farmaci sono pillole, capsule, iniezioni (colpi). Altri sono comuni:

  1. Flebotonica che aumenta il flusso sanguigno, migliora il tono delle pareti vascolari. Ad esempio, la droga Flebofa. Si tratta di un moderno, altamente purificato, preparato di diosmina, l'unico tra i prodotti domestici senza rivestimento di film, coloranti e conservanti, grazie al quale il principio attivo viene assorbito il più rapidamente possibile e la probabilità di reazioni allergiche è ridotta al minimo.
  2. Farmaci per fluidificare il sangue. Impediscono la formazione di coaguli di sangue, diluiscono il sangue e migliorano la circolazione. I più famosi sono: Venolife, Trenal, Aspirin. Sono usati per la varicità rigorosamente prescritti da un medico.
  3. I farmaci antinfiammatori, che producono anestesia, riducono il gonfiore dei tessuti, inibiscono il legame delle piastrine: Diclofenac, Indometacina. Il trattamento delle vene varicose con questi farmaci dovrebbe avvenire solo sotto la supervisione di un medico.

Trattamento laser

Grazie ai risultati della medicina moderna, è ora possibile sbarazzarsi in sicurezza delle vene varicose con l'aiuto di un laser. Genera radiazioni e l'emoglobina del paziente assorbe lo spettro dell'onda laser, generando calore, che chiude la nave danneggiata dall'interno. Di conseguenza, il sangue smette di muoversi lungo questo segmento della vena, muovendosi attraverso vasi più profondi. Dopo il tempo, il tessuto connettivo si forma sul sito della nave interessata, che viene successivamente assorbito. La radiazione laser agisce sull'osservazione varicosa, senza causare danni ai tessuti circostanti.

idroterapia

Il trattamento delle vene varicose con l'acqua è stato conosciuto fin dai tempi della Russia antica. Le vene sotto l'azione di diverse temperature possono restringersi ed espandersi, il che aiuta a rafforzare la loro elasticità. L'idroterapia è molto efficace nella fase iniziale del trattamento delle vene varicose, quando la griglia vascolare appare sulle gambe. I bagni possono essere condivisi quando l'intero corpo del paziente è immerso in acqua o in locale - solo per i piedi. La temperatura dell'acqua per il trattamento dovrebbe variare da 40 a 20 gradi.

Calze e collant dalle vene varicose

Le donne sono più inclini alle vene varicose rispetto agli uomini. Ciò è dovuto ai cambiamenti ormonali che subiscono durante la vita (gravidanza, menopausa). Il modo più comodo e semplice per trattare le vene varicose è indossare collant o calze speciali che proteggono le gambe dal dolore, dal gonfiore e dall'affaticamento. L'efficacia della biancheria intima di compressione dovuta al fatto che comprime le gambe e questo porta alla compressione delle vene varicose. Indossare collant a compressione è un'eccellente prevenzione delle vene varicose. Esistono modelli di prodotti sviluppati per il trattamento delle vene varicose negli uomini e nelle donne in gravidanza.

Intervento chirurgico

Quando le vene varicose sviluppano vene profonde dilatate, i medici raccomandano la flebectomia - la rimozione chirurgica dei vasi varicosi. Con questa operazione, il flusso di sangue attraverso di loro viene ripristinato. Un prerequisito per la chirurgia è l'assenza di tagli, pustole, eruzioni cutanee nell'area operata della pelle. L'operazione dura per non più di 2 ore, dopo di che rimangono piccole cicatrici (4-5 mm). Indicazioni per la chirurgia:

  • cambiamenti trofici della pelle;
  • vene varicose anormali;
  • vaste vene varicose;
  • violazione del flusso di sangue.

Come sbarazzarsi dei rimedi popolari per le vene varicose

Anche il trattamento delle vene varicose sulle gambe a casa può essere efficace se ci si avvicina in modo completo. L'insieme generale di misure per eliminare la malattia consiste di diversi punti:

  1. Abbandona l'abitudine di sedere con le gambe incrociate.
  2. Non perdere l'opportunità di camminare.
  3. Introduci nella tua dieta alimenti che contengono fibre, vitamine, oligoelementi sani, evitando cibi fritti, piccanti e grassi.
  4. Utilizzare per il trattamento delle vene varicose rimedi popolari (tinture, decotti, impacchi, asciugandosi).

Aceto di sidro di mele per edema delle gambe

Ci sono molte ricette popolari che aiutano ad alleviare il dolore, gonfiore e pesantezza alle gambe. L'aceto di mele ha proprietà curative efficaci per le vene varicose. Contiene oltre 20 minerali e oligoelementi utili per il corpo umano, oltre alle vitamine A, C, B. L'aceto di mele non solo rafforza le pareti dei vasi sanguigni, ma aiuta anche a rimuovere l'edema, tonificando perfettamente la pelle.

Metodi del suo uso per il trattamento delle vene varicose:

  1. Sfregamento Dopo aver preso le procedure dell'acqua, strofinare l'aceto di sidro di mele in aree dolorose e non lavarlo via fino al prossimo bagno o doccia.
  2. Comprime. Inumidire la garza in aceto puro, applicare sulla vena varicosa, avvolgere nel cellophane, scaldare con un asciugamano. Sdraiati in modo che le gambe siano 50 cm sopra il corpo, usando i braccioli del divano o un cuscino. Da 30 minuti a 1 ora.
  3. Dousing. Prendi un paio di litri di acqua calda, aggiungi 150 g di aceto di sidro di mele. Metti i piedi in una bacinella, bagnando lentamente le vene gonfie con la soluzione preparata. Quindi scaricare l'acqua, ripetendo la procedura per almeno 5 minuti. Dopo le doppie non asciugare i piedi, lasciarli asciugare naturalmente.

Lozioni e impacchi di argilla

Utile per il trattamento delle vene varicose blu, bianco o verde, che viene venduto in farmacia. Dovrebbe essere rivestito con zampe varicose, immergendolo in acqua fredda. Lo spessore dello strato deve essere di almeno 1 cm. Sopra di esso è necessario imporre il polietilene e non è necessario imporre l'isolamento. Questo impacco freddo deve essere tenuto a lungo - da 1 a 1, 5 ore, dopo di che fare una bella doccia.

L'avvolgimento a freddo non è meno utile per il trattamento delle vene varicose rispetto a quelle calde. In questa procedura, le vene si restringono, il metabolismo migliora, la linfa viene respinta, che porta con sé le tossine e le scorie. L'argilla da imballaggio rimuove i piedi stanchi e combatte efficacemente il gonfiore. Spendi almeno 12 procedure con una frequenza di 2 volte a settimana e senti la facilità nelle gambe.

Tintura di fiori di acacia

Molti erboristi consigliano la tintura di fiori bianchi d'acacia per il trattamento delle vene varicose. È usato sotto forma di compresse, lozioni, sfregamento. La tintura risolve perfettamente i nodi venosi gonfi, conferisce ai piedi leggerezza e salute. Per farlo, versare 100 gr. fiori 0,5 litri di vodka, insistono in un luogo buio per tre settimane. Quindi colare e strofinare quotidianamente l'infuso nella pelle delle gambe, dove c'è un'espansione venosa. Più spesso lo fai, più velocemente sarà ripristinata la normale circolazione sanguigna nelle gambe. In primo luogo, la griglia vascolare scomparirà e alla fine le vene profonde andranno via.

Video: come trattare le vene varicose a casa

Le vene varicose sono trattate a casa con molti mezzi. Ad esempio, fare ogni giorno 15 bagni di menta piperita e camomilla appena coniati. Queste erbe aiutano ad alleviare l'affaticamento delle gambe dopo il lavoro, essendo un'eccellente prevenzione delle vene varicose. Alcune persone usano la tintura di ippocastano per curare le vene gonfie, che allevia il gonfiore delle gambe durante l'avvolgimento. Vedere il video qui sotto per suggerimenti sull'uso di un nuovo farmaco per il trattamento delle vene varicose sulle gambe, che si basa su ippocastano.

Foto vene varicose degli arti inferiori

Se le vene varicose non vengono trattate, le ulcere trofiche che si sviluppano in cancrena si svilupperanno sulle gambe nel tempo e la persona dovrà affrontare l'amputazione. Al fine di non portare la situazione all'estremo, è necessario ai primi sintomi della malattia contattare un flebologo, che offrirà un trattamento individuale della malattia, a seconda del suo stadio. Guarda la foto qui sotto per come le vene varicose guardano le ultime fasi.

Recensioni

Dopo un prolungato dolore alle gambe, ho dovuto rivolgermi a un flebologo. Mi suggerì di asportare le vene varicose con la chirurgia laser, e io, rompendo la paura, acconsentii. La rimozione delle mie vene varicose con un laser è durata 40 minuti in anestesia locale e, dopo l'operazione, il gonfiore e l'ecchimosi sono rimasti per un'altra settimana. Sono soddisfatto del risultato del trattamento, non ho più dolore.

Il flebologo mi ha consigliato di curare le vene varicose con le sanguisughe. Non ho paura di queste creature, quindi ho facilmente accettato. La saliva della sanguisuga contiene un'irudina utile, che pulisce e diluisce il sangue, rallentandone la coagulazione. Il corso del trattamento era di 8 sessioni con intervalli di tre giorni. Dopo una pausa di 3 mesi passerò attraverso un secondo ciclo, perché dopo 2 sessioni ho notato che il gonfiore delle gambe era addormentato, è diventato più facile camminare.

Angelica, 33 anni:

Ho curato la varicosità con l'aceto di mele e il massaggio: ho fatto gli impacchi giornalieri di mezz'ora seguiti da 5 minuti di massaggio delle vene gonfie per due mesi. Per prima cosa, i dolori mattutini alle gambe sono passati, dopo tre settimane la rete varicosa è scomparsa, e ora anche le vene profonde sono sparite. Sono molto contento di essere riuscito a evitare un intervento chirurgico, e ora ti consiglio di trattare variosi con aceto di sidro a tutti i miei amici.

Le informazioni presentate nell'articolo sono solo a scopo informativo. I materiali dell'articolo non richiedono auto-trattamento. Solo un medico qualificato può diagnosticare e consigliare il trattamento in base alle caratteristiche individuali di un particolare paziente.

Trattamento delle vene varicose degli arti inferiori

Questo disturbo cronico si sviluppa quando il movimento ascendente del sangue nei vasi della gamba rallenta e si verifica la stasi. Le vene colpite cominciano ad aumentare di volume e appaiono sulla superficie della pelle sotto forma di griglie blu distinte, quindi si formano nodi. Il trattamento tempestivo aiuta ad evitare il rischio di tromboflebiti, ulcere trofiche.

Metodi di trattamento delle vene varicose

Ce ne sono due: conservatori e chirurgici. Il paziente si trova di fronte a una domanda urgente: come trattare le vene varicose sulle gambe, fare senza chirurgia. Scegliendo il metodo, il medico prende in considerazione i segni, lo stadio della malattia, la presenza di complicanze, le comorbidità, l'età del paziente. I metodi non chirurgici per l'eliminazione delle vene varicose degli arti inferiori danno buoni risultati solo quando i sintomi della patologia sono ancora deboli.

Per fermare il degrado delle navi colpite aiuta:

  • terapia farmacologica;
  • terapia compressiva;
  • esercizio terapeutico;
  • fisioterapia;
  • massaggio;
  • ricette della medicina tradizionale;
  • dieta.

I flebologi cercano di scegliere per i pazienti durante la gravidanza solo i rimedi non farmacologici per il trattamento delle vene varicose degli arti inferiori. Prima di tutto, è l'intimo a compressione, esercizi ginnici, fisioterapia, massaggi, dieta. Se i farmaci sono ancora necessari, vengono prescritti solo farmaci topici.

Le controversie non cessano di andare se l'irudoterapia aiuta con le vene varicose. L'irudina prodotta dalle sanguisughe penetra nel sistema venoso degli arti inferiori e diluisce il sangue ispessito. Tuttavia, oggi ci sono molti farmaci moderni con la stessa proprietà. Inoltre, ci sono fattori di rischio per le sanguisughe - infezioni vascolari, reazioni allergiche.

Se necessario, il trattamento delle vene varicose viene effettuato utilizzando metodi radicali. Questo è:

  • scleroterapia;
  • ozonoterapia;
  • crioterapia;
  • elettrocoagulazione;
  • coagulazione laser;
  • intervento chirurgico

La scleroterapia è un'iniezione nella vena malata del farmaco che "aderisce" alla nave dilatata. Smette di pompare sangue e gradualmente si risolve. La massima efficacia della scleroterapia è raggiunta nella fase iniziale della patologia. Un metodo simile è l'ozonoterapia: una porzione di questo gas viene iniettata con una siringa nei lumi delle piccole vene e anche i vasi si "attaccano".

Durante il corso delle procedure di crioterapia usare il freddo. Quando elettrocoagulazione attraverso un elettrodo molto sottile nei vasi di corrente ad alta frequenza. Anche il trattamento delle vene varicose con un laser è un metodo moderno efficace, specialmente se usato in combinazione con metodi conservativi. Allo stesso tempo, il risultato estetico è alto: in poche settimane il paziente non ha cicatrici o cicatrici.

Tuttavia, la rimozione chirurgica è il trattamento più efficace, che consente di eliminare radicalmente la dilatazione varicosa, quando la terapia farmacologica non porta al risultato desiderato. Le navi malate vengono rimosse attraverso incisioni sottocutanee locali. Dopo l'intervento chirurgico, la gamba è ben fasciata e dopo tre o quattro ore il paziente può camminare.

Metodo conservativo

I flebologi nel trattamento delle vene varicose tendono a fare a meno di operazioni traumatiche che non sono necessarie nelle prime fasi della malattia. Ad esempio, questo è caratteristico della dilatazione reticolare delle vene, la cui manifestazione è limitata solo dalle griglie blu venose. I preparativi aiutano a migliorare le condizioni delle valvole e delle pareti vascolari. Gli uomini, così come le donne, dovrebbero indossare maglieria a compressione. È impossibile curare completamente la patologia. Tuttavia, i metodi conservativi sospendono lo sviluppo delle vene varicose e proteggono dalle complicazioni.

ginnastica

Come rimuovere le vene nelle gambe, eseguire esercizi di fisioterapia, gli esperti conoscono la terapia fisica. Questo è possibile a condizione che l'esercizio, che migliora il flusso sanguigno nelle gambe, sia fatto sistematicamente. Ad esempio:

  1. In piedi, alternativamente sollevando energicamente i talloni delle gambe.
  2. Nella stessa posizione, alzandosi lentamente in punta di piedi e discendendo lentamente.
  3. Seduto su una sedia, tira una piccola palla su un pavimento avanti e indietro.

Vene varicose

Le vene varicose degli arti inferiori, chiamate anche malattie varicose, si manifestano come un'espansione delle vene superficiali delle gambe, che accompagna la violazione del flusso sanguigno e il fallimento delle valvole.

Quando le vene varicose delle gambe si formano espansione delle pareti delle vene del tipo a forma di borsa. In questa condizione, un aumento della lunghezza delle vene, la loro tortuosità tortuosa,
guasto della valvola. Attualmente, le vene varicose sono molto comuni: si verifica in circa il 17-25% delle persone.

In giovane età, prima della pubertà, questa malattia si sviluppa in entrambi i sessi con la stessa frequenza. Tuttavia, nelle donne in età adulta, le vene varicose sono osservate due volte più spesso degli uomini. Un quadro simile può essere spiegato da significativi cambiamenti ormonali durante l'inizio delle mestruazioni, durante il parto. Di conseguenza, il tono delle vene è indebolito, si espandono e si verifica una violazione della circolazione venosa.

Cause delle vene varicose delle gambe

Oggi gli esperti tendono a supportare molte teorie che suggeriscono il motivo per cui le vene varicose si sviluppano nelle gambe. Ma, tuttavia, parlando della causa principale di questa malattia, si dovrebbe notare la violazione dell'apparato valvolare. Di conseguenza, le valvole ostacolano il movimento del sangue nella direzione opposta. Pertanto, solo il flusso di sangue al cuore ha luogo. La funzionalità insufficiente delle valvole delle vene può verificarsi a causa di trombosi, insufficienza valvolare congenita, debolezza delle pareti delle vene e altre cause.

In caso di insufficienza delle valvole delle vene in una persona che si è alzata in piedi, il sangue precipita sotto l'influenza della gravità. Quando si cammina, c'è una contrazione dei muscoli della gamba che circondano le vene profonde. Di conseguenza, le vene vengono svuotate e si verifica un aumento della pressione venosa. Di conseguenza, il sangue entra nelle vene superficiali, si allungano e si manifestano le vene varicose.

Ci sono anche una serie di fattori che influenzano direttamente la progressione delle vene varicose. Nelle donne, le vene varicose si sviluppano spesso come conseguenza della gravidanza. Durante questo periodo, il volume di sangue nel corpo femminile aumenta in modo significativo. L'utero crescente sta premendo pesantemente sulle vene che escono dalle gambe. Inoltre, durante la gravidanza, lo stato della parete venosa è influenzato da cambiamenti ormonali nel corpo. In molti casi, le vene varicose durante la gravidanza sono reversibili, cioè, dopo la nascita, scompare gradualmente.

Molto spesso, le vene varicose degli arti inferiori si manifestano in persone che, nel corso del lavoro, devono resistere per molto tempo. Un altro fattore di rischio per le vene varicose è l'obesità: nelle persone obese vi è un aumento della pressione intra-addominale e, di conseguenza, delle vene varicose.

Spesso anche le vene si dilatano nelle persone soggette a sforzi regolari. Questo accade nella stitichezza cronica, tosse, adenoma prostatico e altre condizioni. Le vene varicose a volte possono essere una conseguenza della chirurgia sulle gambe.

Un altro fattore che predispone alle vene varicose è l'età di una persona. Di norma, nel tempo, le valvole e le pareti delle vene invecchiano. Di conseguenza, l'elasticità è persa e le vene sono allungate.

Le vene varicose si verificano spesso in pazienti con trombosi venosa profonda con anomalie congenite dei vasi sanguigni.

Dati i fattori che hanno direttamente influenzato lo sviluppo della malattia, è consuetudine distinguere tra le vene varicose primarie e secondarie.

I sintomi delle vene varicose

Prima di tutto, i sintomi visibili delle vene varicose nelle gambe sono la formazione di una rete di vene sottili sulla pelle delle gambe. Tali manifestazioni si verificano principalmente nei fianchi. Tale rete varicosa è la più facile da considerare nelle persone che soffrono di cellulite. A volte è la cellulite diventa una sorta di precursore delle vene varicose. Spesso, i depositi di grasso nella cellulite comprimono i vasi venosi e, di conseguenza, il flusso sanguigno è complicato e si manifestano vene varicose.

Le reti capillari sulle gambe, che appaiono all'inizio delle vene varicose, sono chiamate teleangectasie. Tuttavia, va notato che tali manifestazioni esterne possono essere segni di vene varicose e una manifestazione di un processo infiammatorio temporaneo.

In alcuni casi, il gonfiore delle gambe indica l'insorgenza di vene varicose. Tuttavia, questo sintomo può essere un sintomo di altre malattie (insufficienza cardiaca, urolitiasi dei reni). Pertanto, in questo caso è impossibile parlare chiaramente dello sviluppo della vena varicosa prima che venga stabilita la diagnosi.

Il sintomo delle vene varicose spesso diventa anche una manifestazione di dolore alle gambe. Il dolore può essere acuto e avere segni di trazione. Il più delle volte con vene varicose dolore nei polpacci. Succede principalmente nel pomeriggio, dopo un certo carico sulle gambe.

Quindi, una persona che osserva l'aspetto di una griglia capillare, manifestazioni periodiche di dolore ed edema, dovrebbe consultare un medico e gli studi necessari.

Spesso, le vene varicose danno al paziente un certo disagio cosmetico. Ma oltre a questo, può provare una sensazione di pesantezza alle gambe, di notte ci possono essere delle convulsioni, i cambiamenti trofici stanno gradualmente comparendo sulle gambe.

Visivamente, la malattia varicosa può manifestarsi anche asterischi non particolarmente evidenti di piccoli vasi e nodi e plessi molto grandi, che sono particolarmente evidenti quando il paziente è in posizione eretta.

Se viene effettuata la palpazione delle vene, viene determinata la loro consistenza elastica ed elastica, facilmente comprimibili. Ciascuno dei nodi delle vene varicose può avere una temperatura più elevata rispetto ad altre aree. Se una persona assume una posizione orizzontale, la tensione delle vene diminuisce e i nodi diventano meno pronunciati.

Se durante lo sviluppo di una malattia una persona non pensa a come trattare le vene varicose, la malattia progredisce e gradualmente la sensazione di affaticamento, il peso costante delle gambe e la sensazione di gonfiore nei loro tessuti si uniscono ai sintomi descritti, a volte possono verificarsi convulsioni. Se compaiono edemi, scompaiono dopo una lunga notte di riposo.

Complicazioni delle vene varicose delle gambe

Molto spesso, la tromboflebite acuta delle vene superficiali appare come una complicazione della malattia varicosa. A volte, a causa del danno, si verifica una rottura del nodo varicoso e sanguinamento. Quando il sangue viene versato da un nodo che è scoppiato, è possibile una significativa perdita di sangue.

Inoltre, a causa di un aumento della pressione nel sistema venoso, il flusso sanguigno arterioso rallenta. A causa di ciò, possono svilupparsi ipossia e conseguente privazione di ossigeno. A causa dello sviluppo di tale stato, le gabbie dei tessuti possono morire, il che è un processo pericoloso per il corpo. A causa della forte stagnazione del sangue nelle vene, si accumulano tossine nei tessuti.

Le complicanze di questa malattia si trasformano anche in vasi ostruiti con coaguli di sangue, malnutrizione nei tessuti delle gambe, comparsa di pigmentazione e oscuramento della pelle.

A poco a poco, lo strato di grasso sottocutaneo diventa più denso, la dermatite, le ulcere venose appaiono. In casi molto rari, tali ulcere degenerano in tumori maligni.

Se la malattia continua per un lungo periodo, allora la persona può successivamente sviluppare un'insufficienza venosa cronica.

Ma la complicazione più pericolosa delle vene varicose è l'embolia polmonare. Questa malattia è irta di morte.

Diagnosi delle vene varicose delle gambe

È relativamente facile diagnosticare questa malattia. Lo specialista deve condurre l'esame e l'interrogatorio del paziente, studiando la storia. Nel processo di ricerca aggiuntiva, viene determinata la condizione delle valvole venose principali e comunicative e viene valutato anche il livello di pervietà delle vene profonde. Esistono numerosi campioni diversi che consentono di valutare le condizioni delle vene e il grado di sviluppo della malattia.

Se un paziente ha vene varicose non complicate, nella maggior parte dei casi non vengono utilizzati metodi diagnostici strumentali.

Trattamento delle vene varicose

Il trattamento conservativo delle vene varicose è principalmente prescritto a coloro che hanno chiare controindicazioni alla chirurgia.

Inoltre, tale trattamento è indicato in presenza di un paziente con vene varicose minori, che è un difetto esclusivamente cosmetico. L'obiettivo della terapia conservativa è anche quello di prevenire un'ulteriore progressione di questa malattia. A tal fine, si raccomanda ai pazienti di applicare il bendaggio delle gambe affette da vene varicose, bendaggio elastico. Inoltre, viene mostrata la maglieria a compressione per le vene varicose. Le persone che hanno la tendenza alle vene varicose o soffrono già di questa malattia dovrebbero regolarmente mettere i piedi sulla pedana per tutto il giorno, riposando così per alcuni minuti. Ci sono anche esercizi speciali per gambe e piedi, finalizzati all'attivazione della pompa muscolo-venosa. Questa è un'estensione e una flessione periodiche nelle articolazioni della caviglia e del ginocchio.

Il paziente deve fare attenzione a non consentire l'affilamento della parte inferiore della gamba e delle cosce con articoli da toilette diversi, in quanto ciò può impedire in modo significativo il flusso di sangue venoso.

Con l'aiuto della compressione elastica, è possibile attivare il flusso sanguigno nelle vene profonde, prevenire l'edema, ridurre la quantità di sangue nelle vene safene, promuovere i processi metabolici e la microcircolazione del corpo.

Ma per ottenere risultati positivi, è importante bendare correttamente la gamba. Questo processo deve essere fatto al mattino, non ancora alzarsi dal letto. Il bendaggio inizia dalle dita dei piedi alla coscia, con una leggera tensione della benda dovrebbe essere sentito. Nel processo di bendaggio assicurati di catturare il tallone e la caviglia. La benda ad ogni giro intorno all'arto dovrebbe coprire la metà precedente. Acquista solo un bendaggio elastico certificato e una maglia a compressione.

Il trattamento delle vene varicose significa anche indossare scarpe comode, che dovrebbero avere un tacco basso e una suola dura. Non stare in piedi a lungo, non sottoporlo a stress fisico, rimanere a lungo in ambienti con alte temperature e umidità. In un sogno, è desiderabile mantenere le gambe in una posizione elevata.

I pazienti devono limitare l'uso di liquidi e sale, cercare di eliminare l'eccesso di peso. Per il trattamento delle vene varicose, periodicamente è necessario assumere farmaci diuretici, agenti che migliorano il tono delle vene. Inoltre, se indicato, al paziente può essere prescritto un farmaco che stimola la microcircolazione nei tessuti. La terapia per le vene varicose può anche includere farmaci anti-infiammatori non steroidei.

Se un paziente ha una forma non complicata della malattia, gli vengono mostrate le classi di terapia fisica. Nuoto molto utile, altre procedure per l'acqua, pediluvi con acqua calda, che aggiungono il 5-10% di soluzione di cloruro di sodio.

Molto spesso, i metodi di trattamento locali sono usati nel trattamento delle vene varicose. Ma tale trattamento deve essere usato in combinazione con altri metodi medici. Rimedi locali per le vene varicose prodotti sotto forma di gel, unguenti, creme. L'eparina o componenti venoattivi sono presenti nella maggior parte di questi farmaci. Gli unguenti per le vene varicose contribuiscono alla normalizzazione del tono delle pareti delle vene, possono correggere le violazioni del drenaggio linfatico e della microcircolazione. In alcuni preparati locali nella composizione ci sono diversi ingredienti attivi. Oltre a eparina, rutina e D-pantenolo sono inclusi in alcuni di essi.

Se nel processo di vene varicose è l'adesione di un'infezione secondaria, è consigliabile utilizzare agenti esterni con antibiotici o antisettici.

Sin dai tempi antichi, l'irudoterapia per le vene varicose è stata utilizzata per il trattamento. L'uso di sanguisughe che producono irudina, permette di assottigliare il sangue, favorisce il riassorbimento dei coaguli di sangue, elimina le vene dei ragni e i nodi varicosi. Inoltre, l'irudoterapia per le vene varicose può ridurre il dolore alle gambe, per superare il gonfiore. Tuttavia, è importante utilizzare l'irudoterapia nelle primissime fasi della malattia varicosa. Questo trattamento non deve essere usato per persone con emofilia, anemia, ipotensione, donne in gravidanza.

Tuttavia, un metodo radicale di trattamento delle vene varicose è un intervento chirurgico. È effettuato allo scopo di eliminare il reflusso venoso-venoso. Tale operazione non viene eseguita quando il paziente ha malattie concomitanti di polmoni, sistema cardiovascolare, reni e fegato. È impossibile eseguire una tale operazione per le donne incinte, così come per le persone che soffrono di malattie purulente. Le moderne tecnologie consentono l'uso di apparecchiature endoscopiche per tale operazione.

Se una persona ha espanso solo piccoli rami, è consentita la scleroterapia. Tale operazione comporta l'introduzione nella vena di una soluzione sclerosante per l'adesione delle pareti venose. Dopodiché, in altri segmenti delle vene si ripetono le iniezioni, mentre si ottiene la completa obliterazione delle vene.

Quando le vene varicose sono anche utilizzate terapia combinata, in cui la rimozione di grandi tronchi di vene alterate e scleroterapia di piccoli rami. Dopo l'intervento chirurgico, i pazienti sono invitati a continuare a indossare una benda elastica per 8-12 settimane.

Trattamento delle vene varicose delle gambe con metodi popolari

Oltre ai metodi standard di trattamento, le ricette della medicina tradizionale, utilizzate per il trattamento delle vene varicose, portano un buon effetto. Il trattamento delle vene varicose con rimedi popolari può essere praticato in parallelo con la terapia tradizionale.

Con le vene varicose, l'uso di una doccia massaggio porta un buon effetto. Questo massaggio può essere eseguito nel corso della doccia quotidiana. I getti d'acqua dovrebbero semplicemente essere diretti verso quelle aree dove sono visibili le manifestazioni delle vene varicose. Il massaggio inizia con getti caldi, ma con il tempo l'acqua dovrebbe diventare sempre più fredda. È inoltre possibile applicare un massaggio contrastante, alternando acqua calda e fredda. È importante che un tale massaggio finisca con getti freddi. Se il massaggio viene eseguito correttamente, le aree della pelle che hanno subito il massaggio diventano rosse. Dopo un tale massaggio, massaggia i piedi e applica su di essi un unguento o un gel curativo.

Con le vene varicose, si raccomanda anche di avere bagni medicinali a base di decotti di erbe. Tali bagni non dovrebbero essere caldi. Un buon effetto è dato al mattino con l'uso di un bagno di infusione di bardana, foglie di betulla, ortica. Per preparare una tale infusione, dovresti prendere un cucchiaino di erbe tritate e versare un litro di acqua bollente. L'infusione dovrebbe durare per diverse ore. Il bagno dura circa 290 minuti. Per migliorare il tono dei vasi, è efficace utilizzare lo stesso bagno dall'infusione di erbe da raccogliere di ortica, camomilla, melissa e origano.

Prevenzione delle vene varicose delle gambe

La prevenzione delle vene varicose comprende una serie di misure volte a prevenire i segni di malattia. È utile per ogni persona tenere le gambe sollevate di tanto in tanto, fare delle pause durante il lavoro sedentario e non indossare la biancheria intima. Un buon metodo per la prevenzione delle vene varicose è una doccia di contrasto, l'inclusione nella dieta di prodotti che sono buoni per il sangue, l'attuazione di alcuni esercizi fisici. Ai primi segni di vene varicose dovrebbe consultare un medico per prevenire la progressione della malattia.

Articoli Su Varici