Cause e trattamento delle vene varicose

Le vene varicose (così come le vene varicose, le vene varicose) implicano un processo patologico caratterizzato da una lesione delle vene più spesso degli arti inferiori, accompagnata da un assottigliamento delle loro pareti, un aumento del diametro del lume e la formazione dei cosiddetti "nodi". L'inizio del trattamento delle vene varicose all'inizio della malattia evita l'intervento chirurgico e la prevenzione previene lo sviluppo di complicazioni.

Cause delle vene varicose

In genere, le vene varicose colpiscono gli arti inferiori, possono svilupparsi nel corso degli anni e persino decenni. Vene varicose (vene varicose) sulle gambe - è sempre una violazione del funzionamento delle valvole delle vene e del flusso sanguigno. Il flusso sanguigno corretto è caratterizzato dal movimento del sangue attraverso le vene delle gambe dal basso verso l'alto (la forza opposta di attrazione). In molti modi, questo processo è possibile a causa del lavoro delle valvole venose che impediscono il flusso inverso del sangue. Disturbi nel funzionamento di queste valvole portano ad alterazioni del flusso sanguigno venoso e come conseguenza dello stiramento delle vene. Attraverso tali vene, il sangue inizia a fluire in modo caotico, spesso ristagnando nelle vene delle gambe. A causa della notevole pressione che si verifica su questo sfondo, le pareti vascolari non resistono, si espandono e si assottigliano. Allo stesso tempo le vene dilatate ad occhio nudo sono visibili sotto la pelle sotto forma di nodi. Spesso, la formazione di trombi si verifica a causa del flusso di sangue più lento nelle vene dilatate. La violazione dei processi di nutrizione della pelle porta alla comparsa di ulcere trofiche.

Ci sono molte ragioni per lo sviluppo delle vene varicose sulle gambe:

  1. Predisposizione genetica (fattori che predispongono alla malattia sono ereditati - debolezza congenita delle pareti venose e dell'apparato valvolare, perdita di elasticità).
  2. Circolazione del sangue compromessa sullo sfondo della stitichezza, indossando scarpe strette, fumo, mancanza di attività fisica.
  3. Accettazione di farmaci ormonali (pillole monofasiche anticoncezionali con un'alta dose di estrogeni portano ad un ispessimento del sangue).
  4. Aumento della pressione venosa, provocata dall'obesità, dalla gravidanza, dallo stile di vita sedentario (lavoro sedentario), da carichi verticali costanti (lavoratori, in piedi tutto il giorno in piedi).
  5. Cambiamenti ormonali nella vecchiaia.

Queste cause possono anche portare a un anormale flusso sanguigno patologico attraverso le vene degli arti inferiori - reflusso o flusso di sangue inverso dalle vene più profonde alle vene superficiali. Questi stessi fattori contribuiscono all'aggravamento della malattia in futuro.

Video: cause delle vene varicose in "Live Healthy!" Di Malysheva

I sintomi delle vene varicose

  • dilatazione delle vene safene;
  • sensazione di bruciore o calore lungo le vene degli arti inferiori;
  • sensazione di pesantezza alle gambe;
  • gonfiore dei tessuti molli degli arti inferiori alla sera (area dei piedi, caviglie, gambe);
  • crampi notturni nei muscoli del polpaccio;
  • oscuramento e ispessimento della pelle delle gambe;
  • dolore lungo le vene;
  • ulcere trofiche.

In ogni paziente, i sintomi delle vene varicose possono essere diversi, ma un punto rimane lo stesso - una sensazione di pesantezza alle gambe, che viene anche chiamata "sindrome delle gambe pesanti". Molto spesso, il complesso sintomatico è più pronunciato la sera, così come durante il caldo estremo.

Se la malattia è iniziata, la pelle delle gambe è diventata una sfumatura bluastra e il paziente non riceve alcun trattamento in questa fase, l'iperpigmentazione della pelle e la lipodermatosclerosi non vengono osservate raramente, le ulcere trofiche si sviluppano in casi più gravi.

Il pericolo non è la stessa varicosi, ma la complicazione che si sviluppa sullo sfondo: tromboflebite (infiammazione della parete interna della vena), che porta alla formazione di coaguli di sangue. I coaguli di sangue spesso bloccano il lume della vena (flebotrombosi) e possono anche fuoriuscire e entrare nei polmoni. A causa delle gravi complicanze delle vene varicose, la morte è stata osservata tra i pazienti.

Diagnosi delle vene varicose nelle gambe

Se ti trovi nei sintomi sopra, o almeno in alcuni di essi, dovresti contattare immediatamente un flebologo o un chirurgo vascolare. Dalla tempestività del rilevamento della malattia dipende dalla natura del trattamento, nonché dalla prevenzione dello sviluppo di complicanze.

Per la diagnosi delle vene varicose prescrivono i seguenti studi.

  1. Vene ad ultrasuoni o scansione duplex: valutazione della pervietà e dilatazione delle vene, direzione del flusso sanguigno e determinazione della presenza di coaguli di sangue nelle vene.
  2. La venografia a contrasto è una valutazione dello stato delle vene, che determina la presenza di tumori e coaguli di sangue ricostruendo l'esatto "getto" delle vene del paziente su una radiografia. Di solito questo metodo è sostituito da ultrasuoni, dal momento che quest'ultimo è considerato più semplice da implementare.

Quando hai bisogno di vedere un medico immediatamente

Se si verificano i seguenti sintomi, la visita dal medico dovrebbe essere immediata:

  1. La comparsa di dolore acuto negli arti inferiori in qualsiasi movimento. Allo stesso tempo, la gamba sembra gonfia e molto densa, la pelle sembra bruciare.
  2. Sensazione di debolezza, accompagnata da mancanza di respiro, sensazione di mancanza di ossigeno.
  3. Il sangue cominciò a filtrare da una vena malata.

Trattamento delle vene varicose

Il metodo di trattamento delle vene varicose viene scelto tenendo conto dell'età del paziente, della negligenza della malattia, della presenza di complicanze. I metodi di trattamento possono essere di natura conservativa o medica.

Trattamento conservativo delle vene varicose.

Il trattamento non chirurgico viene applicato nella fase iniziale di sviluppo della malattia, quando non ci sono complicazioni. I metodi conservativi includono l'uso di farmaci specializzati (angioprotettori, anticoagulanti, venotonici, farmaci antinfiammatori non steroidei sotto forma di compresse, unguenti e gel), che contribuiranno ad alleviare il dolore, oltre a prevenire le complicanze.

Di grande importanza nel trattamento delle vene varicose è il ripristino del tono della parete vascolare. Questo può essere fatto con l'aiuto di strumenti speciali, tra cui si distingue la moderna preparazione ad alta purezza Flebof. Il prodotto del produttore nazionale non contiene coloranti, non ha un guscio di pellicola, senza conservanti, motivo per cui il diosmina attivo viene assorbito più velocemente, riducendo al minimo la probabilità di reazioni allergiche.

Il trattamento non chirurgico delle vene varicose prevede inoltre l'uso di biancheria intima da compressione, l'aderenza ad una dieta speciale, uno sforzo fisico sistematico (una serie di esercizi terapeutici).

Queste misure riducono l'insufficienza venosa, prevenendo lo sviluppo di tromboflebiti. Inoltre, il medico in aggiunta alle suddette misure di trattamento delle vene varicose può prescrivere un corso di drenaggio linfatico manuale o hardware, le procedure migliorano il deflusso del sangue dagli arti inferiori, riducendo il gonfiore. L'effetto della procedura non è a lungo termine.

Trattamento delle sanguisughe delle vene varicose.

Il trattamento con le sanguisughe è un metodo abbastanza efficace per trattare le vene varicose. Entrando nella vena malata, la saliva delle sanguisughe, a causa del contenuto di irudina (eparina naturale), favorisce la fluidificazione del sangue e previene la formazione di coaguli di sangue. Oggi i farmaci vengono creati sulla base dell'irudina, grazie alla quale è possibile evitare il "contatto con le sanguisughe".

Trattamento moderno non chirurgico delle vene varicose sulle gambe.

Scleroterapia.

La scleroterapia è il metodo non chirurgico più efficace per trattare le vene varicose. Durante la procedura, il medico inietta una preparazione speciale nel lume della nave malata, provocando l'incollaggio delle sue pareti e ulteriormente (per 1,5 anni) il loro riassorbimento. Il solito corso terapeutico nella fase delle vene del ragno include da 3 a 6 procedure per ogni gamba. Il risultato sarà evidente dopo 2-8 settimane, durante le quali può verificarsi dolore, un leggero ematoma formicolio, che passerà gradualmente. Il farmaco iniettato in ciascun caso viene selezionato individualmente, quindi il rischio di complicanze è minimo. Durante il periodo di trattamento, il paziente deve indossare calze a compressione.

L'efficacia della scleroterapia nel trattamento delle vene varicose può essere paragonata alla chirurgia classica, è inferiore solo alle più moderne tecniche - la coagulazione laser endovenosa, che è causata dalla comparsa di una scleroterapia a "schiuma", nonché conducendo una procedura sotto il controllo di una lampada a ultrasuoni o traslucida. Tutto questo a volte ha ridotto il numero di effetti collaterali.

La scleroterapia può essere eseguita utilizzando uno scanner a ultrasuoni, quindi la procedura è chiamata echoscleroterapia. L'uso aggiuntivo dello scanner consente al medico di controllare completamente il movimento dell'ago nella vena e la distribuzione del farmaco.

Se il farmaco viene iniettato nella vena modificata sotto forma di micropene, la procedura si chiama scleroterapia a schiuma. A causa del contatto ravvicinato dei micropeni con le pareti venose, il metodo ha un'alta efficienza. Spostando il sangue dalla nave, i microfeni promuovono una più rapida adesione e una funzione di blocco.

Coagulazione laser endovasale o endovenosa.

Uno dei metodi moderni e meno traumatici per trattare le vene varicose sulle gambe. L'impatto del raggio laser sulla vena danneggiata viene effettuato in anestesia locale. I risultati sono evidenti un mese dopo la procedura. Il metodo è piuttosto costoso.

La terapia farmacologica delle vene varicose sulle gambe è ben integrata con i rimedi popolari, che non solo aumentano il tono e l'elasticità delle pareti venose, ma prevengono anche un ulteriore sviluppo della malattia. Le ricette della medicina tradizionale con uso regolare aiutano a curare i casi gravemente trascurati della malattia (ulcere della pelle, trombosi).

Prima di trattare, è importante identificare la causa della malattia, contattare un medico, non stringere e non aspettare complicazioni (ulcere cutanee, trombosi), iniziare il trattamento il più presto possibile, finché lo spessore delle vene sulla superficie supera i 5 mm ei nodi non sono più di 7 mm. Durante il corso della terapia, si raccomanda di indossare vestiti e scarpe che non ostacolino il movimento, di abbandonare lo sforzo fisico pesante e l'abitudine di vomitare le gambe.

Metodi moderni di trattamento chirurgico delle vene varicose

In assenza del risultato desiderato a causa del trattamento conservativo delle vene varicose, è necessario un intervento chirurgico. La chirurgia è un metodo radicale di cura di una malattia, durante la quale viene rimossa una vena alterata. Oggi è fatto in anestesia tumescente (anestesia locale da una miscela di anestetici naturali). I vantaggi del metodo sono che il paziente può lasciare la clinica due ore dopo l'operazione, non ci sono ematomi postoperatori, è più facilmente tollerabile, non c'è intossicazione, come durante l'operazione in anestesia generale.

Flebectomia: attraverso apposite punture, viene eseguita la rimozione delle vene malate per normalizzare il flusso sanguigno attraverso le vene profonde. La chirurgia in alcuni casi è preferibile alla scleroterapia. Tra i vantaggi, vi è un rapido recupero del paziente, piccole cicatrici e l'effetto ottenuto viene mantenuto per anni.

Short stripping - elimina solo la parte modificata della vena attraverso due piccoli tagli. Pre-determina la posizione e l'estensione della vena interessata. Con questo metodo, il tessuto molle del paziente non soffre, vi è un rapido recupero, l'assenza di dolore dopo l'operazione.

Dissezione endoscopica delle vene - con questo metodo, il medico inserisce un endoscopio nella vena interessata utilizzando una piccola dimensione, che dà l'opportunità di ottenere dati sullo stato interno della vena varicosa, la lunghezza dell'area interessata, nonché di controllare le sue azioni con precisione mentre taglia la sezione delle vene, riducendo al minimo la lesione.

Prevenzione delle vene varicose nelle gambe

  1. Restrizioni alla sauna, bagni caldi, lunga permanenza al sole (tutto ciò porta ad una diminuzione del tono venoso e del ristagno di sangue).
  2. Più attività motoria (corsa moderata, nuoto, camminata, aerobica in acqua, ciclismo, sci).
  3. Controlla il tuo peso.
  4. Rifiuto di vestiti stretti e aderenti e scarpe strette e anguste.
  5. Sbarazzati dell'abitudine di sedere "a piedi".
  6. Evitare la stitichezza (mangiare correttamente, seguire il regime di bere).
  7. Distribuire uniformemente il carico sulle gambe (non sedersi o sostare a lungo in una posizione).
  8. Doccia contraria e doccia fredda.
  9. Indossare biancheria intima da compressione per le persone a rischio (donne incinte, con predisposizione ereditaria, lavoratori che hanno un lavoro sedentario o il cui lavoro è associato a un grave sforzo fisico o alla necessità di passare tutto il giorno in piedi).
  10. Esercizio terapeutico

Durante il trattamento delle vene varicose, qualsiasi esercizio è vietato, solo per scopi di prevenzione.

Video: esercizi preventivi per le vene varicose.

Dieta per le vene varicose

  1. Limitare il cibo salato, piccante e affumicato.
  2. Rifiuto di alcol.
  3. Restrizione dei prodotti a base di carne
  4. Arricchendo la dieta con frutta e verdura fresca, prodotti che rinforzano le pareti dei vasi sanguigni (carote, olio d'oliva, noci, rosa selvatica, tè verde, chicchi di grano germogliato, legumi, cipolle verdi).
  5. Uso quotidiano di aceto di sidro di mele (per un bicchiere d'acqua 2 cucchiaini.).

Se ti trovi nei primi segni delle vene varicose, contatta immediatamente uno specialista. Le persone a rischio (coloro che hanno fattori predisponenti) e quelle con una predisposizione ereditaria alle vene varicose sono invitati a visitare un flebologo ogni due anni con un esame ecografico obbligatorio.

Cosa c'è di nuovo nel trattamento delle vene varicose?

Alla fine di settembre, l'Associazione di Cardiologi e Chirurghi Cardiovascolari di New York ha lanciato una campagna sociale invitando i cittadini a esaminare e scoprire se hanno vene varicose.

Secondo le statistiche, le vene varicose degli arti inferiori sono una malattia molto comune, il 26-28% delle donne e il 10-20% degli uomini ne soffre. In caso di malattia, il lavoro delle valvole venose è disturbato, il sangue nelle vene scorre lentamente, si espandono e brillano attraverso la pelle sotto forma di cosiddetti asterischi o nodi. Inoltre, il sangue ristagna nei vasi sanguigni, contribuendo alla formazione di coaguli di sangue.

Gli esperti degli ospedali metropolitani hanno spiegato come evitare le vene varicose e cosa fare se è già apparso, così come i moderni metodi di cura della malattia per il progetto Health Mail.Ru.

prevenzione

Sergey Andreevich Tarabarin, chirurgo, dottore della più alta categoria di qualificazione, dottore in scienze mediche, professore, membro della Moscow Surgical Society. Pirogov, il principale chirurgo dell'ospedale della clinica di "Medicina".

Noi della clinica di Medicina applichiamo un approccio integrato alla prevenzione delle vene varicose degli arti inferiori.

I fattori di rischio per la malattia sono ereditarietà, obesità, stile di vita e gravidanza. Gli ultimi due sono prevalenti nello sviluppo di questa malattia. Una visita tempestiva al medico e l'ecografia successiva consentono di creare un programma di trattamento che di solito include:

- piano di prevenzione (l'elemento più importante, la cui non osservanza annulla tutte le terapie)

- raccomandazioni per l'attività fisica

- indossare maglieria a compressione

- corsi di terapia farmacologica

- Interventi minimamente invasivi per manifestazioni precoci (scleroterapia, rimozione delle vene da incisioni per puntura).

Tale approccio ci consente di migliorare la qualità della vita del paziente, ridurre il numero di complicazioni (formazione di ulcere trofiche, tromboflebiti, sanguinamento esterno) e ridurre il periodo di invalidità del paziente.

Marina Evseevna Meylitseva, immunologo, allergologo, nutrizionista, dottore della più alta categoria di qualificazione, specialista presso la Clinica del Dr. Volkov.

Gli esami del sangue condotti nella nostra clinica permettono di identificare prodotti "intollerabili" (che causano una risposta immunitaria). Sulla base dei risultati dei test, viene sviluppato un programma nutrizionale individuale che contribuisce alla rimozione del sovraccarico proteico del sangue, alla normalizzazione dei processi di eliminazione ed elimina la causa delle vene varicose. Riteniamo che nel caso di una predisposizione ereditaria alla malattia varicosa, questo sia un modo affidabile per prevenirne l'insorgenza.

trattamento

Yury Raskin, chirurgo flebologo, candidato alle scienze mediche, dottore capo della clinica di esperti in tecnologie mediche

Non molto tempo fa, le "tecnologie dell'età della pietra" venivano utilizzate per il trattamento della malattia varicosa: un cordone di metallo flessibile veniva inserito attraverso un'incisione nella zona inguinale, che veniva effettuata attraverso una vena, e un cappuccio di metallo veniva avvitato sull'altra estremità. Quindi questa corda fu letteralmente "strappata" insieme alla vena alterata attraverso l'incisione all'inguine. Dopo questa procedura, il sangue scorreva esclusivamente attraverso il sistema venoso profondo, poiché non c'erano semplicemente brutte vene superficiali.

Ora non lo fanno più. Metodo moderno di trattamento - schiuma scleroterapia. Durante la procedura, il medico introduce lo sclerosante (una sostanza che provoca un restringimento della vena), miscelato in modo speciale con l'aria, nel lume della vena interessata. Subito dopo l'introduzione di tale schiuma, le pareti delle vene si intrecciano tra di loro, provocando l'adesione tra loro e interrompendo il flusso di sangue attraverso di essa.

Scelgo spesso la schiuma quando si trattano le piccole vene, poiché i principali vasi varicosi richiedono un approccio più aggressivo, fino alla cosiddetta cross-ectomia (legatura della fistola safeno-femorale - il luogo dove l'apparato valvolare inattivo è più spesso) seguito da sclerotica dei restanti piccoli vasi. Inoltre, esiste una tecnica ambulatoriale o secondaria di cross-ectomia per la quale non è nemmeno necessario andare in ospedale: è veloce, viene eseguita senza anestesia generale (anestesia) e consente lo scarico dalla clinica lo stesso giorno.

Sardar Amirkhanovich Alikhanov, chirurgo vascolare, flebologo, dottore della più alta categoria di qualificazione, dottore di ricerca, specialista di Clinica domiciliare.

Presso la Home Clinics, utilizziamo tecniche laser per il trattamento delle vene varicose. Nel caso dell'espansione di grandi vasi, l'obliterazione laser endovasale è adatta per questo - un metodo che consente di chiudere una vena con un effetto termico di un laser (una guida laser ultrasottile è inserita nella vena). Questa operazione viene eseguita in anestesia locale in un day hospital.

Vantaggi della procedura: periodo di recupero veloce e completo senza dolore durante il giorno, alto effetto cosmetico dovuto alla mancanza di incisioni chirurgiche, non c'è bisogno di medicazioni.

Svantaggi: con un grande diametro delle vene, il metodo è inefficace (è necessario un intervento chirurgico); raramente sono ustioni interne e danni alle altre navi.

In caso di danno di piccole navi, viene utilizzata la coagulazione laser percutanea. Questa procedura viene eseguita da un cosmetologo e consiste nella coagulazione (chiusura) di piccoli "reticoli" vascolari attraverso la pelle. Pro ad alto effetto cosmetico, velocità della procedura (da 10 a 30 minuti nelle condizioni della stanza di trattamento); contro - non può essere effettuato in pazienti con ipersensibilità della pelle, forse ustioni superficiali dopo la procedura.

Dalle mie osservazioni, vorrei notare che l'assunzione di pillole progettate per aumentare il tono delle vene (venotonics) non porta all'effetto desiderato.

In tutti i casi, la scelta di un metodo dipende dal grado delle vene varicose. In ogni caso, un approccio individuale.

Igor Vladimirovich Doronin, chirurgo vascolare, flebologo, dottore della più alta categoria di qualificazione, candidato di scienze mediche, membro dell'Associazione dei flebologi della Russia, specialista del Centro sanitario scandinavo.

Il metodo unico più moderno è RFA (ablazione a radiofrequenza - obliterazione) VNUS, Venefit. Permette di eliminare lo scarico patologico del sangue attraverso le vene superficiali principali (grandi e / o piccole vene safeniche) con l'aiuto di un effetto puntuale di energia termica a radiofrequenza (riscaldamento) in qualsiasi stadio della malattia! La tecnica è conosciuta dagli anni '80 del XX secolo ed è stata utilizzata con successo nel trattamento delle aritmie cardiache e nella moderna oncologia. Dal 1998, si è sviluppato negli Stati Uniti e poi in Europa.

Questa procedura è simile nelle prestazioni alla obliterazione laser, ma ha un vantaggio unico rispetto a tutti gli altri metodi noti. Innanzitutto, è una tecnica completamente indolore: dopo la procedura, non vi è alcun effetto sul dolore. In secondo luogo, è la capacità di eliminare le vene di quasi ogni diametro in qualsiasi stadio della malattia.

Svantaggi: forse l'unica lacuna (o vantaggio?) Dei moderni metodi high-tech per il trattamento delle malattie delle vene croniche, in particolare le vene varicose degli arti inferiori, è il costo del trattamento. L'unicità della tecnica, la natura a basso impatto della procedura, il breve periodo di riabilitazione vengono raggiunti utilizzando moderni materiali di consumo estranei (guide leggere, cateteri, aghi).

Altri materiali in "Novità?"

Moderni metodi di trattamento delle vene varicose

I moderni metodi consentono di trattare le vene varicose senza intervento chirurgico. La terapia conservativa aumenta l'elasticità dei vasi sanguigni, diluisce il sangue ed elimina i coaguli di sangue, mentre i metodi minimamente invasivi bloccano e separano le vene danneggiate, eliminando così il problema il più possibile. Questi trattamenti per le vene varicose non sono solo efficaci, ma anche sicuri.

Terapia farmacologica

Nelle fasi iniziali della malattia, non è sempre consigliabile ricorrere a metodi di trattamento minimamente invasivi, pertanto i farmaci costituiscono la base della terapia di mantenimento. Per normalizzare la condizione delle vene con vene varicose utilizzare farmaci dal gruppo di angioprotectors e venotonics.

Le medicine alleviano i sintomi sgradevoli delle vene varicose: gonfiore, dolore, infiammazione, affaticamento delle gambe. Aumentano anche l'elasticità dei vasi sanguigni, riducono il sangue e prevengono la formazione di coaguli di sangue, quindi il loro uso è anche rilevante nel trattamento della malattia associata alle vene varicose - tromboflebite.

Preparati per il trattamento delle vene varicose:

L'uso di gel e unguenti aiuta ad eliminare efficacemente i sintomi della malattia, con un effetto sui vasi sanguigni superficiali. Affinché l'azione raggiunga le vene interne, è necessario prendere le pillole.

Nella fase iniziale delle vene varicose, il metodo della terapia conservativa può essere integrato dall'uso della biancheria intima da compressione.

Fai attenzione! I farmaci possono essere prescritti solo da un flebologo e dalla biancheria intima da compressione. L'autotrattamento e la scelta dei farmaci non solo non possono migliorare la condizione delle vene, ma anche peggiorare lo stato di salute. Il medico seleziona i farmaci e le calze a compressione singolarmente per ciascun paziente.

hirudotherapy

La terapia di Hirudotherapy o di sanguisuga aiuta a eliminare la malattia senza chirurgia. Nella saliva di sanguisuga contiene irudina, dopo un morso, entra nel sangue del paziente, riduce la sua viscosità e impedisce lo sviluppo di trombosi nelle vene dilatate.

L'irudoterapia può essere prescritta solo da un medico, la procedura ha controindicazioni:

  • periodo di trasporto di un bambino;
  • allergia allergia alle sanguisughe;
  • malattie del sangue - anemia, emofilia;
  • esaurimento del corpo;
  • bassa pressione sanguigna;
  • malattie infiammatorie della pelle;
  • vecchiaia del paziente.

Procedure minimamente invasive

I metodi minimamente invasivi di trattamento delle vene varicose sono procedure efficaci che non richiedono intervento chirurgico, degenza ospedaliera e riabilitazione a lungo termine. Questi metodi di trattamento delle vene varicose degli arti inferiori sono poco traumatici e assolutamente indolori, vengono eseguiti in anestesia locale. Eseguire un intervento non chirurgico nella sala di trattamento, lo stesso giorno in cui il paziente può tornare a casa.

Tutti i metodi non chirurgici di trattamento delle vene varicose implicano un effetto sul corpo del paziente mediante un'iniezione con un ago sottile o una piccola incisione. Nel 95% di tutti i casi di trattamento delle vene varicose, i medici utilizzano un intervento non chirurgico assoluto, solo il 5% dei pazienti prescrive l'operazione flebectomia.

  • scleroterapia;
  • ablazione laser;
  • ablazione con radiofrequenza;
  • microphlebectomy.

scleroterapia

Il metodo di scleroterapia è l'introduzione mediante iniezione di uno sclerosante in una vena, dove il principio attivo inizia a bloccare l'area danneggiata, e il sangue si muove attraverso il sistema circolatorio senza penetrare nel luogo occluso. Nel tempo, la vena danneggiata si risolve da sola.

La scleroterapia è utilizzata come metodo principale di trattamento delle vene varicose, il metodo viene eseguito sotto costante guida ecografica. Le moderne tecnologie hanno migliorato il metodo della scleroterapia, trasformandola in scleroterapia a schiuma, un metodo ancora più efficace per trattare le vene varicose. La scleroterapia con schiuma viene effettuata con un diametro delle vene non superiore a 10 mm, l'intervento non ha praticamente complicazioni.

Dopo la scleroterapia, si consiglia al paziente di fare una passeggiata per 30-40 minuti nella biancheria intima di compressione. Per consolidare l'effetto positivo degli indumenti a compressione bisogna indossare per un mese.

Ablazione laser

L'ablazione laser viene eseguita su base ambulatoriale, la procedura dura da 30 minuti a 2 ore. Dopo la terapia laser, il paziente può andare a casa da solo. La terapia laser viene eseguita in anestesia locale.

Il metodo consiste nell'introduzione della fibra nella vena interessata, dove si trova lungo di essa. Inoltre, il raggio laser viene acceso e respinto, sotto l'influenza della radiazione, il sangue coagula, il laser brucia le pareti dei vasi e si attaccano insieme, questo è il modo in cui la parte interessata della vena è bloccata. Nel tempo, la vena trattata con laser si risolve.

Fibre ottiche utilizzate per l'ablazione laser:

  • frontale - nel trattamento delle vene, raggiungendo un diametro non superiore a 1 centimetro;
  • radiale - iniettato nelle vene di qualsiasi diametro, tali fibre ottiche distribuiscono uniformemente la radiazione (larghezza di 360 gradi).

Fai attenzione! Dopo la procedura di laserterapia, il paziente deve indossare indumenti a compressione come misura preventiva. Il tipo di biancheria e la durata del suo uso saranno prescritti da un flebologo.

Ablazione con radiofrequenza

La procedura di ablazione con radiofrequenza - uno dei metodi meno traumatici, consente di eliminare efficacemente le vene varicose. L'ablazione con radiofrequenza è possibile su vene di qualsiasi diametro. La procedura viene eseguita in anestesia locale, sotto la costante supervisione di un ultrasuono.

Una puntura viene effettuata in una vena attraverso la quale è inserito un catetere a radiofrequenza. Il catetere viene inserito nella lunghezza desiderata nel tessuto situato attorno alla vena, quindi eseguire l'introduzione dell'anestetico. L'anestetico crea una "penna d'acqua" attorno alla vena danneggiata, che protegge i tessuti circostanti dall'azione delle onde radio. La terapia a radiofrequenza non richiede una riabilitazione a lungo termine: non appena 15 giorni dopo la procedura, il paziente può andare a fare sport.

Controindicazioni per l'ablazione con radiofrequenza:

  • tromboflebite;
  • cambiamenti della pelle trofica.

microphlebectomy

Durante la procedura di microflebectomia, il medico rimuove la vena interessata con ganci speciali. Tali ganci sono inseriti in una vena in anestesia locale attraverso una piccola incisione fino a 1 millimetro.

La riabilitazione dopo il trattamento richiede 3-5 giorni, dopodiché il paziente può iniziare a lavorare. I lividi che si formano durante la procedura si dissolvono da soli dopo 3-4 settimane. Le prime due settimane dopo la microflebectomia, il paziente deve indossare maglieria a compressione.

I vantaggi di una procedura di microflebectomia sono la rimozione completa della vena interessata e la capacità di utilizzare la tecnica per vene di qualsiasi diametro.

flebectomia

Quando il trattamento non chirurgico delle vene varicose non dà un effetto positivo, il medico prescrive un intervento chirurgico per la rimozione delle vene danneggiate al paziente - flebectomia. Solo la chirurgia può eliminare le vene varicose nei casi avanzati.

La flebectomia viene eseguita in anestesia spinale o anestesia endotracheale. Dopo l'operazione, il paziente è in ospedale per 1-2 giorni.

Indicazioni per la chirurgia:

  • vaste vene safene varicose;
  • pronunciata violazione del deflusso sanguigno;
  • complicazioni acute delle vene varicose - ulcere trofiche, tromboflebiti.

La flebectomia viene eseguita nei pazienti quando altri metodi sono inefficaci. Il pericolo dell'intervento chirurgico è minimo, ma ci sono controindicazioni alla flebectomia:

  • trombosi venosa profonda interna;
  • malattie infiammatorie della pelle;
  • ipertensione;
  • malattie del sistema cardiovascolare;
  • malattie infettive.

La flebectomia viene eseguita utilizzando una sonda, viene inserita in una vena attraverso una piccola incisione cutanea. La porzione estesa della vena viene rimossa estraendola meccanicamente. Quindi, dopo la rimozione della vena, l'incisione viene suturata. L'operazione richiede meno di 2 ore.

Nelle prime 24 ore dopo l'intervento, il paziente ha bisogno di riposo a letto, con il permesso del medico, è possibile passeggiare nel reparto ospedaliero. Due o tre giorni dopo, il paziente è dimesso. Nel periodo postoperatorio, al paziente viene prescritta la venotonica e i mezzi per ridurre la viscosità del sangue, indossare la biancheria intima di compressione per due mesi, esercizi speciali e camminare all'aria aperta, nuotare e andare in bicicletta sono utili.

Moderni metodi di trattamento delle vene varicose senza chirurgia

Anche gli antichi medici (Ippocrate, Paracelso, Galeno) cercarono di curare le vene varicose. Per anni, i medici hanno cercato modi per combattere questa malattia. Ora i medici raccomandano i moderni metodi di trattamento delle vene varicose, che aiutano a migliorare le condizioni del paziente.

Moderni metodi di trattamento delle vene varicose

Ogni generazione di medici ha cercato di applicare metodi di trattamento sempre più nuovi. Alcuni medici preferiscono l'intervento chirurgico, alcuni preferiscono i farmaci. Recentemente, gli esperti stanno applicando sempre più nuovi metodi di trattamento che sono più efficienti ed efficaci di quelli tradizionali. Questi metodi di affrontare la malattia includono:

  1. Scleroterapia.
  2. Trattamento laser
  3. Ablazione con radiofrequenza delle vene dell'arto inferiore.
  4. Microphlebectomy.

Procedura di scleroterapia

Per sbarazzarsi delle vene varicose in vari modi. E uno di questi è il metodo di flebosclerosi da compressione.

Questo metodo si è dimostrato da molto tempo. Si basa sull'uso di droghe che, una volta iniettate in una vena, "incollano" dall'interno a causa dell'interazione dei componenti del farmaco con la parete vascolare. Come risultato di ciò, la vena viene spenta dal flusso sanguigno, mentre il flusso di sangue lungo di esso si arresta completamente. I farmaci usati per la scleroterapia sono altamente efficaci e hanno un basso grado di tossicità.

La procedura di scleroterapia dura da 30 a 40 minuti. In una vena varicosa, il medico esegue diverse iniezioni di un agente sclerosante. Il numero di procedure eseguite è determinato individualmente. In alcuni casi, sono richieste più di 3 procedure e l'intervallo di tempo tra loro deve essere di almeno una settimana.

Subito dopo aver eseguito la scleroterapia, si raccomanda di camminare per circa 30 minuti. Una fascia elastica viene applicata alla gamba, che viene rimossa non prima di 7 giorni dopo la procedura. Per le misure igieniche, la benda può essere rimossa, lavare delicatamente la gamba sotto la doccia, dopo di che dovrebbe essere bagnato con un asciugamano, mettere su una crema nutriente e poi ri-avvolto con una benda elastica. Prima di arrivare alla prossima sessione di scleroterapia, la benda deve essere rimossa entro 1,5 ore.

Dato che qualche tempo dopo questa procedura richiede l'uso di bende, ci sono alcune sfumature durante il periodo di riabilitazione. In primo luogo, in questo momento dovresti scegliere il più possibile scarpe e vestiti spaziosi in modo che il piede sia comodo. In secondo luogo, la scleroterapia è auspicabile da eseguire nella stagione fredda, in quanto indossare bende elastiche nel calore può essere scomodo.

Ci sono anche limitazioni mediche che devono essere considerate durante questo periodo. In particolare, entro 2 mesi dopo la scleroterapia, è necessario rifiutarsi di visitare la sauna, il bagno e anche di fare bagni caldi.

Le complicazioni dopo questa procedura si verificano raramente. Tra questi vi è la formazione di macchie di pigmento nel sito di iniezione, che passano da sole senza ulteriore trattamento. Ci può anche essere un evento delle vene del ragno, significante che il ri-trattamento è necessario.

Infine, vale la pena notare le controindicazioni a questa procedura. Non può essere eseguito con tromboflebiti, così come in presenza di disturbi emorragici.

Il corso di scleroterapia spesso dà un risultato positivo duraturo che può persistere per lunghi anni. Le indicazioni per questa procedura sono determinate dal medico dopo l'esame e l'esame dettagliato.

Trattamento delle vene varicose con un laser

Attraverso l'uso della tecnologia laser, il trattamento delle vene varicose può essere non solo rapido, efficace, ma anche indolore.

vantaggi:

  1. Innanzitutto, vale la pena notare la minima invasività di questo metodo di trattamento. L'esposizione al laser non fa tagli, e questo significa che non ci sono cicatrici o cicatrici.
  2. In secondo luogo, una persona non sperimenta sensazioni dolorose e la procedura stessa è ben tollerata dai pazienti, in molti casi c'è abbastanza anestesia locale. Vale anche la pena di notare la sua breve durata, pochi minuti sono sufficienti per l'esposizione al laser.
  3. Immediatamente dopo la procedura, non rimangono ematomi, quindi puoi parlare di un buon effetto cosmetico.
  4. Infine, il recupero dal trattamento laser richiede poco tempo.

Principio di funzionamento

Utilizzato per il trattamento del laser genera luce con una lunghezza d'onda specifica. Le cellule del sangue (o meglio l'emoglobina presente nei globuli rossi) assorbono questo spettro luminoso in modi diversi, molto dipende dal grado di saturazione di questi con l'ossigeno. Con il passaggio di un'onda leggera attraverso il sangue venoso (povero di ossigeno), si genera calore, a seguito del quale i vasi vengono assorbiti dall'interno. Ciò porta alla cessazione del flusso sanguigno attraverso la vena danneggiata e l'afflusso di sangue ai tessuti circostanti continua a causa della presenza di vasi collaterali e vene più profonde.

Come è il

La procedura consiste nella conduzione della coagulazione laser delle vene, che deve essere eseguita sotto il controllo degli ultrasuoni. Questo aiuterà a determinare la vena esatta necessaria per il trattamento, così come selezionare il tipo appropriato di trattamento laser.

Prima di effettuare tale trattamento delle vene varicose non è richiesto per eseguire un allenamento speciale. Prima viene eseguita l'anestesia locale, dopo di che viene eseguita una piccola puntura sotto il ginocchio del medico. Attraverso di esso, una guida di luce laser miniaturizzata viene inserita nella vena. Mentre questa fibra si muove lungo la vena, si coagula. Sulla punta della guida di luce laser c'è una lente in miniatura in diffusione, grazie alla quale le pareti delle venature vengono elaborate in modo uniforme.

Di norma, tale procedura non richiede più di 30 minuti. E quasi subito dopo, una persona può tornare alla sua solita vita.

Controindicazioni

La coagulazione laser non può essere eseguita in tutti i casi. Ci sono una serie di controindicazioni a questa procedura, possono essere suddivisi in generale e locale.

  • la presenza di comorbidità nella fase acuta;
  • trombofilia (quando c'è una tendenza a formare coaguli di sangue);
  • disturbi cronici nel rifornimento di sangue alle gambe.
  • - se nell'area di esposizione diretta al laser c'è infiammazione sulla pelle;
  • - le vene safene si sono notevolmente ingrandite.

Determinare le indicazioni e le controindicazioni per questa procedura aiuterà il medico dopo l'esame e l'esame preliminare.

Ablazione con radiofrequenza delle vene degli arti inferiori

Uno dei metodi moderni efficaci di lotta è l'ablazione con radiofrequenza. La sua essenza sta nell'uso delle onde a radiofrequenza. "Incollano" singolarmente le vene patologicamente cambiate e dilatate delle gambe.

Questa tecnica è relativamente "giovane". Recentemente ha iniziato ad essere usato per il trattamento di persone che soffrono di vene varicose. Il più delle volte è usato per le vene varicose dell'arto superiore.

Con l'uso professionale dell'ablazione nei pazienti si verifica un miglioramento significativo della condizione delle vene e talvolta si riduce il rischio di aggravamento della malattia.

Sviluppato questo metodo 10 anni fa. Oggi, in molti paesi, è diventato il trattamento principale per le vene varicose. L'ablazione più diffusa negli Stati Uniti e nell'Europa occidentale. Nei paesi della CSI, questo metodo viene utilizzato attivamente per non più di tre anni solo in cliniche di grandi dimensioni. Ciò è dovuto al fatto che per eseguire l'ablazione sono necessarie costose apparecchiature diagnostiche e operative, progettate specificamente per l'ablazione con radiofrequenza. Il problema sta nel fatto che la procedura può essere eseguita non da ogni medico, ma da uno specialista esperto.

La maggior parte dei ricercatori sostiene che l'ablazione a radiofrequenza delle vene è uno dei modi più efficaci per combattere le vene varicose. Tale opinione è espressa dai pazienti stessi. Inoltre, questa procedura è consentita per quasi tutte le persone affette dalla malattia.

Oltre ai suddetti vantaggi, la procedura ha un numero di punti positivi:

  1. L'ablazione non richiede il ricovero in ospedale.
  2. Viene eseguito in anestesia locale.
  3. Il processo è quasi indolore e senza spargimento di sangue.
  4. L'ablazione è adatta a persone di qualsiasi età.
  5. Può essere eseguito in qualsiasi momento.
  6. Il periodo postoperatorio non causa disagio nel paziente e non lo distrae dalla vita abituale.
  7. L'effetto è evidente quasi immediatamente.

Come ogni altra procedura medica, l'ablazione con radiofrequenza ha diverse controindicazioni:

  1. Non raccomandato durante la gravidanza e l'allattamento.
  2. Non può essere usato per l'aterosclerosi.
  3. L'ablazione non è auspicabile per la trombosi venosa acuta.
  4. I medici non sono invitati a eseguire la procedura per le malattie infiammatorie o infettive della pelle delle gambe.
  5. Non può essere usato in presenza di obesità grave.

La microflebectomia è un nuovo passo nel trattamento delle vene varicose

Non meno efficace modo di trattare le vene varicose è la microflebectomia (miniflessectomia). Questo è un intervento chirurgico in cui i medici rimuovono una vena che è affetta da vene varicose. Per questo, gli esperti fanno una piccola puntura nella pelle dell'arto. Questa operazione è attribuita a una serie di interventi minimamente invasivi.

Per effettuare una minifleobectomia del dottore io uso un gancio speciale. Viene iniettato sotto la pelle della gamba. Per fare questo, praticare un'incisione molto piccola. Piuttosto, sembra una specie di puntura. E attraverso di esso viene introdotto un gancio, con cui viene estratta la vena danneggiata dalle vene varicose. Successivamente, gli esperti lo attraversano e parti salutari della vena sono ricucite e restituite. Lo stesso schema viene eseguito per rimuovere tutte le vene danneggiate.

Gli esperti osservano che questo metodo di rimozione può portare agli ematomi nel luogo in cui si trovavano le vene varicose.

Ma entro due settimane iniziano a svanire. Per accelerare questo processo, utilizzare un unguento speciale. Dopo la riabilitazione, il sito della puntura è quasi inosservato. Possono rimanere cicatrici molto piccole che sono difficili da vedere ad occhio nudo.

Il principale vantaggio della miniflebectomia è l'alta efficienza. Inoltre, l'operazione ha un basso tasso di infortuni. Dopo la procedura, il paziente non ha restrizioni, quindi può condurre uno stile di vita abituale (e i carichi forti sono controindicati).

Dopo tale intervento, segue la riabilitazione. Una maglieria rigenerativa speciale viene messa su un arto dolente. Il termine delle sue calze dipende dal livello della malattia e dal numero di vene operate. Tutto questo è deciso dal medico dopo una diagnosi approfondita.

Caratteristiche della terapia

Le vene varicose si verificano sotto l'influenza di vari fattori, come un carico eccessivo sulle gambe, disturbi ormonali nel corpo, uno stile di vita non salutare, mancanza di mobilità e malattie del sistema cardiovascolare. All'inizio dello sviluppo della malattia può indicare una costante stanchezza alle gambe, che nel tempo è accompagnata da altri sintomi spiacevoli:

  • dolore alle gambe;
  • pesantezza agli arti inferiori, specialmente alla fine della giornata;
  • c'è una sensazione di scoppio nei muscoli;
  • appaiono le convulsioni;
  • la dilatazione delle vene porta alla loro deformazione, le vene si gonfiano e diventano visivamente evidenti sotto la pelle, creando un significativo difetto estetico sulle gambe.
I sintomi delle vene varicose

Il trattamento delle vene varicose può essere effettuato con metodi conservativi e radicali. La terapia conservativa delle vene superficiali varicose è finalizzata a prevenire un ulteriore allungamento delle pareti vascolari, rafforzandole e ripristinando la circolazione naturale del sangue negli arti inferiori.

Il trattamento delle vene varicose senza chirurgia è possibile solo nelle fasi iniziali del suo sviluppo, negli stadi successivi della malattia il trattamento conservativo non dà risultati efficaci, quindi è necessaria una terapia radicale.

Il trattamento radicale, che comporta la rimozione di vasi danneggiati, è indicato per grandi volumi di lesioni venose con vene varicose, nonché per vasi dilatati di grande diametro. La rimozione delle vene deformate contribuisce al ripristino del flusso sanguigno, all'eliminazione dei sintomi delle vene varicose e ai difetti estetici creati da vasi gonfiati. Nella moderna pratica medica, vengono applicati con successo metodi chirurgici e minimamente invasivi per trattare gli effetti delle vene varicose.

Diagnosi e trattamento delle vene varicose

Terapia farmacologica

Il trattamento farmacologico è uno dei componenti principali di una terapia antivaricosa completa. Una combinazione opportunamente selezionata di farmaci può prevenire lo sviluppo delle vene varicose e rimuovere i sintomi principali. L'azione dei farmaci antivaricosi dovrebbe essere finalizzata a:

  1. aumento del tono vascolare;
  2. stimolazione della funzione di drenaggio linfatico;
  3. miglioramento della circolazione sanguigna locale e della microcircolazione.

I principali farmaci usati per trattare il danno alle vene varicose sono flebotonici (farmaci flebotropici).

Questo è un gruppo di farmaci venotonici che sono disponibili sotto forma di compresse, gel e unguenti che aiutano a migliorare le condizioni delle pareti vascolari, aumentano la loro elasticità e riducono la loro permeabilità. La flebotonica aiuta anche a migliorare il deflusso di sangue dalle vene nelle gambe.

Trattamento farmacologico delle vene varicose

I farmaci flebotropici più comuni includono quanto segue:

  • Detraleks. Questo farmaco aumenta la resistenza e l'elasticità della parete vascolare e riduce la sua estensibilità;
  • Angistaks. Il prodotto medicinale fatto su base vegetale, migliora efficacemente il tono delle vene. Può essere usato come profilassi per le malattie vascolari;
  • Flebodia. Ha proprietà antiedema ed evita processi stagnanti nei vasi;
  • Reparil. Il farmaco per uso esterno, contribuendo al miglioramento della circolazione sanguigna. È usato per la prevenzione delle vene varicose e dell'insufficienza delle vene;
  • Venoruton. Un agente venotonico antinfiammatorio che previene lo sviluppo di tromboflebiti.

È importante ricordare che il corso della terapia farmacologica può essere avviato solo dopo aver condotto studi diagnostici e solo come prescritto dal medico curante.

Farmaci flebotropici per il trattamento delle vene varicose

Compressione e attività fisica

Uno degli elementi essenziali della terapia conservativa è la compressione quotidiana. Oltre a prendere farmaci flebotropici, è necessario indossare costantemente maglieria a compressione.

Fino ad oggi, è possibile raccogliere calze, collant o calze compressive delle dimensioni richieste, progettate per contenere lo stiramento delle vene safene. La maglieria speciale dovrebbe essere indossata tutti i giorni e rimossa poco prima di coricarsi. Puoi usare la compressione e come misura preventiva, indossando la maglieria antivaricosa prima dei carichi imminenti o di lunga data in piedi.

I metodi conservativi per trattare la malattia varicosa includono anche alcune attività fisiche.

Per prevenire le vene varicose e migliorare l'efficacia della terapia farmacologica, è possibile fare passeggiate all'aria aperta e camminare. Il nuoto è molto utile, che è considerato il modo migliore per ripristinare la normale circolazione sanguigna negli arti e normalizzare il sistema cardiovascolare. Puoi anche andare in bicicletta.

Si raccomanda quotidianamente di eseguire semplici esercizi che puoi fare in qualsiasi momento:

  • seduto su una sedia, puoi stringere le gambe insieme e alternativamente abbassarle sulle dita dei piedi, poi sui talloni;
  • in posizione seduta alzare alternativamente le gambe sopra il pavimento;
  • in posizione eretta per alzarti sulle dita dei piedi (in questo momento puoi attaccarti al muro);
  • concentrandosi su entrambe le mani, alzare le gambe e cadere sui talloni.
Esercizi fisici per gambe varicose

Dieta terapeutica

Il trattamento delle vene varicose senza intervento chirurgico, che viene effettuato a livello medico, deve essere supportato da una dieta speciale volta a ridurre il peso del paziente, riducendo la viscosità del sangue (per prevenire la formazione di coaguli di sangue) e migliorando le condizioni dei vasi. Una dieta corretta contribuisce all'efficacia e alla qualità del trattamento antivaricoso.

I prodotti raccomandati per la varicosità includono:

  • verdure ricche di fibre;
  • frutta secca che ha un effetto benefico sulla composizione del sangue;
  • frutti e bacche, da cui il corpo riceve le vitamine necessarie;
  • cereali vari;
  • frutti di mare, che influenzano l'elasticità delle pareti delle vene.
Corretta alimentazione con le vene varicose

Per prevenire complicanze come la trombosi, si dovrebbe bere molta acqua, poiché bere liquidi aiuta a ridurre la viscosità del sangue. Puoi bere succhi freschi e decotti di erbe.

È necessario limitare il consumo di cibi grassi, carni affumicate, dolci e spezie piccanti, che possono provocare una esacerbazione delle vene varicose. Per evitare l'assunzione di grassi, le insalate di verdure possono essere riempite non con maionese, ma con olio vegetale, che aumenta la digeribilità delle sostanze nutritive. Devi anche rinunciare all'alcool e fumare, influenzando il processo di ispessimento del sangue. Nel cibo, è importante rispettare la misura, non è consigliabile mangiare troppo. I pasti dovrebbero essere basati su principi frazionari.

Questi metodi forniscono un trattamento non chirurgico efficace delle fasi iniziali delle vene varicose.

Vantaggi e svantaggi delle tecniche non chirurgiche

Ogni volta che è necessario scegliere una strategia di trattamento per se stessi, una persona preferisce i metodi meno radicali. Sì, e per il trattamento chirurgico del corpo umano deve essere abbastanza forte e preparato. Quindi, i vantaggi:

  • le procedure non invasive e minimamente invasive sono più facilmente tollerate dall'organismo;
  • l'anestesia non è richiesta;
  • non è necessario ricovero prolungato;
  • non c'è un lungo periodo di riabilitazione;
  • la combinazione di tecniche consente di ottenere buoni risultati.

Gli svantaggi includono:

  • bassa efficienza nelle ultime fasi dello sviluppo della malattia;
  • costo delle procedure piuttosto elevato (potrebbe essere necessario più di un corso);
  • trattamento non chirurgico non è tutti i tipi di vene varicose.

Revisione dei metodi di trattamento esistenti

Esiste un blocco basilare di metodi per il trattamento delle vene varicose senza chirurgia, che include il trattamento con medicinali, biancheria speciale, laser, piante, ecc.

Terapia farmacologica

Possiamo distinguere tali blocchi:

  1. Preparati per le vene varicose per la somministrazione orale (compresse compresse da vene varicose e capsule). Fondamentalmente, l'effetto di tali farmaci è volto a migliorare lo stato delle pareti dei vasi sanguigni. Gli effetti correlati sono aggiunti a seconda del farmaco. I più popolari ed efficaci sono shungite, Detralex, Doppel Hertz, Phlebodia 600, Venarus.
  2. Per la terapia locale con pomate e gel per le vene varicose. È applicabile solo per le vene varicose degli arti inferiori. Alcuni di questi influenzano la viscosità del sangue (pomata con eparina), altri per migliorare lo stato della parete vascolare (ginkor gel), se le ulcere si sono già formate, quindi applicare un unguento Vishnevsky.

Terapia con flebosclerosi

È usato per le aree delle vene dilatate. Consiste nell'introduzione di un'iniezione nella zona colpita della nave, che porta alla distruzione della sua parete interna e alla successiva obliterazione della nave.

Applicabile per piccole imbarcazioni. Questo metodo ha buoni risultati estetici, ma molte controindicazioni.

Coagulazione laser

Il processo di "sigillatura" delle vene varicose per eliminare il flusso sanguigno sbagliato nelle vene. Minimamente invasivo, ma come il metodo precedente ha molte controindicazioni. Applicabile allo stadio iniziale o come procedura di assistenza con una malattia più sviluppata.

Medicina popolare

I rimedi popolari per le vene varicose sono un altro metodo di trattamento.

Le ricette di molte medicine tradizionali sono state prese come base delle droghe classiche. Questo vale anche per unguenti e prodotti per uso interno. Un gran numero di ricette sono molto convenienti ed efficaci.

Integratori alimentari

I loro produttori sono contrari come misure preventive, ma gli integratori alimentari sono abbastanza buoni come terapia aggiuntiva al trattamento principale.

Veno Strong - riduce il gonfiore, migliora le condizioni della parete venosa;
NSP Gotu Kola (NSP Gotu Cola) - migliora il flusso sanguigno;
Crema NSP Veri Gon - ha un effetto veno-tonico;
Detox: purifica il corpo a livello cellulare;
Nutrimaks - allevia l'infiammazione.

Ablazione endovenosa

Un catetere che irradia energia a radiofrequenza o radiazione laser utilizzando fibre ottiche viene inserito in una vena. Di conseguenza, si verifica un restringimento delle pareti delle vene.

dieta

Dieta per le vene varicose - un prerequisito per il trattamento. Il rispetto di una corretta alimentazione può ridurre un numero significativo di recidive. La dieta è arricchita con vitamine essenziali e anticoagulanti e allevia l'infiammazione. E le restrizioni sono imposte su molti prodotti.

Metodi di compressione

L'essenza di questo tipo di tecnica è di spremere i vasi di superficie. Ciò impedisce alla malattia di sviluppare e tonificare le pareti vascolari. Tra i metodi più popolari:

  1. Intimo di compressione - calze, collant, calze. Molto comodo da usare, efficace come misura preventiva.
  2. Wari fort. Il cuscino, indossato sulle gambe, ha una struttura multistrato, ha un effetto terapeutico sulla causa della malattia.

Medicina di erbe

Gli estratti di molte piante hanno un effetto tonificante sui vasi sanguigni, alleviano il gonfiore e il dolore. Sulla base di piante medicinali preparare tinture, unguenti, fare bagni.

hirudotherapy

Il trattamento delle vene varicose con le sanguisughe è molto popolare, la saliva della sanguisuga contiene irudina, che assottiglia il sangue, che aiuta a migliorare la circolazione sanguigna e allevia l'infiammazione.

Tale terapia è efficace nelle fasi iniziali; ha un numero di controindicazioni.

Non applicabile a casa a causa della difficoltà di lavorare con le sanguisughe.

fisioterapia

Quando le vene varicose vengono utilizzate molti metodi di fisioterapia. La funzione principale - tonificare la parete vascolare, la rimozione di edema. Il tipo specifico è selezionato per le singole indicazioni. Più spesso usato:

  • darsonvalizzazione (esposizione a scariche di corrente a bassa frequenza);
  • terapia magnetica (contribuisce alla dissoluzione dei coaguli del muro nel sangue);
  • elettroforesi;
  • terapia ad amplifulse - le correnti sinusoidali favoriscono la guarigione delle pareti dei vasi;
  • compressione pneumatica intermittente. Risulta non una grande pressione di compressione, ma a causa dell'impulso che tonifica perfettamente i vasi;
  • idroterapia - applicare procedure idriche contrastanti.

Massoterapia

Uno dei metodi più efficaci di trattamento non chirurgico delle vene varicose è il massaggio. Piuttosto, fa parte della fisioterapia, ma a causa del buon effetto terapeutico vale la pena di inserirlo in una sezione separata.

È usato sia indipendentemente che in combinazione con metodi non chirurgici di trattamento delle vene varicose. Ci sono molti vantaggi e uno svantaggio è l'alto costo dei servizi di un master qualificato.

Le recensioni sul trattamento delle vene varicose senza intervento chirurgico variano in base a metodi diversi e dipendono molto dal caso specifico.

Prevenzione delle vene varicose

Per quanto riguarda la prevenzione, è necessario pensare, prima di tutto, alle persone a rischio:

  • avere una predisposizione genetica;
  • avere un eccesso di peso;
  • donne.
  • le donne incinte - con ogni gravidanza successiva aumenta il rischio di vene varicose.

Quindi, quando vale la pena iniziare la prevenzione? In quel momento, quando ricordavano la loro nonna, con i dossi nodosi sulle loro gambe, o quando vedevano qualcosa di simile per strada, cioè, non appena si pensa alla natura delle vene varicose.

Usando semplici regole non puoi mai affrontare questo problema in tutta la tua vita.

  1. Escludere dalla dieta di cibi nocivi (contenenti grassi trans ricchi di colesterolo, contenenti una grande quantità di carboidrati "veloci").
  2. Fai il tuo peso, specialmente con l'età.
  3. Vivere in un grattacielo, non andare in ascensore un paio di piani, e camminare non è un grande carico, ma significativo per le vene.
  4. Entra nel tempo libero di tutta la famiglia a piedi in bicicletta.
  5. Vai a piedi nudi spesso. E non su un tappeto morbido, ma su ciottoli, sabbia o solo asfalto.
  6. Per indossare ogni giorno scegliere scarpe comode, senza tacchi alti. Se devi indossarli periodicamente, prenditi cinque minuti di ricarica: fai una doccia e riposati 10 o 15 volte dalle calze ai talloni. La procedura non è lunga e le gambe saranno molto più facili.
  7. È necessario abbandonare le cinghie di serraggio. Distrugge il normale flusso sanguigno.
  8. Meno tempo trascorso in bagni e saune. Utilizzare trattamenti idrici contrastanti. Questo non solo eviterà l'insorgere di vene varicose, ma avrà anche un effetto benefico sulla condizione della pelle.
  9. Smettere di fumare è un must.
  10. In caso di frequenti emicranie o stanchezza cronica contattare un medico, questo può essere dovuto a disturbi circolatori.
  11. Durante la pianificazione della gravidanza, sottoporsi a un esame completo e un trattamento appropriato. Potrebbe essere necessario fare scorta di biancheria intima a compressione, pianificare il tempo in modo da poter riposare. Per il minimo gonfiore, consultare un medico.
  12. Quando lavori sedentari organizza alcuni allenamenti.
  13. La mattina non dovrebbe iniziare con il caffè, ma con la ricarica. Il caffè dovrebbe essere limitato.
  14. Fai periodicamente bagni rilassanti per i piedi.
  15. Seguire la pelle, se le coperture sono danneggiate, eseguire tutte le procedure per evitare l'infezione.

Esistono molti metodi per il trattamento non chirurgico delle vene varicose, ma sono raccomandabili solo nella fase iniziale della malattia.

Da ciò consegue che le persone a rischio non devono aspettare che compaiano i sintomi, ma devono sottoporsi periodicamente a esami di routine. Ma il trattamento, anche nelle sue fasi iniziali, sarà lungo ed estenuante.

La prevenzione non è così difficile come il trattamento e più efficace. E tutte le misure preventive costituiscono semplicemente uno stile di vita attivo e sano, che porterà non solo la liberazione dalla malattia, ma anche un grande piacere.

La realtà della terapia non chirurgica e dei suoi metodi

È possibile sbarazzarsi delle vene varicose senza l'aiuto di un chirurgo?

L'efficacia della terapia non invasiva dipende direttamente dai seguenti fattori:

  1. Stadio della malattia Prima si inizia il trattamento, maggiori sono le possibilità di successo.
  2. Il desiderio e l'impegno del paziente. Il trattamento delle vene varicose senza chirurgia è un processo lungo e richiede il rispetto del regime e il follow-up giornaliero delle istruzioni del medico.
  3. Stile di vita del paziente, inclusa alimentazione corretta, aderenza al sonno, esercizio quotidiano.
    il fumo e altre cattive abitudini dovrebbero essere esclusi.

Se si tenta di classificare i metodi di trattamento non chirurgico delle vene varicose, si ottiene quanto segue:

  1. Metodi di intervento minimamente invasivo.
  2. Trattamento farmacologico
  3. Rimedi popolari.

Naturalmente, l'effetto maggiore sarà raggiunto con un'applicazione completa, ma ponderata e controllata di questi metodi.

Metodi antivaricosi minimamente invasivi

Alcune di queste tecniche sono completamente indolori, altre richiedono un intervento più sensibile nel corpo.

Ma sono tutti basati su determinati metodi di impatto fisico sulle vene delle gambe:

  1. Le fasi iniziali delle vene varicose rispondono bene alla terapia di compressione. È possibile applicare una varietà di tipi di biancheria intima a maglia: collant, calze, calze. O bende elastiche che vengono applicate alle ginocchia. L'azione terapeutica si basa sulla spremitura e il massaggio degli arti, che migliora il flusso sanguigno ed elimina la stasi linfatica.
  2. Da tempo immemorabile, l'irudoterapia, una cura con le sanguisughe, è arrivata alla medicina moderna. Sono posizionati sulle zone più danneggiate delle vene. La sostanza rilasciata dal morso della sanguisuga, l'irudina, entra nel flusso sanguigno e contribuisce alla sua diluizione e dissoluzione dei coaguli di sangue. Essendo ubriachi di sangue "cattivo", le sanguisughe si allontanano da sole e le vene liberate dalla stagnazione tornano alla normalità.
  3. Con una leggera dilatazione della vena fino a 10 mm, la scleroterapia dà risultati eccellenti. Attraverso diverse iniezioni, lo sclerosante viene iniettato nelle vene della gamba o della coscia sotto il controllo di un ultrasuono, una sostanza speciale che promuove l'adesione e l'adesione delle pareti del vaso. Secondo alcuni rapporti, una tecnica simile è stata utilizzata più di 200 anni fa. Quindi iodio, perchloro, tannino e acidi sono stati usati come principio attivo. Questo trattamento ha creato più problemi di quello che ha fatto. Nel secolo scorso sono state utilizzate fibre e tetradecil solfato più efficaci e completamente sicuri. E relativamente recentemente, la tecnica della schiuma scleroterapia è stata sviluppata, quando il principio attivo è iniettato sotto forma di schiuma per garantire il raggiungimento di tutte le aree danneggiate delle vene.
  4. Un metodo più moderno ed efficace può essere chiamato ablazione laser. Lo smaltimento delle vene varicose si verifica a causa della coagulazione del sangue e della chiusura del lume di un vaso varicoso sotto l'influenza della radiazione laser, seguita dalla sua distruzione e riassorbimento. La fibra viene inserita nella vena attraverso una puntura sotto anestesia locale e guida ecografica. La procedura non richiede più di 2 ore, e questo è nei casi più trascurati quando il diametro delle vene gonfie supera 1-1,5 cm Il paziente può lasciare la clinica da solo e immediatamente, senza ricovero. Le statistiche mostrano un'elevata efficacia della terapia laser per le vene varicose e un'assenza di ricadute di oltre cinque anni.
  5. Molto simile al precedente metodo di ablazione con radiofrequenza. Tutto avviene esattamente allo stesso modo, ma al posto del laser viene utilizzata solo l'emissione radio a microonde ad alta frequenza. Simile in efficacia e risultati ottenuti.
  6. Microflebectomia - rimozione delle vene danneggiate attraverso micro incisioni con strumenti speciali con ganci. Il dolore è bloccato dall'anestesia locale. La procedura è abbastanza traumatica, in quanto colpisce una zona significativa delle gambe, ma è molto efficace - le vene malate di qualsiasi diametro vengono rimosse completamente e in modo irrevocabile, con una garanzia del 100%. Viene effettuata una microflebectomia ambulatoriale. Il periodo iniziale di riabilitazione dura da 3 a 5 giorni, dopo i quali il paziente può tornare alla vita normale. Un pieno - circa due mesi.

La scleroterapia, l'ablazione con laser e radiofrequenza e la microflebectomia nonostante la minima invasività continuano a causare danni ai tessuti e ai vasi delle gambe. Pertanto, dopo averli tenuti, è necessario indossare la biancheria intima con compressione per una settimana al mese, eseguire esercizi speciali per le gambe e condurre uno stile di vita mobile. Dovrebbe essere più spesso a camminare e non lasciare che il sangue ristagni nelle gambe.

Trattamento farmacologico

Gli agenti farmacologici sono divisi in venotonici, che fluidificano il sangue, e flebotonici per aumentare il tono delle pareti venose e delle valvole.

Tutti i farmaci per le vene varicose sono divisi in esterni (unguenti, creme, gel) e interni (compresse, capsule). Dal primo è possibile elencare Troxekutin, unguento eparina, Venolayf, Lioton, Troxevasin. I secondi sono Detraleks, Phlebodia, Venoruton, Escusan, Trental. È possibile applicare mezzi esterni e orali come separatamente, e nello stesso momento, ma solo dopo consultazione con il medico generico essente presente, e rigorosamente osservando le sue raccomandazioni.

I metodi di trattamento medico possono liberarsi delle varici nelle prime fasi della malattia. Se la malattia è già in esecuzione, le pillole e gli unguenti interromperanno il suo ulteriore sviluppo e faciliteranno le condizioni del paziente. Ma rimuovere le vene varicose già formate con tali mezzi è impossibile.

Medicina popolare

Poiché le vene varicose hanno ossessionato l'umanità per lungo tempo, le ricette popolari per il trattamento delle vene varicose hanno una lunga storia e il loro numero è piuttosto grande:

  1. L'argilla blu viene sciolta in acqua fino alla consistenza della pastella e applicata sulla pelle dei piedi. È possibile immergere una benda in una soluzione e indossare una medicazione morbida. Mantenere una tale compressa da 40 minuti a 3 ore, quindi risciacquare con acqua tiepida.
  2. Patate novelle grattugiate o pomodori verdi affettati si sovrappongono alle zone colpite e si fissano con una benda. Tale impacco può essere applicato continuamente, con un cambio periodico di riempimento a fresco.
  3. Asciugare le infiorescenze a forma di castagna sotto forma di candele di ippocastano, aggiungere la vodka o l'alcool diluito e lasciare per una settimana al buio. L'infusione ha sfregato i piedi o ha applicato impacchi.
  4. I frutti di castagna acerbi, tagliati a pezzi, e il metodo di infusione e l'uso è simile al primo. Questa ricetta allevia bene per le vene varicose.
  5. Due cucchiai di assenzio fresco tritato mescolato con un bicchiere di yogurt e si applicano sotto forma di un impacco per mezz'ora.
  6. Oli essenziali di limone, arancia e cipresso vengono utilizzati in forma di sfregamento, impacchi o come additivo quando si fa il bagno.
  7. Da rimedi erboristici si usano foglie di farfara, sovrapposte alla notte, sulle zone problematiche delle gambe.
  8. Strofinare fiori di camomilla, foglie e fiori di salvia 5 gr; castagne tritate 50 gr; 5 grammi di fecola di patate Mescolare tutto e versare un bicchiere di grasso di pollo. Far bollire a bagnomaria per 2-3 ore. Insistere e filtrare in forma riscaldata. Utilizzare come un unguento.
  9. Per il consumo all'interno, puoi consigliare l'olio di lino o di zucca e la fibra di cardo mariano.

Ci sono alcuni altri farmaci omeopatici per le vene varicose, e anche se la maggior parte dei rimedi popolari sono perfettamente sicuri, è utile consultare un medico prima di usarli.

Come potete vedere, liberarsi delle vene varicose senza chirurgia può essere ottenuto con una varietà di metodi. Ma il modo migliore è la prevenzione: scarpe comode, cibo sano, peso normale, uno stile di vita attivo e l'assenza di cattive abitudini.

Dillo ai tuoi amici!
Qualche domanda? Usa la ricerca!

Indicazioni di metodi non invasivi

Il trattamento non chirurgico delle vene varicose viene effettuato nelle prime fasi della malattia, quando le vene superficiali piccole sono colpite, i sintomi non sono molto pronunciati, non ci sono complicazioni, così come durante la gravidanza e se l'operazione è controindicata. Una varietà di metodi moderni ti consente di scegliere il più ottimale. Il trattamento completo dà, di regola, il miglior risultato.

Trattamento di base senza chirurgia

Sfortunatamente, è impossibile curare le vene varicose senza chirurgia, ma si possono evitare complicazioni pericolose e serie. La cosa principale è iniziare a recitare quando compaiono i primi segni: edema, pesantezza alle gambe, stelle viola, crampi. La medicina moderna offre i seguenti metodi:

  1. Trattamento farmacologico
  2. Terapia di compressione
  3. Scleroterapia.
  4. Trattamento laser
  5. Hirudotherapy.

Farmaci per le vene varicose

Il trattamento delle vene varicose nella fase iniziale viene effettuato con l'aiuto di farmaci interni ed esterni.

Questi sono venotonici, che aumentano il tono dei vasi sanguigni e promuovono il deflusso del sangue venoso e dei fluidificanti del sangue. Ci sono molti rimedi per le vene varicose sotto forma di compresse, unguenti, gel, creme che aiutano a eliminare gonfiore, pesantezza, crampi e dolore. Quale di loro dovrebbe essere usato, può consigliare solo il medico.

Le seguenti compresse sono destinate alla somministrazione orale:

  • Phlebodia 600 è un forte venotonico. Riduce il lume dei vasi sanguigni, aumenta il tono delle pareti venose, migliora il flusso sanguigno.
  • Venarus è una medicina a base di bioflavonoidi. Rimuove i sintomi dell'insufficienza venosa, migliora il tono delle vene, previene le complicanze.
  • Detralex rinforza le pareti dei vasi sanguigni e aumenta la loro elasticità, riduce il ristagno di sangue negli arti inferiori, rimuove l'edema.
  • Trental è un agente fluidificante che previene la formazione di coaguli di sangue.
  • Curantil migliora il flusso sanguigno e la microcircolazione, promuove il deflusso del sangue venoso.

I farmaci per la somministrazione orale sono raccomandati per essere combinati con preparati locali sotto forma di gel, creme, unguenti. La loro selezione è enorme. Ecco alcuni di loro:

  • Gel di Lioton con eparina. Assottiglia il sangue, previene la comparsa di coaguli Applicare da una a tre volte al giorno, mentre la pelle viene leggermente massaggiata.
  • Venolife allevia il gonfiore e migliora la microcircolazione. Applicare uno strato sottile fino a tre volte al giorno.
  • Venoruton - gel rinfrescante e analgesico. Sfregato nella pelle dei piedi con movimenti leggeri due volte al giorno. Normalizza il flusso sanguigno, previene il ristagno di sangue, satura le reti capillari con l'ossigeno.
  • La troxerutina è un gel economico che è ancora molto richiesto. Utilizzato in casi semplici di vene varicose. Riduce la fragilità capillare, rafforza le pareti delle vene, allevia il gonfiore.
  • Troxevasin è un altro gel noto, simile in effetti al precedente. Raccomandato per la prevenzione delle vene varicose e nelle prime fasi della malattia. Applicare più volte al giorno con movimenti leggeri.

Terapia di compressione

La maglieria speciale è necessaria per prevenire l'ulteriore sviluppo delle vene varicose. È obbligatorio indossarlo costantemente e decollare solo di notte. Quando si indossano calze o collant, c'è leggerezza nelle gambe, non c'è dolore, nessun gonfiore. I prodotti a compressione normalizzano il flusso sanguigno nelle gambe, aumentano il tono vascolare e prevengono i coaguli di sangue. C'è una maglia di quattro classi di compressione. Viene selezionato da un medico a seconda dello stadio delle vene varicose.

scleroterapia

Questo metodo è il più comune e abbastanza efficace. È raccomandato per le vene varicose di medie dimensioni delle vene. Una sostanza chimica viene iniettata nella nave interessata, con conseguente incollaggio delle vene varicose. Grazie alla scleroterapia, il deflusso venoso e la circolazione sanguigna nei tessuti sono normalizzati e la probabilità di trombi e ulcere trofiche è ridotta.

Trattamento laser

La coagulazione laser è un metodo minimamente invasivo per il trattamento delle vene varicose, che consente di ottenere un risultato buono e veloce. È effettuato sotto il controllo di ultrasuoni e in anestesia locale senza una singola incisione attraverso le forature nella pelle. Nel lume di una vena varicosa viene posta una guida di luce, che è collegata all'apparecchio laser. Sotto l'influenza di un raggio laser si verifica la distruzione della nave colpita. Il lume venoso si chiude, gradualmente si risolve.

hirudotherapy

Con questo metodo, le vene varicose sono state trattate per lungo tempo. La sua essenza sta nel fatto che le sanguisughe iniettano nel sangue una sostanza assottigliata - l'irudina. Oggi sono stati sviluppati molti farmaci che hanno questo effetto, quindi il trattamento poco piacevole con le sanguisughe è diventato meno rilevante.

Cibo per le vene varicose

Con questa malattia, è importante monitorare la nutrizione. Poiché le vene varicose sono incurabili e progrediscono rapidamente, è necessario farlo costantemente per tutta la vita.

Eccesso di peso - un grande carico per le vene, quindi è importante normalizzarlo e non reclutare con una dieta equilibrata. È necessario escludere o limitare significativamente i prodotti nocivi: alcool, caffè, dolciumi, carni affumicate, sottaceti, in scatola, grassi.

Inoltre, la nutrizione dovrebbe essere benefica e includere tutti gli elementi e le vitamine necessari:

  1. Rafforza le vene di vitamina C, che si trova in ribes nero, fianchi, olivello spinoso, agrumi.
  2. Per l'elasticità delle pareti vascolari, è necessario includere nella dieta alimenti con vitamina E. Si tratta di chicchi di grano, legumi, tuorlo d'uovo, fegato, olio d'oliva e olio di mais.
  3. La rutina, o vitamina P, è necessaria per rafforzare le pareti venose. Sono ricchi di chokeberry, ribes nero, bacche di rosa selvatica, agrumi.
  4. Dovresti includere più fibre nella tua dieta (crusca, frutta, verdura) per prevenire la stitichezza, che può causare le vene varicose.
  5. I bioflavonoidi contenuti in ciliegie, ciliegie, prevengono la comparsa di coaguli di sangue.
  6. Per la produzione di elastina servono frutti di mare, come aragoste, gamberi, calamari, ostriche.
  7. È necessario consumare almeno 2 litri di liquidi al giorno, metà dei quali è acqua pulita.

Come si sviluppa la malattia?

È possibile curare le vene varicose senza chirurgia? Per rispondere a questa domanda, è necessario considerare cosa succede alla vena durante lo sviluppo della malattia.

La patologia si sviluppa per quanto riguarda le fasi:

  • le valvole delle vene si indeboliscono, smettono di ostruire il flusso inverso del sangue;
  • gradualmente aumenta l'insufficienza valvolare e, per adattarsi a una grande quantità del fluido restituito, la nave inizia ad allungarsi;
  • quando la parete venosa viene tesa, sempre più sangue viene trattenuto sulla porzione deformata della nave, e si verifica una congestione che peggiora la velocità del flusso sanguigno;
  • in futuro, il processo si estende alle aree vicine della nave e causa un malfunzionamento nei tessuti circostanti.

Ma è sempre necessario un intervento chirurgico per le vene? Ci sono modi per sbarazzarsi delle vene varicose senza chirurgia?

Quando è possibile un trattamento conservativo?

Nelle prime fasi dello sviluppo della malattia, non viene eseguita un'operazione per rimuovere una vena nelle gambe, per ripristinare il pieno funzionamento della valvola venosa, è sufficiente restituire il tonus alla nave. Ma la terapia conservativa dovrebbe essere complessa e includere:

  • cambiare lo stile di vita del paziente;
  • correzione di potenza;
  • effetto di compressione;
  • assunzione di droga.

Cambiamento di stile di vita

Mancanza di attività fisica o, al contrario, eccessivo sforzo fisico, riposo insufficiente e cattive abitudini: tutto ciò provoca una violazione della circolazione sanguigna nella gamba. I cambiamenti dello stile di vita contribuiscono al ripristino del tono vascolare. Per questo è necessario:

  1. Fornire un esercizio misurato. L'escursionismo, il nuoto, lo yoga o il fitness senza carico di energia saranno un modo eccellente per aumentare il tono vascolare e restringere il lume venoso. E se il lume diminuisce, la valvola sarà completamente adiacente alla parete del vaso, impedendo la re-iniezione. Nelle prime fasi dello sviluppo, gli esercizi sportivi sono uno dei metodi principali per curare le vene varicose senza chirurgia.
  2. Organizzare il regime di lavoro e riposo. Se non è possibile evitare l'esposizione prolungata mentre si lavora sulle gambe, quindi durante il riposo, si dovrebbe sedere sollevando leggermente le gambe e durante il lavoro non stare fermi, ma incrociare le gambe, causando una contrazione dei muscoli del polpaccio. La contrazione muscolare regolare aumenterà il tono vascolare.
  3. Smetti di fumare e usa l'alcol solo in piccole quantità. Se il paziente continua a fumare e bere, presto dovrà subire un intervento chirurgico per flebectomia.

Correzione della dieta

Quando le vene varicose vengono trattate senza chirurgia, ciò che una persona mangia svolge un ruolo importante. Dal menu devi escludere:

  • condimenti piccanti;
  • cibi grassi e fritti;
  • bevande gassate;
  • cottura al forno

È necessario limitare la quantità di dolci. Le caramelle o le torte sono meglio sostituite da marmellate fatte in casa, miele e frutta secca.

Il menu dovrebbe includere una grande quantità di frutti di mare:

Il pesce contiene rame, che ha un effetto tonico sul tono venoso. Oltre ai prodotti, è consigliato mangiare più cibi vegetali e bere succhi naturali e bevande alla frutta. Consentito l'uso di fegato e carni magre.

Effetto di compressione

Questo bendaggio e indossare di lino elastico (calze, leggings). La biancheria intima elastica è indossata sdraiata, non alzandosi dal letto al mattino e tolta la sera prima di andare a letto, lo stesso vale per il bendaggio. La terapia compressiva aiuta a prevenire un ulteriore allungamento della parete venosa e riduce gli effetti negativi della malattia.

Si consiglia inoltre di indossare la biancheria intima di compressione nel periodo postoperatorio, contribuirà a rendere più breve la riabilitazione e assicurerà un rapido recupero del flusso sanguigno completo all'arto.

Ma la terapia compressiva non serve come metodo indipendente che aiuta ad evitare un intervento chirurgico per la rimozione delle vene delle gambe. Aiuta solo a prevenire gli effetti negativi associati allo sviluppo del flusso sanguigno venoso alterato.

Trattamento farmacologico

Ai pazienti vengono prescritti farmaci per migliorare il tono venoso:

La venotonica può essere somministrata in pillole, unguenti o iniezioni, ma il loro dosaggio viene regolato individualmente, a seconda della gravità della patologia.

Inoltre, viene effettuato un trattamento sintomatico. Ad esempio, con una tendenza alla trombosi, vengono prescritti agenti fluidificanti del sangue e con flebiti, farmaci anti-infiammatori.

Ma tutto il trattamento dovrebbe essere completo. Se il paziente sta pensando a come rimuovere le vene nelle gambe senza un intervento chirurgico, ma non smettere di fumare e mangiare cibo piccante, allora la delusione lo attende - questo è impossibile. Senza un cambiamento nello stile di vita e nella dieta, presto avrà bisogno di un intervento chirurgico per le vene delle gambe.

Se non puoi fare a meno dell'intervento chirurgico

Se la terapia conservativa non ha avuto successo e il paziente ha dolori frequenti e crampi alle gambe, si sviluppano ulcere trofiche o spesso flebiti, allora è necessario un intervento chirurgico per ridurre gli effetti della malattia. Ma la chirurgia delle vene può essere eseguita con metodi di trattamento minimamente invasivi:

  • correzione laser:
  • effetto sclerosante;
  • ablazione laser;
  • ablazione con radiofrequenza;
  • legatura;
  • piccolo flebectomia.

Correzione laser

Viene eseguito nella fase iniziale della malattia, quando si deformano solo piccoli vasi e appaiono sulla pelle delle stelle vascolari. L'esposizione percutanea a un impulso laser contribuisce al collasso delle pareti di piccole ghirlande e alla chiusura del lume. Ma solo le fasi iniziali della malattia possono essere curate con la correzione laser. Per questo è un bel paio di sessioni. Non è richiesta la riabilitazione dopo l'intervento chirurgico con un laser.

Effetto sclerosante

Uno sclerosante, una soluzione speciale che provoca una perdita di elasticità della parete vascolare, viene introdotto nel lume del deformato e incapace di svolgere la sua funzione delle vene. Questo metodo può essere utilizzato per imbarcazioni grandi e piccole. Ma con una grande lesione venosa, anche se la circolazione sanguigna delle estremità migliora, il difetto estetico può persistere.

Ablazione laser

Un catetere sterile viene inserito nella porzione dilatata della vena e un elettrodo viene inserito attraverso di essa. L'esposizione al laser viene effettuata sulla superficie interna della nave, causando la caduta delle pareti della nave e la chiusura completa del lume. Il flusso sanguigno inizia a verificarsi in vasi più piccoli e la vena sottoposta a irradiazione laser diventa gradualmente più sottile e scompare. Il periodo postoperatorio con tale intervento può durare fino a un giorno, ma la completa eliminazione dei difetti estetici avverrà solo dopo alcuni mesi.

Ablazione con radiofrequenza

Il metodo è simile al laser, ma utilizza la radiazione a radiofrequenza. L'ablazione con radiofrequenza viene eseguita su grandi vasi principali e sulla lunghezza approssimativa dell'esposizione alle radiazioni: dall'inguine al ginocchio o dal ginocchio al piede. L'effetto terapeutico si ottiene in 2-3 sessioni, ma la completa scomparsa della vena deformata si verificherà in poche settimane.

legatura

L'imposizione di legature (legatura) da due lati alla sezione del vaso principale consente di disattivarlo dal sistema di flusso sanguigno, che inizierà a essere eseguito bypassando le vene più piccole. Le legature dei luoghi si sovrappongono e si fondono saldamente l'una con l'altra. La legatura viene eseguita su base ambulatoriale in anestesia locale: piccole incisioni vengono eseguite sulla pelle e viene eseguita la legatura venosa. La legatura è considerata un buon metodo per liberarsi delle vene varicose quando ci sono già conseguenze negative associate al flusso sanguigno alterato. Il "distacco" dalla circolazione dell'area venosa deformata patologicamente aiuta a ridurre il dolore e il gonfiore.

Flebectomia minore

Tale chirurgia viene eseguita anche in regime ambulatoriale in anestesia locale. La differenza dalla legatura è che dopo la legatura, le aree venose alterate vengono asportate e rimosse attraverso piccole incisioni nella pelle. Rispetto alla flebectomia chirurgica (con lei, la vena è completamente rimossa), questa mini-operazione è considerata a basso impatto e non richiede quasi nessuna riabilitazione.

Sebbene i metodi di trattamento minimamente invasivi siano considerati interventi chirurgici a causa di effetti meccanici sui vasi, dopo l'intervento sulle vene delle gambe utilizzando i metodi sopra elencati, gli effetti negativi dell'intervento per il paziente sono minimi e la riabilitazione dopo l'operazione avviene in breve tempo.

È possibile rimuovere le estensioni varicose sulle gambe senza chirurgia, ma il successo del trattamento dipende non solo dal metodo scelto, ma anche da quanto il paziente è pronto a seguire le raccomandazioni mediche.

Articoli Su Varici