Vene varicose dell'utero

Le varici uterine sono una manifestazione locale delle vene varicose. Nella maggior parte dei casi, lo sviluppo di tali vene varicose si verifica durante la gravidanza.

Il medico può sospettare le vene varicose, basandosi sui reclami e sull'esame del paziente. La base per la diagnosi dell'utero varicoso è l'ecografia intravaginale. Per indagare il flusso sanguigno nella piccola pelvi, viene utilizzato un metodo a raggi X mediante flebografia transaddominale, che mostra risultati produttivi in ​​pazienti con vene varicose pelviche durante la gravidanza. In questo caso, è possibile determinare lo stadio in base al diametro dei vasi dilatati. Inoltre, in casi non chiari, può essere eseguito un esame laparoscopico.

motivi

La causa dell'utero varicoso può essere:

  • Squilibrio ormonale. Durante la gravidanza, viene prodotto un gran numero di progesterone, che contribuisce non solo a ridurre il tono dell'utero, ma anche al rilassamento delle vene pelviche - diventano a sangue freddo.
  • Predisposizione ereditaria
  • Processi infiammatori a lungo termine, aborti, disturbi mestruali.
  • Insufficienza delle valvole delle vene delle ovaie, che porta ad un aumento della pressione nelle vene del bacino.
  • La presenza di malattie croniche degli organi genitali.
  • Accettazione di contraccettivi orali.

I sintomi delle vene varicose

Le vene varicose dell'utero non hanno sintomi specifici, sono anche caratteristiche di varie malattie degli organi genitali. Il sintomo principale è dolorante dolore all'addome inferiore, che può estendersi alla regione sacrale e lombare. Il dolore aumenta dopo il rapporto sessuale, in piedi o seduti prolungati, lo sforzo fisico, durante le mestruazioni. Uno dei sintomi può anche essere pronunciato sindrome premestruale.

complicazioni

Le vene varicose uterine possono causare le seguenti complicanze in una donna: sanguinamento e rottura delle vene, infertilità, infiammazione degli organi genitali. Le vene varicose dell'utero possono anche portare a sindrome addominale cronica, trombosi, disturbi mestruali, lo sviluppo di ipofunzione ovarica.

Trattamento delle vene varicose

Le vene varicose uterine non si riferiscono alle malattie ginecologiche, ma a quelle venose. Il trattamento deve essere prescritto da un flebologo e un ginecologo. Il trattamento della malattia richiede molto tempo e richiede pazienza.

Nelle prime fasi, il trattamento è generalmente conservativo. Include la corretta organizzazione del regime lavorativo e il riposo con un limitato stress statico e fisico. Ai pazienti viene anche prescritta una dieta ricca di frutta, verdura e olio vegetale. Una donna dovrebbe rinunciare all'alcool e al fumo, che hanno un effetto negativo sulla funzione vascolare.

È anche utile eseguire esercizi in posizione prona, esercizi di respirazione. Un buon effetto sulle vene ha una doccia a contrasto, che deve essere diretta alla zona del cavallo. Una donna che soffre di vene varicose dell'utero, assicurarsi di indossare collant a compressione medica.

Con gli stadi avanzati delle vene varicose cervicali e l'inefficacia del trattamento conservativo, viene eseguito un intervento chirurgico - resezione delle navi ovariche o amputazione dell'utero. La medicina moderna può offrire al paziente il trattamento della malattia con un laser. Durante il periodo di trattamento è necessario trattenersi dal prendere contraccettivi in ​​forma di compresse.

Prima della gravidanza, una donna dovrebbe assumere farmaci venoattivi che stimolano la circolazione sanguigna e prevengono la stasi del sangue.

La malattia causa un sacco di disagi a una donna, e le fasi successive possono portare a gravi complicazioni. Pertanto, quando appare il disagio, è necessario consultare immediatamente un ginecologo per un consiglio. Il metodo di trattamento scelto individualmente allevia le vene varicose e allevia significativamente la condizione. Tratta in tempo le vene varicose del bacino - per vivere una vita piena.

Vene varicose dell'utero

Secondo le statistiche, ogni terza donna affronta un problema come le vene varicose.

Vene varicose - espansione patologica dei vasi sanguigni, accompagnata da alterata circolazione sanguigna dell'area interessata e insufficienza valvolare delle vene. Una delle sottospecie di questa malattia è le vene varicose.

Utero vene varicose - una malattia che non è facile da diagnosticare, dal momento che non ha sintomi caratteristici. Spesso combinato con vene varicose della cervice e grandi labbra. I pazienti vanno spesso dal medico, sospettando di per sé altre malattie ginecologiche.

Quadro clinico

I sintomi sono rilevati nelle donne in età riproduttiva, ma ci sono casi di malattia tra gli adolescenti. I reclami più comuni sono:

  1. Dolore di diversa natura nell'addome inferiore;
  2. Interruzione del ciclo mestruale;
  3. Disagio e / o dolore durante o dopo un rapporto sessuale;
  4. Sensazioni spiacevoli nella zona inguinale dopo o durante le attività sportive;
  5. Dolore durante la minzione senza patologie da parte dei reni;
  6. A volte c'è una maggiore sensibilità delle pareti vaginali.

È importante ricordare che nel primo stadio della malattia è asintomatico, il dolore si verifica nella seconda e nelle fasi successive. Anche se le vene varicose nell'utero non sono una condizione pericolosa per la vita, il funzionamento del sistema riproduttivo può soffrire, portando alla sterilità.

Le cause della malattia Gruppi di rischio

Cause delle vene varicose nell'utero:

  • gravidanza (il flusso sanguigno uterino aumenta, le vene che hanno una parete muscolare più debole, si allungano, la funzione delle loro valvole è rotta);
  • esercizio fisico con pesi (aumento del flusso sanguigno verso gli organi pelvici);
  • frequente stitichezza (negli organi pelvici aumenta anche il flusso sanguigno a causa di un aumento della pressione intra-addominale);
  • uso a lungo termine di farmaci ormonali (sotto l'influenza di estrogeni, le pareti delle navi perdono la loro elasticità);
  • mancanza di esercizio;
  • cambiamenti congeniti nell'anatomia dell'utero (ad esempio, flessione);
  • incapacità di provare l'orgasmo;
  • interruzioni ormonali.

Anche a rischio sono le donne nella storia della malattia che hanno malattie infiammatorie a lungo termine degli organi pelvici. Donne che hanno attraversato un parto difficile e interrompono ripetutamente la gravidanza.

diagnostica

La malattia viene diagnosticata mediante ecografia dell'utero, che viene eseguita per via intravaginale.

  • Doppler;
  • Tomografia computerizzata degli organi pelvici;
  • Ovaricografia (eseguita usando il contrasto).

Durante la diagnosi, gli specialisti sono tenuti a condurre una diagnosi differenziata con altre patologie ginecologiche: prolasso / prolasso dell'utero o dei tubi vaginali, endometriosi, processi infiammatori intestinali e altri.

Caratteristiche della patologia durante la gravidanza

Durante la gravidanza, aumenta la quantità di sangue che scorre verso l'utero, che, in combinazione con il resto del carico sul corpo, può portare a varici uterine. Tali casi sono rari e soprattutto nelle donne che rimangono incinte dopo 35 anni.

Sfortunatamente, in caso di varici sull'utero durante la gravidanza, la malattia non è quasi curabile.

A volte, nei casi più gravi, il paziente fa un parto cesareo, dal momento che dare alla nascita per l'utero varicosità può causare gravi complicanze con un'alta probabilità:

  1. tromboflebite;
  2. Funzione alterata della placenta;
  3. Sanguinamento interno;
  4. Trombosi del plesso venoso uterino, vene ovariche, ecc.

Come trattare le varici uterine?

Indipendentemente dal fatto che il paziente sia o meno incinta, la nomina delle misure terapeutiche viene eseguita da un ginecologo insieme a un flebologo (un medico che si occupa di malattie vascolari). In caso di gravidanza, la questione del metodo di consegna viene risolta anche dopo aver consultato un flebologo: con l'aiuto di una diagnosi ecografica, uno specialista identifica il grado di danno alle navi.

In assenza di gravidanza e stadio iniziale della malattia, i medici prescrivono una terapia conservativa, che include:

  • Normalizzazione del sonno e del riposo;
  • Fallimento dallo sforzo fisico;
  • Una dieta ricca di verdure e frutta;
  • L'inclusione nella dieta di oli vegetali (oliva, lino), che sono ricchi di vitamina E e prevengono la formazione di coaguli di sangue;
  • Rinunciare a cattive abitudini;
  • Esercizi di Kegel (per mantenere i muscoli vaginali e dell'utero in buona forma);
  • Attività di fisioterapia.

Da medicine, di regola, sono prescritti venotonic:

  • Troxerutina (capsule);
  • Anavenol;
  • Detralex e altri.

Sono spesso assottigliati dal sangue (in assenza di controindicazioni dal sistema cardiaco):

I farmaci per le donne nella posizione non sono prescritti, in quanto vi è un certo rischio per il feto, pertanto, alle pazienti incinte vengono prescritti fisioterapia, doccia di contrasto, multivitaminici, nonché biancheria intima da compressione, che normalizza il flusso sanguigno.

Se la donna partorirà in modo naturale o con l'aiuto di un taglio cesareo, la paziente stessa deciderà dopo essersi consultata con il medico curante.

Intervento chirurgico

Nel caso in cui la patologia venga rilevata in uno stadio avanzato della malattia e il trattamento conservativo non abbia portato risultati, i medici possono ricorrere a un metodo operativo di trattamento. Il metodo di correzione chirurgica è scelto dal medico e dal paziente.

Poiché ci sono molti metodi di intervento chirurgico, lo specialista è in grado di scegliere il meno traumatico e il più efficace di essi.

Tipi di operazioni per le vene varicose uterine:

  • Flebectomia (rimozione di piccoli vasi varicosi attraverso incisioni);
  • Scleroterapia (una preparazione speciale viene iniettata nella vena danneggiata, la nave viene incollata e scompare nel tempo a causa dell'arresto della circolazione sanguigna attraverso di essa);
  • Coagulazione laser (normalizzazione del flusso sanguigno)
  • Coagulazione a radiofrequenza;
  • In presenza di gravi complicazioni, ha fatto ricorso alla rimozione dell'utero senza le ovaie ea volte con loro. Dopo un tale intervento chirurgico, al paziente viene prescritta una terapia ormonale sostitutiva, che evita la menopausa precoce.

prevenzione

Come con qualsiasi altra malattia, c'è una prevenzione contro le vene varicose.

Il suo punto principale è la visita medica periodica. Osservazione particolarmente indicata di pazienti a rischio o che pianificano una gravidanza nel prossimo futuro.

  • Moderatamente praticare sport, non esagerare;
  • Rinunciare a cattive abitudini;
  • Seguire una dieta;
  • Evitare lo stress;
  • Assumere farmaci venotonici e fluidificanti (come raccomandato dal medico);
  • Segui il tuo benessere;
  • Per condurre una vita sessuale regolare.

prospettiva

La prognosi di una malattia come le varici uterine è favorevole nella maggior parte dei casi. Tuttavia, non sarà possibile curarlo completamente, quindi una donna dovrebbe osservare misure preventive, essere monitorata da un medico e non automedicazione.

Vene varicose dell'utero

La sindrome cronica da dolore uterino è anche conosciuta come vene varicose pelviche o vene varicose nell'utero. Questa malattia è più comune nelle donne in età fertile, è difficile da diagnosticare e può essere quasi asintomatica, ma è necessario conoscerne i segni per evitare diagnosi errate di malattie femminili.

Cosa sono le vene varicose uterine

Le vene varicose sono una stasi del sangue nelle vene, che ha portato ad una perdita della loro elasticità a causa di cambiamenti ormonali o predisposizione genetica. Più spesso soggetti alla malattia sono i vasi degli arti inferiori, organi della piccola pelvi. Le vene varicose pelviche sono più pericolose della manifestazione di una malattia simile alle gambe dal fatto che non può essere identificata visivamente, e l'infertilità e i processi infiammatori nelle ovaie, nell'utero e nella vagina possono diventare una conseguenza delle vene varicose interne.

Cause delle vene varicose

Ci sono diverse teorie sulla comparsa di questa patologia nelle donne in età fertile. Il principale meccanismo di innesco delle vene varicose dell'utero è considerato una gravidanza, perché ci sono le condizioni per la progressione della malattia:

  • aumentando la concentrazione di progesterone nel sangue, che rilassa le pareti dei vasi sanguigni;
  • aumentare il carico sugli organi pelvici (OMT), la violazione del loro normale apporto di sangue;
  • flusso di sangue inverso attraverso la vena ovarica;
  • infiammazione cronica dell'utero, appendici;
  • interruzione artificiale della gravidanza.

Non tutte le donne incinte sono a rischio perché Questa malattia è geneticamente determinata. Prima di pianificare una gravidanza, è assolutamente necessario sottoporsi a un serio esame per eliminare i rischi per la salute e le possibili complicazioni durante il parto. Le varicosi uterine sono rilevate dagli ultrasuoni e la conferma della diagnosi mediante flebografia transaddominale, ovarica.

I sintomi delle vene varicose

Identificare la malattia può essere principalmente per due sintomi:

  • dolore addominale cronico, aggravato dallo sforzo fisico, durante i rapporti sessuali, nella seconda metà del ciclo mestruale e durante la gestazione;
  • aumento delle perdite vaginali.

I dolori sono aggravati se la donna conduce uno stile di vita sedentario inattivo, durante i processi infiammatori del sistema urogenitale. Spesso, le varici uterine sono strettamente associate alla disfunzione sessuale. I sintomi possono essere minori o assenti, dipende dallo stadio della malattia:

  • il primo stadio è la dimensione di una vena (diametro) fino a 5 mm, corso convoluto delle navi (sintomi minori);
  • il secondo - una vena fino a 10 mm, la dilatazione varicosa dell'utero;
  • il terzo - un diametro di più di 10 mm, il tipo totale di vene varicose.

Cosa è pericoloso in gravidanza

Se la diagnosi è stata fatta prima del concepimento, durante la gravidanza, i sintomi possono aumentare a causa di un aggiustamento ormonale. Molte donne si chiedono quali sono le varici pericolose e come affrontarle durante la gravidanza? Se una donna è sotto la costante supervisione di un medico e monitora lo stato della sua salute, il disturbo del flusso sanguigno durante la gravidanza non è pericoloso. In rari casi, vene varicose del bacino possono causare cesareo, meno spesso, può causare insufficienza placentare.

Dieta per le vene varicose

Nel trattamento e nella prevenzione delle vene varicose di varie eziologie, la nutrizione svolge un ruolo molto importante. I medici raccomandano di abbandonare il caffè, il tè forte, limitare l'uso di zucchero e sale. Sarà utile riempire la dieta con verdure fresche, frutta, oli vegetali. Questa dieta ha un effetto benefico sul flusso sanguigno, lo stato delle pareti dei vasi sanguigni, impedisce il ristagno dei liquidi nel corpo, alleviando così le vene. È importante che le donne in gravidanza limitino la quantità di liquido consumato, perché lo sfondo ormonale provoca il ristagno del sangue.

Trattamento delle vene varicose pelviche

Avendo identificato i segni delle vene varicose, dopo aver confermato la diagnosi, i pazienti sono iniziati ad essere trattati con metodi conservativi con l'aiuto di farmaci e fisioterapia. Se il trattamento non migliora e il dolore persiste, ricorrono alla chirurgia. Importante per molti è la questione di come trattare le vene varicose durante la gravidanza? In questo momento, la donna deve essere sotto la supervisione di un medico per la terapia di mantenimento e, dopo il parto, sottoporsi a un trattamento intensivo.

Ricezione venotonikov

Il primo, che curare le vene varicose dello stadio uterino 1-2 - venotonica. Nomini il loro flebologo dopo un sondaggio completo. Farmaci venotonici prescritti come Flebodia, Detralex. Prendendo le pillole dura da due a tre mesi sotto la supervisione di un medico. Durante questo periodo, la morbilità dell'OMT dovrebbe diminuire in modo significativo, la sindrome da dolore durante le mestruazioni dovrebbe diminuire. Questo trattamento è meglio combinare con una palestra di salute.

esercizi

L'attività fisica obbligatoria prevede lunghe passeggiate e esercizi di scarico che rilassano la cervice e i muscoli del perineo - questi sono gli esercizi "betulla", "bicicletta". Utili esercizi terapeutici di respirazione speciali - anche respirazione profonda con l'inclusione di muscoli nel basso addome. Viene anche mostrato indossare indumenti intimi di compressione e collant che supportano le gambe, il plesso vascolare del perineo e dei glutei. Un ulteriore effetto benefico ha una doccia di contrasto.

Quali sono le varici cervicali?

Le vene varicose dell'utero sono considerate una delle malattie più gravemente diagnosticate, dal momento che le manifestazioni cliniche non sono specifiche e sono simili ad altre patologie del sistema riproduttivo femminile. Varici uterine: cos'è e quanto è pericoloso per una donna? Capiremo di seguito.

Concetti generali della malattia

Spesso le vene varicose dell'utero sono confuse con le vene varicose pelviche. Si tratta di due diverse condizioni caratterizzate da un diverso meccanismo di sviluppo e dai metodi di trattamento richiesti. La patologia per lo più simile colpisce le donne di età media e avanzata. Negli adolescenti, la varicità uterina è estremamente rara.

L'aspetto delle vene varicose dell'utero è una condizione patologica del sistema vascolare del corpo, accompagnata da assottigliamento della parete vascolare, la formazione di deformità, allungamento e rottura del normale flusso sanguigno. Spesso la malattia è associata a lesioni simili di un'altra sede (lesioni varicose degli arti inferiori, varicosità cervicale, vagina).

Una grande minaccia alla vita del bambino e della madre diventa vene varicose durante la gravidanza, perché il flusso sanguigno nella placenta viene disturbato e il bambino può soffrire di fame di ossigeno.

Fattori eziologici

I varicosi uteri, le cui cause sono state studiate fino in fondo, possono essere innescati da una serie di fattori:

  • cambiamenti nel livello di ormoni nel corpo;
  • la gravidanza;
  • predisposizione genetica;
  • inferiorità del sistema di valvole;
  • malattie degli organi pelvici;
  • attività fisica;
  • normale mancanza di orgasmo durante il rapporto sessuale.

Vene varicose uterine, le cause principali delle quali sono i cambiamenti ormonali nel corpo, causate da un aumento dei livelli di estrogeni o progesterone. Il fattore appare sullo sfondo dell'uso a lungo termine di anticoncezionali, farmaci sostitutivi in ​​menopausa. Questo include anche vene varicose uterine al verificarsi della gravidanza (il processo è accompagnato da un alto livello dell'ormone del corpo luteo).

L'aspetto della malattia nel periodo della gravidanza è provocato non solo da un cambiamento nel background ormonale, ma anche dalle caratteristiche anatomiche e fisiologiche della donna. Il peso della madre e del feto aumenta durante tutta la gravidanza e mette sotto pressione l'utero, deformando i vasi vicini, causando loro di allungare il muro, i processi di congestione e rallentare la circolazione sanguigna. Le vene varicose uterine durante la gravidanza possono essere accompagnate da varicosità delle labbra cervicali, vaginali, vulvari.

Le vene che hanno l'inferiorità congenita di valvole, lavorano con violazione di un'adeguata scanalatura del sangue. Di conseguenza, le navi vengono modificate e si sviluppano le varici uterine. Le cause includono anche la trasmissione ereditaria della tendenza al diradamento della parete vascolare, a seguito della quale i plessi vascolari si allungano, si gonfiano e si deformano. Le vene varicose dell'utero possono svilupparsi sullo sfondo di altre malattie degli organi pelvici. Ad esempio, le cause scatenanti sono endometriosi, endometrite, piegamento uterino.

La regolare mancanza di orgasmo porta al fatto che il sistema venoso rimane traboccante di sangue. Durante il rapporto sessuale, la circolazione sanguigna di questa zona aumenta e le contrazioni dell'utero durante l'orgasmo spingono il sangue verso l'alto attraverso i vasi. L'anorgasmia contribuisce a un gran numero di volumi residui di sangue che traboccano le vene e contribuiscono al loro allungamento.

Le vene varicose cervicali si sviluppano sullo sfondo di processi infiammatori di lunga durata, misure abortive e l'uso costante del metodo contraccettivo sotto forma di rapporti sessuali interrotti. Di grande importanza è la predisposizione genetica. Dopo la nascita, una patologia simile rimane in ogni quinta donna.

Quadro clinico

Le vene varicose uterine, i cui sintomi sono facilmente confusi con le vene varicose della cervice o dell'ovaio, non sono specifiche. Quando si contatta un ginecologo con reclami, la diagnosi può essere fatta solo dopo l'esame. Il quadro clinico include manifestazioni di:

  1. La sindrome del dolore si verifica nel basso addome e può irradiarsi al coccige o lombare. I sentimenti hanno un carattere fastidioso. Rafforzato dopo il rapporto sessuale, durante il periodo mestruale, con eccessivo sforzo fisico o con una lunga permanenza in posizione seduta.
  2. Le violazioni del ciclo mestruale sono caratterizzate dall'allungamento del periodo tra l'inizio delle mestruazioni (fino a 1,5-2 mesi). Le allocazioni diventano più scarse.
  3. Durante la gravidanza, i sintomi dell'utero varicoso non hanno manifestazioni chiare. Una donna non può indovinare il suo aspetto.
  4. Aumenta la sensibilità delle pareti vaginali, che si sente durante il rapporto sessuale.
  5. Una sensazione di distensione può comparire nell'addome inferiore e nella zona perineale - disagio e sensazione di pressione.

Le vene varicose uterine possono provocare sintomi caratteristici di parto prematuro durante la gravidanza. Inoltre, le manifestazioni della malattia possono essere confuse con osteocondrosi, emorroidi, enterocolite, infiammazione della vescica o urolitiasi.

Le varici uterine, i cui sintomi sono associati a manifestazioni di vene varicose della cervice o della vagina, al contrario, sono caratterizzate da frequenti flussi mestruali. Tuttavia, sono ancora scarse nel numero. All'esame, il ginecologo vedrà lo stato edematoso della mucosa vaginale, ispessimento e sviluppo della cianosi delle pareti. Qualche volta è possibile notare le ghirlande espanse nella forma di noduli.

È importante! Quando compaiono uno o più sintomi descritti, è necessario consultare un medico per la diagnosi e, se necessario, la nomina della terapia.

Misure diagnostiche

La varicosità uterina richiede un trattamento complesso, tuttavia, inizia solo dopo un esame completo della donna. I seguenti metodi sono usati per diagnosticare questa manifestazione della malattia varicosa:

  • Ultrasuoni degli organi pelvici;
  • ecografia intravaginale;
  • flebografia con un agente di contrasto;
  • laparoscopia diagnostica;
  • imaging a risonanza magnetica e calcolato;
  • scansione vene duplex.

Metodi per affrontare la malattia

Dopo l'esame e la conferma della diagnosi di "varici", il trattamento è prescritto congiuntamente da un ginecologo e da un flebologo. Prima di tutto, si raccomanda di cambiare la modalità dei carichi sul corpo, ridurre l'effetto del lavoro sedentario, normalizzare la dieta e abbandonare le cattive abitudini. Gli esperti raccomandano di indossare collant a compressione (non calze!) Per ridurre il dolore e normalizzare la microcircolazione. Alcuni casi della malattia richiedono un intervento chirurgico.

È importante! Il trattamento precoce impedirà lo sviluppo di complicazioni sotto forma di disfunzione degli organi del sistema riproduttivo, infertilità, trombosi, sanguinamento, rottura delle vene patologicamente modificate.

La varicosità uterina, il cui trattamento è complesso, richiede l'uso dei seguenti gruppi di farmaci:

  1. Venotonics - significa rafforzare la parete vascolare e fornire un effetto anti-infiammatorio e anti-edema.
  2. Angioprotectors - un gruppo di farmaci che rafforzano i vasi sanguigni, migliorano la microcircolazione. I mezzi hanno azione anti-essudativa e riducono la permeabilità delle pareti vascolari.
  3. Enzimatico significa: l'azione dei farmaci è finalizzata a migliorare i processi metabolici nel corpo.
  4. Farmaci a base di nitrati - vengono utilizzati al bisogno per eliminare i crampi.

"Detralex" è una delle venotoniche efficaci, approvate per l'uso durante la gravidanza e l'allattamento. Il corso della terapia raggiunge 3 mesi.

Il farmaco "Troxevasin" sotto forma di capsule viene utilizzato per rafforzare la parete venosa e combattere possibili trombosi. Lo strumento è composto da vitamina P, che è in grado di assottigliare il sangue, prevenendo l'adesione delle piastrine.

Angioprotettore "Glevenol" è stato prescritto per ridurre il dolore, fornire antiedema e ridurre la coagulazione del sangue.

"Proven" - venoprotettore utilizzato per migliorare il tono dei vasi venosi, migliorare la circolazione sanguigna e il drenaggio linfatico, ridurre i processi stagnanti.

Il meglio della categoria "Tipi di vene varicose"

In genere, le vene varicose della pelvi si verifica nelle donne in età fertile. La malattia è abbastanza comune, ma difficile da diagnosticare. Una donna può camminare per molti anni con dolore nel basso ventre e trattare l'infiammazione inesistente, anche senza sospettare che lei abbia vene varicose pelviche.

Le vene varicose durante la gravidanza non sono un fenomeno molto piacevole. Il più spesso succede in donne che, prima di trasportare un bambino, hanno avuto problemi con vasi sanguigni. E il peso extra e il carico sulle gambe aumentano il rischio di malattie.

La malattia delle vene, caratterizzata dalla loro espansione, allungamento, assottigliamento delle pareti, deformazione e formazione dei nodi, è chiamata vene varicose. Secondo le statistiche, le rappresentanti femminili sono più sensibili a questa patologia rispetto agli uomini, a causa delle peculiarità del background ormonale.

Vene varicose delle cause dell'utero

Vene varicose dell'utero

Secondo le statistiche, ogni terza donna affronta un problema come le vene varicose.

Vene varicose - espansione patologica dei vasi sanguigni, accompagnata da alterata circolazione sanguigna dell'area interessata e insufficienza valvolare delle vene. Una delle sottospecie di questa malattia è le vene varicose.

Utero vene varicose - una malattia che non è facile da diagnosticare, dal momento che non ha sintomi caratteristici. Spesso combinato con vene varicose della cervice e grandi labbra. I pazienti vanno spesso dal medico, sospettando di per sé altre malattie ginecologiche.

Quadro clinico

I sintomi sono rilevati nelle donne in età riproduttiva, ma ci sono casi di malattia tra gli adolescenti. I reclami più comuni sono:

  1. Dolore di diversa natura nell'addome inferiore;
  2. Interruzione del ciclo mestruale;
  3. Disagio e / o dolore durante o dopo un rapporto sessuale;
  4. Sensazioni spiacevoli nella zona inguinale dopo o durante le attività sportive;
  5. Dolore durante la minzione senza patologie da parte dei reni;
  6. A volte c'è una maggiore sensibilità delle pareti vaginali.

È importante ricordare che nel primo stadio della malattia è asintomatico, il dolore si verifica nella seconda e nelle fasi successive. Anche se le vene varicose nell'utero non sono una condizione pericolosa per la vita, il funzionamento del sistema riproduttivo può soffrire, portando alla sterilità.

Le cause della malattia Gruppi di rischio

Cause delle vene varicose nell'utero:

  • gravidanza (il flusso sanguigno uterino aumenta, le vene che hanno una parete muscolare più debole, si allungano, la funzione delle loro valvole è rotta);
  • esercizio fisico con pesi (aumento del flusso sanguigno verso gli organi pelvici);
  • frequente stitichezza (negli organi pelvici aumenta anche il flusso sanguigno a causa di un aumento della pressione intra-addominale);
  • uso a lungo termine di farmaci ormonali (sotto l'influenza di estrogeni, le pareti delle navi perdono la loro elasticità);
  • mancanza di esercizio;
  • cambiamenti congeniti nell'anatomia dell'utero (ad esempio, flessione);
  • incapacità di provare l'orgasmo;
  • interruzioni ormonali.

Anche a rischio sono le donne nella storia della malattia che hanno malattie infiammatorie a lungo termine degli organi pelvici. Donne che hanno attraversato un parto difficile e interrompono ripetutamente la gravidanza.

diagnostica

La malattia viene diagnosticata mediante ecografia dell'utero, che viene eseguita per via intravaginale.

  • Doppler;
  • Tomografia computerizzata degli organi pelvici;
  • Ovaricografia (eseguita usando il contrasto).

Durante la diagnosi, gli specialisti sono tenuti a condurre una diagnosi differenziata con altre patologie ginecologiche: prolasso / prolasso dell'utero o dei tubi vaginali, endometriosi, processi infiammatori intestinali e altri.

Caratteristiche della patologia durante la gravidanza

Durante la gravidanza, aumenta la quantità di sangue che scorre verso l'utero, che, in combinazione con il resto del carico sul corpo, può portare a varici uterine. Tali casi sono rari e soprattutto nelle donne che rimangono incinte dopo 35 anni.

Sfortunatamente, in caso di varici sull'utero durante la gravidanza, la malattia non è quasi curabile.

A volte, nei casi più gravi, il paziente fa un parto cesareo, dal momento che dare alla nascita per l'utero varicosità può causare gravi complicanze con un'alta probabilità:

  1. tromboflebite;
  2. Funzione alterata della placenta;
  3. Sanguinamento interno;
  4. Trombosi del plesso venoso uterino, vene ovariche, ecc.

Come trattare le varici uterine?

Indipendentemente dal fatto che il paziente sia o meno incinta, la nomina delle misure terapeutiche viene eseguita da un ginecologo insieme a un flebologo (un medico che si occupa di malattie vascolari). In caso di gravidanza, la questione del metodo di consegna viene risolta anche dopo aver consultato un flebologo: con l'aiuto di una diagnosi ecografica, uno specialista identifica il grado di danno alle navi.

In assenza di gravidanza e stadio iniziale della malattia, i medici prescrivono una terapia conservativa, che include:

  • Normalizzazione del sonno e del riposo;
  • Fallimento dallo sforzo fisico;
  • Una dieta ricca di verdure e frutta;
  • L'inclusione nella dieta di oli vegetali (oliva, lino), che sono ricchi di vitamina E e prevengono la formazione di coaguli di sangue;
  • Rinunciare a cattive abitudini;
  • Esercizi di Kegel (per mantenere i muscoli vaginali e dell'utero in buona forma);
  • Attività di fisioterapia.

Da medicine, di regola, sono prescritti venotonic:

Sono spesso assottigliati dal sangue (in assenza di controindicazioni dal sistema cardiaco):

I farmaci per le donne nella posizione non sono prescritti, in quanto vi è un certo rischio per il feto, pertanto, alle pazienti incinte vengono prescritti fisioterapia, doccia di contrasto, multivitaminici, nonché biancheria intima da compressione, che normalizza il flusso sanguigno.

Se la donna partorirà in modo naturale o con l'aiuto di un taglio cesareo, la paziente stessa deciderà dopo essersi consultata con il medico curante.

Intervento chirurgico

Nel caso in cui la patologia venga rilevata in uno stadio avanzato della malattia e il trattamento conservativo non abbia portato risultati, i medici possono ricorrere a un metodo operativo di trattamento. Il metodo di correzione chirurgica è scelto dal medico e dal paziente.

Poiché ci sono molti metodi di intervento chirurgico, lo specialista è in grado di scegliere il meno traumatico e il più efficace di essi.

Tipi di operazioni per le vene varicose uterine:

  • Flebectomia (rimozione di piccoli vasi varicosi attraverso incisioni);
  • Scleroterapia (una preparazione speciale viene iniettata nella vena danneggiata, la nave viene incollata e scompare nel tempo a causa dell'arresto della circolazione sanguigna attraverso di essa);
  • Coagulazione laser (normalizzazione del flusso sanguigno)
  • Coagulazione a radiofrequenza;
  • In presenza di gravi complicazioni, ha fatto ricorso alla rimozione dell'utero senza le ovaie ea volte con loro. Dopo un tale intervento chirurgico, al paziente viene prescritta una terapia ormonale sostitutiva, che evita la menopausa precoce.

prevenzione

Come con qualsiasi altra malattia, c'è una prevenzione contro le vene varicose.

Il suo punto principale è la visita medica periodica. Osservazione particolarmente indicata di pazienti a rischio o che pianificano una gravidanza nel prossimo futuro.

  • Moderatamente praticare sport, non esagerare;
  • Rinunciare a cattive abitudini;
  • Seguire una dieta;
  • Evitare lo stress;
  • Assumere farmaci venotonici e fluidificanti (come raccomandato dal medico);
  • Segui il tuo benessere;
  • Per condurre una vita sessuale regolare.

La prognosi di una malattia come le varici uterine è favorevole nella maggior parte dei casi. Tuttavia, non sarà possibile curarlo completamente, quindi una donna dovrebbe osservare misure preventive, essere monitorata da un medico e non automedicazione.

Varici nell'utero durante la gravidanza di quanto sia pericoloso

Vene varicose dell'utero - una malattia che è più comune nelle donne in età fertile. La malattia viene anche rilevata durante la gravidanza ed è un caso particolare di vene varicose. Oggi diremo cosa sono le vene varicose pericolose nell'utero durante la gravidanza e come trattarlo.

Malysheva ha detto come curare le vene varicose in 5 giorni! Scrivi la ricetta.

Cause delle vene varicose dell'utero

La causa principale è una patologia ereditaria delle pareti vascolari. Gli scienziati hanno scoperto un gene responsabile della funzione della sintesi di elastina e proteine ​​del collagene fibrillare nel corpo. Il gene è associato al cromosoma X ed è ereditato dai bambini di entrambi i sessi. Ma le ragazze hanno due cromosomi X, quindi il rischio di ottenere il gene è due volte più alto.

La malattia è più comune nelle donne è perché la sintesi di elastina influisce sul numero di ormoni sessuali femminili durante cambiamenti ormonali rischio del corpo di vene varicose in donne aumenta.

I fattori rimanenti aggravano solo la causa principale. Nel caso di vene varicose dell'utero, sono:

  • fallimento ormonale di varie eziologie;
  • parto difficile;
  • la gravidanza;
  • aborti frequenti;
  • prendere alcuni steroidi (ormoni, contraccettivi orali);
  • stasi del sangue nella vena ovarica;
  • processi infiammatori cronici;
  • aumento della pressione nelle vene pelviche;
  • l'obesità;
  • biancheria intima e corsetti dimagranti;
  • mancanza di esercizio;
  • postura forzata per lungo tempo, ecc.

Durante la gravidanza ci sono diversi fattori che aggravano le anomalie congenite. I meccanismi fisiologici funzionano durante la gravidanza per minimizzare il rischio di aborto.

Durante questo periodo, la concentrazione di estrogeni nel sangue diminuisce e la quantità di progesterone aumenta. L'ormone fornisce l'attaccamento di un ovulo fecondato all'endometrio dell'utero e ne riduce il tono. Tuttavia, l'ormone rilassa non solo i muscoli dell'utero, ma anche le pareti di tutte le navi.

Durante la gravidanza, il feto in crescita aumenta la pressione sugli organi interni, pizzicando le vene e causando la stasi del sangue. Inoltre, la pressione intra-addominale aumenta, la funzionalità dell'apertura del diaframma viene compromessa, lo stress sul corpo femminile e il ristagno del liquido aumentano. Tutti questi fattori portano non solo alle vene varicose dell'utero, ma anche alle vene varicose delle gambe.

Durante la gravidanza, il flusso ematico uterino aumenta e anche il carico sulle vene, rispettivamente. Con un costante aumento del movimento del sangue, le sottili pareti venose sono tese e, a causa della mancanza di elasticità, non ritornano più nella loro posizione precedente. Il lume dei vasi aumenta e le valvole delle vene cessano di svolgere la loro funzione.

Un problema comune durante la gravidanza è la stitichezza. È causato dallo stesso progesterone, che rilassa tutti i muscoli della muscolatura liscia del corpo. La costipazione provoca un aumento della pressione intra-addominale e delle vene varicose.

Tuttavia, non solo nelle donne in gravidanza v'è un problema - una violazione del flusso di sangue a causa della stretta, l'abbigliamento a compressione viola l'emodinamica delle vene che possono anche causare vene varicose. Le vene varicose dell'utero sono osservati in donne molto giovani - contraccettivi orali influenzano la sintesi degli ormoni sessuali e non è solo una violazione del ciclo mestruale, ma stimola anche le vene varicose dell'utero durante la gravidanza. Le vene dilatate causano anorgasmia e aborti frequenti. Influenzano anche il livello degli ormoni sessuali.

Spesso, le vene varicose uterine sono complicate da patologie comorbili - cambiamenti nelle vene nella cervice e nelle ovaie.

Sintomi delle vene varicose uterine


Le varici cervicali sono accompagnate dai seguenti sintomi:

  • cintola, dolore lombare e forte nell'addome;
  • il dolore accompagna l'attività sessuale;
  • disagio nella zona inguinale dopo lo sforzo fisico;
  • violazione del ciclo;
  • sensazione di bruciore, dolore, in assenza di patologia dei reni, durante la minzione;
  • maggiore sensibilità dell'interno della vagina;
  • scarico con tracce di sangue;
  • aumento del flusso sanguigno durante le mestruazioni;
  • scarico serous abbondante, ecc.

Se il dolore è il risultato di uno sforzo fisico, sollevamento pesi e non collegata con altre malattie ginecologiche, ma continuò un lungo periodo di tempo, può essere un segno diagnostico di vene varicose. In genere, questi dolori sono quando prende venotoniki e dopo rilassante con le gambe sollevate.

Se colpisce le vene dell'utero non solo, ma anche le vene del perineo come comunicare con uterino, può essere visto visivamente sporgenti vene nella zona delle cosce, glutei, labbra.

Guile varici è che la fase iniziale della malattia si verificano di solito asintomatica, e il tempo perso spesso porta a più gravi patologie. Inoltre, i sintomi di vene varicose non sono specifici e spesso si sovrappongono con altri gruppi di sintomi. diagnosi tempestiva in grado di rilevare le vene varicose dell'utero all'inizio della malattia.

Studi diagnostici per le vene varicose


Per chiarire la patologia, il ginecologo esamina, raccoglie l'anamnesi, analizza e classifica i sintomi, prescrive test clinici. Inoltre, può essere prescritto un esame ecografico, che viene effettuato in due modi:

Nel primo caso onde ultrasoniche passano attraverso la parete addominale, e la seconda, ultrasuoni si verifica quando somministrato speciale transdyussera - organo sessuale sensore. Questo tipo di ricerca è sicuro anche all'inizio della gravidanza e ha un grande potenziale diagnostico rispetto al metodo transaddominale.
Quando viene rilevata una patologia venosa durante l'esame intravaginale, il medico riferisce la donna a un flebologo. Lo specialista può assegnare studi come:

  • flebografia intrauterina con un agente di contrasto;
  • tomografia computerizzata;
  • Doppler;
  • laparoscopia.

Questi metodi non vengono utilizzati durante la gravidanza, quindi la malattia è così pericolosa durante questo periodo che le condizioni di una donna impongono alcune restrizioni alle procedure diagnostiche e all'uso di metodi terapeutici.

In base ai risultati di un complesso di studi, il medico sviluppa una strategia di trattamento che tiene conto di tutte le caratteristiche della condizione e delle patologie associate.

Trattamento delle vene varicose

Il trattamento delle vene varicose dell'utero dovrebbe essere effettuato in un complesso, influenzando non solo i sintomi, ma, soprattutto, la causa della malattia.
Per il trattamento delle vene varicose utilizzate:

  • trattamento farmacologico;
  • non terapia farmacologica;
  • metodi di trattamento chirurgico.

Nel trattamento delle varici uterini e usati venotoniki flebotoniki :. Troxevasin, Phlebodia, Doppelgerts, ecc Quando Detraleks varici vetotoniki uterina raccomandata l'assunzione insieme con anticoagulanti: Wessel Due F, Aklotin, Agregal, Aspigrel, acenocumarolo, Cardiomagnyl, Trombotica Ass etc.
Varici è la causa di sanguinamento uterino, e quindi prescrivere gemostatiki :. Menadione, Vikasol, Dicynone ecc Tuttavia, essere consapevoli che possono causare coaguli di sangue.

Dai un'occhiata! Abbiamo preparato per te un video:

Il trattamento delle varici uterine durante la gravidanza è complicato dal fatto che la prescrizione di farmaci è limitata a causa degli effetti collaterali di molte sostanze sul corpo della donna e sul feto. Pertanto, più spesso durante questo periodo, alle donne incinte viene prescritto un trattamento non farmacologico e si indossano calze speciali a compressione per le donne incinte.
Il trattamento non farmacologico include:

  • fisioterapia;
  • acquaterapia;
  • terapia dietetica;
  • esercizio terapeutico

Se il trattamento conservativo non dà risultati positivi, allora prescrivi la rimozione chirurgica dell'utero, la resezione delle vene delle ovaie. Dopo la procedura, al paziente viene prescritta una terapia ormonale sostitutiva per ridurre i sintomi della menopausa artificiale. La chirurgia moderna utilizza il trattamento laser delle vene varicose. Vengono utilizzati anche metodi minimamente invasivi:

  • ablazione con radiofrequenza;
  • scleroterapia;
  • ablazione laser, ecc.

In gravidanza, il trattamento chirurgico è controindicato. A volte, secondo la testimonianza di una donna incinta in periodi avanzati, viene prescritto un taglio cesareo.

Complicazioni delle vene varicose uterine

Se la malattia progredisce e le azioni terapeutiche non vengono eseguite, le vene varicose dell'utero possono risultare in:

  • a rottura di vene;
  • causa sanguinamento uterino;
  • infertilità;
  • causare infiammazione degli organi riproduttivi;
  • a oppressione (ipofunzione) delle ovaie;
  • coaguli di sangue;
  • causare la sindrome addominale cronica.

Le vene varicose uterine sono pericolose durante la gravidanza a causa del fatto che può provocare insufficienza placentare e sanguinamento. Se ci sono sintomi di vene varicose, allora la donna dovrebbe usare metodi per prevenire la malattia prima di pianificare una gravidanza.

Prevenzione della patologia venosa dell'utero

Semplici misure preventive mirano, innanzitutto, all'eliminazione delle cause esterne di patologia:

  • normalizzazione dello stile di vita;
  • esclusione delle cattive abitudini;
  • nutrizione equilibrata;
  • aumento dell'attività fisica;
  • riposo completo;
  • armonizzazione delle relazioni sessuali;
  • indossare calze a compressione preventiva;
  • terapia profilattica (assunzione di farmaci venotonici e fluidificanti);
  • normalizzazione del peso;
  • esclusione di situazioni traumatiche, ecc.

Le vene varicose dell'utero hanno una prognosi favorevole, soggetta alle raccomandazioni del medico e all'uso di misure preventive.

Pensi ancora che liberarti delle vene varicose sia difficile?

Lo stadio avanzato della malattia può causare effetti irreversibili, come cancrena, avvelenamento del sangue. Spesso la vita di una persona con una fase di corsa può essere salvata solo dall'amputazione dell'arto.

In nessun caso non è possibile eseguire la malattia!

Raccomandiamo di leggere l'articolo del capo dell'Istituto di Flebologia del Ministero della Salute della Federazione Russa, Dottore in Scienze Mediche della Russia Viktor Mikhailovich Semenov.

Nessun post correlato.

Utero vene varicose: cause, sintomi e trattamento

Avendo sentito la diagnosi delle vene varicose uterine, molte donne non sanno cosa sia. Alcuni addirittura non lo considerano una patologia pericolosa, e nel frattempo può dare serie complicazioni e conseguenze se non è tempestivo trattarlo. Vene varicose o vene varicose dell'utero - un caso speciale di vene varicose - una malattia cronica caratterizzata da un cambiamento patologico in forma di vene nella forma di un estensioni a sacchetto e flusso sanguigno improprio causa della incapacità del recipiente modificato per svolgere la sua funzione. La cervice varicosa e l'utero sono spesso il risultato di un complicato ciclo di gravidanza. I sintomi e le cause caratteristici, nonché l'eventuale trattamento descritto in questo materiale.

Secondo varie fonti, questa malattia colpisce dal 20 al 50% delle donne in età riproduttiva. Nelle fasi iniziali, il processo è spesso asintomatico, i pazienti non si lamentano. Nella fase del quadro clinico sviluppato vene varicose pelviche devono essere differenziate dalle altre numerose patologie - ginecologica (endometriosi, salpingo, fibromi uterini, algomenorrea primaria), urologia (cistite cronica), chirurgico (diverticolosi del sigma), neurologiche (sindrome miofasciale) e persino ortopedico (patologia delle articolazioni dell'anca).

Cause della malattia varicosa uterina

All'unanimità, i medici riconoscono la componente genetica della malattia. varici qualsiasi forma - è un segno di displasia (imperfezioni anatomiche congenite del tessuto connettivo), in particolare, un difetto di uno dei tipi di collagene responsabili delle proprietà elastiche della parete vascolare. Inoltre, l'aumento del carico sulle valvole venose è associato alle caratteristiche strutturali dell'intero letto vascolare nel corpo - la necessità di sollevare un grande volume di sangue verticalmente verso l'alto contro l'azione della gravità. Ahimè, la malattia varicosa è il pagamento di un uomo ragionevole per camminare eretto.

Le cause dello sviluppo di varici uteri sono associate a molti fattori di rischio negativi che aumentano la probabilità della malattia.

  1. Lavoro fisico pesante, sollevamento pesi, lunga permanenza in posizione forzata, in piedi o seduti. I problemi venosi sono più comuni con parrucchieri, insegnanti scolastici, chirurghi e persone che lavorano al computer.
  2. Uso di rapporti sessuali interrotti come mezzo di contraccezione, anorgasmia. Il fatto è che durante il contatto sessuale, il sangue scorre nella zona pelvica e durante le contrazioni ritmiche dell'utero viene espulso il letto vascolare. Se l'orgasmo non si verifica, le vene rimangono piene di volume di sangue in eccesso.
  3. Ripetute gravidanze e parto. Nel periodo di attesa per il bambino nel corpo di una donna il livello di progesterone è estremamente alto. Rilassa le pareti vascolari, aumentando la probabilità di varici in questo particolare periodo. Inoltre, durante la gravidanza, il volume del sangue nel corpo aumenta significativamente per nutrire il feto in crescita, che crea un carico aggiuntivo sul letto venoso.
  4. Malattie ginecologiche - endometriosi, malattie infiammatorie degli organi pelvici, piegare l'utero indietro.
  5. Violazioni dello sfondo ormonale - ciclo mestruale instabile, livelli elevati di estrogeni, contraccettivi orali scelti erroneamente.
  6. Caratteristiche congenite della posizione anatomica delle navi. Ad esempio, la vena ascendente può essere parzialmente bloccata dall'arteria discendente, la pressione sanguigna in cui è più alta, e la parete vascolare ha una componente muscolare sviluppata. In questo caso, sollevare il sangue verticalmente verso l'alto è più difficile del solito.

I sintomi delle vene varicose

I sintomi della malattia si manifestano in diverse combinazioni, non è necessario che tutti i sintomi elencati siano presenti. I medici dicono che se una donna trova due o più sintomi di utero varicoso, dovrebbe apparire da uno specialista. Ecco i segni di questo tipo di vene varicose.

  • Il dolore pelvico si verifica nel 75% dei pazienti con questa malattia. Questo concetto include dolore non ciclico nell'addome inferiore per sei mesi in assenza di altre patologie ginecologiche. Le donne notano dolore aumentato dopo una lunga permanenza in posizione eretta, sollevamento pesi, nella seconda metà del ciclo mestruale, sullo sfondo dell'uso di contraccettivi contenenti progestinici. Il sintomo scompare o diminuisce dopo il riposo con le gambe sollevate e sullo sfondo dell'assunzione di farmaci venotonici.
  • Il dolore durante o dopo il rapporto si verifica nel 65% delle donne che hanno presentato domanda. Senza trattamento, le donne possono sviluppare la paura del contatto sessuale a causa della paura del disagio, che può durare da mezz'ora a un giorno.
  • Violazioni del ciclo mestruale.
  • Frequente voglia di urinare.
  • Con la sconfitta non solo delle vene uterine, ma anche delle vene del perineo che comunicano con loro, è possibile vedere a occhio nudo i nodi varicosi nella regione delle grandi labbra e sulla superficie delle cosce e dei glutei.

Utero varicoso durante la gravidanza

Spesso per la prima volta le vene varicose si manifestano durante la gravidanza. A causa delle caratteristiche di questo periodo già descritte nella vita di una donna, le vene varicose progrediscono e si intensificano solo ad ogni nuova gravidanza. Ciò è dovuto ai seguenti fattori:

  • l'utero allargato può parzialmente comprimere i vasi venosi ascendenti;
  • un rapido aumento di peso aumenta anche lo stress;
  • mobilità ridotta rispetto al normale stile di vita;
  • propensione alla stitichezza, che a sua volta aumenta la pressione intra-addominale.

Complicazioni delle vene varicose uterine

La congestione nella zona pelvica può causare infertilità, perché lo sviluppo della malattia sconvolge l'attaccamento dell'embrione alla parete uterina e la corretta formazione della placenta.

Le vene varicose diventano più sottili e facilmente ferite, aumentando il rischio di emorragia massiva. Se, oltre alla dilatazione dell'utero, sono colpite le vene della vagina, è particolarmente importante considerare questo quando si pianifica la consegna. Inoltre, la presenza della cervice varicosa influenza anche il processo di consegna naturale. Un flusso sanguigno normale alterato in questa area interferirà con la normale dilatazione cervicale.

Nelle vene dilatate senza trattamento, l'infiammazione del rivestimento interno della nave viene mantenuta. Minaccia di trombosi, tromboflebite. Ma questo non è tutto ciò che può essere pericoloso per le vene varicose. In rari casi, la malattia è irta della separazione di un trombo con conseguente tromboembolia polmonare, che potrebbe essere fatale.

Diagnosi delle vene varicose uterine

La quantità richiesta di ricerca per una diagnosi accurata delle vene varicose uterine è determinata dal medico curante. Per l'esame, potrebbe aver bisogno di:

  • ecografia delle vene pelviche;
  • TC o risonanza magnetica dei vasi pelvici con l'introduzione di un mezzo di contrasto;
  • ovarografia selettiva o flebografia pelvica - esame a raggi X dei vasi pelvici dopo l'introduzione di una speciale sostanza radiopaca;
  • scintigrafia della vena pelvica;
  • esame laparoscopico.

Trattamento delle vene varicose dell'utero

Di norma, i metodi conservativi di trattamento della vena varicosa danno buoni risultati. Un flebologo selezionerà preparazioni speciali per il trattamento delle vene varicose, tonificando la parete venosa e assottigliando il sangue. Devono frequentare un corso due volte l'anno. È necessario indossare maglieria a compressione (ovvero, collant e non calze) - questo permetterà di stabilire la circolazione del sangue in piccoli vasi e ridurre il dolore.

Assicurati di allenarti ad uno stile di vita attivo e ad una corretta alimentazione. Attivare la modalità di esercizio del giorno - generale (camminare, nuotare) e speciale ("betulla", "bicicletta", "forbici"). Regola la dieta per ridurre il peso e combattere la stitichezza - aggiungi fibra alla tua dieta quotidiana sotto forma di verdure fresche e stufate e frutta, grano o crusca di segale. Elimina i piatti piccanti dal menu. Smetti di fumare e prendi alcol, influenzando negativamente sia le arterie che le vene di tutto il corpo. Durante la gravidanza, il trattamento chirurgico non viene eseguito.

Con l'inefficacia del trattamento conservativo nell'arsenale del dottore, rimangono metodi radicali. Il volume e il metodo dell'operazione saranno determinati dal medico curante. A seconda del livello e dell'entità della lesione, può suggerire di rimuovere una parte della nave, rivestirla o "sigillarla" in vari modi minimamente invasivi.

Prevenzione delle vene varicose uterine

Se ci sono parenti nella famiglia del paziente che soffrono di malattie venose - malattia delle gambe varicose, emorroidi e varicocele - è consigliabile essere in guardia contro le condizioni vascolari. Ecco alcuni consigli per quelli a rischio.

  1. Razionalmente costruire un regime di lavoro e di riposo, non trascurare l'esercizio. Gli sport ciclici sono adatti: camminare, fare jogging, andare in bicicletta, nuotare.
  2. Controllo del peso corporeo, sovrappeso influisce sul flusso sanguigno nelle vene.
  3. Non iniziare comorbidità che aumentano la pressione intra-addominale - tosse cronica, stitichezza e altri.
  4. Durante i periodi di carichi elevati, utilizzare la maglieria a compressione.
  5. Aggiunga un acquazzone alle procedure igieniche quotidiane - allena perfettamente la componente muscolare dei vasi.
  6. Di tanto in tanto visita un flebologo.

Di fronte alla malattia varicosa, almeno una volta, dovrai imparare a vivere in costante lotta con esso. Questa patologia non può essere curata tutta in una volta, ma è possibile ritardare la comparsa di sintomi spiacevoli ed evitare complicazioni.

Articoli Su Varici