Pro e contro dei metodi esistenti di trattamento delle vene varicose senza chirurgia: la scelta è vostra

Vene varicose - una malattia caratterizzata da esaurimento delle pareti dei vasi sanguigni, e quindi un aumento del lume in loro.

Spesso accompagnato da aumento della pressione sanguigna e la formazione di nodi locali.

Più incline a malattie, donne e persone che conducono uno stile di vita sedentario.

Vantaggi e svantaggi delle tecniche non chirurgiche

Ogni volta che è necessario scegliere una strategia di trattamento per se stessi, una persona preferisce i metodi meno radicali. Sì, e per il trattamento chirurgico del corpo umano deve essere abbastanza forte e preparato. Quindi, i vantaggi:

  • le procedure non invasive e minimamente invasive sono più facilmente tollerate dall'organismo;
  • l'anestesia non è richiesta;
  • non è necessario ricovero prolungato;
  • non c'è un lungo periodo di riabilitazione;
  • la combinazione di tecniche consente di ottenere buoni risultati.

Gli svantaggi includono:

  • bassa efficienza nelle ultime fasi dello sviluppo della malattia;
  • costo delle procedure piuttosto elevato (potrebbe essere necessario più di un corso);
  • trattamento non chirurgico non è tutti i tipi di vene varicose.

Revisione dei metodi di trattamento esistenti

Esiste un blocco basilare di metodi per il trattamento delle vene varicose senza chirurgia, che include il trattamento con medicinali, biancheria speciale, laser, piante, ecc.

Terapia farmacologica

Possiamo distinguere tali blocchi:

  1. Preparati per le vene varicose per la somministrazione orale (compresse compresse da vene varicose e capsule). Fondamentalmente, l'effetto di tali farmaci è volto a migliorare lo stato delle pareti dei vasi sanguigni. Gli effetti correlati sono aggiunti a seconda del farmaco. I più popolari ed efficaci sono shungite, Detralex, Doppel Hertz, Phlebodia 600, Venarus.
  2. Per la terapia locale con pomate e gel per le vene varicose. È applicabile solo per le vene varicose degli arti inferiori. Alcuni di questi influenzano la viscosità del sangue (pomata con eparina), altri per migliorare lo stato della parete vascolare (ginkor gel), se le ulcere si sono già formate, quindi applicare un unguento Vishnevsky.

Terapia con flebosclerosi

È usato per le aree delle vene dilatate. Consiste nell'introduzione di un'iniezione nella zona colpita della nave, che porta alla distruzione della sua parete interna e alla successiva obliterazione della nave.

Applicabile per piccole imbarcazioni. Questo metodo ha buoni risultati estetici, ma molte controindicazioni.

Coagulazione laser

Il processo di "sigillatura" delle vene varicose per eliminare il flusso sanguigno sbagliato nelle vene. Minimamente invasivo, ma come il metodo precedente ha molte controindicazioni. Applicabile allo stadio iniziale o come procedura di assistenza con una malattia più sviluppata.

Medicina popolare

I rimedi popolari per le vene varicose sono un altro metodo di trattamento.

Le ricette di molte medicine tradizionali sono state prese come base delle droghe classiche. Questo vale anche per unguenti e prodotti per uso interno. Un gran numero di ricette sono molto convenienti ed efficaci.

Al fine di organizzare correttamente il trattamento delle vene varicose, è necessario sapere a che fase è la malattia. Scopri quali sono le fasi delle vene varicose nel nostro articolo.

La dieta aiuta con le vene varicose sulle gambe? Ecco alcuni esempi del menu dietetico per le vene varicose.

Integratori alimentari

I loro produttori sono contrari come misure preventive, ma gli integratori alimentari sono abbastanza buoni come terapia aggiuntiva al trattamento principale.

Veno Strong - riduce il gonfiore, migliora le condizioni della parete venosa;
NSP Gotu Kola (NSP Gotu Cola) - migliora il flusso sanguigno;
Crema NSP Veri Gon - ha un effetto veno-tonico;
Detox: purifica il corpo a livello cellulare;
Nutrimaks - allevia l'infiammazione.

Ablazione endovenosa

Un catetere che irradia energia a radiofrequenza o radiazione laser utilizzando fibre ottiche viene inserito in una vena. Di conseguenza, si verifica un restringimento delle pareti delle vene.

dieta

Dieta per le vene varicose - un prerequisito per il trattamento. Il rispetto di una corretta alimentazione può ridurre un numero significativo di recidive. La dieta è arricchita con vitamine essenziali e anticoagulanti e allevia l'infiammazione. E le restrizioni sono imposte su molti prodotti.

Metodi di compressione

L'essenza di questo tipo di tecnica è di spremere i vasi di superficie. Ciò impedisce alla malattia di sviluppare e tonificare le pareti vascolari. Tra i metodi più popolari:

  1. Intimo di compressione - calze, collant, calze. Molto comodo da usare, efficace come misura preventiva.
  2. Wari fort. Il cuscino, indossato sulle gambe, ha una struttura multistrato, ha un effetto terapeutico sulla causa della malattia.

Medicina di erbe

Gli estratti di molte piante hanno un effetto tonificante sui vasi sanguigni, alleviano il gonfiore e il dolore. Sulla base di piante medicinali preparare tinture, unguenti, fare bagni.

hirudotherapy

Il trattamento delle vene varicose con le sanguisughe è molto popolare, la saliva della sanguisuga contiene irudina, che assottiglia il sangue, che aiuta a migliorare la circolazione sanguigna e allevia l'infiammazione.

Tale terapia è efficace nelle fasi iniziali; ha un numero di controindicazioni.

Non applicabile a casa a causa della difficoltà di lavorare con le sanguisughe.

fisioterapia

Quando le vene varicose vengono utilizzate molti metodi di fisioterapia. La funzione principale - tonificare la parete vascolare, la rimozione di edema. Il tipo specifico è selezionato per le singole indicazioni. Più spesso usato:

  • darsonvalizzazione (esposizione a scariche di corrente a bassa frequenza);
  • terapia magnetica (contribuisce alla dissoluzione dei coaguli del muro nel sangue);
  • elettroforesi;
  • terapia ad amplifulse - le correnti sinusoidali favoriscono la guarigione delle pareti dei vasi;
  • compressione pneumatica intermittente. Risulta non una grande pressione di compressione, ma a causa dell'impulso che tonifica perfettamente i vasi;
  • idroterapia - applicare procedure idriche contrastanti.

Massoterapia

Uno dei metodi più efficaci di trattamento non chirurgico delle vene varicose è il massaggio. Piuttosto, fa parte della fisioterapia, ma a causa del buon effetto terapeutico vale la pena di inserirlo in una sezione separata.

È usato sia indipendentemente che in combinazione con metodi non chirurgici di trattamento delle vene varicose. Ci sono molti vantaggi e uno svantaggio è l'alto costo dei servizi di un master qualificato.

Le recensioni sul trattamento delle vene varicose senza intervento chirurgico variano in base a metodi diversi e dipendono molto dal caso specifico.

Prevenzione delle vene varicose

Per quanto riguarda la prevenzione, è necessario pensare, prima di tutto, alle persone a rischio:

  • avere una predisposizione genetica;
  • avere un eccesso di peso;
  • donne.
  • le donne incinte - con ogni gravidanza successiva aumenta il rischio di vene varicose.

Quindi, quando vale la pena iniziare la prevenzione? In quel momento, quando ricordavano la loro nonna, con i dossi nodosi sulle loro gambe, o quando vedevano qualcosa di simile per strada, cioè, non appena si pensa alla natura delle vene varicose.

Usando semplici regole non puoi mai affrontare questo problema in tutta la tua vita.

  1. Escludere dalla dieta di cibi nocivi (contenenti grassi trans ricchi di colesterolo, contenenti una grande quantità di carboidrati "veloci").
  2. Fai il tuo peso, specialmente con l'età.
  3. Vivere in un grattacielo, non andare in ascensore un paio di piani, e camminare non è un grande carico, ma significativo per le vene.
  4. Entra nel tempo libero di tutta la famiglia a piedi in bicicletta.
  5. Vai a piedi nudi spesso. E non su un tappeto morbido, ma su ciottoli, sabbia o solo asfalto.
  6. Per indossare ogni giorno scegliere scarpe comode, senza tacchi alti. Se devi indossarli periodicamente, prenditi cinque minuti di ricarica: fai una doccia e riposati 10 o 15 volte dalle calze ai talloni. La procedura non è lunga e le gambe saranno molto più facili.
  7. È necessario abbandonare le cinghie di serraggio. Distrugge il normale flusso sanguigno.
  8. Meno tempo trascorso in bagni e saune. Utilizzare trattamenti idrici contrastanti. Questo non solo eviterà l'insorgere di vene varicose, ma avrà anche un effetto benefico sulla condizione della pelle.
  9. Smettere di fumare è un must.
  10. In caso di frequenti emicranie o stanchezza cronica contattare un medico, questo può essere dovuto a disturbi circolatori.
  11. Durante la pianificazione della gravidanza, sottoporsi a un esame completo e un trattamento appropriato. Potrebbe essere necessario fare scorta di biancheria intima a compressione, pianificare il tempo in modo da poter riposare. Per il minimo gonfiore, consultare un medico.
  12. Quando lavori sedentari organizza alcuni allenamenti.
  13. La mattina non dovrebbe iniziare con il caffè, ma con la ricarica. Il caffè dovrebbe essere limitato.
  14. Fai periodicamente bagni rilassanti per i piedi.
  15. Seguire la pelle, se le coperture sono danneggiate, eseguire tutte le procedure per evitare l'infezione.

Esistono molti metodi per il trattamento non chirurgico delle vene varicose, ma sono raccomandabili solo nella fase iniziale della malattia.

Da ciò consegue che le persone a rischio non devono aspettare che compaiano i sintomi, ma devono sottoporsi periodicamente a esami di routine. Ma il trattamento, anche nelle sue fasi iniziali, sarà lungo ed estenuante.

La prevenzione non è così difficile come il trattamento e più efficace. E tutte le misure preventive costituiscono semplicemente uno stile di vita attivo e sano, che porterà non solo la liberazione dalla malattia, ma anche un grande piacere.

Metodi moderni per il trattamento delle vene varicose nelle gambe

La varicosi della gamba è nota alle persone da molto tempo: questa diagnosi è stata data ai suoi pazienti dai "padri" della medicina moderna: Ippocrate, Galeno e Paracelso. Ma la malattia più diffusa nel ventesimo secolo, e nel ventunesimo, continua a guadagnare nuove posizioni: secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità, oggi il 66% degli uomini e oltre l'80% delle donne hanno segni dello sviluppo della patologia vivere in paesi sviluppati. La predominanza del contingente femminile sul maschio è dovuta al fatto che la natura ha imposto al sesso più debole la responsabilità di sopportare e dare alla luce dei bambini, così come la predilezione della bella metà dell'umanità per scarpe eleganti con tacchi alti. I moderni metodi di trattamento delle vene varicose degli arti inferiori consentono di alleviare la condizione senza ricorrere a complicati interventi chirurgici.

Perché hai bisogno di curare le vene varicose

Le vene varicose sono una malattia delle professioni "in piedi": venditori, parrucchieri, macchinisti, chirurghi e tutti coloro i cui compiti professionali richiedono un lungo carico statico sugli arti inferiori. È sotto le condizioni del carico statico che le valvole venose che regolano l'afflusso e il deflusso del sangue in questa zona del corpo si indeboliscono. Di conseguenza, il sangue nelle vene ristagna e ispessisce, allungando e deformando le pareti dei vasi sanguigni - i prerequisiti per la comparsa delle vene varicose sono creati.

Il processo si sviluppa lentamente, e in un primo momento una persona malata crede di non avere vene varicose sulle gambe se non si accorge che ha edema forte e ciuffi bluastre irregolari che sporgono sotto la pelle. Ma una tale immagine è caratteristica solo per lo stadio avanzato, quando il bisturi chirurgico diventa l'unico modo per ripristinare il normale aspetto degli arti inferiori. Tuttavia, il pericolo principale delle vene varicose non è che le gambe si gonfiano, si gonfiano e perdono la loro attrattiva, diventando coperte da vasi annodati che sporgono sopra la superficie della pelle.

Provocando il ristagno del flusso sanguigno, le vene varicose provocano la formazione di coaguli di sangue nei vasi delle gambe - coaguli compatti e densi costituiti da globuli rossi (cellule del sangue). I coaguli di sangue si diffondono in tutto il corpo, entrano nei polmoni, nel cuore, nel cervello, bloccano i vasi sanguigni che li riforniscono di sangue e conducono al tromboembolismo - blocco del lume vascolare, che può portare a gravi patologie:

  • Infarto miocardico - la morte del tessuto del muscolo cardiaco a causa della mancanza di afflusso di sangue;
  • Ictus - una violazione acuta della circolazione cerebrale, causando la morte delle cellule cerebrali;
  • Gangrena - necrosi tessutale.

Tutti i disturbi descritti sopra hanno almeno una disabilità grave e, al massimo, un esito fatale. Pertanto, non è possibile eseguire vene varicose in ogni caso.

Un paziente deve essere consultato quando compaiono i primi segni della malattia:

  • Fatica veloce alle gambe;
  • Disegnare dolore alle gambe, specialmente alla fine della giornata, o dopo uno sforzo fisico;
  • La pelle d'oca - è come se fossero "seduti fuori";
  • Piccolo reticolo vascolare e "stelle" sporgenti sulla pelle dei piedi;
  • Crampi muscolari alle gambe (più spesso di notte);
  • Gonfiore dei piedi.

Con le misure tempestive adottate, i moderni metodi di trattamento delle vene varicose sulle gambe rendono possibile prevenire la progressione della malattia e invertire il processo. Ora questo può essere fatto senza ricorrere a operazioni chirurgiche altamente traumatiche, che in precedenza erano l'unico modo per risolvere il problema. I medici conoscono molte procedure per il trattamento delle vene varicose, in grado di fornire al paziente l'opportunità di tornare al solito modo di vivere.

Metodi di trattamento delle vene varicose

Spesso, i pazienti che soffrono di una forma sviluppata di vene varicose delle gambe, in particolare donne, temendo l'operazione e le cicatrici residue dopo di esso, ritardano la visita dal medico fino all'ultima occasione possibile, portando la situazione all'estremo. Tuttavia, la medicina, come tutte le altre branche del sapere, è in continua evoluzione, e le figlie e le nipotine non hanno più bisogno di temere di essere trattate con vene varicose, proprio come madri e nonne. Gli specialisti hanno inventato molte efficaci tecniche terapeutiche - non invasive o cosiddette minimamente invasive, vale a dire non richiede un intervento chirurgico profondo. Tra questi, le procedure più popolari sono:

  1. scleroterapia;
  2. Trattamento laser;
  3. Ablazione con radiofrequenza di vasi venosi;
  4. Mikrofleboektomiya.

Su ciascuno di questi metodi di trattamento delle vene varicose con metodi moderni dovrebbe essere descritto in modo più dettagliato.

scleroterapia

Per la procedura eseguita in quella fase delle vene varicose, quando le vene superficiali sono colpite, ma le vene profonde non sono influenzate, un farmaco chiamato sclerosante viene iniettato nelle vene colpite dalla vena. Questo viene fatto con una siringa o microcatetere - un tubo sottile, il cui diametro è più piccolo della sezione trasversale di un capello umano, con il quale il dottore trapassa la pelle nel punto in cui è visibile la nave affetta da vene varicose. La manipolazione non provoca disagio, solo a volte accompagnata da una leggera sensazione di bruciore. Lo sclerosante attacca le pareti della vena dall'interno, rimuovendolo dal sistema circolatorio, di conseguenza si restringe, diminuisce e smette di infastidire il paziente, scomparendo dalla superficie della pelle. Pertanto, quando si utilizza il metodo, non si ottiene solo un effetto terapeutico, ma anche un effetto cosmetico.

La procedura dura circa mezz'ora, durante la quale il medico fa diverse iniezioni nella vena varicosa attraverso punture sulla pelle. In genere, il metodo di trattamento della scleroterapia non è più di tre di tali procedure, ma a volte, concentrandosi sulle condizioni del paziente, il medico decide di aumentare il loro numero. Da una visita all'altra il medico dovrebbe richiedere almeno una settimana.

Prima della visita dal medico, il paziente deve fare la doccia e entro 2 giorni prima di lui e 2 giorni dopo osservare alcune restrizioni per garantire il successo del trattamento con questo metodo:

  • Non fumare o bere alcolici;
  • Rifiutarsi di assumere farmaci che fluidificano il sangue;
  • Non applicare l'epilazione e non applicare cosmetici sulla pelle;
  • Non entrare nell'ufficio degli affamati - dovrebbe mangiare per mezz'ora prima della procedura.

Complicazioni come conseguenza del metodo di scleroterapia di solito non si verificano, ma a volte si osserva:

  1. Prurito nel sito di iniezione, che scompare 2 ore dopo l'iniezione;
  2. Dolore: può durare fino a tre giorni;
  3. Peeling della pelle - si ferma dopo 10-12 giorni.

Molto raramente (1 caso per mille), può verificarsi un'infiammazione della vena - tromboflebite.

Al completamento del corso di trattamento con questo metodo è necessario:

  • Durante la settimana, evitare carichi pesanti sulle gambe.
  • Due settimane non fare un bagno caldo e docce calde;
  • Uno e mezzo a due mesi per non andare al bagno;
  • Non sedersi o stare in piedi per lunghi periodi.

La procedura di scleroterapia deve essere eseguita da un medico professionista, pertanto si dovrebbe cercare aiuto solo da istituzioni mediche specializzate. Alla fine del corso è necessario un controllo medico per un mese.

laser

La terapia laser è un altro moderno metodo di trattamento delle vene varicose senza chirurgia. Tra i suoi vantaggi ci sono i seguenti:

  1. Il trattamento delle vene con un raggio laser non richiede tagli e non lascia segni sulla pelle delle gambe;
  2. Il corso del processo è praticamente indolore: anestesia locale piuttosto superficiale;
  3. La procedura richiede solo pochi minuti;
  4. Il recupero del paziente dopo un'operazione senza sangue è molto rapido.

Un dispositivo laser genera una radiazione di lunghezza d'onda di una certa lunghezza, che, passando attraverso il sangue venoso, produce calore e "sigilla" la nave malata dall'interno. Di conseguenza, viene escluso dal flusso sanguigno e l'afflusso di sangue ai tessuti continua attraverso le vene profonde e i collaterali - i piccoli vasi laterali. Prendendo il carico, iniziano a svilupparsi e in pochi giorni raggiungono le dimensioni di una nave remota.

La procedura viene eseguita in anestesia locale inserendo una guida laser in una vena attraverso una puntura nella pelle della gamba, e sulla punta c'è una lente microscopica che fornisce un fascio di luce per coagulare (sigillare, sigillare) la vena. La manipolazione avviene entro 30 minuti, dopo di che il paziente può tornare immediatamente al solito modo di vivere.

Controindicazioni all'uso del trattamento del metodo laser delle vene varicose sono la gravidanza e l'allattamento. Inoltre, la procedura è controindicata nell'esacerbazione di malattie concomitanti, la tendenza alla formazione di coaguli di sangue, l'infiammazione della pelle nell'area di applicazione del laser, la coagulazione del sangue bassa.

Ablazione con radiofrequenza

Questo metodo di trattamento non chirurgico delle vene varicose degli arti inferiori ha iniziato ad essere applicato relativamente di recente - solo una decina di anni fa. È stato ampiamente utilizzato negli Stati Uniti e nell'Europa occidentale, ma lo stesso metodo è venuto in Russia tre anni fa, e finora è usato molto raramente. La ragione principale di ciò è l'alto costo delle attrezzature necessarie per l'esame e la terapia.

Questa procedura ha un effetto meraviglioso nel trattamento delle vene varicose nelle gambe. È molto apprezzato sia dai medici che dai pazienti. Il metodo è in molti modi simile a un laser: attraverso un'incisione nella pelle, il medico inietta una guida d'onda a radiofrequenza nel lume del paziente, sigillando la nave irradiando onde radio. La vena che viene esclusa dal flusso sanguigno viene sostituita con il tessuto connettivo nel tempo. Controindicazioni, oltre a quelle indicate per il trattamento con un laser, sono la presenza di aterosclerosi nel paziente e un grado pronunciato di obesità.

I vantaggi dell'uso del metodo rispetto alla normale operazione per le vene varicose delle gambe sono i seguenti:

  • Sensibilità significativamente meno negative per il paziente.
  • Performance sostenibile: l'effetto positivo del metodo dura per diversi anni.
  • Bassa probabilità di complicanze - secondo le statistiche, si verificano solo in tre su cento pazienti che hanno subito la procedura.

Molto importante è l'esperienza del medico che esegue la manipolazione di questo metodo. Si raccomanda al paziente di prestare particolare attenzione a questo aspetto del problema prima di sottoporsi a un ciclo di trattamento.

microphlebectomy

Questa è un'altra procedura minimamente invasiva moderna, che è un'operazione microchirurgica in cui il medico rimuove il vaso malato da sotto la pelle attraverso un'incisione microscopica usando un gancio speciale. Successivamente, l'area interessata da vene varicose viene asportata e le parti sane del vaso vengono unite insieme.

Dopo un'operazione sulla pelle del paziente rimangono cicatrici molto piccole che non possono essere viste ad occhio nudo. A volte un ematoma appare nel sito dell'incisione, scomparendo entro due settimane. Durante il periodo di riabilitazione (1-2 mesi - i termini specifici dipendono dal numero di vene operate), il paziente deve indossare biancheria intima da compressione e in futuro dovrebbero essere evitati carichi fisici elevati. Altrimenti, il paziente sottoposto a intervento chirurgico può condurre una vita normale.

Fornendo un trattamento tempestivo per aiutare, la medicina moderna offre molti modi per trattare le vene varicose nelle gambe, permettendo di risolvere questo problema con un danno minimo al paziente. Il medico curante aiuterà a scegliere il metodo giusto per il paziente dopo aver effettuato gli esami appropriati.

Moderni metodi di trattamento delle vene varicose senza chirurgia

Le vene varicose che l'OMS include nell'elenco delle malattie della civiltà. La formazione della malattia è più spesso associata ad attività fisica e sovrappeso insufficienti, tipica dei paesi sviluppati.

Le vene varicose, secondo la ricerca medica, si trovano in più della metà della popolazione dei paesi europei. Le vene gonfie sono più comuni nelle donne con un margine di quasi il 20%.

Lavoro di vena

Nella stragrande maggioranza dei casi, il caso riguarda disturbi circolatori nelle vene degli arti inferiori. In primo luogo, un tale caso di vene varicose si verifica più spesso, e in secondo luogo, a differenza di non meno pericolose malattie della pelvi o dello stomaco, il gonfiore delle vene superficiali nelle gambe è visivamente notevole.

La malattia accompagna una persona dal momento in cui i suoi antenati hanno cominciato a muoversi su due gambe ed è direttamente correlata alla camminata eretta. Il sangue attraverso le arterie si sposta dall'alto verso il basso, dal cuore alla periferia, anche sotto pressione. Ma tornando indietro, il flusso di sangue è costretto a superare le forze di gravità. La pressione del flusso venoso è bassa.

Il sangue sale attraverso le vene a causa del lavoro dei muscoli della nave e delle valvole. Questi ultimi sono processi dell'endotelio - il rivestimento delle vene e dividono la nave in alcune sezioni. Finché il sangue riempie l'area, la valvola superiore è chiusa. Non appena l'area viene riempita, la valvola inferiore si chiude e la parte superiore si apre e il sangue può salire ulteriormente.

Ovviamente, questo meccanismo funzionerà al meglio con un sufficiente restringimento dei vasi e una certa resistenza delle valvole.

Meccanismo di sviluppo

Espansione varicosa significa solo un aumento della sezione trasversale della nave. E più grande è il diametro di lavoro della nave, più a lungo l'area sarà riempita di sangue e più difficile sarà il blocco delle valvole per il canale. Se questi ultimi non svolgono la loro funzione, il sangue ritorna parzialmente.

Il ristagno del sangue venoso fa sì che i vasi sanguigni si espandano ancora di più e le valvole funzionino ancora peggio. La "perdita" di sangue influenza l'afflusso di sangue a tutte le altre parti del corpo e, soprattutto, al cuore. Dopo tutto, per mantenere il livello di riempimento al livello corretto senza il sangue "mancante", è necessario aumentare la pressione.

C'è una ridistribuzione del flusso sanguigno dalle vene superficiali nelle vene perforanti più profonde, a turno, stirando questi vasi. Quando si forma anche l'insufficienza valvolare, parte del sangue si trova nella rete sottocutanea.

Insufficienza venosa cronica si sviluppa, forma edemi e, insieme al fluido intercellulare, anche gli elementi del sangue entrano nel tessuto sottocutaneo. L'ulteriore sviluppo della malattia porta a danni irreversibili alla pelle e alla comparsa di ulcere trofiche.

A livello cellulare, la stasi del sangue provoca una sorta di accumulo di leucociti nell'area - il rotolamento dei leucociti. I leucociti provocano l'infiammazione, che si diffonde rapidamente e colpisce le pareti in tutto lo spessore.

I sintomi della malattia

Il primo segno della malattia è la comparsa di vene safene dilatate. Ciò non aumenta l'attrattiva, motivo per cui molte donne e uomini agiscono fino a quando la malattia non ha raggiunto uno stadio significativo di sviluppo.

  • All'inizio, la malattia è accompagnata da grave affaticamento delle gambe, gonfiore e pesantezza. Un sintomo caratteristico è il dolore alle gambe prima della mattina, a volte molto grave. La malattia con la stessa forza si manifesta come nelle persone di professioni "in piedi" - parrucchieri, venditori e non lasciando una sedia in ufficio. Il fatto è che una permanenza permanente in una postura seduta, specialmente in una posizione anormale, agisce quasi in modo distruttivo come una posizione permanente in piedi.
  • La sconfitta delle vene superficiali è considerata meno pericolosa delle vene interne. Per il prossimo stadio, il dolore è "lungo le vene", gonfiore molto più forte, cianosi della pelle e comparsa di ulcere. Edema persistente indica la formazione di insufficienza venosa cronica.

Il vero problema non è tanto l'espansione meccanica delle vene - gonfiore, come l'infiammazione delle pareti e la formazione di coaguli di sangue. Questi ultimi si muovono abbastanza liberamente nelle vene dilatate e bloccano le linee del sangue più importanti: l'arteria polmonare, per esempio.

La malattia si è sviluppata per un tempo molto lungo, a volte per decenni, quindi è facile prevenire gravi conseguenze se si seguono semplici linee guida.

Trattamento conservativo

Il problema delle vene varicose è condizionatamente diviso in due parti: l'espansione meccanica dei vasi sanguigni e l'infiammazione delle pareti. Quest'ultimo è molto più pericoloso, ma curabile, mentre la tortuosità e l'espansione vengono eliminate con grande difficoltà.

Le pareti dei vasi sanguigni hanno il loro limite di elasticità. E se è superato, è impossibile riportare la nave al suo stato originale.

Funzionalità viene ripristinata con un trattamento adeguato, ma è difficile far scomparire la corona blu sotto la pelle. È molto più efficace usare misure preventive, senza aspettare che una tale espansione catturi l'intera nave.

Il trattamento delle vene varicose senza chirurgia richiede un approccio integrato.

  • Il movimento è noto per stimolare il flusso sanguigno. Inoltre, la flessione e l'inflessione della caviglia svolgono il ruolo di una sorta di pompa. In posizione seduta o in piedi la caviglia non funziona, rispettivamente, il sangue ristagna. Esercizi legati alla tensione della gamba, con flessione della caviglia sono obbligatori sia per gli ammalati che per coloro che vogliono prevenire la malattia.
  • La vena sotto il ginocchio durante la sua flessione si restringe notevolmente, fermando il flusso di sangue. Di conseguenza, la posa, dove le ginocchia sono piegate ad angolo acuto, provoca disturbi. Questo dovrebbe essere evitato.
  • È necessario colmare la mancanza di movimento. Questo è il metodo più semplice e più accessibile per migliorare significativamente le condizioni delle vene. Qualsiasi classe si adatta a: camminare, ginnastica, nuoto.
  • La biancheria intima da compressione è un potente metodo profilattico e terapeutico. Il tessuto elastico elastico della categoria desiderata schiaccia le vene allargate, facendole restringere leggermente. Indossare collant, calze, stivali, calze hanno bisogno di poche ore al giorno, ma sempre tutti i giorni. Per gli stadi 1 e 2, questo è a volte sufficiente per restituire il tono muscolare necessario alle navi.

L'intimo a compressione, opportunamente scelto, contribuisce al trattamento anche nelle fasi complicate dalla comparsa di coaguli di sangue e flebiti.

"Ginnastica per vasi sanguigni" - questo è il nome della doccia a contrasto con acqua molto calda e molto fredda. Con le vene varicose, questa procedura diventa obbligatoria. Le navi si espandono e si contraggono sotto l'influenza della temperatura, e quindi, i muscoli lisci vengono allenati.

L'acqua calda fa espandere sia le vene che le arterie. Pertanto, con le vene varicose degli arti inferiori, sono esclusi i bagni caldi: i vasi sono già espansi. Un bagno freddo aiuta sia ad alleviare l'affaticamento che a restringere le vene, facilitando il deflusso del sangue.

Terapia farmacologica

Come curare le vene varicose senza chirurgia è difficile da dire. A seconda dello stadio della malattia e dell'estensione della lesione delle vene, vari farmaci vengono utilizzati in diverse forme. In caso di danni alle vene superficiali - visibili, utilizzare unguenti e gel. Tuttavia, per il trattamento di farmaci profondi dovrebbe essere assunto per via orale.

La base del trattamento è flebotonica - sostanze che aumentano il tono del tessuto muscolare, cioè le pareti dei vasi sanguigni e delle valvole. Questo è Eskuzan, Detralex, Troxevasin.

I farmaci riducono significativamente il dolore, eliminano il gonfiore e colpiscono le pareti dei vasi sanguigni. Trattamento a lungo termine: gli unguenti dovrebbero essere usati per diversi mesi.

I gel migliorano le condizioni delle navi, ma non possono eliminare la tortuosità e lo stretching. Le vene rimangono visibili.

Con la sconfitta delle vene profonde citato farmaci - Detralex, Trental, Phlebodia 600, assunto per via orale. È prescritto da un flebologo, la diagnosi indipendente è inaccettabile qui.

Il trattamento con i farmaci deve essere combinato con l'uso di indumenti a compressione e un cambio di regime.

Medicina popolare

Un certo effetto terapeutico dei rimedi popolari è basato sull'uso di prodotti a base di erbe ricchi di tannini. In una certa misura, influenzano il tono della pelle e dei vasi sanguigni, oltre ad alleviare il gonfiore, che è molto importante per le vene varicose.

  • I mezzi più noti includono l'ippocastano. Nella medicina popolare, è usato sotto forma di impacchi e sotto forma di lozioni calde, non combustibili e sotto forma di tintura. Nelle farmacie, puoi trovare unguenti con un cappuccio di ippocastano con lo stesso effetto terapeutico.
  • L'aceto di sidro di mele e il suo utilizzo sotto forma di compresse occupano la seconda posizione nella classifica di popolarità.
  • Usa impacchi di argilla blu. L'impasto di acqua e argilla si sovrappone all'area interessata e si mantiene per almeno 40 minuti e non più di 3 ore. L'argilla blu è una sorta di alternativa agli indumenti a compressione.
  • Per le vene varicose, la medicina tradizionale raccomanda di bere succo d'uva e vino rosso naturale. Entrambi i prodotti sono estremamente ricchi di acido folico e contribuiscono al diradamento del sangue. In questo modo, il rischio di coaguli di sangue è ridotto.
  • Un altro metodo popolare è l'irudoterapia. La sua applicazione non apporta uno speciale effetto terapeutico, ma la rimozione del sangue accumulato facilita le condizioni del paziente. È anche noto che quando una sanguisuga morde, una sanguisuga inietta una sostanza speciale nel vaso - l'irudina, che contribuisce alla diluizione del sangue e, quindi, impedisce il verificarsi di coaguli di sangue.

I metodi tradizionali devono essere combinati con indumenti intimi a compressione per uso medico e l'assunzione di farmaci, soprattutto quando la malattia è andata lontano e vasi profondi sono danneggiati.

Nuovi metodi

Oltre alla tradizionale terapia compressiva e alla flebotonica, la medicina moderna offre diverse nuove tecniche.

La scleroterapia è efficace quanto la chirurgia, ma molto meno traumatica. L'essenza del metodo sta nell'introduzione nel lume della vena - sotto il controllo appropriato, ovviamente, farmaco sclerosante. Quest'ultimo incolla le pareti della nave, e poi si risolve. Una fascia di compressione viene applicata all'area.

L'iniezione è completamente indolore. Dopo la sessione, è consigliato un tour a piedi per un'ora.

La coagulazione laser endovenosa è oggi considerata il metodo non chirurgico più promettente. Il raggio laser agisce indirettamente: la parte del leone della sua radiazione assorbe il sangue e si riscalda molto - fino alla comparsa delle bolle di vapore. Queste vescicole danneggiano la parete dell'endotelio.

L'effetto termico è forte, fino a "carbonizzare" - l'aspetto dell'intima nera. In futuro, il trombo che occlude il lume viene gradualmente sostituito dal tessuto connettivo. Un anno dopo, la vena operata si trasforma in un cordone di tessuto connettivo e il carico su di esso viene distribuito ad altre navi.

La coagulazione endovenosa ha le sue controindicazioni.

Quindi, se il canale è troppo grande - più di 10 mm, i risultati sono spesso insoddisfacenti. E se un paziente ha la trombofilia, il metodo è proibito, poiché EVLO implica la formazione di un coagulo di sangue quando esposto a una nave.

Ablazione con radiofrequenza - basata sugli effetti della corrente con una frequenza di 300-750 kHz. La sua azione è simile alla coagulazione laser: in una vena dell'area che deve essere rimossa, installare un catetere speciale e fornire corrente. Le pareti sono riscaldate a 120 ° C e danneggiate.

Nella tromboflebite acuta, l'ablazione è proibita.

I metodi per trattare le vene varicose sono tanto più efficaci quanto prima sono applicati.

La malattia si sviluppa per lungo tempo, il paziente ha tutto il tempo per cavarsela con "poco sangue" - intimo e unguenti a compressione. Nelle fasi successive, il trattamento sarà molto più serio.

Vene varicose: moderni metodi di trattamento. Miti e fatti

La diffusa diffusione della malattia varicosa ha generato molte speculazioni su questo problema. Promettiamo un sollievo indolore e rapido dalle vene varicose una volta per tutte. In questo articolo: metodi moderni di trattamento delle vene varicose, promesse e fatti pubblicitari, test di suscettibilità alla malattia.

Di fronte alle vene varicose, dovrebbe essere capito

che il pericolo principale è nelle sue complicazioni. Le vene superficiali ingrandite, che hanno perso le loro funzioni originali e rappresentano una minaccia per la vita, portano a loro.

Le vene tese non torneranno alla normalità e non scompariranno con l'aiuto di compresse, unguenti, erbe e in particolare cospirazioni e altri metodi di trattamento non tradizionali.

La cura completa per le vene varicose è possibile solo con l'eliminazione delle vene varicose e delle scariche venose. Alcuni metodi di medicina alternativa possono solo fornire prevenzione della malattia, alleviare il dolore, rallentare la progressione delle vene varicose.

Benvenuti nel sito dedicato al fenomeno del sonno e alla qualità della vita. Spero che le informazioni saranno utili.

La medicina moderna e la chirurgia vascolare oggi sono l'unica panacea e hanno efficaci metodi di trattamento cosmetici e chirurgici. Ma prima le cose vanno prima.

Promesse e fatti promozionali

Con l'aiuto della medicina interna puoi liberarti delle vene varicose per sempre

Fatto. Il moderno mercato farmaceutico offre una vasta selezione di farmaci venotonici. I più popolari sono: detralex, troxevasin, phlebodia, venoruton, antistax. Hanno tutti sostanze simili (flavonoidi vegetali) e molti hanno bassa efficacia ed effetti collaterali. Il Venotonics non ti allevia dalle vene varicose, ma da gravità, edema e crampi notturni è del tutto possibile.

Creme e gel cureranno le vene varicose

Fatto. Venditori e produttori promettono un'alta efficienza nella pubblicità, ma dobbiamo capire che gel e creme non eliminano le vene varicose. Il loro sfregamento favorisce il deflusso venoso, agisce come un leggero massaggio e ha un effetto sedativo sulla pelle nella fase iniziale della malattia.

Quando vengono avviate le vene varicose, alcune creme e unguenti possono causare dermatiti e allergie, il che esacerba il problema. Con la tromboflebite viene prescritto l'uso di farmaci eparinici (Lioton, epatrombina, trombofobico, ecc.), Che fluidificano il sangue e favoriscono il sollievo dell'infiammazione.

Grazie alla pubblicità attiva, gel e creme con le sanguisughe sono molto popolari. Secondo i medici, questi prodotti sciamanici (ad esempio "Sophia con sanguisughe") non hanno nulla a che fare con le sanguisughe o le droghe. Spreco di soldi e tempo, l'autoipnosi ha luogo.

Le sanguisughe guariscono le vene varicose

Fatto. La saliva della sanguisuga è ricca di irudina, che assottiglia il sangue. È questo il fatto che serve come punto principale perché le persone inconsapevoli ricorrono a sanguisughe per le vene varicose, confondendole con tromboflebiti.

Il diradamento del sangue non avrà alcun effetto sulle vene varicose, la cui causa è un aumento del lume venoso e dell'insufficienza valvolare. I "terapeuti della sanguisuga" tacciono sul pericolo rappresentato da tale trattamento.

Il risultato di hirudotherapy può essere la pigmentazione della pelle nel sito di morsi, prolungato sanguinamento dalle ferite. Questo è al meglio. Nel peggiore dei casi si sviluppano dermatite, linfostasi, flebotrombosi e persino cancrena dell'arto.

Come parte della saliva della sanguisuga, ci sono molti allergeni che possono causare reazioni infiammatorie e allergiche durante la stasi venosa cronica, che distruggono la pelle e aggravano le vene varicose.

I flebologi riconoscono tale trattamento come ciarlataneria palesemente pericolosa per la salute del paziente. L'irudoterapia è particolarmente controindicata nelle ulcere trofiche.

La compressione a maglia elimina le cause delle vene varicose e la malattia stessa

Fatto. L'uso della compressione medica elastica è mostrato nelle fasi iniziali della malattia prima delle misure radicali. Spremere le vene varicose, promuove la ridistribuzione del flusso sanguigno dalle vene esterne interessate al profondo, elimina il ristagno di sangue nelle vene.

Allo stesso tempo, la compressione elastica non elimina la causa della malattia, ma semplicemente imita la situazione quando le vene sono "sigillate" o rimosse. Solo un flebologo può scegliere la taglia giusta e consigliarlo.

Metodi di trattamento per le vene varicose

Al giorno d'oggi, i metodi di trattamento delle vene varicose sono semplificati e quasi tutti sono eseguiti su base ambulatoriale, e se richiedono il ricovero, allora solo per uno o due giorni. I principali tipi di trattamento: scleroterapia, coagulazione laser, ablazione con radiofrequenza, chirurgia.

I professionisti esperti spesso usano diversi metodi contemporaneamente. Considerare il più comune, i loro pro e contro.

scleroterapia

- metodo non chirurgico per la rimozione delle vene malate. Uno sclerosante viene iniettato nel vaso, una speciale preparazione liquida che incolla una vena dall'interno, che scompare col tempo. Il sangue smette di scorrere verso l'area interessata e viene ridistribuito attraverso le vene sane.

La scleroterapia è stata applicata all'inizio del secolo scorso, ora la procedura è diventata meno pericolosa e traumatica. Lo sclerosante viene iniettato nella vena malata usando aghi sottili o microcatetere. In una sessione, possono essere richieste fino a 4 iniezioni e il numero di sessioni è determinato dalla gravità della malattia.

Dopo l'iniezione del farmaco, una maglia di compressione viene posta sul piede del paziente e si raccomanda di camminare (fino a 5 ore) per evitare la trombosi venosa profonda. La compressione elastica dovrà essere indossata durante l'intero corso del trattamento e al suo completamento (fino a 4 settimane).

La scleroterapia migliora il flusso sanguigno, i vasi sanguigni dilatati scompaiono, il gonfiore, il dolore, i crampi e l'affaticamento scompaiono. Le macchie di pigmento che appaiono sopra la vena eliminata scompaiono col tempo.

La scleroterapia comprende:

  • La scleroterapia stessa
  • Scleroterapia ECHO (lo sclerosante viene iniettato precisamente nel bersaglio, grazie all'ecografia, che permette di vedere il lume venoso)
  • Scleroterapia a forma di schiuma. Lo sclerosante si trasforma in schiuma, che viene introdotta nel vaso, che consente di "incollare" anche le grandi vene.

La scleroterapia garantisce un risultato terapeutico e cosmetico a lungo termine, e in alcuni casi duraturo. Solo il 25% dei pazienti con varicosità avanzata non può contare su una cura completa. In questo caso, la manifestazione della malattia in essi è significativamente ridotta.

Controindicazioni:
Intolleranza individuale agli sclerosanti.
Accettazione di farmaci anti-infiammatori e ormonali.
Sovrappeso.
Lancio della cellulite nell'area delle vene colpite.
Malattia infiammatoria purulenta della pelle delle gambe.
Gravidanza.
Tromboflebite.

pro:
Il trattamento ambulatoriale ti consente di mantenere uno stile di vita familiare.
L'effetto cosmetico è immediatamente visibile, non ci sono cicatrici.
Dolore minimo durante il trattamento.
Puoi contemporaneamente eliminare più vene.

contro:
Non vi è alcuna garanzia di un risultato a vita. Per realizzarlo, è necessario iniziare il trattamento eliminando la causa della comparsa delle vene varicose.
24 ore su 24 indossando maglieria a compressione, è possibile rimuovere per un breve periodo di tempo l'igiene.

Trattamento laser - "chirurgia d'ufficio"

Coagulazione: trattamento laser delle vene varicose chiudendo il lume in esse. È l'ultimo sviluppo di specialisti tedeschi e si chiama coagulazione endovena (intravascolare) o endovasale (EVLK o EVLT). Attualmente ampiamente utilizzato nelle principali cliniche in Russia e all'estero.

Con EVLK, la "saldatura" (obliterazione) delle vene danneggiate avviene attraverso un laser ad alta energia, senza incisioni. Per l'esposizione al laser termico dall'interno, una fibra speciale viene inserita nella vena attraverso una puntura, si verifica uno spasmo della vena, il lume al suo interno si chiude. Vienna è esclusa dal flusso sanguigno e successivamente sostituita dal tessuto connettivo.

Il grado di impatto su ELVC sulle vene malate è superiore a quello della scleroterapia e consente di ottenere un effetto equivalente alla rimozione classica delle vene.

La coagulazione intravascolare è riconosciuta come il modo meno traumatico e moderno per eliminare le vene varicose.

Il tempo minimo trascorso sull'operazione (circa 40 minuti) e il recupero dopo di esso (fino a 4 ore), l'anestesia locale - tutti questi fattori ci hanno permesso di chiamare il trattamento laser "chirurgia d'ufficio". Il paziente dopo la procedura può lasciare la clinica da sola e tornare al posto di lavoro.

Pro.
L'obliterazione laser intravascolare è un'alternativa degna dell'intervento chirurgico:

• Eccellente effetto cosmetico - durante l'operazione non ci sono tagli.
• EVLK di breve durata: la procedura richiede non più di un'ora.
• Rapida riabilitazione, che consente di non smettere di lavorare.
• La coagulazione laser è controllata da letture a ultrasuoni, che migliorano la qualità del trattamento, minimizzano le complicanze postoperatorie.
• Mancanza di ematomi e lividi.

contro:
• Il costo dell'operazione può superare l'importo di 60 mila rubli.
• Il grande diametro della vena non consente di fare senza incisioni.
• Una vena di grande diametro può staccarsi più tardi e tornare indietro.

VNUS. Ablazione con radiofrequenza

Il nuovo metodo è stato sviluppato dalla comunità scientifica internazionale con lo scopo di trovare il rimedio più perfetto per le vene varicose. In Nord America e in Europa, il metodo è stato praticato per più di 10 anni, in Russia è stato recentemente introdotto da grandi cliniche.

VNUS - metodo endovasale, usato per trattare le principali vene grandi affette da vene varicose. Un catetere a radiofrequenza viene inserito nella puntura, "facendo fermentare" la vena usando un effetto a microonde. Il catetere ha sensori che misurano l'utilità e l'efficacia degli effetti termici sulle pareti venose.

pro:
Condizioni ambulatoriali
Anestesia locale
Preservare la capacità di lavorare.
Nessun taglio
Recupero rapido del paziente (30 minuti dopo l'intervento). Dopo una settimana puoi fare sport.
Mancanza di dolore ed ematomi nella maggior parte dei casi.
Alta sicurezza.

contro:
Alto costo
Possono verificarsi ustioni che passano rapidamente.
La concentrazione di attenzione si riduce il giorno dell'operazione (non è possibile guidare una macchina o impegnarsi in altre attività che richiedono una concentrazione costante).

Negli Stati Uniti, l'ablazione con radiofrequenza è molto meno comune della coagulazione laser. Ciò è dovuto al costo elevato con risultati quasi uguali. La coagulazione dà una maggiore percentuale di completa scomparsa delle vene dovuta all'introduzione di una nuova generazione di laser, fornendo maggiore efficienza e assenza di ematomi.

Metodi radicali

Quando appaiono tromboflebiti, eczema, ulcere trofiche, la scleroterapia e altre procedure non chirurgiche sono troppo tardi per farlo. In questo caso, i medici possono ricorrere a metodi chirurgici, combinandoli con la scleroterapia.

Molte cliniche offrono metodi microchirurgici ad alta tecnologia per rimuovere vene malate a basso impatto (consentono di rimuovere l'intera vena da una piccola incisione), sono cosmetiche (cicatrici e cicatrici non rimangono), sono a breve termine (dopo 40 minuti il ​​paziente può essere rilasciato).

Secondo flebologi, non c'è bisogno di avere paura di rimuovere le vene varicose. Le vene piene di sangue rappresentano una seria minaccia per la salute e la vita. Dopo la loro eliminazione, la circolazione sanguigna è normalizzata, un carico eccessivo viene rimosso dalle vene sane.

In conclusione dell'articolo sui moderni metodi di trattamento delle vene varicose voglio offrire un test. Le risposte alle domande non richiederanno più di 5 minuti del tuo tempo, ma ti permetteranno di determinare i sintomi della malattia delle gambe varicose e il grado di rischio.

Test. Esame di vena

Hai una rete venosa sulle gambe?

  1. No (5).
  2. Ci sono vene a ragno e piccole vene (10).
  3. Le vene mostrano qua e là (15).

Quanto spesso si gonfiano le gambe?

  1. Molto raramente (0).
  2. Ogni giorno si gonfiano leggermente (5).
  3. Ogni giorno, gonfiore solo al passaggio mattutino (15).

Ti senti le gambe stanche entro la fine della giornata?

  1. Raramente (0).
  2. Di sera, sento la pesantezza nelle mie gambe (5).
  3. Alla fine della giornata, le gambe ronzano, diventano pesanti (10).

Assumi contraccettivi ormonali o farmaci per quanto tempo?

  1. No (0).
  2. Da 0,5 anni a 2 anni (5).
  3. Più di 2 anni (10).

Quali scarpe preferisci?

  1. Sport (0).
  2. Scarpe con tacco alto fino a 4 cm (5).
  3. Scarpe con tacco alto sopra i 4 cm (15).

Qualcuno dei tuoi parenti (genitori, nonni o nonni) è soggetto a vene varicose?

I risultati del test "Esame per le vene":

5-15. Le tue vene vanno bene, soprattutto se non sei preoccupato di gonfiore e stanchezza. Se devi muoverti un po ', sederti o stare in piedi molto, sei a rischio. Non perdere di vista le tue vene, prevenire è meglio che curare. Elimina i fattori che portano alle vene varicose.

20-45. Sei predisposto alla malattia, apparentemente hai lo stadio iniziale delle vene varicose. Non iniziare la malattia, consulta un flebologo. È necessario escludere i fattori che aggravano la malattia.

50-70. Hai un'alta probabilità di vene varicose. Avete bisogno di una consultazione urgente con un flebologo, che prescriverà il trattamento necessario.

Se sai che sei predisposto alle vene varicose o hai trovato i primi segni in te stesso, non rimandare la visita al chirurgo vascolare. Non credere alle promesse pubblicitarie, non perdere tempo prezioso.

Fonti: A.A.Baeshko "Varicosità: cosa fare, come evitare", http://varicose.com.ua/metodi_lecheniya.html.

Elena Valve per il progetto Sleepy cantata.

Come trattare le vene varicose senza un bisturi?

"Vene varicose", "vene varicose" - probabilmente, tutti oggi hanno sentito parlare di questa malattia. Nelle ultime fasi della malattia, i medici di solito raccomandano un intervento chirurgico, ma ci sono trattamenti non chirurgici. Questo articolo si concentra su come curare le vene varicose senza chirurgia, nonché utilizzando metodi minimamente invasivi.

Esistono diversi tipi di vene varicose. Tuttavia, la maggior parte delle persone sperimenta le vene varicose. Secondo le statistiche, circa il 10% degli uomini e quasi un terzo di tutte le donne fanno questa diagnosi. Sono le donne che, a causa delle caratteristiche fisiologiche dell'organismo, soffrono maggiormente di questa malattia. Se prima la diagnosi delle "vene varicose" era stata data alle persone dopo i 40 anni, al giorno d'oggi la malattia è notevolmente più giovane e ne soffrono i giovani di età compresa tra i 25 ei 30 anni.

Uno degli ovvi motivi è uno stile di vita sedentario, perché oggi le persone lavorano di più negli uffici e viaggiano con il trasporto personale. Tuttavia, se ti è stata data una diagnosi del genere, non dovresti disperare, perché oggi i medici hanno sviluppato metodi efficaci di trattamento.

Diversi rimedi popolari

In caso di primi sintomi di pesantezza alle gambe, è importante consultare immediatamente un medico per iniziare un ciclo di trattamento in modo tempestivo. Una malattia trascurata porta alla comparsa di ulcere e cicatrici, che col passare del tempo diventa sempre più difficile da eliminare. Pertanto, la prima regola nella lotta contro le vene varicose: non correre. Al più presto, i rimedi popolari possono essere usati (ma, naturalmente, solo dopo aver consultato un medico).

Applicare lozioni dallo yogurt, infuso con assenzio, sulla zona interessata delle gambe. Per ottenere una miscela, schiaccia 2 cucchiai di assenzio fresco e mescolalo con un bicchiere di yogurt. La miscela è coperta con una garza e mettere la lozione sulle vene malate per circa 20-30 minuti.

Un altro buon rimedio è l'argilla blu. Viene applicato con uno strato sottile sulle gambe per circa mezz'ora, quindi lavato via. L'argilla può anche essere applicata sotto forma di lozioni, piedi bendati imbevuti di bende di argilla. Non c'è bisogno di fasciare le gambe troppo stretto. Inoltre, puoi fare alcuni bagni di argilla un paio di volte a settimana. L'acqua dovrebbe essere calda Tieni i piedi nella vasca da bagno per circa 15-20 minuti, quindi lava l'argilla rimanente con acqua tiepida (non bollente).

Si ritiene inoltre che il mantenimento del sistema cardiovascolare in condizioni normali contribuisca all'uso del succo d'uva o di una piccola quantità di vino rosso da tavola (non zuccherato). Ma prova a consultarti con il tuo medico, soprattutto sull'uso del vino, prima di iniziare ad applicare questo strumento.

Calze a compressione

Un altro metodo efficace per aiutare le vene varicose è indossare calze o calze speciali "a compressione". Questo tipo di biancheria intima ha un effetto di spremitura sulle gambe, massaggia gli arti inferiori e aiuta ad eliminare la stasi del sangue. Di norma, devono essere indossati dopo interventi chirurgici e procedure minimamente invasive. La maglieria a compressione non è solo taglie diverse, ma anche diversi tipi di forza. Può essere acquistato in molte farmacie, oltre che in negozi specializzati. Ma per fare la scelta giusta, hai bisogno dell'aiuto di uno specialista. Solo lui sarà in grado di determinare che tipo di calze ti vengono mostrate e con quale frequenza e per quanto tempo indossare tali calze.

Le sanguisughe possono aiutare?

Non molto tempo fa, le sanguisughe cominciarono ad essere usate nel trattamento delle vene varicose. Questo metodo è chiamato "hirudotherapy", cioè "Leech therapy." Si ritiene che la saliva della sanguisuga abbia un effetto benefico sulle pareti dei vasi sanguigni. Le vene si avvicinarono gradualmente. Ma alcuni esperti ritengono che le sanguisughe infatti non abbiano alcun effetto particolare, la sostanza appena liberata da esse assottiglia un po 'il sangue.

Dopo le sanguisughe, possono rimanere piccole cicatrici. In ogni caso, con tale trattamento ci sono rischi e per l'applicazione di tale metodo, è necessario ottenere la raccomandazione del medico curante.

Metodi minimamente invasivi

La medicina moderna per combattere la varicosi nelle fasi successive utilizza i cosiddetti metodi "minimamente invasivi" che sono meno traumatici per il corpo rispetto alla chirurgia tradizionale. Fortunatamente, oggigiorno la medicina ha raggiunto un tale livello di sviluppo che è diventato possibile utilizzare metodi minimamente invasivi nel 95% di tutti i casi di vene varicose. E solo nel 5% dei casi è necessario ricorrere all'intervento chirurgico tradizionale.

Attualmente sono noti 4 metodi minimamente invasivi per trattare le vene varicose. Questi includono ablazione laser, scleroterapia, microflebectomia e ablazione con radiofrequenza.

Ablazione laser

Il trattamento laser è che una guida di luce radiale è inserita in una vena. La procedura viene eseguita in anestesia locale e il paziente non sente quasi nulla. All'inizio, la guida di luce viene spinta delicatamente attraverso la vena, quindi viene ricondotta. Sulla via del ritorno, la vena è esposta a un raggio laser. Il laser fa sì che il sangue coaguli e bruci le pareti interne del vaso, causando il blocco della vena e quindi completamente assorbito. Ora più spesso utilizzate le fibre radiali, anche se è ancora possibile incontrare e terminare le fibre. Tuttavia, questi ultimi non sono adatti per il trattamento di vene con un diametro superiore a 1 cm, mentre per il diametro della vena radiale non importa. Queste fibre sono state chiamate "radiali" perché sono in grado di sparpagliare uniformemente un raggio laser su tutto il raggio, nell'intervallo di 360 gradi. Questo evita ustioni e altre spiacevoli conseguenze.

L'intera procedura richiede da mezz'ora a 2 ore. Non richiede il ricovero in ospedale, ad es. il paziente non ha bisogno di rimanere in ospedale e può tornare a casa in modo indipendente.

scleroterapia

La scleroterapia è in qualche modo simile alla terapia laser. Con il suo aiuto, si ottiene lo stesso effetto: attaccamento delle pareti delle vene, e quindi auto-riassorbimento di quest'area della vena dopo l'introduzione di un liquido speciale. Questo metodo fu usato per la prima volta nel XVII secolo, ai nostri giorni è stato perfezionato. Inizialmente usato acido, poi percloro, iodio e tannino. Tuttavia, sebbene tutti questi strumenti abbiano raggiunto il risultato desiderato, hanno causato molti effetti collaterali. Per qualche tempo, questo metodo doveva essere lasciato. Tornarono ad esso nel XX secolo, quando fu inventato il tetradecil solfato o fibra di fibra.

L'introduzione del farmaco nella vena è completamente indolore per il paziente. Di regola, la procedura viene eseguita sotto il controllo degli ultrasuoni. Recentemente, è stato sviluppato il metodo di "schiuma scleroterapia". La sua differenza sta nel fatto che una sostanza viene iniettata in una vena sotto forma di schiuma. La schiuma raggiunge assolutamente tutte le sezioni della parete del vaso, il che porta ai migliori risultati dell'operazione. Inoltre, la schiuma non si mescola con il sangue.

Di norma, questa procedura viene utilizzata per trattare vene con un diametro non superiore a 10 mm. Questo metodo è famoso per il fatto che, se applicato correttamente, non ha praticamente alcuna complicazione.

Dopo la sessione di scleroterapia, il paziente ha bisogno di una passeggiata per circa un'ora, è inoltre necessario indossare calze a compressione per circa 1 mese.

microphlebectomy

Un metodo di microflebectomia viene utilizzato per rimuovere una zona delle vene varicose. A differenza della chirurgia tradizionale, sulla pelle viene eseguita solo una piccola incisione di non più di 1 mm. Attraverso l'incisione con un gancio speciale, il medico afferra la vena malata e la estrae. Di regola, viene utilizzata l'anestesia locale e il paziente non sente nulla. Come i due metodi precedenti, questo metodo viene eseguito su base ambulatoriale, non richiede il ricovero in ospedale. Dopo l'intervento, il paziente può tornare alla sua vita normale dopo 3-5 giorni. Il vantaggio della microfleectomia è completo, rimozione della vena al 100%. Dopo l'intervento, non disturberà il paziente. Inoltre, questo metodo viene utilizzato per rimuovere le vene di qualsiasi diametro (come accennato in precedenza, ci sono limitazioni per la scleroterapia).

Dopo una microflebectomia, piccole ferite rimangono sul corpo del paziente, ma si dissolvono dopo poche settimane. Dopo un paio di mesi, praticamente nessuna traccia dell'operazione rimane.

Dopo questa procedura, è necessario indossare calze a compressione per 1-2 settimane.

Ablazione con radiofrequenza

Il metodo di ablazione a radiofrequenza cominciò ad essere applicato circa 3 anni prima del metodo di ablazione laser. In Occidente, cominciò ad essere usato circa 10 anni fa. Questa procedura richiede solo mezz'ora.

Il metodo consiste nel fatto che un catetere a radiofrequenza viene inserito nella vena attraverso un ago di puntura. Esegue un effetto a microonde (termico) sulle pareti della vena, a seguito della quale la vena viene "saldata".

Il metodo è molto simile al trattamento laser, ma in questo caso si usano le radiofrequenze. Sono più localizzati nei loro effetti, quindi le ustioni o altri effetti collaterali sono esclusi.Il catetere è dotato di sensori che tracciano l'intero processo. Il tessuto circostante è protetto da uno speciale cuscino d'acqua. La procedura viene eseguita in anestesia locale.

Dopo la procedura, il paziente lascia la clinica da solo. Può tornare al lavoro letteralmente il giorno dopo, e dopo un paio di settimane, gli sport sono ammessi. Molti esperti preferiscono questo metodo.

Procedure anziché operazioni

In conclusione, vorrei chiarire che i metodi minimamente invasivi di trattamento delle vene varicose sono solitamente chiamati "procedure" e non "operazioni". Le operazioni sono condotte in sale operatorie, nel rispetto di un regime speciale. La procedura può essere eseguita nella solita stanza di trattamento. L'intervento non chirurgico in questo caso implica un intervento chirurgico minimo sul corpo del paziente (in tutti e quattro i metodi, si tratta di una iniezione di ago o di una piccola incisione, ma non di un'incisione chirurgica).

Il momento principale per chiedere aiuto

La scelta del metodo alla fine viene sempre eseguita da uno specialista dopo un esame completo del paziente. Ogni metodo ha i suoi pro e contro, inoltre, a volte viene utilizzato un approccio combinato (ad esempio laser e scleroterapia).

Ecco perché è così importante trovare un buon dottore e affidarsi alle sue mani affidabili. Fortunatamente, le vene varicose oggi sono trattate in modo molto efficace, basta non stringere e non auto-medicare.

Su pericolosi metodi di trattamento delle vene varicose dice dottore-flebologo, chirurgo vascolare, candidato di scienze mediche Yevgeny Letunovsky:

Articoli Su Varici