Conseguenze delle vene varicose: non è così terribile come le sue conseguenze

Conseguenze delle vene varicose - il problema è quasi più grave delle vene varicose stesse, quindi la malattia non dovrebbe essere presa alla leggera. Quanto sono pericolose queste conseguenze? Prima di tutto, una violazione della circolazione del sangue in vasi grandi e piccoli delle gambe e successivi processi infiammatori in loro.

Per capire cosa sta succedendo con le vene malate senza trattamento, è necessario immaginare le cause e il meccanismo dello sviluppo delle vene varicose.

Perché le vene si gonfiano?

La circolazione venosa nel corpo umano avviene dal basso verso l'alto, cioè dagli arti inferiori al cuore. L'onere principale in questo caso ricade sui vasi profondi, in cui non ci sono muscoli che avrebbero pompato il sangue verso l'alto. Questo ruolo viene eseguito dai soliti muscoli delle gambe: contraendosi mentre camminano, accovacciati, piegati e correndo, spingono il sangue verso l'alto in modo che raggiunga il cuore.

In modo che il sangue sotto l'azione della gravità non scorra verso il basso, le valvole venose (tasche originali sulle pareti dei vasi sanguigni) si chiudono e creano un ostacolo al suo deflusso. Quindi normalmente il sistema circolatorio funziona.

Quando i muscoli delle gambe sono a riposo più spesso che in movimento, il carico sulle vene delle gambe aumenta, il sangue si muove più lentamente e allunga le pareti dei vasi, facendoli gonfiare. Un eccessivo allungamento può causare perdita di elasticità.

Nel tempo, le valvole venose perdono la capacità di blocco e cessano di chiudersi completamente, anche quando i muscoli delle gambe sono carichi.

Un quadro simile può essere osservato con carichi eccessivi sui muscoli durante il lavoro fisico pesante o sport: con una forte tensione statica aumenta la pressione sulle pareti dei vasi sanguigni, così le vene varicose sono un compagno frequente di persone fisicamente laboriose.

Segni di vene varicose (stadi dell'insufficienza venosa)

Le vene varicose per un lungo periodo di tempo possono verificarsi con una serie minima di sintomi a causa dell'elevata capacità compensatoria delle vene e delle valvole: le vene profonde hanno una grande forza e capacità di allungamento e le valvole possono mantenere le loro capacità di chiusura per un lungo periodo.

Tuttavia, ad un certo punto sono esausti e il risultato è una malattia varicosa, manifestata in:

  • gonfiore
  • dolore
  • sensazione di pesantezza alle gambe, aggravata dal minimo sforzo (sindrome della gamba "pesante")

Questo è il primo stadio dell'insufficienza venosa cronica, quando gli effetti delle vene varicose, delle vene gonfie e annodate non sono ancora visibili, ma la circolazione sanguigna è già disturbata.

Le stelle del ragno sono solo un difetto cosmetico?

Gli asterischi vascolari - le teleangiectasie, che insorgono a seguito di rigonfiamenti e rotture di piccoli vasi sottocutanei, possono anche indicare un problema. A volte ce ne sono così tanti che formano una griglia vascolare completa nelle gambe.

Naturalmente, gli asterischi vascolari stessi non comportano rischi per la salute, quindi sono percepiti da molte persone (soprattutto donne) solo come una sorta di difetto estetico, ma sono un segnale che il problema della circolazione esiste già.

Gonfiore e dolore: solo la stanchezza da incolpare?

Le gambe che scorrono di sera sono un fenomeno familiare alla maggior parte delle persone il cui lavoro comporta da tempo una posizione statica, in piedi o seduti. Gli amanti delle scarpe con i tacchi alti si lamentano anche di gonfiore e dolore alla sera.

Perché le gambe si gonfiano? Gonfiore delle caviglie e dei piedi - un segno di ristagno di sangue nelle vene, quando le pareti dei vasi sanguigni non sopportano la pressione e iniziano a perdere liquido, che si accumula poi nei tessuti. Il risultato è un edema asimmetrico (gonfiore su una gamba, ma non sull'altra), scomparendo dopo aver riposato con le gambe sollevate o sollevate.

Il dolore con le vene varicose si sente inizialmente solo alla fine della giornata e passa rapidamente, tuttavia, con il progredire della malattia, appare non solo durante il giorno, ma anche di notte, spesso combinato con i crampi.

tromboflebite

Il dolore improvviso nel muscolo gastrocnemio, accompagnato da arrossamento e gonfiore e un aumento della temperatura è un sintomo di tromboflebite acuta. Thrombophlebitis è un'infiammazione di una vena varicosa e la formazione di un coagulo di sangue in esso - un coagulo di sangue che ostruisce il lume di vena. Rossore e gonfiore compaiono nell'area della zona trombizzata. In assenza di trattamento, la tromboflebite acuta acquisisce un decorso cronico, che è caratterizzato da un cambiamento di esacerbazioni e remissioni (cedimento della malattia).

L'infiammazione delle vene trombizzate si verifica a causa della penetrazione dell'infezione nelle pareti danneggiate dei vasi sanguigni, e la causa della trombosi può essere l'ispessimento del sangue a causa dell'assunzione di alcuni farmaci o una violazione del regime di bere.

La complicanza più grave della tromboflebite è la trombosi venosa profonda, in cui i coaguli di sangue possono staccarsi e fluire nel cuore e nell'arteria polmonare con il sangue, causando tromboembolismo polmonare - una condizione pericolosa per la vita. Più grande è il trombo distaccato, maggiore è la probabilità di esito fatale.

Dermatite per le vene varicose

La pelle arrossata sulla zona trombizzata della vena diventa blu dopo un po ', e poi diventa marrone. Così la pelle delle gambe malate viene gradualmente coperta da macchie brune, mentre si assottiglia e diventa estremamente fragile.

Questo è accompagnato da un forte prurito, costringendo i pazienti a pettinare la pelle al sangue. Scratching non solo lo ferisce, ma causa anche l'infezione, con conseguente infiammazione - dermatite congestizia (eczema varicoso).

La dermatite congestizia è un segno della seconda fase dell'insufficienza venosa cronica.

La dermatite nei pazienti con tromboflebite avanzata è aggravata dalla comparsa di ulcere trofiche e da un improvviso sanguinamento da esse e, nei casi più avanzati, dalla formazione di ulcere venose. Indicano che la malattia è passata nella terza fase finale.

Può verificarsi una disabilità?

Quando l'insufficienza venosa cronica causata da vene varicose è nel primo stadio (sindrome della gamba "pesante", periodicamente insorgenza e edema che passa rapidamente), i pazienti sono in grado di fare a meno di biancheria intima e bende compressive ed eseguire il normale lavoro.

Il secondo stadio di CVI (formazione di trombi, tromboflebiti, dermatiti) richiede l'uso di mezzi di supporto e limitazione del carico.

La terza fase dell'insufficienza venosa cronica (sviluppo di ulcere trofiche e venose) significa completa invalidità dei pazienti e implica disabilità.

Le vene varicose sono una ragione per l'appello urgente a un flebologo già ai primi segni di disturbi circolatori. Questo è l'unico modo per prevenire il suo ulteriore sviluppo e l'insorgenza di disabilità, pertanto, l'osservanza delle raccomandazioni del medico, esercizi di terapia fisica, l'uso della venotonica e l'uso della biancheria intima di compressione sono misure obbligatorie senza le quali è impossibile mantenere la salute.

Conseguenze delle vene varicose sulle gambe

Le vene varicose sono considerate una comune malattia delle gambe. La "malattia varicosa", come viene spesso chiamata la malattia, colpisce ogni seconda donna e uno dei quattro uomini.

Durante il decorso della malattia, le vene safene sono interessate da un significativo aumento. I compagni permanenti della malattia sono dolore, nodi, gonfiore e pesantezza alle gambe.

Una volta iniziato a svilupparsi, le vene varicose non scompariranno da sole, solo per complicarsi e intensificarsi. Ogni giorno il paziente dovrà ricevere un trattamento serio.

Le conseguenze delle vene varicose sono pesanti e impressionanti, il trattamento iniziato nel tempo è importante per le gambe.

Quadro generale degli effetti delle vene varicose

Le conseguenze delle vene varicose sono prossime in complessità dopo le vene varicose. La malattia non dovrebbe essere trattata facilmente. La "malattia varicosa" rischia di compromettere la circolazione sanguigna e la formazione di processi infiammatori nei vasi. A seconda dello stadio di sviluppo della malattia, compaiono gli effetti.

Ci sono tre fasi:

  • Il primo stadio. Nella fase iniziale, la persona è costantemente minacciata dalla presenza della sindrome della gamba "pesante". Il paziente vive senza bende o biancheria speciale.
  • Il secondo stadio è irto dell'inizio della formazione delle conseguenze: coaguli di sangue, dermatiti sulla pelle di una certa natura, tromboflebiti. Con uno sviluppo accelerato, dovrai utilizzare strumenti speciali per supportare le navi, ridurre lo sforzo fisico.
  • Le conseguenze della terza fase sono spesso ulcere di natura diversa. La condizione è caratterizzata da perdita di prestazioni, implica disabilità.

È importante alle prime manifestazioni della malattia chiedere consiglio a un flebologo, che prescriverà il trattamento esatto. Possibile intervento chirurgico, l'operazione è efficace nella lotta contro le vene varicose.

Per una migliore comprensione della gravità delle vene varicose, le conseguenze dovrebbero essere considerate in dettaglio.

Asterischi dalle vene

Il primo segno di disturbo, la conseguenza cosmetica delle vene varicose è chiamata vene varicose, in medicina chiamata telangiectasia. Formato come risultato di gonfiore e ulteriore rottura di piccole navi. In alcune persone, le stelle sono piccole, mentre altre formano una rete che copre la pelle delle gambe.

La presenza di tali segni di salute non danneggerà. Gli uomini non prestano attenzione a loro, molte donne lo percepiscono come un difetto visivo. Vale la pena pensare a quando si verificano, c'è un primo segnale sulla violazione della circolazione sanguigna.

Gonfiore e dolore

La seconda conseguenza, che i pazienti con le vene varicose sulle gambe spesso affrontano, è il gonfiore. Molte persone non attribuiscono importanza ai sintomi, incolpandoli di semplice fatica, soprattutto se il lavoro è associato a una costante monotona seduta o posizione eretta. Spesso il gonfiore è disturbato dalla sera di donne che amano camminare con le scarpe con i tacchi.

La causa di edema nelle gambe è che il sangue nelle vene ristagna. Le navi non sono in grado di mantenere alta pressione, secernono fluido nei tessuti. Il risultato è un edema, a volte asimmetrico: presente su una gamba, non sul secondo. Dopo un periodo di riposo il problema scompare.

Nelle fasi iniziali delle vene varicose, il dolore si fa sentire nelle gambe solo verso sera, dopo il riposo scompare. Quando la malattia è nella fase di progressione, il dolore sorge giorno e notte. Spesso il dolore è accompagnato da crampi.

tromboflebite

Un'altra grave conseguenza delle vene varicose sulle gambe è la tromboflebite. Il suo ovvio sintomo è un dolore acuto dei muscoli del caviale delle gambe, accompagnato da arrossamento e gonfiore. Sotto la complicazione capire l'infiammazione delle vene colpite da vene varicose, il risultato è la formazione di trombi. Un coagulo di sangue è un coagulo di sangue che ostruisce il lume di una vena. Nel sito in cui si forma un coagulo di sangue, c'è arrossamento e gonfiore. Se non trattata, la forma acuta sfocia in quella cronica, che è caratterizzata da una serie costante di esacerbazioni e remissioni.

Più spesso, il processo infiammatorio nelle vene che causa la tromboflebite è il risultato dell'infezione. Un coagulo di sangue si forma a seguito dell'assunzione di alcuni farmaci, in caso di insuccessi nel regime di bere.

La forma più complicata di tromboflebite è la formazione di coaguli nelle vene e nei vasi profondi. Questo minaccia di distaccare le formazioni con conseguente ingresso con il flusso sanguigno negli organi vitali:

I processi descritti minacciano la vita del paziente. Più grande è il coagulo di sangue, maggiore è la probabilità che il paziente muoia. È estremamente raro salvare vite umane.

dermatite

L'area della pelle nella zona in cui si è formato un coagulo di sangue, diventa rossa, quindi gradualmente cambia colore in blu. Con il blu, la pelle diventa marrone e iniziano a formarsi macchie marroni sulla zona infiammata. La pelle delle zone interessate diventa sottile e secca.

Tali processi sulla pelle causano un forte prurito, spesso una persona che si pettina il posto al sangue. La pelle è ferita, un'infezione entra nel sangue e nei tessuti, il processo infiammatorio inizia già nella pelle. Tale infiammazione nelle vene varicose è chiamata dermatite congestizia, o eczema varicoso.

La malattia dermatologica sotto forma di dermatite congestizia indica la seconda fase delle vene varicose. Se il tempo non agisce, la dermatite assume gravi manifestazioni. Ulcere trofiche si formano sulla pelle, spesso sanguinanti. Questo sta già parlando della terza fase finale della malattia.

Disabilità come conseguenza delle vene varicose

Al primo stadio di insufficienza varicosa cronica, quando è presente solo la pesantezza delle gambe e del dolore, il paziente conduce una vita normale, non è richiesto alcun supporto o intimo di compressione.

Nella seconda fase delle vene varicose, le cui principali complicanze sono la tromboflebite e la dermatite, il paziente richiede l'uso di biancheria di supporto e il controllo dei carichi sulle gambe.

Nella terza fase della malattia (presenza di ulcere) il paziente perde completamente la sua capacità di lavorare, non può condurre una vita normale. La condizione corrisponde alla necessità di assegnare un gruppo di disabilità.

emorragia

La conseguenza delle vene varicose sotto forma di sanguinamento si sviluppa in due forme:

Il sanguinamento si verifica a causa di assottigliamento della pelle che copre i vasi e le vene colpite dalla malattia. A causa di cambiamenti patologici nella struttura delle pareti dei vasi sanguigni e delle vene, il sangue che si trova in essi entra nei tessuti, viene fuori in presenza di ulcere.

Conseguenze delle vene varicose durante la gravidanza

Se una donna ha già iniziato a sviluppare vene varicose prima della gravidanza, varie complicazioni la attendono durante il periodo di gravidanza. Le due opzioni più probabili, ognuna delle quali porta disagio, a volte minaccia la vita del bambino e il normale corso della gravidanza:

  • Emorroidi. Questa forma di manifestazione delle vene varicose è caratteristica delle donne incinte, persone che conducono uno stile di vita "sedentario" permanente. Le emorroidi - una conseguenza pericolosa delle vene varicose, possono provocare emorragie, nei casi avanzati, i tessuti rinascono in una formazione maligna.
  • Vene dilatate dell'utero. La manifestazione è spesso durante la gravidanza a causa della pressione del feto sul corpo della donna. In presenza di vene varicose, aumenta il rischio di insorgenza. In totale, l'espansione dell'utero è considerata una manifestazione locale delle vene varicose, durante la gravidanza rischia di interrompere. Il trattamento è complicato dal divieto di molti farmaci che possono avere un effetto dannoso sulla condizione del feto. In tali casi, è importante essere costantemente sotto la supervisione di un ginecologo e un flebologo.

Il dolore varicoso richiede un trattamento tempestivo e competente ai primi segni. Solo con la giusta terapia sarà possibile fermare l'ulteriore progressione della malattia, rimanere in piedi e non diventare una persona disabile indifesa. Il trattamento delle vene varicose è effettuato da un flebologo, che prescriverà una serie di misure per condurre un trattamento efficace. Ad esempio:

  • Reception venotonikov;
  • L'uso della biancheria intima a compressione;
  • Esercita la fisioterapia.

L'aderenza esatta alle raccomandazioni del medico aiuterà a prolungare la vita e mantenere la salute in condizioni eccellenti.

Effetti delle vene varicose

Conseguenze delle vene varicose sulle gambe

Una malattia molto comune delle gambe oggi è le vene varicose. La "malattia varicosa", come viene spesso chiamata tra le persone, colpisce ogni seconda donna e uno dei quattro uomini.

Durante il corso della malattia, le vene safene sono danneggiate con un aumento significativo di esse. I costanti compagni di questa malattia sono dolore, nodi, gonfiore e pesantezza alle gambe.

Una volta, iniziando a svilupparsi, le vene varicose non scompariranno da sole, diventerà sempre più difficile. Ogni giorno il paziente richiederà un trattamento più serio.

Le conseguenze delle vene varicose sono un problema abbastanza serio, quindi il trattamento tempestivo di questa malattia è molto importante per le gambe.

Quadro generale degli effetti delle vene varicose

Le successive vene varicose più difficili sono gli effetti delle vene varicose. Pertanto, questa malattia non dovrebbe essere trattata facilmente. La "malattia varicosa" minaccia di ostacolare la circolazione sanguigna e la formazione di vari tipi di processi infiammatori nei vasi. A seconda dello stadio di sviluppo della malattia, sono presenti i suoi vari effetti.

Effetti delle vene varicose

Ci sono tre fasi:

  • Il primo stadio. In questa fase, la persona è costantemente minacciata dalla presenza della sindrome della gamba "pesante". Il paziente può ancora vivere senza bende o biancheria speciale.
  • Il secondo stadio è irto di comparsa di effetti quali coaguli di sangue, dermatiti sulla pelle di una certa natura, tromboflebiti. Con questo sviluppo, sarà necessario utilizzare strumenti speciali per supportare le navi, oltre a ridurre l'attività fisica.
  • Le conseguenze della terza fase più spesso sono ulcere di diversa natura. Questa condizione è caratterizzata da perdita di prestazioni, che implica disabilità.

È molto importante alle prime manifestazioni della malattia chiedere consiglio a un flebologo, che prescriverà il trattamento esatto. Possibile intervento chirurgico, è abbastanza efficace nella lotta contro le vene varicose.

Per una migliore comprensione della gravità di una tale malattia come le vene varicose, le sue conseguenze dovrebbero essere considerate in maggiore dettaglio.

Asterischi dalle vene

Il primo segno di disturbo e la conseguenza cosmetica delle vene varicose possono essere chiamate vene varicose, che in medicina si chiamano telangiectasia. Sono formati come risultato di gonfiore e ulteriore rottura di vasi molto piccoli. Per alcune persone queste stelle sono piccole e per alcune persone formano una rete che copre la pelle delle gambe.

Vale la pena notare che la presenza di tali segni di salute non causerà danni. Gli uomini generalmente non prestano loro attenzione e molte donne lo percepiscono come un difetto visivo. Ma vale la pena considerare quando si verificano, questo è il primo segnale di una violazione della circolazione sanguigna.

Gonfiore e dolore

Un'altra conseguenza che i pazienti con vene varicose sulle gambe molto spesso affrontano. è gonfiore Ma molti non prestano attenzione a questo, scrivendo sulla fatica semplice, soprattutto quando il lavoro è associato a una costante monotona seduta o in piedi. Molto spesso, questo problema preoccupa la sera di quelle donne che amano camminare con le scarpe con i tacchi.

La causa dell'edema alle gambe è che le vene sono stagnanti. I vasi non sono in grado di trattenere tale pressione e secernere fluido nei tessuti. Il risultato di tali processi è l'edema, a volte asimmetrico, cioè, è su una gamba, ma non sull'altra. Dopo un periodo di riposo, il problema scompare.

Nelle fasi iniziali delle vene varicose, il dolore si fa sentire nelle gambe solo di sera, e dopo il riposo scompare. Quando la malattia è nella fase di progressione, il dolore può verificarsi sia durante il giorno che durante la notte. Molto spesso, il dolore è accompagnato da crampi. Questa non è tutte le complicazioni della malattia.

tromboflebite

Un'altra grave conseguenza che può causare vene varicose è una malattia come la tromboflebite. Il suo ovvio sintomo è un forte dolore del muscolo del caviale delle gambe, che è accompagnato dal suo rossore e gonfiore. Sotto tale problema si comprende l'infiammazione della vena, che è affetta da vene varicose, il risultato di questo processo è la formazione di un coagulo di sangue. Un coagulo di sangue è un coagulo di sangue che ostruisce il lume di una vena. È in questa zona che si forma un trombo che si osservano arrossamenti e gonfiori. Se non trattata, la forma acuta sfocia in quella cronica, che è caratterizzata da una serie costante di esacerbazioni e remissioni.

Molto spesso, il processo infiammatorio nelle vene che causa la tromboflebite è il risultato dell'infezione. Un coagulo di sangue può formarsi in seguito all'assunzione di alcuni farmaci, così come i fallimenti nel regime di bere.

La forma più difficile di tromboflebite è la formazione di coaguli nelle vene e nei vasi profondi. Minaccia che possano uscire e con il flusso di sangue entrare negli organi vitali:

Tali processi minacciano la vita del paziente. Vale la pena notare che il trombo è di dimensioni maggiori, maggiore è la probabilità che il paziente muoia. Inoltre, è molto raro che si possa salvare una vita.

L'area della pelle nella zona in cui si è formato un coagulo di sangue, diventa rossa e gradualmente cambia colore in blu. Con il blu, la pelle diventa marrone e iniziano a formarsi macchie marroni a questo punto. La pelle su tali aree diventa molto sottile e secca.

Tali processi sulla pelle causano forte prurito, molto spesso una persona pettina questi posti al sangue. La pelle è ferita, un'infezione può entrare nel sangue e nei tessuti e il processo infiammatorio inizia nella pelle. Tale infiammazione con "disturbo varicoso" è chiamata dermatite congestizia o eczema varicoso.

Dermatite alle gambe

La malattia dermatologica sotto forma di dermatite congestizia indica la seconda fase delle vene varicose. Se il tempo non agisce, la dermatite assume manifestazioni più gravi. Le ulcere trofiche si formano sulla pelle e spesso sanguinano. E parla già della terza fase finale della malattia.

Disabilità come conseguenza delle vene varicose

Al primo stadio di insufficienza varicosa cronica, quando è presente solo la pesantezza delle gambe e del dolore, il paziente può condurre una vita normale, mentre non ha bisogno di alcuna intimo di supporto o compressione.

Nella seconda fase delle vene varicose, le cui principali complicanze sono la presenza di tromboflebiti e dermatiti, il paziente richiede l'uso di biancheria di supporto e il controllo dei carichi sulle gambe.

Nella terza fase della malattia (presenza di ulcere), il paziente perde quasi completamente la sua capacità di lavorare, non può condurre una vita normale. Questo stato suggerisce che richiede la nomina di un gruppo di disabili.

emorragia

Questa conseguenza delle vene varicose, come il sanguinamento, può essere in due forme:

Il sanguinamento si verifica a causa di assottigliamento della pelle, che copre i vasi e le vene colpiti dalla malattia. A causa di alterazioni patologiche nella struttura delle pareti dei vasi sanguigni e delle vene, il sangue che si trova al loro interno penetra nei tessuti ed esce anche in presenza di ulcere.

Conseguenze delle vene varicose durante la gravidanza

Se una donna prima della gravidanza ha già iniziato a sviluppare una malattia come le vene varicose, allora durante il periodo di gravidanza può aspettare varie complicazioni che causerà. Le due opzioni più probabili, ognuna delle quali porta il proprio disagio, e a volte minaccia la vita del bambino e il normale corso della gravidanza:

  • Emorroidi. Questa forma di manifestazione delle vene varicose è caratteristica delle donne incinte, così come quelle persone che conducono uno stile di vita "sedentario" permanente. Le emorroidi sono una conseguenza molto pericolosa delle vene varicose, in quanto possono causare sanguinamento, e nei casi più avanzati, i tessuti rinascono in una formazione maligna.
  • Vene dilatate dell'utero. Questa manifestazione e così spesso durante la gravidanza a causa della pressione del feto sul corpo della donna. Ma con la presenza di vene varicose, il rischio del suo verificarsi aumenta in modo significativo. In totale, le vene varicose dell'utero sono una manifestazione locale delle vene varicose, ma durante la gravidanza minaccia di interrompere. Il trattamento è significativamente complicato dal divieto di molti farmaci che possono influire negativamente sulla condizione del feto. In questi casi, è molto importante essere costantemente sotto la supervisione di un ginecologo e un flebologo.

In conclusione, vorrei dire che "il disturbo varicoso", come viene talvolta chiamato, richiede un trattamento urgente e competente ai primi segni. Solo con una cura adeguata puoi interrompere la sua ulteriore progressione, e quindi rimanere in piedi e non diventare una persona disabile indifesa. Il trattamento delle vene varicose è effettuato da un flebologo, che prescriverà abilmente una serie di misure per condurre un trattamento efficace. Potrebbe essere:

  • Reception venotonikov;
  • L'uso della biancheria intima a compressione;
  • Esercita la fisioterapia.

L'aderenza esatta alle raccomandazioni del medico aiuterà a prolungare la vita e mantenere la loro salute in condizioni eccellenti.

Cosa sono le vene varicose pericolose: tipi e conseguenze

Vene varicose nel nostro tempo - un fenomeno frequente. Le donne, notando una caratteristica rete di vasi gonfiati sulle loro gambe, chiedono se le vene varicose sono pericolose per le condizioni generali del corpo e come proteggersi dallo sviluppo di questa patologia.

Che cosa sono le vene varicose

Le vene varicose o le vene varicose sono chiamate lesioni della parete venosa, che si espande e si ricopre di strati trombotici. Questo processo porta alla formazione di nodi varicosi e trombolie parietali, che possono causare un blocco completo del lume venoso. Simili insuccessi nel sistema circolatorio possono portare a conseguenze fatali sotto forma di infarto, ictus o trombosi mesenterica (blocco dei vasi sanguigni del mesentere).

Circa il 10% della popolazione mondiale ha questa malattia, con la maggior parte dei casi che si verificano nelle donne con più di 30 anni. Le categorie di rischio comprendono le seguenti categorie di popolazione:

  1. Le persone con la pelle bianca Le vene varicose non sono quasi mai state trovate tra i rappresentanti della razza negroide.
  2. Le donne nel periodo di portare un bambino. Durante la gravidanza, l'utero, aumentando di dimensioni, crea un carico aggiuntivo sui vasi della piccola pelvi e degli arti inferiori, che possono scatenare la malattia.
  3. Pazienti con compromissione del sistema endocrino.
  4. Persone che conducono uno stile di vita sedentario e poco movimento. Lo stesso vale per quelle professioni che richiedono una posizione lunga o seduta: baristi, chirurghi, parrucchieri, autisti, cassieri, ecc.
  5. Le persone che nella vita di tutti i giorni indossano indumenti stretti e scomodi che distruggono il normale processo di circolazione sanguigna schiacciando i vasi sanguigni in qualsiasi parte del corpo.
  6. Persone obese
  7. Quelli la cui dieta quasi elimina l'uso di cibi ricchi di fibre.
  8. Forti fumatori e amanti delle bevande alcoliche

Classificazione delle vene varicose

Per molte persone, le vene varicose sono associate a motivi ornati sulla pelle dei polpacci e delle cosce, a frequenti gonfiori e dolore alle gambe. Tuttavia, le vene varicose possono essere localizzate non solo nella regione degli arti inferiori. Per capire quanto possano essere pericolose le conseguenze delle vene varicose, è necessario sapere in quali parti del corpo può svilupparsi e in quale forma.

Le vene varicose possono interessare tutte le vene del corpo umano. La malattia può svilupparsi:

  1. Nei vasi degli arti inferiori in un percorso discendente o ascendente. Nel primo caso, il processo patologico inizia alla bocca della vena safena. Le vene varicose ascendenti nelle gambe si sviluppano da una lesione delle vene nei piedi, il motivo per cui è il funzionamento improprio delle valvole vascolari.
  2. Negli arti superiori. Di norma, questa localizzazione della malattia è un'anomalia congenita, che si manifesta con un gran numero di fistole e aneurismi. In alcuni casi, le cause della patologia sulle mani sono la trombolisi delle vene succlavia o ascellare.
  3. Nel campo degli organi genitali esterni, perineo, glutei. Le emorroidi sono anche un tipo di vene varicose nel retto.
  4. Nella zona addominale. Ad esempio, le vene varicose possono influenzare l'esofago.
  5. Negli organi pelvici. Nelle donne può verificarsi un'espansione patologica dei vasi gonadici o dei plessi venosi intrapelvic. Negli uomini, il processo patologico può svilupparsi sullo sfondo di un'altra malattia - il varicocele.

A seconda della forma delle aree colpite, si distingue una forma di malattia varicosa capillare, a forma di corda e a forma di sacchetto. Esiste anche una classificazione basata sul grado di progressione della patologia. Secondo lei, la malattia può essere:

  • Sottotitoli o intradermici.
  • Con l'assenza di scarica veno-venosa.
  • Segmentale o plurale.

Ogni tipo di vene varicose, creando ostruzioni nel flusso sanguigno in una specifica area del corpo, può essere pericoloso per il funzionamento del sistema circolatorio di tutto l'organismo.

Quale pericolo porta le vene varicose progressive

Il pericolo di vene varicose si trova in complicazioni che possono svilupparsi se il trattamento non viene avviato nel tempo. Ciò che è terribile vene varicose sulle gambe, quindi queste sono condizioni patologiche che sono sorte a seguito della sua progressione:

  1. Il processo infiammatorio delle pareti venose - flebiti.
  2. Thrombophlebitis - la formazione di coaguli di sangue sulla parete venosa sullo sfondo della sua infiammazione.
  3. Formazione di trombi
  4. Embolia polmonare
  5. Vari edema, ulcera trofica, infiammazione della pelle sopra i nodi venosi.

Vale la pena notare che queste condizioni patologiche non si formano nel corso degli anni. Il loro sviluppo potrebbe richiedere non più di pochi giorni. Ecco perché è così importante consultare un flebologo e sottoporsi a un trattamento ai primi sintomi della malattia varicosa.

Gli effetti delle vene varicose sulle gambe e su altre parti del corpo sono deplorevoli.

Infiammazione della parete venosa

L'infiammazione delle pareti venose, o flebiti, si verifica come una complicazione delle vene varicose. Nella maggior parte dei casi, questa patologia si verifica in qualsiasi vaso, situato direttamente sotto la pelle.

Il primo segno che una persona sviluppa la flebite è il dolore doloroso sordo nella zona interessata. Alla palpazione della pelle sopra la nave infiammata, si può sentire il sigillo, che, quando viene toccato, inizia a ferire.

Spesso, la pelle stessa inizia a fare male alla vena. Diventa rosso e caldo al tatto. Se le cause e le conseguenze dell'aggravamento della flebite si sono sviluppate, l'area della pelle sopra l'area interessata diventa scarlatta e calda. Il paziente ha dolore quando tocca l'area infiammata ed esegue movimenti con l'arto.

A causa del grave assottigliamento della parete venosa, può sfondare, causando sanguinamento sottocutaneo. Quindi, al posto del rossore della pelle, appariranno delle macchie marroni. Dopo alcuni giorni, le macchie scompariranno, ma ci sono casi in cui rimangono sulla pelle del paziente per tutta la vita.

Sviluppo della tromboflebite

Ignorare i sintomi della flebite e la mancanza di trattamento può dar luogo a tromboflebiti. In questo caso il malessere, i brividi, la mancanza di appetito saranno aggiunti alla sindrome del dolore. Il rischio di coaguli di sangue nelle vene è 5 volte superiore rispetto alle arterie. E nei vasi venosi degli arti inferiori, la formazione di trombi si verifica tre volte più spesso che in altre vene del corpo.

Spesso il trombo non è attaccato completamente alla parete vascolare, ma solo una piccola parte di essa. Nel processo di circolazione del sangue, un trombo può separarsi dalla parete venosa e spostarsi verso il muscolo cardiaco. Un coagulo di sangue nell'arteria polmonare può essere istantaneamente fatale. Questi casi sono relativamente rari, ma non dovresti escluderli e ignorare il trattamento della malattia.

Trombosi delle vene degli arti inferiori

Che cosa sono le vene varicose pericolose nelle donne, quindi sta facendo funzionare la tromboflebite, che può dare origine alla trombosi. In questa condizione, la formazione di trombi inizia nel lume delle vene profonde. Il pericolo della patologia è grande. Ciò è dovuto all'elevata probabilità di morte del paziente, poiché le vene profonde si collegano direttamente con il muscolo cardiaco e attraverso di esso con l'arteria polmonare.

La trombosi si sviluppa nei vasi dei muscoli del polpaccio. Quindi, le sue prime manifestazioni cliniche: edema improvviso delle gambe alle caviglie, la sensazione di gonfiore dei muscoli delle gambe, che aumenta al momento della loro tensione. I coaguli di sangue possono formarsi nelle vene della cavità addominale. In questo caso, gonfiore e dolore si verificano lungo l'intera lunghezza degli arti inferiori.

A volte il paziente può lamentare dolore alla gamba destra, mentre la malattia colpisce la gamba sinistra o viceversa. Il trattamento della trombosi consiste nel prevenire il passaggio di un coagulo di sangue attraverso il flusso sanguigno. Per questo, possono essere applicati metodi radicali.

Tromboembolismo dell'arteria polmonare

Se così fosse accaduto che il trombo formato si separasse dal muro venoso e si spostasse sul lato dell'arteria polmonare, iniziò lo sviluppo del tromboembolismo e il trombo stesso fu trasformato in tromboembolia. Nell'arteria polmonare, il tromboembolo ostruisce il lume, che riduce notevolmente il numero di globuli rossi che trasportano atomi di ossigeno nell'atrio sinistro. Più grande è la dimensione di un tromboembolus, più difficili sono le conseguenze del processo patologico.

Se ciò accade, il paziente avverte un dolore acuto al petto, inizia a tossire, appare mancanza di respiro, respiro affannoso. Se un coagulo di sangue sufficientemente grande penetra nell'arteria polmonare, la persona può morire sul posto.

La formazione di edema e ulcere trofiche

Oltre alle complicazioni di cui sopra, le vene varicose possono provocare vari tipi di edema. Con le vene varicose degli arti inferiori distinguono il latte e il gonfiore blu. L'edema lattiginoso si verifica quando un coagulo di sangue ostruisce le vene profonde. Questo nome si è gonfiato per due motivi:

  • si verifica più spesso nelle donne nei primi giorni dopo la nascita del bambino;
  • quando gonfiore, la pelle diventa bianco latteo, mentre le gambe iniziano ad espandersi in basso e a dolere.

Ciò che è pericoloso nelle vene varicose degli arti inferiori, è la formazione di edema blu. Lui, come il gonfiore del latte, porta al gonfiore delle gambe, ma in questo caso, la pelle diventa blu-nera. La ragione è la stagnazione, che porta alla mancanza di ossigeno nei tessuti. In questo caso, la pelle del piede diventa fredda.

Se non si inizia un trattamento urgente, l'edema andrà a parti del corpo in buona salute. In questo caso, l'edema sarà accompagnato dalla formazione di ulcere trofiche con contenuti purulenti. Apparendo una volta, un'ulcera trofica può rimanere sul corpo umano per il resto della tua vita. Le cause scatenanti portano alla formazione di cancrena.

Sii attento alla tua salute e ricorda che prevenire è meglio che curare.

Raccomandiamo articoli correlati.

  • Cosa fa il rossore della pelle delle gambe con le vene varicose
    • Rossore della pelle come primo segno di vene varicose
    • Progressione della malattia
    • Localizzazione e comportamento delle macchie rosse
  • Perché le vene varicose riducono le gambe e cosa fare in caso di spasmo
    • Perché le vene varicose riducono le gambe
    • Cosa fare per alleviare o prevenire i crampi
  • Cause delle vene varicose nelle donne, negli uomini e negli adolescenti
    • Cambiamenti nell'apparato della valvola
    • Cosa porta allo sviluppo delle vene varicose
    • Le cause delle vene varicose nelle donne

Per non auto-medicare, consultare uno specialista.

Quali conseguenze dovrebbero essere cauti in presenza di vene varicose sulle gambe?

Contrariamente alla credenza popolare, le vene varicose non sono solo il nemico della nostra bellezza, ma anche una vera minaccia alla salute e persino alla vita. Ogni difetto estetico (retina venosa sulle gambe, vene del ragno o edema) è un'espressione esterna di processi patologici profondi. In caso di trattamento tardivo o scorretto, le complicanze delle vene varicose non tarderanno ad aspettare.

Anche le belle gambe sono assicurate contro gli effetti della malattia.

I segni caratteristici delle complicanze delle vene varicose sono:

  • decolorazione della pelle sulle gambe (in punti di vene allargate);
  • gonfiore pronunciato nella regione della gamba (a volte - coscia);
  • forte dolore ai muscoli del polpaccio (che aumenta con il camminare);
  • dolore delle vene quando premuto;
  • pelle compatta nella regione della gamba inferiore, l'aspetto delle ulcere.

Tipi di complicazioni

Quali sono gli effetti delle vene varicose più comuni? Facciamo conoscenza.

telangiectasia

Teleangiectasia (couperosis) - è un modello vascolare, di colore blu o rosso. Insidiose vene varicose dipingono le gambe delle loro vittime con caratteristici "asterischi", "ragnatele" e "reti", alla vista di cui anche un non-professionista può diagnosticare. Certo, non è lo stesso difetto estetico che è pericoloso, ma l'insufficienza venosa delle gambe, un segno del quale agisce. I compagni tradizionali della malattia sono gonfiore, sensazione di pesantezza e intorpidimento, crampi notturni nei muscoli del polpaccio, ecc.

Trombosi venosa

Tromboflebite delle vene profonde degli arti inferiori

Si verifica a causa della formazione di un coagulo di sangue nel lume delle vene, vale a dire trombo. Nella stragrande maggioranza dei casi, le vene profonde cadono sotto la vista di una trombosi varicosa. Il quadro clinico è caratterizzato da un improvviso e grave gonfiore della gamba, una sensazione di dolore arcuato nei muscoli del polpaccio e della coscia.

Trombomflebit

È una conseguenza della formazione di un grumo di sangue nel letto delle vene safene. I processi di congestione cronica causano trombi di sangue e vasi sanguigni ostruiti formano trombi. La vena varicosa è densa, la sua palpazione è accompagnata da un forte dolore. Arrossamento visibile della pelle intorno La notizia confortante è che i coaguli di sangue nelle vene superficiali non si staccano. Allo stesso tempo, l'ospedalizzazione urgente è necessaria se il trombo avanza verso l'alto lungo la vena safena (o lungo il perforatore).

Camminare sui talloni provoca problemi alle vene

Ulcera trofica

Si forma come conseguenza di una violazione del flusso sanguigno venoso nelle gambe, a seguito della quale soffre l'apporto di strati cutanei. Tra i segni iniziali, ci sono macchie scure sulla superficie del derma, che alla fine si trasformano in ferite di guarigione di lunga durata. Le ulcere della gamba trofica sono un trattamento abbastanza problematico e sono caratterizzate da un lungo periodo di recupero.

È riconosciuto come una delle forme di vene varicose, che è più caratteristica durante la gravidanza, così come con l'obesità, lo stile di vita "seduto" o "in piedi". Le emorroidi sono pericolose con la possibilità di sanguinamento, così come la degenerazione maligna dei tessuti colpiti.

Dilatazione dell'utero

Frequente compagno di gravidanza. Questa è una manifestazione locale di una malattia comune. Oltre alle complicazioni tradizionali, il rischio di aborto viene aggiunto nella "posizione interessante". La situazione è complicata dal divieto di assumere un certo numero di farmaci tradizionali per evitare la tossicità fetale. Ecco perché l'osservazione ravvicinata di un flebologo esperto e ostetrico-ginecologo è semplicemente necessaria per le future mamme e i loro bambini.

emorragia

Può essere espresso in forma sottocutanea ed esterna. La base per il suo verificarsi è l'assottigliamento della pelle, che copre le vene varicose espanse ei nodi. Un fattore significativo sono i cambiamenti patologici nella struttura della parete della nave stessa.

Qual è la previsione?

In relazione agli effetti delle vene varicose, la maggior parte dei pazienti è divisa in due "campi ideologici" opposti. Alcuni, dopo aver appreso quanto siano pericolose le vene varicose, perdono ogni speranza per una vita piena e passano le loro giornate in attesa di imminenti trombosi o ulcere trofiche. Altri, invece, considerano le vene varicose solo come fastidiosi difetti estetici, sapientemente nascosti da lunghi indumenti, e continuano a ignorare le prescrizioni del flebologo. L'esperienza mostra che scegliendo la media aurea nei carichi di tutti i giorni e seguendo precisamente le istruzioni del medico, si può convivere pacificamente con questa grave malattia per molto tempo... Ma se la situazione ha già raggiunto delle vene varicose complicate, vale la pena di prestare particolare attenzione.

Con un favorevole andamento del bianco, un coagulo germina con il tessuto connettivo, seguito dal riassorbimento (ricanalizzazione della nave). Questo può verificarsi spontaneamente o essere una conseguenza della terapia farmacologica. Un risultato indesiderato è il blocco completo del lume venoso con un coagulo e, di conseguenza, l'obliterazione e l'indurimento del paziente con le vene varicose. Con una malattia progressiva, può verificarsi una varicotrombofleite in ascensione, che mostra un ricovero di emergenza. Questa è una malattia molto grave che può portare a embolia polmonare e morte.

Inoltre, in assenza di terapia appropriata possibile occlusione (pervietà compromessa) dei vasi delle gambe. Una significativa violazione del flusso di sangue è spesso la causa dello sviluppo della cancrena. Particolare attenzione dovrebbe essere prestata al trattamento delle ulcere trofiche, che sono piuttosto rare, ma che possono ancora degenerare in tumori maligni.

Di norma, quando la gravidanza non è complicata da altre gravi comorbidità, la prognosi della dilatazione varicosa dell'utero è favorevole.

Come potete vedere, le probabili conseguenze gravi delle vene varicose ci fanno pensare alla prevenzione tempestiva di questa malattia. Parafrasando il proverbio americano in questo caso, possiamo dire che il tempo non è solo il vostro denaro (risparmiato su farmaci costosi), ma anche la salute futura.

Sintomi delle vene varicose (vene varicose) sulle gambe

Le vene varicose sono più comunemente colpite dalle donne, per molte ragioni. La malattia ha diverse fasi di sviluppo, a ciascuna delle quali i sintomi delle vene varicose sono diversi. Nella fase iniziale, sono completamente assenti, i pazienti sono disturbati solo da violazioni di natura estetica.

Che cosa sono le vene varicose?

Le vene varicose (vene varicose) sono un processo patologico caratterizzato da lume dilatato delle vene e alterato deflusso venoso del sangue dalle gambe. Il sistema venoso ha valvole speciali, grazie alle quali il sangue scorre in una direzione (in alto) e non ristagna nelle gambe. La rottura di queste valvole porta a invertire il flusso sanguigno, causando il ristagno del sangue venoso negli arti inferiori e lo sviluppo di sintomi di dilatazione delle varici.

Video: vene varicose e il meccanismo del suo verificarsi nel programma di Malysheva "Per vivere in salute!"

Segni di vene varicose

Di norma, molti di noi presentano vene varicose sotto forma di vene blu dilatate, gonfie e sporgenti nelle gambe. Questa visione si riferisce realmente alla malattia, ma questa condizione è osservata in caso di malattie gravemente trascurate. Inoltre, una tale manifestazione di vene varicose è accompagnata da dolore, pesantezza e affaticamento, gonfiore delle gambe e dei piedi. Portare lo sviluppo della malattia a uno stato simile non ne vale la pena, perché i nodi varicosi provocano trombosi e frequenti infezioni. In questo contesto, vi è spesso un'infiammazione dei vasi sanguigni, che è spesso complicata da coaguli di sangue (tromboflebiti). Lungo il corso dei tronchi venosi, si forma la compattazione dolorosa sotto forma di corde, la pelle perde la sua elasticità e il colore, diventando denso e marrone scuro. Il minimo danno può causare un'ulcera. Con le vene varicose, una donna di 40 anni può diventare disabile.

Stage di vene varicose

Le vene varicose di stadio I - la completa assenza di disturbi, riguardano solo le violazioni estetiche;

Fase II delle vene varicose: si manifesta una sensazione di pesantezza, distensione, convulsioni notturne;

Stadio III delle vene varicose - gonfiore dei piedi e delle gambe, alterazioni della pelle (condensa sulla pelle e nel tessuto sottocutaneo, pigmentazione);

Stadio IV delle vene varicose - violazione del trofismo tissutale, ulcerazione.

I sintomi delle vene varicose

Curvatura, allungamento delle vene dilatate che sporgono al di sopra della superficie della pelle.

Modifiche della pelle. In un primo momento, questa è semplicemente pelle eccessivamente secca, quindi compaiono aree pigmentate, alle quali si uniscono presto dermatiti di varia natura, eczema e ulcere trofiche.

Pain. Il dolore può essere causato da vari motivi, e la sua natura può essere diversa - è dolore caldo e palpitante, dolore mentre cammina, dolore e dolori alle gambe di natura generale, prurito nel tessuto muscolare e crampi durante la notte, dolore lungo i tronchi venosi.

Gonfiore. Si estendono principalmente all'area dei piedi e delle gambe.

Sensazione di pienezza e pesantezza alle gambe.

Per ogni fase dello sviluppo della malattia varicosa è caratterizzata dai suoi sintomi. Nella fase iniziale (quando il flusso patologico del sangue inizia nelle vene profonde e comunicative), la malattia stessa è difficile da diagnosticare come tale, perché la sua caratteristica principale (vene varicose) è assente. Allo stesso tempo, a volte l'affaticamento manifestato, una sensazione di pesantezza e dolore non significativo alle gambe, possono anche essere sintomi della fase iniziale dello sviluppo di tali malattie come l'osteocondrosi lombare, i piedi piatti, le malattie delle arterie. In questa situazione, i pazienti devono visitare uno specialista in vasi, un flebologo e un altro neurologo, osteopata, chirurgo. Per una diagnosi accurata, sono prescritti ecografia e flebografia.

Di solito, una donna inizia a suonare l'allarme quando i vasi sanguigni sottili iniziano a risplendere chiaramente sotto la pelle delle cosce o delle gambe, o appaiono improvvisamente brutti striature rosse o bluastre o disegni e il loro aspetto non è necessariamente accompagnato da disagio. Inoltre, il pattern vascolare sulla pelle è migliorato, la pelle cambia, diventa bluastra e poco attraente. Nella speranza di liberarsi di uno spiacevole difetto estetico, le donne visitano uno specialista.

Video: Come non perdere i primi sintomi delle vene varicose nel programma "Altre notizie"

Solo l'aspetto del sintomo principale della malattia - i nodi varicosi sporgenti (o nodo) sulla superficie interna delle gambe o delle cosce, inizia a suggerire una donna all'idea che lei non stia bene con le vene. Ma il momento è già mancato, la malattia si sviluppa e progredisce. Una lunga permanenza sulle gambe per un giorno o una lunga camminata causa la comparsa di altri sintomi delle vene varicose: stanchezza, pesantezza, sensazione di scoppio, di solito nella zona del polpaccio, dolore nella zona delle vene dilatate di natura acuta o dolorante. Questi sintomi della malattia si aggiungono edema (nel tardo pomeriggio, al passaggio del mattino) e crampi notturni dei muscoli del polpaccio. Inizialmente, tali sintomi si verificano periodicamente e passano dopo un buon riposo. La speranza per il recupero non ne vale la pena, la malattia in assenza di trattamento progredisce. In generale, ricorda che se le vene varicose si sono manifestate, non può essere curata per sempre, puoi solo prevenire le complicazioni sviluppando e ritardando o prevenendo un intervento chirurgico, il che, tra l'altro, non è una garanzia per sbarazzarsi della malattia per sempre, ma produce un effetto a lungo termine.

Man mano che la malattia si sviluppa, tutti i sintomi di cui sopra cominciano ad apparire più spesso e sono più acuti, e le vene intradermiche arricciate blu scuro che sporgono sopra la pelle delle gambe e dei piedi sotto forma di grappoli d'uva appaiono ulteriormente e diventano più comuni. Il dolore si inarca, si sente la febbre, il gonfiore diventa un evento comune.

Inoltre, i cambiamenti nella pelle si uniscono ai sintomi della malattia, diventa eccessivamente secca, diventa di colore scuro e i disturbi trofici (eczema che non guarisce da molto tempo, ulcere) cominciano a essere osservati un po 'più tardi. Il dolore in questa fase diventa insopportabile. La malattia è considerata molto trascurata, il trattamento delle vene varicose nelle gambe in questo caso è solitamente di natura operativa. Quale tecnica verrà applicata, il phlebologist e il chirurgo vascolare decideranno in ogni caso individualmente. I metodi di trattamento non chirurgici sono utilizzati nelle prime fasi dello sviluppo delle vene varicose senza cambiamenti significativi della pelle.

Cause delle vene varicose nelle gambe

  1. Predisposizione genetica.
  2. Sesso del paziente.
  3. Gravidanza.
  4. Accettazione di farmaci ormonali e contraccettivi.
  5. Eccessivo esercizio intenso o frequente.
  6. Professione, che implica lavoro da seduti o da tempo in piedi sui suoi piedi.
  7. Non una dieta sana.
  8. Sovrappeso, obesità.
  9. Indossare abiti e scarpe scomode e aderenti.
  10. L'inattività fisica.
  11. Debolezza congenita della parete vascolare
  12. Disturbi immunitari ed endocrini.
  13. Violazioni dell'apparato valvolare del sistema venoso.
  14. Violazioni del flusso sanguigno.

Quando dovrei vedere un medico immediatamente?

Se compaiono i seguenti sintomi, dovresti consultare immediatamente un medico:

  1. Se il dolore alla gamba è aumentato, è impossibile alzarsi, mentre la pelle è calda al tatto.
  2. Se il respiro affannoso è apparso improvvisamente, non c'era abbastanza aria, è apparsa la debolezza.
  3. Se il sangue fuoriesce da un'area della pelle interessata.

Conseguenze delle vene varicose sulle gambe

Dermatite ed eczema.

La malattia infiammatoria si verifica sullo sfondo del ristagno del sangue venoso negli arti inferiori. Appare sulla pelle sotto forma di lesioni arrossanti che presentano bordi irregolari e sono accompagnate da un forte prurito, oltre alla comparsa di piccole crepe e bolle.

Ulcera trofica

Si presenta sullo sfondo dell'eczema ed è caratterizzato dall'apparizione sul piede di una singola ferita dolorosa che non guarisce da molto tempo, in fondo alla quale può verificarsi il pianto. La pesantezza nelle gambe aumenta, il paziente non può sopportare a lungo.

Tromboflebite acuta.

È espresso in infiammazione del muro di una vena varicosa, accompagnato dalla formazione di un trombo nel suo lume. La malattia è caratterizzata da dolore severo in qualsiasi posizione, arrossamento, febbre, sigilli lungo le navi localizzate per via sottocutanea. A volte i coaguli di sangue si dissolvono, ma più spesso accade che il lume della vena si sovrapponga completamente, creando il rischio di obliterazione e indurimento della vena colpita.

Con l'ulteriore progressione della malattia, vengono creati prerequisiti per lo sviluppo della varicotromboflebite ascendente e della lebotrombosi, quest'ultima colpisce il sistema delle vene profonde, causando il tromboembolismo dell'arteria polmonare. Se non trattato, è possibile interrompere il deflusso di sangue e lo sviluppo di cancrena.

Vene varicose rotte.

Manifestato da gravi emorragie, richiede un intervento medico immediato.

Vene varicose

Vene varicose - uno stiramento patologico delle pareti delle vene periferiche, accompagnato da insufficienza dell'apparato valvolare e una violazione del flusso sanguigno locale. Le navi alterate sembrano dilatate, tortuose, gonfiate sotto forma di nodi superficiali. Il sito principale della lesione è le vene degli arti inferiori. La prima lamentela del paziente può essere limitata a un difetto estetico sotto forma di reticolo vascolare. Sullo sfondo della progressione della malattia, si uniscono una sensazione di pesantezza alle gambe e crampi.

Le vene varicose di solito hanno più probabilità di disturbare le donne. La localizzazione più comune sono le vene sottocutanee delle gambe, un po 'meno spesso i fianchi. Esiste un gruppo di fattori che provocano uno stiramento patologico della parete vascolare: a partire da influenze esterne, per finire con una predisposizione genetica. Vale la pena maggiori dettagli sulle cause delle vene varicose sulle gambe.

motivi

Sullo sfondo delle violazioni dell'apparato valvolare e dell'aumento del volume del flusso sanguigno, si verifica un'espansione costante del lume vascolare. La struttura delle pareti venose comprende il tessuto connettivo, che, con uno stiramento eccessivo, non è in grado di ridursi al suo stato originale.

I sintomi delle vene varicose delle vene colpite degli arti inferiori stanno progredendo: il sangue che si muove attraverso i vasi allungati subisce una stagnazione, mettendo ancora più pressione su di essi. Questo, a sua volta, porta a violazioni del trofismo dei tessuti circostanti.

principale

Le cause delle vene varicose sono numerose e possono essere combinate tra loro.

I fattori principali includono:

  • Caratteristiche dell'attività fisica. Le vene varicose si trovano spesso negli uomini impegnati nel sollevamento pesi costante (facchini). Le persone delle professioni associate alla posizione prolungata sulle gambe (parrucchieri), la postura seduta (impiegati) sono soggette alla malattia.
  • L'obesità. Preoccupa un numero significativo di sovrappeso.
  • Cambiamenti ormonali. Ad esempio, le cause delle vene varicose nelle donne sono una diminuzione del tono vascolare durante la gravidanza sullo sfondo della produzione di progesterone, l'assunzione di farmaci ormonali.
  • Eredità. Ci sono casi di ereditarietà delle caratteristiche strutturali del tessuto connettivo, che aumentano la probabilità di sviluppare vene varicose.

secondario

Entrambe le peculiarità dello stile di vita e alcuni tipi di malattie possono aggravare il flusso sanguigno venoso alterato.

Cause secondarie delle vene varicose:

  • Scarpe scomode, sintomi di vene varicose nelle donne (pesantezza alle gambe, crampi, rete vascolare) - una conseguenza frequente del camminare prolungato con i tacchi alti.
  • Indumenti eccessivamente stretti
  • Esercizio irrazionale (barra di sollevamento).
  • Malattie degli organi e dei sistemi interni - vene varicose dovute a grave insufficienza cardiovascolare cronica.
  • Shunt artero-venosi: trasferimento patologico del sangue arterioso nel letto venoso.
  • Formazioni che spremono i vasi circostanti.
  • Lo stress a causa di un disturbo generale nella regolazione del tono arterioso e venoso.

palcoscenico

Le vene varicose negli arti inferiori non sono una patologia istantanea, ma un processo graduale, in via di sviluppo. Nella pratica medica utilizza diversi tipi di classificazioni.

Il più semplice e universale è diviso in 3 gradi:

  1. Compensazione - piccoli difetti estetici senza lamentele tipiche.
  2. Sottocompensazione - la progressione della stagnazione, lo sviluppo dei sintomi classici.
  3. Scompenso - l'aggiunta di complicanze delle vene varicose.

La classificazione clinica sviluppata nel 2000 è richiesta tra gli specialisti.

Le vene varicose nelle gambe comprendono 4 fasi:

  1. Vene varicose delle vene sottocutanee o intradermiche, non accompagnate da una violazione della secrezione di sangue venoso.
  2. Vene varicose segmentali con scarico del sangue venoso nelle vene degli arti inferiori (superficiali, perforate).
  3. Vaste vene varicose con lo stesso scarico della fase precedente.
  4. Scarico di sangue venoso in vasi profondi.

sintomi

Il decorso clinico delle vene varicose dipende direttamente dallo stadio della malattia. Nelle prime fasi della denuncia si riferiscono solo a difetti esterni sotto forma di vene varicose e asterischi sulle zampe.

Più tardi si uniscono i seguenti sintomi:

  • Vene superficiali varicose, la comparsa di nodi vascolari sottocutanei.
  • La sensazione di pesantezza, rapida stanchezza delle gambe.
  • Edema degli arti inferiori, spesso asimmetrico.
  • Sindrome del dolore, fino ai crampi, particolarmente pronunciata alla fine della giornata.

Le vene varicose, se non iniziano il trattamento, possono ulteriormente causare disturbi metabolici nei tessuti circostanti. Inizialmente, questo si manifesterà sotto forma di secchezza, pigmentazione della pelle. Nella fase di decompensazione compaiono ulcere trofiche che guariscono con difficoltà.

Quale medico cura le vene varicose

Se i sintomi si verificano, le vene varicose sospette sulle gambe dovrebbero consultare un flebologo. Lo specialista determinerà la gravità della malattia e prescriverà un trattamento conservativo.

Se ci sono indicazioni per la chirurgia, il flebologo dirige il paziente a un chirurgo vascolare.

diagnostica

Stabilire il fatto della malattia è un esame abbastanza normale da un flebologo.

Per chiarire lo stadio delle vene varicose e determinare le tattiche di trattamento, vengono utilizzati i seguenti metodi di ricerca:

  • Esame del sangue clinico e biochimico - incluso nel minimo standard.
  • Ecografia Doppler: valutazione della permeabilità vascolare, stato generale del flusso sanguigno.
  • Scansione ad ultrasuoni duplex: combina l'imaging ecografico e l'ecografia tessutale standard.
  • Rheovasography - valutazione del livello di dinamica haemo delle estremità.
  • Angiografia: esame radiografico invasivo, basato sull'introduzione nel vaso di un agente di contrasto.

trattamento

Vene varicose nelle gambe - una patologia, nella lotta contro la quale richiede un approccio integrato. Il tipo di trattamento dipende dallo stadio della malattia. Le fasi iniziali sono limitate alla nomina di farmaci e procedure non invasive. Con la progressione delle vene varicose ricorrere alla chirurgia.

farmaci

Un certo numero di farmaci può essere considerato non solo come parte della terapia conservativa, ma anche come farmaci profilattici per la prevenzione delle vene varicose o delle sue complicanze. I mezzi sono disponibili in diverse forme: unguenti, gel per uso esterno, compresse, capsule. Il ricevimento di uno qualsiasi dei farmaci deve essere concordato con il medico.

Dolore alle gambe, gonfiore con le vene varicose - sintomi che nelle prime fasi sono suscettibili di successo alla terapia conservativa. Farmaci prevalentemente usati con effetti anti-infiammatori venotonici, anticoagulanti e moderati.

Il trattamento di solito inizia con i seguenti rimedi locali:

  • Sulla base della troxerutina - Troxevasin.
  • Con eparina di sodio - Lioton, Trombless.
  • Combinato - Indovazin (questo è troxerutin con indometacina).

Per somministrazione orale:

procedure

Il trattamento delle vene varicose degli arti inferiori si basa sui seguenti meccanismi: miglioramento del flusso sanguigno regionale attraverso l'attività fisica, vasocostrizione artificiale mediante compressione esterna o blocco completo del lume della vena interessata.

Metodi non invasivi:

  • Ginnastica terapeutica
  • Indossare maglieria a compressione.

Procedure invasive:

  • Scleroterapia. Basato sull'introduzione nella vena di una sostanza con proprietà adesive. Il vaso sclerosed è spento dal flusso sanguigno generale. La manipolazione è indicata per i sintomi iniziali delle vene varicose degli arti inferiori. Non adatto per rimuovere nodi troppo grandi. Maggiori informazioni sulla scleroterapia →
  • Ozono terapia Il principio è simile al metodo precedente. L'introduzione dell'ozono aiuta nella lotta contro le vene dei ragni.

Metodi popolari

L'uso di fondi in questa categoria richiede una conversazione obbligatoria con il medico. Le ricette tradizionali possono ridurre i sintomi della malattia varicosa, ma non completamente curare. Per questo motivo, dovrebbero essere considerati solo come un aiuto.

Esempi di ricette:

  • Mettete 3 mele in acqua bollente, coprite con un coperchio e lasciate riposare per 4 ore. Le mele fracassate si rompono, si lasciano in una casseruola, si mescolano. Strain. Nella soluzione risultante prima dell'uso aggiungere il miele (1 cucchiaio da tavola). Prendi mezza porzione prima di un pasto.
  • Unguento all'arachide. Proporzioni: 5 frutti di castagna, 5 cucchiai di fiori, 500 ml di base (olio vegetale o vaselina). Raw grind, mescolare tutti gli ingredienti. Mettere in un bagno d'acqua, mantenere non più di 3 ore. Strain. Maggiori informazioni sull'uso dell'ippocastano per il trattamento delle vene varicose →

chirurgia

Il trattamento chirurgico è l'opzione di scelta nei casi in cui i metodi terapeutici di trattare le vene varicose non sono efficaci. Attualmente sono state sviluppate diverse tecniche chirurgiche che differiscono nel grado di invasività.

Tipi di procedure per aumentare il volume dell'intervento chirurgico:

  1. Coagulazione laser dei vasi della gamba. Diviso in endovasal e senza contatto. Nel primo caso, stiamo parlando di installare un coagulatore di fibra laser nel lume del vaso interessato in anestesia locale, nel secondo caso, utilizzando un laser senza disturbare l'integrità della pelle. Lo scopo della tecnica è di cauterizzare l'area interessata. Adatto per i casi in cui le vene varicose non superano i 10 mm di diametro. Maggiori informazioni sulla coagulazione laser →
  2. Flebectomia. È un metodo chirurgico radicale per rimuovere le vene varicose. Il trattamento si basa sulla rimozione immediata della nave interessata. Viene eseguito in anestesia generale in sala operatoria. Maggiori informazioni su flebectomia →

complicazioni

Quali sono le vene varicose nelle gambe? Questa è inizialmente una malattia da basso sintomo, che è piena di serie complicazioni man mano che progredisce. Va inteso che le vene gonfie rappresentano una potenziale minaccia per la salute generale.

flebite

È un'infiammazione della parete venosa. La flebite è causata dal suo eccessivo stiramento e, di conseguenza, da un microtrauma del rivestimento interno della nave. È la complicazione più comune delle vene varicose localizzate sulle gambe. I sintomi di solito appaiono in modo asimmetrico.

La prima lamentela che può spingere i sospetti è la comparsa di un dolore sordo e doloroso, aggravato dal contatto con l'area interessata. Il sito di infiammazione è compattato, la pelle diventa iperemica, calda al tatto. Con lo sviluppo della flebite acuta, il dolore diventa bruciante, intollerabile, la copertura sopra il punto dolente assume un colore rosso vivo.

tromboflebite

La complicazione specificata delle vene varicose si verifica, di norma, dopo quella precedente. Il meccanismo di occorrenza è la formazione di un coagulo di sangue nella parte infiammata della vena. Un pericolo particolare è un trombo galleggiante. Una parte di essa è fissata alla parete vascolare e l'altra oscilla liberamente nel lume nel tempo con il movimento del flusso sanguigno. Formata da una vena varicosa, la "coda" rischia di lacerarsi e muoversi verso il cuore.

I sintomi tromboflebitici delle vene degli arti inferiori sono simili ai segni di flebite. Ipertermia, brividi e debolezza possono anche unirsi a loro. Dato il potenziale pericolo di una tale condizione, se hai questi disturbi, dovresti consultare un medico il prima possibile.

phlebemphraxis

Una complicazione delle vene varicose causata da un coagulo di sangue che entra nel lume delle vene profonde. La sintomatologia dipende dalla posizione del coagulo di sangue. Se, ad esempio, si forma a livello del muscolo gastrocnemio, la sensazione della sua distensione disturba, il gonfiore si diffonde alla caviglia. Edema e dolore si diffondono in tutto l'arto inferiore quando un coagulo di sangue colpisce la rete venosa a livello della cavità addominale.

La flebotrombosi è spesso difficile da diagnosticare. I sintomi di questa complicanza delle vene varicose hanno spesso un quadro clinico sfocato e la patologia si manifesta già sotto forma di alcune condizioni potenzialmente letali. Con la rilevazione tempestiva delle complicanze, il medico può ricorrere non solo a trattamenti conservativi, ma anche chirurgici.

Tromboembolismo dell'arteria polmonare (PE)

Il coagulo di sangue che fuoriesce dal muro venoso si sposta verso il cuore destro, quindi viene spinto nell'arteria polmonare, causando il blocco dei suoi rami. A seconda del calibro delle navi colpite, il decorso della patologia varia da asintomatico a acuto, fulminante.

Segni di embolia polmonare:

  • Mancanza di respiro improvvisa - il paziente "cattura" l'aria con la sua bocca, come un pesce.
  • Tachicardia.
  • Sindrome algica, caratterizzata da dolori simili all'attacco cardiaco.
  • Debolezza generale
  • Aumento della temperatura a numeri subfebrilati (37-38 ° C).
  • Cianosi della pelle, tonalità di ghisa.
  • Tosse.
  • Emottisi.

Questa conseguenza delle vene varicose è in pericolo di vita e richiede l'adozione di misure di emergenza. Il trattamento viene eseguito nell'unità di terapia intensiva.

Oltre alle complicazioni di cui sopra, possono verificarsi altri effetti delle vene varicose:

  • Le ulcere trofiche sono uno dei sintomi più recenti delle vene varicose.
  • Sanguinamento da una vena strappata.
  • Dermatite.

prevenzione

La malattia può essere prevenuta anche prima che compaiano i sintomi delle vene varicose.

Le misure di prevenzione includono:

  • Corretta distribuzione dell'attività fisica. Si raccomanda di alternare il camminare con il sedile. Con un'elevata predisposizione alle vene varicose, è necessario escludere il sollevamento di carichi pesanti, il lavoro associato alla prolungata posizione in piedi.
  • Indossare scarpe e vestiti comodi. L'altezza del tacco consentita non supera i 4 cm.
  • Correzione del peso corporeo. Peso normale - un indicatore che riduce significativamente la probabilità di sintomi di vene varicose.
  • L'uso di calze a compressione (come prescritto dal medico). Quando una sensazione di pesantezza, affaticamento delle gambe sullo sfondo di attività fisica, lavoro associato a un prolungamento in piedi, stiamo parlando di biancheria intima di 1 grado di compressione.
  • Massaggio plantare (solo in assenza di varici pronunciate). Puoi farlo da solo.

Quali sono le vene varicose? Questo è un allungamento delle pareti delle vene periferiche, il cui verificarsi è in gran parte dovuto alle peculiarità dello stile di vita. Nelle fasi iniziali crea l'illusione di "innocuità". Tuttavia, sottovalutare l'astuzia delle vene varicose è piena di complicazioni difficili da eliminare. Con l'aiuto di semplici misure preventive, è possibile prevenire non solo la patologia stessa, ma anche evitare le sue pericolose conseguenze a lungo termine.

Articoli Su Varici