Tromboflebite delle vene profonde e superficiali: acuta e cronica. Diagnosi, trattamento, prevenzione

Tra le malattie vascolari, ce n'è una che i medici considerano la più insidiosa, con conseguenze difficilmente prevedibili. Questa è tromboflebite degli arti inferiori. Questo è il nome del processo infiammatorio delle pareti venose, che porta alla formazione di un trombo nel lume venoso. La malattia che si sviluppa nei vasi delle gambe è la forma più comune. Ma a volte (anche se molto meno spesso) si trovano altre forme di essa: tromboflebiti degli arti superiori, nonché regioni cervicali e toraciche.

Ogni persona ha una rete di vene localizzate sulla superficie (sotto la pelle) e nascoste in strati più profondi. A seconda di questo, ci sono due tipi di malattia:

  1. Tromboflebite delle vene profonde degli arti inferiori (la sua designazione medica è la flebotrombosi);
  2. Tromboflebiti delle vene sottocutanee e superficiali.

A volte le pareti dei vasi venosi si infiammano e non si forma un coagulo di sangue. In questo caso, la malattia è chiamata flebite.

Le cause della malattia

Le cause della tromboflebite: molto. Ma i seguenti sono considerati di base:

  • Predisposizione genetica (ereditaria) alla coagulopatia (formazione di trombi) e allo stato di trombofilia.
  • Spesso la causa dell'infiammazione è la lesione della parete venosa.
  • Una causa comune è la malattia delle vene varicose, che causa una diminuzione della velocità del flusso sanguigno attraverso le vene, che porta al ristagno di sangue nei vasi.

Inoltre, la tromboflebite può verificarsi dopo l'infezione dall'esterno. Un esempio di tale caso è descritto nel video qui sotto:

La gravità della malattia

Una caratteristica della malattia è che i sintomi della tromboflebite si manifestano più spesso quando la malattia si è già diffusa in vaste aree. E nella fase iniziale, la maggior parte dei pazienti non sospetta nemmeno che il loro corpo sia in pericolo, il che consiste nel sollevare il trombo troppo in alto. Ciò aumenta significativamente la probabilità della sua separazione, dopo di che viene inviato al "nuoto libero" attraverso il sistema vascolare. È impossibile prevedere il suo movimento. Il più pericoloso è l'ingresso di un trombo distaccato nei vasi sanguigni dei polmoni, che porta a un'embolia (sovrapposizione) dell'arteria dell'apparato respiratorio. Questo può causare la morte istantanea (improvvisa).

Espansione, trombo interessa (e può successivamente portare a blocco) le vene principali. Qual è la causa dell'insufficienza venosa cronica? In questo caso, il trattamento della tromboflebite è significativamente complicato.

I sintomi della tromboflebite

L'inizio dell'infiammazione nei vasi venosi è indicato dai seguenti segni che la maggior parte delle persone non presta sempre attenzione a:

  1. Leggero gonfiore delle gambe;
  2. Dolore al polpaccio,
  3. Sensazione di bruciore e pesantezza alle gambe.
  4. Arrossamento della pelle

Nella maggior parte dei casi, i pazienti cercano aiuto medico quando la malattia progredisce. Questo aumenta il gonfiore delle gambe, nella zona della formazione di una pelle coagulo di sangue diventa una tinta bluastra. In negligenza, l'arto può diventare nero. Un coagulo di sangue è solitamente localizzato nelle vene della coscia, della gamba o della caviglia.

Tromboflebiti delle vene superficiali (a sinistra) e delle vene profonde (a destra)

Gruppi di rischio

Ci sono alcune categorie di persone che i medici fanno riferimento al cosiddetto gruppo di rischio. Hanno la più alta probabilità di tromboflebite. Questi includono:

  • Persone che trascorrono molto tempo in una posizione seduta (fissa), viaggiando in aereo o guidando una macchina.
  • Colui che ha subito un intervento chirurgico ed è costretto a osservare per lungo tempo un riposo a letto fisso.
  • Soffrire di vene varicose.
  • Pazienti con sindrome antifosfolipidica, iperomocisteinemia (coagulazione del sangue accelerata).
  • Donne incinte Il rischio di tromboflebite aumenta durante il parto.
  • Thrombophlebitis è un compagno frequente di persone obese obese.
  • Le persone della vecchiaia, conducendo uno stile di vita sedentario.

Video: tromboflebite superficiale e profonda

Esistono diverse sottospecie di tromboflebiti:

Tromboflebite acuta

Segni di tromboflebiti si manifestano più chiaramente nel decorso acuto della malattia, che inizia con la comparsa di un forte dolore lungo la direzione del flusso sanguigno verso la vena colpita. Allo stesso tempo, un cambiamento nel colore della pelle è evidente. Diventa cianotico con una griglia espansa di vasi sanguigni sulla superficie. Sullo sfondo dell'aumento della temperatura corporea, la gamba malata rimane fredda. Dolore, come se la scoppiasse. Istintivamente, il paziente cerca di tenerla in una condizione elevata, cercando di ridurre il dolore.

Ai primi sintomi di tromboflebite acuta, dovresti chiamare immediatamente un dottore e mettere a letto il paziente. In questo caso, prima dell'arrivo dei medici, è severamente vietato eseguire qualsiasi trattamento (unguento per sfregamento, eseguire procedure di massaggio, applicare impacchi, ecc.). Ciò potrebbe innescare la separazione di una parte di un coagulo di sangue e il suo ingresso nei polmoni o in altri organi interni.

Separazione di un coagulo di sangue durante l'esacerbazione della tromboflebite

Inoltre, la forma acuta di tromboflebite si trasforma molto velocemente in complicazioni - tromboflebite gangrenosa o ischemica, catarro bianco o blu. Sono accompagnati da un aumento del dolore e aumentando, letteralmente ogni minuto, gonfiore. La pelle diventa prima pallida, poi acquisisce una tonalità viola. Pertanto, l'assistenza medica più rapida è fornita, maggiore è la probabilità di evitare conseguenze gravi.

trattamento

Il trattamento della forma acuta della malattia viene selezionato in base allo stato delle navi, alla natura del decorso della malattia, alla posizione del trombo. Di solito, per questo viene utilizzata una terapia conservativa, che include un trattamento locale e generale. I pazienti con diagnosi di tromboflebite acuta dell'avambraccio e della gamba possono essere trattati su base ambulatoriale. Per tutti gli altri tipi, i pazienti vengono inviati all'ospedale. Sono assegnati al riposo a letto, la gamba del paziente è in uno stato sollevato.

La terapia locale include le seguenti procedure:

  1. L'imposizione di uno degli unguenti: Vishnevsky, butadion, o eparina.
  2. Impacchi semi-alcolici o trattamento a freddo, con bendaggio elastico obbligatorio.
  3. Per somministrazione orale farmaci raccomandati per migliorare la microcircolazione, come flexital, theonic, trental, ecc.
  4. Indometacina, carillon, aspirina, ecc. Sono prescritti come inibitori.
  5. Per la correzione del disturbo del flusso sanguigno nelle vene, escuzane, troxevasin, venarouton, detralex possono essere utilizzati.
  6. Preparati per l'anestesia, riducendo il processo infiammatorio e riducendo la temperatura - analgin, reopirina, butadione, ecc.
  7. Per desensibilizzazione - Suprastin, Dimedrol, ecc.

Dopo aver rimosso il processo infiammatorio acuto, si raccomanda un trattamento fisioterapico con lampada Solux, correnti diametriche, UHF per aumentare l'efficienza del riassorbimento del trombo. La ionoforesi con eparina, enzimi proteolitici (chimotripsina, tripsina, ecc.), Nonché con ioduro di potassio, dà buoni risultati. La compressione elastica deve essere continuata per altri due mesi dopo il completamento del trattamento principale, durante l'assunzione di preparazioni flebodinamiche.

L'intervento chirurgico viene effettuato in casi di emergenza, con le seguenti indicazioni:

  • Tromboflebite ascendente della sottocutanea, grande o piccola vena superficiale in forma acuta, con posizione nella parte superiore o nella parte centrale della coscia.
  • La minaccia di embolia polmonare.
  • Coagulo di sangue fusione di essudato purulento.

Nel trattamento della tromboflebite ascendente si usa anche l'obliterazione laser, la cui essenza è nel riscaldare la parete venosa appena sopra il trombo. Ciò consente di rimuovere i nodi venosi anormali dai grandi vasi, arrestando la crescita di un coagulo di sangue con il processo infiammatorio. L'eliminazione della probabilità di spingere un coagulo di sangue all'interno dei vasi è facilitata da un metodo alternativo di conduzione di un raggio laser diretto opposto al movimento del flusso sanguigno. È unico in questo momento.

Con la tromboflebite, un metodo efficace ascendente che non consente a un trombo di svilupparsi e penetrare in vasi situati in profondità è un'operazione associata alla legatura del sito in cui la vena superficiale diventa profonda. Si chiama crosssectomy. La manipolazione viene eseguita utilizzando l'anestesia locale in regime ambulatoriale.

Tromboflebite post-iniezione

Durante la sclerotizzazione dei vasi sanguigni colpiti da vene varicose, a volte c'è una violazione della tecnica di esecuzione della scleroterapia compressiva. Allo stesso tempo, una ridotta compressione della vena nel sito di iniezione (iniezione) di sclerosante porta spesso a infiammazione. Un trombo comincia a formarsi nel lume delle vene, con la minaccia di passaggio a una successiva embolia polmonare. Questa complicanza è chiamata tromboflebite postiniezione. Per evitarlo, si consiglia di rafforzare la compressione utilizzando gommapiuma e cuscini in lattice, nonché bende adesive per scopi speciali.

Forma di post-iniezione sull'esempio del braccio, a causa dell'introduzione di un catetere

In particolare, la compressione insufficiente determina l'insorgenza di ematomi per via endovenosa, che assomigliano a sezioni di vene con coaguli di sangue. Nel loro lume è visibile la massa, tipo catramoso, come parte di quello sclerosante e coaguli di sangue. Si tratta di ematomi endovenosi che portano a tromboflebite acuta.

Il trattamento della tromboflebite post-iniezione è l'applicazione di medicazioni con unguenti medici, l'uso della compressione elastica e farmaci appropriati (come nella forma acuta). A volte, una vena speciale per incidere viene fatta in vena per rimuovere la massa sclerosante.

Tromboflebite cronica

La tromboflebite cronica, contrariamente alla forma acuta, non ha segni e sintomi pronunciati. In questa forma della malattia, i dolori sono periodici, per lo più disturbati dopo il carico sulle gambe (camminare a lungo, ecc.). A riposo, praticamente assente. L'edema è anche insignificante. Pertanto, una persona non ha fretta di cercare aiuto medico.

Nel trattamento della forma cronica, si usa un unguento per la tromboflebite, si raccomanda una compressione elastica costante con bendaggi o calze speciali, esercizi di fisioterapia, procedure fisioterapiche e trattamenti presso località balneari e bagni di fango.

Tromboflebiti delle vene superficiali affette da vene varicose

Una delle forme acute più comuni della malattia è un tipo varicoso di tromboflebite, che è accompagnato da intenso dolore, arrossamento nella direzione della vena, raggiungendo la zona inguinale. In questa forma della malattia, un marcato edema circonda la vena con coaguli di sangue, e diventa esso stesso teso. Man mano che si sviluppa il trombo, l'edema si sposta verso le vene più profonde, che è un sintomo molto pericoloso. Il sintomo principale di questa forma di tromboflebite è il dolore grave mentre si cammina, così come qualsiasi contatto con la vena varicosa. La malattia è accompagnata da febbre e debolezza, che ricorda i sintomi di un comune raffreddore.

Le vene varicose e le tromboflebiti sono malattie correlate. Spesso le vene varicose provocano lo sviluppo di coaguli di sangue nelle vene superficiali e profonde, poiché sono caratterizzate da una lenta velocità del flusso sanguigno nei nodi principali. In questo caso, la tromboflebite è la complicanza più grave delle vene varicose. È molto più comune nel tromboembolismo dell'arteria polmonare e diventa la causa della sindrome post-trombotica.

Nel trattamento della tromboflebite causata dalle vene varicose, la terapia antinfiammatoria viene utilizzata per alleviare il dolore e ridurre il processo infiammatorio. Comprende unguenti ormonali, compresse al 50% di alcol, nonché candele con diclofenac o butydione.

Un ostacolo alla transizione delle tromboflebiti nelle vene, situate negli strati più profondi, è la compressione elastica con biancheria intima speciale (calze, collant) o bende. Per ridurre il gonfiore e l'infiammazione vengono prescritti farmaci per migliorare la circolazione del sangue - anicex, detralex, ecc.

Tromboflebite durante la gravidanza

La gravidanza è il periodo in cui una donna è più spesso esposta a malattie come le vene varicose degli arti inferiori e le tromboflebiti. Ciò è dovuto all'aumento della pressione intrauterina e ai cambiamenti fisiologici nella composizione del sangue. La tromboflebite è più pericolosa nei primi giorni del periodo postpartum. Poiché la maggior parte delle complicazioni sotto forma di tromboembolia si verifica proprio dopo il parto. Il parto è un enorme sovraccarico nel lavoro del sistema vascolare.

  • Innanzitutto, la pressione all'interno della cavità addominale sale da due a tre volte.
  • In secondo luogo, il bambino, passando attraverso il canale del parto, serra le vene del bacino per diversi momenti con la testa.
  • Allo stesso tempo, il tono delle pareti delle vene localizzate sulle gambe diminuisce bruscamente e si verifica la loro espansione.

Tutto ciò porta alla rottura del flusso sanguigno naturale negli arti inferiori e alla formazione di coaguli di sangue.

I primi segni di vene varicose si notano di solito nel secondo trimestre di gravidanza, quando la gestante inizia a ingrassare sensibilmente. All'inizio è la comparsa di vene varicose sulla pelle della gamba, delle cosce o delle caviglie, poi le vene aumentano e il dolore si manifesta. Le gambe di sera cominciano a gonfiarsi sempre di più, a volte ci sono delle convulsioni.

Non appena si manifestano questi sintomi, è necessario consultare immediatamente un flebologo. Condurrà una scansione a colori duplex, al fine di esaminare lo stato del sistema circolatorio e fornire raccomandazioni su come prevenire lo sviluppo di una forma più grave della malattia ed evitare trattamenti complicati.

Durante questo periodo, la prevenzione della tromboflebite è molto importante, che include quanto segue:

  1. Dal momento dei primi sintomi e fino alla nascita, è necessario indossare indumenti a compressione elastica (collant, calze). Un flebologo dovrebbe prenderlo. Poiché una pressione impropria (compressione) può influire negativamente sulle condizioni del paziente, causare disagio durante l'uso, ecc.
  2. È utile fare esercizi terapeutici per le donne in gravidanza, compresi esercizi per migliorare il flusso di sangue nelle vene degli arti inferiori. L'attività motoria non solo protegge dal ristagno di sangue nelle gambe, ma contribuisce anche all'ulteriore apporto di ossigeno al feto.
  3. Ogni giorno, in qualsiasi condizione meteorologica, prima di andare a letto è necessario fare una breve passeggiata (30 minuti).
  4. È necessario garantire che il cibo contenga più prodotti di origine vegetale. Devono essere crudi. Particolarmente utili sono i cocomeri, i meloni, gli ananas. Contribuiscono alla diluizione del sangue e sono biostimolanti di emodiluizione attiva.
  5. Limitare l'assunzione di liquidi, come nel periodo di trasporto di un bambino, c'è un ritardo nel corpo. E questo è il rischio di edema prolungato e difficile da rimuovere.

La tromboflebite delle vene superficiali durante la gravidanza è spesso accompagnata da un forte dolore. Va ricordato che durante questo periodo, i farmaci non sono raccomandati. La venocentesi può alleviare rapidamente il paziente dal disagio e impedire al coagulo di infiltrarsi nelle vene situate negli strati più profondi. Questa è una puntura del nodo interessato per rimuovere un coagulo di sangue. Questo metodo è sicuro per il feto, dal momento che la manipolazione viene eseguita in anestesia locale tumescente (un farmaco anestetico viene iniettato sotto la pelle, formando un cuscino protettivo intorno alla nave operata).

Detralex con tromboflebite: aiuta?

In alcuni casi, per il trattamento delle vene varicose, un flebologo può decidere sulla nomina del farmaco Detralex. Ma c'è una limitazione: può essere utilizzato dalle future mamme solo nella seconda metà della gravidanza. È un farmaco efficace per il trattamento delle vene varicose di qualsiasi stadio e altre malattie del sistema circolatorio, che è considerato abbastanza sicuro. Nella sua composizione - componenti di origine vegetale. Non cambia la composizione del sangue, ma aumenta solo il tono delle pareti dei vasi sanguigni. Non ha effetti collaterali, ma esiste la possibilità di una reazione allergica.

Ma nel trattamento della tromboflebite, dà risultati positivi in ​​combinazione con agenti antipiastrinici e farmaci trombolitici. Come agente terapeutico indipendente per la trombosi, è usato raramente, principalmente per il sollievo da attacchi di insufficienza venosa cronica. Ma è spesso prescritto dopo il trattamento chirurgico della tromboflebite, come terapia di supporto a lungo termine.

Medicina tradizionale nel trattamento della trombosi

Il trattamento della tromboflebite con i rimedi popolari aiuterà ad alleviare il decorso della malattia, a ridurre il dolore e il gonfiore alle gambe e ad alleviare altri sintomi. Questi non sono metodi testati di una generazione. Alcuni di questi sono molto più efficaci delle droghe di origine sintetica. I più efficaci in questa malattia sono i prodotti delle api: miele, propoli e api sottomarine. Offriamo diverse ricette da questi prodotti.

Prodotti ape

  • Tintura di api Podmor. La vita delle api è breve. E dagli anziani primaverili che hanno lavorato l'estate si spengono. Le giovani api le mettono sul tabellone. Questo è chiamato un sublime. Devono essere raccolti e versati con la vodka (una manciata di podmor per 0,5 l di vodka) Insistere per due settimane, ceppo. Utilizzare come un impacco, che si sovrappone sul punto dolente per 1,5-2 ore.
  • Impacco al miele Per fare questo, il miele nella sua forma pura viene applicato su un panno di lino e applicato all'area con la vena interessata. Per un impacco, il miele può essere mescolato con foglie di kalanchoe frantumate o applicato a una foglia di cavolo. Queste due piante aumentano solo la potenza del miele.

** Il corpo di un'ape contiene sostanze che fanno parte di vari farmaci. Questi sono veleno, nettare e polline di piante, propoli e microparticelle di cera. È nella sua essenza una medicina già pronta, solo in dosi microscopiche.

  • Dalla propoli, puoi preparare un unguento curativo per la tromboflebite. Per fare questo, macinare, mescolare con burro riscaldato in un rapporto di 3:10 e riscaldarlo un po '(non più di 15 minuti). Applicare come un impacco o semplicemente sfregandolo nelle zone interessate.

Aceto di mele

  • Uno dei mezzi più efficaci per questa grave malattia venosa è l'aceto di mele fatto in casa. È usato sotto forma di sfregamento, precedentemente diluito con acqua (un cucchiaio di aceto in un bicchiere d'acqua).

Grasso d'oca

  • La maggior parte delle persone urbane non sa che nel villaggio molte malattie dei piedi e delle mani (ustioni, congelamento), così come ulcere di varia origine e tromboflebiti, sono state trattate con grasso d'oca. Oggi è considerato uno dei mezzi più efficaci che viene utilizzato, sia nella forma pura che nella preparazione di unguenti con l'aggiunta di varie erbe, come la calendula o l'erba di San Giovanni. Il recupero completo può essere ottenuto utilizzando unguento al 30% con l'aggiunta di radici di consolida maggiore (Chowberry) schiacciate in pappa. Per fare questo, cento grammi di grasso d'oca aggiungono 30 grammi di radici di consolida maggiore. Riscalda 15 minuti, filtra. L'unguento è pronto per l'uso.

Infusi alle erbe per somministrazione orale

Alcuni fondi esterni a volte non sono sufficienti per sbarazzarsi della malattia. La medicina tradizionale raccomanda anche di prendere decotti all'interno di erbe medicinali che migliorano la circolazione del sangue e aumentano l'elasticità delle pareti dei vasi venosi.

  1. Il più efficace è l'infusione di ortica. Non ha solo un effetto benefico sul sistema circolatorio, ma guarisce e rafforza tutto il corpo. È particolarmente utile in primavera quando non ci sono abbastanza vitamine.
    ** Dalla giovane ortica puoi cucinare il kvas, che ha proprietà curative e carica con vigore. Per la sua preparazione a raccogliere ortica fresca. Risciacquare bene, si può scottare con acqua bollente. Mettilo in un barattolo da tre litri, aggiungi tre cucchiai di zucchero e versa acqua bollente. Legare il collo con una garza e metterlo in un luogo caldo per tre o quattro giorni a fermentare. Dopo la fermentazione del kvas, cola e puoi iniziare il trattamento mangiando mezza tazza tre volte al giorno 20 minuti prima dei pasti.
  2. È anche utile prendere escuzane - infiorescenze di ippocastano infuso con alcool.
  3. Aiuta a trattare il tè tromboflebite dalle teste di trifoglio essiccate (1 cucchiaio per tazza).

Tutti i metodi proposti di trattamento dei rimedi popolari, prima dell'uso devono essere necessariamente coordinati con il medico. È meglio usarli in un complesso con terapia medicamentosa.

Ginnastica con tromboflebite

Per molti anni, i luminari medici hanno discusso sulla necessità di un esercizio fisico per le malattie delle vene degli arti inferiori. Alcuni sostengono che è necessaria la completa pace, altri sono ardenti sostenitori dell'attività fisica. Entrambi hanno ragione.

Nel periodo di esacerbazione, quando il rischio di separazione di un coagulo di sangue e l'insorgenza di gravi complicanze è abbastanza alto, è necessario rispettare il riposo a letto, senza esporre i piedi doloranti allo stress. Durante questo periodo, sono severamente vietati i bagni termali e tutti i tipi di massaggi.

Ma, al completamento del trattamento, durante il periodo di riabilitazione, e anche come prevenzione della malattia, sono molto utili esercizi che aiutano ad aumentare l'elasticità delle pareti venose e migliorare la circolazione sanguigna. L'unica condizione è non esagerare. Il complesso di ginnastica terapeutica include i seguenti esercizi:

In posizione prona:

  • Esercita "pesce". Avendo rilassato il corpo, vibralo, imitando il movimento del pesce nell'acqua. Continua per uno o due minuti.
  • Le gambe si alzano lentamente e si abbassano fino alla posizione di partenza. Ripeti non più di 8-10 volte.
  • "forbici". Sollevate le gambe verso l'alto per allontanarle e poi spostarle. Il numero di ripetizioni - 10 volte.

Nella posizione "in piedi" o "seduto":

  • Movimento circolare con i piedi verso destra o sinistra (da cinque a dieci volte).

In posizione eretta:

  • 1. Sollevamento su calze e morbido abbassamento sui talloni (fino a 15 volte).
  • 2. Piegare la gamba destra e sollevare. Quindi raddrizzare e abbassare sul pavimento. Esegui questo movimento con il piede sinistro. Puoi fare questo esercizio alternativamente, cambiando la gamba ogni volta. La seconda opzione prevede prima eseguire un piede (12 volte), poi lo stesso - l'altro piede.

Tutti questi esercizi massaggiano efficacemente le vene e prevengono il ristagno di sangue nelle vene. Osservando tutte le missioni del medico ed eseguendo misure preventive, è possibile eliminare i sintomi spiacevoli che accompagnano la malattia ed evitare complicazioni che richiedono un trattamento a lungo termine.

Video: una serie di esercizi per le gambe con vene varicose e tromboflebite non acuta

Come mangiare con tromboflebite?

Una delle cause della malattia descritta è l'obesità. Pertanto, chiunque sia incline a qualsiasi malattia del sistema venoso deve limitarsi all'uso di determinati prodotti.

Ad esempio, una dieta per la tromboflebite (per la durata del trattamento) raccomanda di scartare piatti fritti, speziati, troppo salati e piccanti. Si consiglia di astenersi da varietà grasse di pesce e carne, includere nella propria dieta varietà dietetiche: petto di pollo, coniglio, tacchino. Sul tavolo dovrebbero sempre essere presenti frutta e verdura fresche, ad eccezione di banane, piselli e fagioli.

In inverno, prendere un multivitaminico. Fai in modo di mangiare uno spicchio d'aglio ogni giorno, assicurati di mangiare le cipolle.

Raccomandazioni generali

Le persone a rischio di tromboflebite dovrebbero essere molto attente alle condizioni delle loro braccia e gambe. Seguire le raccomandazioni fornite dal flebologo. Dovrebbe condurre uno stile di vita attivo. Cerca di camminare di più, impara esercizi speciali che impediscono lo sviluppo della malattia. Bello andare a nuotare, andare in bicicletta. A casa, è possibile mantenere il tono dei vasi sanguigni con tè alle vitamine, più spesso bere bevande ai mirtilli, tintura di Hypericum.

Allo stesso tempo, evitare lo stress statico, che si verifica quando una persona è in una posizione seduta per un lungo periodo o è in piedi (ad esempio, lavorando alla macchina). Controindicato con bagno di vapore tromboflebite, disidratazione. Le scarpe dovrebbero essere il più confortevole possibile, con un'altezza del tallone ottimale e solette ortopediche. Si raccomanda di riposare sdraiati, sollevando leggermente le gambe e mettendo un piccolo cuscino sotto di loro. Indossare biancheria intima di compressione dovrebbe essere sdraiato sulle gambe sollevate.

Trombosi venosa profonda

La trombosi venosa profonda è una condizione in cui si formano coaguli di sangue (coaguli di sangue). Fondamentalmente, la trombosi venosa profonda si forma negli arti inferiori ed è molto meno comune con altre localizzazioni. Nelle donne, la predisposizione è più a questa malattia a causa dell'uso di contraccettivi di combinazione orale. La causa della morte può essere un'embolia polmonare se non vi è alcun trattamento. La trombosi venosa profonda si verifica nel 20% dei residenti. La sindrome post-trombotica può formarsi come complicazione tardiva. Inoltre, la formazione di coaguli di sangue, possibilmente nelle vene superficiali, ma, di regola, è abbastanza raro in questo caso ci sono complicazioni.

Cause di trombosi venosa profonda

Se il rivestimento interno delle pareti venose è danneggiato a causa di effetti chimici, allergici, meccanici, nonché in presenza di una malattia infettiva, esiste la possibilità di formazione di trombosi venosa profonda. Questo può verificarsi anche quando il flusso sanguigno viene rallentato o se i disturbi della coagulazione sono influenzati.

La trombosi delle vene profonde delle gambe si verifica in caso di stasi, cioè con immobilità o immobilità per un lungo periodo. Si verifica anche nel caso di una posizione fissa con le gambe abbassate, durante lunghi viaggi di trasporto, in persone che lavorano seduti o in piedi. Un piccolo trombo che si è formato sulla parete venosa può causare infiammazione, dopo di che si verificano varie lesioni. In una fetta di questo, inizierà la formazione di altri ammassi di sangue. La trombosi venosa profonda è caratterizzata dalla presenza di numerosi ammassi di sangue all'interno della vena profonda, con conseguente infiammazione della parete vascolare.

La trombosi primaria delle vene profonde è la flebotrombosi, che si distingue per il fatto che un coagulo di sangue ha una fissazione instabile. La trombosi secondaria della vena profonda è la tromboflebite, a seguito della quale il rivestimento interno delle vene si infiamma.

Le persone più colpite dalla malattia:

- nella vecchiaia;

- durante l'intervento chirurgico;

- in presenza di un tumore di pancreas, polmone e stomaco;

- durante la gravidanza, nel periodo postpartum;

- se la sindrome da antifosfolipidi è presente;

- con eccesso di peso;

- quando assume i farmaci ormonali;

- con un alto livello di omocisteina e fibrinogeno;

- a carenza di proteina C, S e antitrombina.

La contrazione muscolare fornisce un leggero ritorno del sangue nelle vene. Nel periodo postoperatorio, il paziente, avendo una malattia cronica, mantiene una posizione fissa per un lungo periodo, con conseguente formazione di coaguli di sangue.

La trombosi venosa profonda può verificarsi negli arti superiori nei seguenti casi:

- alla presenza di un catetere. Un catetere che è presente da molto tempo e inizia a irritare le pareti venose, provocando la formazione di coaguli di sangue;

- in presenza di un cardiofibrillatore o pacemaker impiantato;

- alla presenza di tumori maligni;

- a carico eccessivo di atleti (sollevatori di pesi, nuotatori, giocatori di baseball). Con la compressione delle vene negli arti superiori dei muscoli allenati della cintura della spalla, la malattia si sviluppa.

Disturbi emodinamici significativi causano trombosi venosa profonda della parte inferiore della gamba e per questo motivo la diagnosi è più difficile. Il paziente non soffre di una condizione generale e, possibilmente, asintomatica.

Sintomi di trombosi venosa profonda

La trombosi venosa profonda è sempre accompagnata da numerosi sintomi che indicano un deflusso venoso alterato, pur mantenendo l'afflusso arterioso. I sintomi dipendono sempre dalla posizione della lesione (mesenterica, portale, vene retiniche). Il segno visibile è gonfiore e scolorimento della pelle sul sito del coagulo di sangue. Possono esserci anche arrossamenti e sensazione di pesantezza e calore nelle gambe. I dolori aumenteranno ogni giorno. Ci può essere una sindrome del dolore pronunciata, che è accompagnata da dolore al petto, episodi di tosse, febbre. Ciò contribuisce alla separazione e alla migrazione di un coagulo di sangue nei vasi polmonari. La trombosi venosa profonda delle gambe può essere asintomatica e portare a complicanze fatali.

La trombosi delle vene profonde della gamba può manifestare dolore ai muscoli (polpaccio), che aumentano nella caviglia durante lo spostamento. Questa malattia si manifesta clinicamente piuttosto male. Forse la manifestazione del dolore solo alla palpazione o al dolore sarà l'arco locale. L'aspetto dell'arto rimarrà invariato e occasionalmente la temperatura potrebbe aumentare a causa dell'aumento del flusso sanguigno attraverso la vena superficiale associata all'ipertensione. Principalmente si verifica nella zona delle caviglie gonfiore significativo, così come nelle gambe o nelle cosce. Con l'aiuto di un elettrotermometro è possibile ottenere informazioni affidabili sull'arto sano e sull'asimmetria della temperatura cutanea del paziente.

Il paziente sperimenterà un trabocco di vene safeniche. La rigidità nei movimenti non è caratteristica della trombosi venosa profonda, tuttavia, molti pazienti possono presentare segni di flebite asettica e periflebitite. La trombosi della vena femorale è più pronunciata. Tutto dipende dal restringimento del lume del vaso e dalla diffusione dei coaguli di sangue. Il paziente avrà un allargamento della coscia e della caviglia in volume. Forse un aumento dei linfonodi inguinali, la temperatura corporea raggiungerà i 38 ° C.

A seconda della forma e del luogo di sviluppo della tromboflebite, compaiono i sintomi corrispondenti. Gonfiore si verificherà anche nella zona degli occhi. Le vene safene sono più spesso colpite. C'è un forte dolore al sito del passaggio della vena. Alla palpazione, la vena è dura e gonfia, causando dolore.

La localizzazione di un coagulo di sangue, non solo nella parete del vaso danneggiato, ma anche nel lume, può essere vista nella trombosi venosa profonda acuta. In questo caso, il deflusso di sangue verrà bloccato. Nella trombosi venosa profonda, molto spesso il flusso di sangue nella vena safena avviene attraverso quello comunicativo. Il decorso della malattia sarà asintomatico, tuttavia i collaterali venosi saranno visibili sulla parte inferiore della gamba, sull'addome inferiore, sulle articolazioni dell'anca, sulla coscia.

Se c'è un coagulo di sangue nella vena femorale, il paziente avrà sintomi più gravi. Il dolore sarà nella parte interna della coscia, la pelle si gonfierà e diventerà rossa, il dolore sarà acuto. Le vene superficiali si gonfiano. Se il lume è parzialmente ostruito, si verificherà un leggero dolore alla gamba, all'inguine, alla parete addominale anteriore e alla regione glutea. La pelle diventa di colore bluastro in caso di completa chiusura del lume. Il paziente limita il movimento, diventa debole.

Trombosi venosa profonda acuta

Questa è un'infiammazione delle pareti venose, a seguito della quale si forma un coagulo di sangue che chiude il lume. La trombosi acuta della vena profonda può interessare diverse parti del corpo. Le donne sono più sensibili a questa malattia. Reazioni allergiche, malattie infettive (polmonite, tonsillite, osteomielite, bolle, flemmone, ecc.) E lesioni contribuiscono allo sviluppo.

La triade Virchow combina i principali fattori patogenetici: flusso sanguigno lento, alterazione della struttura della parete vascolare, aumento della coagulazione delle proprietà del sangue. L'infiammazione inizia nella membrana venosa interna, causando la formazione di un trombo.

La trombosi venosa profonda inizia con lieve edema e forte dolore nella vena safena. Possono diffondersi su tutto l'arto inferiore o localizzati nella coscia, nel piede, nella gamba. La temperatura corporea raggiunge i 39 ° C, i pazienti si sentono deboli. Striature rosse sono visibili sulla parte infiammata. La pelle è lucida e tesa, si forma un edema, a causa del quale la gamba aumenta di 2 cm. Aumenta anche la temperatura della pelle.

Nella trombosi acuta della gamba, l'esordio è acuto con dolore intenso. Dopo alcuni giorni, i vasi superficiali espansi sono visibili. La circolazione collaterale inizia a svilupparsi. L'arto è freddo. Con l'alta elevazione dell'arto, si riduce il dolore e una sensazione di pienezza. Il dolore rinforzato nella parte interessata provoca respiro profondo e tosse. Movimento ristretto della caviglia.

Per una diagnosi nella fase iniziale, i sintomi sono identificati:

- Bishhard. Il dolore si intensificherà con un dito che preme all'interno del tallone o della caviglia.

- Homans. Quando la flessione posteriore dei piedi causa dolore acuto ai muscoli (polpaccio).

- Opittsa-Ramines utilizzando un apparecchio con un bracciale per misurare la pressione. L'aria viene soffiata dalla pera a 50 mm e in presenza di infiammazione si avverte un forte dolore alle vene, che diminuisce con una diminuzione della pressione nella cuffia.

- Lovenberg. Il polsino viene posto sul terzo medio della gamba e viene applicata una pressione di 80 mm, che può causare un aumento intenso del dolore nei muscoli del polpaccio.

Con la sconfitta delle vene pelviche e dell'anca nei segmenti del tronco e delle estremità, appare l'edema, il dolore si irradia all'inguine e la cianosi è presente. La temperatura corporea può raggiungere i 40 ° C ed è accompagnata da sudore e brividi versati. Le vene superficiali della parete addominale anteriore e della coscia si espandono, la pelle diventa pallida, sul lato della lesione l'arto inizia ad aumentare bruscamente. L'edema può andare ai genitali. Quando si osservano movimenti gravi dolore alle articolazioni.

La trombosi venosa profonda ileofemorale acuta comprende le seguenti forme cliniche:

1. Flemie blu, che è accompagnata da un pronunciato gonfiore dell'arto e una diminuzione nel BCC.

2. Flessibilità bianca, accompagnata dall'assenza di pulsazioni arteriose, nonché dalla presenza di spasmo arterioso riflesso.

In questo caso, tutte le vene dell'arto sono soggette alla malattia. L'arto viene aumentato più volte, la pelle diventa viola. Sull'adesione dell'infezione verrà indicato il riempimento di petecchie fetide e liquide scure. La temperatura della pelle diminuisce. Nelle arterie distali degli arti non c'è pulsazione. C'è mancanza di respiro, tachicardia, anemia. La pressione sanguigna è ridotta, si sviluppano una condizione settica e uno shock ipovolemico. È possibile lo sviluppo di cancrena.

C'è sempre il pericolo di una rottura di un grumo di sangue e la sua migrazione nei vasi cardiaci, nei vasi cerebrali, negli occhi e nei polmoni. Di norma, sono infetti e fungono da fonte di diffusione di infezioni come cellulite, ascesso, sepsi. Anche l'insufficienza respiratoria aumenterà. I sintomi si svilupperanno da alcune ore a diversi giorni.

Diagnosi di trombosi venosa profonda

Il compito principale nella diagnosi della trombosi venosa profonda è determinare la localizzazione di un coagulo di sangue e il grado di danno. Una corretta diagnosi consente di ottenere il massimo effetto nel trattamento e nel rilevamento della malattia in una fase precoce. Segni che indicano un trombo:

- Aumento della temperatura e arrossamento della pelle nel sito delle vene varicose;

- Dolore alla palpazione;

- Una corda dolorosa appare lungo l'area interessata;

- Dopo aver seduto e camminato a lungo, nelle gambe si manifestano i dolori di un personaggio che tira;

Con uno o più sintomi, non è possibile determinare una diagnosi accurata. Un esame emocromocitometrico completo, un test per i marcatori tumorali, un coagulogramma e un test del D-dimero, in quanto conferma la presenza di trombosi.

Un esame del sangue può rilevare una risposta infiammatoria: aumento della VES, aumento della concentrazione di peptidi C-reattivi e fibrinogeno, leucocitosi. Il coagulogramma indica lo spostamento esatto nell'aumento della coagulazione del sangue. Con la trombosi venosa profonda delle vene profonde, l'aumento della concentrazione di D-dimero durante i primi sette giorni rimane alto.

La scansione duplex è il metodo di rilevamento più comune. Tuttavia, se ci sono coaguli di sangue sopra l'inguine e in caso di dubbio, la radiografia duplex viene utilizzata per l'esame duplex. In contrasto con gli esami a ultrasuoni, quindi ottenere informazioni più affidabili. Il paziente viene iniettato con un mezzo di contrasto nella vena, dopo di che vengono esaminati sulla radiografia. Questo ti permette di localizzare i coaguli di sangue. Forse, CT o MR - angiografia.

Sulla trombosi venosa profonda parietale si indica la presenza di sovrapposizione parietale e flusso sanguigno libero dopo la scansione duplex, che non si sovrappongono al lume venoso. In caso di sospetto sviluppo di embolia, uno studio dei polmoni viene eseguito utilizzando i raggi X, incluso un marker radioattivo. Inoltre, prescrive ecocardiografia ed ecg.

L'ecografia Doppler fornisce informazioni affidabili sulla vena femorale. Tuttavia, esplorando le vene profonde della gamba, le informazioni affidabili saranno molto meno. Inoltre, questo metodo consente di determinare la presenza di un coagulo di sangue con decorso asintomatico. Ciò si verifica in caso di chiusura incompleta del lume.

I seguenti segni indicano la presenza di trombosi venosa profonda:

- Nessun cambiamento nel movimento del sangue nelle arterie femorali durante l'inalazione. Questo indica la sua presenza tra il miocardio e la vena femorale.

- Dopo l'espulsione dal sangue del sangue dalle vene della gamba, il flusso sanguigno non aumenterà nella parte femorale. Questo indica la presenza di un grumo di sangue tra la coscia e lo stinco.

- Nella vena anteriore, poplitea, femorale e tibiale hanno rallentato la velocità del sangue.

- Il movimento del sangue è diverso su diversi arti.

La flebografia è lo studio delle vene con l'introduzione di un mezzo di contrasto in loro basato sullo iodio. Non nuoce alla salute. La presenza di trombosi venosa profonda sarà indicata da:

- lume bruscamente ristretto della nave;

- ostruzione di un agente di contrasto in una vena;

- i contorni vascolari irregolari indicano la presenza di placche e vene varicose;

- il trombo parietale è arrotondato e non dipinto con la sostanza.

Oggi, con l'aiuto di dispositivi, la ricerca viene condotta in diversi modi. La base della ricerca è la radiazione a raggi X e ultrasuoni. Differiscono per dose, grado di invasività, durata e costo delle procedure. Il più comune:

- Angiografia ad ultrasuoni basata su varie abilità per assorbire e riflettere le onde ultrasoniche. Durante la conduzione, utilizzare la mappatura dei colori del flusso sanguigno. Lo svantaggio di questo metodo è l'ampia dipendenza dei risultati ottenuti sulle caratteristiche tecniche del dispositivo e le qualifiche mediche.

- La direzione e la velocità del flusso sanguigno nelle diverse aree vascolari consentono di determinare l'ecografia Doppler. Questo metodo di anatomia e struttura non fornisce dati.

- Phleboscintigraphy. Un farmaco che contiene isotopi radioattivi con un periodo minimo di decadimento viene iniettato in una vena. Il dispositivo registra come l'agente di contrasto viene distribuito attraverso il flusso sanguigno.

- Per lo studio delle vene negli arti inferiori usando un mezzo di contrasto contenente iodio, applicare la venografia.

I metodi più moderni per la diagnosi della trombosi venosa profonda sono la tomografia computerizzata multispirale e la risonanza magnetica. I medici usano questi metodi solo se non hanno ricevuto un risultato accurato a causa di un'altra diagnosi.

Nell'esecuzione degli ultrasuoni, è necessario considerare che la precisione delle informazioni dipende dalla sensibilità dell'apparato color doppler. Questo metodo consente di identificare la trombosi venosa profonda, la densità, la fissazione di un coagulo di sangue alle pareti coronarie, la lunghezza, la presenza di un'area fluttuante, il grado di ostruzione. Lo studio permette di determinare il tempo di formazione di un coagulo di sangue, studiando la presenza di deviazioni e densità di eco. La scansione duplex nello studio ecografico può rilevare le valvole venose danneggiate.

In caso di sospetta trombosi venosa profonda, entrambi gli arti sono sempre diagnosticati. Diagnosi esposta: le vene cave inferiori, ileali, femorali, delle gambe, perforanti e vene superficiali. Nel caso di edema delle gambe, vengono diagnosticati i vasi di entrambi gli arti. Ciò è dovuto al fatto che la formazione di un coagulo di sangue in un punto può innescare la formazione di coaguli di sangue asintomatici in altre parti del sistema venoso.

Per identificare la trombosi venosa profonda, viene utilizzata una tecnica di compressione, che si basa sulla pressione dell'area della gamba in cui si trova la vena profonda. La diagnosi cattura l'intero volume dell'arto dall'inguine al piede. In assenza di un coagulo di sangue, le pareti venose si chiuderanno quando premute. Se la chiusura è assente o incompleta, quindi c'è accumulo di sangue nel lume. Su trombosi venosa profonda dicono i seguenti segni:

- quando si preme non c'è chiusura delle pareti venose;

- non vi è un aumento del flusso sanguigno al di sopra del punto di pressione;

- ha violato il riempimento del lume dei vasi sanguigni.

Per i pazienti con gonfiore, sovrappeso, la diagnosi è difficile. I risultati più accurati possono essere ottenuti esaminando il popliteo, i surali e le vene del terzo superiore della coscia. Quando si diagnostica la parte inferiore della gamba, la precisione delle informazioni raggiunge il 50%. Particolare attenzione è rivolta alle strutture anatomiche delle vene femorali superficiali.

Trattamento di trombosi venosa profonda

Se viene rilevata una trombosi venosa profonda, il trattamento deve iniziare immediatamente. Può essere eseguito sia su base ambulatoriale che in ospedale, tutto dipende dalla gravità e dallo stadio della malattia. La trombosi venosa profonda embolica viene trattata solo chirurgicamente.

La trombosi occlusiva venosa profonda viene trattata in modo conservativo. Di norma, gli anticoagulanti sono prescritti per ridurre la coagulazione del sangue, riducendo così la probabilità di nuove formazioni. Il principale farmaco è l'eparina e i suoi derivati.

L'obiettivo del trattamento è l'inammissibilità della transizione ai coaguli di sangue fluttuanti. L'eparina può essere utilizzata solo in ospedale, evitando varie complicazioni, sotto stretto controllo medico. Tuttavia, prescrivendo l'eparina, c'è sempre la probabilità di sanguinamento. Il dosaggio del farmaco dipende dagli indicatori di coagulazione del sangue mediante il metodo APTTV.

Le eparine a basso peso molecolare sono il trattamento più conveniente. Il paziente può iniettare indipendentemente il farmaco per via sottocutanea. In questo caso, il sovradosaggio è escluso, puoi anche fare a meno di controllare il sangue per la coagulazione.

Se necessario, un trattamento conservativo, può essere eseguito su base ambulatoriale, con i farmaci necessari. La conduzione di un trattamento ambulatoriale richiede un regolare esame ecografico, con i minimi cambiamenti nello stato.

Nella clinica, è possibile trattare il trombo nonembolico delle vene femorali, osservando tutte le regole. Il primo giorno di diagnosi, dovresti iniziare a iniettare. I coagulanti orali indiretti (Coumadin, Warfarin) possono essere somministrati il ​​3 ° giorno di iniezioni di globuline a basso peso molecolare. Inoltre, tre giorni dopo l'assunzione dei farmaci, il paziente deve donare il sangue. Il resto dei test sono eseguiti come indicato dal medico. Di norma, nei primi sette giorni, il sangue viene somministrato 3 volte, poi 2 volte alla settimana e 1 volta, durante il primo mese di ammissione. Quindi gli anticoagulanti indiretti vengono assunti per tre mesi con donazione di sangue ogni due settimane.

Se il deterioramento non viene osservato, è necessario eseguire un'ecografia due volte nel corso di due settimane e poi, come prescritto da un medico. Se non ci sono dinamiche o la condizione generale è peggiorata, l'ospedalizzazione è necessaria, dovrebbe essere diagnosticata sul cancro. È da trombosi venosa profonda il più spesso fatale.

I pazienti con TVP devono indossare regolarmente calze a compressione di classe 2 o 3. Nel caso di arteriopatia cronica obliterante dell'arto inferiore, indossare biancheria intima a compressione elastica deve essere estremamente attento. La compressione è controindicata nei pazienti la cui pressione sistolica regionale dell'arteria tibiale posteriore è inferiore a 80 mm. Anche terapia anticoagulante prescritta obbligatoria. Si consiglia di utilizzare Fondaparinkus o NMG.

La trombolisi è una procedura in cui i coaguli di sangue si dissolvono. È effettuato solo da chirurghi. Con l'introduzione di un catetere, il trombolitico viene iniettato nel vaso occluso. Di norma, tale trattamento è prescritto solo in casi gravi, a causa del verificarsi di sanguinamento. Tuttavia, grazie a questo metodo, i coaguli di sangue di grandi dimensioni possono essere sciolti. L'effetto maggiore può essere ottenuto dissolvendo la formazione nella vena cava superiore.

Trombectomia venosa - rimozione chirurgica delle formazioni. Viene prodotto solo in caso di malattia grave, in quanto vi è un'alta probabilità di necrosi. Quando il modulo è mobile, imposta il filtro Cava. Questo metodo di trattamento è l'unico per quelli che sono controindicati anticoagulanti. Inoltre, in assenza di miglioramento dopo il trattamento, il filtro viene impiantato nella vena cava inferiore.

Le indicazioni per l'intervento chirurgico per TVP sono il ripristino della pervietà del letto venoso, la conservazione della funzione delle valvole venose, la riduzione della gravità della malattia post-trombotica. Il volume della chirurgia dipende dalla prevalenza e dalla localizzazione dei coaguli sanguigni, nonché dalla presenza di patologia, dalla durata della malattia, dalla gravità delle condizioni generali del paziente.

Puoi anche usare i rimedi popolari allo stesso tempo, oltre ai farmaci. Gli acidi grassi, che fanno parte dell'olio di pesce, sono in grado di distruggere la fibrina, che è coinvolta nella formazione di un coagulo di sangue. Applicare una varietà di pediluvio di erbe prima di coricarsi.

Prevenzione della trombosi venosa profonda

La prevenzione include diverse misure che affrontano la causa che può causare trombosi venosa profonda. Prima di tutto è necessario:

- smettere di fumare;

- assicurati di condurre uno stile di vita sano;

- con il colesterolo alto dovrebbe anche essere sicuro di combattere;

- indossare calze a compressione;

- proteggiti dall'esercizio eccessivo;

- abbandonare i tacchi alti;

- fare regolarmente una doccia di contrasto;

- il cibo dovrebbe essere razionale;

- in posizione seduta prolungata, è necessario un massaggio dei polpacci, camminare regolarmente.

La cultura fisica svolge il ruolo più importante e fondamentale nella prevenzione della trombosi venosa profonda. Le classi giornaliere anche a breve termine possono prevenire il verificarsi della malattia. Se sospetti la formazione di coaguli di sangue, dovresti proteggerti da indossare pantaloni stretti, aderenti, calze, corsetti stretti e cinture, evitare il surriscaldamento (bagno turco, sauna). Non dovresti fare bagni caldi e depilazione con cera calda.

La prevenzione mirata è un processo piuttosto complicato a causa dell'elevato numero di fattori di rischio. Nell'ospedale, la profilassi viene effettuata con l'aiuto di terapie anticoagulanti e disaggreganti opportunamente selezionate. Nel caso di uno stile di vita sedentario, sono necessarie la ginnastica regolare e l'educazione fisica per evitare la stagnazione.

In caso di immobilizzazione forzata (volo aereo, lungo viaggio), bere molta acqua e muovi regolarmente le dita e i piedi. È necessario evitare il raffreddore agli arti e non contattare i pazienti infetti. Nel caso di prevenzione di riemersione della malattia, è necessario prendere vitamine B12, B6, E, si consiglia di indossare calze a compressione medica.

Cause, sintomi e trattamento delle vene varicose all'inguine degli uomini

Si ritiene che le vene varicose siano osservate solo negli arti inferiori. In realtà, non lo è. Abbastanza spesso trovato vene varicose nell'inguine negli uomini. Porta molto disagio e interferisce anche con la vita di tutti i giorni. Considerare perché questa malattia appare, i suoi sintomi caratteristici, i metodi di trattamento e di prevenzione.

Cause di vene varicose all'inguine degli uomini

L'espansione delle vene all'inguine negli uomini può manifestarsi per una serie di motivi. I prerequisiti più probabili per questa patologia sono:

  1. Lo sviluppo di tumori maligni o benigni negli organi pelvici o addominali. Come risultato di tali processi patologici, vi è una violazione della circolazione sanguigna locale, che porta alle vene varicose inguinali negli uomini.
  2. Esercizio eccessivo Questa patologia è abbastanza comune tra gli atleti professionisti, così come tra gli uomini, che si esauriscono con lo sforzo fisico nelle palestre. Come risultato di tale esposizione, si verifica un sovraccarico nella cavità addominale, che provoca l'espansione delle vene.
  3. Malattie croniche associate all'insufficienza dei tessuti connettivi nel corpo. In tali situazioni, i vasi sanguigni non possono svolgere pienamente le loro funzioni.
  4. Ernia inguinale Nelle prime fasi dello sviluppo dell'ernia, dovrebbero essere prese misure appropriate per eliminarlo. Altrimenti, la malattia inizierà a progredire, il che porterà ad un'ulteriore patologia: le vene varicose inguinali.
  5. Vita sessuale irregolare L'astinenza prolungata dall'intimità porta a processi stagnanti negli organi pelvici. Allo stesso tempo, il deflusso del sangue è disturbato, il che provoca vene varicose all'inguine degli uomini.
  6. Stitichezza regolare o cronica. Questa malattia rende necessario sollecitare costantemente la cavità addominale. Come risultato di questo processo, le vene dell'inguine negli uomini si gonfiano, il che porta alla loro espansione.
  7. Anomalie congenite dei vasi sanguigni nella zona inguinale. Tali uomini hanno il rischio di un coagulo di sangue, che porterà a conseguenze estremamente pericolose.

Il gruppo di rischio per lo sviluppo di questa malattia comprende uomini, nelle cui vite si osservano tali fattori irritanti:

  • stile di vita sedentario, che porta a processi stagnanti negli organi pelvici;
  • predisposizione genetica alla malattia;
  • lavoro duro fisico con stare in piedi;
  • trasportare oggetti pesanti troppo spesso;
  • dipendenza, come il fumo e l'uso incontrollato di bevande alcoliche;
  • peso corporeo eccessivo;
  • ipertensione

È importante ricordare! Gli uomini con tali disturbi sono tenuti a sottoporsi a un esame regolare da un urologo per scopi preventivi!

I sintomi della malattia

Quando la vena inguinale di un uomo aumenta, non è sempre immediatamente evidente. Considera i sintomi di questa patologia secondo le fasi del suo sviluppo.

Non si osservano segni visibili in uno stadio precoce di sviluppo delle vene varicose nell'inguine. È possibile identificarlo con l'aiuto della diagnostica ecografica, poiché i cambiamenti patologici si verificano sul lato interno dei vasi sanguigni.

In questa fase, la vena allargata può essere vista ad occhio nudo, specialmente quando l'uomo è in posizione eretta. I vasi gonfiati allo stesso tempo iniziano a portare leggero disagio dopo un eccessivo sforzo fisico o come conseguenza di un forte sovraccarico della cavità addominale.

La malattia in questa fase inizia a progredire attivamente. Per le vene varicose tali segni sono caratteristici:

  • sintomi dolorosi che appaiono su base continuativa;
  • gonfiore all'inguine;
  • la vena si gonfia anche quando è calma.

Uno specialista dopo un'ispezione visiva può già stabilire una diagnosi accurata senza utilizzare metodi di ricerca hardware.

Questa condizione patologica non consente a un uomo di condurre una vita normale. Ha i seguenti sintomi:

  • aumento della dimensione dei testicoli;
  • la formazione di coni nelle vene gonfie;
  • un coagulo di sangue all'inguine degli uomini;
  • forte dolore, disturbando l'uomo al momento di camminare.

Le vene varicose delle vene inguinali negli uomini interferiscono con l'attività sessuale, perché al momento dell'erezione inizia a sentire dolore, che si estende anche ai testicoli con lo scroto. Oltre a questi segni, può verificarsi una sensazione di bruciore e scolorimento della pelle sul sito di lesione.

Importante sapere! Se un uomo nota almeno uno dei suddetti sintomi, deve immediatamente cercare aiuto da un urologo!

Diagnosi delle vene varicose all'inguine

Come trovare una vena allargata all'inguine? Per fare questo, contattare il medico. Di solito il paziente si riferisce inizialmente al terapeuta. Questa malattia non è considerata una patologia di emergenza e pertanto non richiede cure mediche urgenti. Dopo aver identificato i reclami, il terapeuta riferisce il paziente all'urologo. Questo specialista conduce la diagnostica utilizzando tali metodi di ricerca:

  1. indagine dettagliata per i reclami;
  2. esame del paziente con palpazione della zona interessata;
  3. test funzionali;
  4. analisi del sangue biochimica;
  5. dopplerograms;
  6. Diagnosi ecografica

Sulla base dei risultati della ricerca, l'urologo stabilisce una diagnosi accurata, dopo di che prescrive la terapia necessaria a seconda dello stadio della malattia.

Trattamento delle vene varicose all'inguine

A seconda della gravità di questa malattia, possono essere prescritti trattamenti conservativi o interventi chirurgici. Considera i tipi di terapia in modo più dettagliato.

Terapia conservativa

Questo tipo di impatto sulla patologia è l'uso di droghe. Di solito è assegnato agli stadi 1 e 2 della malattia. Per eliminare il problema, l'uso di tali farmaci è prescritto:

  1. Farmaci antiinfiammatori non steroidei. Contribuiscono all'eliminazione dei processi infiammatori nell'area della vena dilatata, in modo da poter rimuovere i sintomi spiacevoli che accompagnano la malattia. A questo scopo vengono utilizzati i seguenti farmaci: Ibuprofene, Diclofenac, Ibufen e altri.
  2. Anticoagulanti. Questo gruppo di farmaci è progettato per normalizzare la circolazione del sangue a livello locale. L'uso di anticoagulanti evita la formazione di coaguli di sangue nella vena dilatata. I farmaci più comuni in questo gruppo sono: Wiatromb, Eparina, Angioflux, Trombogel 1000. E i loro analoghi. Queste medicine sono fatte sotto forma di unguenti per uso locale.
  3. Farmaci venotonici. L'uso di farmaci in questo gruppo consente di normalizzare il funzionamento dei vasi sanguigni nella zona inguinale. Hanno un effetto tonico sulle vene gonfie. A questo scopo vengono prescritti i seguenti farmaci: Troxevasin, Lioton, Glevenol, Venoruton, Eskuzan e altri.
  4. Farmaci per gonfiore. Questi farmaci hanno un effetto sintomatico, eliminando il gonfiore nella zona interessata, quindi possono alleviare il dolore. I farmaci più efficaci in questo gruppo sono: Phlebodia, Detralex e prodotti con la stessa composizione.

Durante il periodo di trattamento della droga, il sesso è controindicato in un uomo.

Intervento chirurgico

La chirurgia viene solitamente somministrata a uomini sotto i 30 anni quando diagnosticano un'estesa dilatazione dei vasi sanguigni. Questo aiuta ad evitare l'infertilità in futuro. Esistono diversi tipi di interventi chirurgici finalizzati all'eliminazione di questo problema. Questi sono:

  1. Coagulazione laser Questo tipo di operazione è l'effetto di un raggio laser sui vasi interessati per migliorarne la pervietà. L'operazione viene eseguita in anestesia locale. Il vantaggio della coagulazione laser è l'assenza del periodo di riabilitazione. Il giorno seguente un uomo può tornare ad uno stile di vita normale.
  2. Scleroplasty. L'essenza di questo intervento è l'introduzione di una speciale soluzione medicinale nelle vene dilatate, che ripristina la normale circolazione sanguigna e pulisce la nave. La scleroplastica viene eseguita in anestesia locale. Anche il periodo di riabilitazione non richiede molto tempo.
  3. Chirurgia tradizionale Questo è un tipo classico di chirurgia che dovrebbe essere eseguita in anestesia generale. La sua essenza è eliminare le aree problematiche della vena con un bisturi. Questo metodo di trattamento richiede la riabilitazione, la cui durata è di 1 settimana. Per tutto questo tempo il paziente dovrebbe essere in condizioni stazionarie sotto la supervisione di specialisti.

Tipo di intervento chirurgico prescritto dal medico curante. Allo stesso tempo, tiene conto delle condizioni del paziente, della gravità della malattia e delle sue capacità finanziarie. Poiché la coagulazione laser e la scleroplastica sono tipi di operazioni a pagamento che non sono disponibili per ogni uomo.

Trattamento di rimedi popolari

Questa è una terapia alternativa che non è riconosciuta da ogni specialista. Ma, tuttavia, i suoi risultati nella maggior parte dei casi aiutano a liberarsi delle vene varicose nella zona inguinale negli uomini. Considera le ricette più efficaci passate di generazione in generazione:

  1. Decotti alle erbe I bagni locali dovrebbero essere fatti sulla base di decotto di corteccia di quercia, rami di castagno, fiori di camomilla medicinali e erba di San Giovanni. Tutti gli ingredienti sono presi nelle stesse proporzioni, versati 2 litri. acqua. Dovrebbero essere date alle fiamme per 20 minuti. Dopo un po ', raffreddare il brodo e filtrare. La procedura deve essere eseguita 1 volta al giorno prima di andare a letto.
  2. Chaga. Questo fungo si occupa efficacemente anche dell'inguine varicoso. Per preparare la medicina, dovrai tagliare il fungo, versarlo con 1 bicchiere d'acqua, metterlo sul fuoco. Dopo averlo bollito, bollirlo a fuoco basso per 20 minuti. Il chaga bollito va versato con una piccola quantità di oliva o altro olio vegetale, lasciare per 24 ore. Con l'aiuto del farmaco preparato dovrebbe essere compressa di notte.
  3. Brodo per ingestione. Questo strumento aiuta a normalizzare la circolazione del sangue. Per farlo, dovresti prendere una quantità uguale di foglie di ribes, equiseto, fiori viola e erba di origano. Versare gli ingredienti con acqua bollente. Per questo è meglio usare un thermos. Insistere per 2 ore. Dopo questo tempo, prendere il decotto pronto 100 ml 3 volte al giorno.

Importante sapere! La medicina alternativa aiuta un uomo a far fronte alla malattia solo nelle prime fasi del suo sviluppo! Le fasi 3 e 4 non sono più suscettibili di tale trattamento.

Prevenzione delle vene varicose nell'inguine

Al fine di evitare le vene varicose primarie o riinguinarie, un uomo è tenuto a seguire queste regole:

  • rivedere la dieta - dovrebbe essere equilibrata;
  • rinunciare a abitudini nocive come fumare o bere eccessivamente;
  • condurre uno stile di vita attivo, esercitare regolarmente.

Dovresti anche scegliere una biancheria intima comoda che non si schiacci. Perché la biancheria intima stretta può provocare processi stagnanti, causando così vene varicose.
Non dobbiamo dimenticare di sottoporsi periodicamente ad un esame da un urologo per scopi preventivi. È necessario farlo almeno una volta ogni 6 mesi. Le ispezioni aiuteranno a identificare il problema in modo tempestivo, poiché nelle prime fasi della malattia l'uomo potrebbe anche non essere consapevole del suo aspetto. I sintomi compaiono solo in 2 o 3 fasi.

Per rilevare le vene varicose inguinali è necessario iniziare immediatamente il trattamento. Prima di tutto, è molto più facile recuperare in una fase iniziale. Inoltre, le vene dilatate all'inguine possono portare a una diagnosi così terribile come l'infertilità.

Articoli Su Varici

Di Più Su Vene Varicose

Messaggi Popolari

Categoria