Revisione completa delle varici nelle gambe: cause, trattamento, prognosi

Da questo articolo imparerai: quali sono le vene varicose sulle gambe, quali sono i principali segni esterni di patologia. Cause, sintomi e possibili complicanze. Metodi di trattamento della malattia

Le vene varicose nelle gambe sono chiamate patologie vascolari croniche, a seguito delle quali si sviluppano deformità (allungamento, espansione) dei vasi sanguigni e insufficienza delle valvole intravascolari.

Clicca sulla foto per ingrandirla

Cosa succede nella patologia? Il normale apporto di sangue agli arti fornisce un intero sistema di vasi sanguigni (profondi e superficiali). Il sangue dal cuore alle estremità arriva senza difficoltà (dall'alto verso il basso), la corrente inversa (dal basso verso l'alto) fornisce una contrazione del cuore e un sistema di valvole venose che "bloccano" il fluido tra le contrazioni, impedendogli di muoversi nella direzione opposta.

Per varie ragioni (predisposizione ereditaria, eccesso di peso durante la gravidanza, insufficienza ormonale), le pareti venose sono tese, deformate, perdono elasticità, il lume della nave in questo posto aumenta. Ciò comporta una chiusura insufficiente delle valvole vicine, alterazione del flusso sanguigno, stasi del sangue. A causa della stagnazione, la deformazione nel tempo si aggrava sempre di più, si formano un nodo varicoso, un cappio, una curva delle vene superficiali della gamba.

Nelle fasi iniziali, la patologia è asintomatica o dà l'aspetto di un cosiddetto reticolo reticolare (nella forma di una rete sottile), asterischi vascolari blu-viola, chiaramente visibili attraverso la pelle. Con tali manifestazioni, la malattia è considerata innocua, non peggiora la prognosi, non complica la vita del paziente.

Le fasi tardive delle vene varicose nelle gambe sono pericolose per le sue complicanze. A causa di una violazione della permeabilità della parete vascolare e della comparsa di ostruzioni nel percorso del flusso sanguigno, i coaguli di sangue iniziano a formarsi nelle vene danneggiate, che alla fine chiudono il lume della nave. Si sviluppa tromboflebite (infiammazione di un vaso bloccato da un trombo), viene disturbato l'apporto di sangue ai tessuti circostanti, che porta alla necrosi delle aree cutanee e alla formazione di ulcere trofiche. In questa fase, la malattia limita fortemente l'attività locomotoria del paziente e altera temporaneamente la qualità della vita (un'ulcera trofica guarisce per circa 3 mesi).

Le vene varicose non possono essere completamente curate. I metodi chirurgici possono ottenere un effetto a lungo termine e la scomparsa delle vene deformate superficiali, ma nel tempo la malattia può riapparire (nell'80% dei casi ciò accade).

I pazienti con vene varicose nelle gambe sono trattati e controllati da un flebologo, che sono sottoposti a angiosurgeons.

Qualche parola sul meccanismo di sviluppo della patologia

Le vene varicose appaiono non solo a causa della debolezza delle pareti vascolari e dell'insufficienza delle valvole venose. Il terzo collegamento attivo nel sistema del movimento del sangue dal basso verso l'alto (dagli arti al cuore) è la contrazione muscolare delle gambe e delle cosce, o la pompa muscolare.

Normalmente, queste contrazioni comprimono leggermente i vasi sanguigni, assicurando il movimento del sangue attraverso i vasi dalla parte inferiore della gamba e dalla coscia verso la piccola pelvi.

Quando i muscoli sono indeboliti o rilassati (ipodynamia, stile di vita sedentario), la pompa muscolare non funziona in modo efficace, il flusso sanguigno verso la piccola pelvi rallenta, la pressione nei vasi profondi aumenta e sotto la sua influenza il sangue entra nel sistema venoso superficiale.

Insieme all'insufficienza valvolare e alla debolezza delle pareti vascolari, l'indebolimento della pompa muscolare crea condizioni favorevoli per lo sviluppo delle vene varicose.

Le cause della patologia

Le principali cause delle vene varicose nelle gambe:

  1. Predisposizione ereditaria
  2. Debolezza delle pareti vascolari e dell'apparato valvolare.

Le seguenti malattie e condizioni contribuiscono all'indebolimento della parete vascolare e dell'insufficienza valvolare:

  • cambiamenti ormonali (durante la gravidanza, la menopausa);
  • sollevamento pesi;
  • il carico sugli arti inferiori a causa dell'obesità (con obesità);
  • mancanza di esercizio;
  • processi infiammatori cronici (pyelonephritis, reumatismo);
  • malattia epatica cronica (epatite, cirrosi);
  • disordini metabolici (iperlipidemia);
  • lesioni e compressione (compressione) degli arti inferiori;
  • assunzione di contraccettivi ormonali;
  • aumento della pressione intra-addominale (tumore degli organi addominali).

I fattori che aumentano la probabilità delle vene varicose sono l'età (nel 60% della malattia compare dopo 45 anni) e il sesso (negli uomini 2 volte in meno rispetto alle donne).

Sintomi caratteristici

La varicità nelle gambe ha diversi segni esterni caratteristici.

Malattia varicosa (vene varicose)

Vene varicose - una malattia accompagnata da assottigliamento della parete venosa, un aumento del lume delle vene e la formazione di estensioni nodulari simili all'aneurisma. Di solito, parlando di vene varicose, implica una malattia indipendente - una malattia varicosa degli arti inferiori. La malattia varicosa si manifesta con una sensazione di pesantezza alle gambe e la loro stanchezza, gonfiore dei piedi e delle gambe, crampi notturni alle gambe e dilatazione visiva sottocutanea delle vene con la formazione di nodi venosi. Il decorso delle vene varicose può essere complicato da flebiti, tromboflebiti, dallo sviluppo dell'insufficienza venosa cronica e dalla formazione di ulcere trofiche. Il modo principale per diagnosticare le vene varicose e le sue complicanze è USDG.

Malattia varicosa (vene varicose)

Vene varicose (vene varicose) - una patologia delle vene, manifestata nella loro espansione, aggraffatura, distruzione dell'apparato valvolare. Le manifestazioni iniziali sono la formazione di vene a ragno, gonfiore delle vene safene, formazione di nodi, vene doloranti, pesantezza alle gambe. Con la progressione della malattia, i segni di insufficienza cronica della circolazione venosa si uniscono: gonfiore dei piedi e delle gambe, crampi nei muscoli del polpaccio, ulcere trofiche, tromboflebiti, rotture delle vene varicose.

In determinate condizioni (alcune malattie, anomalie congenite), non solo le vene degli arti inferiori possono espandersi. Pertanto, l'ipertensione portale può causare l'allargamento della vena esofagea. Quando varicocele ha rivelato vene varicose del cordone spermatico, con emorroidi - vene dilatate nell'ano e nella parte inferiore del retto. Indipendentemente dal processo di localizzazione, esiste una predisposizione ereditaria allo sviluppo delle vene varicose, associata a debolezza congenita della parete vascolare e insufficienza delle valvole venose.

Le malattie accompagnate da vene varicose in varie aree del corpo umano, ad eccezione degli arti inferiori, sono articoli separati. In questo articolo parleremo di una malattia indipendente - vene varicose degli arti inferiori.

Vene varicose - una malattia accompagnata dall'espansione delle vene superficiali, il fallimento delle valvole venose, la formazione di nodi sottocutanei e una violazione del flusso sanguigno negli arti inferiori. Secondo vari studi nel campo della flebologia, dal 30 al 40% delle donne e dal 10 al 20% degli uomini sopra i 18 anni soffrono di vene varicose.

Il meccanismo di sviluppo delle vene varicose

Le vene degli arti inferiori formano una rete ramificata, che consiste di vene sottocutanee e profonde, interconnesse da vene perforanti (comunicative). Attraverso le vene superficiali, il deflusso di sangue dal tessuto sottocutaneo e dalla pelle, attraverso il profondo - da altri tessuti. I vasi comunicativi servono a compensare la pressione tra le vene profonde e superficiali. Il sangue normale scorre attraverso di loro solo in una direzione: dalle vene superficiali a quelle profonde.

Lo strato muscolare della parete venosa è debole e non può far muovere il sangue. Il flusso sanguigno dalla periferia al centro è dovuto alla pressione arteriosa residua e alla pressione dei tendini situati vicino ai vasi. Il ruolo più importante è giocato dalla cosiddetta pompa muscolare. Durante l'esercizio, i muscoli si contraggono e il sangue viene schiacciato, poiché le valvole venose impediscono il movimento verso il basso. Il tono venoso influenza il mantenimento della normale circolazione sanguigna e la costante pressione venosa. La pressione nelle vene è regolata da un centro vasomotorio situato nel cervello.

La mancanza di valvole e la debolezza della parete vascolare portano al fatto che il sangue sotto l'azione della pompa muscolare inizia a fluire non solo verso l'alto ma anche verso il basso, esercitando un'eccessiva pressione sulle pareti dei vasi sanguigni, causando dilatazioni delle vene, formazione di nodi e progressione dell'insufficienza valvolare. Flusso sanguigno disturbato attraverso le vene comunicanti. Il reflusso di sangue dai vasi profondi alla superficie porta ad un ulteriore aumento della pressione nelle vene superficiali. I nervi situati nelle pareti delle vene danno segnali al centro vasomotore, che dà il comando di aumentare il tono venoso. Le vene non sopportano un carico maggiore, si espandono gradualmente, si allungano, diventano sinuose. L'aumento della pressione porta all'atrofia delle fibre muscolari della parete venosa e alla morte dei nervi coinvolti nella regolazione del tono venoso.

Fattori di rischio per le vene varicose

Vene varicose - una malattia polietiologica. Ci sono diversi fattori che aumentano il rischio di sviluppare vene varicose:

  1. Predisposizione genetica dovuta alla debolezza della parete vascolare dovuta a tessuto connettivo insufficiente.
  2. Gravidanza. Si ritiene che le vene varicose durante la gravidanza si sviluppino a causa di un aumento del volume del sangue circolante e della compressione delle vene retroperitoneali dell'utero gravido.
  3. L'obesità è un comprovato fattore di rischio per le vene varicose. Se l'indice di massa corporea aumenta a 27 kg / m2, il rischio di sviluppare la malattia aumenta del 33%.
  4. Stile di vita Il rischio di sviluppare vene varicose aumenta con la permanenza prolungata in posizione seduta o in piedi, carichi statici costanti, in particolare quelli associati al sollevamento pesi. Gli effetti avversi sul decorso della malattia hanno corsetti, che contribuiscono ad aumentare la pressione intra-addominale e indumenti stretti, spremendo le vene principali nella zona delle pieghe inguinali.
  5. Caratteristiche alimentari. La probabilità di sviluppare vene varicose aumenta con un basso contenuto nella dieta di frutta e verdura cruda. La mancanza di fibre grossolane porta a costipazione cronica, e la mancanza di alcune sostanze utili - a una violazione del restauro della struttura della parete venosa.
  6. Squilibrio ormonale. Una certa influenza sulla prevalenza della malattia ha un'ampia distribuzione di contraccettivi ormonali e di farmaci ormonali, che sono usati nel trattamento dell'osteoporosi e della sindrome della menopausa.

Classificazione delle vene varicose

Esistono diverse classificazioni delle vene varicose. Questa diversità è dovuta all'eziologia della malattia e alle molte opzioni per il decorso delle vene varicose.

Classificazione graduale

I flebologi russi usano ampiamente la classificazione graduale delle vene varicose, una variante della quale è la classificazione di V.S. Saveliev:

  • Fase di compensazione (secondo Saveliev - compensazione A). Non ci sono lamentele. All'esame, le vene varicose sono osservate su una o due gambe.
  • Stadio di subcompensazione (secondo Saveliev - Compensazione B). Se visto sulle gambe vene varicose pronunciate visibili. I pazienti lamentano una sensazione di pienezza, parestesia ("pelle d'oca") nella regione delle gambe, crampi notturni. C'è un leggero gonfiore di piedi, caviglie e gambe la sera. Al mattino, il gonfiore scompare.
  • Stadio di decompensazione. La dermatite e l'eczema sono associati ai sintomi elencati. I pazienti sono preoccupati per il prurito della pelle. La pelle diventa secca, lucida, saldamente saldata al tessuto sottocutaneo. Emorragie minori e la successiva deposizione di emosiderina causano iperpigmentazione.

La moderna classificazione russa proposta nel 2000 riflette il grado di insufficienza venosa cronica, la forma delle vene varicose e le complicazioni causate dalle vene varicose.

Classificazione per forme

Si distinguono le seguenti forme di vene varicose:

  • Lesione segmentale dei vasi sottocutanei e intracutanei senza reflusso.
  • Lesione segmentaria delle vene con scarico patologico attraverso vene superficiali o comunicative.
  • Una comune lesione delle vene con una scarica patologica attraverso le vene superficiali o comunicative.
  • Una lesione comune delle vene con uno scarico patologico nelle vene profonde.
Classificazione internazionale

Esiste una riconosciuta classificazione internazionale delle vene varicose utilizzata dai medici di molti paesi in tutto il mondo:

  • Classe 0. Sono assenti segni di vene varicose. I pazienti si lamentano di pesantezza alle gambe.
  • Classe 1. Vene di vene visivamente determinate e vene di ragno (telangiectasia). Alcuni pazienti hanno crampi muscolari durante la notte.
  • Classe 2. All'atto di indagine del paziente le vene espanse sono visibili.
  • Classe 3. Appaiono l'edema dei piedi, delle caviglie e delle gambe, che non scompaiono dopo un breve riposo.
  • Classe 4. All'esame vengono rilevati segni di lipodermatosclerosi (dermatite, iperpigmentazione delle gambe).
  • Classe 5. Formata.
  • Classe 6. Sviluppo di ulcere trofiche persistenti.

I sintomi delle vene varicose

Le manifestazioni cliniche della malattia dipendono dallo stadio delle vene varicose. Alcuni pazienti anche prima della comparsa di segni visivi della malattia lamentano pesantezza alle gambe, aumento della fatica, dolore locale nella parte inferiore delle gambe. Forse l'aspetto della telangiectasia. Sono assenti segni di alterazione del flusso venoso. Spesso la malattia nella fase di compensazione è asintomatica e i pazienti non cercano un medico. Durante l'esame obiettivo, le vene varicose locali possono essere rilevate, più spesso nel terzo superiore della gamba. Le vene allargate sono morbide, cadono bene, la pelle sopra di loro non è cambiata.

I pazienti con vene varicose nella fase di sottocompensazione lamentano dolore transitorio, gonfiore che si verifica durante una lunga permanenza in posizione eretta e scompaiono in posizione prona. Fisicamente (specialmente nel pomeriggio) si può rilevare il pastellamento o lieve gonfiore nella zona della caviglia.

I pazienti con vene varicose nello stadio di scompenso lamentano costante pesantezza alle gambe, dolore sordo, affaticamento, crampi notturni. Il prurito, più pronunciato di sera, è un precursore dei disordini trofici. Durante l'esame esterno è emersa una pronunciata dilatazione delle vene e una violazione globale dell'emodinamica venosa. La deposizione di un grande volume di sangue negli arti colpiti in alcuni casi può portare a vertigini e svenimenti a causa di un calo della pressione sanguigna.

La palpazione è determinata dalle vene dilatate, tese, della consistenza elastica. Le pareti delle vene colpite sono saldate alla pelle. Le rientranze locali nell'area delle aderenze parlano di peritolite differita. Iperpigmentazione visiva della pelle, fuochi di cianosi. Tessuto sottocutaneo nelle aree di iperpigmentazione condensata. La pelle è ruvida, secca, impossibile da piegare. La disidrosi è annotata (più spesso - anidrosi, meno spesso - iperidrosi). I disordini trofici si manifestano soprattutto sulla superficie antero-interiore della tibia nel terzo inferiore. L'eczema si sviluppa nelle aree alterate, contro le quali si formano successivamente ulcere trofiche.

Diagnosi delle vene varicose

La diagnosi non è difficile. Per valutare la gravità dei disturbi emodinamici, si utilizza l'angiografia duplex, USDG delle vene degli arti inferiori. Possono essere utilizzati studi radiografici, radionuclidi e reovasografia degli arti inferiori.

Trattamento delle vene varicose

Nel trattamento dei pazienti con vene varicose, vengono utilizzati tre metodi principali:

  • Trattamento conservativo delle vene varicose

La terapia conservativa include raccomandazioni generali (normalizzazione dell'attività motoria, riduzione del carico statico), fisioterapia, uso della compressione elastica (maglieria a compressione, bende elastiche), trattamento con flebotonica (diosmina + esperidina, estratto di ippocastano). La terapia conservativa non può portare a una cura completa e ripristinare le vene già dilatate. È usato come agente profilattico, in preparazione per l'operazione e in caso di impossibilità del trattamento chirurgico delle vene varicose.

  • Scleroterapia a compressione delle vene varicose

Con questo metodo di trattamento, una preparazione speciale viene introdotta nella vena dilatata. Il medico introduce una schiuma elastica nella vena attraverso una siringa che riempie il vaso interessato e lo induce allo spasmo. Quindi il paziente viene messo su una calza di compressione, che mantiene la vena in uno stato collassato. Dopo 3 giorni, le pareti della vena sono incollate insieme. Il paziente indossa calza per 1-1,5 mesi fino a quando non si formano aderenze strette. Indicazioni per la scleroterapia compressiva - vene varicose, non complicate da reflusso da vasi profondi alla superficie attraverso le vene comunicative. In presenza di una tale scarica patologica, l'efficacia della scleroterapia compressiva diminuisce drasticamente.

  • Trattamento chirurgico delle vene varicose

Il principale metodo di trattamento complicato dal reflusso attraverso le vene comunicative delle vene varicose è la chirurgia. Per il trattamento delle vene varicose viene utilizzata una varietà di tecniche chirurgiche, incluse quelle che utilizzano tecniche microchirurgiche, radiofrequenza e coagulazione laser delle vene colpite.

Nella fase iniziale delle vene varicose, la fotocoagulazione o le vene del ragno sono prodotte dal laser. Con un'espansione varicosa pronunciata, viene mostrata flebectomia - rimozione delle vene alterate. Attualmente, questa operazione viene eseguita sempre più con una tecnica meno invasiva - minifleotomia. Nei casi in cui le vene varicose sono complicate dalla trombosi della vena per tutta la sua lunghezza e dall'aggiunta di un'infezione, viene indicato il funzionamento di Troyanova-Trendelenburg.

Prevenzione delle vene varicose

La formazione di stereotipi comportamentali corretti svolge un ruolo preventivo importante (mentire meglio di stare seduti e camminare meglio che stare in piedi). Se si deve stare in piedi o seduti per un lungo periodo, è necessario sottoporre a sforzi periodici i muscoli delle gambe, dare alle gambe una posizione elevata o orizzontale. È utile impegnarsi in alcuni sport (nuoto, ciclismo). Durante la gravidanza e durante il duro lavoro, si raccomanda di usare mezzi di compressione elastica. Quando compaiono i primi segni di vene varicose, dovresti contattare un flebologo.

Vene varicose

Le vene varicose degli arti inferiori, chiamate anche malattie varicose, si manifestano come un'espansione delle vene superficiali delle gambe, che accompagna la violazione del flusso sanguigno e il fallimento delle valvole.

Quando le vene varicose delle gambe si formano espansione delle pareti delle vene del tipo a forma di borsa. In questa condizione, un aumento della lunghezza delle vene, la loro tortuosità tortuosa,
guasto della valvola. Attualmente, le vene varicose sono molto comuni: si verifica in circa il 17-25% delle persone.

In giovane età, prima della pubertà, questa malattia si sviluppa in entrambi i sessi con la stessa frequenza. Tuttavia, nelle donne in età adulta, le vene varicose sono osservate due volte più spesso degli uomini. Un quadro simile può essere spiegato da significativi cambiamenti ormonali durante l'inizio delle mestruazioni, durante il parto. Di conseguenza, il tono delle vene è indebolito, si espandono e si verifica una violazione della circolazione venosa.

Cause delle vene varicose delle gambe

Oggi gli esperti tendono a supportare molte teorie che suggeriscono il motivo per cui le vene varicose si sviluppano nelle gambe. Ma, tuttavia, parlando della causa principale di questa malattia, si dovrebbe notare la violazione dell'apparato valvolare. Di conseguenza, le valvole ostacolano il movimento del sangue nella direzione opposta. Pertanto, solo il flusso di sangue al cuore ha luogo. La funzionalità insufficiente delle valvole delle vene può verificarsi a causa di trombosi, insufficienza valvolare congenita, debolezza delle pareti delle vene e altre cause.

In caso di insufficienza delle valvole delle vene in una persona che si è alzata in piedi, il sangue precipita sotto l'influenza della gravità. Quando si cammina, c'è una contrazione dei muscoli della gamba che circondano le vene profonde. Di conseguenza, le vene vengono svuotate e si verifica un aumento della pressione venosa. Di conseguenza, il sangue entra nelle vene superficiali, si allungano e si manifestano le vene varicose.

Ci sono anche una serie di fattori che influenzano direttamente la progressione delle vene varicose. Nelle donne, le vene varicose si sviluppano spesso come conseguenza della gravidanza. Durante questo periodo, il volume di sangue nel corpo femminile aumenta in modo significativo. L'utero crescente sta premendo pesantemente sulle vene che escono dalle gambe. Inoltre, durante la gravidanza, lo stato della parete venosa è influenzato da cambiamenti ormonali nel corpo. In molti casi, le vene varicose durante la gravidanza sono reversibili, cioè, dopo la nascita, scompare gradualmente.

Molto spesso, le vene varicose degli arti inferiori si manifestano in persone che, nel corso del lavoro, devono resistere per molto tempo. Un altro fattore di rischio per le vene varicose è l'obesità: nelle persone obese vi è un aumento della pressione intra-addominale e, di conseguenza, delle vene varicose.

Spesso anche le vene si dilatano nelle persone soggette a sforzi regolari. Questo accade nella stitichezza cronica, tosse, adenoma prostatico e altre condizioni. Le vene varicose a volte possono essere una conseguenza della chirurgia sulle gambe.

Un altro fattore che predispone alle vene varicose è l'età di una persona. Di norma, nel tempo, le valvole e le pareti delle vene invecchiano. Di conseguenza, l'elasticità è persa e le vene sono allungate.

Le vene varicose si verificano spesso in pazienti con trombosi venosa profonda con anomalie congenite dei vasi sanguigni.

Dati i fattori che hanno direttamente influenzato lo sviluppo della malattia, è consuetudine distinguere tra le vene varicose primarie e secondarie.

I sintomi delle vene varicose

Prima di tutto, i sintomi visibili delle vene varicose nelle gambe sono la formazione di una rete di vene sottili sulla pelle delle gambe. Tali manifestazioni si verificano principalmente nei fianchi. Tale rete varicosa è la più facile da considerare nelle persone che soffrono di cellulite. A volte è la cellulite diventa una sorta di precursore delle vene varicose. Spesso, i depositi di grasso nella cellulite comprimono i vasi venosi e, di conseguenza, il flusso sanguigno è complicato e si manifestano vene varicose.

Le reti capillari sulle gambe, che appaiono all'inizio delle vene varicose, sono chiamate teleangectasie. Tuttavia, va notato che tali manifestazioni esterne possono essere segni di vene varicose e una manifestazione di un processo infiammatorio temporaneo.

In alcuni casi, il gonfiore delle gambe indica l'insorgenza di vene varicose. Tuttavia, questo sintomo può essere un sintomo di altre malattie (insufficienza cardiaca, urolitiasi dei reni). Pertanto, in questo caso è impossibile parlare chiaramente dello sviluppo della vena varicosa prima che venga stabilita la diagnosi.

Il sintomo delle vene varicose spesso diventa anche una manifestazione di dolore alle gambe. Il dolore può essere acuto e avere segni di trazione. Il più delle volte con vene varicose dolore nei polpacci. Succede principalmente nel pomeriggio, dopo un certo carico sulle gambe.

Quindi, una persona che osserva l'aspetto di una griglia capillare, manifestazioni periodiche di dolore ed edema, dovrebbe consultare un medico e gli studi necessari.

Spesso, le vene varicose danno al paziente un certo disagio cosmetico. Ma oltre a questo, può provare una sensazione di pesantezza alle gambe, di notte ci possono essere delle convulsioni, i cambiamenti trofici stanno gradualmente comparendo sulle gambe.

Visivamente, la malattia varicosa può manifestarsi anche asterischi non particolarmente evidenti di piccoli vasi e nodi e plessi molto grandi, che sono particolarmente evidenti quando il paziente è in posizione eretta.

Se viene effettuata la palpazione delle vene, viene determinata la loro consistenza elastica ed elastica, facilmente comprimibili. Ciascuno dei nodi delle vene varicose può avere una temperatura più elevata rispetto ad altre aree. Se una persona assume una posizione orizzontale, la tensione delle vene diminuisce e i nodi diventano meno pronunciati.

Se durante lo sviluppo di una malattia una persona non pensa a come trattare le vene varicose, la malattia progredisce e gradualmente la sensazione di affaticamento, il peso costante delle gambe e la sensazione di gonfiore nei loro tessuti si uniscono ai sintomi descritti, a volte possono verificarsi convulsioni. Se compaiono edemi, scompaiono dopo una lunga notte di riposo.

Complicazioni delle vene varicose delle gambe

Molto spesso, la tromboflebite acuta delle vene superficiali appare come una complicazione della malattia varicosa. A volte, a causa del danno, si verifica una rottura del nodo varicoso e sanguinamento. Quando il sangue viene versato da un nodo che è scoppiato, è possibile una significativa perdita di sangue.

Inoltre, a causa di un aumento della pressione nel sistema venoso, il flusso sanguigno arterioso rallenta. A causa di ciò, possono svilupparsi ipossia e conseguente privazione di ossigeno. A causa dello sviluppo di tale stato, le gabbie dei tessuti possono morire, il che è un processo pericoloso per il corpo. A causa della forte stagnazione del sangue nelle vene, si accumulano tossine nei tessuti.

Le complicanze di questa malattia si trasformano anche in vasi ostruiti con coaguli di sangue, malnutrizione nei tessuti delle gambe, comparsa di pigmentazione e oscuramento della pelle.

A poco a poco, lo strato di grasso sottocutaneo diventa più denso, la dermatite, le ulcere venose appaiono. In casi molto rari, tali ulcere degenerano in tumori maligni.

Se la malattia continua per un lungo periodo, allora la persona può successivamente sviluppare un'insufficienza venosa cronica.

Ma la complicazione più pericolosa delle vene varicose è l'embolia polmonare. Questa malattia è irta di morte.

Diagnosi delle vene varicose delle gambe

È relativamente facile diagnosticare questa malattia. Lo specialista deve condurre l'esame e l'interrogatorio del paziente, studiando la storia. Nel processo di ricerca aggiuntiva, viene determinata la condizione delle valvole venose principali e comunicative e viene valutato anche il livello di pervietà delle vene profonde. Esistono numerosi campioni diversi che consentono di valutare le condizioni delle vene e il grado di sviluppo della malattia.

Se un paziente ha vene varicose non complicate, nella maggior parte dei casi non vengono utilizzati metodi diagnostici strumentali.

Trattamento delle vene varicose

Il trattamento conservativo delle vene varicose è principalmente prescritto a coloro che hanno chiare controindicazioni alla chirurgia.

Inoltre, tale trattamento è indicato in presenza di un paziente con vene varicose minori, che è un difetto esclusivamente cosmetico. L'obiettivo della terapia conservativa è anche quello di prevenire un'ulteriore progressione di questa malattia. A tal fine, si raccomanda ai pazienti di applicare il bendaggio delle gambe affette da vene varicose, bendaggio elastico. Inoltre, viene mostrata la maglieria a compressione per le vene varicose. Le persone che hanno la tendenza alle vene varicose o soffrono già di questa malattia dovrebbero regolarmente mettere i piedi sulla pedana per tutto il giorno, riposando così per alcuni minuti. Ci sono anche esercizi speciali per gambe e piedi, finalizzati all'attivazione della pompa muscolo-venosa. Questa è un'estensione e una flessione periodiche nelle articolazioni della caviglia e del ginocchio.

Il paziente deve fare attenzione a non consentire l'affilamento della parte inferiore della gamba e delle cosce con articoli da toilette diversi, in quanto ciò può impedire in modo significativo il flusso di sangue venoso.

Con l'aiuto della compressione elastica, è possibile attivare il flusso sanguigno nelle vene profonde, prevenire l'edema, ridurre la quantità di sangue nelle vene safene, promuovere i processi metabolici e la microcircolazione del corpo.

Ma per ottenere risultati positivi, è importante bendare correttamente la gamba. Questo processo deve essere fatto al mattino, non ancora alzarsi dal letto. Il bendaggio inizia dalle dita dei piedi alla coscia, con una leggera tensione della benda dovrebbe essere sentito. Nel processo di bendaggio assicurati di catturare il tallone e la caviglia. La benda ad ogni giro intorno all'arto dovrebbe coprire la metà precedente. Acquista solo un bendaggio elastico certificato e una maglia a compressione.

Il trattamento delle vene varicose significa anche indossare scarpe comode, che dovrebbero avere un tacco basso e una suola dura. Non stare in piedi a lungo, non sottoporlo a stress fisico, rimanere a lungo in ambienti con alte temperature e umidità. In un sogno, è desiderabile mantenere le gambe in una posizione elevata.

I pazienti devono limitare l'uso di liquidi e sale, cercare di eliminare l'eccesso di peso. Per il trattamento delle vene varicose, periodicamente è necessario assumere farmaci diuretici, agenti che migliorano il tono delle vene. Inoltre, se indicato, al paziente può essere prescritto un farmaco che stimola la microcircolazione nei tessuti. La terapia per le vene varicose può anche includere farmaci anti-infiammatori non steroidei.

Se un paziente ha una forma non complicata della malattia, gli vengono mostrate le classi di terapia fisica. Nuoto molto utile, altre procedure per l'acqua, pediluvi con acqua calda, che aggiungono il 5-10% di soluzione di cloruro di sodio.

Molto spesso, i metodi di trattamento locali sono usati nel trattamento delle vene varicose. Ma tale trattamento deve essere usato in combinazione con altri metodi medici. Rimedi locali per le vene varicose prodotti sotto forma di gel, unguenti, creme. L'eparina o componenti venoattivi sono presenti nella maggior parte di questi farmaci. Gli unguenti per le vene varicose contribuiscono alla normalizzazione del tono delle pareti delle vene, possono correggere le violazioni del drenaggio linfatico e della microcircolazione. In alcuni preparati locali nella composizione ci sono diversi ingredienti attivi. Oltre a eparina, rutina e D-pantenolo sono inclusi in alcuni di essi.

Se nel processo di vene varicose è l'adesione di un'infezione secondaria, è consigliabile utilizzare agenti esterni con antibiotici o antisettici.

Sin dai tempi antichi, l'irudoterapia per le vene varicose è stata utilizzata per il trattamento. L'uso di sanguisughe che producono irudina, permette di assottigliare il sangue, favorisce il riassorbimento dei coaguli di sangue, elimina le vene dei ragni e i nodi varicosi. Inoltre, l'irudoterapia per le vene varicose può ridurre il dolore alle gambe, per superare il gonfiore. Tuttavia, è importante utilizzare l'irudoterapia nelle primissime fasi della malattia varicosa. Questo trattamento non deve essere usato per persone con emofilia, anemia, ipotensione, donne in gravidanza.

Tuttavia, un metodo radicale di trattamento delle vene varicose è un intervento chirurgico. È effettuato allo scopo di eliminare il reflusso venoso-venoso. Tale operazione non viene eseguita quando il paziente ha malattie concomitanti di polmoni, sistema cardiovascolare, reni e fegato. È impossibile eseguire una tale operazione per le donne incinte, così come per le persone che soffrono di malattie purulente. Le moderne tecnologie consentono l'uso di apparecchiature endoscopiche per tale operazione.

Se una persona ha espanso solo piccoli rami, è consentita la scleroterapia. Tale operazione comporta l'introduzione nella vena di una soluzione sclerosante per l'adesione delle pareti venose. Dopodiché, in altri segmenti delle vene si ripetono le iniezioni, mentre si ottiene la completa obliterazione delle vene.

Quando le vene varicose sono anche utilizzate terapia combinata, in cui la rimozione di grandi tronchi di vene alterate e scleroterapia di piccoli rami. Dopo l'intervento chirurgico, i pazienti sono invitati a continuare a indossare una benda elastica per 8-12 settimane.

Trattamento delle vene varicose delle gambe con metodi popolari

Oltre ai metodi standard di trattamento, le ricette della medicina tradizionale, utilizzate per il trattamento delle vene varicose, portano un buon effetto. Il trattamento delle vene varicose con rimedi popolari può essere praticato in parallelo con la terapia tradizionale.

Con le vene varicose, l'uso di una doccia massaggio porta un buon effetto. Questo massaggio può essere eseguito nel corso della doccia quotidiana. I getti d'acqua dovrebbero semplicemente essere diretti verso quelle aree dove sono visibili le manifestazioni delle vene varicose. Il massaggio inizia con getti caldi, ma con il tempo l'acqua dovrebbe diventare sempre più fredda. È inoltre possibile applicare un massaggio contrastante, alternando acqua calda e fredda. È importante che un tale massaggio finisca con getti freddi. Se il massaggio viene eseguito correttamente, le aree della pelle che hanno subito il massaggio diventano rosse. Dopo un tale massaggio, massaggia i piedi e applica su di essi un unguento o un gel curativo.

Con le vene varicose, si raccomanda anche di avere bagni medicinali a base di decotti di erbe. Tali bagni non dovrebbero essere caldi. Un buon effetto è dato al mattino con l'uso di un bagno di infusione di bardana, foglie di betulla, ortica. Per preparare una tale infusione, dovresti prendere un cucchiaino di erbe tritate e versare un litro di acqua bollente. L'infusione dovrebbe durare per diverse ore. Il bagno dura circa 290 minuti. Per migliorare il tono dei vasi, è efficace utilizzare lo stesso bagno dall'infusione di erbe da raccogliere di ortica, camomilla, melissa e origano.

Prevenzione delle vene varicose delle gambe

La prevenzione delle vene varicose comprende una serie di misure volte a prevenire i segni di malattia. È utile per ogni persona tenere le gambe sollevate di tanto in tanto, fare delle pause durante il lavoro sedentario e non indossare la biancheria intima. Un buon metodo per la prevenzione delle vene varicose è una doccia di contrasto, l'inclusione nella dieta di prodotti che sono buoni per il sangue, l'attuazione di alcuni esercizi fisici. Ai primi segni di vene varicose dovrebbe consultare un medico per prevenire la progressione della malattia.

Vene varicose alle gambe: sintomi e trattamento

Le vene varicose nelle gambe non sono solo un problema estetico che causa preoccupazione alle persone circa la loro attrattiva, ma anche una malattia pericolosa che richiede un trattamento adeguato e l'osservanza delle misure preventive.

Le cause delle vene varicose sono numerose: da uno stile di vita sedentario, sovraccarico fisico a disturbi ormonali, debolezza congenita delle pareti dei vasi sanguigni, gravidanza. Cosa succede durante le vene varicose? Con le vene varicose degli arti inferiori, perdono la loro normale elasticità e sotto la pressione del sangue si stirano.

Le valvole nelle vene allo stato normale sono certe serrature e quando il sangue le attraversa, si chiudono e consentono il flusso inverso di sangue. Se le valvole non funzionano correttamente, il sangue può scorrere liberamente verso il basso, con conseguente ristagno di sangue.

A questo proposito, le vene non sopportano la pressione, si espandono, le valvole non sono più in grado di chiudere il grande lume... tutto ciò provoca l'emergere della fase iniziale delle vene varicose (vedi foto).

motivi

Perché nascono le vene varicose e che cos'è? I principali fattori di rischio per lo sviluppo della malattia sono la predisposizione genetica e il genere. A causa dell'amore per i tacchi alti, l'adattamento ormonale durante la gravidanza e l'assunzione di contraccettivi, le donne diventano vittime delle vene varicose due volte più degli uomini.

Lo sviluppo della malattia contribuisce a:

  1. Eredità. Non è la malattia in sé ad essere ereditata, ma la struttura geneticamente determinata delle vene: i tessuti connettivi deboli delle pareti venose, le valvole venose congenite difettose. Ecco perché le vene varicose possono essere osservate nelle persone giovani, sane e attive (indipendentemente dal sesso) e persino nei bambini. Secondo gli scienziati, la predisposizione genetica è il principale fattore che porta alle vene varicose delle gambe.
  2. Cambiamenti ormonali. A causa della natura del corpo nelle donne, i periodi di interruzione ormonale sono causa di ristagno del sangue. Per loro, i periodi più pericolosi sono la pubertà, la gravidanza, tempo dopo la nascita. Anche pericoloso è il momento in cui arriva la menopausa. Questa categoria di genere di pazienti si rivolge a medici 2-3 volte più spesso. Negli organi femminili non ci sono abbastanza ormoni chiamati estrogeni. Invece, prevalgono i cosiddetti ormoni del corpo luteo. Si ritiene che abbia un effetto rilassante sui muscoli. Ciò contribuisce all'espansione delle vene.
  3. Uno stile di vita sedentario, sedentario, o un lavoro che richiede una lunga durata, contribuisce allo sviluppo delle vene varicose.
  4. Età. Col passare del tempo, le valvole e le pareti delle vene diventano più sottili, il che porta alla rottura del loro lavoro.
  5. L'obesità. L'eccesso di peso porta ad un aumento del carico sulle vene delle gambe.

Le vene varicose secondarie si verificano con lesioni alle gambe, difetti cardiaci, anomalie del fegato e della milza. In questo caso, prima di tutto eseguire il trattamento appropriato della malattia primaria.

palcoscenico

Ci sono 3 fasi della progressione dei sintomi nello sviluppo delle vene varicose.

  1. Fase di compensazione. Non ci sono lamentele. All'esame, le vene varicose sono osservate su una o due gambe.
  2. Fase di sub-integrazione. Se visto sulle gambe vene varicose pronunciate visibili. I pazienti lamentano una sensazione di pienezza, parestesia ("pelle d'oca") nella regione delle gambe, crampi notturni. C'è un leggero gonfiore di piedi, caviglie e gambe la sera. Al mattino, il gonfiore scompare.
  3. Stadio di decompensazione. La dermatite e l'eczema sono associati ai sintomi elencati. I pazienti sono preoccupati per il prurito della pelle. La pelle diventa secca, lucida, saldamente saldata al tessuto sottocutaneo. Emorragie minori e la successiva deposizione di emosiderina causano iperpigmentazione.

La stessa varicosi non è considerata una malattia molto grave, ma se si è già sviluppata, non andrà mai via da sola, e ancor più, progredirà, portando a tutti i tipi di complicazioni che rappresentano il pericolo maggiore.

Segni di

I primi segni che indicano l'inizio dello sviluppo delle vene varicose:

In fasi successive, si può notare l'apparizione delle vene a ragno sulla pelle, sulle vene sporgenti e sui vari sigilli, che indicano il ristagno nei vasi.

I sintomi delle vene varicose nelle gambe

In diversi stadi delle vene varicose, i sintomi possono essere diversi - da piccole "stelle" vascolari asintomatiche a manifestazioni gravi e dolorose.

È possibile sospettare lo sviluppo della fase iniziale in base ai seguenti sintomi:

  • l'aspetto del dolore alle gambe, una sensazione di calore e talvolta una sensazione di bruciore nelle vene delle gambe;
  • pesantezza alle gambe;
  • la sera, gli edemi appaiono sulle gambe;
  • crampi alle gambe iniziano di notte;
  • vene dilatate;
  • la pelle di uno stinco diventa di colore scuro, i consolidamenti appaiono, le ulcere trofiche sono possibili.

Trovando in te stesso qualsiasi segno primario, è necessario iniziare immediatamente il trattamento delle vene varicose - i sintomi stessi non scompariranno.

Foto varicosa: fase iniziale

A mano a mano che la malattia si presenta, offriamo la visione di foto dettagliate delle vene varicose sulle gambe nella fase iniziale.

diagnostica

Al fine di diagnosticare le vene varicose degli arti inferiori e prescrivere il trattamento appropriato, lo specialista offrirà al paziente di sottoporsi ad un esame completo, compresi vari metodi.

  1. La scansione duplex (ecografia delle vene) è il metodo più informativo per diagnosticare le vene varicose delle gambe, dando l'opportunità di farsi un'idea del grado di ingrandimento della vena, della direzione del flusso sanguigno attraverso le vene e della loro pervietà, e anche di rilevare la presenza di coaguli di sangue (coaguli di sangue).
  2. Venografia a contrasto, che è un metodo di indagine che consente di rilevare le vene dilatate e conoscere il loro grado di pervietà per il sangue.

Solo un flebologo altamente qualificato può diagnosticare vene varicose profonde.

effetti

Le vene varicose complicate sono accompagnate dalla formazione di trombosi e infiammazione della vena, ulcere trofiche e disturbi della pelle. Queste complicazioni si manifestano nei cambiamenti del colore della pelle delle gambe, arrossamento, scurimento e pelle blu.

Inoltre caratterizzato da gonfiore persistente della caviglia, particolarmente forte quando si cammina o in piedi. Nella zona dei polpacci, il dolore si verifica quando si cammina, il dolore lungo la vena tortuosa, l'indurimento della pelle e la formazione di ulcere di varie dimensioni su di esso.

prevenzione

Se hai una tendenza alla malattia, seguendo le raccomandazioni contribuirà a rallentare la sua progressione:

  1. Indossa scarpe comode senza tacchi o tacchi bassi.
  2. Con carichi, puoi fare bendaggi alle gambe o indossare maglieria medica, ma solo dopo aver consultato un medico.
  3. Non stare in piedi e non stare seduti a lungo in un posto solo: muoviti, riscaldati, cambia la posizione del tuo corpo più spesso.
  4. Non fare bagni caldi, soprattutto al mattino - è meglio sostituirli con una doccia calda con una doccia fredda finale.
  5. Smettere di fumare, che peggiora le condizioni dei vasi sanguigni.

La prevenzione principale è un'attività fisica moderata: nuoto, camminata, ciclismo, ricarica.

Durante la gravidanza

La gravidanza aumenta significativamente il rischio di sviluppare vene varicose degli arti inferiori, questo è facilitato dai seguenti motivi:

  1. Gli ormoni che circolano nel sangue durante la gravidanza aumentano l'elasticità della parete venosa e contribuiscono al ristagno del sangue venoso nelle gambe.
  2. L'aumento della pressione intra-addominale nella tarda gravidanza complica l'uscita del sangue attraverso le vene delle gambe.
  3. Le vene varicose che si sono manifestate durante la gravidanza, possono completamente passare dopo il parto, o progredire ulteriormente, a seconda dei singoli fattori (ereditarietà, presenza di altri fattori che contribuiscono).

Trattamento delle vene varicose nelle gambe

Con le vene varicose sulle gambe, il trattamento non può essere una necessità medica se i sintomi non sono problematici.

Tuttavia, alcune persone potrebbero voler essere curate per le vene varicose per ragioni estetiche, perché non sono contente del loro aspetto.

Esaminiamo i principali metodi che aiuteranno a sbarazzarsi di questo problema.

  1. Scleroterapia. Questo metodo di trattamento è applicato sia indipendentemente sia in combinazione con procedure conservative. La sua essenza sta nel fatto che una preparazione speciale che lo riempie viene inserito in una vena con un ago sottile o una siringa, quindi la vena scompare completamente. Le sessioni si svolgono una volta alla settimana, da 3 a 6 sessioni di questo tipo. Il metodo consente di evitare cicatrici e cicatrici.
  2. Trattamento non chirurgico Se le vene varicose si trovano nella fase iniziale e se non causa troppi inconvenienti, si consigliano calze elastiche compressive. Sono indossati durante le attività quotidiane. Aiutano a comprimere le vene, impedendo loro di allungare e limitare qualsiasi disagio o dolore.
  3. Il trattamento farmacologico delle vene varicose allevia i sintomi, riduce il gonfiore e il dolore, rallenta il processo di sviluppo, ma non è in grado di fermare completamente la malattia e riparare le vene danneggiate. I seguenti farmaci sono usati nel trattamento farmacologico: "Venitan", "Venoplant", "Heparoid", "Ascorutical Forte", "Venza", "Hepatrombin", "Eskuzan", "Troxerutin", ecc.
  4. Sulla superficie cutanea può essere utilizzato il trattamento laser delle vene varicose nelle gambe. Con l'aiuto di un piccolo lampo di luce laser nel muro di una vena, il processo di indurimento si sviluppa e la vena varicosa scompare, come se fosse stata rimossa.

L'attività fisica svolge un ruolo importante nel trattamento e nella prevenzione: camminata, ginnastica, nuoto ed esercizi in acqua (tranne per gli esercizi sportivi con un grande carico sulle gambe - tennis, sollevamento pesi, salto).

preparazioni venotoniki

L'azione di questi farmaci è finalizzata a migliorare il tono della muscolatura liscia delle pareti dei vasi sanguigni, che consente loro di mantenere la loro elasticità e normalizzare la circolazione del sangue nelle aree colpite.

  1. Detraleks. Il farmaco ha un effetto venotonico dovuto alla composizione a base di derivati ​​di flavonoidi. Questa è una delle sostanze strutturali più efficaci per la creazione della venotonica.
  2. Phlebodia - compresse prodotte dalla società Innothera Chouzy (Francia), contengono 600 mg di diosmina come principio attivo. L'effetto aumenta con l'aumentare del dosaggio. Comprovata capacità di ridurre le proprietà tensili dei vasi venosi e dei capillari, aumento del flusso sanguigno dalla periferia, riduzione della permeabilità vascolare.
  3. Exusan - un farmaco basato sulla sostanza "Escina", che viene estratto dalla castagna. Il farmaco è disponibile sotto forma di gocce, così come sotto forma di compresse per uso interno. Questo farmaco ha un ampio spettro di azione ed è raccomandato per combattere varie malattie.

Molti dei venotonici sono farmaci complessi. L'effetto, che si ottiene con il loro uso, si applica non solo alle vene, ma anche a tutti i vasi del nostro corpo.

Come trattare i rimedi popolari delle vene varicose

Ci sono un numero enorme di metodi per trattare le vene varicose sulle gambe con rimedi popolari, sia per uso esterno che interno. I seguenti sono i più comuni:

  1. I fiori di ippocastano (50 grammi) sono necessari per versare 500 grammi di alcol, quindi lasciare in infusione per 14 giorni, agitando la bottiglia ogni giorno. Passare la tintura attraverso la rete e mangiare un cucchiaio, con acqua, tre volte al giorno prima dei pasti. Come trattare una settimana: prenditi una pausa per due settimane. Quindi il trattamento può ricominciare daccapo.
  2. L'infusione di ortica essiccata è usata per le vene varicose. Le foglie schiacciate secche di una pianta vengono versate in un thermos 1/2 litro di acqua bollente, aspirato per 30-40 minuti, filtrato e preso 1/3 di tazza 3 volte al giorno 1 ora dopo un pasto.
  3. Comprime di pomodori Pomodoro finemente tritato, vai alla benda, garza e applicato al punto dolente. Per comodità, puoi legarti con un elastico o altra benda. Tale impacco tiene una vena per 2 ore, quindi cambia in una nuova, e quindi in totale 3 volte. La comodità di questo impacco è che può essere ripetuta ogni giorno.
  4. Tintura di olio di noci: tritare le noci acerbe, versare in una ciotola di vetro, versare l'olio d'oliva e insistere in un luogo soleggiato per 40 giorni. Macchie di grasso finite per la tintura del grasso. Il corso del trattamento è lungo, come con l'uso di Kalanchoe.

Oltre ai rimedi popolari, molti pazienti con vene varicose completano la terapia con una ginnastica speciale - gli esercizi di Mikulin ti permettono di sentire un miglioramento significativo.

Vene varicose nelle gambe: cause, sintomi, prevenzione

Cari amici, vi do il benvenuto nel sito dedicato al fenomeno del sonno e alla qualità della vita. Oggi parleremo del problema che ogni terzo aspetto contemporaneo.

Severità e dolore alle gambe possono indicare una violazione della circolazione sanguigna e sono i primi segni di vene varicose. In questo articolo: vene varicose alle gambe, cause, sintomi e prevenzione.

Gli esperti e i cardiologi dell'OMS hanno riconosciuto le vene varicose come una malattia pericolosa, "sparando prima alle gambe e poi al cuore". Le complicanze delle vene varicose rappresentano una minaccia mortale: tromboflebiti, tromboembolia, ulcere trofiche e sanguinamento.

Le donne sono geneticamente predisposte alle vene varicose e 3 volte più probabilità di soffrire di malattia rispetto agli uomini.

Recentemente, questa malattia sta rapidamente "diventando più giovane", i suoi sintomi si riscontrano anche tra gli scolari.

Le vene varicose sono la resa dei conti di una persona che cammina direttamente, nessun mammifero soffre di problemi alle vene. La menzione delle vene varicose è nell'Antico Testamento. Nei manoscritti bizantini è chiamata la malattia "abbattere".

La mummia trovata durante lo scavo di un'antica sepoltura in Egitto, ha trovato tracce di vene varicose e trattamento di ulcere trofiche sulla gamba. Scienziati e storici hanno concluso che questa malattia accompagna l'umanità nel corso della sua storia.

L'impulso per lo sviluppo delle vene varicose sono squilibrio di elastina e collagene nel corpo, con conseguente perdita di elasticità delle pareti venose dalla loro allungamento e assottigliamento, e il malfunzionamento delle valvole venose. Vena valvole e non possono far fronte con il flusso di sangue, si verifica il flusso di ritorno e la congestione.

Cause delle vene varicose

1. predisposizione ereditaria - la ragione principale per un terzo di tutti i pazienti.

Il rischio di vene varicose raggiunge il 70%, se qualcuno dei genitori, nonne o bisnonne soffriva di vene varicose.

Non è la malattia in sé ad essere ereditata, ma la struttura geneticamente determinata delle vene: i tessuti connettivi deboli delle pareti venose, le valvole venose congenite difettose.
Ecco perché le vene varicose possono essere osservate nelle persone giovani, sane e attive (indipendentemente dal sesso) e persino nei bambini.

2. Cambiamenti nell'equilibrio ormonale nel corpo.

Pubertà, gravidanza, parto, menopausa, mestruazioni - è fattori naturali violano gli ormoni nelle donne e spiegano loro maggiore vulnerabilità alle malattie delle vene.

La causa ormonale delle vene varicose sta diventando più comune. Ciò è dovuto all'uso diffuso di farmaci ormonali nel trattamento di disturbi metabolici, menopausa, contraccezione, ecc.

Gli scienziati hanno dimostrato che il progesterone (ormone femminile), estrogeni e loro analoghi distruggono fibre collagene ed elastiche, che riduce significativamente il tono della parete venosa.

3. I processi infiammatori negli organi pelvici e genitali (specialmente nelle donne) colpiscono le piccole vene, portando a disturbi ormonali. Di conseguenza, un messaggio viene aperto tra i vasi venosi e arteriosi, il sangue scorre nelle vene in un grande volume e sotto alta pressione. C'è un'espansione delle vene, le valvole non possono far fronte al flusso inverso di sangue. Il risultato sono nodi varicosi.

L'elasticità delle pareti delle vene è regolata da terminazioni nervose. Se la natura della loro attività cambia (durante stress, depressione, nevrosi, ecc.), Il tono delle vene diminuisce e il lume nei vasi si espande.

5. Esercizio: domestico e professionale aumentano la pressione nelle vene delle gambe.

La posizione verticale del corpo umano crea un aumento naturale dei vasi delle gambe della pressione venosa. Se il carico statico è eccessivo, la pressione in posizione eretta aumenta molte volte. Ciò si verifica durante sollevamento pesi, gravidanza e parto, sovrappeso, lunga durata, ecc.

Il gruppo a rischio è composto da venditori, insegnanti, parrucchieri, corrieri, facchini e altri.

6. La natura sedentaria del lavoro o dello stile di vita.

Professione e dipendenza dal computer - le cause più comuni delle vene varicose, secondo i medici.
Quando si rimane seduti a lungo, le vene vengono bloccate, la circolazione sanguigna viene disturbata. I flebologi in questo caso hanno un termine professionale: "vene varicose computer".

I muscoli della gamba e del piede svolgono la funzione della "pompa" muscolare, pompando il sangue verso l'alto. Se non ci muoviamo, il tono vascolare si indebolisce, la pressione venosa aumenta e il sangue ristagna.

7. Immunità indebolita, malattia, ferita.

8. Genere.

Le donne di malattie vascolari sono più comuni, a causa di una predisposizione genetica. Gli uomini sono meno inclini a vene varicose, ma tendono a trattare più con noncuranza rispetto alle donne e andare dal medico quando la malattia è letteralmente "abbatte", cioè la fase successiva e pericolosa per la vita.

9. Stitichezza prolungata, starnuti e tosse portano ad un aumento della pressione intra-addominale e della pressione nelle vene, interrompendo il funzionamento delle valvole venose.

10. Flatfoot.

11. Scarpe aderenti, tacchi alti.

12. Costituzione corporea - le persone alte soffrono più di quelle basse.

I sintomi delle vene varicose

I primi segni di alterata circolazione del sangue:

  • sulla superficie della pelle appare "vene varicose" tonalità rossa e blu;
  • dolore, pesantezza, bruciore (gambe "brucia"), prurito alle gambe nel pomeriggio;
  • intorpidimento, crampi alle gambe di notte o al mattino.

Nella fase successiva:

  • la pelle del gambo si addensa e si scurisce, comincia a staccarsi, appaiono delle macchie;
  • nei muscoli delle gambe - dolore, aggravato durante la camminata nei polpacci;
  • i nodi venosi che sporgono sopra la superficie della pelle appaiono sulle gambe e sui piedi;
  • quando si sentono le dita della zona venosa - dolore.

gonfiore dei piedi - un serio avvertimento circa il corpo la progressione delle vene varicose, che le vene profonde non svolgere la sua funzione di base. In questa fase, le complicazioni pericolose: tromboflebite, trombosi, ulcere trofiche e sanguinamento (può verificarsi dal minimo impatto, ed è molto difficile da fermare).

Quanto sono pericolose le vene varicose

Non pericoloso malattia stessa, e la sua complicazione tromboflebite, che è formata in corrispondenza di un'infiammazione delle pareti interne delle vene e provoca la comparsa di trombi. blocchi Clot una vena (flebotromboz), o si staccarono dalla parete del vaso sanguigno nei polmoni (tromboembolia).

Queste complicazioni rappresentano una minaccia per la vita, in particolare il tromboembolismo, che è spesso fatale.

Per evitare una minaccia mortale, il trattamento delle vene varicose dovrebbe iniziare il più presto possibile: con una visita a un flebologo e esami del sangue obbligatori per la coagulazione.

Prevenzione delle vene varicose e del suo ulteriore sviluppo

Camminare è meglio che stare in piedi. Sedersi è meglio che stare in piedi. Mentire è meglio che stare seduti. Questo stereotipo di stile di vita è per coloro che amano se stessi e i loro piedi. I muscoli delle gambe devono essere costretti a contrarsi oa dare loro una posizione orizzontale, preferibilmente un sublime. In questo caso, le ginocchia dovrebbero essere diritte.

Sei a rischio se devi stare seduto o in piedi per molto tempo. La normale circolazione richiede contrazioni regolari dei muscoli e del cuore.

Stile di vita attivo: nuotare, andare in bicicletta. Durante le passeggiate, non camminare solo, ma dare un carico moderato ai piedi con una camminata veloce.

L'esercizio non dovrebbe essere lungo ed eccessivo.

Se devi stare in piedi a lungo, prova a spostarti da un piede all'altro, sposta le dita dei piedi.

Se devi sederti a lungo:

  • Piedi sul tavolo! Se possibile, allungare le gambe di tanto in tanto fino al livello del cuore per migliorare il flusso di sangue dalle vene inferiori.
  • Sarebbe bello mettere i piedi sul cavalletto. Ciò ridurrà la pressione venosa ed eseguirà semplici esercizi con i piedi seduti.
  • Non dimenticare di alzarti ogni ora per 10 minuti per allungare i muscoli del corpo.
  • Mentre sei seduto, solleva le dita dei piedi con sforzo, questo esercizio sollecita i muscoli della gamba e dirige il flusso sanguigno verso l'alto.

Indossare calze a compressione durante la gravidanza, quando volare su un aeroplano, lunghi viaggi in materia di trasporto di lavoro in palestra o tapis roulant.

La varicità non piace:

  • Bagni caldi e lunghi e docce con temperature superiori a 36,8 gradi e superiori a 10 minuti.
  • Trattamento con ormoni (assicurati di consultare un flebologo!).
  • Contraccettivi ormonali.
  • Procedure di riscaldamento
  • Depilazione con strisce di cera.
  • Saune, bagni turchi, solarium.
  • Il tallone è più alto di 4 cm Se più alto, i muscoli del polpaccio non si contraggono completamente, c'è ristagno nelle articolazioni.
  • Sovrappeso.
  • Alcol, fumo, eccesso di cibo.
  • Cibi piccanti, salati e grassi
  • Borse pesanti (per lo shopping, comprare una borsa su ruote).
  • Autotrattamento e esperimenti di salute.

Oggi, la medicina ha metodi efficaci e molto efficaci per il trattamento delle vene varicose. Nelle prime fasi, può essere completamente curato. Non iniziare la malattia, perdendo tempo prezioso su dubbi esperimenti, consulta un flebologo.

Lo scopo dell'articolo sulle vene varicose, cause e sintomi:

  • riconoscere i primi segni di una grave malattia,
  • sospendere lo sviluppo con l'aiuto di prevenzione e trattamento per il medico,
  • prevenire conseguenze pericolose per la vita.

Ti benedica! Volando cammini!

Spero che l'informazione ti sia stata utile. Sarei felice di aggiungere e commenti, così come recensioni sui social network.


Elena Valve per il progetto Sleepy cantata.

Articoli Su Varici