Quale medico tratta le emorroidi e perché è importante rivolgersi a un professionista?

Quale medico tratta le emorroidi? Questa domanda sorge in ogni persona che si trova di fronte ai sintomi di una malattia così delicata e sgradevole.

All'inizio, i pazienti sono imbarazzati nel contattare uno specialista, dal momento che non è consentito parlare di malattie emorroidarie native a persone native o persino a medici professionisti.

Nel frattempo, il ritardo nel trattamento può portare a deterioramento, aumento dei sintomi e sviluppo di complicanze. Questo è il motivo per cui i pazienti di proctologia hanno bisogno di sapere quale medico seguire con le emorroidi e cosa li attende nel processo di terapia.

Perché hai bisogno di vedere un dottore?

Nelle fasi iniziali, le vene emorroidarie varicose non infastidiscono praticamente i pazienti, a volte ricordando se stessi gocce di sangue su carta igienica, sensazioni di prurito e disagio nel canale del retto.

Molto spesso, i pazienti arrivano alla reception per quei pazienti che presentano segni pronunciati della malattia:

  • sindrome da dolore insopportabile;
  • sanguinamento massiccio;
  • perdita di noduli.

E prima della visita all'ufficio proctologia, i pazienti stessi stanno cercando di sbarazzarsi di emorroidi, usando supposte e unguenti. Tuttavia, la loro scelta non è sempre verificata e corrisponde alle peculiarità del processo patologico.

Il trattamento del paziente durante il periodo di esacerbazione rende molto più difficile eseguire procedure diagnostiche, poiché la maggior parte degli esami dell'hardware è vietata a causa di:

  • fornire sensazioni sgradevoli e anche dolorose al paziente;
  • alto rischio di aggravamento del processo anomalo a causa di effetti meccanici sull'ano.

In tale situazione, il medico che cura le emorroidi acute inizialmente allevia i sintomi di esacerbazione e solo allora prescrive le necessarie procedure diagnostiche e le misure terapeutiche o chirurgiche.

Ecco perché è necessario ai primi segni delle vene emorroidali varicose non auto-medicare, ma contattare uno specialista, che determinerà tutte le sfumature di ulteriore trattamento.

A quale medico curare per le emorroidi?

Quindi, è necessario trattare la malattia emorroidaria al fine di prevenire il possibile peggioramento della condizione e il verificarsi di varie conseguenze negative. Resta solo da capire chi contattare in caso di sviluppo di sintomi spiacevoli.

Un dottore che cura professionalmente le emorroidi è chiamato proctologo o coloproctologo. Tra i pazienti c'è un'opinione che quest'ultimo sta facendo qualcos'altro - per esempio, condizioni più gravi. Tuttavia, questo punto di vista è in gran parte errato.

Proctologo e coloproctologo - i nomi della stessa professione medica. Verso la fine degli anni '90, il Ministero della Sanità russo portò il nome della specializzazione "proctologia" in linea con gli standard internazionali.

Da quel momento, è accettato di chiamare la scienza e il campo della medicina, che è impegnata nello studio e nel trattamento delle malattie del colon, del canale anale e della zona adrectale, vale a dire la proctologia.

Di conseguenza, uno specialista impegnato nella diagnosi e terapia di queste condizioni patologiche, comprese quelle specializzate nelle emorroidi, può essere chiamato con la stessa probabilità di un proctologo e di un coloproctologo.

In generale, i doveri di un proctologo, che può lavorare sia in clinica che in un'istituzione medica specializzata, sono gli stessi. In base alle descrizioni del lavoro, il medico dovrebbe:

  • portare i pazienti in ufficio e condurre consultazioni;
  • designare e condurre procedure diagnostiche speciali (ispezione manuale, uso di strumenti), altri esami aggiuntivi;
  • stabilire una diagnosi accurata dopo le misure diagnostiche e lo studio dei dati anamnestici;
  • prescrivere un paziente con trattamento conservativo delle emorroidi (e di altre malattie proctologiche);
  • condurre una varietà di manipolazioni operative, determinare le caratteristiche del periodo di riabilitazione;
  • controllare il decorso della malattia, regolare (se necessario) il decorso terapeutico.

In ogni paziente, il decorso della malattia è caratterizzato da un fattore provocante, dalla gravità dei sintomi e dalla presenza / assenza di controindicazioni. Ecco perché è necessario seguire un approccio individuale.

Responsabilità del chiropratico-coloproctologo

Alcune parole dovrebbero essere dette sul proctologo che svolge i compiti di un chirurgo. Questa è una specializzazione più sottile, ponendo serie richieste al medico.

I pazienti vengono solitamente inviati al reparto chirurgico solo quando i metodi di terapia conservativa non hanno dato i risultati desiderati e il benessere della persona inizia a deteriorarsi rapidamente.

Quindi, alla domanda che il medico tratta le emorroidi complicate nelle fasi finali del processo patologico, la risposta è una: il chirurgo proctologo. L'esperto valuta obiettivamente le condizioni del paziente e sceglie il metodo operativo più preferito della terapia.

Specialista, data la complessità del caso e lo stadio della malattia emorroidaria, può svolgere le seguenti attività:

  • interventi chirurgici in ambienti ambulatoriali. In questo caso, il paziente lascia la struttura medica quasi immediatamente dopo la procedura. Questo di solito si verifica con tecniche di terapia delle emorroidi minimamente invasive;
  • emorroidectomia classica in condizioni stazionarie, quando il paziente ha bisogno di diversi giorni dopo l'operazione di giacere nel reparto per curare un po 'le superfici della ferita;
  • la nomina di farmaci speciali e prescrizioni di medicina non tradizionale che ridurranno la durata del periodo di riabilitazione e accelereranno il recupero del paziente.

Quale altro dottore può curare le emorroidi?

Molti pazienti vivono nell'entroterra, è inquietante che non sia sempre possibile contattare il proctologo, dal momento che specialisti così stretti non sono disponibili in ogni clinica.

Se le emorroidi si sviluppano, allora quale medico dovresti contattare? Ciò dipenderà dal personale dell'istituto medico specifico. Il paziente può utilizzare i servizi dei seguenti medici:

  • terapeuta. Naturalmente, questo specialista semplicemente non è in grado di condurre un esame medico di alta qualità del canale rettale, tuttavia, in base ai sintomi, può prescrivere farmaci che alleviano la riacutizzazione e alleviano la condizione. Quindi il terapeuta scriverà un rinvio al proctologo;
  • il chirurgo. Il medico può effettuare determinate misure diagnostiche (non specifiche), anche determinare lo schema iniziale di terapia e dare la direzione ad una stanza di proctologia specializzata;
  • ginecologo. Il medico "femmina" incontra regolarmente segni di emorroidi, soprattutto nelle donne incinte. Ecco perché la domanda su quale medico tratta le emorroidi nelle donne nella situazione può essere risolta come segue: incluso un ginecologo.

Procedure diagnostiche necessarie

Il ricevimento del paziente dovrebbe iniziare con la raccolta e lo studio dei dati anamnestici. Il coloproctologo o altro specialista ha bisogno di ascoltare i reclami del paziente, capire quando i sintomi iniziali sono comparsi e come la persona ha cercato di eliminare il disturbo prima di andare dal medico.

Inoltre, il medico deve stabilire i fattori che provocano la malattia emorroidaria, per poi, se possibile, escluderli dalla vita del paziente.

Le emorroidi negli uomini e nelle donne di solito procede nello stesso modo, tuttavia i meccanismi di innesco possono essere diversi. Pertanto, è più comune per un uomo abusare di alcol e sollevare pesi, e una donna è minacciata da una malattia quando trasporta un bambino e partorisce.

Quindi il medico effettua un esame visivo, che è particolarmente informativo per la forma esterna di emorroidi. È anche possibile scoprire le formazioni cavernose interne che hanno lasciato fuori.

Ma con le emorroidi interne, i noduli si trovano in profondità nel canale rettale, motivo per cui è impossibile rilevarli con un esame standard, se, ovviamente, non cadono dal retto.

In una tale situazione, il medico usa il metodo di palpazione. Indossando i guanti, il proctologo sente le pareti del canale rettale. Con gravi emorroidi, i noduli diventano densi, ingranditi, quindi sono facili da rilevare con una scansione delle dita.

Per chiarire la diagnosi (e le vene varicose anali non è l'unica malattia, accompagnata da dolore e sanguinamento dal retto), è necessario uno studio più profondo, strumentale.

Tali metodi di indagine includono:

  • anaskopiyu. Un proctologo, "armato" di un anoscopio, studia la mucosa del canale rettale a una profondità di 10-12 centimetri dall'anello anale;
  • sigmoidoscopia. Questo metodo aiuta a studiare le aree più distanti dell'intestino inferiore (circa 25 centimetri) con l'aiuto di un dispositivo chiamato "rettoscopio";
  • colonscopia per emorroidi. Questo metodo è una variante dell'endoscopia, in cui il medico studia le caratteristiche della parte inferiore del tubo digerente con l'aiuto di una sonda speciale;
  • clisma opaco. In questa variante di raggi X, viene utilizzata una speciale soluzione di contrasto, che consente di scattare foto della mucosa del canale rettale.

Come prepararsi per il ricevimento?

Quindi, ora è chiaro che tipo di medico tratta le emorroidi. Resta da capire cosa portare con te nella sala proctologia.

Per prima cosa devi catturare:

  • serie standard di documenti (polizza, tessera sanitaria, certificato);
  • pannolino (deve essere appoggiato sulla sedia durante l'ispezione);
  • copri-stivali.

Quando le emorroidi diventano più acute o nell'ultima fase della malattia (quando il processo è iniziato), dovresti prepararti per l'ospedale. Pertanto, il paziente deve portare con sé cose (vestiti, articoli per l'igiene) che potrebbero essere necessari nel reparto.

È meglio non mangiare nulla prima del ricevimento, perché il medico potrebbe inviarti un esame del sangue.

Determinazione del metodo di terapia

La scelta del regime di trattamento preferito è influenzata da diverse condizioni importanti. Quindi, il medico sarà guidato da alcuni fattori, tra cui:

  • grado del processo patologico;
  • forma della malattia - acuta o cronica;
  • localizzazione di formazioni cavernose - esterne o interne;
  • la presenza di complicazioni e malattie associate;
  • età del paziente;
  • caratteristiche individuali del corpo (allergie, debolezza, ecc.).

All'inizio della malattia costa la terapia esclusivamente conservatrice. Lo specialista prescrive agenti venotonici che eliminano la debolezza dei vasi sanguigni, preparazioni locali - supposte rettali, unguenti e creme.

Un medico qualificato non baserà un corso terapeutico su farmaci discutibili che non sono stati autorizzati. Inoltre, il medico cercherà di evitare i rinvii per la chirurgia.

Il proctologo raccomanda inoltre di eliminare i "provocatori": è importante mantenere una dieta ottimale e misure igieniche, aumentare lo sforzo fisico (entro limiti ragionevoli), ridurre il peso corporeo, ecc.

Se il trattamento farmacologico non aiuta, il medico prescrive tecniche chirurgiche minimamente invasive, tra cui metodi particolarmente popolari:

  • legatura con anelli di lattice;
  • dezarterizatsiya;
  • crioterapia;
  • scleroterapia per emorroidi;
  • coagulazione laser.

In caso di grave malattia proctologica, vengono prescritte complicanze, operazioni gravi - emorroidectomia aperta o chiusa. Tuttavia, vengono utilizzati sempre meno, in quanto sono caratterizzati da un'elevata invasività.

Perché la malattia non passa?

A volte i pazienti, anche riferendosi al proctologo, non notano alcun miglioramento visibile. La dilatazione varicosa continua a essere preoccupante e cominciano a manifestarsi anche i segni di complicazioni.

Questo può accadere per motivi come:

  • bassa qualifica di uno specialista (la terapia non tiene conto del grado di malattia, delle droghe scelte in modo improprio);
  • inosservanza da parte del paziente di istruzioni mediche (ad esempio, il paziente non ha il coraggio di esercitare in alcun modo, non esegue un ciclo di trattamento obbligatorio);
  • caratteristiche del corpo (l'insufficienza venosa cronica non può eliminare completamente i sintomi negativi).

La domanda, qual è il nome di un dottore che aiuta con le emorroidi, è davvero rilevante. Un proctologo esperto determinerà il grado e il tipo della malattia, individuerà le complicanze e selezionerà i metodi corretti della terapia.

L'auto-guarigione è un modo pericoloso e improduttivo. È più facile fidarsi dei dottori e dimenticare i sintomi negativi, piuttosto che combattere il dolore e sanguinare dal retto da soli.

Quale medico tratta le emorroidi

Le emorroidi sono curate da un coloproctologo o da un proctologo. Malattie note con le quali i pazienti non hanno fretta di andare alle istituzioni mediche. Emorroidi tra loro. Un motivo comune per non volere aiuto è la timidezza. Non voglio parlare di problemi delicati con un estraneo. Molti non sanno chi gestire le emorroidi, cercando di sbarazzarsi di sintomi spiacevoli. Il risultato di "falsa modestia" - trattamento ospedaliero, chirurgia.

Emorroidi - una malattia comune caratterizzata da vene varicose nel retto, la formazione di emorroidi. Le emorroidi si trovano spesso nei giovani, nei bambini. Cause primarie della malattia:

  • Stile di vita sedentario, lavoro sedentario;
  • Cattive abitudini: fumo, abuso di alcool;
  • Interesse dietetico, che porta a problemi con la peristalsi;
  • Nutrizione impropria Ricezione di cibi grassi, fritti e piccanti. L'uso di prodotti contenenti fibre grossolane;
  • Alcuni sport, attività professionali associate al sollevamento pesi;
  • Predisposizione genetica.

Motivi per consultare un medico:

  • La comparsa di sanguinamento dall'ano;
  • Prurito, bruciore nel retto, vicino all'ano;
  • Sensazioni dolorose;
  • Perdita di nodi dal retto;
  • Una sensazione di disagio quando si cammina, pesantezza, presenza di un corpo estraneo nel retto.

Se trovi questi sintomi, contatta il tuo medico. Le emorroidi si sviluppano rapidamente: dal primo stadio, che è suscettibile di trattamento medico, passa al secondo e al terzo, dove è impossibile fare a meno dell'intervento chirurgico. Questi sintomi sono segni di emorroidi e altre patologie. Indicare proctite (infiammazione del retto), polipi, cancro.

Proctologo e coloproctologo

Proctology è la scienza che studia le malattie del retto. Negli ultimi decenni, i problemi dell'intestino crasso sono stati aggiunti alla sfera di interesse. Iniziato per essere chiamato coloproctology, il dottore è chiamato coloproctologist. La scienza è una divisione della chirurgia. I coloproctologi usano metodi conservativi e chirurgici per il trattamento. Coloproctologo - terapeuta, anestesista, chirurgo in una sola persona. Tratta i pazienti con comprensione e rispetto, ascolta attentamente, cerca di ispezionare, trattare con cura e delicatezza.

Il personale delle cliniche non sempre contiene un medico-coloproctologo. Riguarda le istituzioni mediche in piccoli insediamenti. Consultare un medico generico. Il terapeuta prescriverà un trattamento farmacologico per alleviare le condizioni del paziente. È meglio rivolgersi a un chirurgo: le emorroidi saranno curate e operate.

Emorroidi - una malattia dei vasi venosi. Sarà utile consultare un flebologo - un medico che sta curando le navi. Ti consigliamo di iscriverti a un dietologo, ottenere consigli sul regime e sulla dieta.

Preparando a visitare il dottore

È necessaria la preparazione per visitare un coloproctologo. È desiderabile venire a stomaco vuoto: il medico invia esami del sangue. Il medico effettuerà un esame, dovrai liberare l'intestino. La sera prima e la mattina del giorno del ricevimento hanno messo i clisteri. Usa i microclittori pronti Microlax. Alla reception, prendi un asciugamano, salviette, copriscarpe.

È necessario preparare in anticipo le risposte riguardanti la dieta, lo stile di vita, l'esercizio fisico, la modalità intestinale. È consigliabile ricordare se i parenti soffrivano di emorroidi, vene varicose. Il medico ricrea un quadro della malattia e una diagnosi accurata.

Come è l'ispezione

Non abbiate paura dell'esame: un medico esperto renderà la procedura confortevole, non causerà dolore. Più spesso controllano rettilinemente il retto. Il paziente si spoglia, diventa sul lettino nella posizione del ginocchio-gomito. Il dottore guarda l'ano dall'esterno per microfoni o nodi caduti, poi esamina il retto dall'interno con le dita. All'esame, è possibile rilevare emorroidi, polipi, restringimento dell'ano. Negli uomini viene valutata la ghiandola prostatica.

Praticare lo studio del retto con l'aiuto di un apparato speciale - rektoskop. Il proctologo controlla il colore, la lucentezza, il sollievo delle pareti interne dell'intestino, le caratteristiche del modello vascolare e le alterazioni patologiche. Quindi la funzione motoria è stimata. La procedura senza controindicazioni, con dolore il paziente fa l'anestesia.

Metodi di trattamento

Dopo aver diagnosticato le emorroidi, il medico prescrive il trattamento. A seconda della fase della malattia, la tempestività del trattamento del paziente, le emorroidi sono trattati con diversi metodi:

  • Conservatore - con l'aiuto di droghe;
  • Minimamente invasivo: c'è un impatto diretto sui nodi;
  • Chirurgico - nominato in casi estremi.

La maggior parte dei pazienti va dal medico con la malattia nelle fasi finali di esacerbazione. È consigliabile iniziare il trattamento con metodi minimamente invasivi. Non richiedere l'anestesia, se necessario, al paziente viene prescritta l'anestesia. Per le emorroidi, i metodi minimamente invasivi includono:

  • Scleroterapia - l'introduzione direttamente nel sito della sostanza che causa l'adesione dei vasi sanguigni;
  • Fotocoagulazione - svuotamento dei nodi con l'aiuto di energia termica;
  • Legatura con anelli di lattice - cessazione del flusso sanguigno e nutrizione al sito pizzicando alla base;
  • Crioterapia: impatto sul nodo con basse temperature;
  • Rimozione laser delle emorroidi.

La scelta del metodo per un determinato paziente è determinata dal medico. Danno una garanzia del 90% di liberarsi della malattia. I pazienti ricevono un trattamento sicuro, poco traumatico, indolore, condotto su base ambulatoriale, non richiede molto tempo. Il mikroranki risultante guarisce rapidamente, non vi è alcun rischio di infezione. Il meno delle procedure è il rischio di recidiva dopo 3-5 anni. La percentuale di pazienti che presentano sintomi ripetuti è piccola.

Caratteristiche di emorroidi nelle donne

Le donne assegnano ulteriori cause di emorroidi: cambiamenti nel corpo che si verificano durante la gravidanza. Il bambino cresce nell'utero, mette sotto pressione gli organi interni, complica il flusso di ossigeno e sangue attraverso i vasi. Nel processo del travaglio aumenta il carico sugli organi pelvici, che provoca la formazione di emorroidi. Le emorroidi si sviluppano dopo il parto. La causa delle emorroidi diventa il ciclo mestruale associato all'afflusso di un aumento del flusso sanguigno verso gli organi.

Proctologo tratta le emorroidi negli uomini e nelle donne. Durante la gravidanza, si consiglia a una donna di consultare un ginecologo affinché il trattamento prescritto non danneggi il nascituro. I medici raccomandano durante le mestruazioni, la gravidanza non si ferma a condurre uno stile di vita attivo, si muovono per prevenire il ristagno del sangue venoso, la formazione di emorroidi.

Circa i pericoli del sé

Le persone preferiscono essere trattate in modo indipendente, senza fretta al medico. Usa i rimedi popolari, compra farmaci pubblicizzati e la malattia progredisce. È spiegato dal fatto che i farmaci sono destinati al trattamento di un diverso stadio della malattia rispetto a quello che si forma in un paziente. Di conseguenza, i fondi vengono spesi, non ci sono risultati. Infiammazione dei nodi, trombosi, sanguinamento, anemia - una lista incompleta di problemi affrontati da pazienti che si rifiutano di rivolgersi alla medicina. Nelle fasi successive del trattamento, viene trasmesso al proctologo-chirurgo - se c'è un ritardo, inizia l'infezione del sangue, si verificano altre complicazioni, inclusa la morte.

Metti da parte il dubbio, la timidezza, la vergogna - al primo segno, contatta un medico: proctologo, coloproctologo, chirurgo o terapeuta. Si libereranno di una malattia sgradevole, consiglieranno un alimento dietetico, l'attività fisica.

A quale medico curare per uomini e donne con emorroidi?

Sempre più spesso, le persone si trovano ad affrontare un problema come le emorroidi. Questa malattia è delicata, motivo per cui i pazienti cercano di ignorare la visita dal medico.

Ma quando si verificano dolori del tutto insopportabili, sorge la domanda su quale medico applicare per le emorroidi?

Cause di emorroidi

Prima di capire che tipo di medico tratta le emorroidi, è necessario sapere quali sono le cause di questa malattia.

I principali fattori includono:

  • periodo di gestazione. Spesso, la malattia nelle donne si verifica in questa fase. Il fatto è che c'è un cambiamento non solo ormonale, ma anche la circolazione del sangue. E nei periodi successivi, gli organi interni sono schiacciati a causa del grande peso del bambino;
  • fase ancestrale e postpartum. Durante il travaglio, c'è un forte carico sugli organi pelvici e sul retto, a causa del quale fuoriescono diversi nodi;
  • sesso anale. Durante questo processo, si verificano danni alle pareti della cavità intestinale e lacrimazione delle vene;
  • regolare pulizia dell'intestino mentre si perde peso;
  • situazioni stressanti costanti;
  • sollevamento pesi;
  • fattore ereditario;
  • dieta scorretta, in cui i carboidrati e i grassi sono più prevalenti;
  • costipazione persistente. Un tale processo è pericoloso con tentativi regolari, in quanto vi è una forte pressione sul sistema venoso;
  • stile di vita sedentario e sedentario.

Questi sono solo alcuni dei motivi che possono influenzare lo sviluppo della malattia.

Pertanto, è necessario monitorare attentamente la propria salute e, alle prime manifestazioni, è necessario contattare urgentemente un medico.

sintomatologia

Un punto importante nelle emorroidi è l'attenzione tempestiva ai sintomi. Quanto prima verrà identificata la malattia, tanto più facile sarà eliminarla.

I sintomi principali si manifestano come:

  • sanguinamento. Si verificano durante la defecazione I pazienti notano spesso gocce di sangue sulla carta igienica;
  • impurità del sangue nelle feci. Questo processo indica un sanguinamento di natura interna;
  • perdita di nodi dal retto;
  • sensazione di pesantezza e presenza di un corpo estraneo nell'ano;
  • prurito e bruciore;
  • sensazione di dolore nell'ano.

Con la manifestazione di almeno un segno è necessario visitare immediatamente un medico. Condurrà un esame e prescriverà un trattamento appropriato.

Cerco un dottore per le emorroidi

Molti pazienti non sanno quale medico contattare con le emorroidi. Ma prima devi capire se le emorroidi si manifestano in un paziente. Per fare questo, è necessario confrontare tutti i sintomi, e se almeno alcuni di essi hanno coinciso, allora vale la pena andare dal medico.

Dopo aver identificato i sintomi, è necessario scoprire quale medico andare con le emorroidi. Il proctologo si occupa di questo problema. Ascolta le lamentele del paziente, esamina l'area dell'ano e fornisce alcune raccomandazioni sul processo di trattamento.

Spesso il proctologo non è disponibile in nessun ospedale pubblico, il che complica il problema del paziente. Ma non importa, alcuni di loro si rivolgono a cliniche frequenti dove lavora un coloproctologo.

Cosa può fare un coloproctologo e quali sono le sue responsabilità:

  1. Quando i pazienti vanno per la prima volta da uno specialista, conduce un esame primario dell'ano. In questo caso, il medico usa le sue mani o strumenti speciali.
  2. Dopodiché, al paziente vengono date indicazioni per prove ed esami appropriati.
  3. Una diagnosi viene fatta in base ai risultati.
  4. Il trattamento è prescritto, che può includere una varietà di metodi. Tutto dipende dal grado e dalla gravità della malattia e dalle caratteristiche individuali del paziente.
  5. Se necessario, conduce vari interventi chirurgici.
  6. Fornisce indicazioni per l'ospedale, se l'esecuzione di misure mediche a casa è impossibile.
  7. Conduce il monitoraggio del processo di trattamento. Se necessario, puoi cambiarlo.

Dopo il recupero, il coloproctologo formula raccomandazioni per il fissaggio del risultato. Nella maggior parte dei casi, cercano di usare una cura conservatrice.

Visita ad un chiropratico coloproctologo

Quale medico tratta le emorroidi nella fase avanzata con prolasso nodale e sanguinamento intenso? Questo problema è gestito da un chirurgo, coloproctologo.

L'intervento chirurgico è prescritto quando il trattamento delle emorroidi con un metodo conservativo non produce risultati. Quindi il paziente nella clinica viene inviato al chiropratico-coloproctologo.

Le sue principali responsabilità sono:

  1. Prende un paziente dopo un trattamento ambulatoriale o una visita in ospedale.
  2. Conduce procedure operative di diversa natura e complessità.
  3. Esegue il trattamento con metodi minimamente invasivi in ​​condizioni di day hospital.
  4. Prescrive la terapia farmacologica dopo l'intervento chirurgico.

Se il paziente ha un caso grave, in cui vi è un grande prolasso dei nodi o un forte sanguinamento, viene eseguito l'intervento chirurgico.

Con una leggera perdita di nodi, dolore e sanguinamento, il chiroproctologo usa tecniche minimamente invasive che non portano dolore al paziente e consentono di recuperare rapidamente.

Altri specialisti per il trattamento delle emorroidi

Il nome del medico che cura le emorroidi è stato chiarito. La coloproctologia è una specialità ristretta, e quindi un tale dottore non è in ogni istituzione.

Cosa fare in questo caso? Quali medici trattano le emorroidi?

Medico per le emorroidi come viene chiamato

Il dolore acuto all'ano, che interferisce con camminare e sedersi, è un segno dello sviluppo delle emorroidi. Rimanere da solo con questo problema è dannoso per la salute ed è irto di gravi conseguenze. Ma quale medico tratta le emorroidi e come trattare il disturbo, lontano da tutti lo sa. Inoltre, spesso le persone non hanno fretta di cercare aiuto medico a causa di un senso di vergogna, che aggrava ulteriormente il problema, la malattia diventa cronica e affronta gravi complicazioni.

La domanda su chi tratta le emorroidi negli uomini e nelle donne non è così semplice. Quando compaiono i segni della malattia, si dovrebbe andare a un consulto con un proctologo, tuttavia, nelle forme gravi avanzate della malattia, è possibile che il chirurgo si occupi del trattamento.

Perché la malattia si verifica

Le cause della malattia negli esseri umani sono dovute a una serie di fattori negativi. Le vene intorno all'ano, di norma, sotto sforzo, possono gonfiarsi e gonfiarsi. Gonfiore dei vasi sanguigni si sviluppa a causa di un aumento della pressione nella parte inferiore del retto. Un medico che cura le emorroidi evidenzia le seguenti cause della malattia:

  • tensione muscolare e vene anali durante i movimenti intestinali;
  • abitudine di stare seduti a lungo nel bagno;
  • costipazione cronica o diarrea;
  • sovrappeso, obesità.

Caratteristiche dello sviluppo della malattia nelle donne

Le emorroidi appaiono nelle donne più spesso che negli uomini. La ragione di ciò è l'eccessiva pressione sui vasi sanguigni nel retto, ma può verificarsi a causa di alcuni fattori puramente femminili, come la gravidanza, il parto, il sesso anale e così via. Vale la pena notare che più una donna diventa anziana, più è probabile il rischio di contrarre la malattia. Ciò è dovuto al fatto che i tessuti che sostengono le vene nel retto perdono elasticità con l'età e diventano deboli.

Con l'inizio della gravidanza, le donne sono a maggior rischio di sviluppare emorroidi a causa dell'utero in crescita, che schiaccia i vasi sanguigni del bacino e causa il loro gonfiore e gonfiore. Inoltre, durante questo periodo, le donne hanno maggiori probabilità di sviluppare la stitichezza cronica. Durante il parto, nei tentativi di forte tensione nei muscoli della piccola pelvi, il sangue si riversa nei vasi sanguigni e li fa gonfiare e gonfiarsi.

Altre ragioni per l'insorgenza della malattia nelle donne includono una dieta malsana, una tendenza alla stitichezza, sovrappeso, obesità, seduta prolungata in bagno, lavoro sedentario, stile di vita sedentario.

I sintomi della malattia

Segni di emorroidi possono includere le seguenti manifestazioni:

  • Sanguinamento indolore durante i movimenti intestinali. Tracce di sangue possono essere trovate su carta igienica o in bagno.
  • Prurito e irritazione nell'area anale.
  • Dolore e disagio.
  • Gonfiore nell'ano.
  • L'aspetto dei coni emorroidali.
  • Incontinenza fecale

I sintomi della malattia di solito dipendono dal luogo della sua localizzazione. Le emorroidi interne si trovano all'interno del retto, è difficile da percepire e non provoca disagio. Durante un movimento intestinale, quando i muscoli dell'ano si stringono, più sangue scorre ai vasi sanguigni, causando la rottura delle vene anali, accompagnata dalla comparsa di sangue nelle feci. I nodi persi sono spesso accompagnati da dolore, irritazione e prurito nell'ano. Le emorroidi esterne sono localizzate sotto la pelle attorno all'ano. Di solito sanguina, prude e rende difficile sedersi o camminare. L'area intorno all'ano è infiammata e gonfia.

A chi chiedere aiuto?

Quale medico tratta le emorroidi e chi chiedere aiuto - questa domanda spesso interessa le persone che si trovano di fronte a spiacevoli sintomi della malattia. Inoltre, spesso il paziente preferisce stare da solo con i suoi problemi perché considera la malattia un fenomeno vergognoso. Tuttavia, le conseguenze di una malattia lasciata senza assistenza qualificata possono essere molto gravi.

Quando il sangue appare nelle feci durante un movimento intestinale e si notano irritazione e dolore nell'area dell'ano, il paziente deve recarsi al registro policlinico e chiedere a quale medico guarisce le emorroidi. Il proctologo si occupa di problemi di questa natura. A volte un paziente può essere consultato per un colloquio con un coloproctologo (questo è il nome moderno della professione del medico che cura le emorroidi). Se una persona ha profuso sanguinamento rettale, vertigini o debolezza, un'ambulanza dovrebbe essere chiamata immediatamente. Il medico che cura le emorroidi effettuerà una visita medica, prescriverà l'esame necessario per escludere possibili complicanze e quindi selezionerà la terapia appropriata.

In alcuni ospedali, quando si visitano specialisti specializzati, un paziente richiede un rinvio da un terapeuta. Se una malattia si verifica nelle donne in gravidanza, dovrebbero prima di tutto consultare un ginecologo, con il quale sono registrati per la gravidanza, e solo successivamente visitare un coloproctologo.

Quali sono i doveri di un dottore

Se il trattamento della malattia viene avviato in modo tempestivo, non provoca complicazioni e non richiede un intervento chirurgico. Proctologi e coloproctologi trattano la malattia con farmaci. Alla reception nella clinica, i dottori di questa specializzazione conducono esami di pazienti, danno consultazioni, scrivono direzioni per diagnostics, fanno una diagnosi e prescrivono il trattamento. Il proctologo effettua il controllo sul decorso della malattia e sul processo di guarigione agli appuntamenti successivi del paziente.

Nell'ospedale, il medico organizza l'esame e il trattamento del paziente, e controlla anche in modo indipendente il processo di recupero del paziente. Quando viene determinato che qualsiasi terapia è inefficace, lo specialista cambia il piano di trattamento del paziente. Nelle forme gravi della malattia in un paziente non ci può essere dubbio quale medico tratti le emorroidi. Questo è un coloproctologo chirurgo. Eseguirà le necessarie manipolazioni operative in un ospedale o (se possibile) in regime ambulatoriale. Una terapia conservativa associata alla prevenzione delle complicanze postoperatorie può anche essere prescritta come chirurgo.

Trattamento farmacologico delle emorroidi

Quando compaiono i primi sintomi della malattia, dovresti contattare il proctologo il prima possibile. Quindi le probabilità di un recupero rapido e l'assenza di complicanze in un paziente sono abbastanza grandi. Va detto che la maggior parte delle persone associa immediatamente la diagnosi a un bisturi chirurgico. Pertanto, la risposta alla domanda su quale medico tratta le emorroidi con metodi conservativi rimane sconosciuta a loro.

Per ridurre il dolore e il prurito nell'ano, il medico raccomanderà antidolorifici, impacchi freddi e bagni caldi. I farmaci antinfiammatori non steroidei aiutano a far fronte al dolore e al gonfiore: compresse, unguenti, gel, creme, ecc. Spesso per il trattamento delle emorroidi utilizzare supposte rettali. Se i nodi sono grandi, cadono dal retto e l'introduzione della supposta in esso è impossibile, è meglio usare unguenti o creme. In caso di dolore acuto, è necessario applicare medicinali contenenti mentolo. Per accelerare il processo di riassorbimento dei coaguli di sangue nel sito di emorroidi, il medico può prescrivere non solo farmaci per uso esterno, ma anche compresse, capsule e miscele.

Trattamento chirurgico delle emorroidi

Il chirurgo tratta le emorroidi con metodi radicali. Indicazioni per la chirurgia sono sanguinamento rettale, che porta ad anemia, perdita e pizzicamento dei nodi interni, trombosi venosa anale.

Il trattamento chirurgico della malattia viene utilizzato per le forme acute e croniche della malattia. Quando si utilizzano emorroidi acute, c'è il rischio di complicanze postoperatorie. Coloproctologi sono dell'opinione che in caso di malattia in forma acuta, si dovrebbero usare prima i metodi conservativi e solo allora, dopo aver superato lo stadio acuto, trattare la malattia con l'aiuto di un'operazione.

Medicina popolare

Coloro che curano le emorroidi con le erbe dovrebbero essere consapevoli della gravità di questa malattia. Spesso, applicando queste o altre ricette popolari su se stessi, le persone iniziano così tanto la malattia che la medicina conservativa diventa impotente.

Nelle fasi iniziali della malattia, è possibile utilizzare lozioni e bagni da brodo pochuchynogo, olivello spinoso, foglie di more o carote. In caso di disturbi accompagnati da sanguinamento, i bagni dovrebbero essere fatti da decotto achillea, ortica, ciglia di cetriolo o dal succo di barbabietola rossa. L'ippocastano, la nocciola o la rosa selvatica sono usati sotto forma di tinture di alcol, tali fondi rafforzeranno le pareti vascolari delle vene. Per la preparazione di pomate utilizzate bacche di cenere di montagna, fragoline di bosco, carote crude grattugiate o barbabietole. Prima di iniziare il trattamento delle emorroidi, i rimedi popolari dovrebbero coordinarli con il medico.

Prevenzione delle malattie

Al fine di prevenire la malattia dovrebbe seguire semplici regole preventive:

  • Guarda per il cibo, non mangiare troppo. Mangia una varietà di cibi ricchi di fibre, mangia più frutta e verdura fresca.
  • Bere molta acqua, almeno 2 litri al giorno.
  • Spostare di più, evitare una seduta prolungata.
  • Non sollevare pesi.
  • Indossare biancheria da cotone e altri tessuti naturali.
  • Impegnato nella prevenzione della stitichezza.

Se si sono verificate emorroidi, quale medico dovrei contattare?

La branca della medicina che pratica e studia tali malattie è proctologia. Il trattamento di tale malattia è fatto da un proctologo. È per questo specialista che dovresti cercare aiuto. Dopo che ti ha esaminato, sarà in grado di dire esattamente quale metodo di trattamento scegliere.

Molto spesso, al fine di sbarazzarsi di questa malattia spiacevole, è solo necessario seguire una dieta moderata. L'intervento chirurgico è raramente praticato anche in forme complesse della malattia. Il medico che cura le emorroidi, dopo aver condotto l'esame, decide se il suo intervento nel trattamento è necessario. Se necessario, può fare quanto segue:

  • Legare un punto dolente con elastici.
  • Benda le cicatrici con un panno.

Queste azioni aiuteranno a ridurre il flusso di sangue nell'area colpita. Allo stesso tempo, il tumore comincia a sgonfiarsi e morire. Questi metodi sono coagulativi e sono chiamati fixing. Un medico delle emorroidi può bendare l'ano con un tessuto per sostenerlo in modo che la malattia non si diffonda ulteriormente. Questa benda ha un deterrente.

Un'altra opzione è la chirurgia, a condizione che la necessità sia stata confermata da un medico professionista. Le emorroidi durante l'intervento chirurgico vengono tagliate.

In genere, tali misure sono utilizzate nei casi in cui la coagulazione non aiuta. Può anche verificarsi una forma interna della malattia e un sanguinamento incessante. Sintomi simili suggeriscono gravi emorroidi.

Chi fa le emorroidi e cosa fa?

Potresti essere interessato alla domanda, qual è il nome di un medico che cura le emorroidi. Non esiste una persona specifica che cura solo questa malattia. Tutti i problemi associati all'ano dovrebbero essere trattati con l'aiuto di un proctologo.

Se necessario, un altro specialista associato a un problema simile è il chirurgo. Ma solo se la forma della malattia è molto complicata e la chirurgia è necessaria. La differenza tra il metodo di coagulazione e l'intervento chirurgico nel trattamento è la seguente:

  • Le procedure di fissaggio sono utilizzate nei casi in cui il trattamento è ancora possibile senza intervento chirurgico. Di regola, questo metodo sta precedendo l'operazione. Anche se la forma della malattia è complessa, sta ancora cercando di applicare un metodo più benigno,
  • L'intervento chirurgico dà maggiori possibilità che dopo di esso non ci saranno emorroidi della coagulazione. Ma allo stesso tempo l'operazione può costare di più. Ecco perché, all'inizio, il trattamento con un proctologo si verifica quando si usano i fissativi,
  • Se una persona malata ha più di 70 anni, l'operazione può essere fatale per lui. Un medico che cura le emorroidi non può correre un tale rischio e offrirà un'opzione con le procedure di fissaggio.

Trattamento farmacologico

Se hai già trovato un medico, chi contattare le emorroidi, allora dovresti assolutamente informarti sui farmaci che possono aiutarti. Tra questi farmaci, sarà in grado di scrivere quelli che non richiedono nemmeno una prescrizione:

  • Vari unguenti che proteggono la pelle. Ad esempio, ossido di zinco o vaselina, che sono un'opzione eccellente per il trattamento delle emorroidi.
  • È possibile utilizzare le supposte per non più di 10 giorni. Il fatto è che tali farmaci possono ridurre le irritazioni nell'ano, ma c'è ancora il rischio che possano danneggiarlo con l'uso prolungato. Pertanto, questo rimedio dovrebbe essere trattato entro limiti ragionevoli.
  • Aspirina, ibuprofene e altri farmaci non steroidei possono aiutare nel trattamento delle emorroidi. Riducono il dolore e il gonfiore, che sono un alleato indispensabile della malattia.

A quale dottore andare con le emorroidi per la prevenzione?

Ci sono molte domande logiche nel determinare le emorroidi:

  • Dove andare per le emorroidi?
  • Qual è la causa della malattia?
  • Quali sono i sintomi di questa malattia?
  • Quali sono le conseguenze?
  • Quale medico consultare le emorroidi?

Tutte queste domande possono essere risolte da un proctologo professionista. Darà istruzioni chiare e suggerimenti su come sbarazzarsi delle emorroidi. Poiché ulteriori misure, che non sono state menzionate sopra, possono essere chiamate:

  • Scleroterapia. Viene effettuato come iniezione di uno speciale farmaco riassorbibile alla fonte della malattia. Le emorroidi sono note per essere un tipo di vene varicose (vene varicose dell'intestino). Pertanto, le stesse misure possono essere utilizzate come nel trattamento di questa malattia in altre parti del corpo. L'efficacia di questo metodo non è sempre la stessa. Per alcuni, vi sono chiari progressi nel trattamento, e per alcuni, al contrario, potrebbe essere in peggioramento.
  • Fotocoagulazione mediante raggi infrarossi. Questo metodo è adatto per il trattamento di una forma debole della malattia. Inoltre, tale misura può essere utile per medici e pazienti nel caso in cui la normale coagulazione con medicazioni in gomma non funzioni. Il principio di funzionamento di questo metodo è il seguente: un emettitore a infrarossi è installato su emorroidi e brucia attraverso di esso. L'unico rischio di tale misura è che la ricorrenza dell'inizio della malattia è piuttosto alta.

Raramente accade quando una persona sopra i 50 anni non sviluppa emorroidi. Quale medico contattare con questo? Solo per il proctologo professionista. Solo lui sarà in grado di dare consigli accurati su ulteriori azioni per una cura completa.

Feedback e commenti

Per prima cosa, stabiliamo se hai davvero delle emorroidi

I sintomi che descrivi sono caratteristici del decorso cronico delle emorroidi con periodi di esacerbazioni. Per la sua presenza, è sempre necessaria qualsiasi ragione, che viene rilevata con un'attenta visita medica. Con la comparsa di qualsiasi, anche minori manifestazioni di emorroidi, devi immediatamente andare dal medico. Uno specialista esperto prescriverà l'esame necessario e fornirà il trattamento necessario. Per il verificarsi di emorroidi, è necessario un motivo specifico o una combinazione di diverse ragioni, che non sono difficili da determinare per un buon specialista. Questi possono includere:

  • Vene varicose di varia localizzazione;
  • Cattive abitudini (fumo, abuso di alcool);
  • Stile di vita sedentario;
  • Lavoro seduto;
  • La presenza di anomalie congenite della struttura dei vasi sanguigni, malattie simili in parenti stretti.

La probabilità di emorroidi è aumentata combinando due o più fattori.

I sintomi delle emorroidi sono caratterizzati, come hai descritto, da un inizio graduale con un aumento del dolore all'ano, un aumento delle emorroidi, che possono periodicamente cadere dall'intestino e quindi autolivellarsi. In questa fase, l'efficacia del trattamento conservativo (senza chirurgia) è piuttosto alta. La transizione a stadi più gravi di emorroidi è caratterizzata da prolasso di nodi di grandi dimensioni, dolorosi al tatto, non scomparendo indipendentemente. Inoltre, la progressione della malattia è indicata da un aumento della quantità di sangue secreto durante la defecazione.

Preparazione per l'esame da un proctologo

Quando si riferisce a un proctologo, il medico eseguirà sicuramente un'ispezione. Come per qualsiasi altra procedura, un esame del proctologo richiede una preparazione. Il requisito principale è quello di pulire l'intestino alla vigilia dell'indagine. L'uso più conveniente di clistere pulizia Microlax la sera e la mattina dello studio.

Assicurati di portare un asciugamano e salviettine umidificate. Ricorda tutte le manifestazioni della malattia e l'ordine del loro verificarsi. Porta la tua scheda ambulatoriale con i record di malattie croniche, interventi chirurgici, ecc.

È necessario determinare la causa di emorroidi e diagnosi differenziale con altre malattie del retto.

Dopo l'esame, il medico determinerà quale scenario trattare. Le emorroidi in fase iniziale sono ben trattate in modo conservativo. Ma è importante ricordare che il trattamento dovrebbe essere mirato a combattere la causa della malattia. Senza identificare le cause e eliminarle, si rischia solo temporaneamente alleviare i sintomi con il successivo sviluppo di recidiva della malattia con una nuova forza. L'uso di farmaci per le emorroidi deve essere accompagnato da:

  • Rifiuto di cattive abitudini;
  • Conformità con il regime di attività fisica;
  • Una dieta equilibrata;
  • Trattamento di malattie del sistema vascolare, infezioni, incluso intestinale.

La questione del trattamento chirurgico verrà sollevata dal medico solo in assenza di efficacia dal trattamento medico condotto.

Quando contattare un proctologo?

Una visita al proctologo è vivamente consigliata per l'esame nei casi in cui si noti:

  • Prurito anale, dolore all'ano;
  • La comparsa di tumori e nodi sporgenti vicino all'ano;
  • Sangue nelle feci di colore scuro o sotto forma di vene;
  • Scarica dall'ano (pus, muco, sangue);
  • Diarrea e stitichezza lunghe e frequenti (questo è particolarmente pericoloso se non sono causati dal cibo);
  • Urge a sgabello, che è falso;
  • Sensazione di corpo estraneo nell'ano.

Se trovi almeno un segno, sopra indicato, dovresti pensare alla tua salute. Soprattutto da quando sai quale medico contattare. Quasi tutti i casi di diagnosi precoce di emorroidi sono suscettibili di trattamento efficace e abbastanza rapido di emorroidi. Pertanto, dobbiamo immediatamente agire e non illuderci, sperando disperatamente che il problema si risolva da solo. Questo complicherà solo il trattamento. Rivolgendosi a uno specialista nel tempo, puoi liberarti definitivamente di problemi come le emorroidi e iniziare una nuova vita - senza esperienze e disagi.

Qualcosa sulle emorroidi

Prima di passare a quale dottore è necessario rivolgersi per iniziare il trattamento, è necessario sapere esattamente quali fattori possono contribuire allo sviluppo della malattia, nonché quali sintomi saranno in questo momento. I principali fattori predisponenti (cause) che possono causare lo sviluppo di emorroidi includono:

  1. Gravidanza. Molto spesso le emorroidi si sviluppano nelle donne durante la gravidanza, poiché la circolazione sanguigna cambia completamente, e nei periodi successivi il bambino stringe gli organi interni, il che complica il normale flusso di ossigeno e sostanze nutritive alle cellule
  2. Parto, così come il periodo postpartum. Durante il parto, il carico sugli organi pelvici, rispetto alla gravidanza, aumenta più volte, soprattutto al momento dei tentativi. E quindi spesso le emorroidi escono subito dopo il parto
  3. Sesso anale durante il quale le pareti possono essere danneggiate, e anche alcune vene scoppiano
  4. Pulizia frequente dell'intestino, specialmente durante la perdita di peso
  5. Lo stress. Certo, lo stress di per sé non influenza l'aspetto delle emorroidi, ma a causa del costante stress emotivo e fisico, la predisposizione aumenta. A volte c'è anche una tale caratteristica che durante un periodo di forte agitazione una donna soffre di diarrea o, al contrario, costipazione
  6. Sollevamento pesi
  7. Eredità. Nei bambini i cui genitori avevano emorroidi, la propensione a sviluppare emorroidi è alta. Pertanto, qualsiasi fattore negativo può influenzare questo.
  8. Malnutrizione, ovvero l'abuso di cibi piccanti e grassi, nonché l'assunzione di alimenti grossolani contenenti una piccola quantità di fibre
  9. Stitichezza frequente, che è pericolosa da tentativi costanti, così come la pressione delle feci sulle vene e sui vasi sanguigni
    Questi sono i motivi principali per cui una donna può sviluppare emorroidi. Dovresti prestare attenzione a loro e non abusare dello sforzo fisico, in modo da non provocare lo sviluppo della malattia.

sintomi

È molto importante prestare attenzione in tempo ai sintomi della malattia e rivolgersi immediatamente a uno specialista che effettuerà una diagnosi e una diagnosi complete. I principali sintomi delle emorroidi (sia interne che esterne) includono:

  • Spotting, che potrebbe essere minore e potrebbe essere forte. Quindi, alcuni pazienti notano che hanno notato una piccola goccia di sangue sulla carta igienica. Ma altri dicono che il sangue scorreva in un flusso sottile
  • Impurità di sangue nelle feci che parlano di emorragia interna
  • Perdita di nodi dall'intestino e questo sintomo è caratteristico delle emorroidi esterne
  • La sensazione di gravità e la presenza di un corpo estraneo nell'ano, che ogni giorno diventa più forte
  • Prurito e bruciore, che appaiono a causa di danni alle pareti interne dell'intestino, così come alla pelle esterna. A causa della forte pressione, la pelle è tesa e si possono formare microfratture (sia all'interno che all'esterno). E quindi queste sensazioni sorgono, che sono aggravate al momento di andare in bagno
  • Sensazioni dolorose nell'ano, che appaiono a causa della pressione sulle terminazioni nervose.
  • E il dolore può essere sia noioso che acuto. Alcuni pazienti dicono che può essere tollerato e non causa molto disagio, mentre altri dicono che a causa del forte dolore è impossibile condurre una vita normale

Quando compaiono i sintomi di cui sopra, dovresti contattare immediatamente uno specialista in quanto le emorroidi si sviluppano abbastanza velocemente e, se non trattate, si muoveranno verso un altro stadio più grave.

Quale medico tratta le emorroidi nelle donne

Molti deliberatamente non vanno da uno specialista, perché semplicemente non sanno chi è impegnato nel trattamento delle emorroidi. Prima di tutto, è necessario capire con precisione se si tratta di emorroidi. E per questo, presta attenzione a tutti i sintomi e confrontali con te stesso. Dopo che ci sono almeno una o due coincidenze, puoi andare dal medico. E qui arriva il momento più interessante. Poiché la maggior parte delle persone è imbarazzata per questo problema, e non c'è davvero nessuno da chiedere, l'escursione è posticipata.

Quindi, qui, il trattamento e la diagnosi di emorroidi prende proctologo. Questo medico è impegnato in esami, prescrive il trattamento, dà tutte le possibili raccomandazioni e cerca anche di sostenere il paziente. È vero, non tutte le cliniche hanno un proctologo, dal momento che la sua specialità e la sua direzione sono piuttosto strette, il più delle volte accetta sia in ospedale che in cliniche private a pagamento.

Scienza "Coloproctologia"

Poiché per la maggior parte delle persone il proctologo è semplicemente sconosciuto, è necessario prestare un po 'di attenzione alla specializzazione stessa. Circa 20 anni fa, un medico veniva chiamato semplicemente "proctologo". Ma nel 1997, per qualche ragione (ma si dice che a causa della maggiore accuratezza della descrizione), il medico è stato ribattezzato ufficialmente il "coloproctologo".

La coloproctologia è una scienza completa, il cui obiettivo principale è lo studio delle malattie del colon, nonché lo sviluppo di metodi e metodi di trattamento. Queste sono malattie ed emorroidi. Prima di diventare un coloproctologo, una persona deve ricevere un'istruzione in direzione di "Chirurgia" o "Medicina generale". Allo stesso tempo, ha bisogno di completare gli studi post-laurea nella specialità principale, e solo dopo di essere sottoposto a riqualificazione e diventare un coloproctologo.

Dopo la laurea, il medico riceve un certificato, dopo di che può iniziare a lavorare. Negli ambienti medici, la coloproctologia è considerata una delle scienze più complesse, perché un medico deve avere non solo la conoscenza del suo campo, ma anche conoscere l'intervento chirurgico, i metodi dell'anestesia e la terapia. Questo è il motivo per cui ci sono così pochi coloproctologi.

Responsabilità del coloproctologo

A seconda di dove lavora lo specialista, dipenderà dai suoi compiti. Inoltre, può avere un lavoro abbastanza versatile. Pertanto, il coloproctologo, che lavora in clinica, svolge i seguenti compiti:

  1. Esegue l'ammissione dei pazienti e conduce anche l'esame iniziale. L'ispezione può essere eseguita con entrambe le mani e strumenti speciali.
  2. Scrive un referral per i test, se necessario, e assegna anche una diagnostica aggiuntiva
  3. Fornisce una diagnosi accurata dopo aver ricevuto tutti i risultati di esami, analisi
  4. Prescrive il trattamento, che viene selezionato individualmente per ogni nuovo paziente in base alle caratteristiche del corpo, nonché alla complessità e alla facilità della malattia
  5. Conduce varie procedure chirurgiche, se gli consente di fare la qualifica e l'esperienza
  6. Scrive un riferimento ad un ospedale se è impossibile condurre un buon trattamento a casa.
  7. Controlla il processo di trattamento e, se necessario, lo modifica
  8. Tutte le azioni del coloproctologo sono dirette esclusivamente al rapido recupero del paziente e alla liberazione delle emorroidi.

Pertanto, se sembra che alcuni pazienti siano inviati in un ospedale solo per la loro riluttanza a trattare in regime ambulatoriale, non è così. Ci sono casi in cui il trattamento a casa (o trattamento conservativo, in generale) semplicemente non ha l'effetto positivo desiderato e la condizione rimane la stessa o peggiora. Il medico che lavora in ospedale svolge i seguenti compiti:

  • Accetta un paziente che è stato inviato per il trattamento in un ospedale
  • Esegue la sua diagnosi per confermare la diagnosi nella clinica
  • Sviluppa e organizza attività diagnostiche per chiarire l'estensione della malattia
  • Prescrive il trattamento, che dovrebbe alleviare le condizioni del paziente.
  • Controlla il processo di trattamento e monitora anche il cambiamento delle condizioni del paziente
  • Cambia il trattamento nel caso in cui nei primi giorni non ha dato risultati positivi. Inoltre, il trattamento cambia se il paziente ha lamentele, che sono caratteristiche del verificarsi di effetti collaterali da determinati farmaci.
  • Fornisce assistenza operativa in situazioni di emergenza
  • Completamente supervisiona tutte le azioni del personale infermieristico per quanto riguarda la conduzione della procedura e la cura del paziente.

Dopo che il trattamento ha dato risultati e il paziente si è ripreso, il medico attende che i miglioramenti siano corretti e, dopo l'esame, può dimettersi dall'ospedale e mandarlo a farsi curare a casa, in un'atmosfera più piacevole. Questi sono i compiti principali dei coloproctologi che si occupano del trattamento diretto di un paziente (conservatore).

Chirurgo Coloproctologo

Separatamente, è necessario parlare di coloproctologia, che svolge principalmente le funzioni di un chirurgo. Un paziente viene riferito a lui solo se il trattamento farmacologico non ha dato alcun risultato e il benessere del paziente si deteriora ogni giorno.

In questo caso, il chirurgo prende il caso. Sta già esaminando direttamente la situazione e scegliendo il metodo di trattamento che sarà più efficace in questo caso. Il chiropratico-coloproctologo esegue quanto segue:

  • Accetta un paziente per il trattamento sia dopo trattamento ambulatoriale o mentre in ospedale
  • Effettuare qualsiasi intervento chirurgico di qualsiasi complessità a livello ambulatoriale, cioè quando il paziente è arrivato alla procedura e se ne è andato a casa
  • Conduce il trattamento con metodi minimamente invasivi in ​​un day hospital, quando dopo la procedura una persona dovrà sdraiarsi per qualche tempo
  • Prescrive i farmaci nella sua specialità dopo l'intervento
  • Spesso i chirurghi-coloproctologi lavorano principalmente in ospedali e day hospital. E nelle cliniche prendi solo medici praticanti.

Quali specialisti possono ancora contattare

A volte capita che la città sia piccola e che non ci sia un coloproctologo in ospedale o in clinica. Questa specialità è piuttosto ristretta e, anche nelle grandi città, tutti i residenti hanno da tre a quattro medici con una tale specialità. Se la situazione non è in esecuzione e lo stato ti consente di andare dai medici della clinica, puoi passare a quanto segue:

  • Terapeuta. Naturalmente, il terapeuta non ispezionerà l'ano, ma sarà in grado di prescrivere farmaci che dovrebbero alleviare la condizione, così come sospendere lo sviluppo della malattia.
  • Chirurgo. Questo medico è il più competente nel campo della coloproctologia, perché prima di diventare un coloproctologo, i medici padroneggiano la specialità dei chirurghi e ricevono una conoscenza iniziale e secondaria delle malattie del colon. A seconda di come è qualificato un medico, sarà in grado di ispezionare l'ano (con le mani, senza ricorrere agli strumenti, dal momento che semplicemente non li ha) e di prescrivere un trattamento o di fare un rinvio all'ospedale
  • Ginecologo, specialmente se le emorroidi apparivano in una donna incinta. Molti ginecologi si trovano di fronte a tali lamentele e già sanno quale trattamento sarà ottimale e, soprattutto, sicuro sia per la madre che per il futuro bambino.
  • Certamente, è preferibile rivolgersi al coloproctologo, ma quando non c'è scelta, gli specialisti sopra menzionati sono pienamente in grado di prescrivere un trattamento.

Trattamenti di emorroidi

Se il coloproctologo ha diagnosticato emorroidi, prescriverà immediatamente un trattamento che dovrebbe aiutare a breve termine (specialmente se il paziente ha fatto domanda in modo tempestivo). Esistono diversi metodi per trattare una malattia:

  1. Conservativo, quando il trattamento viene effettuato con l'aiuto di droghe, l'azione principale è mirata non solo a eliminare i sintomi, ma anche a trattare il problema stesso.
  2. Metodi di trattamento minimamente invasivi, durante i quali l'impatto sui nodi stessi
  3. Più spesso, il medico cerca di iniziare con un trattamento conservativo, prescrivendo farmaci anti-infiammatori, antidolorifici (se necessario), farmaci per rafforzare i vasi sanguigni, così come creme e unguenti che aiuteranno a liberarsi dal prurito e dal bruciore.

Ma a volte a causa della negligenza della malattia, così come nel suo corso cronico, deve iniziare il trattamento con l'aiuto di metodi minimamente invasivi.

Trattamenti minimamente invasivi

Se con il trattamento conservativo tutto è più o meno chiaro (e i farmaci sono i meno spaventosi per i pazienti), i metodi di trattamento minimamente invasivi sono sempre allarmanti a causa della scarsa consapevolezza. Questi metodi includono:

  • Scleroterapia. Questo metodo di trattamento prevede l'introduzione nel sito emorroidario della sostanza che fa aderire e appiattire i vasi. Viene iniettato approssimativamente 1,5 ml di fluido. È vero, questo metodo è raccomandato per essere utilizzato solo se la persona non ha più di due emorroidi. Altrimenti, aumenta il rischio di forti dolori. Una seconda sessione di scleroterapia è consentita dopo 14 giorni.
  • Legatura con anelli di lattice. Questo metodo è utilizzato solo per le emorroidi interne. L'anello di lattice è posto sulle emorroidi infiammate, sulla loro base. Grazie a questo anello in lattice, l'alimentazione elettrica del nodo viene interrotta, quindi dopo un po 'scompare. Questo succede dopo circa 7 giorni. Per ottenere l'effetto migliore, a volte richiede una procedura diverse volte.
  • Fotocoagulazione. Una punta speciale che irradia energia calda viene applicata al nodo. Agisce direttamente sulle emorroidi, provocandone il desolamento e l'incollaggio delle navi. Durante la procedura, la punta viene portata al nodo da quattro a sei, a seconda della dimensione.
  • Crioterapia. Durante la procedura, il nodo viene esposto a un effetto di congelamento per tre minuti. Dopo che inizia a scongelarsi, il nodo muore e una ferita si forma al suo posto. Il congelamento è più spesso eseguito in anestesia locale, in quanto provoca dolore.

Di norma, i metodi di trattamento minimamente invasivi non richiedono l'uso dell'anestesia, ma se necessario, alla persona verrà somministrata l'anestesia epidurale o l'anestesia generale.

Separatamente, si deve dire che sia nelle donne che negli uomini il coloproctologo prende il trattamento delle emorroidi. Quando compaiono i primi sintomi della malattia, è necessario rivolgersi a lui, e lui, a sua volta, condurrà un esame e prescriverà il trattamento corretto e appropriato, tenendo conto di tutte le caratteristiche individuali dell'organismo.

Come curare le emorroidi a casa dirà il video:

Dillo ai tuoi amici! Racconta questo articolo ai tuoi amici nel tuo social network preferito utilizzando i pulsanti social. Grazie!

Le emorroidi sono una malattia di cui non vuoi parlare

Prima di scoprire a quale specialista fissare un appuntamento, devi scoprire che tipo di malattia sono le emorroidi, quali sono i suoi sintomi principali e confrontarle con i tuoi sentimenti.

Le emorroidi sono una malattia comune associata alla stasi del sangue nei vasi venosi del retto, che porta alla formazione di coni, le cosiddette emorroidi. La malattia ha diverse fasi, le fasi iniziali sono quasi asintomatiche e durante questo periodo pochissime persone cercano aiuto medico.

Senza trattamento, la malattia progredisce, i nodi crescono di dimensioni, sanguinano e cadono dall'ano. In questa fase, la malattia del paziente è disturbata da dolore ricorrente, di intensità variabile, prurito e bruciore nel retto, sanguinamento minore.

Le ultime fasi sono molto difficili. I nodi cadono e non possono essere riposizionati, il sanguinamento pesante porta all'anemia, il dolore grave non consente di condurre una vita normale, privare il sonno e il riposo. In questa fase, il problema può essere risolto solo con metodi chirurgici.

Cosa dovrei cercare per cercare prontamente assistenza medica?

I primi segnali da non perdere includono:

  • Segni sanguinanti su lino, carta igienica e feci;
  • Sensazione di pienezza nel retto;
  • Prurito, bruciore vicino all'ano;
  • Dolore nella defecazione.

Fai attenzione! Non automedicare. Uno qualsiasi di questi sintomi è possibile con altre malattie - paraproctiti, tumori e polipi intestinali, varie infiammazioni. La diagnosi corretta può essere fatta solo da uno specialista qualificato.

Quale medico cura le emorroidi nelle donne in clinica

Indipendentemente dal genere, il trattamento delle malattie del retto, comprese le emorroidi, viene eseguito dai proctologi. È così che sono stati chiamati fino agli anni '90 del secolo scorso. Allo stato attuale, le malattie dell'intestino crasso sono state coinvolte nel campo di studio di questi specialisti e la specialità è stata chiamata coloproctologia ei medici sono chiamati coloproctologi.

Un medico - coloproctologo - è un terapeuta, chirurgo e anestesista in una sola persona. Negli ambienti medici, la coloproctologia è considerata una delle scienze più complesse, questi medici hanno qualifiche molto alte.

Nelle grandi città, così come nelle cliniche distrettuali, ci sono medici - coloproctologi, e spetta a loro fissare un appuntamento quando vengono rilevati i sintomi delle emorroidi.

Cosa attende il paziente alla reception di questo specialista?

  • Prima di tutto, il medico - coloproctologo chiederà i motivi della visita e ascolterà attentamente i reclami del paziente.
  • Quindi viene eseguito un esame primario dell'area del canale vicino e un esame rettale digitale. Permette di identificare crepe e piaghe intorno all'ano, vedere i nodi, lesioni della mucosa.
  • Se il medico ha dei dubbi sulla diagnosi, prescrive un esame strumentale. Viene eseguito utilizzando un anoscopio - uno speciale specchio anale. L'esame viene eseguito sulla poltrona proctologica e non provoca le sensazioni dolorose del paziente. L'anoscopia rivela nodi, polipi, fistole e tumori del retto.
  • In presenza di sintomi che indicano patologia, viene prescritta la rettoscopia - lo studio dell'intestino con un dispositivo speciale, il rektoskop, che viene inserito nell'ano. Il dispositivo è dotato di un sistema di illuminazione e di un'ottica di ingrandimento. L'immagine viene visualizzata sullo schermo del computer. Se si sospetta una neoplasia maligna, un materiale bioptico viene raccolto utilizzando un proctoscopio. Lo studio è indolore, tuttavia, su richiesta del paziente, può essere utilizzata l'anestesia locale.

Dopo l'esame, per confermare la diagnosi, il medico dà la direzione delle prove e prescrive il trattamento. Il più delle volte, con un trattamento tempestivo in clinica con il coloproctologo, il trattamento viene effettuato con metodi conservativi usando medicine tradizionali, supportate da ricette di medicina tradizionale.

In alcuni casi, per il trattamento delle emorroidi vengono utilizzati metodi minimamente invasivi: procedure non chirurgiche eseguite su base ambulatoriale.

I più popolari sono:

  1. Scleroterapia - l'introduzione direttamente nel sito di una sostanza speciale che causa l'adesione dei vasi sanguigni;
  2. Fotocoagulazione - svuotamento dei nodi con l'aiuto di energia termica;
  3. Legatura con anelli di lattice - cessazione del flusso sanguigno e nutrizione al sito pizzicandolo alla base;
  4. Crioterapia: impatto sul nodo con basse temperature;
  5. Rimozione laser delle emorroidi.

L'efficacia del trattamento minimamente invasivo delle emorroidi è fino al 90%. Sono indolori e non richiedono un paziente in ospedale. La scelta di un particolare metodo di trattamento viene effettuata dal medico dopo l'esame.

Cosa fare se non c'è un proctologo

Sfortunatamente, la coloproctologia è una specialità molto ristretta e ci sono pochi specialisti in questo profilo. Anche nelle grandi città, tendono a ricevere nei grandi centri medici. Come essere in caso di arrivare al proctologo non è possibile? Quale dottore contattare?

Se la malattia è in corso e il paziente ha emorroidi negli ultimi stadi, allora la soluzione migliore sarebbe il trattamento nell'unità di degenza chirurgica. Medici - i chirurghi, e in alcuni casi, i rianimatori decidono su un metodo di trattamento, il più spesso operativo.

Quando la malattia è appena iniziata e c'è l'opportunità di andare in clinica, puoi contattare i seguenti specialisti:

  1. Chirurgo. Tutti i chirurghi nel processo di apprendimento studiano le malattie del retto, comprese le emorroidi. Nelle condizioni di una clinica ordinaria, un chirurgo può condurre solo un esame visivo o digitale, prescrivere un trattamento o inviarlo ad un ospedale.
  2. Terapeuta. Il terapeuta non esaminerà il retto, ma prescriverà farmaci per alleviare la condizione, raccomanderà una dieta moderata e darà anche indicazioni per i test di laboratorio nell'ambito delle sue competenze.

Caratteristiche di emorroidi nelle donne

Sebbene sia gli uomini che le donne sono ugualmente malati di emorroidi, ci sono una serie di ragioni per il verificarsi di questa malattia, che sono tipiche delle donne:

  • Poiché le emorroidi si verificano a causa del ristagno di sangue nei vasi, una lunga permanenza in posizione seduta, nonché costantemente sulle gambe, contribuisce al suo sviluppo. Questo è il motivo per cui gli impiegati - contabili, cassieri, segretari, oltre a venditori e parrucchieri sono a rischio.
  • I problemi di sovrappeso preoccupano le donne molto più spesso degli uomini. Gli amanti di diete non sistematiche e di fame sono a rischio di avere problemi con la motilità e, di conseguenza, le emorroidi.
  • La corsa del sangue agli organi pelvici durante le mestruazioni può innescare l'insorgenza della malattia.
  • Durante la gravidanza, il futuro bambino, mentre cresce, mette sotto pressione gli organi interni, aumentando il carico sui vasi.
  • I tentativi durante il parto possono causare la perdita di emorroidi e sanguinamento.

Date queste caratteristiche delle emorroidi femminili, quale specialista dovrebbe essere consultato in aggiunta al proctologo?

A cui il medico chiede emorroidi durante la gravidanza

Il trattamento delle emorroidi durante la gravidanza non è un compito facile. Da un lato, è necessario aiutare una donna, e dall'altra - non danneggiare il nascituro. Alcuni preferiscono coraggiosamente sopportare il disagio e non andare in strutture mediche. Questo non è assolutamente accettabile.

Importante sapere! Le emorroidi durante la gravidanza si sviluppano rapidamente e rapidamente vengono trascurate. Il trattamento deve essere effettuato, soprattutto perché i farmaci moderni possono far fronte alla malattia senza causare danni al feto.

A quale dottore rivolgersi al delicato problema di una donna incinta? Prima di tutto, il ginecologo o ostetrico che osserva il paziente. Egli valuterà l'entità della malattia e lo indirizzerà a uno specialista, coloproctologo o chirurgo.

Sarà utile consultare un medico - flebologo, che è impegnato nella diagnosi e nel trattamento dei vasi sanguigni, poiché le emorroidi sono malattie delle vene.

È possibile fissare un appuntamento con un nutrizionista, poiché l'alimentazione e la dieta corrette durante la gravidanza aiutano a normalizzare il tratto gastrointestinale e ridurre al minimo il rischio di emorroidi.

Si consiglia a una donna incinta di visitare uno specialista in fisioterapia. Una serie di esercizi opportunamente scelti contribuisce ad aumentare la circolazione del sangue e previene il ristagno di sangue nei vasi.

Importante sapere! Per evitare spiacevoli conseguenze durante la gravidanza, tutti i medicinali e la medicina tradizionale dovrebbero essere prescritti da un medico.

A cui il medico chiede emorroidi dopo il parto

Nella stragrande maggioranza dei casi, le emorroidi, non curate durante la gravidanza, sono aggravate durante il parto. Tuttavia, a volte il punto di partenza della malattia può essere il processo generico stesso. Le emorroidi che si sono manifestate nel periodo postpartum indeboliscono il corpo che non si è ancora ripreso dalla gravidanza.

Il sistema immunitario della donna è esaurito, a parte l'allattamento al seno. Ciò contribuisce all'esacerbazione delle emorroidi, aumenta la probabilità di anemia, paraprocitite, tromboflebite. È necessario non trascurare la malattia e fissare un appuntamento con uno specialista.

Quale medico ti aiuterà? Come in tutti gli altri casi, la soluzione migliore sarebbe quella di consultare un coloproctologo qualificato. Se non puoi visitare questo dottore, devi registrarti con un chirurgo o un terapista. Poiché le medicine assunte per via orale possono entrare nel corpo di un bambino con latte, è necessario coordinare il loro ricevimento con il dottore - pediatra, osservando il bambino.

Nel periodo postpartum, se non vi è alcuna necessità particolare, per il trattamento delle emorroidi, è meglio usare preparati topici - candele, unguenti, creme. Per evitare la stitichezza, aggravando la malattia, è necessario organizzare correttamente il cibo, anche negli alimenti dietetici ricchi di fibre. Inoltre, le giovani madri hanno bisogno di camminare di più all'aria aperta ed eseguire esercizi fisici per rafforzare i muscoli addominali.

Va ricordato che le emorroidi sono una malattia grave. E dovrebbero essere trattati da specialisti, dal momento che il trattamento è prescritto individualmente per ogni caso specifico. Dalla tempestività del trattamento al medico è più dipendente da quanto velocemente si può sbarazzarsi di una malattia spiacevole.

Cos'è la proctologia

Secondo le definizioni mediche, la proctologia è una branca della medicina che studia le malattie del retto con organi adiacenti. La terminologia moderna usa spesso la parola coloproctologia, perché questo nome è più accurato a causa dello studio di esso e del colon. La scienza è impegnata nell'identificazione delle malattie dell'area anale.

Sulla base di questo, il medico che cura le emorroidi è un proctologo o coloproctologo. Il campo di attività degli specialisti è diviso in chirurgia e terapia. La parte chirurgica risolve le domande sulla condizione di emergenza del paziente (sanguinamento, suppurazione, perforazione, prolasso dei nodi) e la parte terapeutica del resto. I medici curano colite, infezioni intestinali, vermi contagiosi e malattie parassitarie.

Chi è un proctologo

Sulla base della definizione dell'area di lavoro, il proctologo è colui che tratta le emorroidi e non solo nei giovani, negli anziani e in altri pazienti. Il campo del suo lavoro include numerose malattie, oltre alle malattie infettive, del colon, del retto, della regione perianale. Proctologist o coloproctologist tratta:

  • ragadi anali;
  • emorroidi;
  • fistole;
  • incontinenza fecale;
  • poliposi, ulcere, colite;
  • paraproctite, cisti coccigea;
  • anomalie, patologia, perdita, cancro.

Ogni appello al proctologo inizia con un sondaggio per i reclami e l'esame proctologico. Viene effettuato con il metodo dito-rettale, si possono usare strumenti, endoscopi, ultrasuoni e raggi x. Le indicazioni dell'appello al proctologo sono i seguenti sintomi:

  • diarrea cronica, stitichezza;
  • dolore nel canale anale;
  • urti intorno all'ano, gonfiore;
  • sangue dopo le feci e nelle feci;
  • scarico mucoso o purulento, arrossamento dell'ano;
  • prurito acuto, sensazione di corpo estraneo all'interno;
  • uscita dei nodi verso l'esterno;
  • emorroidi durante e dopo la gravidanza;
  • sovrappeso, stile di vita sedentario, vecchiaia - per la prevenzione della prevenzione delle emorroidi.

A cui il dottore si rivolge per le emorroidi

Dopo aver esaminato il paziente, il medico che cura le emorroidi determina la diagnosi, e per liberarsi da lui prescrive la terapia farmacologica, la dieta, limita l'attività fisica. Questo è adatto per le prime due fasi, che sono caratterizzate da piccoli dolori, la possibilità di ridurre le emorroidi per conto proprio. Supplementi, unguenti, supposte, venotonics, coagulanti, agenti emostatici e agenti vasocostrittori sono anche prescritti per loro.

Quale medico tratta con successo le emorroidi nei casi più gravi? Chirurgo coloproctologo. Dopo l'ispezione, condurrà un'operazione. Può essere prescritta una risoluzione minimamente invasiva o una ectomia emorroidaria (rimozione di una parte del retto). Quest'ultimo è prescritto quando è impossibile usare la scleroterapia, la legatura, la disarterizzazione o la coagulazione. I vantaggi della rimozione chirurgica dei nodi includono una bassa percentuale di recidive.

Quale medico tratta le emorroidi nelle donne

Se le emorroidi si verificano nelle donne, è necessario contattare il proctologo con un alto livello di competenza. Studia le malattie dell'intestino diretto, è in grado di sviluppare un metodo di trattamento. Le cause delle emorroidi nelle donne sono la gravidanza, il parto, l'esercizio fisico pesante, l'ereditarietà, lo stile di vita sedentario. C'è ristagno di sangue, i corpi cavernosi aumentano di dimensioni, il dolore si manifesta.

Quando si sceglie quale medico contattare con emorroidi, quando non vi è alcun accesso ambulatoriale al proctologo o coloproctologo, si dovrebbe visitare un terapeuta in clinica. Diagnosticherà, scriverà farmaci che allevia il dolore con l'infiammazione, parla di trattamenti disponibili. In caso di emergenza, dovresti andare immediatamente dal chirurgo: solo lui sarà in grado di eliminare la perdita dei nodi.

Quale medico tratta le emorroidi negli uomini

Quando le emorroidi si verificano negli uomini, i pazienti sono imbarazzati per andare dal medico. Questo è sbagliato, perché il trattamento tempestivo tratta le fasi iniziali del processo infiammatorio in modo indolore. Con la progressione della fase avanzata portare disagio, minacciare pericoli sotto forma di cancro, fistola, paraprocitite. Possono essere curati solo con l'intervento chirurgico.

A quale dottore andare con le emorroidi di un uomo, non causa domande. Questo è un proctologo che intervisterà il paziente sui reclami, condurrà un esame, prescriverà un trattamento. Durante un esame rettale-rettale, il medico rileva inoltre la presenza di polipi, valuta le condizioni della prostata, rileva i nodi. Il trattamento è prescritto per tipo e taglia - farmaco o operativo.

Articoli Su Varici